Categorie
Appartamento Aqua Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Foto Hell's Kitchen Inseguimento Jessica Jones Marvel's Jessica Jones New York Occhi della Fenice Sguardo Volto

Marvel’s Jessica Jones

Non importa quanta attenzione tu abbia fatto o se hai guardato in ogni posto , qualcuno ti riesce a sempre a trovare e a capire cosa fai tu e cosa stai per fare . Jessica è molto paranoica e sa che qualcuno la segue , all’ inizio era un suo senso che scattava ogni tanto , ma poi il senso si è fatto una cosa vera e propria visto che Jessica ha stretto i suoi contatti e ha iniziato a vedere tutti con uno sguardo molto strano come tipo per dire ” se sei tu mi stai seguendo allora sta attento perchè rischi la tua vita o una parte del suo corpo ” . Jessica non lo direbbe mai personalmente in faccia ma lei era pronta a fermare chi la seguiva in ogni parte dove andava e sopratutto cosa nascondeva lei . Jessica cercava di capire cosa potessero nascondere le persone che venivano da lei e sopratutto le persone che doveva seguire cioè doveva capire se il cliente voleva uccidere la vittima oppure era un modo per dare inizio a un piano molto più grande e cosi creare cattivi e una grande storia che sarebbe durata per molti anni e per farla finita ci sarebbe voluta una persona con dei grandi poteri e Jessica era la persona giusta . Jessica non lo sapeva chi era il tizio che la seguiva . Potevo capire che era cosi visto da solo sono andato dentro l’ appartamento di Jessica Jones e li sul muro vicino al suo frigorifero c’ erano un sacco di foto . Tutte le foto riguardavano un sacco di situazioni diverse e tutte persone diverse persone , sembra che qualcuno non si sia messo solo a seguire Jessica ma anche i suoi amici , i suoi nemici , i suoi incarichi presenti e passati . Chi ha fatto questi appostamenti deve essere stato un grande visto che per tutto il tempo è stato un fantasma . Io ero li fermo a vedere tale foto e da li potevo capire che Jessica voleva capire chi ci fosse dietro e perchè lo stavano facendo . Aqua era li dietro la porta e mi stavo facendo il palo visto che Jessica Jones poteva tornare da un momento a un altro e poteva usare i suoi poteri per farci sputare fuori risposte a tutte le domande che aveva e io non potevo dire che sono della polizia visto che sono entrato li senza mandato e senza nessuna scusa . Stavo per andare via e poi grazie ai occhi della fenice vidi un volto ed era lo stesso volto che credo abbia visto Jessica o almeno penso . Io andai verso la porta e apri la porta senza far nessun rumore – Aqua vieni ti devo far vedere una cosa . Aqua entro nella stanza e vide le foto e grazie ai suoi occhi della fenice vide quello sguardo serio e da pazzo e Aqua senti una grande sensazione di freddo e li capì che stava per accadere qualcosa di brutto . Io e Aqua eravamo pronti ad andarcene visto che non ci dovevamo far trovare da Jessica Jones e prima di andare via da quel mondo – dobbiamo capire se Jessica Jones adesso che ha visto quello sguardo sta per fare qualcosa di molto avventato . Aqua si mise a camminare vicino a me – vuoi dire che se non facciamo qualcosa Jessica Jones potrebbe fare del male a quella persona . Io feci di cenno con la testa e poi guardando Aqua in faccia – lei è una Detective e quindi capisce i lineamenti del corpo e della faccia e quindi quando vede un volto non lo scorda per niente al mondo e quindi lei si potrebbe mettere a cercare tale persone e farle del male . O usare i suoi poteri per avere risposte cioè dobbiamo fermare Jessica prima che da eroina diventi una cattiva . Una volta visto quello che dovevamo vedere li dentro ce ne andammo e lo abbiamo fatto senza farci beccare da Jessica Jones o da una delle sue amica .

Categorie
Daniel Saintcall Dialoghi Dominatore di Poteri Me

Parlo con Raymond “Red “ Reddington su Tom Keen e imparo da lui come fare e come scomparire durante un inseguimento .

Tom Keen , marito di Elizabeth Keen per lei fa il professore di 4 media o cosi pensa Elizabeth , lei prima di quelle che le sta per succedere non sa niente delle varie identità del marito , della pistola . Nessuno sa veramente cosa fa , nessuno sa se fa parte dell’ FBI , CIA o altre organizzazioni segrete nel mondo . Una notte non stavo dormendo e dipinsi un uomo con gli occhiali , era felice con sua moglie Elizabeth , poi scopri che quell’ uomo si chiama Tom Keen . Anche se era sul mio quadro riusci a vedere una profonda oscurità e una grande e profonda buca di bugie detta a Elizabeth . Tra le varie cose che dipinsi fu il contenuto della cassetta segreta che lui aveva nascosto sotto il parquet , neanche io so il motivo e ci ho provato a farmi dire il motivo . Non sono andato da lui a chiederlo , ma ho provato a chiederlo ad Ottobre e lui non mi disse niente , aveva sentito prima Settembre e lui nel suo incontro gli aveva detto – Non dire niente a Daniel Saintcall su Tom Keen , lui non deve sapere niente , sa già molte cose su di lui almeno di a lui che deve dare tali informazioni a Raymond “ Red “ Reddington . Devi dare queste informazioni a Raymond Reddington e a lui soltanto – quando senti quel nome , inizia a pensare molto su questa nome e poi mi ricordai perché quel nome aveva fatto scattare quella scintilla nella mia nome . Raymond Reddington è il ricercato numero 1 dell’ FBI e secondo le mie visioni lui ha una lista di criminali che non si sono mai fatti prendere e che nessuno sa della loro esistenza . Ottobre poi mi guardò e disse – stai attento con lui , se vede che tu lo segui lo scompare e poi tu diventi la preda e lui diventa il cacciatore . L’ unica cosa che Ottobre mi diede fu il luogo dove lo potevo trovare , cioè a New York nel Queens , lui era li per li per fare una passeggiata . Io lo inizia a seguire da lontano e senza farmi vedere da lui e da nessuno , andavo con calma , andatura lenta e decisa . Per non far vedere il mio volto mi ero messo il mio cappuccio e poi quando pensavo di essere vicino lui era scomparso . Era proprio davanti a me e lui era scomparso . Ti devi allenare molto negli inseguimenti , non sei bravo quanto me – io lo guardai e risi – si , come dici tu mi devo allenare un bel po’ negli inseguimenti , da quando hai capito che ti seguivo . Da quando hai attraversato le strisce pedonali con me – mi tolsi il cappuccio dalla testa , oramai ero stato scoperto e non ci potevo fare niente . Perché mi stai inseguendo ? – mi chiede curioso di sapere chi ero e cosa volessi da lui , era andato subito al dunque non aveva perso tempo . Io sono Daniel Saintcall e sono venuto qui , perché so che vuoi fare cioè costituirti all ‘ FBI e dire tutto quello che sai a Elizabeth Keen , adesso però ti devo dire io una cosa che non sai su suo marito . Era interessato al mio discorso e disse – cosa devo sapere su Tom Keen ? , io lo guardai in faccia – lui non è chi dice essere , lui sta fingendo con Elizabeth Keen , ha moltissime identità e visto che tu vuoi aiutare Elizabeth Keen , ho pensato di darti queste informazioni . Dopo avergli dato le informazioni lui se ne stavo andando , ma prima mi chiese – Tu sei il figlio di Alukard e Helena Saintcall ? . Si sono io voglio sapere come li conoscevi – volevo saperlo come li conosceva . Io e tuo genitori eravamo nemici , ma ci rispettavamo a vicenda , erano forti e astuti come nessuno avevo mai conosciuti . Poi mi chiese – mi puoi dire dove sono finiti e da tantissimo tempo che non li sento e non li vedo , tu mi puoi dire cosa è successo a loro . Io guardai in faccia e lui vide i miei occhi che erano pieni di rabbia ma avevano anche un enorme tristezza e lui capì che erano morti e lui disse – hanno sofferto ? . Si , hanno sofferto moltissimo , la loro morte e stata la cosa più brutta al mondo e nessuno ha potuto fare niente per salvarli , proprio nessuno . Pure io ho provato a salvarli però niente , non ci sono riuscito. Prima che me ne tornai a casa , mi dissi tra me e me “ lui è un grande esperto di inseguimento , magari lui mi puoi far diventare il miglior . Prima che lui se ne andò gli chiesi in modo diretto – visto che tu sei esperto negli inseguimenti , mi puoi insegnare cosi imparò dal migliore in circolazione . Non ci misi molto a capire come fare un buon inseguimento e sopratutto come scomparire nell’ ombra , tutto questo lo imparai grazie all’ occhio della fenice .  

Categorie
2013 Ada Knight Detective Dialoghi Distintivo Dominatore di Poteri Mondi Fantastici Mondo Mutanti Parlare con Ada Knight Parlare con Pandora Parlare con Tempesta Presentazione Racconto Sopralluoghi Storia supereroi Superpoteri

Dico a Pandora cosa fa un agente e un detective della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .

Mi piace tanto lavorare per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi anche se come posso dire è un po’ una rottura di scatole , perché tra scartoffie che devi compilare e fare rapporti ai superiori . Ma anche se ci sono queste scocciature è davvero bello lavorare per loro , perché puoi viaggiare nel tempo , nello spazio e nei mondi .Certo quello lo faccio già grazie al T.A.R.D.I.S e viaggio nel tempo e nello spazio e nei mondi quando voglio io e dove svoglio io . Ma lavorare per loro e bello , perché puoi rendere l’ universo , i pianeti e un posto migliore per vivere per tutti . Una cosa che mi colpi fu il fatto che Pandora aveva mostrato questo nuovo carattere , ma sopratutto la cosa che mi piacque di Pandora che lei un giorno venne verso di me e mi disse che voleva entrare a far parte della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Quando Pandora mi disse tale cosa lo devo ammettere rimasi un po’ stupito ma poi decisi di fare tutto il possibile per far in modo che questa cosa possa essere realizzata . Quindi io feci imparare diverse cose a Pandora , come prendere le impronte digitali e altro .

Il 22 Gennaio io avevo deciso a Pandora di farle capire cosa significava essere un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Entrai in camera sua e vide Pandora che era sul suo letto con una maglietta e pantaloni neri e con le gambe incrociate e si stava concentrando per vedere il passato o il futuro . Dopo tanti tentativi lei riusci a vedere l’ evento prolungato che era riuscita a vedere nelle settimane precedenti , cioè il piccolo Connor mentre era nel suo villaggio in fiamme . Io bussai alla sua porta e Pandora mi fece entrare e io dissi a lei – oggi ti faccio vedere cosa significa essere un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .Possiamo dire che Pandora stava aspettando tale momento da un bel po’ di tempo , Pandora si era iniziata a mettere una maglietta qualsiasi e dei pantaloni cosi . Io però fermai Pandora e le dissi – senti Pandora , visto che tu vuoi diventare un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi non ti puoi vestire con una maglietta normale o dei pantaloni . Ti devi vestire bene , cioè una camicia e dei pantaloni . Pandora mi disse – ma io non ho queste cose , dove le prendiamo e io dissi a lei – però queste cose c’ e l’ ha mia sorella Alyssa . Io e Pandora con molta calma in camera di Alyssa e bussai alla sua porta e – Alyssa puoi aprire la porta . Mia sorella Alyssa ci apri la porta con molta calma , vide me e Pandora insieme e disse in maniera molto calma e gentile – cosa volete ? . Io guardandola in faccia – posso avere una camicia e dei pantaloni della misura di Pandora , le voglio mostrare come è essere un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Alyssa fece provare alcune camicie e alcuni pantaloni . Dopo poco tempo trovò i pantaloni e la camicia perfetta per Pandora e quando la vidi con queste cose messe bene , io dissi – che gli stavano bellissimo . Dopo un po’ di tempo io e Pandora andammo nella grande mela cioè New York , dove si trova la nostra base . Una volta entrati incontri quella della sicurezza e dissero vedendo me e Pandora – Ciao Marcello , chi è la tua amica ? . Io risposi a loro stringendo la mano – lei è Pandora vorrebbe diventare un agente della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Uno della sicurezza guardo Pandora vestita con la camicia e con i pantaloni e stringendogli la mano a Pandora e lei strinse la sua molto forte – spero tu potrai diventare una noi . Io e Pandora salimmo le scale e subito incontrai la mia collega Ada Knight con una bella camicia nera , pantaloni blu e soprabito nero . Io insieme a Pandora andammo verso di lei e dissi in maniera molto gentile – come te la passi ? , Ada mi guardò e vide me e Pandora – bene , me la passo bene ho solo bisogno di un po’ di caffè . Poi guardò dietro di me e vide Pandora tutta vestita bene e mi disse – che ci fa Pandora qui ? . Pandora senti quello che aveva chiesto Ada e disse – vorrei diventare un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e Marcello mi sta facendo vedere cosa significa esserlo . Ada sentendo le parole di Pandora , le disse – spero tu possa diventarlo e se hai bisogno di aiuto questo è il mio biglietto da visita . Ada prese dalla sua tasca sinistra dei pantaloni il biglietto da visita dove ci stava scritto “Ada Knight Polizia Internazionale del Tempo dello Spazio e dei Mondi . N° Telefonico 0817955171 , 225 A,M Streat .” Pandora in modo molto cordiale – certo se ho qualche problema ti chiamo , mentre Pandora iniziò a parlare con la mia collega di alcune io ero andato a fare un po’ di caffè sia per me e per Ada . Con molta calma li portai insieme e poi lo diedi ad Ada . Ada lo prese e disse- grazie Marcello . Poi lo inizio a bere con molta calma , io iniziai a far visitare il posto a Pandora , il primo posto fu quello degli uffici e sopratutto il mio ufficio . Pandora inizio a farmi tipo tremila domande tipo come una macchina che spara a raffica proiettili ma invece lei sparava domande . Io iniziai a rispondere a Pandora , visto che Pandora si stava scocciando andammo fuori per le strade a risolvere un caso .Il primo caso che era passato sulla mia scrivania era un furto , ma non furto normale , ma una persona non era entrato un potere . Non aveva scassinato né porte , né finestra e sopratutto non era scassinato niente . Allora questa persona ha un potere , cioè il potere di attraversare le pareti , leggendo il rapporto che mi ero portato appresso capì che la persona aveva il potere di attraversare le pareti e io dissi a Pandora – Ascoltami bene noi cerchiamo una persona che ha 12 o 13 anni , capelli corti , maglietta nera e pantaloni neri . Facciamo cosi dividiamoci , cosi copriamo più zone , iniziammo subito le ricerche , io andavo di posto in posto e non trovavo nessuna traccia del ragazzino . Pandora inizio pure lei a cercare e dopo un po’ di vie , riusci a trovare il ragazzino , Pandora si avvicino a lui e disse – ti ho preso , fermati non ti voglio far del male . Il ragazzino disse a Pandora – lasciami , Pandora prese il telefono e mi chiamo e mi disse dove eravamo , io arrivai subito e dissi a Pandora – brava l’hai trovato . Pandora mi chiese – adesso che ne facciamo di lui ? , io risposi – adesso non andrà in un posto normale , cioè in galera ma se vuole può andare in un posto dove ci sono persone speciali con i suoi stessi poteri . Lui è un mutante e adesso lo portiamo in posto dove lui imparerà il controllo dei suoi poteri e un giorno utilizzarli per il bene . Il ragazzino di nome Zane sentendo le mie parole – quindi adesso mi porterai in un posto dove ci sono persone che hanno i miei stessi poteri e dove posso imparare a prenderne il controllo e io dissi – si . Poi io dissi a loro – datemi la mano , mi concentrai e ci teletrasportammo nella scuola di Xavier , che ora viene gestita da Wolverine , molti ragazzi mi videro apparire e si stavano domando se io ero un mutante o ero qualcosa’ altro . Insieme a Pandora e a Zane andammo alla ricerca di Wolverine , ma non c’ era da nessuna parte , poi dietro le mie spalle sulla scale apparì Tempesta e disse in maniera molto gentile – chi sei ? , io risposi – Sono Marcello il Dominatore di Poteri , questa è Pandora è questo è Zane , volevo parlare con Wolverine . Tempesta disse – non c’ e , comunque che cosa gli volevi dire , io dissi a Tempesta – ho trovato questo ragazzino che già da qualche giorno rubava grazie ai suoi poteri , mi chiedevo se per caso lui si poteva unire alla vostra scuola . Tempesta si avvicino a Zane che si era messo dietro me e Pandora , non lo so forse per proteggersi , Tempesta si avvicino e disse a Zane – calmati qui non ti verrà fatto nessun male . Zane andò con Tempesta e io dissi a lei – io e Pandora ce ne andiamo , forse ci rivediamo Tempesta . Tempesta ci saluto e disse – Ciao Marcello . Tornammo alla stazione di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e Pandora – grazie per questa giornata , adesso sempre più voglio diventare un agente . Pandora grazie a questa giornata aveva capito cosa significa essere un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .