Categorie
Alieni Alina Conte Assassin's Creed Cucina Cyberman

Aspetto della Barretta di Cioccolata di Alina Conte

Skater_girl_by_tatareen

Alina Conte sapeva che nel suo frigorifero ci erano 5 tavole di cioccolata . Sua madre le aveva comprato per lei e per tutta la famiglia . Prima che Alina vedesse quei grossi robot gigante che non avevano nessuna emozione e aveva il compito di prendere lei . Alina prima di vederli nel suo salotto a scappare di paura prese la tavoletta di cioccolata della  Lindt al doppio latte . Una volta arrivata li in salotto li vide e se la mise dentro la manica come aveva imparato a fare grazie al videogioco Assassin’s Creed . Aveva preso quella idea dalla lama celata . Entrava dentro un guanto e spariva . Alina l’ aveva presa e messa dentro la manica e poi utilizzava la mano per tenersi la manica della maglietta che indossava e la barretta di cioccolata . Non si vedeva proprio visto che era buio e nascosta dentro la manica . Per nasconderla si tolse le pieghe fatte alle maniche e cosi poteva nasconderla meglio . Alina sapeva che nascondersi un coltello dentro la manica era una cosa inutile visto che loro erano fatti di acciaio e quindi il coltello non gli faceva proprio niente a loro . Una volta preso quella cosa che avrebbe mangiato in un rifugio sicuro e dove non c’erano loro e poi sarebbe iniziata a scappare mettendo la sua testa dentro un cappuccio e andando in skateboard e scappando per sempre o trovare una persona che la liberava da loro .

 

Categorie
Ada Knight Alieni Alina Conte Assassin's Creed Cyberman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kratos Black

Alina Conte

Skater_girl_by_tatareen

Alina Conte giocava molto spesso alla saga di Assassin’s Creed e questo le permise di prendere gli oggetti di nascosto . Alina voleva mangiare ma sua madre le diceva che doveva mangiare una solo merendina oppure non nè avrebbe più comprato e allora lei grazie a giocare a quel gioco capì come nascondere . Io e Alina eravamo in macchina da un pò di tempo e mi stavo chiedendo che non aveva mangiato nulla . Io girai la testa con calma verso Alina – ma tu non mangi nulla ? . Alina la teneva nascosta nella manica e tiro fuori una barretta di cioccolata . Aveva fatto la stessa cosa che facevo io – questo si che è un bel modo per prendere gli oggetti senza farsi vedere da nessuno . Quando l’ hai presa ? . Alina si mise composta e mise la testa dritta – vedi prima che avevo visto i Cyberman nel mio salotto e uccidere i miei genitori con una scarica elettrica ero andato al mio frigorifero e avevo preso una barretta di cioccolata . Una volta che li ho visti l’ ho messa dentro la manica sinistra e poi me ne sono scappata e una volta fatto l’ ho tenuta al fresco . Vedevo che Alina era piena di sorprese – vedi che te la sei cavare da sola . Ma contro quei Cyberman non si scherza . Hai bisogno del mio aiuto per sconfiggerli . Ada era li dentro il Rifugio dell’ Infinito e mi segui dal suo computer e poi entro dentro la mia mente – non ti scordare di me o di Kratos . Io ero li che tenevo gli occhi sulla strada – certo non mi sono scordato di voi . Ada era li pronta a dire il contrario – da quello che ti ho sentito dire . Hai detto alla ragazza che solo tu la puoi aiutare e noi invece . Ricordati che quella sera ci eravamo pure noi e insieme come una squadra abbiamo salvato Alina Conte dai Cyberman . Quindi dici un altra volta che hai fatto tutto da solo e io e Kratos ci teletrasportiamo in macchina e poi vediamo se hai il coraggio di dire se hai fatto tutto da solo . Kratos entro dentro la mia mente – non ti consiglio prenderti meriti che sono solo tuoi . Posso diventare molto distruttivo e la tua macchina sarà solo un vago ricordo  . Girai la testa verso Alina Conte – vedi non ti ho aiutato da solo ma con due persone . Una è la mia collega Ada Knight e l’ altro è il guerriero Kratos Black . Tra poco verranno con noi dentro la macchina e quindi sta attenta . Alina voleva sapere perchè adesso le stavo dicendo questo – come adesso mi stai dicendo la verità ? . Io con calma andando in avanti – vedi se non lo faccio tre persone si mettono in collaborazione e la macchina che sto guidando non sarà più cosi bella . E per questo te lo sto dicendo .