Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Doctor Who Dominatore di Poteri Il Dottore T.A.R.D.I.S Universing Universo

Doctor Who: 8.09 Flatline

MrAngry_grill

Una volta parlato del cambio di squadra da parte di Simmons e di aver detto ad Angela quello che aveva cercato di fare contro Coulson . Adesso noi due eravamo in macchina – adesso andiamo nel mondo di Doctor Who . So che il Dottore sta andando in un altro mondo o pianeta e io voglio vedere dove va . Ada era pure lei amante del mondo di Doctor Who – a te ti piace Doctor Who oppure no ? . Ada si fece uscire un bel sorriso – mi piace tantissimo . Cosa sarebbe successo se avessi detto di no . Io mentre portavo la macchina vicino a quel mondo – te la saresti fatta a piedi . Feci un bel sorriso – sto scherzando . Una volta entrati a piedi vedemmo che li c’ era Clara tutta sola e con il cacciavite sonico in mano . Forse si stava facendo luce per vedere in quel mondo tetro e oscuro

Il Dottore era nel T.A.R.D.I.S e stava guardando qualcuno negli occhi . Forse sta vedendo Clara oppure qualcuno che ha teletrasportato nel suo T.A.R.D.I.S

Per sponsorizzare quella nuova avventura del Dottore decisi di fare un poster . Prima di farlo guardai verso Ada – ti va di aiutarmi . Ada era curiosa di sapere quello che volevo fare – cosa vuoi fare ? . Io le feci vedere un disegno che avevo fatto prima di dirle tutte . Presi tutto l’ occorrente e andammo vicino alla porta del mondo di Doctor Who .  Li facemmo questa foto . Era un modo per far capire agli altri che il Dottore stava facendo una nuova avventura . Tutti nell’ Universing erano felici di questa foto e tutti non la cambiarono la ma rimasero li dove stava .

Categorie
51 Secolo Alukard Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Fucina di Villengard Helena Saintcall Il Dottore Jack Harkness Max Villengard Occhio della Fenice Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall Secolo Vulkanus Villengard

Cerco di salvare la Fucina di Villengard

Nel 51 secolo esiste una fucina dove c’ erano moltissime armi soniche , armi incredibili venivano da li . Alcune era legali e altre un po meno legali ma la Fucina di Villengard è era il posto perfetto per chiunque , chi lo voleva un arma doveva andar e li e trovare quella che era giusta per lei o per lui . Se volevi un arma quello era il posto migliore dove trovarla e comprarla . Molte persone che provenivano da diversi pianeti ,di diversi universi e sopratutto in diversi parti del tempo venivano li . Per esempio il Dottore e Jack Harkness e poi pure io . Il giorno in cui esplose io ero li e stavo cercando in tutti i modi per non farla bruciare , ma non ci riusci . Io arrivai li verso le 8:40 di mattina e iniziai a cercare con con calma il motivo per cui sarebbe stata esplosa ma anche con la mia vista non trovai niente ed ero andato dappertutto ma non trovai niente . Sarah la Fenice Rossa era alla mia ricerca e mi trovò nella Fucina di Villengard e mi vide su un tetto di un palazzo a vedere qualcosa che stava in basso . Lei apparve dietro di me e disse – Daniel che stai facendo qui ? , io non ero sorpreso che era riuscita a trovarmi e io le dissi – Ho avuto una visione . Oggi la Fucina di Villengard verrà distrutta e io sono venuto qui sopra e grazie alla mia occhio della fenice sto cercando di capire cosa può succedere e se qualcuno vuole provare a distruggerla ma per il momento niente . Mi puoi dare una mano copriamo più fronti e cosi insieme cerchiamo di impedire che questa fabbrica e i suoi ospiti muoiono . Sarah capì’ che io avevo ragione e disse – certo ti aiuto . Lei e io non volevamo essere responsabili di tutte quelle persone . Non avevo capito la causa ma avevo visto esplosioni e alcune morte anche se non era successo ma grazie ai miei occhi io li potevo vedere . La Fucina era gestita dal suo illustre proprietario cioè Max Villengard , lui era il proprietario di questa fucina e lui si occupava di tutto , anche delle cose più piccole ma un giorno arrivò il fratello di Max cioè Vulkanus Villengard . Vulkanus era davvero molto arrabbiato con il padre e con il fratello , secondo Vulkanus , il padre doveva dare la fucina di famiglia a lui e non a Max . Vulkanus era furbo e astuto ma sopratutto lui era molto vendicativo ed era un pazzo e dentro di lui scorreva questa idea per tutto “ Se non posso averla io , non la deve avere nessuno “ e cosi chiese a dei teppisti di distruggere le turbine della fornace e fare in modo che quando la fornace inizio a funzionare esplose tutto . Io lo sapevo perché avevo trovato i teppisti che erano andati verso le turbine con spranghe di ferro e tutto quello che serviva per fermare le turbine e non farle più partire . Però io non riusci a fermarli non perché non volevo ma perché il posto era molto grande e loro erano stati fatti entrare e io invece non potevo perché non sapevo dove erano le turbine e cosi potei fare niente . In quel momento nella fucina iniziarono i prima problemi , perché nell’ aria senti odore di bruciato lo sentivo io e Sarah . Io dissi a Sarah – Senti andiamo a parlare con Max e diciamo quello che sta succedendo e facciamo in modo di far andare via questa gente . Andai io e Sarah era vicino a me e Max era al bancone , io andai da lui e dissi – Ascoltami attentamente io sono Daniel Saintcall e ti voglio informare che tra pochi minuti la tua fornace esploderà , quindi di a tutti di andare via il più presto possibile . Pure Il Dottore aveva provato a riparare le turbine ma non ci era riuscito e cosi era andato al centro di comando che trovò subito al cacciavite sonico che ha . Si era fatto strada tra moltissime gente e poi aveva provato a salvare la fornace ma non ci era riuscito . Max dopo pochi minuti rispose al telefonino e la chiamata proveniva dalla fornace e disse – Muoviti fa uscire tutti ,la fornace esploderà tra 6 minuti , fa uscire tutti da li adesso e muoviti . Sotto il suo bancone Max aveva messo un pulsante di emergenza , lo premette con un pugno e il messaggio arrivo a tutti e tutti se ne andarono alle loro astronavi . Alla fine pure io e Sarah la Fenice Rossa ce ne andammo da li e per l’ ultimo il Dottore che ci stava provando ancora ma per tutto il tempo non ci era riuscito e dovette abbandonare la Fucina con tutti gli altri . Io avevo salvato moltissime persone e tutti mi ringraziarono per mio aiuto , se non li avvisavo in tempo tutti sarebbero morti . Sarah Saintcall mi una volta a casa mi guardò con uno sguardo fiero e disse – Bravissimo , anche se non sei riuscito a salvare la Fucina di Villengard però sei riuscito a salvare moltissimi alieni e moltissime persone che erano li . Non potevo fare niente , se io avrei voluto salvare la Fucina avrei dovuto avere delle turbine nuove e tre ore , visto che dovevo togliere le vecchie e metterne delle nuove e tutto sarebbe stato molto difficile e se sbagliavo un cavo o un filo tutto sarebbe stato distrutto . Oramai era fatta e nessuna delle armi si era salvata ma almeno Max era sano e salvo non aveva più la Fucina ma era vivo . Quando era sulla sua astronave ricevette una chiamata di suo padre proprio quando seppe che la sua Fucina era stata distrutta non era molto preoccupata per essa ma per suo figlio e disse – tu stai bene ? .

Si , sto bene e anche tutte le persone che erano li , sono state evacuate prima dell’ esplosione sopratutto grazie a un uomo di nome Daniel Saintcall . Quando il padre senti il nome e pensò a una cosa e disse – Meno male che si sono salvati tutti quanti e la persona che hai incontrata e uno dei figli di Alukard e Helena Saintcall . Max chiese al padre – ma i Dominatori di Poteri non erano morti tutti nella Guerra dell’ Universo .

Pare di no e meno male che oggi c’ e stato lui , seno sarebbero morte un sacco di gente . Certo abbiamo perso la Fucina ma almeno tutte le persone che erano li sono vive , questo è l’ importante . La Fucina era stata distrutta dal fratello per vendetta e non si poteva dire che era stato Vulkanus perché lui aveva fatto sparire tutte le tracce del suo passaggio e aveva ucciso le persone che erano nella fornace .Una volta distrutta la turbina , lui chiuse a chiave la porta della fucina e li lascio li a morire per la prima esplosione , io non li potevo salvare perché per loro era troppo tardi ed erano già morti . La Fucina di Villengard è stata distrutta per vendetta , solo questo e niente altro . 

Categorie
Doctor Who Dottore Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

Doctor Who 8 special di Natale, spoiler su The Time Of The Doctor

Subito dopo il salto, vi proponiamo alcune anticipazioni su The Time Of The Doctor, l’episodio speciale di Natale del Doctor Who, che segnerà l’uscita di scena di Matt Smith.

 

Secondo alcune indiscrezioni, la storyline legata all’uscita di scena di Matt Smith conterrà una ferita agli arti, per riproporre sul piccolo schermo una ferita che l’attore ha riportato nella vita reale; inoltre, il Dottore farà visita al pianeta Trenzalore ed oltre aiCybermen, ci saranno ulteriori nemici molto pericolosi.

L’episodio di Natale si carica di un significato molto particolare, dato che Mattrappresenterebbe il tredicesimo Dottore e nella mitologia di Doctor Who, il Dottore può rigenerarsi solo dodici volte: se il Dottore non può cambiare ancora, cosa ci fa Peter Capaldi nello special? Lo scopriremo molto presto.

 

Categorie
2013 Bere Bevanda Caffè Dialoghi Dominatore di Poteri Gallifrey ipad Kratos Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Pandora Persone Racconto Signori del Tempo Storia Tempo

Dico a Pandora della Guerra del Tempo

Era ora , lo so che questo discorso lo potrei evitare , ma se non lo faccio io lo potrebbe scoprire nel modo più brutto o in altre circostanze molto più gravi o più pericolose . Vi voglio dire una cosa , dire a una persona che la propria razza è quasi morta , è come se ti avessero ficcato un coltello nel cuore , non senti la lama che entra , ma il dolore è che profondi che se non la prendi nel verso giusto potresti rimanere scioccato per un bel po’ di tempo . Per quanto riguarda me io non ho solo sentito questa cosa , io l’ ho vista con i miei occhi . Vidi con i miei occhi tutto quello che successe sul mio pianeta natale Maraxus , comunque di questo ne voglio parlare un ‘ altra volta . Andai in camera di Pandora , entrai e dissi – adesso voglio ti siedi un attimo ti devo parlare di quello che è successo alla tua razza , cioè ai Signori del Tempo e quanti ne sono rimasti . Pandora si mise seduta sul letto con le gambe incrociate e guardò me e io dissi a lei – prima di parlare di quello che è successo ai Signori del Tempo , non so in che modo prenderai quello che ti sto per dire , però io starò acconto anche nelle cose più buie . L’ unica cosa che Pandora poteva dire – grazie , io iniziai a dire – Sul tuo pianeta natale Gallifrey , scoppio una grande guerra che duro tantissimi anni e inizio all’ inizio del tempo stesso . Li c’ erano moltissimi nemici , come i Dalek e moltissimi alieni molto cattivi . In quella guerra possiamo dire che non ci sono moltissime perdite , però I Signori del Tempo avevano combattuto troppo quella guerra e come possiamo dire impazzirono e volevano distruggere tutto , ma uno dei Signori del Tempo noto soltanto come il Dottore li riusci a fermare , ma anche grazie a un ‘ altro Signore del Tempo noto come il Maestro . Tutti e due insieme fermarono nel nostro tempo i Signori del Tempo che volevano distruggere tutto , tempo , spazio , l’ interno universo e trasformarsi in energia o quello che credevano .Poi Pandora mi chiese in maniera molto gentile e con uno sguardo che voleva sapere la verità e non una bugia che mi potevo inventare perché la volevo rassicurare , voleva la verità nuda e cruda – quindi il mio pianeta natale , esiste ancora o no ? . Io la guardai negli occhi blu come il mare e con molto sincerità – no , non c’ e più è distrutto come il mio pianeta natale . Anche se Pandora non aveva mai vissuto su Gallifrey e non sapeva niente sui Signori del Tempo , come vi avevo detto quando soffri è come un coltello non senti quando entra ma la ferite che ti provoca è molto grave tu non sai quanto . Pandora si mise a piangere , io allora la abbraccia e poi feci apparire dei fazzoletti e glieli passai a Pandora . Poi Pandora – grazie per i fazzoletti Marcello , ma quanti Signori del Tempo sono rimasti ? . Io risposi – ne sono rimasti pochi soltanto due ma essendoci tu , i Signori del Tempo sono soltanto tre , ma forse nel tempo o in altre parti dell’ universo o dello spazio forse ce ne sono molti altri . Pandora disse – grazie avermelo detto , quello che è successo al mio pianeta Gallifrey , te l’ ho detto perché seno in futuro potevi scoprire quello che è successo al tuo pianeta natale in maniera molto più . Però non ti ho detto tutto , ma se vedi sul tuo ipad ti ho mandato un link dove puoi sapere tutti gli avvenimenti che sono successi al tuo pianeta se vuoi sapere , io non ti fermo , ognuno di noi deve sapere quello che è successo al proprio pianeta e pure tu come gli altri hai il diritto di saperlo . Io scesi dal letto di Pandora , pure lei con molta calma scese dal letto e mi abbraccio e disse in maniera molto gentile – grazie Marcello , ma perché mi hai detto la storia in modo cosi breve ? , io risposi – te l’ ho racconta cosi perché volevo prima prepararti mentalmente a quello che leggerai li sopra , cosa saprai accettarlo meglio e poi Pandora disse – grazie Marcello , ora voglio stare un po’ da sola a leggere quello che è successo al mio pianeta . Prima di andarmene dissi a lei – vuoi che ti porti qualcosa da bere o altro e lei disse – no , ma grazie . Pandora inizio a leggere tutto quello che c’ era scritto sul suo ipad riguardante l’ ultima grande guerra del tempo , delle numerose persone che hanno perso la vita e delle persone che sono sopravvissute in quell’ inferno di fuoco e fiamme , ai moltissimi alieni li presenti sul loro pianeta . Il contenuto non era molto grande , ma conteneva moltissime informazioni che imparò a capire e dopo aver saputo quello che era al suo pianeta natale . Un’ altra cosa vi voglio dire tutti quanti anche il più malvagio dei criminali deve sapere cosa è successo al suo pianeta natale , certo il non sapere è meglio ma visto che tu non sai cosa è successo al tuo pianeta natale è come una parte di te che scompare e tu non sai dove è andata , poi ti guardi indietro capisci che quella parte è perduta e la puoi ritrovare solo capendo cosa è successo al tuo pianeta natale . Pandora non ha avuto la mia esperienza , cioè guardare il proprio pianeta esplodere senza che tu possa fare niente , lei né ha solo sentito parlare di quello che è successo al suo pianeta natale , assistere a tale scena sarebbe stata una cosa molto più dolorosa e questa cosa che lo dice che una persona che ha avuto questa brutta esperienza . Pandora con molta calma inizio a leggere la prima pagina , voleva leggere tutto con calma . Il contenuto che avevo scritto la storia della Guerra del Tempo era di tre o quattro pagine , ma tutto il contenuto era di 7 pagine , perché conteneva informazioni su chi era sopravvissuto su quel pianeta . Anche se Pandora non voleva niente io sapevo che lei voleva qualcosa da bere , tra le varie cose che Pandora aveva imparato a bere era il caffè . Io allora portai a Pandora il caffè e lei sbotto in maniera molto gentile – grazie Marcello per il caffè . Pandora con molta calma e stando molto attento a bere il suo caffè , dopo aver bevuto un sorso di caffè lei continuo a leggere tutto quello che c’ era scritto sull’ ipad . Dopo molto tempo , lei fini di leggere li sopra , Pandora scese dal letto e arrivò in camera mia e vide a me in camera mia e – Marcello grazie per avermi fatto capire quello che è successo al mio pianeta natale . Pandora se vuoi sapere altre cose sui Signori del Tempo o altre cose chiedi pure io sono qui per aiutarti . Dopo Pandora andò in camera sua a fare un po’ di allenamento , l’ allenamento che la sua allenatrice Dana Mercer gli avevo detto di fare due volte al giorno cosi lei ogni giorno poteva essere sempre in forma smagliante .

Categorie
2013 Acqua Cappotto Foto Il Dottore Kratos Pandora

Il Mio Nuovo Cappotto

Il Mio nuovo cappotto è uguale a quello del Decimo Dottore . Io per dirla tutta il Dottore l’ ho incontrato diverse volte , per il momento non lo dico ancora ma l’ ho fatto in diverse occasioni .Quando Kratos , Pandora e Aqua mi viderò con questo cappotto adosso mi disserò che è molto bello