Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Eden Star approda su Kickstarter – immagini e video d’annuncio

Dopo aver incontrato il favore degli utenti della community di Steam Greenlight, gli sviluppatori inglesi di Flix Interactive provano a compiere il grande salto annunciando l’inizio di una campagna di raccolta fondi su Kickstarter legata ad Eden Star, il progetto a cui stanno lavorando da diversi mesi per dare una scossa al settore con un titolo così complesso e ambizioso da non poter essere inquadrato in nessun genere videoludico in particolare.

Eden Star, infatti, verrà realizzato con l’Unreal Engine 4 e assumerà la forma di un’avventura in prima persona fortemente intrisa di elementi gestionali e ruolistici: il nome del titolo riflette quello dell’astronave che, nel lontano 2685, ci condurrà su Pharus 7 per fare incetta di minerali “speciali” e di materiali di costruzione. Questi ultimi ci serviranno per rimettere in sesto la colonia e, soprattutto, per riprogrammare i robot a difesa dell’avamposto prima che sopraggiungano dei misteriosi esseri cibernetici simili a ragni giganti. La ricca tavola digitale imbandita dai Flix comprenderà una modalità cooperativa, un sistema a generazione randomica delle mappe, un ciclo giorno/notte comprensivo delle stagioni aliene (con annesse calamità naturali e condizioni atmosferiche varie), un modulo per la personalizzazione delle abilità del nostro alter-ego e un profondo sistema di crafting per la costruzione della base e la raccolta di minerali e materiali.

L’ambiziosa natura di Eden Star riflette le ingenti somme di denaro richieste dagli studios di Birmingham per garantire un futuro al titolo: la “soglia psicologica”, infatti, è stata fissata sulle 620.000 sterline (poco più di 730.000 €), una cifra che oltretutto bisognerà raggiungere entro e non oltre il 28 novembre di quest’anno per assicurare il progetto.

Se tutto andrà per il verso giusto e se i Flix riusciranno a fare il pieno di finanziamenti, il lancio della versione finale di Eden Star dovrebbe avvenire nel mese di giugno del 2015 su PC e, forse, su PlayStation 4 e Xbox One. Nel frattempo, godiamoci le immagini e il video d’annuncio.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4

Killzone: Shadow Fall – immagini e dettagli sulle classi multiplayer

A poco più di un mese dall’attesissima commercializzazione di Killzone: Shadow Fall e dal concomitante lancio europeo di PlayStation 4, i ragazzi di Guerrilla Games decidono di rendere ancora più spasmodica l’attesa dei propri appassionati aggiornando il proprio sito ufficiale con le schede informative delle nuove classi Assalto, Ricognitore e Supporto che potremo interpretare nelle sfide multiplayer del loro FPS futuristico.

La completa riformulazione del sistema delle classi multiplayer di Shadow Fall, così come abbiamo avuto modo di scoprire nelle scorse settimane, va ricondotta alle coraggiose scelte operate dai Guerrilla per rivedere da zero gli elementi fondamentali del sistema di gestione e progressione dei livelli che ha caratterizzato l’esperienza di gioco di chi si è cimentato nelle spietate arene digitali di Killzone 3.

Seguendo i consigli avanzati in questi mesi dagli utenti del precedente capitolo della serie, gli sviluppatori hanno deciso di rendere più “democratico” il modulo multiplayer garantendo a tutti, e a prescindere dal livello raggiunto, l’impiego in battaglia di tutte le armi e gli elementi di equipaggiamento maggiori. Gli unici “bonus bellici” che verranno legati al sistema di avanzamento di grado del proprio soldato saranno i potenziamenti “minori” delle armi modulari (perlopiù mirini, soppressori di fiamma, stabilizzatori della canna e skin personalizzate) e alcune abilità secondarie.

L’uscita di Killzone: Shadow Fall avverrà il 29 novembre prossimo solo ed esclusivamente su PlayStation 4. A tal proposito, vale la pena ricordare che il titolo accompagnerà il lancio della prossima piattaforma casalinga di Sony con un bundle apposito acquistabile sin dal day one al prezzo indicativo di 499 €: chi deciderà di optare per questa soluzione, all’interno della confezione troverà una copia dello sparatutto Guerrilla, due joypad DualShock 4, la nuova camera di PS4 e, naturalmente, la console.

 

Categorie
MMO Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Xbox 360 Xbox live

Titanfall: nuova video-dimostrazione dall’EB Games Expo 2013

Gli sviluppatori californiani di Respawn Entertainment non si lasciano sfuggire la ghiotta vetrina mediatica offertagli dall’EB Games Expo 2013 di Sydney e si producono in una succulenta video-dimostrazione di Titanfall.

Accompagnato dal commento a caldo del produttore Drew McCoy e del community manager Abbie Heppe, lo show organizzato dai Respawn per presentare il loro prossimo sparatutto multiplayer ai numerosi spettatori della manifestazione videoludica australiana ci offre degli spezzoni di gameplay inediti e delle interessanti dichiarazioni rilasciate dai membri più influenti del team di sviluppo per evidenziare quelli che, secondo il loro insindacabile giudizio, sono gli elementi più importanti dell’impianto di gioco eretto per dare forma a questo progetto.

Senza entrare nel dettaglio per non rovinarvi la visione di questo filmato, ci limitiamo ad evidenziare le parole entusiastiche pronunciate per l’occasione dallo stesso McCoy per prometterci che i suoi ragazzi hanno fatto di tutto per regalarci un titolo estremamente divertente e unico, specie in virtù dell’enorme offerta di FPS e della grande concorrenza con cui dovranno fronteggiarsi nei prossimi mesi:

“Il nostro team sta facendo di tutto per spingersi oltre il limite degli sparatutto multiplayer moderni. Lì fuori ci sono tantissimi giochi ed è davvero difficile ritagliarsi uno spazio ed elevarsi dalla massa, ma grazie al lavoro che stiamo portanto avanti crediamo di riuscire in questa impresa: pur essendo un FPS online, Titanfall è un gioco con una storia analoga a quella di un singleplayer, dei personaggi carismatici e delle missioni dettagliate, il nostro è un titolo che ha contenuti profondi tanto quanto quelli che la gente tradizionalmente si aspetta di vedere solo in una campagna in singolo.”

Nella speranza che i Respawn fissino finalmente la data di lancio ufficiale di Titanfall, quindi, vi lasciamo al video di cui sopra ricordando a chi ci segue che questa nuova, attesissima proprietà intellettuale debutterà su PC, Xbox 360 e Xbox One nella primavera del 2014 e che, nonostante sia sprovvista di una modalità singleplayer propriamente detta, non verrà proposta con la formula free-to-play ma come un “classico” titolo da acquistare su disco (o in digital delivery) per poter avere accesso ai server di gioco per sempre e, quindi, senza alcun tipo di abbonamento mensile (tolto quello ad Xbox Live Gold, s’intende).

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo

Call of Duty: Ghosts batte un colpo dalla Gamescom

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Betrayer: nuovo FPS dai creatori di F.E.A.R. e No One Lives Forever – video e immagini

Blackpowder Games ha svelato il suo nuovo action-adventure in prima persona Betrayer, previsto attualmente in esclusiva PC. Si tratta del gioco di debutto per questa piccola software house indie con sede a Seattle e formata da ex-dipendenti di Monolith Software che avevano lavorato al primo F.E.A.R. e alla serie No One Lives Forever. L’uscita su Steam Early Access è prevista molto a breve: il prossimo 14 agosto. Potete ammirare le prime immagini di Betrayer nella galleria Betrayer: immagini

«Betrayer è un action-adventure in prima persona che vi porta nel Nuovo Mondo all’inizio del diciassettesimo secolo. L’anno è il 1604. Siete salpati dall’Inghilterra con l’obiettivo di unirvi a una colonia nella costa della Virginia. Invece, trovate solo fantasmi e misteri. Che catastrofe ha maledetto la terra e ha risucchiato tutto il suo colore e la sua vita? Dove sono i coloni e le tribù che vivevano lì? E chi è la strana donna silenziosa vestita di rosso che vi aiuta da distante? Indizio dopo indizio, dovrete mettere insieme i pezzi della storia che è caduta sopra questo insediamento dannato, e trovare una modo per mettere a posto le cose.»

Ecco il primo filmato:

Caratteristiche chiave:

  • Decidete il vostro percorso attraverso la natura selvaggia facendo sempre i conti con il pericolo e la scoperta
  • Svelate i molti misteri della colonia raccogliendo indizi e risvegliando le memorie dei morti sognanti
  • Utilizzate un arsenale di armi originali di inizio diciassettesimo secolo, fra cui moschetti, archi, balestre e asce da lancio
  • Collezionate tesori inauditi nascosti nei boschi dai coloni per ragioni che capirete nel tempo

Che ne pensate? Potrebbe venir fuori una bella cosa… aspettiamo il 14 agosto!

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Xbox 360

7DFPS, una convention per l’innovazione degli FPS

7DFPS è un evento nato con un solo scopo: esplorare e inseguire innovazioni per il genere degli sparatutto in prima persona. Nato l’anno scorso, 7DFPS si svolgerà per la seconda volta dal 10 al 17 agosto prossimi, con una formula molto particolare che prevederà di riunire insieme diversi sviluppatori indipendenti in una grande “game jam”.

Durante i sette giorni dell’iniziativa, gli sviluppatori dovranno proporre le soluzioni originali possibili, con il solo obiettivo di “andare oltre la norma del genere FPS”. L’organizzatore Jan Willem Nijman, sorpreso dal successo che 7DFPS ha ottenuto lo scorso anno, ha grandi speranze:

«Credo che il genere degli FPS sia ormai diventato il modo principale per le aziende di mostrare quanto sia grandioso il loro motore grafico. Nella scorsa decade, l’attenzione era riservata agli FPS principalmente per la grafica e la tecnologia. Tonnellate di soldi di budget, tonnellate di marketing. E quando qualcuno investe tutti questi soldi su di te, è difficile prendersi dei rischi. Credo che tutto questa ‘ostentazione montearia’ abbia spaventato molti sviluppatori indipendenti. Ma la maggior parte degli indipendenti non vuole fare giochi come Call of Duty.»

Speriamo che questa iniziativa riscuota il successo che si merita: dopotutto non sono forse gli FPS i giochi più accusati di poca originalità e di un’atavica stagnazione, ormai da diversi anni? Vedere nuova linfa scorrere nelle vene degli sparatutto in soggettiva, poter essere testimoni dello svecchiamento di un genere, sarebbe buona cosa per qualsiasi amante dei videogiochi.

 

Categorie
2009 2013 2014 Mondo Mondo dei Videogiochi Nintendo 3DS Notizie Notizie dal Mondo

Renegade Kid annuncia piani per il seguito di Moon

Renegade Kid ha riacquisito i diritti dell’FPS fantascientifico Moon.

La proprietà intellettuale del titolo, lanciato nel 2009 per DS, era del publisher Mastiff ma adesso la situazione è, aggiungeremmo ‘finalmente’, cambiata.

“Risparmiate le vostre energie”, ha annunciato subito Jools Watsham, fondatore dello studio. “Renegade Kid riguadagna i diritti su Moon”, che “tornerà nel 2014”.

“È sempre stato nei nostri piani fare un sequel di Moon. Ma non siamo mai riusciti a convincere il publisher”.

Il gioco non è “attualmente in sviluppo. Ma, almeno, ora avremo la possibilità di farlo presto”.

Categorie
2013 Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Xbox 360

Borderlands 2: Tiny Tina’s Assault on Dragon Keep – review

E siamo a quattro! Gearbox Software ha finalmente rilasciato il quarto ed ultimo “major” DLC per il suo pluriosannato Borderlands 2. Lo studio texano ci ha ormai abituati a contenuti scaricabili di livello assoluto e “Tiny Tina’s Assault on Dragon Keep” fortunatamente non fa eccezione. Proprio come avvenne nel primo Borderlands con la mini-avventura “L’Isola degli Zombie del Dottor Ned”, questo nuovo DLC si concede una gita fuori porta nel mondo del fantasy ma stavolta in quello più puro, che strizza l’occhio a D&D, Dragonlance, Il Signore degli Anelli, ecc.

Volendo fare una breve pausa dalle loro scorribande nel mondo di Pandora, i cacciatori della Cripta del primo capitolo della serie si sono riuniti intorno ad un tavolo insieme alla “bombarola” Tiny Tina, la pestifera ragazzina che i fan della serie ormai conoscono bene . I quattro iniziano una partita al famoso GDR da tavolo “Bunkers and Badasses”, che li trasporta in un mondo magico fatto di nani, scheletri, fatine, troll di roccia e il residuo bestiario fantasy che la narrativa/filmografia fantasy ha prodotto negli ultimi 50 anni.

Ovviamente il tutto viene condito dall’ormai rinomato humor a cui questa serie ci ha abituati, quindi aspettatevi citazioni a non finire, prese per il c… ehm, in giro, e situazioni paradossali al limite del grottesco. Una su tutte? L’apparizione improvvisa del folle Mr. Torgue, protagonista di un suo DLC uscito poco tempo fa, al posto di un personaggio ritenuto troppo “noioso”. Pochi minuti dentro questo delizioso mondo di fantasia basteranno al baffuto body builder per mandare tutto all’aria e guadagnarsi un esilio perenne dai reami in cui è ambientato il gioco.

I distributori di armi/munizioni/oggetti, così come i nemici e tutto il resto, hanno subito un deciso restyling per venire incontro allo stile fantasy di questo DLC.

“Le quest principali vi vedranno andare alla ricerca di una fantomatica Principessa rapita da tale Stregone Bello”

A livello di gameplay, Tiny Tina’s Assault on Dragon Keep non cambia molto quanto visto finora. Rimaniamo sempre all’interno del confortevole genere degli FPS senza alcuna vera e propria contaminazione da GdR, se si eccettua il lato estetico del DLC. Dove prima trovavamo Skag, Bullymong, Rakk e così via, in questo DLC saremo accolti da nani scheletrici, arcieri incantati, fate svolazzanti e draghi di vario genere. Il tutto immerso in scenari che sembrano una via di mezzo tra quelli visti in Skyrim e i villaggi di Fable.

Anche il design delle missioni non è cambiato più di tanto ma, a differenza dei precedenti DLC nei quali si passava parecchio tempo a bordo di mezzi di vario tipo, in questa nuova espansione si fanno molti più chilometri a piedi. Le quest principali vi vedranno andare alla ricerca di una fantomatica Principessa rapita da tale Stregone Bello (e anche qui i fan di Borderlands 2 non potranno non fare un mezzo sorriso) ma ovviamente tra il punto di partenza e quello di arrivo non mancheranno colpi di scena più o meno telefonati e spassosi.

Da segnalare, rispetto al recente passato, una quantità di missioni secondarie leggermente inferiore. Pur senza voler cambiare radicalmente il gameplay originario con la presenza di bastoni magici e spade incantate, sinceramente mi sarei anche aspettato qualche variazione in più per quanto riguarda le armi, che rimangono anch’esse su terreni ormai ben battuti nei capitoli precedenti. Ciò che invece è rimasto praticamente immutato è il divertimento ricavato da questa ennesima fetta aggiuntiva di Borderlands 2, che dimostra ancora una volta come Gearbox sia attenta a coccolare i fan della sua serie più famosa (peccato non abbia fatto lo stesso con Aliens: Colonial Marines).

Il design dei draghi ha un vago sentore di Predator e, a dirla tutta, non sono neanche così duri da abbattere.

“Tiny Tina’s Assault on Dragon Keep è un omaggio a chi ha passato parte della sua adolescenza compilando schede personaggio e tirando dadi a 20 facce”

Tiny Tina’s Assault on Dragon Keep è un omaggio sentito a chi, come il sottoscritto, ha passato parte della sua adolescenza a casa di amici compilando schede personaggio e tirando dadi a 20 facce. A questo è stato aggiunto un ulteriore plus rappresentato dalla stessa Tiny Tina e dai suoi compagni d’avventura, che con le loro battute accompagnano dall’inizio alla fine il giocatore nella sua quest.

Impossibile non strappare un sorriso anche al giocatore più compassato quando,dopo soli 10 minuti di gioco, la folle ragazzina vi spara contro un “drago di millesimo livello assolutamente imbattibile”per poi sentirsi rimproverare sull’eccessiva difficoltà del boss dai tre cacciatori della cripta seduti al suo tavolo. Risultato? Preferisco lasciarvelo scoprire da soli…

I tre DLC di Borderlands 2 usciti fino a questo momento hanno garantito un rapporto qualità/prezzo più che generoso e anche Tiny Tina non fa eccezione. Se il restyling in stile fantasy invoglia già di per sé all’acquisto, la longevità è un ulteriore motivo per non lasciarsi scappare questo “downloadable content”.

Arriverà un momento, all’incirca dopo 2 o 3 ore di gioco, in cui dovrete affrontare un boss piuttosto rognoso e longevo… avrete l’impressione di essere già arrivati alla fine di questa espansione e un accenno di delusione potrebbe dipingersi sui vostri volti da avventurieri. Non temete perché di cose da fare ne avrete ancora parecchie prima di poter cantare vittoria (per l’ennesima volta) e di aver sbloccato tutti i nuovi Obiettivi/Trofei.

Tiny Tina’s Assault on Dragon Keep è disponibile da oggi in contemporanea su PC, PlayStation 3 e Xbox 360 al prezzo di €9.99 o 800 Punti Microsoft. I possessori di Season Pass possono invece scaricarlo gratuitamente… e vi assicuro che in entrambi i casi ne vale davvero la pena.

Voto del gioco : 8/10

Categorie
2013 Electronic Arts Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox 720 Xbox One

Battlefield 4 anche su Xbox One , esce il 29 ottobre

Con l’annuncio ufficiale di Xbox One, arriva anche la conferma dell’uscita di Battlefield 4 sulla nuova console Microsoft e l’ufficialità sulla data di lancio.

Il nuovo FPS ad ambientazione bellica moderna di DICE ed Electronic Arts arriverà, come era già stato segnalato in passato, il 29 ottobre 2013 per Xbox 360, PlayStation 3 e PC. In una più vaga “holiday”, invece, anche su PlayStation 4 e Xbox One. Le uscite su quest’ultime due, ovviamente, non sono ancora precisate a causa del mancato annuncio della data di lancio per entrambe le macchine.