Ritorno dentro al mondo di Mass Effect Andromeda

Avevo appena avviato il T.A.R.D.I.S per andarmene via da li ma poi Ada Knight ha preso il suo telefonino e mi ha mandato un messaggio – i Creativi non erano li sono per dare quel messaggio a tutti, ma anche per far vedere alle persone una parte di quel mondo. Cosi io, Aqua e Pandora e alla fine pure Ada visto che si teletrasportò nel T.A.R.D.I.S usando il teletrasporto. La prima cosa che noi abbiamo visto li dentro è la nuova Asari che ci accompagna dentro la nostra nuova avventura e poi siamo scesi su un pianeta vulcanico. Io, Ada, Aqua e Pandora con delle tute spaziali siamo scesi li e abbiamo visto che tutto attorno a noi era distrutto e per colpa della lava e delle eruzioni vulcaniche. Pandora e Aqua lo sapevano perchè loro tempo fa hanno fatto una missione assieme per salvare delle persone dalla lava e ci sono riusciti insieme usando i loro poteri d’ acqua. Una volta scesi li abbiamo visto una delle persone che segue il nuovo protagonista e lui usando le sue abilità ha creato un marchingegno e cosi lui ha potuto crearsi un arma in pochi minuti e cosi lui ha potuto uccidere gli alieni che erano davanti a lui. Noi tutti sapevamo che tipo di guerriero era cioè un ingegnere uno che anche in tempo di guerra sa stare calmo e con pochi oggetti giusti si sa creare delle armi molto potenti e giuste per l’ occasione. Su questo pianeta era iniziato uno scontro uno contro sette nemici cioè la persona che abbiamo seguito era da sola e attorno a lui sette nemici. Ma in pochi minuti e usando le sue armi e un potere lui è riuscito a restare vivo e vegeto e non a morire sotto uno di questi nemici. La prima cosa che noi abbiamo visto è la nave che è atterrata

La navicella per atterrare ha aumentato la velocità e tutto per fare in modo che questo pianeta non venisse distrutto o colonizzato dagli alieni

Il nostro ingegnere prima di fare qualsiasi mossa ha visto come era il pianeta e ha visto che non era il massimo e che li poteva essere in pericolo ma se lo sfruttava bene poteva essere uno svantaggio per i suoi nemici

Usando i razzi lui è sceso e ha dato inizio alla battaglia

Prima di incontrare i sette nemici e affrontarli da solo, lui ha dovuto affrontare un drone tutto da solo

E lo ha fatto usando il suo blaster e la sua arma e ha deciso di usare questi sue mezzi per colpire e non farsi colpire dai colpi del nemico

Poi noi senza farci vedere da nessuno abbiamo assistito allo scontro

Il nostro ingegnere all’ inizio combatteva da sola e lui ce l’ ha fatta ma poi un grosso nemico è arrivato e quindi un altro componente della squadra è arrivato cioè è arrivata l’ Asari che abbiamo visto all’ inizio

 

 

Entro dentro al mondo di Mass Effect Andromeda

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Qualche tempo fa è stato annunciato il nuovo mondo dedicato alla grande saga Mass Effect e il suo nuovo universo si chiama Mass Effect Andromeda e secondo i Creativi di questo mondo li dentro noi ci dobbiamo aspettare grandi cose. Io viaggio nel tempo e nello spazio e so che l’ universo ogni giorno cerca un modo per stupire me e le persone che mi seguono dentro al T.A.R.D.I.S. Quindi io so che dentro l’ universo di Mass Effect Andromeda potrò vedere nuove stelle, nuovi pianeti, nuove galassie e sopratutto persone che non ho mai visto e che sono pronti ad affrontare non solo tutto questo ma anche alieni nuovi per trovare un nuovo pianeta dove vivere. Ogni cosa vive o muore e io lo so perchè ho visto questo effetto con i miei occhi durante la Guerra dell’ Universo e adesso tra succedendo alla Terra. Noi tutti sapevamo già da tempo che la nostra Terra non ci avrebbe potuto ospitare per tanto tempo e adesso noi ci dobbiamo trovare un nuovo pianeta. Aqua e Pandora sono venuti con me e hanno visto che nello spazio ci sono grandi navi spaziali e loro due assieme mi hanno detto – perchè sono li ?. Io lo sapevo già visto che già una volta ero venuto qui con Ada e noi avevamo stilato un rapporto per Angela Ferrante cioè il capo di The District e cosi lei poteva mettere al sicuro gli agenti di The District che lavorano sulla Terra – sono qui perchè hanno capito che sta succedendo qualcosa alla Terra e quindi devono trovare un altro pianeta dove abitare. Sono li per fare in modo che se la Terra dovesse essere attaccata loro possono far fare alle navi spaziali che hanno presi i superstiti di andare via da qui il più velocemente possibile e cosi far vivere più persone possibili. Aqua e Pandora si avvicinarono a me, vicino alla postazione di comando – perchè non scendiamo ?. Io lo sapevo perchè non potevamo scendere giù sulla Terra o vedere una parte di questi pianeti ma sembrava che Aqua e Pandora non lo sapevano – non possiamo perchè i Creativi stanno ancora creando le varie stretture che sono li sulla Terra e stanno creando i numerosi pianeti che sono qui dentro. Con il tempo noi ci torneremo qui dentro e cosi potrò farvi vedere tutto o lo potete vedere da soli, ma questo lo possiamo vedere nel futuro visto che questo mondo è ancora incompleto e deve ancora sviluppato al massimo. Io mi ero messo vicino al T.A.R.D.I.S per iniziare a muovere le manopole e andare via da li ma poi Cortana ci avvertì di una trasmissione molto importante dai Creativi e hanno detto – Questo nuovo universo che noi stiamo creando è un mondo fantastico, per adesso potete vedere solo una parte di questo mondo. Ma il 28 Marzo del 2017 potete vedere questo mondo in tutto il suo splendore e li potete vedere alieni incredibili e pianeti spettacolari. Questo mondo di Mass Effect Andromeda è fantastico, per adesso non vi possiamo dire molto. La comunicazione ha reso felici Aqua e Pandora e tutte le persone che sono venute li per capire quando sarebbero potute entrare dentro al mondo di Mass Effect Andromeda sempre se non dicono che devono fare altri lavori e quindi cambiano data.

No Man’s Sky

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Oggi in questo giorno ci sono molte novità e negli ultimi giorni e forse in tutto questo mese ce ne saranno un sacco . Da oggi un sacco di mondi come No Man’s Sky , Assassin’s Creed Sindacate , Battlefiel Hardline e molti altri mondi si sono chiusi per fare in modo che i Creativi potessero mettere nuovi oggetti , nuove informazioni e nuovi luoghi ma sopratutto nuove storie che tutti non vedono l’ ora di sentire e di vedere e cercare di capire se sono belle o se sono brutte e non devono essere viste da nessuno. Uno dei mondi che è stato chiuso per tre ore è stato il mondo di No Man’s Sky . Questo mondo non piace solo a me ma anche ad Ada Knight e a molte persone . Questo mondo piace perchè non ci sono limiti in questo mondo . In questo mondo ci sono infiniti pianeti , stelle , galassie e alieni . I Creativi hanno visto nelle loro visione del futuro e hanno visto nei loro sogni un sacco di informazione e hanno creato questo mondo . Io e Ada siamo qui per vedere come è cambiato questo mondo . Per il momento dobbiamo scoprire tutti i nomi dei vari pianeti e delle varie specie aliene che sono in questo grande e infinito mondo . Ma possiamo dire che i mondi sono davvero molto belli e ben fatti . Sono mondi incredibili e ci sono cose che non ho mai visto . Ci sono cose che devo scoprire e non vedo l’ ora di vederle e scoprirle tutte . Io avevo preso Ada Knight e con il mio T.A.R.D.I.S l’ avevo portata su uno dei vari pianeti e dentro a questa grotta c’ erano delle piccole navi che sembravano dei piccoli localizzatori o delle spie per capire se questo pianeta è abitabile oppure no

Il secondo pianeta che visitai con Ada Knight era molto simile al Deserto del Westland vicino all’ Universing. Li era tutta sabbia e li vicino a una bandiera c’ era il corpo di un mostro . Non facemmo niente visto che non sapevamo se era viva oppure no e noi non volevamo rischiare di far risvegliare quel mostro

Io e Ada stavamo visitando i mondi che erano stati visti in precedenza da un altro astronauta . Lui adesso stava visitando con un pianeta con il mare e lui si era nascosto dietro a uno scoglio con delle alghe per non farsi prendere da uno squalo

Questo terzo pianeta non era come la Terra cioè un pò mare e un pò terra . No , era tutto mare . Noi ce ne andammo visto che dovevamo ancora vedere molto e quando uscimmo da li vedemmo altre due navi uscire da li

Una volta usciti dal pianeta vedemmo una grande nave spaziale andare verso un pianeta molto bello . La seguimmo con calma e si era diretta verso un pianeta che era un sogno o sembrava un mondo fantastico

Prima di scendere sulla superficie del pianeta noi trovammo vicino alla postazione di comando due artworks . Non sapevamo chi ce li aveva messi , erano comparsi cosi nel nulla . Questi due artworks ci facevano capire come era all’ inizio questo mondo . Noi vedevamo che non erano tanto sviluppato questo mondo e che aveva fatti passi da gigante . Era passato da una grafica non molto bella a una grafica che lascia senza parole tutti quanti

Ada vicino a se ne trovo un altro e questo era molto scuro e molto meglio degli altri . Questo era l’ artworks che ci faceva capire come era il mondo di No Man’s Sky senza colori e prima che fosse con una grafica migliore

Una volta scesi dal pianeta noi vedemmo degli alberi bellissimi e uccelli molto carini che stavano volando . Noi restammo un pò li per vedere se c’ era qualcosa altro di bello da vedere e da fotografare . Il mondo di No Man’s Sky era divenuto uno di quei mondi da vedere e andarci ogni volta visto che è un mondo infinito e sempre nuovo visto che li ci sono un sacco di cose da vedere ogni giorno .

No Man’s Sky

Tutte le persone che amano il mondo di No Man’s Sky aspettano che per questo mondo esca una beta per provare questo mondo e cosi vedere in anticipo alcuni mondi . Le stelle che ci sono qui e come sono . Per vedere le varie astronavi . Cioè tutti quanti vorrebbero avere vedere uscire una beta per questo mondo pieni di universi , stelle , galassie e chissà cos’ altro . Tutti non vedono l’ ora di entrarci e dare un occhiata a tutto prima di tutti quanti ma non accadrà . I Creativi di questo mondo hanno deciso di far vedere questo mondo solo quando è completato al 100 per cento e non di meno . Non voglio far vedere proprio nulla in anteprima . I Creativi hanno deciso perchè qui dentro ci sono moltissimi mondi e si sono detti – se facciamo vedere un mondo o diamo informazioni su un mondo . Poi lo dobbiamo fare pure per gli altri . Invece facciamo vedere alle persone il mondo solo quando è completo al cento per cento . Se le informazioni girano per l’ intero Universing poi dovremo aprire questo mondo prima per far vedere alle persone un mondo ma invece possono vedere mondi , stelle , creature . Per questo hanno deciso di prendere e di aprire questo mondo solo quando era il momento giusto e non era adesso .

Foto del Giorno : Ritratto di spirale

Nella costellazione dell’Idra, sullo sfondo di lontane galassie, Hubble ha catturato un’immagine molto dettagliata della galassia a spirale ESO 499-G37. Immortalata dal telescopio spaziale di NASA e ESA con una forte angolazione, il suo ritratto mette ben in evidenza la sua natura a spirale.
Innanzitutto si vedono chiaramente i bracci, individuabili come strutture azzurrine che girano intorno al nucleo. Questa sfumatura bluastra proviene da stelle calde e giovani localizzate proprio nei bracci della spirale, solitamente costituiti da grandi quantità di polvere e gas in cui si formano in continuazione nuove stelle.
Nel centro della galassia si nota il caratteristico nucleo luminoso allungato, contenente la più alta densità di stelle e che normalmente ospita una popolazione stellare fredda e antica racchiusa in una regione sferoidale.
Infine, la barra che ne attraversa il centro, una caratteristica comune a molte galassie a spirale che consente al gas di muoversi dai bracci verso il centro, alimentando la formazione stellare.

Foto del Giorno : Ponte di gas tra due galassie

(© Effetto SZ: ESA Planck Collaboration – Immagine ottica: STScI Digitized Sky Survey)

Un ponte lungo 10 milioni di anni luce: è quello appena scoperto dal telescopio spaziale Planck (i segreti di Herschel e Planck a caccia del Big Bang). Si tratta di una scia di gas bollente che collega la galassia Abel 399 (in basso al centro) ad Abel 401 (in alto a sinistra), entrambe distanti circa un miliardo di anni luce dalla Terra.
La straordinaria immagine delle due galassie combina la loro visualizzazione alle  lunghezze d’onda ottiche rilevabili con i telescopi a terra con quella rilevabile attraverso l’effetto SZ (Sunyaev-Zel’dovich, i due scienziati che l’hanno scoperto) con il satellite Planck.
Lanciato nello spazio per catturare la luce più antica del cosmo, Planck riesce a rilevare attraverso questo particolare effetto anche i filamenti più deboli di gas di cui l’universo primordiale era colmo e che hanno dato vita agli ammassi di galassie.

 

Uno spettacolare scontro tra galassie

Una delle visioni più spaventose e affascinanti che lo spazio può offrire è la collisione tra due galassie interagenti: nubi di gas che si comprimono e danno vita a nuove stelle, code di polveri deformate dalla gravità e colori vividi come questi fotografati dal telescopio Hubble

Abbraccio cosmico
A 250 milioni di anni luce da noi sta avvenendo un drammatico incidente, ma è troppo lontano affinché ce ne rendiamo conto. Fortunatamente a immortalarlo per noi ci ha pensato il telescopio spaziale Hubble: l’ “occhio” dell’osservatorio orbitante ha fotografato NGC 2623 secondo diverse prospettive, e le immagini sono state magistralmente assemblate dall’astrofilo australiano Martin Pugh nell’ambito del progetto Hubble Legacy Archive per l’ottimizzazione online delle foto scattate da Hubble.
NGC 2623 è il risultato dell’incontro tra due galassie probabilmente a spirale che avvicinandosi – ma non scontrandosi frontalmente – hanno subito l’influenza delle rispettive gravità: dalla loro interazione sono nate due “code”, lunghe 50 mila anni luce prodotte dalla forza di marea esercitata dai rispettivi campi gravitazionali.
NASA/ESA/Hubble/Martin Pugh
Un modello famigliare
Per avere un’idea della forma originaria delle due galassie protagoniste dello scontro basta osservare la Via Lattea (qui in un’illustrazione artistica che evidenzia anche la posizione del Sole al suo interno), anch’essa una galassia a spirale. Lo scontro tra due colossi stellari come questi non è mai tenero: tipicamente una galassia è formata da miliardi di stelle ed enormi nubi di gas. Entrando in collisione, i rispettivi accumuli di gas si comprimono dando origine alla formazione di nuove stelle molto calde, che brillano di blu nelle immagini. Datando queste stelle è stato possibile risalire alla data dell’ “impatto”, che ha dato origine a NGC 2623: è iniziato circa 100 milioni di anni fa. Un’inezia, in termini astronomici.
Zoom nel cuore dell’impatto
Al centro della collisione il caos regna sovrano: enormi archi di gas creati dalle forze gravitazionali, le nursery di formazione stellare emanano bagliori bluastri e formano nubi rosse di polveri stellari. Guardate bene quest’immagine perché è questa la fine che farà, tra quattro miliardi di anni circa, la nostra galassia, diretta verso la colossale vicina Andromeda alla velocità di centinaia di chilometri al secondo.