Categorie
2014 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Dragon Age: Inquisition – doppio video-diario sulle razze impersonabili e sul sistema di combattimento

Tenendo fede all’accordo di esclusiva siglato con i curatori di Game Informer sulle news diDragon Age: Inquisition da pubblicare nel mese di agosto, i ragazzi di BioWare si offrono ai giornalisti del colosso dei media videoludici a stelle e strisce per prodursi in un doppio video-diario dedicato a due degli aspetti più sensibili del loro prossimo progetto, ossia le modifiche apportate al sistema di combattimento e le novità relative al preannunciato ritorno dell’editor di razze.

Nel primo filmato propostoci dai BioWare, il gruppo di lavoro interno capitanato dal produttore esecutivo Mark Darrah e impegnato esclusivamente sulla “costruzione digitale” del combat system rassicura i fan confermando che il team ha cercato in ogni modo di rispondere alle richieste avanzate in questi mesi dai giocatori del primo e del secondo capitolo: in ragione di questa scelta, all’interno dell’universo open world di Inquisition l’eroe impersonabile potrà vantare un ventaglio ben più ampio di attacchi corpo a corpo e da lunga distanza, di movimenti elusivi, di animazioni difensive, di incantesimi e di attacchi speciali “con timing”.

Meno esaustivo, ma sempre interessante, è invece il secondo e ultimo filmato propostoci da Game Informer interpellando il direttore creativo Mike Laidlaw per cercare di avere da lui dei chiarimenti in merito alle forme che assumerà il redivivo editor di razze, un elemento che, per precise necessità narrative, era stato accantonato nel secondo episodio della serie per fare spazio a un più blando sistema di selezione delle abilità di classe iniziali.

Se lo sviluppo del titolo non subirà contraccolpi causati dall’ampliamento del mondo di gioco e delle meccaniche di gameplay, Dragon Age: Inquisition vedrà la luce dei negozi nella seconda metà del 2014 su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4 Sony supereroi Superpoteri

inFamous: Second Son – nuove immagini di gioco

Galvanizzati dalla calorosa accoglienza ricevuta nei giorni dell’E3 2013 da tutti gli appassionati della saga di inFamous e dai cultori degli action/adventure a mondo aperto, i ragazzi del team di sviluppo americano di Sucker Punch riaprono le porte dei loro studi per mostrarci delle nuove immagini di gioco di Second Son e dimostrarci, in questo modo, l’impegno profuso dall’intero gruppo di lavoro per soddisfare le esigenti richieste dell’utenza futura di PlayStation 4.

Il canovaccio narrativo steso dai Sucker Punch per allontanarci dalla storia di Cole McGrath ci porterà a sette anni di distanza dagli eventi conclusivi del secondo capitolo della serie: il protagonista di questa nuova avventura sarà Delsin Rowe, un giovane graffitaro di Seattle che, interpellato da un gruppo di misteriosi personaggi a conoscenza dei suoi superpoteri latenti, si ritroverà a combattere i dispotici soldati governativi del Dipartimento della Protezione Unificata per riportare la pace tra gli abitanti della sua città.

Pur senza poter “domare l’elettricità” come il suo illustre “collega” Cole McGrath, l’irrequieto e irriverente Delsin sarà comunque in grado di agire in vario modo sull’ambientazione circostante grazie al potere che gli permette di modificare la struttura cellulare del suo corpo fino ad assumere la forma di una “nebbia intelligente”. Dalle scene di gioco osservate nel video ingame proiettato sul maxischermo dell’ultima conferenza E3 di Sony abbiamo potuto intuire la portata dei cambiamenti apportati dagli sviluppatori alle meccaniche di gameplay degli episodi precedenti per ampliare la varietà, il numero e i tipi di “azioni speciali” che saremo in grado di portare a compimento indossando i panni di Delsin: il nostro alter-ego, ad esempio, potrà trasformarsi in una nebbia venefica per bruciare la pelle e i polmoni dei soldati, sarà in grado di materializzare delle vere e proprie sfere di plasma incandescente da sferrare contro l’avversario di turno, riuscirà a spostarsi agilmente da un punto all’altro della mappa utilizzando le condutture dell’aria e saprà cogliere di sorpresa i nemici superando silenziosamente le porte e le recinzioni dei loro campi base assumendo per pochi secondi la forma etera di una tenue nebbiolina quasi impossibile da notare ad occhio nudo.

A chi si fosse perso i nostri precedenti articoli al riguardo, ricordiamo infine che inFamous: Second Son non sarà disponibile per il giorno di commercializzazione ufficiale di PlayStation 4 (quest’ultimo, previsto indicativamente tra la fine di ottobre e l’inizio di dicembre) ma rientrerà nella corposa lista dei titoli che, come Destiny, The Witcher 3, Thief o Dying Light, vedranno la luce dei negozi nella cosiddetta “finestra di lancio”, ossia nel periodo compreso tra il day one e i primi quattro mesi di vita della console (in questo caso, dalla fine del 2013 a marzo 2014).

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Dying Light: video in cinematica e nuove immagini di gioco dall’E3 2013

L’irresistibile fascino mediatico dell’E3 2013, come era lecito attendersi, attrae in quel di Los Angeles anche Techland: i ragazzi della casa di sviluppo polacca hanno così colto al volo l’occasione offertagli dalla kermesse videoludica californiana per darci in pasto una nuova serie di immagini di gioco di Dying Light.

Accompagnate da un video in cinematica reso ancora più suggestivo e intrigante dallo splendido sottofondo musicale offerto da “Run Boy Run” dei Woodkid, gli scatti propostici dal team creativo di Techland accorso all’E3 losangelino ci proiettano tra i grattacieli e i palazzi fatiscenti di una fittizia metropoli sudamericana per dipingere il desolante quadro di devastazione incontrato dai protagonisti di questo action post-apocalittico a mondo aperto.

Facendo tesoro degli errori commessi in sede di sviluppo dell’ultimo capitolo della saga zombesca di Dead Island, gli uomini e le donne dell’ormai esperto gruppo di lavoro di Techland proveranno a percorrere delle nuove strade creative per garantire all’utente un’esperienza di gioco a tutto tondo. Oltre al già apprezzato sistema di personalizzazione dell’equipaggiamento e di crafting delle armi, nella dimensione di gioco di Dying Light potremo godere di una maggiore varietà di missioni da compiere e di nemici da affrontare.

Riuscito a sopravvivere all’infezione che ha sterminato la popolazione della città trasformando i caduti in un esercito di feroci non-morti, il personaggio che dovremo interpretare potrà inoltre fare affidamento sui poteri derivanti dalla sua fortunata condizione di “immunità” dal virus zombizzante, dalla capacità di avvertire i pericoli con uno speciale “sesto senso” all’accresciuta tonicità muscolare che gli consentirà, tra le altre cose, di spostarsi tra le varie zone della metropoli con una velocità incredibile.

L’uscita di Dying Light è prevista nella prima metà del 2014 su PC, PS3, X360, PlayStation 4 e Xbox One. Il lancio del titolo, quindi, avverrà qualche mese dopo la commercializzazione di Hellraid, l’altro survival horror a mondo aperto in sviluppo presso gli studi di Techland.