Categorie
Allenamento Damon Saintcall Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dr Alyssa Saintcall Occhio della Fenice Osservatore Osservatori Settembre Shadow Black Superpoteri Universing

Allenamento con Delilah Cooperspoon parte 3

Le sere che stavo alzato o stavo pensando a quello che mi aveva detto Settembre e Shadow Black oppure stavo a dipingere il futuro oppure ero nella stanza degli allenamenti da solo a fare qualcosa . Erano le 23 di notte , non dormivo cosi andai li e decisi di allenarmi da solo feci apparire due manichini e utilizzai la mia grande intelligenza per fare in modo che si potessero muovere di lato o avanti o dietro . Ma non in uno schema ripetitivo , che si muovevano sempre in modo diverso . Loro erano davanti a me io misi le mani uno accanto l’ altro mi concentrai con la mia elettricità e inizia , dalle mie mani iniziarono a scaturire delle piccole scosse , poi si formarono tutti in una sfera blu . Aspettai il momento giusto e la lancia contro il primo manichino, ma lui si sposto , prima che la sfera potesse fare dei danni cercai di prenderne il controllo da lontano e di lanciarla contro il manichino . Chiusi gli occhi e mi immedesimai nella sfera fatta di pura elettricità , dopo pochi minuti ci riusci e la riusci a lanciare contro il manichino che era davanti a me , il manichino si disintegro in pochi minuti . I suoi pezzi andarono a finire in tutta la stanza , tutti sentirono il botto , Delilah Cooperspoon a mia insaputa era li e vide tutta la scena . Davvero bravo Daniel , hai creato dei manichini che si muovono in un modo particolare e non sempre nello stessa schema e sei stato davvero molto bravo a fare la folgore plasmatica . Quanto tempo ci hai messo per farla da sola ? , Io mi girai verso di lei – ho fatto pratica tutte le sere mentre tu dormivi io ero qui ad allenarmi con la folgore plasmatica . Delilah fece scomparire i manichini che avevo fatto e disse – invece di allearti con degli amassi di metallo , allenati con me . Alla fine decisi di farlo e mi ricordai tutto quello che mi aveva detto Delilah , cioè sorprendi il tuo nemico e utilizza questa cosa a tuo vantaggio . Nelle varie notti che restavo alzato non mi allenavo solo con poteri offensivi e difensivi ma anche con poteri che potevano essere utili . Feci nella mia mano sinistra la folgore plasmatica , poi mi concentrai e la lancia contro di lei . Delilah stava per proteggersi ma proprio sul più bello la feci scomparire e ricomparve dietro le spalle che la colpi in pieno . Il colpo era forte e lei era molto resistente e vide in me un grande mago , un mago deve essere in grado di utilizzare gli incantesimi ma quello che deve fare per vincere l’ avversario e sorprenderlo . Per esempio uno sta per utilizzare un incantesimo ma tu devi fargli perdere la concentrazione . Lei mi insegno a colpire l’ avversario sia non molto forte sia poco forte e lanciare uno o due ma tre incantesimi contemporaneamente . Una delle varie cose che io aveva imparato da solo era fare in modo che il che stavo facendo prima lei lo potesse vedere e poi scompare e colpisce dietro le spalle del nemico . Delilah mi guardò da lontano e disse – sei stato molto bravo , ma adesso io ti allenerò su incantesimi molto più potenti . I tuoi avversari come demoni o mostri non mostreranno compassione per te , quindi quando utilizzi questi incantesimi contro di loro ci devi mettere tutta la forza che hai . I tuoi nemici non aspetteranno che tu ti alza in piedi , loro per ucciderti faranno di tutto per farlo , anche uccidere le persone a te care . Nei giorni successivi lei mi insegno tantissimi incantesimi uno più forte dell’ altro , come avevo fatto con gli altri io ci misi davvero poco a imparare come farli . Mi pareva logico che in pochi minuti li riuscivo a farli , avevo gli occhi della fenice una delle abilità oculare che nel grande universo è andata perduta . Io non potevo disattivarli , quando si risvegliano gli occhi della fenice si integrano con i tuoi occhi . I tuoi occhi diventano dal tuo colore naturali a occhi rossi , ma grazie a questa tu hai moltissime informazioni , su luoghi e moltissime cose . Delilah Cooperspoon dopo avermi insegnato le varie cose , decise che era arrivato il momento per agire , il momento in cui lei mi voleva uccidere e prendere gli occhi della fenice . Dovevo agire in fretta , prepararmi a quello che Delilah Cooperspoon voleva fare per prendere i miei occhi della fenice . La notte lei fece venire tutti i suoi uomini e donne e disse a loro un discorso – adesso vi darò dei nuovi potenti incantesimi , questo lo faccio perché dobbiamo uccidere Daniel Saintcall e gli dobbiamo prendere gli occhi della fenice , dobbiamo prenderlo perché noi non vogliamo restare su questa isola . Noi vogliamo andare nell’ Universing per portare morte e distruzione . Andiamo e portiamo il male nel tempo , nello spazio , nei mondi e nell’ intero universo . Dopo il discorso di Delilah Cooperspoon tutti dissero verso – certo , uccideremo il Dominatore di Poteri per portare il male nell’ intero universo . Delilah Cooperspoon utilizzo i suoi poteri per dare ai suoi uomini e alle sue donne poteri incredibili , simili anzi che dico uguali a quelli di Delilah Cooperspoon . Settembre , Shadow Black e le mie visoni mi hanno avvertito del mio pericolo , il pericolo era Delilah Cooperspoon . La persone che mi ha allenato e la persona che mi vuole uccidere nel male del mondo . Quella sera Settembre mi chiamò e disse – devi stare attento , Delilah Cooperspoon e i suoi uomini sono pronti a ucciderti . Adesso devi fare la tua scelta , devi restare oppure te ne devi andare . La scelta è tua , quindi presta molto attenzione fa quello che devi fare per sopravvivere se vuoi restare li . Le persone ti vorranno morte e basta , senza nessuna pietà e poi prenderanno i poteri dell’ occhio della fenice . Rimango e combatto contro tutti loro e ucciderò chiunque voglio uccidere me e prendere i miei poteri . Settembre in modo serio e davvero molto serio – Se hai bisogno di aiuto , chiama dal tuo auricolare . Va bene ti chiamo se ho bisogno di aiuto e avverti Shadow Black e La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Settembre disse – ok , quindi io arriverò con tutti loro e se sei in pericolo ti aiutiamo , basta che ce lo dici . Prima di andare fammi un favore chiama sia Sarah la Fenice Rossa e mia sorella Alyssa e dici che è una situazione pericolosa e digli di stare molto attento a tutti e due , visto che stiamo parlando di Delilah Cooperspoon . Settembre mi disse – glielo dirò e ricorda pure tu che Delilah Cooperspoon è una strega molto potente , quindi presta molto attenzione . Settembre fece come gli dissi e chiamò Sarah la Fenice Rossa e poi chiamo mia sorella Alyssa e poi una cosa che lui fece che io non mi aspettavo , cioè chiamò mio fratello Damon Saintcall . Disse a loro che potevo essere in pericolo e che m dovevo battere contro Delilah Cooperspoon , lei era una strega molto cattiva . Quando sei malvagia non puoi fare niente per cambiare , chi lo è stata per molto tempo non può cambiare il proprio comportamento cosi . Lo scontro non era iniziato ancora , ma da li a poco sarebbe iniziato e mi preparai con la mia spada e con le mie pistole e tutto quello che poteva servire per sconfiggere Delilah Cooperspoon e il suo intero esercito magico . L’ esercito di Delilah Cooperspoon è davvero molto grande e davvero molto potente e adesso dovevo affrontarli , ma potevo farcela ad affrontarli tutti dopotutto ero stato allenato da Delilah Cooperspoon .

 

Continua …

Categorie
2011 Alieni Demoni Pandora Prova di Coraggio Racconto Razza Supercriminali supereroi Superpoteri Switched Uccidere Visioni

Gli Switched decidono se Pandora può diventare o no una di loro

I poteri che Pandora aveva dentro di se erano davvero molti , visto che lei faceva parte degli Switched , una razza aliena che ha tutti i poteri e tutti gli elementi . I poteri erano dentro di lei , per la precisione nel suo cuore pieno di speranza , nel vaso era rimasto solo quello e i suoi poteri si erano propagati tramite la speranza che era entrata dentro di lei . Gli Switched avevano osservato Pandora per tutto il tempo e avevano visto che questa piccola creatura aveva sofferto , ma poi ebbero una visione ben peggiore . Videro che nel Vaso di Pandora c’ erano dei mostri che torturavano e uccidevano i nemici , attorto a tutti vari posti c’ erano gli scheletri di tutte le persone che erano entrate li dentro . Se gli Switched non avrebbero aiutato Pandora lei sarebbe morta dopo neanche essere entrata , visto che li dentro c’ erano creature velocissime . Pandora avrebbe fatto nemmeno un passo e lei sarebbe stata già morta . Gli Switched avevano visto la visione e dissero – dobbiamo fare qualcosa per questa piccola creatura , dobbiamo aiutarla e se non lo facciamo le li dentro lei morirà senza nessuna speranza di sopravvivenza . Tutti gli Switched iniziarono a pensare , pure il consiglio lo fece , la cosa da fare erano due cioè tenere gli occhi chiusi e vedere soffrire la piccola Pandora oppure farla diventare una di loro e cosi dare a lei almeno la possibilità di sopravvivere li dentro fino a quando qualcuno non la tirava fuori o si si tirava fuori da sola dal quel posto buio e senza speranza . Prendere questa decisione era molto importante , una cosa che forse avrebbe cambiato o no , dovevano decidere se salvare una vita oppure vederla morire e sentirsi in colpa per non averlo fatto .Questa decisione era come quella delle Lanterne Verde quando hanno deciso di far entrare Hal Jordan , farlo entrare era una grande decisione e non sapevo se questa cosa era una cosa buona oppure avevano fatto un grande errore . La stessa cosa dovevano fare gli Switched dovevano fare questa scelta , dopo molto tempo decidono di farla entrare dentro la loro grande razza . Dentro il vaso Pandora era entrata ma poi fu fermata in una zona oscura e li c’ erano gli Switched e alla fine la trasformarono in una di loro e poi lei fu mandata nella zona più oscura del vaso . Gli Switched volevano vedere se lei ce la poteva fare oppure no a stare li dentro , tutti quelli che sono stati scelti devono affrontare una prova molto difficile . La prova di Pandora era quella di uscire dal vaso da sola con le sue forze , senza nessun aiuto , c’ e la doveva fare da sola . Se non superava la prova gli Switched venivano e toglievano i poteri a colui o a colei che avevano dato i poteri . Gli Switched hanno molto a cuore e sopratutto sono molto fissi sul fatto di fare una prova di coraggio per vedere se loro potevano far parte della razza degli Switched .

Categorie
2000 2008 2013 Aqua Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Keyblade Keyblade Gunblade Kratos Mondo Pandora Racconto Spada Spazio Universo

Keyblade Gunblade

Io come arma ho la keyblade gunblade , questa spada è sia come il keyblade ma è anche come la gunblade . Come cosa che sa fare è tornare in mano mia o può essere brandita da una persona che è pura di cuore per esempio Pandora , Aqua e molte altre persone tra le quali anche Kratos . Questa spada non è stata realizzata da una persona qualasiasi , il suo nome è Nilin che è conosciuta in tutto l’ universo e realizze armi molto importanti . Mio padre Alukard aveva deciso già da molto tempo che io suo figlio dovevo avere una spada incredibili ,una spada con la quale sarei riuscito a superare tutte le difficiltà o se qualcuno mi avesse sfidato . Cosi mio padre prima di andare a lei , inizio a fare il progetto per la spada , mia madre Helena inizialmente stava soltanto guardando mio padre lavorare , un giorno mio padre si era addormentato e mia madre Helena senza farsi vedere vide cosa stava realizzando suo marito . Subito capì che era una spada molto potente , mio padre sapeva che mia madre Helena aveva visto e un giorno le disse – so che hai visto il progetto per la spada che sto progettando , mia madre disse in maniera molto incuriosità – per chi è questa spada che stai progettando ? e Alukard rispose – questa spada è per nostro figlio Daniel , sto facendo il progetto di questa spada dal grande potenziale per fare in modo che lui un giorno avrà una spada che lo aiuti a superare tutti i movimenti più difficili e grazie a quella a diventare un guerriero fortissimo pronto a superare qualasiasi missione anche la più difficile . Helena dopo aver sentito il discorso di mio padre Alukard , prese un elestico si lego i suoi lunghi capelli e disse ad Alukard – visto che è per nostro figlio Daniel , ti aiuto a progettarla cosi lui possa proteggere pure sua sorella in casi di pericolo . Alukard e Helena dopo molto tempo finirono il progetto e andarono da Nilin a farla costruire . Nilin  ci mise 9 anni a farla , chiamo i miei genitori con un messaggio mentale – La spada è pronta , potete venirla a prenderla quando volete . Il giorno stesso Alukard e Helena andarono a prendere la spada che a 17 anni sarebbe diventata mia . Alukard e Helena preserò la spada e la portarono sul pianeta Saren 4 , li c’ erano moltissime persone anche creature aliene , in quel giorno c’ era anche il proclamo ombra . Tutti quanti erano li perchè erano stati invitati dai miei genitori , quel giorno c’ ero pure io a quell’ epoca avevo 9 anni , tutti mi guardavano un pò stupiti . Poi tutti anche io vedemmo mio padre prendere la spada e ficcarla dentro una pietra e disse ad alta voce –  Vi ho radunati tutti qui per conoscere mio figlio Daniel , ma non solo per questo , questa spada andra a mio figlio Daniel , resterà qui fino a quando mio figlio non nè sra degno e sopratutto quando avrà 17 anni . Quando lui avrà quell’ età lui verra qui e potrà brandirla , ma potrà prenderla solo se si rinterra degno di questa spada e avra capito il grande potere che risiede dentro di lei . Per ottenere il controllo di questa spada lui farà una prova . Tutti quanti sapevano cos’ era questa prova ma per il momento non mi dovevano dire niente , fino a quando non me lo disse Sarah la Fenice Rossa sulla Terra quando avevo compito 16 anni e mi disse la prova in cosa consisteva .

Categorie
2006 2007 2013 Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Vanessa, gli Europei e una curiosa statistica: è lei la migliore

Ci siamo ormai fatti un’ampia idea delle ragazze che parteciperanno ai Campionati italiani Assoluti(cliccate qui per leggere l’articolo), anche se siamo ancora in attesa della circolare della Federazione. Come ampiamente previsto, Vanessa Ferrari non si esibirà al Pala Rossini per recuperare completamente dall’infortunio al piede patito durante il Trofeo di Jesolo. La condizione fisica è pesata tantissimo sulla performance della bresciana agli Europei di Mosca.

 

Ma proprio pensando a quell’occasione, mi è venuta in mente una statistica molto positiva a favore della nostra grande campionessa che potrebbe farla sorridere. Vanessa diventò campionessa europea nel 2007 ad Amsterdam (curiosamente nella stessa città che tre anni prima le regalò l’argento a livello juniores) con il punteggio più alto di sempre da quando è cambiato il sistema di punteggio nella ginnastica artistica! Un favoloso 61.075 a cui nessuna si sarebbe mai più avvicinata. In poche parole: a distanza di sei anni quel risultato varrebbe ancora un oro a livello continentale (e sarebbe ampiamente da medaglia anche in un Mondiale).

 

Ricordiamo, infatti, che nel 2006 l’Universo della polvere di magnesio subì una rivoluzione. Per celebrare l’anniversario della nascita della Federazione Internazionale scomparse il 10 perfetto (quello, per intenderci, che veniva dato all’esecuzione perfetta, reso famoso da Nadia Comaneci) e il punteggio venne distinto nelle due parti che ben conosciamo: il D Score (che valuta le difficoltà presentate in gara da una ginnasta) e l’E Score (che valuta l’esecuzione dell’esercizio) che sommati tra loro danno il risultato finale.

 

Bene, negli ultimi sei anni tutte le ragazze che hanno vinto il titolo europeo lo hanno fatto con un punteggio inferiore a quello che Vanessa realizzò nel 2007. Non dimentichiamoci che il codice dei punteggi è cambiato (come sempre ogni quattro anni), ma il discorso che stiamo facendo è assolutamente valido in senso assoluto.

 

Schematicamente. Vanessa fu d’oro ad Amsterdam 2007 con 61.075 punti (14.925 al volteggio, 15.700 alle parallele, 15.375 alla trave, 15.075 al corpo libero). A Clermont-Ferrand 2008 vinse la rumena Steliana Nistor con 60.700 punti (14.675 al volteggio, 15.400 alle parallele, 15.800 alla trave, 14.825 al corpo libero) mentre Vanessa fu d’argento (59.350) per poi andare a conquistarsi un meritatissimo bronzo ai Mondiali dopo l’indimenticabile trionfo dell’anno precedente.

Nel 2009, a Milano, Vanessa era davvero ko dopo i tanti problemi fisici che la debilitarono in ottica Olimpiadi di Pechino 2008 e chiuse solo al nono posto. L’edizione, per quanto riguarda l’Italia, passò alla storia per le dichiarazioni di Enrico Casella. A vincere fu la russa Ksenia Semenova che pescò il jolly:58.175 (14.225 alla tavola, 14.925 sugli staggi, 14.800 sui 10cm, 14.225 al quadrato magico).

 

Il 2011 fu il grande anno di Anna Dementyeva che a Berlino trovò la giornata più bella della propria carriera: l’oro arrivò con soli 57.145 punti (il più basso del nuovo corso: 13.600 al volteggio; 14.250 alle parallele; 15.150 alla trave; 14.475 al libero). Vanessa fu sesta dietro anche a Carlotta Ferlito.

E tre settimane il grande exploit di Aliya Mustafina con una rimonta travolgente che l’ha spedita a 59.032 (15.033 alla tavola, 15.133 alle asimmetriche che le hanno regalato il titolo, 14.400 alla trave, 14.466 al libero). Vanessa, proprio per l’infortunio di Jesolo, rinunciò al concorso generale già in fase di qualificazione.

 

Ennesima conferma che il biennio 2006-2007 fu magico per la nostra immensa Campionessa. Anni indimenticabili che hanno cambiato l’artistica italiana e hanno fatto storia. Ci sono i numeri a parlare per lei. Un immenso in bocca al lupo per ritornare al top che le compete, in una carriera che dopo i successi ha visto tante sfortune che avrebbero distrutto chiunque. Non super Vany. Pronta a sorprenderci ancora.