Dentro al terrificante mondo di The Evil Within 2

Cortana aveva saouto che Ada, Pandora e Aqua volevano andare dentro al mondo di The Evil Within 2 per vedere come possa essere e sopratto se li c’ e qualche problema tutti debbano sapere prima di entrare. Gli Osservatori sapevano chi c’ era li dento e mi hanno fatto trovare sulla mia scrivania dei casi molto particolari e molto macrabi. La prima cosa che mi balzo sugli occhi fu la scritta con il sangue che diceva ” Rispetta L’ Arte ” e non solo su una scena del crimine ma su ognuna di esse e quindi li dentro ci doveva essere un Serial Killer che uccide le persone in questo modo forse perchè da un momento a un altro hanno smesso di essere perfette e quindi non sono andate più d’ accordo con quella scena che lui voleva rappressentare in quel punto e in quel momento. Se gli Osservatori m hanno fatto avere queti documenti quindi significa che il Serial Killer si trova dentro la STEM cioè vorrebbe a dire che la Mobius abbia fatto una cosa cosi schellerata da mettere un Serial Killer dentro la macchina. Io andai da loro e in quel momento stavano andando – prima di andare devi farvi vedere una cosa che riguarda il modo di The Evil Within 2. Con calma mi seguirono dentro al T.A.R.D.I.S e li portai dentro la Stanza dei Detective per far vedere loro gli articoli di giornali che mi avevano fatto avere gli Osservatori. Una volta visti Ada capì quello che volevo dire – dici che la Mobius abbia messo dentro lo STEM un serial killer per riportare qui LiLy Castellanos. Se è cosi devono essere proprio dei folli. Quindi fate attenzione quando andate in questo mondo. Io sto qui e cerco altre informazioni su questo Serial Killer cosi voi potete dare una mano a Sebastian Castellanos a trovare sua figlia Lily senza imboccare in questo Serial Killer. Del Serial Killer che adesso si trova dentro al mondo di The Evil Within 2 non si sa nulla, si sa solo che è un vero amante dell’ arte e se la disprezzi o se tu non vai bene per uno dei suoi quadri allora sei morto e lui ti uccide senza pensarci due volte. Prima che loro potessero chiudere le porte del T.A.R.D.I.S guardai Pandora per farle capire che li poteva andare tutto quanto male in pochi minuti o secondi – stai attenta questo Serial Killer ha dei poteri molto potenti e nessuno sa come li ha ottenuto. Si sa solo che lui adesso li dentro ha più vittime di quanto stava nel mondo reale. Nessun Detective ha capito quante sono state le sue vittime visto che nessuno lo ha mai preso ne nessuno ha capito il suo metodo in cui sceglie le sue vittime. Il mondo di The Evil Within 2 non è pericoloso solo perchè ci sono creature da incubo ma perche li ci sono Creature veramente terribii che non te le immagini nemmeno dopo aver fatto il più brutto dei sogni. Oltre a questo c’ e un Serial Killer che adesso si trova dentro questo nuovo mondo e se non bastasse lui ha dei poteri e li sta usando per mitere più vittime e sopratutto la sua prossima vittima è Sebastian Castellanos. Io sono rimasto dentro al mio T.A.R.D.I.S per capire se lui come agisce o come inizia e forse lui inizia proprio da una cosa talmente innocente cioè farti una foto e poi con il tempo vedi che tutta la sua ossessione arriva su di te.

 

Aspetto del Taccuino di Jessica Fermont

Jessica Devis aveva affrontato l’ incubo che faceva da quando i suoi genitori erano stati rapiti dagli alieni noti come Zygons , me nel tempo e nello spazio loro sono noti come gli Inflitratori Oscuri visto che nessuno sa come operano , nessuno come agiscono e nessuno sa cosa fanno per dare inizio alla vittoria della loro specie . Una volta fatto queste si fece con calma una bella passeggiata a Londra per vedere come era la città , cosa poteva offrire questa grande città , ma lo fece anche perchè aveva una grande fame visto che metteva cibo da un pò . Ma era uscita anche per fare un altra cosa e questa era molto importante per lei cioè doveva prendere un taccuino della Moleskine e cosi poteva dare inizio alla sua nuova vita .Grazie a tale taccuino poteva dare inizio alla sua nuova identità nota come Jessica Fermont e cosi lei poteva avere una scusa per la scomparsa dei suoi genitori e per il fatto che era qui a Londra tutta sola . Jessica sapeva che la polizia non avrebbe mai creduto a una ragazzina che diceva che la sua famiglia era stata rapita dagli alieni , anzi avrebbe preso tale cosa come un modo per non tornare a casa . Ma invece grazie a questa cosa lei poteva diventare una persona nuova , poteva dare inizio a un nuovo look e cosi far uscire non solo dalla sua immaginazione ma anche dalla sua mente una parte di se completamente nuova e cosi diventare più forte e non piangere se una situazione sarebbe divenuta impossibile . Jessica prese questo taccuino per scriverci pagine e pagine della sua nuova vita e poi avrebbe fatto una cosa cioè le avrebbe bruciate per fare in modo che le altre persone o gli Zygons capiscono cosa lei ha fatto e cosa sta cercando di fare dentro quella camera di albergo .

Mirror’s Edge Catalyst

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Una volta che io e Ada avevamo visto cosa poteva succedere a Das dentro al mondo di Dark Matter , noi andammo a vedere un mondo che ci piaceva un sacco e sarebbe a dire Mirror’s Edge Catalyst . Una volta li dentro vedemmo con i nostri occhi che il posto era un incubo e non un sogno . Vedevo la stessa cosa che aveva visto Faith e il suo maestro cioè la città di specchi e palazzi diventare un posto dove ci sono corporazioni e dove la polizia non aiuta le persone innocenti o chi non ha fatto nulla visto che sotto il controllo di una grande corporazione . Li vedemmo Faith attaccata vicino a un palazzo e stava guardando la sua città di mattina ed era bellissima . Era li appesa e vedeva ogni cosa della sua amata città

Faith voleva stare li per molto tempo e vedere la città in quel modo per sempre , ma sapeva e vedeva con i suoi occhi che la città che aveva amato era cambiata in peggio e adesso cercava un modo per cambiarla . Faith non poteva stare li aggrappata a quel palazzo visto che poi sarebbero arrivati i suoi peggiori nemici e quindi doveva scappare .Una volta fatto un suo lavoro noi trovammo Faith su un palazzo ed era notte e la città in quel momento e con quelle luci era divenuta bellissima come non mai . Io e Ada vedevamo solo un pò del corpo di Faith e del suo braccio destro

Faith era li su un palazzo a combattere contro qualcuno per lottare per la sua vita , per il futuro della città e per la libertà di tutti quanti . Faith lo faceva perchè era nel giusto e voleva essere il cataclisma che avrebbe cambiato ogni cosa . Faith si nascondeva in un posto dove c’ erano altri traucers e persone che volevano aiutare Faith e il loro maestro a riportare la vita e la libertà dentro a quella città che oramai era un posto oscuro e solo alcune persone se ne erano conte , gli altri invece erano sotto il totale controllo delle Corporazioni . Io e Ada avevamo seguito Faith perchè avevamo paura che poteva essere nei guai e quando la trovammo , la vedemmo combattere contro una guardia con tutte le suev forze

Prima che la vedessimo in questi posti , la vedemmo su un altro palazzo e stava osservando qualcosa con calma . Forse era li per vedere la sua città e cercare di ricordare come era e se poteva tornare come era un tempo bella , tranquilla e libera . Una città in cui puoi fare tutto quello che vuoi e non dentro una città in cui ti senti in trappola .

Aspetto della Porta dei Sogni

Morfeo quando deve viaggiare da un sogno a un altro lui utilizza una porta bianca che si trova su una spiaggia . Questa porta si trova in Messico e lui la usa per viaggiare da un mondo a un altro . Morfeo nel suo mondo ha fatto in modo che lui sia in Messico un luogo molto bello , caldo e con una spiaggia davvero incredibile dove fare surf ma anche fare tutto quello che vuoi tu . Nessuno può vedere quella porta bianca apparte Morfeo visto che è il suo modo per uscire da quel sogno . Solo lui la può vedere . Se Morfeo te la fa vedere cerca di farla sembrare più vicino a una porta normale e non a una porta per andare in un altra parte . Cioè ti fa vedere la porta bianca aperta ma non ti fa vedere cosa c’ e dall’ altra parte . E secondo me è meglio se lo fa visto che dall’ altra parte ci potrebbe essere l’ incubo di una dolce bambina di 12 anni o di peggio cioè una trappola degli Incubus .

 

 

Aurora Holmes fa un incubo

beyondtwosouls4

Era notte inoltrata ed erano le 23:00 e Aurora stava dormendo nel letto e stava sognando una cosa molto bella ma a un certo punto il suo sogno diventò un incubo . Inizio a sognare la morte dei sua madre . Ritorno al 3 maggio del 2003 inizio a piovere e inizio a vedere lei che stava giocando a terra con le carte visto che non aveva un tavolo dove fare castelli con le carte da gioco . Nox un assassina pagata dall’ uomo che aveva perso i soldi e aveva detto a lei di uccidere solo la donna e la figlia non la doveva toccare . Nox busso alla porta come se fosse una vicina normale e non diede a Jodie di dire chi era le sparò in fronte con una Desert Eagle 50 . Jodie Holmes cadde a terra e il castello di carta che stava facendo Aurora cadde a terra . Nox prese la bambina per i capelli – scappa piccola , scappa e cerca di guardati sempre dietro le spalle . Una volta che Nox le lascio i capelli dalla presa forte che aveva fatto su di lei . Aurora inizio a scappare dalla casa e inizio a correre sotto quella pioggia molto brutta . Il suo vestito si era bagnato e dopo un pò vide un panificio che era molto lontano da casa sua e decise di rifugiarsi  li dentro . Nox era vestita con una tuta mimetica nera e aveva gli occhiali neri . Nox era stata pagata 150 mila Skulls per uccidere Jodie Holmes e prendere i soldi . Chiuse la porta a chiave e la chiave se la tiene se e poi inizio a cercare i soldi stanza per stanza . Sotto il letto di Jodie Holmes ci trovo tutti i soldi che aveva presa la donna . Visto che aveva trovato i soldi non uccise Aurora . Aurora stava sudando e poi inizio a gridare in modo molto forte . Marion senti il grido di Aurora ed entro e la andò a calmare – calmati hai solo avuto un brutto sogno . Aurora abbraccio Marion Stride con molto amore – scusami non ti volevo svegliare . Ho avuto un incubo e ho gridato nel sonno . Marion accarezzo la testa di Aurora con molta dolcezza – ora è tutto passato tesoro .

 

 

Ferisco in modo grave una ragazzina senza accorgemene

Per colpa di quello che è successo a Maraxus perdo più volte il controllo e mi arrabbio più facilmente e quando lo faccio esce fuori la rabbia e la furia cieca che sono dentro di me . Provo con tutte le mie forze a non farla uscire , di seppellirla dentro di me ma non è facile e davvero molto difficile e purtroppo in un giorno molto brutto ho fatto una cosa che non volevo fare e quel giorni capì anche che aveva bisogno di aiuto . Anche se non lo volevo ammettere fino adesso , però quel giorno lo capì e quel giorno tutto andò male . Un uomo aveva rapinato un negozietto di liquori , era una cosa facile ma nelle condizioni in cui ero niente era facile . Primo ero calmo e l’ attimo dopo ero arrabbiato , la furia nera entrò in scena grazie al fatto che l’ uomo stava per uccidere una donna innocente che era venuta a prendere il vino per suo marito . Lui la prese e io ero li e non potevo fare niente e alla fine successe i miei capelli si allungarono e diventarono rossi fuoco , il mio giaccone nero passo da nero a rosso e poi tutto attorno un aura rossa come il fuoco . Io feci comparire la mia spada e nel colpire il nemico , colpi anche la donna tranciando il suo braccio sinistro . Ada aveva provato tutto e poi mi diede un pugno nello stomaco e io mi ripresi e vidi quello che avevo fatto , era la cosa più brutta che avevo fatto . Ero caduto in basso questa volta e quando stavo andando a curare la donna , lei scappo da me e mi stava guardando come se fossi un mostro . Io ero entrato nella mia macchina e Ada si era seduta accanto a me e disse – Daniel , mi dispiace dirtelo ma hai superato il limite adesso ti devi far aiutare . Guarda sei sempre arrabbiato e oggi ha ferito mortalmente una donna . Ora ti fai aiutare a controllarla . Quando tornammo al mio distretto io fui portato nella stanza di Angela Ferrante e lei sapeva quello che io avevo fatto e lei si rivolse ad Ada – ci puoi scusare , questa è una conversazione personale . Ada abbandono la stanza e ritornò con calma alla sua scrivania e poi sul tavolo vidi quello che era una lettera inter-dimensionale . Io chiusi la porta e poi dissi ad Angela – mi dispiace per quello che ho fatto , adesso voglio farmi aiutare a controllare la furia nera . Angela mi guardò e vide che ero veramente dispiaciuto per quello che avevo fatto e mi disse – hai visto che sul mio tavolo c’ era una lettera inter-dimensionale .

Si , l’ ho vista – e capì anche chi doveva il mittente e io poi le dissi – viene da parte dei miei genitori , giusti . Angela mi fece cenno con la testa e disse – adesso vieni con me nella lettera inter-dimensionale e poi i tuoi genitori ti aiuteranno a capire chi può aiutarti . Io e Angela toccammo la lettera ed entrammo e li c’erano mio padre Alukard e mia madre Helena . Sapevano già quello che io avevo fatto , Alukard e Helena sapevano che io ero tornato troppo presto alla mia vita , ma nemmeno questo io volevo ammettere e poi mia madre Helena disse – oramai questo è successo ,adesso figlio ti farai aiutare da qualcuno . Una nostra vecchia conoscenza che conosciamo da parecchio . Mi aspettavo chiunque , ma poi vidi una persona che mi fece gelare il sangue e lo sguardo era fisso su di lei . Aveva un mantello nero , un copricapo nero con delle lunghe corna nera e sopratutto aveva un bellissimo vestito nero e poi un magnifico bastone nero . Era lei Malefica , mi aspettavo chiunque ma lei no e lei venne verso di me e verso i miei genitori e si rivolse a mia madre e mio padre e disse – Questo è vostro figlio , quello che si è fatto controllare dalla furia nera e ha tranciato il braccio a una ragazza . So gia tutto , ho visto cosa ha fatto e adesso io devo aiutarlo .

Si adesso devi fare quello che hai fatto per noi , cioè fargli controllare la furia nera oggi ha fatto una cosa brutta di cui noi due non andiamo fieri di quello che ha fatto . Malefica venne verso di me , i nostri sguardi erano uno davanti all’ altro e io le dissi – Anche se sei malvagia ho bisogno del tuo aiuto . Anche se i miei genitori non  chiedevano il tuo aiuto , se questa operazione andava male sarei venuto da te . Malefica mi guardò e mi disse – Non dovevi arrivare a questo punto ragazzo , dovevi farlo prima cioè chiedere il mio aiuto e ti conviene metterci tutta la grinta nel tuo corpo seno non riuscirai mai a controllare la furia nera che è dentro di te . Ci metteremmo tutti i giorni a controllare la furia dentro di te e solo perché sei figlio di Alukard e Helena non ci andò leggero con te , ci andrò davvero molto pesante e quando saremo nel mio castello io sarà il tuo incubo peggiore . Alukard e Helena erano d’ accordo con Malefica , mi aspettava un duro allenamento e visto che stavo parlando con Malefica la Regina del Male non mi sarei aspettato da lei un trattamento di favore anzi un vero orrore .

Noi Zagor – al cinema il 22 e 23 ottobre: tre nuove clip del film-documentario

Due proiezioni il 22 e 23 ottobre per celebrare Zagor uno degli eroi più amati del fumetto italiano ideato da Sergio Bonelli (alias Guido Nolitta) e Gallieno Ferri. Il Re di Darkwood narrato in un film evento scritto e diretto da Riccardo Jacopino.

Raccontare lo “Spirito con la scure” ci sembra un atto dovuto anche conoscendo l”universo legato al personaggio, che abbiamo trovato più nelle nostre corde rispetto al collega Tex, soprattutto per la connotazione fantastica delle storie, molto spesso legate ad elementi sovrannaturali, fattore quest’ultimo che per appassionati come noi di horror e fantascienza ha sempre rappresentato un un surplus di appeal rispetto ad altri fumetti di ambientazione western.

Vi ricordiamo che mentre Tex Willer ha avuto la sua trasposizione cinematografica live-action italiana con Tex e il signore degli abissi interpretato dal compianto Giuliano Gemma, Zagor è stato invece adattato negli anni ‘70 in un paio di film di produzione turca che poco avevano a che fare con il personaggio originale, un po’ come è accaduto con lo scempio fatto da Hollywood con Dylan Dog. Se volete dare un’occhiata allo Zagor turco cliccate QUI.

Alla proiezione del film è legata una interessante iniziativa che farà la gioia di tutti gli appassionati del fumetto che potranno incontrare i creatori di Zagor. Disegnatori, sceneggiatori ed autori parteciperanno alle proiezioni previste in 25 sale dando viva dimostrazione di come nasce la mitica “striscia”, attraverso bozzetti, disegni e racconti.

Sul sito della Bonelli Editore o sul blog del curatore Moreno Burattini gli “Zagoriani” potranno trovare tutti gli aggiornamenti in tempo reale di questa iniziativa e i dettagli di sale ed orari.

 

Dark Skies – Oscure presenze: trailer italiano e locandina del thriller-horror con rapimenti alieni

Se avete apprezzato Insidious e il recente L’evocazione non vi dispiacerà questa rivisitazione del filone “abduction” del regista Scott Stewart (Legion), che ha approcciato lo script con tutti crismi del fortunato e redivivo genere degli horror a sfondo sovrannaturale e in particolare del filone “case infestate”.

Se volete approfondire sono disponibili anche una recensione in anteprima del film e la colonna sonora ufficiale.

Tensione, suspense, paura e brivido: dai produttori di Paranormal Activity, Insidious e Sinister, arriva DARK SKIES – Oscure Presenze. Un thriller psicologico e soprannaturale con contaminazioni horror in cui il regista Scott Stewart, famoso per il sapiente uso degli effetti speciali, gioca con le nostre paure più semplici e gli spazi casalinghi.

La storia segue le vicende di una giovane famiglia che vive in periferia. I coniugi Daniel e Lacy Barrett sono testimoni di una fitta serie di eventi, sempre più inquietanti, che li colpisce sconvolgendo rapidamente la sicurezza e la tranquillità della loro casa. La loro vita diventa un incubo da cui sembra impossibile svegliarsi: una spaventosa presenza terrificante e letale comincia a entrare ogni notte nella loro casa per rapire i loro figli. Isolati sempre di più dagli scettici amici e vicini, i due decidono di affrontare la questione in prima persona per proteggere la propria famiglia e risolvere il mistero che si cela dietro all’oscura presenza che li sta perseguitando.

 

Faccio una stanza per Pandora e la aiuto a dormire

oi nella nostra grande casa avevamo molte stanze alcuni per gli ospiti altre invece erano fatte da me per alcune esigenze importanti . Adesso che c’ era Pandora non avevamo una stanza per lei , mi ero dimenticata di farla , cosi andammo io e lei in punto della casa del secondo piano e feci una bellissima stanza per lei . Non era molto grande , il posto giusto per quello che le serviva , cioè dormire e forse mettere alcune cose che potevano servire a lei . Una volta entrati da una porta , dissi a Pandora – chiudi gli occhi , Pandora fece come le avevo detto io e poi entrammo e dissi – adesso aprili . Pandora apri i suoi occhi blu come il mare e vide la sua stanza che aveva alcune cose che le potevano servire per esempio una scrivania , una sedia , un letto per dormire e una stanza armadio dove mettere tutte le sue cose . Pandora vide tutte queste cose nella sua stanza e disse – grazie per tutto questo , io le dissi – non c’ e di che . Poi mi disse – Marcello mi puoi dire la tunica che io avevo che fine ha fatto ? , io le risposi – mia sorella Alyssa la laverà e proverà a vedere se ci possiamo fare qualcosa di bello da farti indossa . Pandora mi chiese – quindi questa è camera mia , quindi posso farla come voglio e posso metterci quello che voglio . Si qui ci potrai mettere tutto quello che vuoi e puoi fare quello che vuoi , ma prima di sbizzarriti e mettere quello che ti serve dobbiamo capire in tutto il tempo che abbiamo dobbiamo cercare di capire sia cosa ti piace sia altre cose . Pandora segui il mio discorso e disse – hai ragione non so molto di questo mondo , mi puoi aiutare tu a capire cosa mi piace e cosa non mi piace , io le risposi – certo ti aiuto e cercherà ti aiutarti pure mia sorella se vuoi . Pandora da quando aveva conosciuto Alyssa mia sorella loro due erano andati molto d’ accordo e divennero subito amiche . Era stata molto gentile con lei visto che gli aveva fatto un bellissimo pigiama rosso non molto pesante giusto per l’ estate e per farle stare fresca e a Pandora piaceva moltissimo . Non dico che la tunica che indossava non gli piaceva ma nel nostro tempo quella tunica non va più e poi era ridotto uno straccio . Se uno vedeva Pandora con quella addosso pensava che lei era una zingara oppure pensava che era una mia schiava o molto peggio . Quindi era meglio se Pandora stava a casa mia per ottenere una educazione buona e sopratutto degli abiti nuovi di zecca . La sera scendemmo insieme e facemmo cena insieme , Pandora quando era prigioniera di Zeus era morta di fame , era deperita e non aveva bevuto nemmeno un ‘ po’ d’ acqua . Zeus la trattava come un pezzo di legno , era come un mostro senza sentimenti . Pandora si mise comoda su una sedia di legno e li fece la conoscenza dei miei genitori Oliver e Kyra Saintcall . Una volta presentata Pandora ai miei genitori , mia madre Kyra le fece mangiare cotolette . Lei non era in gamba a usare il coltello e la forchetta , dove viveva li non c’ era niente , con molta calma vide io come facevo e io inizio a fare pure lei e con molto gusto inizio a mangiarle . Erano buonissime , poi le versai un po’ d’ acqua nel bicchiere e inizio a bere , come vi ho detto era da molto tempo che non beveva acqua . Pandora aiuto mia madre a portare i piatti di la e voleva aiutarla ma mia madre disse – Pandora sono le 19 e ora che te ne vai a dormire e poi si vede che sei stata . Io portai Pandora in camera sua e la misi a letto e le dissi – buona notte Pandora se hai un incubo o altro vieni da me . Pandora quella notte fece un incubo , come dimenticare quello che le era successo nel vaso . Nel vaso la speranza la stava trasformando in qualcosa che solo nell’ universo conoscevano cioè uno Switched , lei venne da me e disse – Marcello ho avuto un incubo . Pandora mi vide che io ero sveglio e che stavo in camera mia a progettare qualcosa , io vidi Pandora e le chiesi – che incubo hai fatto ? . Pandora non me lo voleva dire , da prima era felice poi si trasformo in una scena muta e lei non diceva nemmeno una parola . Io le dissi – senti Pandora se non mi dici che incubo hai avuto non ti posso aiutare , alla fine Pandora mi racconto tutto e io per consolarla – senti per dormire pensa al ricordo più bello , pensa a quello e riuscirai a dormire , adesso ti portò in camera tua . Pandora si mise a dormire e penso a quei momenti con Kratos e una volta pensati a lui , lei riusci a dormire senza nessuna preoccupazione . 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: