Categorie
2010 2011 2012 Carmela Rafferty Daisy Williams Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Richard Nightingale Gazzetta dell' Universo Jenny Williams Pandora Pandora Black Universi Alternativi Universing Università Universo Universo Alternativo

Entro in collegamento con Carmela Rafferty

Quando io uso il potere chiamato Collegamento Neurale per entrare dentro la mente delle persone e capire cosa vogliono fare, ma sopratutto se scoprono chi sono io e cercare di usare me per diventare persone importanti nel tempo e nello spazio, io spesso riesco a vedere i loro ultimi pensieri. Grazie alla mente di Carmela Rafferty che ha seguito tale evento attraverso tre fonti cioè internet, giornali e poi la Gazzetta dell’ Universo. Frugando nella sua mente ho seguito la storia delle scienziate Daisy e Jenny Williams che loro avevano un grande scopo in mente cioè provare al mondo intero la loro grande teoria. La loro teoria diceva che il Piano Astrale era il punto iniziale di ogni universo e da li si creavano i vari universi e sopratutto il nostro universo che noi conosciamo. Loro avevano decise di seguire sia la fisica e la fantascienza per capire se una cosa del genere era reale oppure no. Daisy e Jenny si divisero i vari compiti per capire se era possibile provare una cosa del genere. Daisy guardando varie formula matematiche e invece Jenny voleva vedere se in internet riusciva a vedere una cosa del genere e li vide un sacco di teorie su ogni cosa e pure sul Piano Astrale. Allora il 12 Ottobre del 2008 entro in casa e decise di proporre un evento a sua sorella Daisy – perchè non creiamo un blog sulle nostre scoperte. Cosi se noi scopriamo qualcosa di importante li sopra possiamo mettere foto e video delle nostre scoperte. Daisy non sapeva se farlo oppure no visto che tale evento poteva creare gravi problemi a loro due. Creare un blog non è cosi facile come una pensa visto che devi essere attivo tutti i giorni e sopratutto per attirare persone devi far capire alla gente che il tuo materiale è reale e non inventato. Allora loro dopo un po di incomprensioni tra loro decisero di creare il blog chiamato ” Diary of Twin Sister”. Carmela e le persone dell’ Universing sapevano come era andata a finire questa storia cioè loro sono riuscite ad arrivare nell’ Universing e capire che la loro teoria era giusta ma loro capirono che quello che si erano portati dietro era quasi inutilizzabile senza un incantesimo e nessuno voleva dare una mano loro due. Il blog era stata una idea giusta all’ inizio visto che grazie alle formule di Daisy e alle spiegazioni di Jenny tutti vedevano il sito, ma poi quando decisero non solo di provare questa loro teoria con formule matematiche, ma di andare nel mondo e vedere se tale cosa era reale oppure no. Jenny aveva scoperto di un luogo particolare chiamato Visions e li aveva sentito diverse storie persone che all’ improvviso era scomparse senza una spiegazioni e poi erano tornati senza che nessuno li avesse visti aprire una porta. Una volta arrivati li videro che la magia era reale e non ci potevano credere. Nel bar c’ era questo Dottore di 26 anni, capelli neri ed era molto bello e vicino a lei c’ era questa ragazzina di 9 anni e lui le stava curando il braccio e poi se ne andò dentro al bar come se lui non avesse fatto niente. Daisy e Jenny seguirono il Dr. Richard Nightingale dentro al bar e lui si diresse verso il bagno degli uomini e loro due lo seguirono fino a fermarsi alla porta. Il bagno di questo bar era molto bello e nessuno ci aveva scritto graffiti o altro visto che quel luogo era adatto per una cosa in particolare cioè entrare dentro l’ Universing usando il piccolo graffito a terra. Daisy e Jenny videro il Dr Richard da una piccola finestra del bagno fare un piccolo segno per terra e poi si apri un portale e lui ci entro senza alcun problema come se lui lo avesse fatto già diverse volte . Jenny quando vide il portale aperto non ci penso due volte, prese il braccio sinistro di sua sorella  in modo molto forte per fare in modo che la  paura di sua sorella la  fermasse nel saltare dentro al portale e vedere cosa c’ era li dentro e sopratutto dove portasse. Adesso loro sono dentro l’ Universing e sono conosciute li dentro, ma nel mondo reale nessuno sa cosa è successo a loro visto che da allora nessuno ha saputo più niente di loro. Grazie alla mente di Carmela Rafferty io ho scoperto questa storia che io non conoscevo, ma adesso cosi io posso comunicare con lei senza problemi e senza barriere temporali che ci impediscono di sentirci. Nel mondo reale Daisy e Jenny sono scomparse nel nulla e adesso nessuno considera reali le loro teorie anzi le reputano folli e anche il blog è andato male. Questa storie è davvero triste cioè hai provato la tua teoria ma per colpa del fatto che nessuno ti vole aiutare non puoi far vedere al mondo intero che avevi ragione.

Categorie
Dr Ilaria Fermi Emily Wells Vanessa Arcieri

Erica stringe un patto con Emily

Erica era andata nell’ alloggio di Emily che era vicino alla New York University . Stava aspettando li sul letto che arrivasse Emily . Emily stava seguendo una lezione di fisica e poi torno nel suo alloggio per farsi una doccia calda e studiare per la prossima materia visto che aveva un esame . Emily prese la chiave dalla sua borsa a tracolla e quando l’ apri vide che con la gambe all’ aria e con i capelli racconti c’ era una ragazza . Emily chiuse la porta a chiave e capì subito che non era la sua compagna di stanza – che ci fai tu qui ? . Come sei entrata qui dentro ? . Emily si alzo dal letto di Emily e si avvicino a lei e inizio a toccare i suoi bellissimi capelli – Non sono queste le domande che ti devi fare . In che modo posso togliere Vanessa dal mio cammino ? . Questa è la tua domanda giusta . Ho visto che voi due non andate d’ accordo . Se vuoi ti posso dare un piccolo aiuto a liberarti di questa piccola mocciosa che ti ronza attorno . Emily aveva il telefonino e stava per chiamare la sicurezza , ma quando senti quelle parole decise di non farlo più e decise di stare a sentire quello che dice lei – Sono interessata continua . Ti ascolto . Voglio sapere chi sei visto che conosco tutte le persone che ci sono dentro questa università e tu non fai parte di questa università . So anche se non sei umana visto che ti sei messa troppo profumo addosso . Per favore mostrami la tua vera natura e per uccidere Vanessa ti dono il mio corpo e la mia anima . Emily decise di mostrare la sua vera natura e vide che Emily non era spaventata , anzi era felice e decise di fare questo – con te voglio fare un patto . Io entro dentro al tuo corpo e insieme uccidiamo Vanessa Arcieri . Emily voleva sapere in che modo stipulavano questo patto – in che modo stipuliamo questo nostro patto ? . Erica torno al suo aspetto di umana e si avvicino a Emily e le diede un bacio sulle labbra . Il bacio tra loro fu bellissimo e quando fini Emily – io non sono lesbica . Erica vide che era una bugia e prima di entrare nel suo corpo – questa è una fottuta bugia . Tu lo sei e non lo vuoi dire a nessuno , perché ti vergogni della tua natura . Adesso te lo do io un consiglio niente è di meglio che della propria natura . Lo so tu mi vedi in questo corpo ma quando avrò finito qui , torno alla mia vera natura e farò quello che voglio e quando lo voglio . Ecco il consiglio di a una tua amica che è lesbica che lo sei pure tu e cosi non avrai solo una amica ma anche una compagna da amare . Erica entro dentro il corpo di Emily in forma di un fumo nero che entra dentro una ciminiera o un camino . Emily e Erica adesso erano una cosa sola e prima di andare in avanti con il suo piano per capire se Vanessa era veramente una invocatrice oppure no . Emily aveva delle domande da fare – Perché sei qui ? . Visto che adesso era una persona sola queste cose le doveva sapere pure lei – Io sto cercando una invocatrice e forse l’ ho trovata . Sarebbe Vanessa Arcieri ma adesso devo capire se lo è veramente oppure no . Per questo ho scelto , perché tu la mandi in bestia . Tu sei il suo punto debole e cosi grazie a te posso capire se lei e veramente una invocatrice oppure no . Emily adesso aveva capito e disse nello stesso momento di Erica – diamo inizio al piano . Scopriamo se questa Vanessa è veramente una invocatrice oppure no . Ce lo dirà con le buone oppure con le cattive . Non ci importa se dice di non esserlo ,la furia mostrerà la sua vera natura oppure no . Emily stava aiutando questo demone ma non sapeva cosa le era successo visto che Erica non l’ avrebbe potuta lasciare andare cosi . Dopo che aveva scoperto se Vanessa era oppure no una invocatrice , il destino di Emily era segnato dalla morte .

Categorie
Dr Ilaria Fermi Emily Wells New York Serena Arcieri Vanessa Arcieri

Emily Wells diventa un tormento per Vanessa Arcieri

Emily Wells era una ragazza di 22 anni molto intelligente e con quoziente di intelligente di 130 e quando seppe che stava arrivando una ragazza che aveva un quoziente di intelligente superiore al suo voleva vedere chi era . Aveva saputo dal suo ragazzo Daniele che una ragazzina di 11 anni di nome Vanessa Arcieri stava arrivando li visto che aveva 150 di quoziente di intelligente . Emily era molto bella e aveva due cose che tutti volevano la sua bellezza e il suo quoziente di intelligente di 130 . Quando seppe che una ragazzina aveva superato il suo quoziente di intelligente , non la vide come una amica da plasmare in una sua immagine ma come una persona da distruggere poco a poco . Emily vide che Vanessa non sapeva il codice sul armadietto e decise di aiutarla . Emily arrivo li vicino e apri il suo armadietto in pochi minuti come una vera ladra . Vanessa vide che una ragazza bellissima con i capelli marroni aveva aperto il suo armadietto – grazie . Emily era prima amica , ma subito in pochi minuti si trasformo in una pazza sadica piena di invidia e piena di una grande rabbia che era nel suo cuore . Emily sbatte molto forte la porta dell’ armadietto di Vanessa e poi vide se c’ era qualcuno li oppure no . Vanessa inizio ad avere paura e stava per scappare ma fu bloccata da Emily . Vanessa fu bloccata dalla mano di Emily – tu non vai da nessuna parte , mocciosa . Non mi piace che qualcuno sia superiore a me . Quindi te lo dico solo una volta e meglio che tu voli molto basso oppure vedrai come voli dalla finestra e non ti piacerà . Spero di essere stata chiara Vanessa oppure questo sarà il tuo ultimo giorno . Emily se ne andò da li e Vanessa stava avendo paura , ma una mano arrivo sulla sua spalla destra – non mi fare del male . Serena aveva visto che Emily aveva messo paura alla nuova arrivata ed era andata li a consolarla – non ti faccio del male . Sono qui per darti l’ arrivo alla New York University . Vanessa si giro verso Serena e vide che era bellissima come non mai , come se fosse un angelo sceso in terra – non volevo dire questo . Il punto che la prima persona che ho incontrato non mi ha proprio aiutato e mi ha spaventato alla grande . Serena sapeva cosa stava passando Vanessa , visto che ci era passata pure lei , visto che quando era arrivata Emily aveva dato lo stesso avvertimento pure a lei . Emily il giorno dopo incontro Vanessa e le andò a sbattere contro in modo intenzionale e in modo di sussurro – questo è per aver risposto alla domanda di fisica che dovevo rispondere io . Vanessa andò contro Emily – mi puoi dire perché ce l’ hai tanto con me ? . Emily vedeva una piccola mocciosa che le era davanti – c’ e l’ho con te perché esiste . Se mi metti nell’ ombra , ci finirai tu nell’ ombra e nessuno si ricorderà il suo nome . Erica era li alla New York University e si stava chiedendo se Vanessa era oppure no una invocatrice . Quando senti la discussione tra Emily e Vanessa , vide che aveva trovato un modo per capire se loro era oppure no . Aveva decisero di entrare nel corpo di Emily e cosi mandare in collera Vanessa e cosi la sua vera natura sarebbe uscita fuori . Erica era alla ricerca di nuovi invocatori e invocatrici , ma quello che stava scoprendo li era ben altro . Emily sapeva che Vanessa era li per metterla nell’ ombra . Se prima era solo un sogno e una cosa che se lo ripeteva solo nella testa , adesso lei ci credeva sul serio e avrebbe fatto di tutto per non farsi mettere nell’ ombra da una mocciosa che era appena arrivata . Emily li dentro era la migliore in tutto e quindi tutti volevano essere come lei , ma nessuno ci era mai riuscito . Emily aveva fatto di tutto per essere messa nell’ ombra e anche distruggere la reputazione degli altri con calugne e cose false. Emily aveva il successo e non se lo sarebbe fatto prendere da Vanessa Arcieri .

Categorie
Darcy Foto Icy Sorelle della Distruzione Stormy

Aspetto di Icy

Icy dopo tutto quello che le era successo nel suo passato si era vestita in un modo molto oscuro e che faceva paura a davvero molte persone . Se uno la vedeva negli occhi capiva che era un essere senza cuore visto che nessuno l’ ha trattata con amore e visto che pure Jenna che era una sua amica ma solo per aver chiesto a un suo amico gli appunti di fisica era divenuta davvero molto gelosa e per salvarsi dopo che era stata trattata in quel modo brutale la dovette uccise e fu inebriata da questa cosa e non ci ripenso un minuto di questa cosa visto che adesso lei era Icy lo spirito del Ghiaccio .

Icy'sDarkWitchForm

Categorie
2012 2013 Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Kyra Saintcall Oliver Saintcall Parlare con Damon Parlare con Kyra Parlare con Oliver Slivers supereroi Superpoteri Universo

Damon Saintcall

Damon Saintcall mio fratello che ha 24 anni , lui è molto bravo in moltissime cose come l’ informatica , la matematica , viaggiare per il mondo . Mio fratello Damon è molto bravo in queste cose per un motivo , perché come mia sorella Alyssa essendo molto giovane lui ha tre lauree . La prima laurea in matematica , la seconda in fisica e la terza in astronomia , si è riuscito a laureare in queste tre argomenti perché a lui interessavano moltissimo . Nella sua stanza aveva molte cose che riguardavano tali cose , tra le varie come i professori veri e propri ha una lavagna dove svolge i suoi calcoli matematici . Per quanto riguarda l’ astronomia lui spesso va nell’ osservatorio che abbiamo in casa , da molto tempo lui si stava domandando come siamo riusciti ad averlo in casa . Un giorno ero andato al liceo con Damon alla fine fui chiamato dal telefonino da Ottobre perché c’ era un demone li e voleva che io mi occupassi di lui . Damon aveva l’occasione giusta per scoprire i miei poteri , mi segui fino a dove mi dovevo battere con il demone . Damon vide che era un demone vero e vide me con una spada in mano e stavo per battermi contro di lui . Iniziai a utilizzare i miei poteri , dopo molto tempo il demone vide che era in difficoltà e scappo via . Damon appari davanti a me e disse – Daniel mi devi dire qualcosa ? , io dissi a mio fratello – hai visto tutto ? . Lui risposi – si , ho visto tutto e devi dirmi tutto , mio fratello Damon è molto intelligente e quindi era arrivato il momento di dire a lui tutta la verità sia su di me sia su mia sorella Alyssa . Iniziai a dire da dove arrivavo , dei miei poteri e degli elementi che potevo utilizzare e poi mi chiese – come mai non mi hai detto niente di queste cose . Io gli dissi – Non te l’ho detto perché nel mondo ci sono davvero cose pericolose , cose che non ti puoi nemmeno immaginare e non ti abbiamo detto niente , questa cosa riguarda sia me , sia nostra sorella e pure te . Damon mi guardò strano e disse – in che modo riguarda me ? , io lo guardai e disse – nel senso che pure te hai dei poteri dentro di te e inoltre quando sarai pronto ti dirò tutto delle varie organizzazioni segrete che ci sono nel mondo e altro . Ora torniamo a casa prima che arrivi qualche altro demone o peggio ancora . Alla fine tornammo a casa e mio fratello sapevo ormai la verità su di me e su mia sorella Alyssa . Ormai non dovevo più mentire , però non potevo dire tutto a mio fratello la fuori ci sono peggiori come i templari noti come oggi Abstergo Industries . Uno che ha studiato la storia direbbe che dici , i templari sono buoni , uno si sbaglia i templari sono degli opportunisti che vogliono ottenere il controllo del mondo intero a ogni costo anche uccidendo migliaia di innocenti . Avrebbero spezzata una gamba a una persona per far avere quello che voleva , non si sarebbero fermati davanti a niente . Sapendo queste cose mi dico che ce una cosa da fare , cioè risvegliare i poteri a mio fratello Damon , cosi lui avrebbe imparato a utilizzarli e cosi lui se era in pericolo li poteva utilizzare . Una volta che io e Damon eravamo tornati a casa , io raccontai a mia sorella e ai miei genitori che avevo detto a mio fratello che io e mia sorella venivamo da un ‘ altro pianeta e altre cose . Gli raccontai anche come mai glielo l’ ho dovuto raccontare , visto il fatto che mi aveva visto quasi sconfiggere un demone . Oliver e Kyra non erano contrariati che io avevo detto la verità a mio fratello e quella era l’ occasione giusta , visto che prima o poi io dovevo dirlo a mio fratello . Ma non gli potevo dire proprio tu , alcune cose le doveva scoprire da solo , altre invece forse gliele avrei dette io . Per esempio come la realtà sui templari o su altre cose che non erano come lui credeva , anche se forse alcune cose per vedere se erano vero o no doveva vederlo con i propri occhi . Invece ad altre cose ci sarebbe arrivati da solo , come posso dirvi mio fratello non è come Sheldon Cooper che vuole sempre avere ragione , però è molto intelligente e quindi per controllare i poteri non ci avrebbe messo molto tempo . Secondo me ci avrebbe poco tempo , visto che mio fratello è molto intelligente , anche nello scoprire le diverse cose misteriose non ci avrebbe messo molto a scoprirle . Anche l’ Universing non ci avrebbe messo tanto a scoprirlo . Ma dovevo ancora decidere se risvegliare o no i suoi poteri latenti che sono dentro di se , ma c’ erano due modi in cui si risvegliano : o lo facevo io oppure lo faceva Shadow Black . Quindi dovevo decidere se farlo o no , perché tanto in un modo o in altro i poteri di Damon li avrebbe risvegliati io o Shadow Black . Damon era riuscito ad avere tre lauree perché lui si era messo di impegno , come vi ho detto lui dentro di se ha dei poteri , tutti i poteri e tutti gli elementi non si risvegliati ma l’ intelligenza si invece . Grazie alla sua intelligenza e riuscito a fare molte cose come avere tre lauree e fare molto altro . Vedevo mio fratello che già era intelligente , figuriamoci con i poteri come sarebbe divenuto , quando gli avrei sbloccato i poteri , lui sarebbe potuto diventare molto più intelligente e sarebbe riuscito a fare moltissime cose . Damon voleva sempre sapere la verità , anche quando il giorno in cui io e Alyssa eravamo comparsi ,noi facemmo subito amicizia però lui da quel giorno voleva sapere da dove eravamo venuti e moltissime cose . Perché mano a mano che con il tempo noi ottenevamo i poteri , facevamo delle cose dentro la nostra casa e noi gli rispondevamo magari la prossima volta . Kyra e Oliver mi dissero – prima o poi gli dovrai dire tutto , quando arriverà quel giorno non gli potrai dire una bugia , lui vorrà sapere tutta la verità e non una bugia che tu gli dici cosi o la frase “ Telo diciamo la prossima volta “ . I miei genitori avevano ragione sul fatto che un giorno avrei dovuto dire tutto a mio fratello . Lo stesso giorno in cui Damon scopri la verità su di me e sua mia sorella , fu il giorno in cui diedi a lui dei poteri , non né voleva pochi ,ne voleva molti . Alla fine glieli sbloccai e cerco subito a vedere come controllarli , non sapevo cosa avrebbe fatto di questi poteri , ma secondo le mie visioni ci avrebbe fatto qualcosa di buono . Una delle tanti cose che Damon non sopporta e perdere , non ama perdere in qualunque circostanza , lo detesta , anzi gli rode dentro . Mentre sbloccavo i poteri a Damon vidi che erano pochi , cosi feci un’ altra cosa e gli diedi molti poteri , alla fine lui sfreccio come un razzo in camera sua e come vi ho detto a cercare di ottenere il controllo dei suoi poteri . Non ci mise molto a scoprire come prendere il controllo dei suoi poteri e degli elementi , anche Shadow Black che osservava da lontano vide in quanto poco tempo lui era riuscito a controllarli . Shadow Black in tutta la sua vita aveva visto persone che ci misserò anni o molti mesi , ma era la prima volta che aveva visto una persona tanto che era riuscito a prendere il controllo dei suoi poteri subito . Anche io e Alyssa eravamo stupiti da questo fatto e io chiamai Sarah la Fenice Rossa e gli spiegai la situazione , inizio a scervellarsi un po’ sopra e disse – Damon deve far parte degli Slivers , queste persone sono capaci di avere moltissimi poteri e moltissimi elementi , ma la loro caratterista principale e che loro qualunque potere utilizzano o ottengono , hanno il totale controllo dei loro poteri subito . Sarah la Fenice Rossa aveva sentito Damon dietro la porta , perché voleva sapere se Sarah la Fenice Rossa sapeva qualcosa o no . Invece di origliare perché non entri e ti fai vedere Damon . Damon entrò e disse – come mi hai sentito ? , Sarah la Fenice Rossa disse – dai tuoi passi , lenti ma ti ho sentito . Damon da quel giorno che era Lunedì , aveva scoperto il segreto di me e di Alyssa e sopratutto aveva ottenuto dei poteri e aveva scoperto pure che lui era un alieno , non proprio come noi ma sapeva fare quello che sappiamo fare noi . Era uno Slivers , ma a mio fratello non gli importava tanto , a lui importava capire cosa doveva fare con questi poteri e con questi elementi . Ce li aveva ma adesso doveva capire se usarli per fare del bene oppure fare del male , ci avrebbe messo un bel po’ per capire tale problema . Ma con il tempo ce l’ avrebbe fatta , come aveva preso le sue tre lauree , sarebbe riuscito a capire cosa fare con i suoi poteri e i suoi elementi . 

Categorie
2012 Foto Ginnastica Artistica Vanessa Ferrari

Ginnastica, Vanessa Ferrari quinta in Coppa del Mondo!

Vanessa Ferrari al Coppa del Mondo
Vanessa Ferrari al Coppa del Mondo

 

Primo sabato di dicembre all’insegna della grande ginnastica artistica a Stoccarda (Germania) dove il circuito internazionale riapriva i battenti per la trentesima edizione della Deutscher Pokal, seconda tappa della Coppa del Mondo. La manifestazione sarà stata impoverita dall’assenza delle prime sette ginnaste classificatesi a Londra, ma si sono viste grandissime cose (a parte una rotazione alla trave letteralmente disastrosa).

Per l’Italia il tanto desiderato ritorno in pedana della nostra Vanessa Ferrari, decisa a mostrare tutta la sua immensa classe e la voglia di vendetta dopo l’ingiustizia del quarto posto al corpo libero della rassegna a cinque cerchi.

 

La fresca ventiduenne era la miglior piazzata del ranking grazie all’ottavo posto ottenuto ai Giochi Olimpici nel concorso generale ed era l’occasione buona per misurare il proprio stato di forma, vedere se gli allenamenti procedono per il verso giusto, verificare alcuni movimenti e, soprattutto, ricaricare la propria motivazione ed energia con la partecipazione a una competizione importante. Gli esercizi non erano ovviamente completi, semplificati in alcuni punti, proprio per non strappare eccessivamente una preparazione iniziata solo a metà settembre dopo alcuni dubbi spazzati via durante le vacanze. Una gara tedesca dalle due facce, con una brutta prima parte e una scatenata seconda metà che la porta a concludere in quinta posizione (54.065).

Al volteggio ha presentato un semplice Yurchenko con avvitamento e mezzo (nota di partenza di 5.3), concluso con un grosso passo laterale. In attesa dell’entrata in vigore del nuovo codice (dal 1° gennaio) l’esercizio le vale solo un 13.633.

Il momento no è proseguito quando alle parallele asimmetriche, dopo un esercizio sporcato qua e là con qualche imperfezione, è caduta in uscita durante il doppio salto mortale (12.633). A questo punto è settima.

Alla trave recupera un po’ di smalto e di grinta, conduce una prova senza esitazioni e solo con qualche un piccolo passetto in atterraggio che le vale un buon 13.433 (terzo miglior punteggio all’attrezzo). Qui riesce a scalare una posizione visto che diverse avversarie (Tunney, Goryunova, Steingruber) cadono pesantemente.

Al corpo libero, però, la ragazza della Brixia Brescia non si smentisce seguendo alla grande il suo brano musicale e svolgendo un’eccellente combinazione Tsukahara più salto indietro. L’atterraggio finale è perfetto e viene premiata da uno scroscio di applausi e da un ottimo 14.366, il migliore di giornata sul quadrato 12×12. Chissà dove sarebbe arrivata senza la caduta agli staggi e l’errore al volteggio…

 

Davanti, intanto, una stellina iniziava a brillare. Gli addetti ai lavori la conoscevano già, nel suo Paese aveva già ottenuto risultati importanti, ma nessuno si aspettava di vederla in questo stato alla sua prima vera uscita internazionale. Elizabeth Price, americanina classe ’96, strabilia tutti e conquista la vittoria con un totale di punti (oltre a 15000 franchi svizzeri che a sedici anni fanno sempre comodo). Al volteggio si presenta con un Amanar spettacolare (15.733, migliore nella specialità), chiude le parallele con uno Tsukahara teso (14.933, primo posto nel segmento specifico di gara), alla trave ha una torsione letteralmente spettacolare sporcata solo da un piccolo squilibrio dopo un salto (13.166, quarta all’attrezzo) e al corpo libero controlla la situazione. Per la sedicenne arriva anche la testa della classifica generale: i cinquanta punti portati a casa oggi la proiettano al primo posto insieme alla connazionale Jordyn Wieber, vincitrice della prima tappa di New York a marzo e assente in Germania.

Secondo posto per l’idolo di casa Elisabeth Seitz (55.566) che sfrutta appieno la propria abilità tra gli staggi (14.033, non a caso è arrivata sesta nella finale di specialità a Londra), ma soprattutto è fantastica sui 10cm in cui primeggia a sorpresa. Vincere l’argento per un solo millesimo fa sempre sorridere…

Completa il podio l’elvetica Giulia Steingruber (55.565) che risale così su un podio autunnale dopo la prestigiosa vittoria al Memorial Gander. Medaglia di legno per Kim Bui (54.832), lei che è proprio di Stoccarda e voleva salutare al meglio i propri concittadini. Rebecca Tunney è sesta e sale a 40 punti in classifica, quinta appaiata a Larisa Iordache, dietro anche alla coppia Raisman-Seitz (45).

 

Tra sette giorni si replica a Glasgow (Scozia), terza e ultima tappa della Coppa del Mondo: il trofeo è ancora in bilico e rivedremo ancora la nostra Ferrari. Domani, invece, sempre a Stoccarda, sarà il turno degli uomini con un parterre di assoluto rilievo e la sfida tra l’idolo di casa Nguyen e l’americano Leyva.

 

Questa la classifica completa con il dettaglio di tutti i punteggi:

Elizabeth Price           v. 15.733         p. 14.933         t. 13.166         cl. 14.266        TOT: 58.098

Elisabeth Seitz            v. 14.533         p. 14.033         t. 13.700         cl. 13.300        TOT: 55.566

Giulia Steingruber       v. 15.400         p. 13.433         t. 12.866         cl. 13.866        TOT: 55.565

Kim Bui                      v. 13.633         p. 14.033         t. 13.600         cl. 13.566        TOT: 54.832

Vanessa Ferrari        v. 13.633     p. 12.633      t. 13.433    cl. 14.366        TOT: 54.065

Rebecca Tunney         v. 14.466         p. 13.966         t. 12.000         cl. 13.400        TOT: 53.832

Kristina Goryunova    v. 13.433         p. 13.433         t. 12.633         cl. 12.733        TOT: 52.232

Niamh Rippin             v. 13.800         p. 11.766         t. 12.133         cl. 12.366        TOT: 50.065

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Kratos Presentazione Racconto Storia

Spiego a Kratos la Potenza ( Fisica )

Dopo aver detto a Kratos tutto sul telaio e dopo avergli fatto vedere qualche foto sul telaio di una bicicletta , gli dissi – adesso ti spiego la potenza e Kratos disse – comincia quando vuoi . Dopo pochi minuti gli dissi tutto sulla potenza – La potenza è definita come il lavoro (L) compiuto nell’unità di tempo (t), cioè la derivata dell’uno rispetto all’altro:

 

 

. In base al principio di uguaglianza tra lavoro ed energia, la potenza misura anche la quantità di energia scambiata nell’unità di tempo, in un qualunque processo di trasformazione, meccanico, elettrico, termico o chimico che sia. Nel sistema internazionale di unità di misura la potenza si misura coerentemente in watt (W), come rapporto tra unità di energia in joule (J) e unità di tempo in secondi (s):

 

Per motivi storici, si possono incontrare ancora unità di misura diverse, nate dall’uso di misurare l’energia e il tempo con unità diverse, a seconda del campo di applicazione. Ad esempio:

 Cavallo vapore (CV, in italiano, simile ad HP, in inglese): 1 CV = 735 W = 0,735 kW; 1 CV = 0,9863 HP.

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora la Potenza (Fisica)

Dopo aver detto a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sul Telaio della bicicletta , io dissi a Pandora – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sulla Potenza e Pandora disse – inizia pure quando vuoi . Dopo poco io iniziai a dire a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sulla Potenza – La potenza è definita come il lavoro (L) compiuto nell’unità di tempo (t), cioè la derivata dell’uno rispetto all’altro:

. In base al principio di uguaglianza tra lavoro ed energia, la potenza misura anche la quantità di energia scambiata nell’unità di tempo, in un qualunque processo di trasformazione, meccanico, elettrico, termico o chimico che sia. Nel sistema internazionale di unità di misura la potenza si misura coerentemente in watt (W), come rapporto tra unità di energia in joule (J) e unità di tempo in secondi (s):

Per motivi storici, si possono incontrare ancora unità di misura diverse, nate dall’uso di misurare l’energia e il tempo con unità diverse, a seconda del campo di applicazione. Ad esempio:
Cavallo vapore (CV, in italiano, simile ad HP, in inglese): 1 CV = 735 W = 0,735 kW; 1 CV = 0,9863 HP.