Categorie
2013 Ginnastica Artistica Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, Universiadi 2013: le qualificate alle finali

Ieri a Kazan, una favolosa Russia vinceva il concorso a squadre alle Universiadi 2013, la rassegna dedicata ai giovani sportivi universitari. La prova valeva anche come qualifica alle finali individuali in programma domani (all-around) e mercoledì (specialità).

Ecco tutte le qualificate con i rispettivi punteggi.

 

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE:

1.         Aliya Mustafina (Russia)        58.900

2.         Kseniia Afanaseva (Russia)    56.550

3.         Elsa Garcia (Messico)             55.250

4.         Elisabeth Black (Canada)       55.200

5.         Yu Minobe (Giappone)          55.150

6.         Kim Bui (Germania)               54.800

7.         Mizuho Nagai (Giappone)      54.600

8.         Lisa Hill (Germania)               54.000

9.         Hannah Whelan (Gran Bretagna)       53.150

10.       Dorina Boczogo (Ungheria)    53.150

11.       Angelina Kysla (Ucraina)       52.700

12.       Seon Hi Heo (Corea Sud)       52.700

13.       Sin Hyang Pag (Corea Nord)  51.550

14.       Heem Lim (Singapore)           51.450

15.       Yelinzi Zhang (Cina)              51.400

16.       Jana Sikulova (Rep. Ceca)      51.050

17.       Yong Mi Kang (Corea Nord)  50.650

18.       Karla Salazar (Messico)          50.500

19.       Ida Laisi (Finlandia)               49.750

20.       Charlotte Lindsley (Gran Bretagna)   49.750

21.       Annika Urvikko (Finlandia)   48.800

22.       Mackenzie Itcush (Canada)    48.700

23.       Carmen Horvat (Slovenia)      48.250

24.       Han Mai Liu (Taipei)              47.850

La russa Tatiana Nabieva (terza, 56.050), la giapponese Sakura Noda (nona, 54.250), le tedesche Pia Tolle (quindicesima, 51.800) e Annabelle Hoelzer (24esima, 49.600), la messicana Marisela Cantu (25esima, 49.100) non potranno partecipare alla finale per la regola dei passaporti.

 

VOLTEGGIO:

1.         Maria Paseka (Russia)             14.800 (media: 15.100 e 14.500)

2.         Elisabeth Black (Canada)       14.650 (media: 14.850 e 14.450)

3.         Jong Hong (Corea Nord)        14.550 (media: 15.050 e 14.050)

4.         Kseniia Afanaseva (Russia)    14.500 (media: 15.000 e 14.000)

5.         Alexa Moreno (Messico)         14.500 (media: 15.000 e 14.000)

6.         Un Ha Ri (Corea Nord)            14.250 (media: 14.700 e 13.800)

7.         Teja Belak (Slovenia)               14.150 (media: 14.000 e 14.300)

8.         Elsa Garcia (Messico)              14.025 (media: 14.300 e 13.750)

La russa Tatiaba Nabieva è sesta (14.375, media: 14.850 e 13.800) ma non parteciperà alla finale per la regola dei passaporti.

 

PARALLELE ASIMMETRICHE:

1.         Aliya Mustafina (Russia)        15.000

2.         Tatiana Nabieva (Russia)       14.400

3.         Lisa Hill (Germania)               14.100

4.         Yu Minobe (Giappone)           14.050

5.         Kim Bui (Germania)               14.050

6.         Elsa Garcia (Messico)             13.600

7.         Seon Mi Heo (Giappone)        13.550

8.         Yong Kang (Corea Nord)        13.500

La russa Anna Dementyeva si è classificata terza (14.250) ma è esclusa dalla finale per la regola dei passaporti.

 

TRAVE:

1.         Anna Dementyeva (Russia)    15.300

2.         Aliya Mustafina (Russia)        15.200

3.         Yu Minobe (Giappone)          14.350

4.         Sakura Noda (Giappone)        14.000

5.         Sin Pak (Corea del Nord)       13.900

6.         Elisabeth Black (Canada)       13.850

7.         Pia Tolle (Germania)              13.800

8.         Yelinzi Zhang (Cina)              13.700

La russa Kseniia Afanaseva è quarta (14.250) ma non parteciperà alla finale per la regola dei passaporti.

 

CORPO LIBERO:

1.         Kseniia Afanaseva (Russia)    14.750

2.         Elsa Garcia (Messico)             14.300

3.         Danusia Francis (Gran Bretagna)       13.750

4.         Aliya Mustafina (Russia)        13.750

5.         Kim Bui (Germania)               13.700

6.         Elisabeth Black (Canada)       13.600

7.         Yu Minobe (Giappone)          13.600

8.         Sakura Noda (Giappone)        13.550

8.         Angelina Kysla (Ucraina)       13.550

 

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Coppa del Mondo: ecco tutte le classifiche

Nell’ultimo weekend ci siamo fatti distrarre dalla scorpacciata di medaglie della nostra Nazionale ai Giochi del Mediterraneo. In contemporanea, però, abbiamo dato notizia di quanto accadeva ad Anadia (Portogallo) doveva si svolgeva una tappa della Coppa del Mondo di specialità.

Il circuito itinerante sta terminando e manca solo la gara di Osijek (Slovenia) in programma dal 13 al 15 settembre prossimi, cioè due settimane prima del Mondiale.

 

Il Trofeo Generale, quello che premia la miglior all-arounder, si svolge sui due anni e quello 2012-2013 è già stato vinto dalla tedesca Elisabeth Seitz (nella foto copertina). Le altre coppette di specialità, invece, prevedono una classifica anno per anno. Ecco quelle relative al 2013.

 

GENERALE (già assegnata, sul podio anche la nostra Ferrari):

1.         Elisabeth Seitz (Germania)                          125 punti

2.         Elizabeth Price (USA)                                   100 punti (due successi)

3.         Vanessa Ferrari (Italia)                                  95 punti

8.         Katelyn Ohashi, Jordyn Wieber (USA)       50 punti (un successo a testa)

 

VOLTEGGIO (all’eterna Oksana basterà alzare il braccio a Osijek per assicurarsi il successo):

1.         Oksana Chusovitina (Uzbekistan)     95 punti

2.         Giulia Steingruber (Svizzera)             70 punti

3.         Makarena Pinto Adasme (Cile)          68 punti

 

PARALLELE ASIMMETRICHE (Sikulova e Steingruber si giocano il titolo, non crediamo che la Grishina si presenti in Slovenia a quindici giorni dal Mondiale):

1.         Jana Sikulova (Repubblica Ceca)       78 punti

2.         Giulia Steingruber (Svizzera)             68 punti

3.         Anastasia Grishina (Russia)               60 punti

 

TRAVE (la Millousi ha già vinto, perché difficilmente la Iordache si presenterà all’ultima tappa; per due miseri punti la Ferlito, vincitrice in Francia, non sale sul podio):

1.         Vasiliki Millousi (Grecia)       83 punti

2.         Larisa Iordache (Romania)     60 punti

3.         Diana Bulimar (Romania)       52 punti

4.         Carlotta Ferlito (Italia)            50 punti

5.         Vanessa Ferrari (Italia)           45 punti

 

CORPO LIBERO (trofeo già assegnato alla Bulimar, in classifica anche Ferlito e Ferrari dopo i piazzamenti in Francia):

1.         Diana Bulimar (Romania)       100 punti

2.         Maegan Chant (Canada)         65 punti

3.         Larisa Iordache (Romania)     55 punti

6.         Carlotta Ferlito (Italia)            40 punti

8.         Vanessa Ferrari (Italia)            30 punti

 

Categorie
2013 Carlotta Ferlito Foto Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Vanessa Ferrari

Ginnastica, stupende Ferrari e Ferlito: tre podi in Francia!

Che Italia agli Internazionali di Francia! La ginnastica artistica azzurra sorride a livello internazionale nella prima tappa di Coppa del Mondo dedicata ai singoli attrezzi.

A La Roche Sur Yon Carlotta Ferlito e Vanessa Ferrari portano a casa tre podi.

 

Il podio della trave si tinge d’azzurro con i primi due gradini occupati dalle nostre stelle. La fresca diciottenne ottiene una bellissima vittoria con un buon esercizio (14.300, partendo da 5.800) precedendo la nostra grandissima campionessa (13.733, con qualche errore di troppo e un bel D Score da 5.900). Completa il podio la bella greca Vasiliki Millousi (13.133), perché la grande campionessa Ksenia Afanaseva, finalista olimpica di specialità, è troppo imprecisa e chiude al quarto posto (13.066).

 

La siciliana, però, non si accontenta e decide di sfruttare al meglio anche la finale al corpo libero per regalarsi un grandissimo pomeriggio. Esibisce il suo nuovo esercizio sul quadrato per la prima volta fuori dai nostri confini e la giuria la premia con il terzo posto. Solo 13.733, ma basta e avanza anche perché le prime due sono di un altro pianeta. La Afanaseva, campionessa del mondo in carica, si permette di presentare un esercizio da 6.00 di partenza (e siamo solo a metà marzo!) che le vale un complessivo 14.633, un decimo meglio della rumena Diana Bulimar. Vanessa era stata eliminata nel pomeriggio di ieri per un’uscita dalla pedana.

 

Al volteggio abbiamo sognato con Oksana Chusovitina, per la zampata di una 37enne che non smette di stupire. L’uzbeka, però, commette un errore sul secondo volteggio e si ferma a 13.082 che le vale solo il bronzo. C’era poco da fare contro la svizzera Giulia Steingruber (13.433, con un primo volteggio da 6.2 di partenza). Seconda la canadese Maegan Chant (13.133).

L’elvetica fa anche il bis alle parallele asimmetriche (13.600) davanti alla canadese Kaitlyn Hofland (13.466) e alla ceca Jana Sikulova (13.366). Vanessa Ferrari era stata eliminata durante le qualificazioni.