Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Campionati di specialità: le ammesse. Ritorna la Gemme!

Ultimo weekend di gare per il 2013 della ginnastica artistica. A Glasgow si svolgerà la seconda tappa di Coppa del Mondo, ma in Italia è il tempo dei Campionati di Specialità.

Al Pala Massucchi d Mortara circa 350 ginnaste, divise tra juniores e seniores, si daranno battaglia sui quattro attrezzi.

Sabato 7 ottobre, dalle ore 10.00, spazio alle più piccole. Domenica 8 dicembre, dalle ore 9.30, toccherà alle seniores.

 

Proprio in questa categoria spicca il ritorno di Giulia Gemme che rivede le pedane nazionali dopo un lungo infortunio: la bionda piemontese ha già vinto il titolo regionale alle parallele due mesi fa e su questo esercizio c’è parecchia attesa. Gli staggi dovrebbero rappresentare la base di partenza per tornare ai livelli che le competono.

Spiccano anche i nomi della Scantamburlo e della Romanella.

 

Di seguito i nomi e i cognomi di tutte le ammesse alla competizione, in rigoroso ordine alfabetico.

 

SENIORES  
   
NOME COGNOME
Irina Adouchkina
Sara Albiero
Lavinia Alfini
Simona Amato
Greta Anderoli
Francesca Andrisani
Claudia Auricchio
Marta Avvisati
Naomi Barberi
Silvia Barbieri
Francesca Belli
Valentina Bellumori
Alessia Bencivenga
Giulia Bergantin
Silvia Bergonzoni
Valentina Betti
Maristella Bonafede
Georgia Bonanni
Mary Bonivento
Beatrica Botrugno
Rachele Burnato
Sofia Calò
Cristina Campi
Federica Camuncoli
Sara Cancian
Evelin Cappelletti
Chiara Carnevale
Claudia Ceccarelli
Bianca Cei
Noemi Cernicchi
Fabrizia Cerrito
Martina Cesaris
Greta Chemello
Vittoria Chiaruttini
Jenny Chistè
Camilla Cianfrini
Jennifer Ciaramitaro
Emma Cicolini
Elena Cioni
Chiara Colarossi
Martina Comanducci
Veronica Conti
Roberta Corradi
Erica Crisanti
Melanie Cristofolini
Elena Cusa
Giulia Dal Ri
Sara Dal Ri
Chiara Dalla Vecchia
Marzia D’Astolfo
Martina De Lucia
Ludovica De Stefano
Felicia Delle Donne
Federica Destino
Ilaria Di Carmine
Sara Di Nino
Aida Di Simone
Alice Di Stefano
Federica Donatelli
Jolanda Dono
Claudia Dutto
Elisa Fabbri
Francesca Facchinetti
Johara Faccone
Elena Favrin
Ksenia Ferrari
Lavinia Ferro
Giulia Fiore
Elisa Foglia
Giada Froiio
Clara Gabbrelli
Arianna Gadotti
Nina Gambetta
Amanda Ganzerla
Giulia Gemme
Sophie Ghetti
Giorgia Giani
Livia Giannelli
Ginevra Giorgetti
Silvia Giorgia
Gloria Giraudo
Arianna Gozzi
Cristina Granato
Giulia Grassi
Chiara Grazzini
Noemi Guarino
Eugenia Guccione
Leonora Kozi
Angjeliki Krasniqi
Roberta Langella
Brunella Lavieri
Martina Lazzari
Elena Levi
Isabella Maddalena
Valentina Malgieri
Lisa Malloggi
Sofia Manara
Letizia Marcon
Delia Marcotto
Anna Mariani
Rebecca Martinelli
Margherita Masala
Martina Masiniero
Ilaria Materassi
Irene Melocchi
Valentina Melocchi
Leire Mendizabal
Isabella Migliorati
Sofia Minisini
Valeria Mion
Martina Morelli
Francesca Moretti
Alessandra Namari
Martina Natale
Camilla Natali
Michela Pasian
Alessia Peli
Giorgia Perelli
Giulia Peruzzi
Marika Piffer
Viviana Pischetola
Silvia Pomponi
Chiara Provinciali
Alessia Raia
Giulia Ralli
Giada Regoli
Martina Riva
Alice Rizzardi
Alice Romanella
Chiara Romano
Francesca Sala
Eleonora Santarelli
Laura Santoriello
Chiara Sardu
Alessia Scantamburlo
Cecilia Scapoli
Giulia Sciamana
Aurora Sellone
Silvia Semeraro
Laura Semprini
Miriam Sibona
Jessica Sotti
Erica Squizzato
Giulia Suriani
Isabella Tacchino
Laura Terzo
Susanna Torta
Maria Trapanese
Silvia Tregnaghi
Alexia Varesio
Brunella Viziello
Alice Zampedri
Giada Zane
Virginia Zanini
Chiara Zorco

 

JUNIORES  
   
NOME COGNOME
Caterina Acerbi
Chiara Agostinelli
Noemi Aime
Martina Aliventi
Gloria Allegro
Francesca Angeli
Laura Antoniotti
Alessia Appio
Martina Armenia
Cecilia Avesani
Valeria Bagnato
Erika Barani
Ester Barbieri
Giulia Barcella
Francesca Barzizza
Silvia Belliboni
Federica Benigni
Giulia Beretta
Marta Biagetti
Chiara Bilancia
Aurora Biondi
Ilaria Biondi
Manuela Biscardi
Ester Bogoni
Maria Bonada
Gaia Bonessa
Alessia Bonometti
Miriam Bordi
Alessia Branca
Lara Bressan
Alessia Broccoli
Giada Bruno
Lara Bucciarelli
Elena Bugli
Ambra Buglioni
Marcella Buzzolan
Anna Caccavalle
Camilla Calzoni
Chiara Caobelli
Chiara Carlucci
Camilla Carracoi
Sara Carraro
Nicole Cartella
Alessia Casale
Elisa Casali
Beatrice Chessa
Federica Ciampa
Lara Ciliberto
Olivia Cimpan
Alice Cipiciani
Giorgia Cividini
Vanessa Colantuoni
Sara Colombo
Sara Colombo
Viviana Colucci
Gloria Comunello
Sofia Conte
Martina Corn
Alessia Corrado
Vanessa Cristofani
Carola Cuccia
Giorgia Cuoco
Benedetta Dal Sasso
Sarah Dalla Mura
Sara De Fazio
Francesca De Iazzari
Erika De Mitro
Sofia De Sabbata
Fabrizia De Siano
Giuliana De Stefano
Nicole Del Greco
Annalisa Dellantonio
Martina Di Martino
Giorgia Dini
Aurora Disarò
Giorgia Domeniconi
Gioia Ecca
Lucia Evangelisti
Sara Facchetti
Viola Faltoni
Arianna Fantini
Martina Fattori
Aurora Faure
Giulia Fazzini
Nicole Felice
Erica Ferrero
Alessia Filippazzo
Samuela Filippazzo
Sara Filippi
Lara Fissneider
Chiara Fogli
Alice Fornaro
Zoe Fucito
Veronica Furegon
Alessandra Oggioni Gabrieli
Gaia Galli
Carola Gandolfo
Beatrie Gibellini
Danila Giovinazzo
Nicole Giusto
Giulia Gnudi
Tatiana Gobbi
Giulia Gonciarenco
Alessia Greco
Georgeana Grigore
Alexia Guerrini
Brisilda Hila
Paola Iannace
Katerina Konica
Angelina Laguardia
Laura Logiudice
Monica Londero
Giulia Longo
Camilla Loretucci
Fabiana Lovato
Francesca Manelli
Ilenia Manfredi
Giada Maraldi
Flavia Marcello
Erika Marchesi
Gaia Marchetiello
Chiara Mariotti
Agnese Maroni
Valentina Massone
Marta Melito
Maria Menghini
Valentina Messaggi
Selene Midulla
Francesca Monacelli
Camilla Montanarini
Carola Montefinese
Althea Montemurro
Veronica Morandi
Alessia Mustica
Alessandra Oggioni Napolitano
Simona Nappi
Lisa Nascimben
Roberta Oggiano
Alessandra Oggioni
Debora Ollari
Giulia Pantaleone
Marina Paolini
Federica Papalia
Chiara Parisi
Benedetta Parma
Giulia Pedico
Gaia Pellecchia
Martina Pensalfini
Sonia Perona
Alessia Piazza
Elena Pierini
Chiara Pistamiglio
Sara Pittalis
Dania Poggesi
Anna Pojer
Benedetta Potena
Irene Quattrini
Elisa Ricchiuti
Giulia Rismondo
Elena Rivaroli
Ilaria Roano
Giulia Rodeghiero
Miriam Romaniello
Camilla Romano
Alessia Roncalli
Francesca Ronci
Carolina Rossato
Asya Rosset
Sara Rossi
Chiara Salva
Valentina Scolastra
Eugenia Sella
Sofia Sginzo
Sara Sisani
Laura Soriani
Asia Spalice
Maria Splendiani
Amanda Stella
Giulia Tagliaferri
Maria Taloni
Rebecca Tarlazzi
Benedetta Tassi
Beatrice Tassi
Giulia Terbaldi
Sofia Terziari
Samuela Tonelli
Ludovica Tonin
Giorgia Torresan
Elisabetta Tosini
Clara Tosti
Lisa Uggeri
Aurora Ulivelli
Asia Vailati
Chiara Valente
Laura Vantini
Eirca Venturato
Eleonora Vergari
Samara Wierer
Alessia Zane
Lucia Zenere
Valentina Zeni
Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Serie A1: è dominio Gal Lissone a Bari!

Questa volta non c’è stata davvero storia. La Gal Lissone domina letteralmente la terza prova della Serie A1 di ginnastica artistica e torna al comando solitario della classifica generale, ad una sola prova dal termine (Firenze, 6 aprile), mettendosi in tasca almeno metà scudetto (se non di più). Se ad Ancona il successo era arrivato in rimonta sulla Brixia, mentre a Padova le brianzole avevano ceduto sul finale al rientro delle bresciane, a Bari le campionesse d’Italia sono praticamente perfette (162.900) dando quasi cinque punti alle immediati inseguitrici. La formazione, priva di Carlotta Ferlito impegnata agli Internazionali di Francia, si appoggia sulla perfezione di Elisa Meneghini che per la seconda volta consecutiva vince il concorso generale. Una gara lineare con un bel picco alla trave (14.600, vinta) e una leggera flessione al corpo libero finale. Elisabetta Preziosa conduce la solita gara lineare e Alessia Praz porta quel che deve portare.

Questa volta la Brixia Brescia poco ha potuto senza la classe della sua grande campionessa ed è affondata. Vanessa Ferrari è volata oltralpe per la Coppa del Mondo e tutto era nelle mani di Erika Fasana, la cui condizione sta migliorando (ma con un corpo libero che si ferma a 12.900), e di Giulia Lenidopo lo stop di Ancona (solo 12.000 al corpo libero). Le altre ragazze si sono ben comportate, anche se Martina Rizzelli non ha replicato il super volteggio di tre settimane fa e la giovanissima Chiara Imeraj ha sbagliato davvero molto alle parallele. Nessuna delle sei ragazze in pedana si è esibita su tutti gli attrezzi. Il punteggio finale (156.000) vale solo un deludente (per loro) quarto posto… Ora, in classifica generale il ritardo dalla Gal è di ben sette punti.

 

Il secondo posto del Pala Florio va allora a una bellissima Pro Lissone (158.650), viva più che mai e protagonista di una gara di riscatto dopo la prova di Padova. La mattatrice è Martine Buro che si esibisce su tutti gli attrezzi sempre ad ottimo livello. A quel punto per Enus Mariani (niente volteggio e corpo libero) serve solo mettere una grandissima stoccata alle sue amate parallele (un incredibile 14.750 partendo da 5.9, quindi non col super D Score da 6.1 dell’altra volta).

Ancora terzo posto per la Olos Gym 2000 che ormai ci ha preso gusto (157.600). Risale in pedana Ilaria Bombelli (corpo libero e buone parallele), Giorgia Campana tira alla grande su tre attrezzi (poi flessione al corpo libero), Chiara Gandolfi cade alla trave, Giorgia Morera si conferma un ottimo prospetto.

Quinta una meravigliosa Forza e Virtù di Novi Ligure (155.100). Carlotta Necchi, Giulia Gemme, Arianna Rocca con l’appoggio della Rodriguez ripetono il risultato di Ancona. Sesta l’Artistica ’81 (152.600), con una Tea Ugrin un po’ in ombra dopo le luci di tre settimane fa.

 

Le stelle si riconoscono sempre. E Anna Pavlova è una grande star, da bronzo olimpico ad Atene 2004.Il suo volteggio è da urlo (per il campionato italiano): un 15.000 meraviglioso. La russa è bravissima anche sugli altri attrezzi (seconda nell’all-around virtuale, 55.250) ed è il vero asso della manica dellaWorld Sport Academy, chiamata all’ultima spiaggia per salvarsi. Arriva un settimo posto fantastico per le marchigiane (150.650) che provano a scalare la classifica in ottica salvezza.

Intanto guadagnano sulla Ginnastica Giglio di Alessia Leolini, ottava (149.900) nonostante l’approccio della straniera. Stranamente nona l’Estate ’83 (149.800). Ultimo posto per La Rosa Brindisi, ma questa volta con l’onore delle armi (146.150) grazie all’ungherese Boczogo che si aggiudica il corpo libero. Per le pugliesi la retrocessione in serie A2 sembra ormai una cosa certa.

 

Di seguito il punteggio delle ginnaste più interessanti in gara.

Elisa Meneghini          v. 14.450         p. 13.650         t. 14.600          cl. 13.250        TOT: 55.950

Elisabetta Preziosa     v. 14.400         p. 12.900         t. 14.250         cl. 12.750        TOT: 54.300

Alessia Praz                v. 13.650         p. 13.200         t. 13.800         cl. 12.000        TOT: 52.650

Erika Fasana               v. ——–          p. ——–          t. 13.500         cl. 12.900

Serena Bugani             v. 14.300         p. ——–          t. ——–          cl. 12.900

Giulia Leni                  v. 13.850         p. ——–          t. ——–          cl. 12.000

Martina Rizzelli          v. 13.400         p. 13.500         t. ——–          cl. ——–

Sofia Busato               v. ——–          p. 12.800         t. 12.800         cl. ——–

Chiara Imeraj              v. ——–          p. 11.200         t. 12.850         cl. ——–

Enus Mariani              v. ——–          p. 14.750         t. 14.400         cl. ——–

Martine Buro               v. 14.300         p. 12.050         t. 13.950         cl. 13.600        TOT: 53.900

Giorgia Campana        v. 14.200         p. 14.200         t. 13.900         cl. 11.900        TOT: 54.200

Ilaria Bombelli                        v. ——–          p. 13.450         t. ——-                        cl. 12.250

Chiara Gandolfi          v. 13.400         p. ———        t. 11.550         cl. ——–

Giorgia Morera           v. 13.550         p. 13.250         t. 13.800         cl. 12.150        TOT: 52.750

Tea Ugrin                    v. 13.900         p. 12.900         t. 12.400         cl. 12.950        TOT: 52.150

Alessia Leolini                        v. 13.850         p. 13.100         t. 13.400         cl. ——–

Anna Pavlova             v. 15.000         p. 12.950         t. 14.000         cl. 13.300        TOT: 55.250

Dorina Boczogo                                                                                cl. 13.800

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Vanessa Ferrari

Ginnastica, Serie A1: i temi caldi della tappa di Bari

Dopo aver presentato a grandi linee la terza prova del campionato di ginnastica artistica (cliccate qui per leggere l’articolo), andiamo ad analizzare quali saranno i temi caldi della tappa di Bari. In questa circostanza ci soffermiamo sul settore femminile.

 

LE ASSENZE DI DUE BIG. Vanessa Ferrari e Carlotta Ferlito non saranno presenti al Pala Florio. La Federazione Internazionale, infatti, le ha invitate ai prestigiosi Internazionali di Francia che si disputeranno proprio nel weekend (domani presenteremo l’evento). Un brutto colpo per l’appuntamento pugliese che si vede privato delle due stelle più importanti e, soprattutto, per le squadre della bresciana e della siciliana. La Brixia Brescia dovrà fare a meno della campionessa mondiale 2006, la Gal Lissone rinuncerà alla fresca diciottenne e questo cambierà l’economia della lotta scudetto. Per quanto riguarda le ragazze, lo stato di forma lo vedremo oltralpe in un contesto di assoluto livello internazionale: questo farà sicuramente bene, in vista di Jesolo e degli Europei ormai alle porte.

 

ELISA MENEGHINI. Attendiamo notizie sul suo stato di salute. Per il momento alcune indiscrezioni (tutte ampiamente da verificare) parlano di alcuni lievi problemi di salute. Siamo convinti che la brianzola proverà fino all’ultimo a partire per Bari e a dare il proprio contributo. Tra l’altro dovrà difendere la vittoria nel concorso generale virtuale di Padova. La quindicenne si era resa protagonista di un ottimo avvio di stagione, nel debutto tra le seniores e sarebbe un peccato interrompere il buon momento.

 

LO SCONTRO BRIXIA-GAL. Senza le due atlete sulla carta più forti, i due squadroni devono inventarsi qualcosa. Per le campionesse d’Italia, soprattutto, potrebbero arrivare diversi grattacapi se la Meneghini sarà costretta ad alzare bandiera bianca. A quel punto rimarrebbe solo Elisabetta Preziosa a dare un livello molto alto e sarà chiamata agli straordinari; Alessia Praz terrà il suo solito standard e laterza ragazza dovrebbe essere la Barri. Se così fosse si rischierebbe pure di uscire dal podio, ma avremo modo per riparlarne.

La Brixia, invece, schiererà Erika Fasana, in ripresa dall’infortunio alle tibie patito a cavallo tra 2012 e 2013: saremo curiosi di vedere il suo stato di forma in vista dei prossimi grandi appuntamenti. Giulia Leni dovrebbe risalire in pedana dopo lo stop di Padova per un lieve problema fisico. Dietro alle due big la solita nidiata di ragazzine: se Martina Rizzelli si confermasse sui livelli straordinari di tre settimane fa, allora si potrebbe anche sognare… Siamo convinti che in Puglia ci si giochi una grossa fetta di scudetto.

 

ENUS MARIANI. La curiosità sulla campionessa europea juniores è sempre fortissima. Dopo l’originalissima trave di Ancona e le pazzesche parallele di Padova (un incredibile 6.1 di D Score), cosa ci proporrà la neo quindicenne? Qualcosa di nuovo sui 10cm sicuramente, e poi chissà…Questa potrebbe anche essere una seria possibilità per aggiudicarsi l’all-around, che da juniores fa sempre prestigio. Quel che più interessa, però, è la costante maturazione del nostro talento cristallino. Oltre a cimentarsi in esercizi nuovi che sono la base della crescita (primo vero obiettivo di questo 2013), sarà importante portare a casa punti pesanti per la sua Pro Lissone che, vista la situazione, potrebbe sognare qualcosa di importante. Importante sarà risalire sul podio dopo la prova non perfetta di Padova.

 

STATO DI FORMA GENERALE. Sicuramente la situazione delle ragazze sta lentamente migliorando,come da tabella di marcia per arrivare a punto al momento giusto. Ci dovremmo quindi attendere cose molte interessanti da tutte le ginnaste di livello nazionale (e non solo). Sarà sicuramente un bello spettacolo.

 

ANNA PAVLOVA. La aspettavamo da un mese, ed eccola finalmente la tanto attesa star straniera. La russa, bronzo ad Atene 2004, sbarca in Italia pronta ad offrire tutta la sua classe alla World Sport Academy di Jean-Carlo Mattoni. Non sappiamo molto sul suo stato di forma attuale, ma la classe non si discute e dovrebbe essere quella carta in più che consentirebbe alle marchigiane di alzare il proprio livello. Tutto per evitare la retrocessione.

 

POSSIBILE SORPRESA. L’Artistica ’81. Dopo il quarto posto di Padova, Tea Ugrin e Federica Macrì, se lucidate al meglio, potrebbero addirittura migliorarsi…

IN CERCA DI RISCATTO. La Forza e Virtù. Dopo il sorprendente quinto posto di Ancona, le piemontesi sono scivolate a Padova. A Bari capiremo le ambizioni di Arianna Rocca, Giulia Gemme e Carlotta Necchi.

TENTATIVO DI REPLICAPer la Olos Gym 2000 che cercherà di tornare sul podio dopo la prima storica volta di Padova. Potrebbe tornare in pedana anche la capitana Ilaria Bombelli.

UN OCCHIO SU…Alessia Leolini. Dopo due prove poco brillanti, la neo seniores dovrà alzare il suo livello: la Giglio Montevarchi deve guardarsi le spalle se la Pavlova dovesse inventarsi qualcosa di stratosferico.

 

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Erika Fasana Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Storia Tempo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Serie A1: i pronostici di Olimpiazzurra per Padova

Cari lettori, un famoso proverbio dice: “i pronostici li sbaglia chi li fa”. Un altro afferma: “i pronostici sono fatti per essere sbagliati”. Oggi voglio avventurarmi nel pronosticare i possibili piazzamenti delle squadre nella seconda prova del campionato di Serie A1 di ginnastica artistica (inizio alle ore 16.00). Cercherò di argomentare le mie previsioni. Sia chiaro, però: è solo un gioco! Tutto per spezzare un po’ la tensione e l’attesa sul super appuntamento di Padova. GymnastikMania da tutto esaurito al Pala Fabris.

 

PRIMO POSTO. Vedo leggermente favorita la Gal Lissone. Già ad Ancona le brianzole avevano fatto vedere la grinta ed erano riuscite in una grande rimonta sulla Brixia. Se nelle Marche erano prive diCarlotta Ferlito a causa di un attacco febbrile, questa volta ritroveranno la siciliana alla prima uscita nel 2013 (e da maggiorenne) e quindi una seconda impresa sembra più facile (ricordiamo che in questo palazzetto si sono laureate campionesse d’Italia lo scorso anno). Elisabetta Preziosa si è mostrata molto attiva al corpo libero (buona esecuzione) e alla trave. Elisa Meneghini ha ingranato la forma da seniores. Alessia Praz porta a casa punti sicuri.

SECONDO POSTO. Brixia Brescia. Squadra tutta sulle spalle di Vanessa Ferrari che ci lustrerà gli occhi ancora con una super trave nuova, con delle parallele eccellenti e al corpo libero cercherà di ottenere un punteggio migliore rispetto a quello di due settimane fa. Sarà la sua ultima uscita nel campionato, perché a marzo e aprile sarà impegnata in Coppa del Mondo.

Attenzione però: tornerà Erika Fasana. La comasca, rimessasi dall’infortunio alle tibie, si presenta in Veneto per il primo vero test in gara. Non presenterà delle super difficoltà, ma è un passo importantissimo. Staremo a vedere che punteggi porterà in squadra. Atteso riscatto per Serena Bugani.

TERZO POSTO. Sarà una battaglia serratissima, l’ho detto giovedì in sede di presentazione. Mi gioco una scommessa enorme: Olos Gym 2000. C’è profumo di appuntamento con la storia per le romane.Dopo una perentoria scalata dalla serie B, il gradino del podio se lo meritano davvero tanto. Ci crede con tutto il cuore la capitana Ilaria Bombelli (non è scesa in pedana ad Ancona per problemini alla spalla, vedremo cosa farà nel pomeriggio). L’olimpica Giorgia Campana, dopo le cadute sui 10cm, cercherà di riprendere tutto il suo equilibrio e alzerà il coefficiente di squadra alle asimmetriche, attrezzo preferito anche da Chiara GandolfiGiorgia Morera è stato bravissima nelle Marche e vorrà replicarsi. Con la “mascotte” Beatrice Borghi a fare il tifo: ne vedremo delle belle.

 

QUARTO POSTO. Pro Lissone. Sia chiaro: le brianzole lotteranno per il podio. È poco, ma sicuro. Enus Mariani è motivatissima. La campionessa europea juniores porterà un nuovo esercizio alla trave, mentre alle parallele cercherà di perfezionare le combinazioni che sta studiando. Martine Buro tenterà nuovamente il miracolo al volteggio, risultato vincente quindici giorni fa. Le altre pesti allenate da Federica Gatti e Massimo Gallina sono piene di sorprese.

QUINTO POSTO. Forza e Virtù. Potrebbe arrivare la conferma per le neopromosse di Novi Ligure. La squadra è davvero eccellente. Molto bene Arianna Rocca, Carlotta Necchi e Marta Novello. Certo ad Ancona, la spagnola Cintia Rodriguez è stata fantastica (ben oltre le aspettative). Chissà se Giulia Gemme si esibirà.

SESTO POSTO. Artistica ’81. Che è anche un po’ l’obiettivo minimo per la storica compagine triestina. Sulla carta si potrebbe lottare per il quinto posto. Staremo a vedere. Ad ogni modo siamo certi che la professionalità di una capitana come Federica Macrì avrà sempre la meglio. Ci attendiamo una bella prestazione da Tea Ugrin, campioncina elegantissima e d’argento europeo con la Nazionale juniores.

 

SETTIMO POSTO. Ginnastica Giglio Montevarchi. Dipenderà da Alessia Leolini: se non commetterà evidenti si potrebbe sperare di migliorare il piazzamento di Ancona.

OTTAVO POSTO: Estate ’83 Galleria del Tiro. Retrocediamo di una piazza, rispetto a quanto successo ad Ancona, la neopromossa formazione di Travagliato (Brescia). Anche se Nicole Terlenghi ha delle buone carte da giocare.

NONO POSTO. World Sport Academy. La formazione guidata da Jean-Carlo Mattoni dovrà fare ancora a meno della fuoriclasse Anna Pavlova. La russa dovrebbe fare il debutto in Italia nella tappa di Bari.

DECIMO POSTO. La Rosa Brindisi.

 

Voi che dite? Siete d’accordo? Fateci sapere i vostri pronostici: siamo curiosi. Per chi indovinerà il maggior numero di piazzamenti, un regalo da parte della redazione di Olimpiazzurra.

Intanto vi diamo l’appuntamento al termine della gara per sapere tutti i risultati, mentre domani mattina il consueto approfondimento per scoprire le migliori (secondo il nostro modesto parere).