Categorie
Ada Knight Alice Queen Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Fillory Osservatori The Magicans Universing Universo

The Magicans – Thirty-Nine Graves

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Io e Ada siamo andati nel mondo di The Magicans e li abbiamo visto alcune cose che ci hanno fatto capire che i maghi invece di provare gli incantesimi, si sono messi a bere e hanno fatto cose che non devono fare tipo Quentin. I maghi di The Magicans non dovevano mettersi a bere, ma dovevano mettersi a fare incantesimi o capire come farli visto che li sta arrivando la Bestia che è molto più potente di loro e sa fare cose davvero incredibili. La Bestia è decisamente più potente e sta arrivando li. Gli Osservatori usando l’ Occhio Onniveggente Universale sono riusciti a vedere attraverso le dimensioni e hanno visto che manca davvero poco prima che la Bestia arrivi a Breakbills li e uccida tutti quanti. Quentin però dei fare i conti con la rabbia di Alice Queen visto che lui ha fatto una cosa che non doveva fare e questo potrebbe non farli concentrare a dovere su quello che devono fare cioè uccidere la Bestia e cosi salvare Breakbills e la dimensione magica e altri maghi. Visto che gli altri non sanno che fare o che sono ancora ubriachi o devo decidere de dare una mano a Quentin per uccidere la Bestia visto che per tutta la notte non hanno fatto altro che bere o alcuni hanno fatto sesso. Quentin allora deve chiedere aiuto alla sua migliore amica Giulia e cosi forse loro possono andare a Fillory e cosi fermare la Bestia e cosi fare in modo che nessuno venga ucciso. Come potete vedere da questa foto Quentin e Giulia uniscono le forze visto che gli altri non sanno che fare o come fermare la Bestia.

The Magicians 1x12 1

Quando siamo arrivati li possiamo dire che li vedevamo che le nostre speranze erano davvero piccole visto che uno stava bevendo. Margo stava li ferma su una sedia e non sapeva che fare e invece Quentin e Alice non si parlavano per niente. Invece Penny stava cercando di far capire a tutti che si doveva fare qualcosa oppure tutti quanti muoiono in una maniera davvero orribile

Alla fine dopo essersi messi in sesto creano le pozione che possono sigillare le loro emozioni e cosi possono usare i loro incantesimi di attacco e cosi possono uccidere le persone che hanno quasi ucciso Penny nella Cittadella.

Alla fine loro riescono a tornare dentro la Libraria e cosi forse possono capire chi è la Bestia, cosa sa fare e sopratutto quale è il suo punto debole. Io e Ada in questo nostro viaggio abbiamo potuto vedere che sono arrivati li, ma non sappiamo cosa hanno fatto o se sono ancora vivi. Le loro facce sono girate e anche se sono senza emozioni il loro cuore batto molto forte e quindi credo che loro hanno visto una cosa che li ha fatti spaventare cioè li ci potrebbe essere la Bestia ad aspettarli dentro la Biblioteca

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Giulia Leni GoodHero Nemesis

Aspetto di GoodHero

Giulia dopo che era riuscita a riprendere la sua parte buona giocando con dei bambini , decise che era quello il suo compito salvare le persone innocenti . La prima cosa che fece fu salvare quei bambini dalla sua più grande minaccia Nemesis . Nemesis prima era un suo alleato ma l’ aveva ingannata ma alla fine grazie alla luce rivede le cose con chiarezza e vide che tutto quello che aveva detto Nemesis sugli esseri umani non era vero . Mentre salvava quei bambini disse – mi hai ingannata , non è vero quello che mi hai detto . Nemesis si mise a ridere e disse con una voce molto oscura e che fece paura a quei bambini – ti ho detto quello che in un certo pensavi pure tu . Stai scegliendo male Giulia , vieni con e domineremo questo mondo insieme . Vide gli occhi di bambini che erano pieni di speranza e anche un pò di paura e disse – invece ho scelto bene e tu non mi puoi fermare . Li proteggerò tutti quanti e se provi a toccare solo uno di questi bambini o persona io sarò li e ti fermerò visto che da adesso in poi sarà il mio compito farlo e ti sconfiggerò . Nemesis prima di sparire arrivo vicino a Giulia – avremo potuto dominare questo mondo insieme ma tu invece dovevi fare la stronza a proteggere queste persona che un giorno saranno tutte quante mie .

Questo è tutto da vedere Nemesis , ci vediamo molto presto e non avrà nessuna pietà contro di te e contro la tua sete di male . Alla fine Giulia riusci a salvare questi bambini li porto a casa loro sani e salvi . Nemesis decise di non fare niente visto che sapeva che questi bambini in futuro o tra poco avrebbero fatto qualcosa di male e lui sarebbe stato li e a prenderli sotto le sue ali oscure . Ma li ci sarebbe stata anche Giulia e avrebbe cercato di portare la luce dentro il cuore di quella persona .

351-02

Questa foto l’ ho fatta quando ho visto cosa e successo li . Giulia non era riuscita a salvare delle persone e cosi decisi di andare li e cercare di risollevare il suo morale a terra visto che aveva bisogno di aiuto in un momento drastico come questo e ci riusci .

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Serie A1: è dominio Gal Lissone a Bari!

Questa volta non c’è stata davvero storia. La Gal Lissone domina letteralmente la terza prova della Serie A1 di ginnastica artistica e torna al comando solitario della classifica generale, ad una sola prova dal termine (Firenze, 6 aprile), mettendosi in tasca almeno metà scudetto (se non di più). Se ad Ancona il successo era arrivato in rimonta sulla Brixia, mentre a Padova le brianzole avevano ceduto sul finale al rientro delle bresciane, a Bari le campionesse d’Italia sono praticamente perfette (162.900) dando quasi cinque punti alle immediati inseguitrici. La formazione, priva di Carlotta Ferlito impegnata agli Internazionali di Francia, si appoggia sulla perfezione di Elisa Meneghini che per la seconda volta consecutiva vince il concorso generale. Una gara lineare con un bel picco alla trave (14.600, vinta) e una leggera flessione al corpo libero finale. Elisabetta Preziosa conduce la solita gara lineare e Alessia Praz porta quel che deve portare.

Questa volta la Brixia Brescia poco ha potuto senza la classe della sua grande campionessa ed è affondata. Vanessa Ferrari è volata oltralpe per la Coppa del Mondo e tutto era nelle mani di Erika Fasana, la cui condizione sta migliorando (ma con un corpo libero che si ferma a 12.900), e di Giulia Lenidopo lo stop di Ancona (solo 12.000 al corpo libero). Le altre ragazze si sono ben comportate, anche se Martina Rizzelli non ha replicato il super volteggio di tre settimane fa e la giovanissima Chiara Imeraj ha sbagliato davvero molto alle parallele. Nessuna delle sei ragazze in pedana si è esibita su tutti gli attrezzi. Il punteggio finale (156.000) vale solo un deludente (per loro) quarto posto… Ora, in classifica generale il ritardo dalla Gal è di ben sette punti.

 

Il secondo posto del Pala Florio va allora a una bellissima Pro Lissone (158.650), viva più che mai e protagonista di una gara di riscatto dopo la prova di Padova. La mattatrice è Martine Buro che si esibisce su tutti gli attrezzi sempre ad ottimo livello. A quel punto per Enus Mariani (niente volteggio e corpo libero) serve solo mettere una grandissima stoccata alle sue amate parallele (un incredibile 14.750 partendo da 5.9, quindi non col super D Score da 6.1 dell’altra volta).

Ancora terzo posto per la Olos Gym 2000 che ormai ci ha preso gusto (157.600). Risale in pedana Ilaria Bombelli (corpo libero e buone parallele), Giorgia Campana tira alla grande su tre attrezzi (poi flessione al corpo libero), Chiara Gandolfi cade alla trave, Giorgia Morera si conferma un ottimo prospetto.

Quinta una meravigliosa Forza e Virtù di Novi Ligure (155.100). Carlotta Necchi, Giulia Gemme, Arianna Rocca con l’appoggio della Rodriguez ripetono il risultato di Ancona. Sesta l’Artistica ’81 (152.600), con una Tea Ugrin un po’ in ombra dopo le luci di tre settimane fa.

 

Le stelle si riconoscono sempre. E Anna Pavlova è una grande star, da bronzo olimpico ad Atene 2004.Il suo volteggio è da urlo (per il campionato italiano): un 15.000 meraviglioso. La russa è bravissima anche sugli altri attrezzi (seconda nell’all-around virtuale, 55.250) ed è il vero asso della manica dellaWorld Sport Academy, chiamata all’ultima spiaggia per salvarsi. Arriva un settimo posto fantastico per le marchigiane (150.650) che provano a scalare la classifica in ottica salvezza.

Intanto guadagnano sulla Ginnastica Giglio di Alessia Leolini, ottava (149.900) nonostante l’approccio della straniera. Stranamente nona l’Estate ’83 (149.800). Ultimo posto per La Rosa Brindisi, ma questa volta con l’onore delle armi (146.150) grazie all’ungherese Boczogo che si aggiudica il corpo libero. Per le pugliesi la retrocessione in serie A2 sembra ormai una cosa certa.

 

Di seguito il punteggio delle ginnaste più interessanti in gara.

Elisa Meneghini          v. 14.450         p. 13.650         t. 14.600          cl. 13.250        TOT: 55.950

Elisabetta Preziosa     v. 14.400         p. 12.900         t. 14.250         cl. 12.750        TOT: 54.300

Alessia Praz                v. 13.650         p. 13.200         t. 13.800         cl. 12.000        TOT: 52.650

Erika Fasana               v. ——–          p. ——–          t. 13.500         cl. 12.900

Serena Bugani             v. 14.300         p. ——–          t. ——–          cl. 12.900

Giulia Leni                  v. 13.850         p. ——–          t. ——–          cl. 12.000

Martina Rizzelli          v. 13.400         p. 13.500         t. ——–          cl. ——–

Sofia Busato               v. ——–          p. 12.800         t. 12.800         cl. ——–

Chiara Imeraj              v. ——–          p. 11.200         t. 12.850         cl. ——–

Enus Mariani              v. ——–          p. 14.750         t. 14.400         cl. ——–

Martine Buro               v. 14.300         p. 12.050         t. 13.950         cl. 13.600        TOT: 53.900

Giorgia Campana        v. 14.200         p. 14.200         t. 13.900         cl. 11.900        TOT: 54.200

Ilaria Bombelli                        v. ——–          p. 13.450         t. ——-                        cl. 12.250

Chiara Gandolfi          v. 13.400         p. ———        t. 11.550         cl. ——–

Giorgia Morera           v. 13.550         p. 13.250         t. 13.800         cl. 12.150        TOT: 52.750

Tea Ugrin                    v. 13.900         p. 12.900         t. 12.400         cl. 12.950        TOT: 52.150

Alessia Leolini                        v. 13.850         p. 13.100         t. 13.400         cl. ——–

Anna Pavlova             v. 15.000         p. 12.950         t. 14.000         cl. 13.300        TOT: 55.250

Dorina Boczogo                                                                                cl. 13.800