The Flash – Devoe è veramente pazzo

Fino a quando Devoe aveva ucciso noi potevamo dire che era un mostro visto che lui senza pensarci due volte aveva usato l’ amore come un arma e aveva ucciso delle persone in modo mentale e fisico. Ma adesso gli Osservatori ci hanno fatto capire che lui era pazzo ancora prima di essere un Meta-umano, ancora prima di avere tutti questi poteri. Gli Osservatori ci hanno capire che Devoe aveva delle idee da pazzo psicopatico e abbiamo visto che Marlize non voleva far parte del suo team da subito, anzi appena ha capito cosa voleva fare, lei ha deciso di andarsene via da lui e non rivederlo più. Gli Osservatori ci hanno permesso di capire che Devoe voleva creare degli esseri umani del tutto nuovi ma intendo creare una nuova specie o creare dei cloni. Anzi peggio distruggere la mente delle persone con un massiccio attacco di materia oscura e cosi fare in modo che il loro cervello cancelli tutto quello che hanno da chi cosa a cosa potrebbero diventare. Dalle cose che potrebbero apprendere a quelle che possono vedere con i loro occhi. The Flash solo adesso e in questo momento ha capito che Devoe è veramente pazzo e che deve essere fermato in maniera pesante e definitiva oppure lui distruggerà tutto e tutti. Devoe vuole distruggere le menti di tutte le persone e cosi lui può diventare la guida di queste nuove persone che non penseranno a cosa fare e cosa non fare, ma penseranno una sola cosa che questo metodo di pensiero deve essere unico e quindi deve essere portato anche negli altri universi o nelle altre dimensioni. Se il Team Flash non ferma Devoe la nostra vita come la conosciamo finisce e alla fine noi saremo solo un eco, una coscienza che sta per scomparire e non importa se abbiamo di fronte una persona che noi conosciamo o un nostro parente, lui ci guarda negli occhi e non ci riconosce nemmeno perchè oramai siamo morti in un modo mentale. Devoe è veramente un mostro da abbattere, se lo vedi sembra un uomo normale ma dopo che tu hai letto il suo diario segreto capisci che lui non è una persona normale ma solo un demonio e deve essere fermato oppure la vita come la conosciamo cessa di esistere per sempre. Per il momento Devoe non può attuare il suo piano visto che Marlize se ne andata con quello che gli serviva ma adesso noi dobbiamo capire se lui ha un asso nelle manica e cosi riuscire a fare questa follia lo stesso.

Cerco di Scoprire come agiscono i Torturatori e Beatrice stringe amicizia con Angela Ferrante

I Torturatori persone che odiano con tutto il loro cuore i fantasmi anche se nel Universing o nei vari parti del mondo o dell’ universo ci sono i fantasmi , loro avrebbero fatto una sola e unica cosa cioè ucciderlo . Ma non subito lentamente e in dolore , non ci potevo credere mentre leggevo i vari fascicoli che avevano su tutti i fantasmi torturati o picchiati a sangue . Ma tutte quante avevano un simbolo inciso con il fuoco vicino alla gola cioè il loro simbolo , un simbolo che visto da tutti i fantasmi emette una tale paura da farli scappare . Quelli più potenti invece non si mettono paura e li tengono testa ai Torturatori . Beatrice li aveva visti in volto e aveva paura di finire come le loro vittime , io tesi la mano a Beatrice e le dissi – te lo giuro dovranno passare sul mio cadavere prima di farti questo . Da quelle parole Beatrice si senti un po più sollevata ma aveva sempre un po di paura e come dargli torto loro erano dei mostri e anche se Beatrice era un fantasma , lei aveva paura di loro e di quello che le potevano fare . Io e Beatrice per il momento eravamo al Dipartimento della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e Angela Ferrante quando vide la piccolina si avvicino a lei e disse – Ciao , come stai ? . Beatrice si nascose dietro e da dietro – io sono Beatrice , piacere di conoscerti e poi si rivolse a me e disse – Che cosa è successo a questa piccolina , è spaventata . Io allora le dissi – Ora ti spiego , lei è un fantasma e stava quasi per essere uccisa dai Torturatori e io per rifugiarmi da loro sono venuto con lei nell’ Universing . Adesso lei ha paura che loro vengano pure qui a ucciderla , spero che non succeda questa cosa brutta per lei . Angela mi guardo e disse – Daniel hai fatto bene a portarla qui , adesso dobbiamo tenerla al sicuro e io in quel momenti ero molto d’ accordo con Angela Ferrante e io le dissi – dove ? e lei mi disse – Daniel può stare con te e per favore non metterla in pericolo con qualche cosa folle che hai testa . Per favore e piccola e quindi non può fare quello che fai tu . Dovevo dare ragione ad Angela e lei dissi – OK , farò attenzione con lei .Beatrice alla fine si tolse da vicino alla mia gamba e andò dentro l’ ufficio di Angela e si mise sulla sua sedia ed era molto comoda e Angela vedere Beatrice li non le diede tanta preoccupazione per lei era vedere un piccolo angioletto seduto li e questo non le dava fastidio . Beatrice anche aveva conosciuto Angela per pochi minuti andò da le e si fece abbracciare , perché aveva paura che anche li era in pericolo e Angela abbracciando Beatrice disse – qui nessuno ti farà del male e poi ti sto affidando a una persona giusta e che ti protegge per tutto il viaggio e Beatrice bacio sulla guancia sinistra Angela e le dissi in modo molto gentile – grazie di tutto . Angela le inizio ad accarezzare i capelli di Beatrice e poi la lascio andare e disse – Daniel se succede qualcosa a Beatrice ti uccido , sono stata chiara e io risposi – cristallina .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Dopo un po’ impari che il sole scotta, se ne prendi troppo. Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori. E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte, e che vali davvero. E impari e impari e impari. Con ogni addio impari. (V. Shoffstall)

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: