Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Elsa Once Upon a Time

Once Upon A Time: 4.07 The Snow Queen

Dopo essermi assicurato che Federica l’ amica di Rain non aveva altre cimici e cosi un nemico capire il piano di mia cugina , io me ne andai con Ada Knight nel mondo di Once Upon a Time . Una volta arrivati li vedemmo subito la zia di Elsa cioè la Regina dei Ghiacci . Era andata a vedere lo Specchio delle Brame . Emma invece era suo ufficio ed era li con alcune persone e diceva che avrebbe preso La Regina dei Ghiacci . Una volta trovata Emma la cattura ma lei non è stata sconfitta visto che è una grande strega sa sempre cosa fare . Emma non ha il totale controllo della sua magia . Dentro di se ha una magia incredibile e quindi per padroneggiarla al meglio ci vuole tempo e davvero molta pratica . Emma doveva fare piano e non veloce come ha fatto . Oppure La Regina dei Ghiacci ha fatto qualcosa . Quando io e Ada vedemmo che Emma con i suoi poteri aveva fatto uno squarcio enorme alla parete ci mettemmo su un tetto molto alto . Io ero li che vedeva che il palo stava per ferire David . Ma noi due eravamo preoccupati per Emma – Secondo te cosa ha questa scarica di magia fuori dal suo corpo ? . Ada era li che vedeva che David stava bene oppure no – ci due ipotesi . Una che la strega dei ghiacci abbia fatto qualcosa . Oppure Emma ha usato una grande quantità di magia e adesso le sta per  succedere qualcosa . Poi guardai Ada Knight in faccia per dire la mia teoria –  Forse questo è un modo per dire che p  andata troppo veloce e adesso deve rallentare . Le nostre ipotesi erano tutte valide ma per esserne sicuri dobbiamo vedere tutti gli eventi .

Categorie
Ada Knight Anna Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Elsa Frozen Once Upon a Time

Once Upon A Time: 4.05 Breaking Glass

Adesso che la Regina dei Ghiacci è qui a Storybrooke ha deciso di distruggere la città senza un motivo valido . Lo specchio delle brame inizia a dire a Regina di questo grande pericolo . Emma e Regina decidono di unire le forze per salvare la loro città . Elsa invece cerca di salvare Anna . Lei è imprigionata nell’ oscurità e quindi possiamo dire che è prigioniera della Regina dei Ghiacci . Emma e Regina devono fare di tutto per salvare Storybrooke e una delle cose che devono fare e entrare dentro una casa come delle ladre . Regina è arrabbiata con Emma visto che lei ha rubato la sua vita . Regina voleva una vita felice qui a Storybrooke e con Henry ma per colpa di Emma non l’ ha avuta . La Regina dei Ghiacci riesce a controllare il grande mostro di ghiaccio fatto da Elsa . Regina usa il fuoco contro di lui ed è super efficace . La Regina Dei Ghiacci è astuta e sa che Regina sa degli eventi in un modo e quindi per impedirgli di fare qualunque cosa distrugge lo specchio delle brame . Emma e Elsa si uniscono e cercano di salvare Anna . La Regina dei Ghiacci vuole veder soffrire le pene dell’ inferno a Elsa . Una volta intrappolata dentro il ghiaccio la Regina dei Ghiacci decide di fare un enorme pupazzo di neve per uccidere tutti quanti .

 

 

Categorie
2012 Foto Foto del Giono Mondi Fantastici Mondo Storia Tempo

Foto del Giorno : La fine dei ghiacci del polo nord

(Tim Vollmer/Caters News Agency/Iberpress).

Con il caldo di questo periodo anche solo pensare ai ghiacci polari provoca una sensazione di refrigerio, ma per come si stanno evolvendo le cose tra qualche anno potrebbero diventare solo un ricordo.
L’ennesimo allarme arriva da voci diverse, come quelle dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), degli istituti meteorologici e del National Snow and Ice Data Centre americano: tutti concordano sul fatto che i ghiacci del Polo Nord si stanno sciogliendo sempre più rapidamente. Solo 50 anni fa la superficie delle acque gelate durante l’estate era il doppio rispetto a quella attuale.
Riscaldamento globale e cambiamenti climatici hanno fatto registrare i minimi storici del ghiaccio artico, sia in termini di superficie che di spessore (guarda il video girato da un satellite della Nasa), che a giugno si è sciolto a un tasso doppio rispetto al normale perdendo dai 100 ai 150 mila chilometri di ghiacci al giorno.
Alle preoccupazioni degli scienziati per la possibile catastrofe ambientale legata allo scioglimento della calotta artica  si affiancano gli appetiti di governi e multinazionali che vedono nella scomparsa dei ghiacci nuove opportunità di business sia dal punto di vista estrattivo – il Polo Nord è ricco di minerali, ma soprattutto si stima possa nascondere enormi giacimenti di gas e petrolio – che commerciale, per l’apertura di nuove rotte navali.
Per questi motivi gli Stati che si affacciano sull’Artico si preparano a sfruttare al massimo questo prezioso e delicatissimo ecosistema in ginocchio, lanciandosi in una vera e propria corsa alla conquista del Polo Nord. A disputarsi le risorse del sottosuolo artico Russia, USA, Norvegia, Danimarca e Canada che da tempo stanno giocando una partita a suon di rivendicazioni di proprietà e ricorsi.
Dai ghiacci artici 10 meraviglie da salvare.
Il “lato B” del Polo: il mondo nascosto sotto la banchisa dei ghiacci artici raccontato attraverso straordinarie immagini subacquee.