Categorie
Anna Conte Daniel Saintcall Daniela Ferrari Dominatore di Poteri Francesco Rossi New York New York University

Anna osserva la sala del computer

 

Anna era li nell’ obitorio con Roberta e con Francesco . Anna sapeva che non si poteva muovere da li senza il permesso di Roberta visto che senza di lei non poteva tornare nella sala del computer e capire come era morta li dentro Alessia Olivieri . Anna si avvicino a lei con passo lento – senti devo andare nella sala del computer . Puoi venire con me ? . Roberta non sapeva come era morta Alessia Olivieri e quando Anna gli aveva chiesto di andare alla sala del computer , voleva capire prima il perché e poi andarci – perché ci devi andare ? . Anna sapeva che Roberta non sapeva come era morta Alessia e si avvicino al suo cadavere – ci devo andare per capire come è morta Alessia . Se andiamo li possiamo capire tutto e forse avere nuove prove per mettere dentro Daniela . Roberta e Anna andarono nella sala del computer e li c’ erano ancora computer tutti quanti rotti . Questa non era solo la prima scena del crimine ma anche l’ ultima scena del crimine . Roberta quando vide quel macello capì cosa voleva dire con Daniela ha il potere di controllare le macchine – Daniela ha fatto tutto questo contro Chiara ? . Anna si avvicino a lei e la guardo in volto con quell’ aria fredda in volto – no questo è stato fatto ad Aurora Neri . Il suo corpo era bruciato del 76 % e io grazie al mio potere le ho guarite le ferite e adesso sta a casa e non si sta vendicando su Daniela , anche se Francesco mi ha detto che prima la voleva uccidere ma lui l’ ha fermata prima che facesse qualcosa di brutto . Roberta si chiedeva cosa era successo ad Alessia e quando vide uno degli schermi del computer rotti all’ interno e non all’ esterno come gli altri capì cosa era successo . Capi che Daniela aveva preso la sua testa e gliela aveva messa dentro al computer . Alessia non aveva fatto niente di male era solo un amica di Francesco . Roberta vide che Daniela era divenuta veramente una pazza omicida da togliere subito da questa scuola . Anna inizio a vedere vicino al computer e li stava già vedendo Roberta – non puoi vedere se ci sono impronte digitali ? . Se ci sono hai una prova certa e definitiva che qui centra Daniela . Roberta con gli occhi della fenice risvegliati da me , vide le impronte digitali e le prese . Poi prese il suo telefonino che era un Samsung Galaxy s5 , una cosa che Anna e Francesco non avevano mai visto in tutta la loro vita . Una volta chiamata Pina la centralinista li dentro – ti ho mandato delle impronte digitali e anche un impronta del piede di una certa Daniela Ferrari . Puoi vedere se combaciano oppure . Pina si mise subito a fare questo compito cosi utile , visto che poteva mettere dentro una sospettata . Ci mise cinque minuti a fare questa cosa e combaciavano . Le impronte digitali che erano sul computer erano di Daniela Ferrari . Anna quando vide il suo telefonino capì subito che Roberta non proveniva da questo tempo – tu non sei di questo tempo ? . Roberta non aveva detto niente visto che voleva vedere se ci arrivava oppure no da sola – lo hai capito in poco tempo . Molte persone ci mettono tempo a capire queste cose , ma tu lo hai capito subito . Perché sei in gamba e tu mi piaci . Spero tanto che tu non muoia domani . Mi dispiacerebbe perdere una ragazzina con un grande talento come il tuo . Forse grazie al mio intervento gli eventi sono cambiati oppure no . Questo lo devi vedere te . Anna capì che forse domani aveva una grande possibilità cioè che domani non poteva morire . Ma nessuno lo sapeva con preciso , nemmeno Roberta anche se con il suo intervento aveva modificato gli eventi . Francesco non era entrato visto che voleva stare li fuori e fare il palo e vedere se Daniela Ferrari , la serial killer che aveva ucciso alcune persone solo per stare con lui . Roberta sapeva adesso cosa stava pensando Anna – dobbiamo andare all’ obitorio . Ma non stava pensando solo quello ma anche a quello che aveva detto Roberta .

 

 

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Occhio della Fenice

Insegno a Beatrice Ferrante come funziona l’ occhio della fenice

 

Ero ritornato a casa di Angela Ferrante e li trovai Beatrice Ferrante che aveva iniziato a mangiare qualcosa visto che stava morendo di fame . Io bussai alla porta con calma , senza correre visto che doveva stare li fino a quando Beatrice non imparava a utilizzare l’ occhio della fenice bene . Beatrice mi venne ad aprire con un passo lente e lei con tutta la sua gentilezza e felicità mi fece entrare in casa sua . Quando entrai in casa io e Beatrice ci dirigemmo verso il salotto , il salotto era il luogo perfetto per far vedere a Beatrice come funziona l’ occhio della fenice . Ci sedemmo sul divano uno accanto all’altro , vicino al divano c’ era un tavolino di vetro e sopra non c’ era nessuna decorazione . Beatrice era li seduta accanto a me e voleva sapere come funziona l’ occhio della fenice , l’ abilità oculare che era perduta nel tempo , nello spazio e nei mondi – come funziona l’ occhio della fenice . Beatrice era partita con una domanda diretta , senza giri di parole o senza parlare di altro . La risposta di Beatrice merita una risposta visto che gli avevo promesso di dire a lei come funzionava per farlo funzionare quando voleva – ora fai come ti dico io e tutto andrà bene .Beatrice con i suoi capelli rossi che si mossero una volta che la sua testa si giro verso di me pronta ad ascoltarmi per capire cosa doveva fare per farlo funzionare – cosa devo fare ? .

 

Io puntai il mio dito contro il tavolino di vetro , Beatrice non capì ma poi vide delle impronte digitali sul tavolino di vetro ed erano ben visibili . Beatrice aveva saputo da sua madre Angela che le impronte si potevano vedere solo con certi metodi usati dalla polizia scientifica ma non capiva come mai lei le vedeva e visto che io ero la , vicino a lei e potevo rispondere a tutte le sue domande – come mai vedo le impronte ? .

 

Ero sempre pronte a rispondere le domande di tutti e anche quelle fatte da Beatrice e le aveva fatto la promessa di rispondere a tutte le sue domande – Ora ti spiego gli occhi della fenice ti permettono di vedere impronte , simboli e altre cose che gli occhi degli esseri umani non vedono . Beatrice mi fece capire subito che aveva capito quando mi disse con un tono calmo e il volto rivolto di me – quindi grazie agli occhi della fenice posso vedere cose che gli altri non vedono .

 

Hai capito ma se ti concentri puoi far vedere alle persone quello che riesci a vedere con i tuoi – la guardai e si vedeva che era felice di imparare visto che non aveva uno sguardo annoiato e quindi lei imparava molto velocemente visto che io glielo stavo facendo capire sul posto quelle cose e quindi lei imparava mano ,mano e non poteva dire che si scocciava visto che glielo faceva fare dopo e sotto la mia supervisione e cosi lei poteva capire tutto e se sbagliava c’ ero io che potevo intervenire . Ma Beatrice era in gamba e quindi non avrebbero sbagliato visto che era molto brava ad imparare . 

 

Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Annibale Santoro Antonio Coppola Aqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Pandora

Annibale Santoro finisce in galera

Annibale Santoro prima del mio arrivo sui suoi conti in banca aveva un sacco di soldi presi da furti , rapine , rapine con scasso e sopratutto grazie al gioco d’ azzardo . Ne aveva tantissimi e grazie a quei soldi lui poteva pagare tutti i suoi uomini e quindi fino a quando lui poteva pagare questa gente loro stavano con Annibale Santoro .Maggior parte dei soldi li aveva a casa ma quando andò a controllare a casa sua pure quella enorme quantità di soldi era scomparsa e lui si chiedeva chi aveva fatto una pazzia del genere e poi capì che ero stato io visto che avevo lasciato una freccia li ed era conficcata nel suo quadro .

Annibale Santoro tolse la freccia e vide che c’ erano dei tasti e parti un nastro registrato con la mia voce che era molto forte e profonda ed era davvero molto bella e cosi se qualcuno mi chiedeva se ero stato io , io potevo dire visto che la voce che era sul nastro non era mia . Annibale fece partire il nastro con la mia voce e diceva parola per parola “ Salve Annibale , ti stai chiedendo dove sono i miei soldi che tanto gelosamente ho messo a casa mia . Li ho presi io tutti quanti e li sopra ci sono non solo le tue impronte ma anche delle persone che hai truffato e ce ne sono moltissime . Ho trovato i loro conti online e ho visto che tutti i loro soldi sono finiti a te . Tu hai tradito questa città e questo universo “ . Dopo che il nastro si fermo appari io dietro e scoccai due frecce e si conficcarono nella sua giacca e lui fini contro il muro e poi una volta che lui era fermo li e senza che potesse fare niente . Io feci comparire le foto che avevo scattato una volta che ero tornato indietro nel tempo e lascia tutto li per fare in modo che Angela Ferrante le potesse trovare . Chiamai Angela Ferrante e dissi con la mia voce profonda – Angela Ferrante vieni a questo indirizzo e qui troverai una bella sorpresa . In pochi minuti Angela Ferrante rintraccio la telefonata e trovo Annibale Santoro con due frecce conficcate nel muro e li c’ erano i soldi e poi prima di andarmene aspettai che Angela Ferrante arrivo e tutti potevano vedere Annibale Santoro e lancia un ultima freccia e poi feci un ‘ ultima freccia e feci partire tutte le sue conversazioni che avevo preso e Angela Ferrante e tutti gli altri agenti poterono sentire .

Non mi posso prendere il merito di aver tutto io , sono stato aiutato anche da Pandora Black e da Aqua Saintcall . Tutti e due a mia in sapute sono tornate indietro nel tempo e hanno registrato le conversazioni di Annibale Santoro e cosi io grazie al loro aiuto ho potuto mettere dietro le sbarre Annibale Santoro .

Annibale Santoro mentre cercava i soldi si chiedeva dove erano , dove sono potuti finire e poi disse urlando da solo – Dove sono ? . Fu molto diverte vederlo gridare verso nessuno .

Io non ero ancora la a sentirlo urlare e poi quando ero la vidi che tutto era buttato a terra e quando io compari cogliendolo di sorpresa -che c’ e perso i soldi . Adesso se non paghi i tuoi uomini ti faranno la pelle , io scomparì nell’ ombra e lui disse gridando contro nessuno che poteva vedere  – bastardo figlio di puttana dammi i miei soldi . Io gli disse – Tu hai tradito questo universo e i bastardi traditori come te non meritano niente , apparte la vita . Adesso ti faccio vedere io che cosa faccio ai bastardi che tradiscono questa città . Alla fine Angela Ferrante era felice di sapere che cosa era divenuto e non avevo ucciso nessuno , io se uccido lo faccio solo se sono costretto e in questa occasione l’ ho potuto fare ma la prossima volta Annibale Santoro lo potrei rincontrare e la prossima volta potrei doverlo uccidere ma solo il futuro ce lo dirà . 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Mondo Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico

Faccio il rapporto con Ada Knight

Ada Knight si era svegliata verso le 6 , era molto mattutina e si era già fatta il caffè e una bella doccia calda . Non aveva dovuto aspettare che qualcuno uscisse dal bagno per entrarci con l’ acqua calda che era finita . Lei per tanto tempo era stata per come si può dire un lupo solitario che voleva stare per le sue e alla fine dopo un litigio per un piccolo furto , lei fu prese in adozione da una donna che l’ ha voluto molto bene . Quando lei è morta ha lascia tutto ad Ada e Ada alla fine trasformò la casa di sua madre in un posto migliore da vivere e abitarci . Anche se stava da sola in casa lavava e puliva da casa , perché non sapeva mai se arrivava qualcuno in casa sua e voleva che fosse pulita . Lei verso le 7:30 era già li e pure io era nel mio ufficio e vide quella bella fenice rossa – Mi piacciano molto i murales e questo è davvero molto bello , l’hai fatto tu ? . Si l’ ho fatto io e ci ho messo molto tempo per farlo , adesso però mettiamoci a fare il rapporto di quello che è successo al Manicomio che oggi è stato chiamato SarenStorm Asylum . Iniziammo a scrivere tutto quello che era successo li dentro , cosa era successo agli uomini dentro la cella e come io avevo capito cosa era successo e poi di come lei ha avuto il piano di prenderli alla sprovvista dai condotti di areazione e poi nel mondo in cui qualcuno aveva fatto fuggire il Dottor Saren Selphstom . Io dovevo dire come avevo superato le trappole e lo stesso valeva per Ada Knight , inizia a dire io come avevo superato i gas lacrimogeni che il Dottor Saren aveva piazzato e poi Ada Knight scrisse sul rapporto come aveva superato i cavi elettrici . Dopo aver scritto tutto questo finimmo verso le 10:55 e insieme andammo a dare il rapporto a Zane Taylor . Io andai a prendere due caffè e ne diedi uno molto forte ad Ada tutte quelle scartoffie mettono un po’ sonno dopo tutto . Ada se ne stava tornando a casa – Ada puoi venire un attimo nel mio ufficio .

Ada con un tono un po’ stanco anche se aveva bevuto il suo caffè con calma – Ti devo fare una cosa sola , forse è un po’ dolorosa ma credo che tu lo possa superare .

Ada era un po’ preoccupata e disse – che cosa sarà doloroso ? . Io la guardai con uno sguardo tipo per dire “ti fidi di me “ – ti devo cancellare le impronte delle mani e dei piedi e anche di tutte le scarpe che hai .

Perché devo fare questo ? – Ada lo chiese in modo sfacciato e un po’ arrabbiata

Ora te lo spiego collega , li fuori ci sono persone che contro di noi potrebbero fare di tutto , anche utilizzare le nostre impronte contro di noi . Quindi per favore fatti cancellare le impronte digitali dei mani e dei piedi .

Dopo lungo pensarci Ada decise di farselo fare , io inizia a premere il pulsante rosso e la parte di sopra e di sotto della mia scrivania cambiarono e diventare due cerchi rotondi uno con le impronte delle due mani e l’ altra quello per i piedi . Le mise le mani li sopra e poi i piedi e per lei non fu per niente doloroso , anzi sopporto il dolore e poi io feci comparire con un mio incantesimo tutte le scarpe di Ada Knight nel mio ufficio e le misi su un distruttore di impronte e tolse tutto il calco della scarpa e poi una volta finito di passare tutte le scarpe di Ada , con un ‘ altro incantesimo le rimandai indietro dove stavano e nel loro luogo esatto .

Dopo tutto quel tempo senza mangiare nulla , lo stomaco di Ada stava morendo di fame e io le dissi prendendo il mio giubbotto nero – ci andiamo a prendere un hotdog .

Certo , andiamo e paghi tu visto che hai scelto tu .

Io non potevo dire di no , avevo scelto e io potevo sempre dire di no a quell’ idea ma mi andava di farlo e comprare due hotdog uno per me e uno per lei . Era un modo per conoscere la mia collega senza doverle leggere la mente , non volevo leggerle la mente i suoi pensieri non li volevo sapere e per il momento non volevo sapere nemmeno i suoi segreti . Mi bastava parlare con lei e conoscerla parlando e non leggendole la mente , se l’ avrei fatto sicuramente si sarebbe arrabbiata e forse mi avrebbe dato uno schiaffo per cosa così brutta . Ada mi disse – mi leggerai la mente oppure no ? Lo voglio sapere e non mentire .

Per il momento no , perché ti voglio conoscere parlando e non leggendo la tua mente . Se lo vorrò fare e per sapere qualcosa che mi nascondi o altro , ma adesso no . Ada grazie a questa risposta che le avevo dato lei si poteva fidare di me ceca-mente . Poi andammo a fare il nostro lavoro visto che subito dopo aver mangiato i nostri hotdog ci fu una chiamata e noi visto che eravamo in servizio rispondemmo e andammo con la mia macchina . 

Categorie
Aqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Pandora Universing

Elimino le impronte digitali di Kratos , Pandora e Aqua

Dopo tutto il tempo in cui Kratos , Pandora e Aqua erano arrivati a casa mia e avevano fatto un sacco di cose mi ero completamente dimenticato di fargli fare una cosa che poteva proteggere

la loro identità e fare in modo che ovunque loro andassero loro non potevano essere trovati quasi da nessuno tranne dai loro amici quando loro volevano . Io andai in cucina del mio T.A.R.D.I.S e vidi mia sorella con un bel grembiule rosso e stava preparando dei biscotti al cioccolato e si sentiva il buon odore da tutte le parti del T.A.R.D.I.S . Feci finire di far fare a mia sorella i biscotti , lei li aveva imparati a fare proprio nel giorno della creazione di questa cosa cosi deliziosa . Una volta finiti di mangiare fermai Kratos , Pandora e Aqua prima di iniziare a dare la caccia ai Collezionisti e dissi a loro – Sentite prima di fare questa caccia , dovete fare una cosa molto importate e serve a proteggere la vostra identità . Aqua mi guardò e disse – cosa dobbiamo fare ?

Dovete cancellare le vostre impronte digitali che avete sulle mani – dissi a loro . Kratos mi guardò in faccia – lo dobbiamo fare per forza questa cosa ? . Io li guardai in faccia e dissi a loro – sentite se andiamo in un posto e li sentono sparare e li arriva la polizia , quella che non conosce di alieni e di altre cose . Si mette di mezzo e noi possiamo perdere le tracce del nostro nemico , invece se noi ci togliamo le impronte digitali nessuno può sapere se eravamo li oppure no e cosi la polizia non interviene nei nostri affari e cosi noi non perdiamo nessuno . Seguitemi – insieme a Kratos , Aqua e poi Pandora andavamo in una stanza del T.A.R.D.I.S che solo mia sorella conosceva . Una volta entrati si poteva vedere che la stanza era fatta di ferro e poi al centro c’ era una sfera rotonda con due mani e li si cancellava le impronte digitali . Daniel farà male – mi disse con uno sguardo felice e si fidava di me .

Poco , non sentirete quasi niente e poi grazie ai vostri poteri lo potere sopportare il dolore , non mi dite che avete paura . Il primo a farlo fu Kratos per far vedere che non aveva paura e sopratutto lui non senti per niente il dolore .

Aqua lo fece per seconda e voleva farlo per seconda perché voleva dare un po’ di speranza a Pandora che non sapeva se quella cosa faceva male oppure no e quando andò li a farlo senti pochissimo il dolore . Infine andò Pandora e fu supportata sia da me , sia da Kratos e da Aqua ma anche da mia sorella Alyssa che era venuta pure noi per dare sostegno a Pandora visto che per lei quel momento era brutto , dentro di lei c’ era quell’ immagine fissa la morte delle sue amiche e lei che era stata li ferma senza fare niente . Senza dirmi niente lei aveva provato a togliersi la vita ma senza nessun risultato perché la differenza tra lei e loro e che lei ha la rigenerazione cellulare accelerata e quindi grazie a questo ogni ferite che si faceva lei guariva subito . Alla fine andò lei e come Kratos non aveva sentito nessun dolore perché il dolore lo stava già provando in modo mentale e grazie a questa cosa lei non provò niente . Poi dissi a loro quattro – Alyssa , Aqua , Kratos e Aqua adesso andiamo a cercare dentro nell’ Universing i Collezionisti . Quindi state attenti e tenete gli occhi aperti il nemico ci potrebbe attaccare in ogni momento li dentro . Poi prese parola Pandora e disse – Ascoltatemi , cercate di non farvi uccidere ho già perso le mie amiche non voglio perdere nessun altro , questo discorso lo fece con le lacrime agli occhi e Kratos abbraccio Pandora e disse – io sarà accanto a te e questa volta nessun farà del male a te e a nessun altro . Alla fine decidemmo di dividerci in squadre e andammo dentro l’ Universing a cercarli , l’ altra volta erano loro i cacciatori e noi le prende , ma adesso eravamo noi i cacciatori e loro le nostre prende . 

Categorie
2013 Curiosità Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Mondo Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico

Prima Curiosità su di me

C’e una cosa curiosita che vi dico , io Daniel Saintcall non ho impronte digitale . Vi direte come mai non ho impronte digitali , non c’ e l’ ho per un motivo . Quando la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi ti fanno diventare loro detective cancellano le tue impronte digitali e fanno questo , cioè mettono la tua identita in ogni database . in quello federela , in qualunque governo e altro . Normalmente solo diverse persone possono sapere informazioni su di me o sulla persona che sta cercando di avere informazioni su di me e sulle altre persone che sono nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Cioè voglio dire che se per esempio se l’ agente migliore la dentro o no , loro metteranno delle striscie nere per impedire a qualcuno di leggere il tuo fascicolo , per impedire a qualcuno di sapere troppo su di te .

Categorie
2013 Allenamento Dialoghi Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Parlare con Alyssa Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia Tempo

Dico a Pandora di allenare pure il suo corpo

Io e Pandora avevamo da poco finito il nostro corso per far capire a lei come si prendono le impronte digitali , visto che c’erano tre metodi per farlo . Io da un po’ di tempo sapevo una cosa che Pandora non voleva dirmi , non so perché , forse perché non voleva che mi preoccupassi o per altri motivi . Pandora con una maglietta nera e pantaloncini neri era sul letto con gambe incrociate e sopratutto nella stanza c’ era il massimo silenzio . Pandora aveva spento tutto per concentrarsi meglio , io comunque bussai alla porta , Pandora mi fece entrare e io dissi a lei – so di una cosa da un po’ di tempo , non me l’ hai detto non so per quale motivo . La cosa che non mi volevi dire è che duranti questi esercizi mentali che fai nell’ utilizzare i tuoi poteri ti esce il sangue dal naso giusto . Pandora era un po’ imbarazzata , ma anche un po’ sconcertata e disse – se lo sapevi , perché non hai detto niente ? e io risposi – mia sorella ha detto che dovevo aspettare che me lo dicevi , ma visto che tu non dicevi niente ho deciso di parlare con te a faccia a faccia . Pandora disse – sai come risolvere questo problema di perdere il sangue dal naso . Io pensandoci un po’ dissi a lei – si , per fare in modo che tu non perda più sangue dal naso devi esercitare pure il corpo . Pandora disse – quindi secondo te dovrei fare un po’ esercizio fisico e fare qualche sport . Io dissi a Pandora – si , tipo ginnastica artistica e altri sport che ti possono piacere , Pandora mi abbraccio e disse – grazie Marcello e io dissi a lei – se hai bisogno di aiuto in qualsiasi cosa chiedi pure . Dopo me ne tornai in camera mia con molta calma e passo lento e deciso . 

Categorie
2013 Allenamento Dialoghi Dominatore di Poteri Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con IA Profet Parlare con Pandora Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Poteri dei Signori del Tempo Racconto Signori del Tempo Storia Tempo

Faccio vedere a Pandora come si prendono le impronte digitali

Avevo deciso di rimandare la nostra lezione su come si prendono le impronte digitali e altre cose dentro la nostra camera delle simulazione . Certo tutto li dentro non è reale però tu li dentro puoi imparare di tutto . Io e Pandora nel pomeriggio iniziammo ad andare li , entrammo con molta calma e stavolta lui aveva simulato un laboratorio scientifico con tutto l’ occorrente per prendere le impronte digitali sia delle dita che dei piedi , scanner per identificare subito il sospetto . Era tutto allestito e tutto pronto per il mio corso per Pandora su come si prendono le impronte digitali . Io tutto pronto dissi a Pandora – allora ci sono vari modi in cui si possono prendere le impronte digitali . Il modo più tradizionale è usare la polvere da sparo e utilizzi un pennello . Diciamo che devi trovare le impronte digitali su una superficie lisca tipo una bottiglia o un piccolo flacone di pillole , tu prendi il pennello con quello prendi la polvere da sparo e lo metti sulla superficie della bottiglia o altro . Pandora prima di sentire le mie parole aveva trovato un quaderno in camera mia e se le era preso per prendere appunti e quando io iniziai a parlare di questo primo metodo lei si era segnata tutta , perché lei sapeva che questa era una simulazione però voleva essere pronta a quando dovevamo andare sul vero campo , cioè il mondo reale piano di insidie e pericoli e dove li stare attento e sopratutto dove mentre lei lo adesso con me le facevo usare il quaderno , ma quando lavorerà a un caso reale Pandora dovrà sapere queste cose senza leggere niente da nessuna parte , lo deve sapere è basta . Poi io dissi a Pandora – c’ e un altro metodo per prendere le impronte e questo metodo si può utilizzare su un foglio e Pandora curiosa di sapere – quindi grazie a questo metodo io posso prendere le impronte digitali su un foglio ? , io risposi a Pandora – si , prendi per esempio che tu trovi un foglio compromettente o altro . Per utilizzare questo metodo hai bisogno di un magnete e una sostanza miscelando una sostanza siliconica e polvere da sparo o di alluminio e viene fuori il Mikrosil . Poi utilizzi il magnete e inizi a cospargere il foglio con poca della sostanza , una volta fatto seccare le impronte digitali appariranno sul foglio . Se utilizzi uno o l’ altro modo o l’ altro modo che ti farò vedere per prendere le impronte digitali o per prendere le impronte dei piedi devi utilizzare i guanti . Pandora si inizio a segnare tutto con calma e con una scrittura leggibile e molto bella , tanto bella che tutti quanti potevano capire cosa ci stava scritto sul foglio . Dopo aver fatto vedere il primo e il secondo modo per prendere le impronte digitali , io dissi a Pandora – adesso ti faccio vedere qual’ e il terzo metodo per prendere le impronte digitali . Il terzo metodo si può fare su una bottigliaia d’ acqua . Allora si fa cosi cospargi la bottiglia d’ acqua con la polvere da sparo in piccole quantità , poi prendi un piccolo pezzo di legno uguale a un gessino e dove hai visto l’ impronta digitale , con quello cospargi in quel punto il Mikrosil e e lasci seccare . Una volta solidificata la sostanza tieni stretta la bottiglia d’ acqua e togli con molta calma la sostanza che si è saccata ormai da un po’ la potrai prendere le impronte digitali dalla bottiglia d’ acqua . Pandora si era segnata tutto quello che avevo detto io sul quaderno . Poi P.R.O.F.E.T per mio ordine mi fece apparire tutti gli accessori necessari per far provare a Pandora i tre metodi per prendere le impronte digitali . Io dissi a Pandora – rileggiti quello che hai scritto e cerca di memorizzarlo , perché dopo senza nessun aiuto del tuo quaderno tu dovrai fare questi tre metodi senza leggere da nessuna parte . Pandora dal viso era un po’ giù , perché lei non poteva leggere e fare con quello . Io allora andai vicino a Pandora e dissi a lei in modo molto convincente e sopratutto per cercare di motivarla – tu puoi farcela , se ti concentri e ti ricordi tutto quello scritto li sul tuo quaderno e se ti ricordi come ti ho fatto vedere io ce la puoi fare . Ti faccio provare senza quaderno non perché io ti voglio punire , ma perché nel mondo reale quando tu dovrai lavorare a un caso vero e proprio tu non avrai nessun quaderno accanto a te , ci sarai soltanto tu e la tua mente . Pandora capì la mia scelta cioè volevo metterla alla prova li dentro per vedere se poteva farcela nel mondo reale . Alla fine Pandora decise di fare come le avevo detto e inizio a rileggere quello che avevo scritto e si concentro nel cercare di rivedere nella sua mente quello che io avevo fatto prima . Dopo un po’ di tempo lei ricordo e inizio a provare e a riprovare e dopo molto tentativi , lei riusci a fare queste cose . Pandora aveva imparato a prendere le impronte digitali senza vedere da nessuna parte e io con sguardo fiero verso di lei , le – brava Pandora hai superato questa cosa , adesso l’ unica cosa che devi fare è imparare quello che fa una persona che appartiene alla Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .