Categorie
2013 Angela Ferrante Angelica J. Lincol Dominatore di Poteri Me Mondi Fantastici Mondo Parlare con Angela Parlare con Sarah Racconto Sarah la Fenice Rossa supereroi Superpoteri

Angela Ferrante parte 5

Mi ero messo il biglietto da visita dell’ agente Zane Taylor nei tasca sinistra dei miei pantaloni , cosi se un giorno mi serviva per parlare con lui di qualcosa o se avevo problemi . Io guardai Angela e dissi – continuiamo il nostro allenamento , Angela era pronta a ricominciare il nostro allenamento , iniziammo a utilizzare le spade . Feci vedere ad Angela come combattere con la spada , come contrattaccare e poi iniziammo il nostro allenamento con l’ elettricità . Angela da quando avevamo iniziato a utilizzare le spade , era come un manichino che non sapeva combattere , invece adesso lei sapeva utilizzare la spada e poteva combattere perfettamente ed era pronta in ogni occasione . Io la guardai negli occhi e dissi a lei – adesso ti devo imparare a utilizzare i tuoi poteri dell’ elettricità , Angela disse – sarà difficile controllare questo potere ? . Io sempre guardando Angela le dissi – si e no , dipende da quanto ti concentri e sopratutto dipende da te . Se ne utilizzi troppo potrebbe succedere una cosa molto brutta e se ti concentri troppo poco non succede niente . Angela sentendo il mio discorso si senti un po’ spaventata e ricordò quello che successe con il potere del fuoco . Non lo voglio fare , ho paura – Angela aveva paura e io andai verso di lei , presi la mano e cercai di calmarla il più possibile . So che è difficile e forse sarà doloroso e duro , però io sto qui e se succede qualcosa ti aiuterò in tutti i modi possibili e se ti ferisci in qualche modo ti guarisco io . Adesso fai come ti dico e riuscirai a fare le cose bene – Angela mi guardò e disse – ok . Chiudi gli occhi , inizia a concentrarti e cerca dentro di te il potere dell’ elettricità dentro di te , adesso continua a concentrarti e pensa di risvegliarlo . Angela lo fece con molta calma e dalle sue mani iniziarono a uscire scariche elettriche di bassa intensità , ma dentro lei successe qualcosa e perse il controllo e l’ elettricità che stava controllando , inizio a perderne il controllo . Angela senza saperlo fece un’ onda elettrica , io con i miei poteri fermai l’ onda d urto elettrica e poi per il troppo uso dei suoi poteri perse conoscenza . Io la presi subito prima che potesse cadere per terra e la portai in infermeria , Sarah la Fenice Rossa entrò nel campo base che ho creato per Angela Ferrante . Sarah la Fenice Rossa vide me , intorno al corpo svenuto di Angela e mi chiese – cosa è successo ? , io risposi – stavamo iniziando a utilizzare i poteri dell’ elettricità , poi però non cosa gli è successo e ha creato un ‘ onda d’urto molto potente , io fermai con i miei poteri e poi è svenuta e poi la presi prima possa cadere a terra . Feci apparire una barella , mi feci aiutare da Sarah la Fenice Rossa , lei prese una piccola luce , apri le palperebbe , prima e poi l’ altra e la punto prima nel occhio dentro e poi sinistro e Sarah la Fenice Rossa capì che era solo svenuta . Sarah la Fenice Rossa mi guardò in faccia e disse – non ti preoccupare è solo svenuta , nel campo base arrivano Angelica J . Lincol e Federica , le sorelle di Angela che stavano sorvegliando questo posto dall’ alto e pure loro da lontano avevano visto che era successo ed erano andate a vedere . Appena viderò che Angela era svenuta , mi guardarono e all’ unisono – cosa è successo ? , io le guardi tutti e due – Stavo allenando Angela con i poteri elettrici però poi forse ha pensato a un incubo o un evento passato molto doloroso e lei ha perso il controllo del potere che era riuscita a controllare . Dopo aver dato spiegazione ad Angelica J . Lincol e Federica , tutti e tre insieme restammo con lei in infermeria fino a quando lei riprese conoscenza . Mentre aspettavo che lei rispese conoscenza , chiesi ad Angelica J . Lincol – devo sapere se Angela ha avuto un evento traumatico nella sua vita o no . Angelica J . Lincol non poteva dire no , visto che c’ era lei quando ha dovuto far uscire Angela dallo stato di shock in cui era . Alla fine disse a me – si e adesso che farai con lei ? , io risposi a lei con molta serietà e risoluto – prima di procedere con i suoi allenamenti devo far affrontare a lei questa cosa , cioè con il vostro aiuto dobbiamo entrare nella mente di Angela Ferrante e cercare di aiutarla dall’ interno a superare l’ evento traumatico che gli è successo tempo fa . Angelica J . Lincol sapeva che entrare nella mente di qualcuno è molto difficile e complesso e se succedeva qualcosa li dentro avremmo perso per sempre Angela Ferrante , un po’ preoccupata – ok ci verrò , ma stiamo attenti quando stiamo li dentro , perché basta un passo falso e noi abbiamo perso Angela Ferrante per sempre. Federica – dovremmo prestare la massima attenzione , pure Federica voleva venirci . Prima di poter far questa cosa noi dovevamo aspettare che Angela Ferrante si svegli il più presto possibile e cosi iniziare questa nostra avventura dentro la mente di Angela Ferrante e poi liberarla da questo avvenimento che le impedisce di utilizzare i propri poteri . Angela Ferrante si era ripresa dopo due ore e vicino al suo letto con la mano nella sua c’ era quella di sua sorella Federica , la sua sorellina alla quale voleva molto bene e poi c’ era sua sorella più grande Angelica J . Lincol . Cosa è successo ? – chiese un po’ disorientata e un po’ confusa , Federica si sveglio – Angela ti sei svegliata , finalmente , sei stata svenuta due ore di fila e tutti eravamo preoccupati per te . Angela inizio a scendere dal letto con molta calma e piano , dopo pochi minuti si senti meglio , il suo fattore rigenerante era entrato in funzione e l’ aveva fatta sentire meglio . Sto bene – disse in modo molto gentile a Federica , arrivò dove si stava allenando con me , mi vide di spalle che ero un po’ preoccupata . Io senti dei passi dietro di te , avevo passato molto tempo con Angela Ferrante e potevo capire che era lei dal suo paio di scarpe ,giuste per lei . Io mi avvicinai a lei – stai bene , Angela ? , Angela risposi – si , sto bene , mi puoi dire cosa mi è successo , l’ unica cosa che mi ricordo è che stavo provando a utilizzare l’ elettricità che era dentro di me e facevo come dicevi tu , poi ho perso il controllo o è successo qualcosa e poi non ricordo niente , voglio sapere veramente cosa è successo e non voglio nessuna scusa . Angela inizio a parlare in modo serio , aveva uno sguardo cosi serio , che decisi di dirgli la gravita – Senti tu sei svenuta , so che hai passato uno shock , cioè la morte dei tuoi genitori a cui eri molto legati e hai avuto uno shock , so anche che tu hai affrontato quello shock , però c’ e una brutta notizia . Angela mi guardo ancora con quello sguardo serio e voleva la verità – qual’ e la brutta notizia ? , io non volevo dirlo e Angela gridò – dimmi la verità . Alla fine io dovetti dirglielo – lo shock che hai affrontato , lo hai affrontato fisicamente in modo incredibile , però è ancora dentro di te e adesso io , Federica e Angelica dobbiamo entrare nella tua mente e liberarti dall’ interno del male che ti impedisce di utilizzare i tuoi poteri , questa cosa che devo fare con loro è molto pericolosa e potresti morire se non la facciamo bene . Angela rimase un po’ spaventata dalle mie parole , ma poi disse con uno sguardo serio- basta che state attenti e tutto andrà bene , io mi fido di voi . Abbraccia Angela e le disse – quando sei pronta per questa cosa diccelo e noi procediamo , se ci dobbiamo fermare ce lo dici sempre tu e noi usciamo dalla tua mente . Lo so che è dolorosa questa cosa , ma la dobbiamo fare seno non potrai utilizzare i tuoi poteri né adesso né in futuro .

 

Continua …