Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dr Alyssa Saintcall Kratos Spazio Tempo Universo

Pandora con mia sorella Alyssa trova gli abiti giusti per essere presentabile e professionale al colloquio per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .

Pandora anche se aveva trovato la risposta alla domanda che gli avrebbe fatto Ada Knight , lei non ci voleva andare cosi con una maglietta e dei pantaloni e qualcosa messo cosi per fare buona figura . Pandora quando arrivava li , voleva dare una bellissima figura di lei , secondo lei i vestiti che voleva doveva dare un messaggio del tipo “ Io non mi arrendo e proverò a fare di tutto per salvare me e i miei compagni “ . Questo era il messaggio che Pandora voleva trasmettere , grazie all’ ISM aveva fatto delle ricerche e capì che la prima impressione è quella che conta . Pandora decise di fare questo , prese tutto quello che aveva trovato e andò da mia sorella . Pandora vide che la porta era chiusa , busso – posso entrare Alyssa , ho bisogno del tuo aiuto per una cosa . Alyssa apri la porta e vide che la camera sua era più grande e sopratutto si era trasformato in un posto dove non c’ era solo poche cose , ma molte cose e tutte erano utili per i suoi lavori . Pandora entrò e Alyssa la fece accomodare sul letto , invece lei si mise a sedere sul letto davanti a lei . Mia sorella era pronta ad ascoltare e Pandora le disse – ho bisogno del tuo aiuto per il Colloqui per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . In che senso vuoi il mio aiuto ? – Alyssa chiese a Pandora . Vorrei che tu mi aiutassi a trovare un look giusto per fare in modo giusto e dare cosi una buona prima impressione al Colloquio . Alyssa pure in queste cose era brava , all’ inizio non lo era ma grazie alla sua insuperabile curiosità , non ci molto a capire e a ricordare tutto quello che aveva imparato sulla moda . Alyssa accetto e disse a Pandora in modo gentile – vuoi modificare anche i tuoi capelli , perché se vuoi ti aiuto a farlo . Pandora si fidava di mia sorella Alyssa e disse – mi affido alle tue mani , lei andò in bagno che stava proprio nella camera di mia sorella . Prese la sedia e fece sedere Pandora li sopra , prima di iniziare disse – hai qualche preferenza della tua nuova capigliatura . Non troppo corti e vorrei dipinti di rosso come il fuoco e non li voglio troppo corti . Alyssa prese delle forbici e inizio a tagliare i capelli di Pandora , nella giusta misura che aveva detto Pandora , poi utilizzo i suoi poteri e fece diventare i capelli di Pandora da neri a rossi . Alyssa aveva fatto chiudere gli occhi a Pandora e gli aveva detto prima di iniziare – fidati di me , chiudi gli occhi e aprili solo alla fine del lavoro . Una volta finto il lavoro mia sorella Alyssa disse a Pandora – adesso apri gli occhi , Pandora con calma apri gli occhi e i suoi capelli rossi erano lunghi e bellissimi e poi Alyssa prese una spazzola e inizio a passarla dolcemente nei bellissimi capelli di Pandora . Adesso quello che a Pandora serviva erano dei nuovi abiti , Alyssa prese le misure del corpo di Pandora , pure delle mani e delle altre parti del corpo . Alyssa nel fare vestiti era la migliore , la sua fama di disegnatrice di vestiti era conosciuta in tutto l’ universo , tanto brava che lei ha creato i vestiti degli abitanti di Neo-Parigi nell’ anno 2058 . Quindi i vestiti che indossava Nilin Cartier Wells li ha creati mia sorella , una volta presa le misure del corpo di Pandora , Alyssa fece vedere a Pandora i vari vestiti che lei aveva fatto . Tra i vari vestiti che c’ era il vestito intero di Nilin Cartier Wells , appena Pandora lo vide se ne innamoro e disse – voglio questo . Alyssa vide che quei vestiti erano troppo grandi per Pandora , cosi si mise a lavoro e creo tramite le misure di Pandora la versione di questi vestiti adatti al suo corpo . Alyssa per farli ci mise due ore , lei lo fece a mano ma non perché non si fidava delle sue arti magiche ma perché era una sua abitudine fare vestiti a mano , Alyssa l’ ha sempre fatto e per questo lo farà sempre . Una volta fatti , Pandora si sentiva un po’ in imbarazzo a togliersi i vestiti davanti a lei , ma Alyssa la rassicurò e disse – non ti devi preoccupare , adesso mi giro tu ti togli i vestiti e ti metti quelli nuovi . Pandora con calma si tolse i vestiti che aveva addosso e poi si mise quelli nuovi che erano bellissimi e davvero molto comodi . Pandora si guardò nello specchio e vide che era bellissima con questo nuovo look , Alyssa appena la vide disse – Pandora sei bellissima , adesso vieni che facciamo vedere pure a Daniel e a Kratos . Andammo in cucina dove stavo parlando a Kratos del fatto che pure lui voleva entrare nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , poi Kratos vide Pandora con questi capelli rossi , maglietta marrone chiaro , giubbotto bianco e pantaloni neri e tutto gli stava benissimo . Kratos si avvicino a Pandora e disse – sei bellissima , pure io la guardai negli occhi e dissi – sei bellissima , adesso si che sei pronta per fare il colloquio . Pandora disse – si sono pronta , ma prima di farlo voglio fare una cosa ? . Cosa altro vuoi aggiungere al tuo nuovo look ? – disse Kratos e Pandora disse – vorrei farmi dei tatuaggi . Io dissi a lei – ok , se vuoi ti aiuto a farli e Kratos che era pronto pure lui – ti posso aiutare pure io a farli , chiedi e noi ti aiutiamo a farli . Pandora non sapeva come farli e alla fine chiese a noi aiuto per farli e noi eravamo pronti per farlo . 

Categorie
2013 Ada Knight Angela Ferrante Aqua Kratos Mondo New York Pandora Parlare con Angela Parlare con Aqua Parlare con Kratos Parlare con la Rete Parlare con Pandora Parlare con Rebecca Sarah la Fenice Rossa

Costruisco un ISM e lo metto nell’ ufficio riunioni

Tra le varie che volevo mettere nel mio ufficio da lavoro era un ISM . L’ ISM è un apparecchio tipo ipad ma molto grande e molto bello , da quella postazione di lavoro si posso vedere moltissime cose come vedere mappe satellitari , documenti e molto altro . Non sapevo come costruirlo , cosi chiesi aiuto a Rebecca e le chiesi – mi puoi aiutare a creare un ISM . Rebecca che era entrato nelle mie telecamere di sicurezza , voleva vedermi e cercare di capire perché volevo fare tale cose , ci mise un po’ a decidere se fare questa strumento informatico oppure no . Kratos , Pandora e Aqua non sapevo su cosa stavo lavorando , ma alla fine entrarono e vollero sapere per forza cosa fare . Gli spiegai la situazione e cosa volevo fare e alla fine decisero di aiutarmi a fare tale progetto . Aqua andò in camera mia a prendere un foglio A4 per il progetto , Kratos e Pandora presero i vari attrezzi da lavoro . Ci voleva molto lavoro per fare tale cosa e gli oggetti da prendere erano davvero molti . Rebecca se ne intendeva di queste cose ed era la più brava , se non mi sbaglio pure lei aveva un ISM dentro il suo rifugio . Un ISM come posso dire è come un ipad ma molto più grande , li ci puoi inserire chiavette USB e molte altre cose per prendere e mettere file . Per fare tale cosa ci voleva davvero un lavoro di squadra e sopratutto attenzione , inizia a disegnare il progetto e su un foglio apparte iniziai a segnare tutto quello che mi serviva . Rebecca grazie alle telecamere vide cosa mi serviva e inizio con il ISM a vedere i vari pezzi che mi servivano dove stavano . Rebecca senza che io me ne accorgersi , aveva modificato le mie videocamere e ci aveva messo anche dei altoparlanti . Questi altoparlanti erano stati messi sotto la videocamere ed erano piccolissimi , ma uno con una buona vista ci sarebbe riuscito a vederle . Rebecca disse – Daniel , so dove trovare questi oggetti . Alcuni si trovano a Roma , altri a Milano , altri a New York e gli altri pezzi in Giappone , i posti che mi aveva detto Rebecca era molti da visitare e in città cosi grazie e molto difficili trovare tali oggetti . Kratos parlò a chiunque stesse parlando e disse – Ci puoi dire i luoghi precisi , dove trovare questi oggetti , cosi sappiamo dove andare e dove trovarli . Kratos da quando gli avevo donato tutti i poteri , lui non era stato sempre arrabbiato , anzi lui aveva fatto ritornare in superficie quelle emozioni che erano dentro di lui . Lui le aveva sepolte dentro se per lasciare spazio a una sola cosa , la rabbia ,ma adesso lui non doveva più pensare solo alla rabbia , ma anche alle altre emozioni , perché mentre prima lui non aveva nessuno , invece adesso a Pandora e inoltre ci siamo noi . Dopo entrammo nel T.A.R.D.I.S e ci dividemmo i compiti , io andai a New York , Pandora a Roma , Aqua a Milano e con c’ era anche Sarah la Fenice Rossa che decise di andare in Giappone . Prima che feci andare Pandora , Kratos , Aqua e Sarah la Fenice Rossa dove avevano deciso di andare . Diedi a loro degli auricolari fatti da me per i loro telefonini , cosi una volta trovati i pezzi , loro me lo dicevano e io li potevo venire a prendere in ogni momento . Trovare i vari pezzi non fu molto facile come tutti quanti si credevano , era davvero molto difficile trovarli , ci volle davvero molto tempo . Alla fine tutti insieme portammo i pezzi nell’ ufficio delle riunioni della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Appena arrivammo Angela Ferrante mi chiese vedendoci tutti quanti li – che ci fate tutti qui . Io risposi a lei – noi abbiamo bisogno di uno strumento molto potente per poter vedere tutto quello succede sia sulla Terra sia negli altri mondi , quindi io insieme alla mia squadra abbiamo preso tutti i pezzi e adesso noi ci mettiamo a fare tale oggetto . Angela Ferrante voleva un oggetto che ci poteva aiutare a tenere la situazione sotto controllo e visto che io ero molto bravo in queste mi chiese di farlo . Con calma iniziai a mettere i pezzi , inizialmente facevo da solo ma poi mi aiutarono Kratos poi Pandora , poi Aqua e poi la mia collega Ada Knight a fare ISM . Una volta finito di metterlo e di installare tutte le varie cose per renderlo completamente funzionante . La prima a provarlo fu Angela Ferrante e vide che tutto funzionava ed era meglio di quello che c’ era sulla Terra e che veniva utilizzato dalla squadra di Sam Fisher cioè “ La Fouth Echelon “ . Angela appena stava per dire grazie , noi ce ne eravamo già andati via .