Categorie
2009 2010 Daniel Saintcall dea Dea dell' Amore Dea della Speranza Dei Dei dell' Olimpo Dominatore di Poteri Kratos Pandora Pandora Black Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall Zeus

Curiosità sullo Scrigno di Pandora

Durante il mio viaggio in Grecia con Sarah la Fenice Rossa per vedere se lo scrigno di Pandora era pericoloso per tutti e sopratutto per la piccola Pandora noi abbiamo scoperto una cosa molto importante cioè simboli del mio popolo li sopra. Grazie a Sarah la Fenice Rossa che era conosciuta da tutti quanti nel tempo e nello spazio e quando Zeus la vide in lontananza la fece subito entrare visto che loro si erano già incontrati tanto tempo. Io e Sarah la Fenice Rossa ci eravamo teletrasportati all’ ingresso del Monte Olimpo e quando Zeus senti la nostra presenza ci teletrasporto dentro al Monte Olimpo . Zeus stava pensando a cosa fare per il problema di Kratos visto che lui aveva ucciso Ares il Dio della Guerra e stava pensando a cosa fare e noi all’ improvviso ci siamo teletrasportati dentro al Monte Olimpo in mezzo agli altri dei. Zeus appena ci vide capì subito chi era la donna che aveva davanti agli occhi cioè Sarah la Fenice Rossa Regina di Fenix e adesso lei è madrina di Daniel Saintcall. Io conoscevo Zeus dalle leggende e lui di fronte era altissimo e imponente e guardando Sarah la Fenice Rossa – quindi questo è il figlio di Alukard e Helena. Poi la guardo in modo serio – posso sapere cosa siete venuti a fare qui adesso ?. Io senza problemi guardai Zeus negli occhi – ho sentito dello scrigno di Pandora e sono venuto qui perchè voglio salvare Pandora perchè ho paura che possa essere in pericolo nonostante qui sembra tutto apposta. Zeus mi guardo in molto storto e mi parlo come se fossi uno sciocco – Tu vorresti salvare Pandora. Lascia perdere dopotutto lei è solo un ramo di legno che non serve a niente. Prima di andare a parlare con Zeus noi senza farci vedere abbiamo visto lo scrigno e Pandora e poi siamo andati a parlare con Zeus dentro al Monte Olimpo. In quella stanza tutti la pensavano come Zeus tranne Venere che appena Zeus aveva detto quelle parole se ne era andata per sentire altre cattiverie su una ragazzina innocente. Ma prima di andare senti io che mi rivolsi a Zeus – non mi frega se tu la vedi come un piccolo legnetto o come una ragazzina, io la voglio salvare e non me ne frega di quello che dici o gli altri dei. Mentre parlavo con Zeus già potevo notare qualcosa di cattivo al loro interno, come se loro avessero deciso di attuare il piano che avevano deciso di non fare ma erano in grave pericolo. Sarah la Fenice Rossa mi porto fuori dal Monte Olimpo e mi guardo in modo un pò arrabbiato – ti avevo detto che io avrei parlato solo io con Zeus e invece tu hai fatto a modo. Posso sapere cosa avevi in mente. Io vidi a destra e sinistra e poi usai il mio senso per vedere se nessuno che ci potesse sentire – appena sono entrato li dentro il mio senso della fenice si è attivato e ho percepito dentro agli Dei tranne in una di loro una grande oscurità. Ho sentito dentro Zeus che volevano attivare un piano che prima avevano deciso di non attivare. Ma adesso hanno deciso di farlo e quindi io voglio stare qui per dare una mano a Pandora. Sarah la Fenice Rossa non aveva usata i sensi visto che conosceva Zeus e quindi secondo lei non avrebbe mai fatto nulla di male, ma se quello che dicevo io ero giusto allora quello che non doveva succedere è già successo cioè Zeus ha aperto lo scrigno di Pandora e ha inondato il corpo, la mente e l’ anima degli altri dei con una grande oscurità tranne con la Dea Venere e il Dio Morfeo. Zeus prima di lasciarci andare via mi guardo – vedo che Daniel Saintcall ha lo stesso spirito del padre e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno.

Categorie
Apollom Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Pandora Black

Alyssa chiede a Pandora di raccontarle qualcosa su Apollon

Karen-Gillan-London-Film-Comic-Con-July-9th-2011-matt-smith-and-karen-gillan-23711108-500-650

Alyssa aveva preso in mano un fascicolo e stava vedendo un attimo come poteva vivere un paziente se un braccio oppure no . Una volta cercato una soluzione poso il fascicolo e si concentrò su Pandora – raccontami qualcosa su questo tuo fidanzato . Pandora era su una sedia e si imbarazzo un pò – non è il mio ragazzo . Comunque ti parlo di lui . Allora suo padre era spartano e si chiama Ariston , invece suo madre era Greca e si chiama Clio . Loro due sono stati uccisi in occasioni molto particolari e molto brutte , un giorno vi dirò in che modo . Ma adesso parliamo di Apollon . Lui non si fece trovare da nessuno . Lui si nascose dentro la Grecia in un posto che conosceva solo lui . Lui era un ladro e decise di usare questa sua abilità non solo per salvare se stesso ma anche gli altri . Decise di non essere un normale ladro ma decise di prendere persone con lui e fare in modo che qualcuno salvasse i ragazzi che provavano a vivere per strada ma non ci riuscivano . Apollon era un grande capo e io facevo parte del suo gruppo di ladri . Grazie a lui so combattere e so rubare . Alyssa vide la faccia di Pandora quando parlava di Apollon ed era fiera e rispettosa – quindi lui non era solo il tuo fidanzato ma anche il tuo capo . Pandora prima di dire si – non è il mio ragazzo . Alyssa andò verso Pandora – voi siete usciti molte volte e ti amava moltissimo . Quindi puoi quando vuoi che non era il tuo ragazzo ma era il tuo ragazzo .

Categorie
Pandora Pandora Black Venere

Curiosità su Venere

533t (1)

Venere la dea dell’ amore spesso si faceva dei bagni dentro la piscina totalmente nuda e lo faceva perchè li dentro stava benissimo . Li dentro la piscina si sentiva a suo agio e visto che li dentro si sentiva a suo agio aveva deciso che se doveva pensare una cosa per rendere non solo l’ Antica Grecia , Sparta ma anche le altre parti del mondo lo avrebbe fatto li dentro . Ma in altri momenti quando doveva prendere le cose con serietà e fare qualcosa di molto bello e grandioso ci sarebbe andata lei di persona e si sarebbe fatta aiutare da Pandora . Si voleva far aiutare da Pandora perchè aveva visto che lei aveva una fantasia incredibile e per realizzare un mondo pieno di meraviglie una mente con una grande fantasia serve . Venere era molto felice di avere questa amicizia con Pandora e non voleva romperla per nulla al mondo perchè era felice e non triste come era dentro la Fucina di Efesto .

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Quattro RIVELAZIONI scientifiche RIVOLUZIONANO la Ginnastica!?

La Federazione Internazionale di Ginnastica sembra aver risolto uno dei grandi dubbi scientificiche attanagliano la disciplina fin dalla sua nascita: è uno sport che compromette la crescita fisica di chi lo pratica?

 

Un team di scienziati esperti in materia era stato chiamato in causa nel 2011 per verificare gli effetti che un’intesa pratica della ginnastica artistica può provocare sulla crescita e sulla maturazione delle ragazze/i che vivono la loro vita nelle palestre della Polvere di Magnesio.

Queste le quattro risposte a cui sono giunti il Professor Keith Russell (canadese, Presidente della Commissione Scientifica della FIG), il Professor Adam Baxter-Jones e una dozzina di colleghi provenienti da USA, Gran Bretagna, Belgio, Grecia e Australia.

 

DOMANDA: La pratica della ginnastica artistica provoca effetti negativi sul raggiungimento di una statura adulta?

RISPOSTA: L’altezza da adulti dei ginnasti e delle ginnaste non è compromessa.

 

DOMANDA: La pratica della ginnastica artistica provoca effetti negativi sulla crescita di alcune parti del corpo?

RISPOSTA: Non ci sono prove credibili sul fatto che la ginnastica alteri la crescita della parte superiore del corpo o di quella inferiore (le gambe).

 

DOMANDA: La pratica della ginnastica artistica altera le tempistiche e il momento della pubertà?

RISPOSTA: La maggior parte dei ginnasti matura più in là con gli anni rispetto alla norma, ma hanno lo stesso modello di crescita di altri giovani che maturano tardi anche se non praticano ginnastica.

                                                                                                          

DOMANDA: La pratica della ginnastica artistica ha un effetto negativo sul sistema endocrino?

RISPOSTA: I dati raccolti fino a questo momento sono inadeguati per sapere se la pratica della ginnastica artistica ha effetti sul sistema endocrino.

 

La Federazione ha specificato che sono necessarie ancora molte ricerche in questo ambito, ma al momento non ci sono prove scientifiche credibili per dimostrare che la ginnastica artistica incide in maniera negativa sulla crescita.

 

Queste conclusioni, che abbiamo fedelmente tradotto dal comunicato stampa della FGI, sono state pubblicate sulla rivista scientifica “Sports Medicine” (Role of Intensive Training in the Growth and Maturation of Artistic Gymnasts: Sport Medicine: Settembre 2013, Volume 43, Numero 9: R. Malina, A. Baxter-Jones, N. Armstrong, G. Beunen, D. Caine, R. Daly, R. Lewis, A. Rogol, K. Russell).

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Ginnastica, Ragusa ospiterà i Comegym 2014!

Ragusa è in festa! La città siciliana è stata scelta per ospitare la prima edizione dei Giochi Culturali e ginnici che si disputeranno nell’agosto nel 2014.

La manifestazione, riservata alla categoria juniores, vedrà la partecipazione di 4-5 atletici provenienti da ciascuno dei quattordici Paesi dell’Area del Mediterraneo e facenti parte del Comegym, la Confederazione mediterranea della ginnastica (Tunisia, Serbia, Giordana, Libia, Libano, Slovenia, Cipro, Egitto, Grecia, Malta, Francia, Spagna, Repubblica di San Marino e naturalmente Italia).
Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, i medaglieri di Mersin 2013. Trionfo Italia!

Una grandissima edizione dei Giochi del Mediterraneo per la ginnastica artistica italiana. Primo posto nel medagliere generale (a Pescara trionfò la Francia) con ben dodici medaglie.

Primo posto nel medagliere femminile con addirittura cinque ori (eguagliati i record di Almeria 2005 e Smirne 1971), nove podi complessivi (secondo miglior risultato di sempre dopo Smirne 1971); almeno una ginnasta a medaglie in tutte le competizioni (come capitò sempre a Smirne 1971, ad Algeri 1975, a Spalato 1979 e ad Almeria 2005); una fantastica Vanessa Ferrari si porta a casa 3 ori e 1 bronzo, ritrovando il filo conduttore con Almeria nonostante le voci su un possibile ritiro poi smentite immediatamente.

Al maschile, invece, abbiamo risentito della forte concorrenza e di una formazione azzurra privata dei big Morandi, Busnari e Cingolani: solo 3 medaglie, nessun oro, ma è arrivato l’importante secondo posto a squadre da valutare in prospettiva.

 

MEDAGLIERE GENERALE:

1.         ITALIA          5 ori, 2 argenti, 5 bronzi         TOTALE: 12

2.         Spagna            3 ori, 5 argenti, 2 bronzi         TOTALE: 10

3.         Grecia             2 ori, 1 argento, 1 bronzo       TOTALE: 4

4.         Francia           1 oro, 3 argenti, 3 bronzi        TOTALE. 7

5.         Turchia           1 oro, 1 argento, 1 bronzo      TOTALE: 3

6.         Slovenia          1 oro, 0 argenti, 0 bronzi        TOTALE: 1

6.         Egitto              1 oro, 0 argenti, 0 bronzi        TOTALE: 1

8.         Croazia            0 ori, 2 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

9.         Tunisia             0 ori, 0 argenti, 2 bronzi         TOTALE: 2

 

MEDAGLIERE FEMMINILE:

1.         ITALIA           5 ori, 0 argenti, 4 bronzi         TOTALE: 9

2.         Egitto              1 oro, 0 argenti, 0 bronzi        TOTALE: 1

3.         Francia            0 ori, 3 argenti, 1 bronzo        TOTALE: 4

4.         Spagna            0 ori, 2 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

5.         Grecia             0 ori, 1 argento, 1 bronzo       TOTALE: 2

 

MEDAGLIERE MASCHILE:

1.         Spagna            3 ori, 3 argenti, 2 bronzi         TOTALE: 8

2.         Grecia             2 ori, 0 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

3.         Turchia           1 oro, 1 argento, 1 bronzo      TOTALE: 3

4.         Francia           1 oro, 0 argenti, 2 bronzi        TOTALE: 3

5.         Slovenia          1 oro, 0 argenti, 0 bronzi        TOTALE: 1

6.         ITALIA          0 ori, 2 argenti, 1 bronzo        TOTALE: 3

7.         Croazia            0 ori, 2 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

8.         Tunisia            0 ori, 0 argenti, 2 bronzi         TOTALE: 2

 

PLURIMEDAGLIATE INDIVIDUALI (si conteggiano anche le medaglie con la squadra):

1.         Vanessa Ferrari (Italia)           3 ori, 0 argenti, 1 bronzo        TOTALE: 4

2.         Giorgia Campana (Italia)        2 ori, 0 argenti, 1 bronzo        TOTALE: 3

3.         Chiara Gandolfi (Italia)          2 ori, 0 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

4.         Elisabetta Preziosa (Italia)     1 oro, 0 argenti, 1 bronzo       TOTALE: 2

4.         Giulia Leni (Italia)                  1 oro, 0 argenti, 1 bronzo        TOTALE: 2

6.         Valentine Sabatou (Francia)   0 ori, 2 argenti, 1 bronzo        TOTALE: 3

7.         Maria Vargas (Spagna)            0 ori, 2 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

7.         Johanna Cano (Francia)          0 ori, 2 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

9.         Vasiliki Millousi (Grecia)       0 ori, 1 argento, 1 bronzo         TOTALE: 2

 

PLURIMEDAGLIATI INDIVIDUALI (si conteggiano anche le medaglie con la squadra):

1.         Javier Gomez Fuertes (Spagna)          2 ori, 0 argenti, 1 bronzo        TOTALE: 3

2.         Fabian Gonzalez (Spagna)                 1 oro, 2 argenti, 1 bronzo       TOTALE: 4

3.         Ruben Lopez (Spagna)                        1 oro, 1 argento, 0 bronzi       TOTALE: 2

4.         Nestor Abad (Francia)                        1 oro, 0 argenti, 1 bronzo       TOTALE: 2

4.         Kevin Antoniotti (Francia)                1 oro, 0 argenti, 1 bronzo       TOTALE: 2

6.         Paolo Principi (Italia)                       0 ori, 2 argenti, 0 bronzi         TOTALE: 2

7.         Enrico Pozzo (Italia)                          0 ori, 1 argento, 1 bronzo       TOTALE: 2

8.         Waidi Bouallegue (Tunisia)                0 ori, 0 argenti, 2 bronzi         TOTALE: 2

 

Categorie
2013 Dominatore di Poteri Foto Me Mondi Fantastici Mondo Pandora Signori del Tempo

Foto del Volto di Pandora Black

Ecco a tutti voi il volto di Pandora Black .

Categorie
Pandora Pandora Black Terra Venere

Destronema distrugge lo specchio di Venere

533t (1)

Venere aveva portato Pandora sulla Terra per vedere cosa stavano gli umani e se c’ era qualcuno in pericolo . Una volta arrivato vicino a una casa videro una ragazza nei guai . Stava per essere uccisa da un adulto solo perchè lei stava rubando una male . Pandora non fece intervenire Venere ma prese il coltello dalla tasca destra e si avvicino e lo colpi con il coltello alla gamba destra . Venere fermo l’ uomo con il suo sguardo e diede il tempo a Pandora di scappare con la ragazzina che era ferita un pò ma non troppo . La ragazzina si chiamava Siren e si presento a Pandora -io sono Siren grazie per avermi salvato . Pandora si presento -io sono Pandora . adesso tu non puoi stare qui . Devi andare via da qui . Vai a queste coordinate li ci sta Apollon . Lui ti aiuterà e tu sarai salva . Atena vide nel suo tempio che la piccola Pandora aveva deciso di fare da sola e non chiedere l’ aiuto di una dea e li non ci vide più e si trasformo in Destronema la dea del Caos . Una volta trasformata ruppe lo specchio di Venere e si fece in mille pezzi di vetro . Pandora torno da Venere e se ne andarono da li prima che qualcuno potesse fare qualcosa . Venere la prese per il braccio – dove hai imparato a usare il coltello ? , Pandora decise di dirlo – vedi Apollon ha visto che io ero indifesa e mi ha dato lezioni di autodifesa e adesso me la so cavare . Venere prese per mano Pandora e la porto al suo tempio . Una volta arrivati nella sua camera Venere vide il suo specchio ridotto in mille pezzi . Pandora prese un pezzo di vetro a terra – questi sono i pezzi del tuo specchio cosa è successo ? . Venere era li calma e senza andare sui nervi – non lo so . Per il momento tu stai vicino a me e cerca di non farti del male . Venere sapeva bene chi era stato cioè il lato oscuro di Atena cioè Destronema ma fece in modo che Pandora non seppe nulla – forse l’ has fatto qualcuno che era invidiosa della mia grande bellezza .

Categorie
Pandora Pandora Black Venere

Venere spiega a Pandora i capelli

533t (1)

Venere e Pandora erano nel tempio di Venere che era molto bello , grande e luminoso come non mai . Venere viaggiava nel tempo e nello spazio e quindi sapeva cosa era la spazzola e cosa erano i capelli . Pandora era li nella camera da letto di Venere e vedeva che lei aveva in mano uno strano oggetto e stava facendo qualcosa che lei non sapeva . Pandora si avvicino e tirò un pochino il vestito bianco di Venere – posso sapere cosa stai facendo ? . Venere prese tra le sue braccia Pandora e la mise sulla sedia – adesso lascia fare a me . Pandora si fidò di Venere e inizio ad accarezzare i capelli – cosa stai facendo ? . Venere vedeva che la curiosità di Pandora era al massimo – questa che sto usando è la spazzola e adesso ti sto sistemando i capelli . I capelli sono una parte importante del nostro corpo e della nostra bellezza . Se sai fare acconciature molto belle tutti i ragazzi cercheranno di conquistare il tuo amore . Pandora allora si mise nelle mani di Venere – allora fammi diventare bellissima . Voglio essere bella e cosi quando rivedrò Apollon lui mi vedrà ancora più bella e lui mi vorrà ancora di più .

 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Pandora Black Venere

Regalo a Pandora un pigiama

pandora_black_vicino_al_vaso_by_dominatoredipoteri-d3j5riv

Pandora quando dormiva nell’ antica Grecia , dormiva con questo vestito e aveva molto freddo ma grazie a Venere non tanto visto che le metteva sopra delle coperte . Pandora non se ne accorgeva mai visto che Venere lo faceva di notte quando lei dormiva come un sasso . Pandora nel 2011 dormiva con una maglietta che le aveva fatto mia sorella Alyssa e dei pantaloni . Ma adesso era arrivato il momento di far scoprire a Pandora il pigiama cosi lo poteva indossare non solo per tutta la giornata ma anche per la sera e grazie a tale invenzione sarebbe stata al caldo ogni momento . Pandora stava per andare a dormire e io la fermai un attimo entrando nella camera di Alyssa . Ero entrato in mano con una scatola e Pandora venne verso di me – cosa c’ e li dentro ? . Io la misi sul letto di Alyssa e le feci vedere questo bellissimo pigiama pesante del Napoli . Pandora quando li vide fu molto felice perchè aveva un altra cosa da indossare . Quando lo prese tra le mani vide che era molto caldo . Io vedevo che Pandora lo stava fissando – questo è un pigiama . Una volta che lo avrai indossato starai calda e adesso tu potrai indossare ogni giorno quando stai a casa . Alyssa invece le fece vedere come doveva indossarlo .