Categorie
2013 2015 2016 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema New York Notizie Notizie dal Mondo

Furore: arriva il remake Dreamworks

Furore (The Grapes of Wrath) viene ancora oggi considerato il romanzo simbolo della grande depressione americana degli anni trenta. Scritto da John Steinbeck, premio Nobel per la letteratura del 1962, pubblicato nel 1939 a New York e considerato il suo capolavoro, Furore divenne film nel lontano 1940, grazie alla regia di John Ford.

7 le nomination agli Oscar, con due statuette vinte (regia ed attrice non protagonista) ed un successo di critica quasi unanime, tanto dall’essere stato inserito fra i film conservati nel National Film Registry presso la Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, ma anche al ventunesimo posto della classifica dei cento migliori film americani di tutti i tempi.

Ebbene 73 anni dopo quella versione Furore tornerà in sala grazie alla Dreamworks, che ne ha deciso il remake. Steven Spielberg dovrebbe prendere il timone produttivo, ma senza interessarsi alla regia, visto l’imminente ritorno sul set con American Sniper. Ambientato negli anni 30, il romanzo di Steinbeck ruotava attorno ad una famiglia espropriata della propria terra dalle immancabili banche. Senza molte altre scelte, caricarono quel che avevano su un camion e dall’Oklahoma partirono verso la California con le loro poche cose e la promessa di una terra fertile. Conoscendo lotta, miseria e paghe da fame, ma i sopravvissuti si rimetteranno in piedi.

 

Categorie
2009 2013 2015 2016 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Taken 3: Liam Neeson ha detto sì (per 20 milioni di dollari)

7 giorni prima di uscire in sala con Taken 2Liam Neeson confessò che non ci sarebbero stati altri capitoli del franchise. “Credo di essere arrivato alla fine, a meno che Maggie Grace, non abbia bisogno di aiuto, e decida di chiamarmi ogni tanto“.

Peccato che l’action diretto da Olivier Megaton abbia poi fatto furore in sala. 49 milioni di dollari al debutto Usa, 139,854,287 a fine corsa e addirittura 376 milioni di dollari worldwide, dopo esserne costati appena 45.

Un successo sbalorditivo, vista anche la pochezza della pellicola, tanto da abbattere i già incredibili 226,830,568 dollari incassati dal primo capitolo, uscito nel 2009. Soldi, talmente tanti soldi da far proseguire la saga. Perché Taken 3 si farà.

A detta di Deadline l’attore avrebbe accettato l’offerta boom da 20 milioni di dollari presentatagli dai produttori, con Robert Mark Kamen e Luc Besson chiamati a scrivere lo script, a quanto pare pronto a far ’svoltare’ il franchise. Tra i ritorni sul set anche Maggie Grace e Famke Janssen, in trattative per affiancare Liam. Pronto a rivestire i panni di Bryan Mills, ancora una volta.