Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto

Omega Quintet

Al mio ritorno in questo universo visto che ci sono dovuto tornare visto che ho dovuto fare altre foto di alcuni eventi . Per esempio al mio ritorno con Ada vidi una di queste idol che era dentro un parco o qualcosa del genere e stava parlando con qualcuno

Eravamo dentro la foresta e rividi la idol che stava prima scappando dalla professoressa da davanti la scuola e stava li dentro la foresta e non sapevo cosa doveva fare li da sola

Adesso erano tutte e tre dentro la scuola forse per seguire qualche lezione

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto

Godzilla

In Giappone c’ e una grande minaccia che sta portando morte , dolore , sofferenza e anche molto distruzione . Il suo nome è Godzilla ma puoi capire chi è anche dal verso che fa . Quando fa il suo verso che è davvero impotente e che mette paura a tutti e a da li capisci chi è e sopratutto dove può essere . Godzilla è un mostro fortissima ed è pronto a usare la sua forza distruttrice per mettere a ferro e a fuoco il Giappone . Ada e io quando lo abbiamo visto siamo andati subito a vedere cosa stava facendo li dentro il Giappone . Era grandissimo e davvero imponente e con la sua code e anche con le mani e con il suo grande corpo porta una grande distruzione .

Categorie
1954 Ada Knight Daniel Saintcall Domenica Russo

Esploro l’universo di Godzilla

Tutti avevano paura che una cosa del genere potesse succedere . Tutti avevano paura che un mostro attacchi il Giappone e possa uccidere un sacco di persone . Nel 1954 era andato li con Ada Knight visto che li ci sarebbe stata la prima apparizione di questo mostro . Ero andato dove stavano facendo dei test nucleari e a un certo punto riescono a percepire la sua presenza e inizia a fare distruzione . Per colpa sua un centro nucleare viene totalmente distrutto e Joseph “Joe” Brody la dentro perde sua moglie ma non per colpa di questa distruzione ma per colpa di una forte radiazione e lui ha dovuto sacrificare sua moglie e alcuni scienziati per salvare tutti quanti li dentro . Joseph si da la colpa visto che avrebbe voluto fare qualcosa in più per salvarli ma adesso e troppo tardi e non può più fare niente . Un grande maremoto fa sprofondare la città e tutta piena d’ acqua e quando tutti alzano il cielo in questa notte senza luce vedono questo collo enorme che è quello di un mostro . Ecco cosa nascondono un mostro che vuole uccidere tutti e lo fa per un motivo non solo per la sopravvivenza visto che il suo nemico e molto peggio e si chiama il Muto . Pure noi quando abbiamo visto il collo di Godzilla e stata una cosa molto bella da vedere ma poi siamo andati giù per le strade e abbiamo provato a salvare le persone prima che questo mostro li uccida . Eccovi il video che abbiamo fatto .

Quel giorno del 1954 quando e comparso per la prima volta Godzilla hanno la vita molte persone e quel giorno tutto e cambiato visto che non hanno dato la colpa a quel mostro ma a Joseph visto che lui era a capo di quel progetto e anche se per loro era impossibile che questa persona aveva fatto questo per il Governo era meglio dire che era lui il responsabile di questa carneficina e non dare la colpa al vero responsabile .

 

Categorie
Clara Saintcall Foto Giappone Rain Saintcall Tecnologie Telefonini

Foto del Samsung Galaxy s4 di Rain Saintcall

Dopo essere tornata dal Giappone visto che era stata li per diventare una grande samurai visto che voleva essere la migliore . Per diventarlo dovette stare una notte al freddo più glaciale , una notte senza mangiare e tutto questo era dovuto a vedere se era venuta li per perdere tempo oppure era venuta per diventare una samurai pronta a uccidere solo quando voleva lei . Tutti possono dirsi dei guerrieri ma solo i samurai combattono con onore e con rispetto . Una volta andata a Chicago visto che l’ ultimo giorno in cui stava in Giappone fece una telefonata a mia sorella Clara per dirle che stava per venire a Chicago da lei . Ecco il telefonino con cui mia sorella Rain fece la telefonata a sua sorella maggiore Clara . Tutti possono muovere una spada ma solo i samurai lo fanno per onore e rispetto

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Coppa del Mondo: show a Glasgow! E c’è la DIRETTA!

Questo weekend secondo appuntamento con la Coppa del Mondo di ginnastica artistica dopo il debutto di Stoccarda (Germania) settimana scorsa: in palio la Scottish Cup e i consueti punti per la Sfera di Cristallo generale.

Questa è la gara che chiude ufficialmente la stagione 2013 della ginnastica artistica: si ritornerà tutte in pedana a febbraio e le prime a ripartire saranno proprio le italiane (a Firenze, prima tappa di Serie A, 8 febbraio),

La Coppa del Mondo ritornerà poi a marzo con l’American Cup a Greesboro (USA) prima del consueto appuntamento finale di aprile a Tokyo (Giappone).

Di seguito tutto quelle che dovete sapere sull’appuntamento di Glasgow e sulla Coppa del Mondo in generale. Per un articolo più discorsivo sulle favorite, sull’analisi delle ragazze, sui pronostici e sulla presentazione delle azzurre in gara vi rimandiamo all’articolo di domani.

 

IL PROGRAMMA DI GLASGOW:

Sabato 7 dicembre, ore 14.00: CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE FEMMINILE e CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE MASCHILE

Dunque le ragazze si alterneranno con gli uomini: prima un attrezzo maschile, poi uno femminile e così via. Da ricordare che a Glasgow sono un’ora indietro rispetto a noi, quindi si inizierà a gareggiare alle 13.00 locali.

 

DOVE VEDERE LE GARE?

Non è prevista diretta televisiva in Italia. La FIG ha stretto degli accordi per distribuire in maniera più regolare la Coppa del Mondo, ma non sono ancora attivi nel 2013.

Grande novità: è previsto una diretta streaming ufficiale sul sito della competizione http://www.british-gymnastics.org/news-and-events/international-events/glasgow-world-cup

Da quel sito sarà possibile avere informazioni e dovrebbe essere attivo una diretta scritta della gara (in inglese).

Da tenere d’occhio anche la pagina Facebook della manifestazione, da cui dovrebbero arrivare informazioni preziose. https://www.facebook.com/britishgymnastics?fref=ts

 

PARTECIPANTI A GLASOW (femminile):

Carlotta Ferlito (Italia),

Vanessa Ferrari (Italia),

Ruby Harrold (Gran Bretagna),

Larisa Iordache (Romania),

Elizabeth Price (USA),

Roxana Popa (Spagna),

Asuka Teramoto (Giappone),

Raer Theaker (Gran Bretagna).

 

PARTECIPANTI A STOCCARDA (maschile):

Oleg Verniaev (Ucraina),

Daniel Purvis (Gran Bretagna),

Sam Oldham (Gran Bretagna),

Fabian Gonzalez (Spagna),

Andreas Toba (Germania),

John Orozco (USA),

Andrei Likhovitskiy (Bielorussia),

Masayoshi Yamamoto (Giappone)

 

REGOLAMENTO. A ciascun appuntamento partecipano otto ginnaste che gareggiano in un concorso generale individuale (all-around), al termine viene stilata una classifica. Alla vincitrice vanno 50 punti e poi si scala di cinque in cinque per ogni posizione (l’ottava ne prende 15).

CLASSIFICA FINALE. Ogni ginnasta somma i punti presi in ogni singola tappa a cui ha partecipato (i migliori tre risultati). Chi ne ha di più conquista la Sfera di Cristallo, il Trofeo Finale.

PREMI. Ricchissimi, molto più che a un Mondiale. Cliccate qui per saperne di più.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, sabato torna la Coppa del Mondo! Tutto quel che dovete sapere…

Questo weekend torna la Coppa del Mondo di ginnastica artistica. A Stoccarda (Germania) appuntamento con la prima tappa (di quattro) del circuito internazionale: in palio la Deutscher Pokal e i consueti punti per la Sfera di Cristallo generale.

Si volerà poi a Glasgow (Scozia) il prossimo weekend. Ultime due tappe in programma nella prossima primavera: American Cup a Greensboro e Japan Cup a Tokyo.

 

Di seguito tutto quelle che dovete sapere sull’appuntamento di Stoccarda e sulla Coppa del Mondo in generale. Per un articolo più discorsivo sulle favorite, sull’analisi delle ragazze, sui pronostici e sulla presentazione delle azzurre in gara vi rimandiamo all’articolo di domani.

 

IL PROGRAMMA DI STOCCARDA:

Venerdì 29 Novembre: Qualificazioni dei concorsi a squadre (maschile e femminile)

Sabato 30 Novembre, ore 12.30: CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE FEMMINILE

Sabato 30 Novembre, a seguire: Finale a Squadre maschile.

Domenica 1° Dicembre, ore 12.30: CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE MASCHILE

Domenica 1° Dicembre, a seguire: Finale a Squadre femminile.

 

DOVE VEDERE LE GARE?

Non è prevista diretta televisiva in Italia. La FIG ha stretto degli accordi per distribuire in maniera più regolare la Coppa del Mondo, ma non sono ancora attivi nel 2013.

Sarà in diretta televisiva in Germania, ma difficile che si possa vedere nel nostro Paese. In caso di qualche eventuale streaming vi faremo sapere.

Il sito di riferimento della competizione è http://www.dtb-online.de. Da lì sarà possibile avere informazioni e dovrebbe essere attivo una diretta scritta della gara (in tedesco).

 

PARTECIPANTI A STOCCARDA (femminilie):

Carlotta Ferlito (Italia),

Vanessa Ferrari (Italia),

Ruby Harrold (Gran Bretagna),

Larisa Iordache (Romania),

Elizabeth Price (USA),

Elisabeth Seitz (Germania),

Giulia Steingruber (Svizzera),

Briannah Tsang (Canada).

 

PARTECIPANTI A STOCCARDA (maschile):

Marcel Nguyen (Germania),

Fabian Hambuechen (Germania),

Oleg Verniaev (Ucraina),

Daniel Purvis (Gran Bretagna),

Fabian Gonzalez (Spagna),

Andreas Toba,

John Orozco (USA),

Andrei Likhovitskiy (Bielorussia),

Yuya Kamoto (Giappone)

 

SQUADRE PARTECIPANTI A STOCCARDA (maschile): Austria, Brasile, Bulgaria, Cina, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Russia, Svizera, Ucraina, USA

SQUADRE PARTECIPANTI A STOCCARDA (femminile): Austria Canada, Cina, Germania, Giappone, Paesi Bassi, Russia e Svizzera. Da annotare grandissime presenze a livello individuale per la russia: Aliya Mustafina, che ha deciso all’ultimo minuto di rinunciare alla gara AA per concentrarsi sul concorso a squadre, Tatiana Nabieva, Anna Rodionova ed Ekaterina Kramarenko.La Cina è capitanata da Huang Huidan.

 

REGOLAMENTO. A ciascun appuntamento partecipano otto ginnaste che gareggiano in un concorso generale individuale (all-around), al termine viene stilata una classifica. Alla vincitrice vanno 50 punti e poi si scala di cinque in cinque per ogni posizione (l’ottava ne prende 15).

CLASSIFICA FINALE. Ogni ginnasta somma i punti presi in ogni singola tappa a cui ha partecipato (i migliori tre risultati). Chi ne ha di più conquista la Sfera di Cristallo, il Trofeo Finale.

PREMI. Ricchissimi, molto più che a un Mondiale. Per saperne di più vi rimando ai prossimi articoli.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo

MAGES annuncia Chaos;Child

MAGES ha annunciato Chaos;Child, il quarto episodio della serie che include il popolare Steins;Gate.

Il titolo sarà co-sviluppato da 5pb, come riporta Famitsu (via VG247), e verrà pubblicato in Giappone nel 2014.

La storia sarà ambientata nel 2015 a Shibuya, il noto distretto di Tokyo, e ruoterà intorno a oggetti chiamati “Power Seals”. Ci saranno connessioni con la novel Chaos;Head Noah.

 

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

A Woman and War: trailer, poster e foto del film shock di Torino 2013

Il film shock del Torino Film Festival 2013? Molto più che probabile, visto che sin da quando ha esordito in Giappone, e quando è poi stato proiettato nella rassegna Japan Cuts negli States, ha scatenato le reazioni più contrastanti.

Forse non è nemmeno un caso che A Woman and War sia stato soprannominato il “film erede” delle produzioni di Koji Wakamatsu, il grande regista nipponico scomparso lo scorso anno. A dirigere il film c’è Junichi Inoue, esordiente nel lungometraggio ma – guarda un po’! – per anni e anni assistente alla regia della Wakamatsu Production.

Nel trailer e nella trama del film si possono subito scovare le tematiche e (forse) lo stile dei film più brutali di Wakamatsu, compreso quel Caterpillar che avevamo visto e adorato proprio a Torino nel 2010. Ecco la sinossi come viene raccontata sul sito del TFF:

In Giappone, negli ultimi anni della Seconda guerra mondiale, si incrociano i destini di una prostituta che non ha mai provato piacere ma continua a inseguirlo, di uno scrittore fallito che ha scelto di sfogare nel sesso il dolore per gli stravolgimenti subiti dal suo Paese e di un reduce tornato a casa senza un braccio, incapace di riprendere a vivere normalmente perché ossessionato dagli stupri commessi sul fronte cinese. Un groviglio inestricabile di colpe e violenze generato dalla follia della guerra, che perseguiterà i tre personaggi come in un incubo.

Sesso, violenza e guerra. Un vero incubo che risparmia poco allo spettatore e che qualcuno ha trovato addirittura offensivo (?), basta leggere un po’ di recensioni indignate in rete… Dal canto suo Inoue descrive il suo film così:

La gente tende a dimenticare; i giapponesi, in particolare, dimenticano molto facilmente. Ciò li porta a ignorare avvenimenti sconvenienti oltre ai crimini commessi durante la Seconda guerra mondiale. Di sicuro, questa facilità a dimenticare è alla base dei rapporti tumultuosi che intercorrono tra il Giappone e il resto dei Paesi asiatici. Come regista, il mio scopo era quello di girare un film che parlasse di una serie di argomenti che altrimenti i giapponesi avrebbero dimenticato.

Sul programma della rassegna invece A Woman and a War viene descritto così:

Eros e thanatos per un’opera prima shock, attonita e nichilista, che ha la ruvidezza del tardo Wakamatsu e il dolore di Oshima. Ritratto di un Paese sull’orlo dell’abisso, senza coordinate, un pugno nello stomaco che mette in gioco.

A Woman and a War sarà in concorso al 31. TFF il 27 novembre 2013. In attesa di vederlo, ecco il trailer e una gallery di foto e poster.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, RIVOLUZIONE nei diritti televisivi!

Un’altra rivoluzione per la Polvere di Magnesio, che in questo 2013 ha subito tantissimi cambiamenti(o proposte di). La Federazione Internazionale ha firmato ieri una partnership con IEC in sport, la celeberrima media company internazionale attiva nella distribuzione dei diritti televisivi e facente parte del Gruppo Lagardère.

 

L’intento della FIG è quello di centralizzare la distribuzione dei diritti e la messa in onda delle principali competizioni: un unico grande gruppo (IEC appunto) riprende i vari eventi, distribuisce il segnale (cioè le immagini) e i vari gruppi televisivi, che hanno acquistato i diritti, ritrasmettono il segnale sulle proprie piattaforme.

Un sistema innovativo che consente di non perdere nemmeno un evento di ginnastica per i grandi network che acquisteranno il pacchetto completo, che permetterà di ottimizzare le risorse e di avere una qualità superiore, che porta la ginnastica ai livelli di altri sport come sci, calcio e basket ormai da anni all’avanguardia in questo settore.

 

IEC (che ha la sede principale a Stoccolma, Svezia) si occuperà: di tutte le tappe di Coppa del Mondo(Glasgow, Stoccarda, American Cup, Giappone), di tutte le tappe del World Challenge (la cosiddetta Coppa del Mondo per attrezzi), di altri eventi di secondo piano inclusi nel calendario internazionale(ad esempio il Trofeo Gander, l’Abierto Mexicano, etc.).

 

Rimangono fuori i Mondiali. La rassegna iridata verrà unicamente distribuita dalla Federazione Internazionale che assegnerà man mano i diritti televisivi ai richiedenti (e abbiamo brutti ricordi, anche se fortunatamente la RAI ha poi trasmesso i Campionati).

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Ps4 Sony Computer Entertainemnt

PlayStation Vita TV, uscita non prevista in Europa e America

Se davanti all’annuncio di PlayStation Vita TV vi siete ritrovati nei giorni scorsi interessati all’acquisto, sappiate che Sony ha al momento piani ben diversi. Annunciata solo per il Giappone, l’uscita di Vita TV al momento infatti non sarebbe previsa in Europa e America.

La notizia arriva dalla bocca di Andrew House, CEO di Sony Computer Entertainment che ha fornito alcuni dettagli di Vita TV, tra i quali appunto l’unico mercato attualmente previsto per la sua uscita. In lancio il prossimo 14 novembre in Giappone, il nuovo dispositivo si diffonderà poi nelle varie nazioni asiatiche, inclusa Cina e Corea del Sud, per poi rimanerci secondo quella che è la strategia attualmente decisa da Sony.

Una scelta per noi purtroppo deludente, visto anche il recente annuncio dei titoli supportati da Vita TV per portare sulla televisione casalinga i giochi disponibili per PlayStation Vita. A questo proposito, nella stessa occasione Andrew House ha anche fatto sapere che Vita TV può “tecnicamente” effettuare lo streaming dei giochi PlayStation 3 usando la stessa tecnologia cloud per lo streaming dei titoli per PlayStation 4.

Non ci resta che prendere atto della cosa, sperando che Sony decida di portare Vita TV anche dalle nostre parti, anche se in un secondo momento. Voi stavate già pensando all’acquisto, oppure no?