Categorie
Ada Knight Dominatrice di Poteri Erica Kay Knight New York

Kay Knight dice ad Ada Knight quando si sono manifestati i suoi poteri

donna-con-una-spada,-guerriera-159366

Kay Knight aveva visto che sua figlia Ada Knight era molto felice di sapere queste e per renderla più felice le disse quale è stato l’ evento che ha dato inizio a tutto . Kay e Ada erano ancora sul divano e prima di parlare di questo evento Kay guardo sua figlia – prima che io ti dica questa cosa . Devi sapere che la storia che sto per dirti riguarda droga , alcol e purtroppo stupro . Ada era pronta a sentire la storia – sono pronta , parti quando vuoi . Kay si mise più comoda sul divano e poi si mise a raccontare la sua storia – A quell’ epoca avevo 19 anni , andavo a feste e bevevo non molto ma bevevo . Un giorno ero andata a bere con la mia migliore amica Erica in un locale a New York ed era molto famoso e molto popolale . Li dentro mi aveva trascinata Erica e diceva – tanto domani non dobbiamo fare nulla ci possiamo pure scolare qualche bicchiere e poi forse succede qualcosa di bello o di brutto e anche se succede ce ne dimentichiamo . Io ero li e decisi di entrare – e va bene però io non beve molto . Se succede qualcosa di bello o di brutto qualcuno deve riportare il tuo culo sano e salvo a casa e Erica non ci penso proprio a fare come dicevo io cioè bere solo due bicchieri . Io avevo bevuto solo due bicchieri e mi ero fermata li coso la poteva riaccompagnare a casa . Invece Erica si era scolata tutta la bottiglia di tequila e purtroppo non andò a finire bene . Un ragazzo aveva messo dentro la tequila che  Erica aveva bevuto una droga che le stava facendo chiudere gli occhi e non la faceva reggere in piedi . Grazie a questo la porto nel vicolo e la stava per violentare . Ma io li avevo visti andare li nel vicolo che era buoi , molto freddo . Io usci dalla porta sul retro ed ero nel vicolo . Mi girai e  vidi il ragazzo che stava bruciando i vestiti della mia migliore amica in un falò che aveva accesso e poi stava per fare del sesso con lei e non era consensuale . Io mi arrabbiai molto a vedere quella scena e non so come  riusci a controllare le fiamme ma solo per pochi minuti e poi tutto precipitò . L’ uomo per colpa mia aveva la faccia metà bruciata e invece Erica non aveva nulla di bruciato .  Una volta che la mia amica si riprese vide che l’ uomo aveva la faccia bruciata e lei era mezza nuda . Erica mi guardo – perchè gli hai fatto questo ? . Io le misi la mia giacca addosso – lui aveva messo una pillola dentro la tequila e voleva violentarti . Io non ci ho visto più e gli ho bruciato la faccia con le fiamme . L’ ho fatto per te se non mi più vedere mi va bene . Io me ne stavo andando e Erica mi fermo e mi abbraccio molto forte – grazie amica mia . Adesso andiamo via prima che si rialza e se la prende con tutti e due . Ecco come io ho scoperto i miei poteri .

 

Categorie
Ada Knight Ada Neri Aldo Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri New York Universing Universo

Aldo Neri

La differenza tra Ada Neri e Aldo Neri era il posto in cui abitavano . Ada era nata dentro l’ Universing e aveva una famiglia . Invece Aldo Neri era nato e vissuto dentro New York . Ci era nato e sapeva di tutti i pericoli che potevano succedere li perché li vedeva dal vivo . Lui questi pericoli li vedeva dal vivo ogni giorno . Ada li aveva solo sentiti dire ma non li mai visti dal vivo e quindi non sapeva come era dal vivo . Aldo invece lo sapeva molto bene . Aldo non poteva andare dai suoi genitori per poi essere spiegato le cose crudeli che aveva visto con i suoi occhi da bambino . Quando sei un bambino ci sono cose nude e crude e non devono essere viste . Aldo non poteva chiedere niente ai suoi genitori perché si erano suicidati . Aldo quando ebbe 9 anni apri la sua mano durante la colazione e vide che delle fiamme che non bruciavano la sua mano erano apparse dentro la sua mano . Aldo non ci poteva credere , invece i suoi genitori non videro questa cosa come un modo per aiutare la gente . Aldo aveva visto che poteva controllarlo se voleva e cosi poteva aiutare gli altri dentro New York . Ma i suoi genitori videro Aldo Neri come un mostro e non stavano pensando a salvarlo ma stavano pensando a cosa fare per non essere considerati dalla gente una volta per tutte “ I Genitori del Mostro “ . Secondo loro aveva il figlio che aveva dei poteri non era una cosa da onorare ma una cosa che portava vergogna . Andarono in cucina una sera quando il piccolo Aldo stava dormendo profondamente .Erica era li seduta su una sedia – non possiamo vivere con un figlio che ha dei poteri . Se lo vengono a sapere tutti per noi è finita . Tutti avranno paura di noi . Erica e Jake non decisero di uccidere Aldo ma si suicidarono e cosi sarebbe stato il problema di un altra famiglia . Loro se ne andarono quella sera . Aldo senti due colpi di pistola quella sera . Si alzo dal letto con calma senza nessuna fretta . Per colpa di quei due spari l’ aria era divenuta fredda come non mai . La casa era divenuto un grande igloo e Aldo aveva paura . Aveva paura di andare li senza luce . Apri la sua mano e le fiamme apparirono scese dalle scale giù con calma e vide i corpi dei suoi genitori per terra . Capi che erano morti e poi andò a prendere il telefono di casa . Una volta fatta la chiamata se ne andò da quella casa visto che non sapeva cosa sarebbe successo a una persona con i poteri .

Due anni dopo

Aldo se ne era andato di casa due anni fa e aveva deciso di usare i suoi poteri per il male . Prima di usare i suoi poteri per il bene decise di andare per il male . Visto che nessuno aveva fermato i suoi genitori quel giorno , Aldo aveva deciso di usare i poteri per prendersi qualcosa in cambio . Mentre era per le strade di New York vide una donna che stava per essere violentata da una persona . Io e Ada eravamo sul tetto del palazzo ed ero anche dentro la mente di Aldo . Dentro di lui c’ era del bene – lo so che dentro di te c’ e bene . Hai paura . Lo capisco ma non puoi sentirti in colpa per quello che hanno fatto i tuoi genitori quel giorno . Tu hai la tua vita , i poteri sono i tuoi poteri . Aldo era li che sentiva quello che dicevo – perché di dovrei dare retta ? . Io appari davanti ad Aldo e con me c’era Ada Knight la mia collega – pure io so che cosa stai passando . Ma tu vuoi usare i tuoi poteri per il male . Non dicevi che volevi usare i tuoi poteri per il bene . Lo puoi fare ancora . Puoi usare i tuoi poteri per salvare quella ragazza . Ha tutta la vita davanti e la potrebbe perdere . Aldo vide la notte in cui morirono i suoi genitori e deciso di andare contro il loro odio. Aldo era li dentro la sua mente e fece in modo che il loro odio non lo potesse controllare perché capì che poteva usare il suo potere per fare del bene . Io e Ada riuscimmo a farlo diventare una persona diversa da come era un tempo . Adesso lui era un eroe , lo doveva diventare ancora ma lui quella sera fece il primo passo salvare quella ragazzina . Dopo un anno lui riusci ad arrivare dentro l’ Universing e arrivo vicino alla Statua della Libertà . Li vide Ada Neri che era triste e sola . Decise di esserle amica e poi fece una cosa che le frullava in testa e sarebbe a dire fuochi di artificio sulla Statua della Libertà . Li sotto quel cielo fatte di stelle e luci di un grande calore scoppio il loro grande amore .

Categorie
Aurora Holmes First High School Stella Ferrante Stella Ferrari Welma Price

Stella Ferrante interroga Welma Price

 

kar3uu

Welma Price entro dentro l’ ufficio della preside che per tutti era il luogo peggiore visto che se vieni convocato li significa che sei nei guai . Welma si era seduta sulla poltrona che era bella comoda e che proveniva dalla Francia . Welma era li e non vedeva l’ ora di sapere cosa voleva da lei la preside . Stella inizio a pensare cosa dire a Welma per spaventarla e cosi lei diceva subito quello che aveva fatto ad Aurora . Welma vide che la sua preside ci stava ancora pensando e cosi inizio lei a parlare -. So che sta pensando . Ecco una persona con i poteri del fuoco ha perso il controllo si è fatta dominare dai suoi poteri ed è divenuta una piromane assassina . Tutti stanno pensando questo ma io non ho fatto niente ad Aurora glielo posso giurare . Dall’ occhio sinistro di Welma usci una lacrima e se la tolse con calma . Stella era li e senti tutto quello che diceva Welma – ma non le hai dato un pugno in faccia l’ altra volta ? . Welma non si ricorda di quel pugno in mensa – io non le ho dato nessun pugno . Al massimo l’ ho guardata con uno sguardo pieno di rabbia ma darle un pugno mai . Welma ci mise un po’ a capire e poi diede un piccolo pugno contro la scrivania – maledetto . Maledetto . Stella si giro visto che era li di spalle e poi disse – se lo stai dicendo a me ti posso mandare in punizione e toglierti i poteri per un po’ . Welma si schiarì la voce e poi si alzo – non sono stata io a darle quel pugno ma so chi è stato . Stella lo voleva sapere chi aveva dato quel pugno ad Aurora un mese fa – chi è stato a dare quel pugno ad Aurora ? . Welma ci penso un attimo visto che c’ erano un sacco di studenti – il suo nome è Micheal Trust ha 19 anni e ossessionato nel conquistare Aurora . Sta facendo questo per farmi passare come una cattiva . Stella si alzo e vide il look di Welma – per come sei vestita lo sembri già una persona cattiva . Molte persone ti hanno detto che devi cambiare look ma tu non vuoi . Questo spetta a te ma sta attenta se continui ad avere un look del genere invece di una eroina tutti ti scambiano per una cattiva . Welma vide che Stella era vicina e la guardo negli occhi – e quello che voglio . Nel senso se vedo una rissa tutti pensano che io sia li per dare un pugno alla vittima ma invece io sconfiggo il nemico facendo finta di essere la nemica e invece sono eroina . Stella vide che davanti a se aveva una eroina molto in gamba e poi le dissi – non è che non mi fido di te e di quello che mi hai detto ma lo voglio leggere dalla tua mente . Welma si mise seduta sulla poltrona e si fece leggere la mente dalla Preside Stella Ferrante . Vide che lei nel momento del pugno che avevano dato ad Aurora la vera Welma era in bagno . Poi entro dentro la sua mente per vedere questo fatto di essere una eroina . Vide che lei entrava come una persona che voleva fare del male alle sue vittime ma poi attaccava il vero nemico e lo metteva a terra . Stella vide che Welma aveva salvato un sacco di persone da assalti e da aggressioni . Alla fine andò verso ieri per vedere se aveva fatto del male ad Aurora e vide che lei quel giorno non l’ aveva vista proprio . Poi andò a stamattina e vide che stava aspettando li fuori fino alle 9 . Una volta finito di leggere la mente di Welma prima di lasciarla andare via da li e poi dire a tutti che lei non aveva fatto del male ad Aurora Holmes – perché hai aspettato fino alle 9 prima di entrare . Welma era vicino alla porta e quando senti la domanda della sua preside rispose subito – stavo aspettando Aurora Holmes . Io e lei ogni giorno arriviamo sempre per primi . Anche se gli altri dicono che non mi piace non è vero . Noi la mattina facciamo una sfida di velocità per vedere chi arriva prima a scuola . Oggi sono arrivata prima io a scuola e quando non ho visto Aurora ho deciso di stare qui per vedere se Aurora arrivava oppure no . Quando ho visto che erano le 9 e lei non veniva più sono andata a lezione . Adesso mi scusi devo andare a cercare con gli amici di Aurora la mia futura amica . Stella vide che Welma voleva essere amica di Aurora e la lascio andare . Prima di farla andare Stella disse a tutti attraverso l’ interfono – Potete stare tranquilli Welma Price non ha fatto del male ad Aurora Holmes . Non è stata lei , quindi vi potete ancora fidare di lei e del suo istinto da eroina . Le ho letto la mente e visto io di persona se era tutto vero e quello che mi ha detto e tutto . Welma prima di lasciare l’ ufficio della Preside Stella Ferrante – grazie per questa cosa . Adesso posso tornare a trovare Aurora Holmes senza essere guardata come una criminale da tutti .

 

Categorie
Angela Ferrante Aurora Holmes Bethany Ferrante First High School Stella Ferrante Stella Ferrari Universing Universo

Stella Ferrante sente le voci su Welma Price

 

kar3uu

Stella Ferrante oltre al telefonino che aveva ricevuto quando aveva 28 anni non solo da Angela Ferrante ma anche dalla sua dolce nipotina Beatrice Ferrante . Quel giorno Stella ottenne anche il potere di leggere nel pensiero della gente . Fu Angela a darle quel potere perché gli poteva servire nel futuro . Stella era nel suo ufficio e stava li a pensare se doveva chiamarmi subito oppure aspettare un po’ . Due ragazze passarono vicino all’ ufficio di Stella . Erano due ragazze adulte e dentro la mente avevano dei pensieri di paura . Stella era li nel suo ufficio e seduta sulla sua sedia con le gamba una sopra l’ altra e lesse in modo accidentale la loro mente . Vide che nella mente di entrambe le ragazze c’ era un incubo che era ricorrente da poco tempo . La protagonista di questo incubo non erano queste ragazze che erano felici ma avevano paura per colpa di questo terrificante incubo . Il sogno era in un bosco che era molto bello e dove si poteva stare in santa pace . Li c’ era una donna che era davanti a un corpo carbonizzato . Stella era li nel sogno e adesso era dentro la sua mente e adesso lo poteva muovere come voleva . Poteva vedere tutto quello che succedeva li e pure il passato . Stella decise di vedere il passato e vide che una donna aveva preso per i capelli una ragazzina . Stella cambio prospettiva e vide che erano Welma Price e Aurora Holmes . Andò in avanti con il sogno e vide che la stava portando in un luogo dove nessuno poteva sentire le sue urla . Vide che Welma butto Aurora a terra come se fosse uno straccio e lei inizio a piangere li a terra – per favore voglio tornare a casa . Welma era li e le diede un pugno – tu a casa non ci torni mai più . Tutti sanno che sono una eroina e adesso che hai scoperto che sono una persona cattiva nessuno lo deve scoprire . Io devo continuare ad essere per tutti una grande eroina . Stella vide che quella era solo un sogno che aveva una ragazza della sua scuola e cosi decise di vedere se pure gli altri avevano sogni del genere . Tutte le persone dentro la First High School facevano sogni del genere visto che avevano paura che Aurora poteva essere stata uccisa da Welma Price oppure . Stella nel sogno di questa studente di nome Erica che aveva 19 anni , capelli tra il blu e rosso e aveva il potere di volare . Stella grazie al suo sogno aveva visto che Welma aveva fatto qualcosa ma si ricordò che era un sogno e cosi decise di procedere con calma . Non la accusava ancora visto che prima voleva vedere se aveva fatto qualcosa di male oppure ad Aurora . Anche se aveva visto fare una cosa in un sogno , doveva vedere se questa cosa era successa oppure no nella realtà . Stella prese il telefono che era sulla sua scrivania e che era pure un auricolare in tutta la scuola e a gran voce disse – Welma Price si deve presentare dalla Preside subito . Welma sapeva che se scappava poteva far capire a tutti che era la colpevole ma invece di scappare andò da Stella Ferrari Ferrante e la affronto in pieno volto senza nessuna paura . Welma non aveva paura di niente e quindi non si mise paura nemmeno se aveva davanti a se Stella Ferrante .

 

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Londra Universing Universo

Serena Hall

250px-AidenRender

La Storia della famiglia Hall inizia a Londra e poi continua dentro l’ Universing . A Londra tutti odiavano le persone con i poteri perchè non c’erano ancora persone che vedevano le persone con i poteri persone e non mostri da uccidere e da abbattere . Erica e Eric Hall erano li a Londra e stavano cercando di tenere il loro segreto al sicuro . Loro avevano dei poteri e per il momento nessuno li aveva scoperti ma sapete come succedono queste cose e alla fine i segreti si scoprono . Eric non aveva detto a nessuno dei suoi poteri e non li usava mai a mano che non c’ era un problema . Eric vedeva che la sua famiglia aveva fame e aveva bisogno di cibo . Allora usci e decise di usare i suoi poteri per prendere una o due mele per salvare la sua amata Erica visto che aveva fame ed era incinta . Eric era li vicino al negozio di Robert un uomo bello piazzato , pochi capelli in testa e non vedeva bene i ladri che rubavano nel suo negozio . Eric prese tutto quello poteva e poi scomparve nella più profonda oscurità visto che aveva paura di Robert  . Robert girava con una mazza in mano e non vedeva l’ ora di prendere qualche ladro e dargliela in testa per provarla e vedere se funzionava oppure no . Una volta che Erica ebbe finito di mangiare Robert vide che dal suo negozio erano scomparse alcune cose e prese il suo cane che era bello grosso e davvero molto forte . Una volta preso fece analizzare il terreno e in pochi minuti trovò il ladro . Stava per dargli una cosa in testa una volta entrato in casa e poi si fermo quando vide che la sua donna era incinta e la casa era molto brutta . Robert fermo il suo cane – fermo . Non li uccidiamo . Adesso loro vengono con noi nel mio negozio e vivono li per un pò . Erica e Eric non potevano andare ancora nell’ Universing visto che non avevano gli occhi della fenice e non avevano trovato un portale per andarci . Robert aiuto Eric a portare sua moglie nel negozio e da li in poi Eric e Erica lavorarono con lui . Eric adesso era al sicuro e una volta al sicuro era divenuto spavaldo e meno attento . Quando nacque Serena in una notte molto fredda e molto oscura Robert prese tutta la legna che aveva e fece in modo che la piccola Serena rimase al caldo . Erica vedeva che Serena piangeva davvero molto e Erica la coccolava davvero molto per calmarla . Erica guardo tutti e disse – lasciate che vi presenti Serena Hall . Per una bambina controllare i propri poteri e differente da una persona adulta e quindi per loro serviva un nuovo posto dove stare . Robert lo sapeva e decise di fare l’ unica cosa sicura per loro cioè chiamare me – Daniel ho bisogno di aiuto . Io ero a casa mia e stavo li a vedere un fascicolo di un caso e mi squillo il telefonino – di cosa hai bisogno Robert ? . Robert e io eravamo amici da tempo visto che una volta ero li e aveva bisogno di acqua e di cibo visto che ero in osservazione da mesi e non trovavo il mostro che aveva cinque persone . Robert era li in cucina che era chiusa a chiave e senza farsi sentire da nessuno – ho bisogno che tu venga qui e aiuti tre persone con poteri ad andare verso l’ Universing . Tu lo sai meglio di me che le persone con i poteri sono difficili da gestire ma per i bambini e ancora più difficile e se qualcuno vede una bambina usare i poteri queste persone possono morire da un momento a un altro . Io andai vicino alla scrivania di Ada Knight che non ce la faceva più a stare li senza fare niente . Ada mi vide – mi serve il tuo aiuto per far andare tre persone nell’ Universing . Ada era felice di andare li in questo in cui per il momento non era successo niente e quando senti parlare me fu come un ancora di salvezza per una nave che stava affondando . Però lei stava affondando nel sonno . Era li che stava dormendo . Quando ero vicino a lei sorrisi un pò e Ada mi guardo – se ho qualcosa in faccia me lo devi dire . Io mi tolsi un attimo il capello e poi le diede un fazzoletto e le indicai vicino alle labbra – hai un pochettino di bava che ti esce dalla bocca . Ada mi diede un piccolo pugno sul braccio –  la prossima volta me lo devi dire . Non voglio fare una brutta figura perchè tu non me lo hai detto . Una volta andati vicino alla casa della famiglia Fontana li facemmo una casa che era nuova e come la volevano la famiglia Hall . Prima di andare li con Ada feci un salto li vicino e lessi i loro pensieri . Una volta letti feci la casa come volevano loro . Apri il portale che si apri davanti a loro e si chiedevano dove portava ? . Robert entro con il telefonino in mano e tutti si chiedevano del portale – ci dovete entrare per andare nell’ Universing . Un posto dove le persone con i poteri possono stare in pace e non devono essere uccisi solo per aver preso una mela con un potere . Ci entrarono e li videro una casa con tutto quello che volevano . Una volta entrati Erica e Eric dissero – qui inizia la nostra nuova vita e Serena potrà vivere in un posto dove i suoi poteri non danno fastidio a nessuno . Erica vide che li vicino c’ era una nuova famiglia e quelli erano i migliori amici di Serena Hall .

 

 

Categorie
Abigal Walker Erica Ardenzi Fenice Fenix

Abigal Walker allena Erica Ardenzi

 

Abigal inizio a girare intorno a Erica per capire i suoi punti deboli e i suoi punti di forza . Abigal vide che Erica aveva un buon fisico ma non aveva una buona resistenza . Si chino verso di lei e vide che non aveva dei muscoli molto forti . Abigal si alzo con calma – adesso ti alleno . Sarò un po’ dura ma per resistere in questo posto dove ci sono persone che odiano le persone che hanno i poteri . Erica vedeva che Abigal aveva una faccia molto seria e molto dura – quanto sarò durò questo allenamento . Spero che non mi fai troppo male . Sono pur sempre tua sorella minore , ricordartelo . Abigal lo sapeva che Erica era sua sorella minore ma ci doveva passare sopra a questo fatto oppure Erica non avrebbe resistito un giorno dentro questo inferno – senti lo so , ma per il momento ci devo passare sopra . Cerco di non essere troppo dura ma tu devi cercare di non essere troppo debole oppure qui non ci sopravvivi . Erica non sapeva dove viveva e questo era un grande problema per quello che doveva fare Abigal . Abigal decise di fare una cosa prima di dare inizio a tutto questo e sarebbe a dire portare Erica nel quartiere e fargli vedere con i propri occhi cosa succede li . Abigal prese per mano Erica , con un tono calmo e serio – adesso ti porto a vedere cosa succede in questo quartiere , cosi potrai vedere con i tuo occhi perché devo passare sul fatto che tu sei mia sorella ed essere dura con te . Abigal ci era venuta con la macchina e aiuto Erica a salirci e poi inizio il giro verso l’ inferno . Dentro una strada secondaria Abigal senti gridare una bambina di 9 anni e li vide un uomo di 28 anni che la stava violentando . Erica stava vedendo quella scena con la sua aria gentile – cosa le sta facendo ? . La risposta di Abigal non piacque per niente ad Erica – la sta violentando e la sta mettendo in incinta . Adesso la vita di quella ragazzina di 9 anni è rovinata per sempre . Ma questo è solo una delle cose che possono succedere non solo qui ma anche negli altri quartieri . Io faccio finta di essere parte di questa cosa ma alla fine le libero e cerco loro di dare una nuova vita e cosi possono fare qualcosa altro al mondo . Erica non ci poteva credere che l’ oscurità era pure su questo mondo e in modo molto convincente – torniamo indietro . Addestrami . Fammi diventare una ragazza forte e senza nessuna paura . Lo voglio fare non solo per me ma anche per le ragazzine e anche per distruggere l’ oscurità . Su Fenix tutte le fenici venivano addestrate a distruggere le loro paura e cosi poter affrontare l’ oscurità senza nessuna paura . Li tutte quante nessuna esclusa dovevano imparare a guardare dentro gli occhi la paura e cosi dargli quello sguardo che diceva “ io non ho nessuna paura di te . Tu devi avere paura di me e del mio coraggio e della mia grande forza “ . Abigal e Erica tornarono li in quella casa che adesso era il loro quartier generale . Il loro rifugio dove vivere e iniziare a fare tutto quello che vogliono . Abigal inizio a far fare a Erica 10 flessione e poi 10 addominali . Abigal inizio a mettere sotto a Erica ,ma sapeva che ce la poteva fare ecco perché la metteva sotto . Abigal sapeva che Erica era dura e non una ragazzina molle e debole e piena di paura come le altre . Abigal quando vedeva negli occhi Erica non vedeva paura ma vedeva il suo stesso sguardo . Vedeva uno sguardo di totale coraggio e nessuna paura nel vedere l’ oscurità negli occhi . Abigal era felice di aver trovata una persona era tale e quale a lei . Una persona che sapeva il fatto suo , una ragazzina che aveva un grande cuore e che lo voleva usare per distruggere l’ oscurità che è nel mondo . Erica sapeva che l’ oscurità poteva arrivare pure sulla Terra e anche se lei voleva andare prima nella sua scuola per diventare forte e cosi distruggere l’ oscurità . Ma in un modo o nell’ altro adesso sta per compire questo suo obbiettivo e cercare di vedere la luce da ogni parte .

 

 

 

Categorie
Abigal Walker Emily Walker Erica Ardenzi Fenice Fenix Jacob Walker

Abigal Walker impara a Erica a scassinare una serratura

 

Abigal Walker ha avuto una vita molto difficile visto che i suoi genitori la maggior parte del tempo erano drogati o pieni di alcol . Alcune volte quando Abigal provava a renderli migliori di tutto questo la segregavano in camera sua . Abigal all’ inizio si limitava solo a sbuffare e a essere arrabbiata con Emily e con Jacob . Ma con il tempo Abigal imparo a usare quei momenti come un modo per imparare a scassinare porte e serrature . Se riusciva a fare questo poteva andare nelle altre case e cosi rubare qualcosa che era dentro quelle case . Anche se Abigal lo sapeva che non era giusto rubare , però quando si ha due genitori che bevono e fumano per ottenere quello che vuoi devi pur fare qualcosa per ottenere qualcosa . Abigal sapeva che Erica non aveva nulla apparte quella nuova maglietta rossa con le stelle nere e gialle . Abigal vedeva che adesso Erica era una bellissima ragazza e lei ci andava bene in questo suo nuovo ruolo. Abigal era li dentro la stanza di una ragazza che oramai era abbandonata da molto tempo e non sarebbe più tornata . Erica si mise sulla sedia e inizio a vedere Abigal negli occhi – ora che mi insegni . Voglio proprio imparare qualcosa che mi aiuti a ottenere qualcosa . Abigal sapeva cosa si stava riferendo Erica – adesso ti insegno a scassinare una porta . Cosi se hai bisogno di un cambio di abito puoi entrare in una casa e prendere qualcosa di bello . Lo so che è rubare ma tu hai bisogno di tutto e quindi per persone come te che non hanno niente , rubare potrebbe essere una cosa utile per vivere . Ma lo devi decidere tu se lo vuoi fare oppure no . Erica adesso aveva la possibilità di scegliere se rubare oppure no . Anche se sapeva che rubare era sbagliato alcune volte per restare vivi e vegeti lo bisogna fare – lo voglio fare imparami a scassinare una porta. Erica e Abigal erano insieme e andarono davanti alla porta della camera della ragazza . Abigal chiuse la porta a chiave e inizio a fare lei . Abigal fece prima lui visto che Erica non sapeva neanche da dove cominciare . Abigal con il tempo si era creata un kit da scasso senza farlo sapere alla sua famiglia . Non voleva che loro scoprissero che entrava nella casa degli altri per prendere la loro roba e non gliela ridava più . Se si arrabbiavano per aver provato a fare una brutta fine con l’ alcol e con la droga , non mi sarei immaginato come si sarebbero arrabbiati quando avrebbero scoperto che Abigal rubava . Questa storia per Abigal poteva finire molto male e anche per Erica . Prima di iniziare Abigal decide di dire alcune cose ad Erica – allora prima di iniziare ti voglio stare attenta a non farti scoprire oppure vai in galera . Se ti scoprono puoi finire in galera oppure se va male ti possono uccidere . Quindi devi essere veloce e molto agile , ma con un corpo snello come il tuo sarai veloce e molto agile . Adesso sei con me e io ti aiuto per come posso . Erica prima era agitata ma poi si calmo . Abigal inizio a prendere il suo kit da scacco e inizio a scassinare con calma la porta . Ci mise poco visto che lei lo faceva da molto tempo e aveva imparato per restare viva e vegeta e cosi vivere la sua vita fuori da quella stanza oppure ci sarebbe rimasta per davvero molto tempo . Erica aveva visto ogni mossa di Abigal e l’ aveva memorizzata . Abigal chiuse la porta che aveva aperta a chiave e fece provare Erica . Erica ci mise davvero molto poco visto che fu veloce come non mai . Abigal non era mai stata cosi veloce e voleva delle spiegazioni da Erica – vedi non ti ho detto tutto sulla mia specie . Abigal era li vicino alla porta – cosa mi nascondi sorellina ? . Erica sapeva che non doveva avere segreti con la sua sorella maggiore – vedi i miei occhi . Adesso sono di un colore diverso . Sono rossi e sono cosi perché io ho una abilita oculare chiamata l’ Occhio della Fenice . Grazie a questa abilità posso memorizzare ogni movimento e posso riprodurlo . Abigal decise di dare un piccolo suggerimento a Erica – senti e meglio se impari a fare queste cose anche senza i tuoi poteri .Metti caso che un giorno questa tua abilità oculare ti viene rubata , non sai come scassinare una porta e se devi fare un furto oppure entrare in casa tua mentre c’ e un furto . Come entri se non lo sai fare . Erica sapeva che Abigal aveva ragione e decise di provare a fare senza questa abilità oculare .

 

Categorie
Abigal Walker Erica Fenice Fenix New Orleans

Abigal Walker da a Erica un nuovo look

 

Erica abitava per la strada visto che adesso non aveva nessuno nella sua vita . Il giorno in cui Fenix esplose perse tutto . Perse i suoi amati genitori che gli avrebbero dovuto insegnare a essere una grande fenice come le altre ragazze della sua età . Invece adesso era sulla Terra a vivere per le strade di New Orleans e doveva cercare di capire come usare i suoi poteri da sola . Quando sei sola e nessuno che ti sa come spiegare ad usare i tuoi poteri e più dura imparare a usarli visto che tu non né hai la più pallida idea di come funzionano . Abigal che adesso era sua sorella maggiore decise di fare alcune cose prima che poteva insegnare a Erica a vivere in questo mondo dove le persone con i poteri possono anche fare una brutta fine . Alcune di queste persone sono viste con odio e disprezzo e alcuni vogliono ucciderli visto che sono degli abomini dentro questa società linda e pulita . Abigal era dentro la casa di Erica che era molto bella . Non era veramente la casa di Erica , ma una casa che era stata abbandonata per colpa di uno spettro . Visto che Erica e Abigal non potevano vedere i fantasmi erano al sicuro fino a quando non decideva lui di apparire e cosi dare inizio al loro terrore . Abigal vedeva che Erica era sporca e non solo un po’ e non aveva neanche un buon odore visto che quando l’ aveva trovata era vicino a un bidone della spazzatura . Erica li vicino all’ ingresso con Abigal – oggi che mi insegni sorella ? . Abigal vedeva che Erica era molto felice di imparare qualcosa di nuovo e cosi poteva restare viva dentro questo mondo cosi oscuro – oggi non ti insegno niente . Oggi ti insegno a essere una bella signorina pulita e linda . Oggi ti trasformo in una vera signorina . So che vuoi aiutare le persone , ma se ti fai vedere cosi sporca nessuno ti si avvicina . Erica vide che li vicino all’ ingresso c’ era uno specchio che era molto grande e vide che la sua faccia era tutta sporca e pure tutto il suo corpo e pure il vestito nero era sporco . Erica vide che sua sorella aveva ragione – sono nelle tue mani sorella . Abigal prese per mano Erica e la porto in bagno che era al secondo piano , ultima stanza a destra . Abigal aiuto a Erica a lavarsi e cosi il suo viso era pulito e lindo e poi pure il suo corpo torno ad essere pulito come non mai . Erica non capiva perché si doveva fare una doccia – perché mi devo fare la doccia ? . Abigal era li vicino e non si allontanava visto che voleva essere sicura che sua sorella si lavava bene e non per finta – Senti anche se hai dei poteri nessuno lo può sapere fino a quando non li utilizzi . Se tu hai un aspetto cosi orribile e un odore cosi brutto nessuno ti chiede una mano . Anzi se ne scappa e tu non ottiene altro che non essere chiamata mostro ma anche sporca . Quindi per favore lavati molto bene e lo devi fare tutti i giorni e se non lo fai , ti ci butto io dentro la doccia . Erica vide che sua sorella maggiore era dura ma vide che capiva cosa significava essere accettata dagli altri . Erica era li nuda – come sai queste cose ? . Abigal le aveva provate su di se queste cose – le ho provate di persone e ancora oggi mi succede . Voglio dire che io vivo con delle persone che fanno uso di droghe e di alcol e visto che queste cose hanno un cattivo odore , io mi devo fare la doccia e solo cosi posso avere la possibilità di aiutare persone come te e non essere allontanate per colpa dell’ odore di sigaretta o di droga dei miei . Erica inizio a fidarsi sempre di più di Abigal . Una volta uscita dalla doccia Abigal mise un asciugamano su Erica e le fece mettere dei vestiti adatti a lei . Poi la fece vedere in uno specchio ed era bellissima . Erica vide che adesso era una ragazzina magnifica , si giro verso Abigal – quindi se mi faccio la doccia e faccio tutto quello che mi dici tu potrò essere bella sempre come adesso . Abigal inizio a pettinare i capelli di Erica con calma e con dolcezza – si , tesoro . Se fai come ti dico io sarà bellissima sorella mia .

 

 

Categorie
Abigal Walker Erica Fenice Fenix

Aspetto di Erica

Erica e un aliena e non ha nessun cognome visto che proviene dal pianeta Fenix , in cui vivono tutte le altre fenice . Se non fosse stata per Abigal Walker la sua sorella maggiore di sangue sarebbe morta per colpa di una spranga di ferro . Erica nel suo futuro che lo sapevano già tutte le altre fenice . Alcuni fenice possono vedere come diventeranno nel futuro ed Erica era una di quelle fenice . Vide il suo aspetto in un sogno ed era un aspetto bellissimo e non vedeva l’ ora di essere cosi un giorno . Erica riusci a disegnarlo come nel sogno e tutti poterono vedere che era magnifica da grande . La madre di Erica era felice che un giorno la sua principessa sarebbe divenuta bellissima .

download

Categorie
Abigal Walker Erica Fenice Fenix

Erica

 

Molto fenici sono sopravvissute durante la distruzione del pianeta Fenix e una di queste era una ragazzina di 7 anni di nome Erica . Abigal era andata senza nessuno in uno dei suoi quartieri preferiti e li aveva visto una ragazzina in difficoltà . Erica era dentro in una strada molto buia dove li davanti a lei c’ era una ragazza che era spaventata a morte per i poteri di Erica . Questa donna aveva una spranga di ferro in mano e gliela dare in testa ad Erica . Erica li dietro un cassonetto e cercava di non essere colpita da tale oggetto che era bello pesante e cosi gli avrebbe spaccato la testa . Abigal fermo la doccia togliendo di mano la spranga di ferro e poi scappo con Erica . Erica capì subito che Abigal era una amica di cui potersi fidare . Erica era li e vedeva che Abigal non si era fatta male e che era stata molto in gamba a togliere quell’ oggetto dalle mani di quella donna . Erica non se ne andò via da li visto che aveva capito che con Abigal al suo fianco era molto al sicuro – Se vuoi ti dico cosa mi è successo ? . Scusami io sono Erica . Abigal strinse la mano ad Erica – piacere di conoscerti Erica , io sono Abigal . Voglio sapere perché quella donna ti voleva spaccare la testa con quella spranga di ferro . Erica e Abigal si misero in un bar dove si misero seduti in un posto dove nessuno li disturbava . Erica si mise comoda e besse molto acqua visto che aveva molta sete – Ora ti spiego , faceva freddo e io mi volevo solo riscaldare un po’ usando i miei poteri e quando questa donna mi ha visto ha pensato che io volevo farle del male o qualcosa di simile . Se non fossi arrivata tu , mi avrebbe uccisa con quella spranga di ferro . Abigal era curiosa sul fatto dei poteri – quali poteri hai tesoro ? . Erica non li faceva vedere in pubblico e le mise la mano dentro la sua – di me ti puoi fidare . Non ti faccio niente , solo curiosa di vedere cosa sei capace di fare . Erica non si fece da nessuno e fece riscaldare l’ acqua con il potere della mente . Abigal non fece come quella donna che si arrabbio per niente , ma lei fu molto felice di conoscere una persona con dei poteri – sai una cosa tesoro pure io sono uguale a te . Erica non sapeva se fidarsi oppure no – se sei come me , dammi una dimostrazione . Abigal fece uscire una piccola fiamma sulla mano che era stretta a quella di Erica . Erica era ferita e grazie al fuoco di Abigal torno in forza . Erica senti che le sue forze stavano tornando poco a poco . Erica lo sentiva dentro di se e in tutto il suo corpo – grazie per questo . Erica era molto felice di aver conosciuto una persona tale e quale a lei – che ne dici se noi diventiamo sorelle di sangue . Staremo sempre insieme e cosi se mi succede qualcosa tu mi puoi aiutare e se ti succede qualcosa io intervengo . L’ idea detta da Erica non era niente male – ci sto , facciamolo cosi tu sarai la mia piccola dolce sorellina . Anche se Abigal non era una fenice e questo Erica lo sapeva però era felice di aver trovato qualcuno che la poteva aiutare in questo mondo pieno di pericoli e pieno di persone che non accettano molto i poteri . Una volta usciti dal bar , andarono a casa di Erica che era sulla quinta strade . Erica fece entrare Abigal e li stipularono il patto di sangue . Abigal aveva sempre un coltello con se e si punse il dito e ne usci una piccola goccia di sangue e poi lo fece Erica . Adesso erano sorelle di sangue . Anche prima che avevano fatto il patto di sangue , loro si comportavano come due sorelle che si volevano molto bene . Abigal e Erica si abbracciarono in modo molto affettuoso – ora siamo sorelle e che questo nostro rapporto non venga distrutto da niente e da nessuno . Erica sempre sola e adesso non era più cosi visto che aveva una sorella maggiore . Erica decise di chiedere aiuto a sua sorella per diventare una donna forte e che sapeva sopravvivere sia da sola e che con sua sorella maggiore – mi puoi aiutare a essere forte . Voglio saper affrontare tutto nella vita . Per favore mi puoi aiutare , Abigal decise di farlo visto che era sua sorella minore a chiederglielo .