Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Scream Queens

Scream Queens

Quando sei in un Collage la popolarità per alcune persone e tutto . Se non hai quella gli altri non ti vedono proprio ma sopratutto si comportano da stronze con te . Io e Ada siamo andati nel mondo di Scream Queens per vedere una delle persone di questo mondo . Ecco la ragazza popolare che esce fuori dalla porta della KNT .Ada la inizio a vedere in faccia e capì dal look ma anche dal suo comportamene che è una ragazza molto popolare . Cioè in pratica è una di quelle persona che tratta le persone meno popolari come se fossero nulla cioè uno zero . Una volta uscita dalla porta venne verso qualcosa come se davanti a lei ci fosse qualcosa . Fece uscire la gomma e da li vedemmo uscire la faccia di un demone . Io e Ada eravamo li con gli occhi ben aperti e avevamo visto questa cosa molto bene . Una volta che la ragazza era rientrata guardai Ada che era li a fare una foto della ragazza e di quello che avevamo visto – secondo è lei quella che causerà queste morti oppure no ? . Ada vide bene la foto della testa del demone – può darsi , per il momento non lo possiamo dire . Per il momento possiamo dire che in quella ragazza c’ e qualcosa di molto malvagio .

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Presentazione Storia

Foto della Gomma da masticare visto da Kratos

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Parlare con Kratos Presentazione Racconto Storia

Spiego a Kratos l’ orologio da tasca

Dopo aver detto a Krato tutto quello che c’ e da sapere sulla minigonna e dopo avergli fatto vedere qualche foto ,  io dissi a Kratos – adesso ti spiego l’ orologio da tasca e Kratos disse – comincia quando vuoi . Dopo pochi minuti io dissi a Kratos tutto sull’ orologio da tasca – L’orologio da tasca, comunemente chiamato in gergo “cipolla” o “orologio a cipolla”, è un tipo di orologio di piccole dimensioni, adatto per essere tenuto in tasca, particolarmente diffuso prima dell’avvento dell’orologio da polso nella seconda metà del XIX secolo.

 

Solitamente è dotato di una catenella ed il quadrante è protetto da un coperchio. La cassa può essere realizzata in metalli preziosi e artigianalmente lavorata. Anche il quadrante può essere decorato, smaltato o rifinito elegantemente in altri modi.

 

 Questi orologi sono soventemente oggetto di collezionismo. La possibilità di realizzare orologi portatili si ebbe solamente dopo l’invenzione del sistema a bilanciere, dell’alimentazione a molla e di opportuni scappamenti nel XV secolo.

 

Si dice che Enrico VIII d’Inghilterra tenesse un orologio da tasca appeso al collo con una catena. Questi orologi avevano solamente la lancetta delle ore, infatti la lancetta dei minuti sarebbe stata inutile a causa della estrema imprecisione del meccanismo.

 

Nella seconda metà del XIX secolo la miniaturizzazione e la produzione in serie dei componenti permise di realizzare orologi da tasca compatti e precisi. Questi orologi ebbero una notevole diffusione in un’ampia gamma di modelli fino agli quaranta del XX secolo, quando iniziarono a diffondersi gli orologi da polso meccanici prima ed elettronici poi.

Spiego a Kratos la gomma da masticare

Dopo aver detto a Kratos tutto sull’ orologio da tasca e dopo avergli fatto vedere una foto di un prtezioso orologio da tascino , io dissi a Kratos – adesso ti spiego tutto quello che c’ era da sapere sulla gomma da masticare e Kratos disse – comincia quando vuoi . Dopo pochi minuti io dissi a Kratos tutto sulla gomma da masticare – La gomma da masticare, detta anche gomma americana, è un prodotto dolciario assolutamente particolare, in quanto a differenza di tutti gli altri, come dice il nome stesso, non deve essere mangiato, ma soltanto masticato.

 

La parola inglese “chewing gum” ha subìto uno spontaneo processo di italianizzazione diverso da regione a regione, divenendo di volta in volta cingoma o cingomma, ciunga, ciuinga, ciuinghino, gigomma, gingomma, gomma, cingom, cincingomma, ciringomma, sciangomma, cevingum, cinciùm. Altrettanto usati, seppur non derivati direttamente dalla parola chewing gum sono, ad esempio, cicca, cicles, cicolo, caucciù, masticante, mastica, tiramastega, ciga, masticozza. Le prime tracce di un simile uso della gomma naturale risalgono ai Maya, i quali masticavano abitualmente palline di gomma. Chicle è infatti il nome nahuatl della pianta (Manilkara chicle) dalla quale si estrae.

 

 

 

La nascita della moderna gomma da masticare si deve a William Semple, il quale brevettò la prima ricetta il 28 dicembre 1869. Le prime palline di gomma da masticare vennero messe in vendita nel New Jersey nel 1871, ma erano molli e senza sapore.

 

Le tecniche di produzione furono migliorate da Semple e da altri al fine di ottenere un prodotto più consistente e con maggior sapore, decretandone una grande diffusione nell’ultimo decennio del secolo.

 

Nel corso del XX secolo s’è affermato l’uso di gomme sintetiche (poliisobutilene) al posto del chicle, anche se quest’ultimo viene ancora usato da alcune compagnie.

 

Le proprietà elastiche sono state anche migliorate per mezzo di additivi. In particolare, per incrementare la viscosità, viene impiegata la gomma di xanthano, dotata di proprietà addensanti. I chewin-gum sono fonti di inquinamento, in quanto aderiscono alla superficie sulla quale vengono gettati (ad esempio strade), inoltre per la loro rimozione vengono utilizzati prodotti chimici o particolari sistemi di fresatura. Osservando i marciapiedi e tutti i camminamenti pedonali, soprattutto delle grandi città, si osservano macchie nere che deturpano i manti stradali e sono dovute alle innumerevoli gomme gettate incurantemente in terra dai masticatori. Si ottiene dalla lavorazione di un impasto di gomma base, zucchero, additivi e aromi. La presenza dello zucchero nella gomma da masticare potrebbe favorire la carie, ma in commercio ne esistono varietà senza zucchero, sostituito da dolcificanti come l’aspartame o lo xilitolo. Quest’ultimo, secondo i produttori, essendo un potente antibatterico, avrebbe addirittura la capacità di prevenire la carie.

 

Contenuto alimentare:

 

 Carboidrati: 75

 

 Calorie: 300

 

 Proteine: 0

 

 Acqua: 2,6

 

 Grassi: 0.

Categorie
Computer Database Mondo Oggetti Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Faccio conoscere a Pandora la gomma da masticare

Dopo aver spiegato a Pandora l’ orologio da tasca , gli dissi – adesso ti spiego cos’ e la gomma da cancellare e Pandora disse – ok , avanti spiega voglio proprio sapere cos’ e . Io allora iniziai a spiegare a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sulla gomma da masticare – La gomma da masticare, detta anche gomma americana, è un prodotto dolciario assolutamente particolare, in quanto a differenza di tutti gli altri, come dice il nome stesso, non deve essere mangiato, ma soltanto masticato.

La parola inglese “chewing gum” ha subìto uno spontaneo processo di italianizzazione diverso da regione a regione, divenendo di volta in volta cingoma o cingomma, ciunga, ciuinga, ciuinghino, gigomma, gingomma, gomma, cingom, cincingomma, ciringomma, sciangomma, cevingum, cinciùm. Altrettanto usati, seppur non derivati direttamente dalla parola chewing gum sono, ad esempio, cicca, cicles, cicolo, caucciù, masticante, mastica, tiramastega, ciga, masticozza. Le prime tracce di un simile uso della gomma naturale risalgono ai Maya, i quali masticavano abitualmente palline di gomma. Chicle è infatti il nome nahuatl della pianta (Manilkara chicle) dalla quale si estrae.

 

La nascita della moderna gomma da masticare si deve a William Semple, il quale brevettò la prima ricetta il 28 dicembre 1869. Le prime palline di gomma da masticare vennero messe in vendita nel New Jersey nel 1871, ma erano molli e senza sapore.

Le tecniche di produzione furono migliorate da Semple e da altri al fine di ottenere un prodotto più consistente e con maggior sapore, decretandone una grande diffusione nell’ultimo decennio del secolo.

Nel corso del XX secolo s’è affermato l’uso di gomme sintetiche (poliisobutilene) al posto del chicle, anche se quest’ultimo viene ancora usato da alcune compagnie.

Le proprietà elastiche sono state anche migliorate per mezzo di additivi. In particolare, per incrementare la viscosità, viene impiegata la gomma di xanthano, dotata di proprietà addensanti. I chewin-gum sono fonti di inquinamento, in quanto aderiscono alla superficie sulla quale vengono gettati (ad esempio strade), inoltre per la loro rimozione vengono utilizzati prodotti chimici o particolari sistemi di fresatura. Osservando i marciapiedi e tutti i camminamenti pedonali, soprattutto delle grandi città, si osservano macchie nere che deturpano i manti stradali e sono dovute alle innumerevoli gomme gettate incurantemente in terra dai masticatori. Si ottiene dalla lavorazione di un impasto di gomma base, zucchero, additivi e aromi. La presenza dello zucchero nella gomma da masticare potrebbe favorire la carie, ma in commercio ne esistono varietà senza zucchero, sostituito da dolcificanti come l’aspartame o lo xilitolo. Quest’ultimo, secondo i produttori, essendo un potente antibatterico, avrebbe addirittura la capacità di prevenire la carie.

Contenuto alimentare:

 Carboidrati: 75

 Calorie: 300

 Proteine: 0

 Acqua: 2,6

 Grassi: 0.