Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Game of Thrones

Game of Thrones Season Finale: 4.10 The Children

Bisogna sempre aspettarsi il peggio anche quando si sta vicino al Muro . Per colpa di questo nuovo cambiamento Dany deve affrontare la dura verità . Bran durante questo viaggio impara sempre di più sul suo destino . Tyron vede la verità della situazione . Arya a cavallo e non so cosa sta vedendo .

Daenerys Targaryen sta sulle scale e fissa con i suoi occhi il basso come se ci fosse qualcuno per fermare il suo cammino .

Arya adesso tiene in mano qualcosa e non so cosa di preciso e si ferma come se qualcuno gli avesse detto qualcosa .

 

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Game of Thrones

Game of Thrones – The Watchers On The Wall

Lord Snow sembra gridare che deve iniziare il contrattacco visto che sono arrivati i loro nemici ed è arrivato il momento di ucciderli

Un Arcieri dentro la foresta inizia a uccidere i nemici . Anche se è un arcieri donna ma sa il fatto suo

Lord Snow parla con il suo amico forse prima della battaglia o dopo questa guerra

Ecco Lord Snow che va sul campo di battaglia per uccidere un nemico .

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto Game of Thrones Sansa Stark

Game Of Thrones: 4.07 Mockingbird

Daenerys si trova dentro la fortezza e sta toccando con le sue mani qualcosa che è sul tavolo , ma visto che non abbiamo potuto vedere molto ci siamo fermati a vedere quella scena .

Un uomo in armatura e un ragazzo scendono da cavallo forse per incontrare qualcuno o per combattere .

Tutti sono sicuri che il Muro possa reggere ma John non ci crede e decide di avvertire tutti quanti .

Sansa si trova al di fuori e sotto la neve e questa volta non sembra triste come le altre volte , ma sembra felice .

Categorie
Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

Sigur Ros in Game of Thrones 4, Jean Smart ricorrente in Sirens, novità per Bones 9, Community 5, Hart of Dixie 3 e The Affair

Sigur Ros sempre più televisivi, dopo la comparsata nei Simpson l’anno scorso la band slandese ha ottenuto un ruolo nella quarta stagione di Game Of ThronesJón Þór “Jónsi” Birgisson, Georg Hólm e Orri Páll Dýrason, rivela EW.com, stanno girando le scene in questi giorni (in Croazia) ma i loro ruoli sono super-segreti; di certo, c’è cheDavid Benioff e Dan Weiss sono da tempo fan della band e che lo show HBO è sempre più ‘musicale’, dopo le apparizioni degli Snow Patrol e dei Coldplay.

Jean Smart sarà ricorrente nella comedy Sirens, serie Usa Network sceneggiata da Denis Leary e Bob Fisher (debutto previsto nel 2014) con protagonisti tre paramedici di Chicago – Johnny (Michael Mosley), Hank (Kevin Daniels) e Brian (Kevin Bigley) – ‘bamboccioni’ nella vita ma molto bravi sul lavoro; la Smart darà il volto alla mamma di Johnny, sposata ad un vigile del fuoco interpretato da Lenny Clarke.

Nella quinta stagione di Community ritroveremo John Oliver nel ruolo del professore di psicologia Ian Duncan; sconosciuta la storyline relativa al personaggio (apparso nel pilot e nelle prime due stagioni della comedy) ma si sa che lo vedremo in sei episodi; in Bones 9 apparirà invece David Hornsby, marito della protagonista e, per l’occasione, prete che sposerà Booth e Bones nell’episodio che si sta girando proprio in questi giorni, mentre nella terza stagione di Hart of Dixie vedremo Lauren Bittner nel ruolo di Vivian, cugina di Harley Wilkes, padre di Zoe.

Julia Goldani Telles è stata infine scritturata nel pilot drammatico di Showtime The Affair, che vede un cast mostruoso composto da Dominic West, Maura Tierney, Joshua Jackson e Ruth Wilson: la storia è quella di Noah (West), newwyorkese che passa le vacanze a Long Island e che comincia una storia con Allison (Wilson), proprietaria della locale pasticceria e sposata a Cole (Jackson), duro cowboy che gestisce un ranch; a sua volta Noah è sposato con Helen (Tierney), la fidanzatina del college e migliore amica che è letteralmente choccata dall’infedeltà del marito, con il quale ha anche dei figli (tra cui la Goldani Telles che interpreterà Whitney, la figlia più vecchia.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Xbox One

Charles Dance, da Game of Thrones a The Witcher 3

CD Projekt RED ha annunciato che l’attore Charles Dance, dopo aver impersonato Tywin Lannister in Game of Thrones, comparirà anche in The Witcher 3: Wild Hunt.

Dance reciterà il ruolo dell’Imperatore Emhyr var Emreis, sovrano di Nilfgaard.

“Charles Dance è il candidato perfetto per impersonare l’imperatore Nilfgaardiano nel nostro titolo”, ha dichiarato il lead writer Marcin Blacha. “Poter lavorare con un attore affermato e dalla personalità così magnetica è un sogno che si realizza per il team RED”.

 

Categorie
2013 Fumetti Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Skin Trade: George R.R. Martin annuncia il fumetto tratto dal suo romanzo

Quando una sanguinosa scia di omicidi comincia ad abbattersi sulla sua piccola città, l’investigatrice privata Randi Wade inizia ad avere dei sospetti. Un serial killer strappa la pelle dalle sue vittime e gli efferati omicidi le portano alla mente la morte del proprio padre avvenuta circa venti anni prima. Con la polizia che brancola nel buio, Randi va in cerca di risposte da sola… ma quando un amico diventa un bersaglio dell’assassino, vengono rivelati sorprendenti segreti e Randi viene improvvisamente gettata in un oscuro mondo sotterraneo dove i mostri esistono e gli umani sono delle prede.

Questa è la trama di Skin Trade, romanzo degli anni 80 scritto da George R.R. Martin, perchè l’autore non è solo l’artefice delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, i romanzi fantasy che hanno dato vita a Game of Thornes (Il Trono di Spade), una delle serie tv più acclamate e seguite degli ultimi anni. No. Skin Trade è una storia horror intrigante che qualche anno fa era anche stata opzionata per passare sul grande schermo, ma oggi l’autore ha annunciato che il romanzo avrà la sua trasposizione, ma in una serie a fumetti! L’adattamento del comics sarà affidato a Daniel Abraham e illustrato da Mike Wolfer e verrà pubblicato dalla Avatar.

 

Categorie
2013 Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Game of Thrones, Martin è insoddisfatto del trono

Mentre i fan si accapigliano sui cambiamenti di personaggi ed eventi, l’autore di Game of Thrones è insoddisfatto per il trono. George R. R. Martin infatti ha pubblicamente dichiarate di non essere contento del modo in cui HBO e gli autori hanno costruito e ritratto il trono di spade e ha voluto dire la sua a riguardo.

In un articolo sul suo sito, riportato da Collider, Martin dice che il trono così come lo ha pensato lui è molto meno accogliente e molto più minaccioso, con una propria anima che ferisce o disturba chi non ne è meritevole, come il Re matto o Joffrey. Il trono della serie sarebbe più “bello” e meno imponente di come lo voleva Martin che allora ha pensato bene di farlo disegnare a Marc Simonetti, pubblicandolo (lo potete vedere qui sotto). Le differenze non paiono così evidenti, ma forse a Martin, impegnato a scrivere furiosamente i nuovi libri, serviva un diversivo.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Emma Watson Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Queen of the Tearling: Emma Watson protagonista della nuova Saga Fantasy Warner

Partiamo dal principio. E’ il 2007 quando la 35enne Erika Johansen ascolta un discorso di Barack Obama e ne rimane folgorata, tanto da trarne ispirazione per dar vita al personaggio diKelsea Glynn, eroina protagonista di una trilogia fantasy intitolata Queen of the Tearling. HarperCollins fiuta il colpo e fa firmare un contratto milionario all’allora sconosciuta Johansen, che diventa di fatto la George R.R. Martin in gonnella.

Conclusa la premessa, arriviamo ai fatti del giorno. Queen of the Tearling diverrà ovviamente cinema. D’altronde il boom televisivo di Game of Thrones ha convinto gli studios che l’operazione è a dir poco percorribile. E a vestire i panni della sua indiscussa protagonista, ovvero Kelsea Glynn, potrebbe essere Emma Watson, a quanto pare pronta a cavalcare un altro franchise fantasy, dopo il decennio potteriano.

Secondo quanto riportato da Variety, David Heyman vuole portare avanti l’operazione, che sbarcherà in libreria all’inizio del 2014. Anche se inedito, Queen of the Tearling fa comunque già parlare di se’. La trilogia seguirà le gesta di questa idealista di diciannove anni, chiamata a reclamare il suo trono, dopo la morte della madre, e riscattare il suo regno, il Tearling. Da battere, ovviamente, ci sarà la Regina Rossa, maga-tiranno del paese confinante, Mortmesne.

Nessuno sa se gli scritti di Erika Johansen saranno un successo editoriale, ma visto il contratto sborsato dalla HarperCollins è facile pensare che tutto ciò diventi realtà subito dopo aver messo piede in libreria. Al momento non si conoscono eventuali sceneggiatori all’opera per l’immancabile adattamento, ma la Warner ha già messo il cappello sull’intera saga. Perché dopo Harry Potter si potrebbe ‘ripartire’ con Queen of the Tearling, e quell’Hermione ormai cresciuta. Ma sempre piena di talento.

 

Categorie
2012 Dominatore di Poteri Foto Game of Thrones Mondi Fantastici Mondo

Game of Thrones, il commento a The Night Lands

A volte anche HBO può sbagliare, o solo sottovalutare: è quello che è successo con The Night Lands, secondo episodio per la 2^ stagione di Game of Thrones, che  visibile agli abbonati del servizio HBO Go in America, è andato on line immediatamente, a ridosso della trasmissione di The North Remebers e parecchi giorni prima della messa in onda ufficiale della rete via cavo. E anche l’episodio in sé, personalmente, ci ha convinto poco.

Varie linee narrative, come sempre: Arya, che si nasconde da un paio di cavalieri che le stanno dando la caccia, condivide il suo segreto con Gendry, Tyrion si trova a dover fare i conti con il malumore causato dagli ordini di Joffrey e della sorella Cersei; il ritorno a casa di Theon Greyjoy vivifica le rimostranze del padre contro gli Stark per il possesso della corona, mentre Davos – braccio destro di Baratheon – organizza l’assalto ad Approdo del Re.

Scritto dagli showrunner Weiss e Benioff e diretto da Alan Taylor, The Night Lands prosegue nella presentazione dei personaggi, delle figure vecchie e soprattutto nuove, dei nuovi scenari, ma rispetto alla première rimane su un livello di racconto un po’ tiepido e meno appassionante.

Il tema centrale dell’episodio, che si sposa con quello di stagione ovvero il potere, è l’amicizia o meglio il modo in cui i rapporti sociali più o meno sinceri e più o meno affettuosi possano aiutare nella gestione del potere: Arya, per esempio, ha in Gendry qualcuno con cui spartire il peso del suo segreto, ma potrebbe essere anche un’arma a doppio taglio mettendo a rischio l’incolumità. Amicizia dunque è fiducia innanzitutto, come impara subito Tyrion, ai primi giorni da Primo Cavaliere, che deve affrontare le melliflue minacce dei suoi servitori – tra cui Lord Varys – le follie di Joffrey, ma soprattutto l’arroganza della sorella Cersei, che non sa o non vuole tenere il potere in maniera razionale e arriva a rimproverarlo di aver “ucciso” la madre nascendo.Nel frattempo prosegue l’avanzata delle altre casate che vogliono il trono di spade: se Daenerys resta ancora in disparte, gran spolvero per Theon che mette in mostra subito lo spirito selvaggio e libertino della casata, prima d’imbattersi in quella che scoprirà essere la sorella Yara e poi il padre Balon, da cui ritorna dopo 9 anni dagli Stark, che l’avrebbero indebolito. A lui il compito di guidare la sua famiglia verso il regno? Sicuramente sul fronte Baratheon sono i seguaci a tirare i fili: Davos, che si allea con un pirata per depredare i Lannister, e Melisandre che nel finale seduce Stanis promettendogli un figlio.

Ma tutto questo tramare non si traduce in un racconto compatto, in una sceneggiatura avvincente e quindi questo secondo episodio, anche a livello d’intensità registica, sembra un passo indietro rispetto alla scorsa settimana: come dimostra anche il cliffhanger finale, con Snow che segue l’ombra di un uomo che sembra aver rapito un infante e si ritrova colpito in testa. Mezzo facile per attirare l’attenzione dello spettatore: se avessero gestito meglio il racconto non ce ne sarebbe stato bisogno.