Categorie
Alice Alice Miller Jenna Jenna Milton The District Universing Universo

Il Karma sceglie Alice Milton

 

Il Karma e una forza che ci fa capire se siamo buoni oppure cattivi e stava scegliendo una persona per farla diventare una eroina oppure il prossimo cattivo dell’ Universing . Il Karma sapeva che l’ Universing aveva bisogno di eroi visto che li era pieno di cattivi ma non solo li c’ era bisogno di auto ma anche sulla Terra e dovunque ci fosse il male . Il Karma prima di far vedere il suo magnifico simbolo sul suo corpo doveva capire se Alice era la scelta giusta . Il Karma doveva capire se questa persona era capace di sacrificare tutto per essere quello che deve essere cioè un eroina . Oppure questa Alice era una donna viziata che preferisce fare le cose solo per se e non se ne frega per niente per gli altri . Cosi decide di vedere il passato di Alice . Inizio dal suo primo giorno come cadetta di The District e vide che questa donna usando il potere del fuoco aveva salvato una ragazzina di 6 anni da un incendio . Questo incendio era stato provocato dal capo famiglia visto che era impazzito di perdere la sua famiglia visto che era sempre concentrato sulla fine di tutto . Aveva il potere del fuoco e lo utilizzo che era stato suggerito dalla sua mente malata e sarebbe a dire andare vicino al gas che erano dentro la cantina della casa e cosi uccise la sua famiglia tranne la bambina . Secondo la sua mente tre persone gli volevano portare via la sua famiglia ma non furono quegli uomini ma fu lui stesso . Alice era nelle parti dove c’ erano poche macerie e senti la voce della bambina e la porta via da li e poi con i suoi poteri la curo e cosi prima che quelle macerie potevano cadere sulle loro teste visto che aveva visto che il tetto non era sicuro . Poi il Karma andò più in avanti e vide che era molto brava anche con la sua dolce sorellina che da quando stavano vedendo aveva scelta la via del male . Il Karma vide che Alice aveva salvato sua sorella da uno stupro . Jenna aveva molte amiche ma senza farle sapere niente la portarono in un luogo dove si spacciava cocaina . Jenna non prese questa schifezza e cerco di andarsene da li ma fu fermata da un uomo che le stava cercando di togliere i vestiti . Alice grazie a The Watcher seppe di tale avvenimento e arrivo giusto in tempo per fermare tale evento . Sconfisse tutti quanti e poi porto Jenna a casa e andò in camera sua visto che era il suo rifugio e fino a quando era li poteva essere al sicuro anche grazie all’ aiuto di sorella maggiore Alice . Prima di darle il loro simbolo e metterglielo vicino all’ ombelico , videro un suo ultimo atto di amore per la sorella Jenna . Il Karma vide che aveva scelto la persona giusta visto che questa donna di nome Alice per salvare sua sorella minore da delle persone che la volevano mandare al rogo visto che ai loro occhi era un mostro da uccidere . Il Karma vide che quello non era l’ ultimo atto di vita di Alice ma era quello che era molto importante visto che aveva perso tutto ma aveva salvato sua sorella minore da una folla impazzita . Il Karma vide che Alice era la persona giusta non solo per essere il simbolo ma anche essere un eroina . Il Karma sapeva che quella era la persona giusta per essere un eroina visto che aveva perso tutto ma adesso poteva fare molto di più visto che per tutti era morta . Alice aveva fatto finta di morire e questo per lei era un grande vantaggio visto che cosi poteva operare nell’ombra e nessun agente corrotto di The District sa le sue mosse . Questa volta era in vantaggio Alice e non se lo sarebbe fatto perdere questo vantaggio , anzi lo avrebbe sfruttato alla grande e cosi non solo per l’ Universing ma dovunque andasse sarebbe divenuta un simbolo di pace e speranza per tutti quanti .

 

Categorie
Alice Miller Jenna Milton New York The District The Watcher

Alice Miller va alla Torre dell’ Orologio

Alice sapeva che dentro la città vecchia di New York che era dentro l’ Universing c’ era una vecchia torre dell’ orologio che faceva paura a molte persone . Nessuno si avvicinava li visto che tutti sapevano cosa era successo li . Li era successo una cosa che nessuno dovrebbe sapere ma Alice lo scopri il giorno in cui andò li . Le persone che erano morte li dentro erano morte per suicidio e nessuno seppe il motivo di tale gesto . Per questo motivo nessuno ci sarebbe dovuto andare li e se qualcuno lo faceva non ci stava bene con la testa . Alice se ne fregava se era un luogo proibito oppure no le serviva un luogo dove operare le sue missione senza essere scoperta da nessuno . In qualunque mondo tu vada ci sono agenti di polizia ma le persone di cui parlo sono diversi e sarebbe a dire agenti corrotti . Agenti di Polizia che lavarono per il male visto che secondo loro si prendono più soldi lavorando per il male che lavorare per il bene e ottenere pochi soldi . Alice lo sapeva e cosi aveva deciso che le serviva un luogo molto oscuro e sicuro a cui nessuno si sarebbe avvicinato . Alice aveva paura che quegli agenti di polizia potevano distruggere prove o documenti e cosi fare in modo che se prima c’ era caso aperto ma adesso secondo la loro giustizia il caso era chiuso per sempre . Alice non sapeva molto di questa versione della città e non si portava sua sorella minore Jenna con lei . Anche se Alice era nata da un’ altra famiglia e aveva un altro nome e sarebbe a dire Miller riteneva Jenna sempre sua sorella minore anche se erano sorellastre . Alice era andata con The Watcher dentro un bar e lei teneva la testa coperta per non far vedere il suo volto . Si misero a sedere verso la fine del bar e The Watcher chiese ad Alice dopo aver bevuto una birra – dove lo vorresti questo rifugio che hai mente . Alice ci penso un attimo e poi dopo aver bevuto il suo martini liscio – lo vorrei in un posto isolato e oscuro . Un luogo molto alto dove io posso vedere tutta la città dall’ alto come se fosse ai miei piedi . Un luogo oscuro e proibito . The Watcher sapeva già cosa voleva dire Alice e aveva capito dalla descrizione che non era un luogo normale ma la vecchia torre dell’ orologio dedicata a New York ma per colpa di quei suicidi nessuno ci entro più . The Watcher dopo aver ordinato un Martini liscio come lo aveva fatto Alice – Ho capito cosa vuoi fare ? . Alice guardo negli occhi The Watcher e vide che lui aveva quegli occhi neri molto accesi e sempre pronti a capire tutto quello che vede – cosa vorrei fare secondo te . The Watcher fini di bere il suo Martini liscio e guardo negli occhi Alice che stava guardando i suoi bei occhi neri – vuoi trasformare la vecchia torre dell’ orologio nel tuo rifugio . Alice era pronta ad andare a vederla visto che voleva capire se era fattibile oppure no questa cosa . The Watcher si alzo dopo aver tolto la gamba destra sopra la gamba sinistra e poi andò con Alice a vedere questa cosa – vengo pure io visto che dopo mi chiederai se io posso fare delle modifiche dopo oppure no . Alice insieme a The Watcher andò nella zona vecchia della città e con calma vide la vecchia torre dove nessuno ci entrava da molto . Una volta entrata Alice dal portone principale vide un uomo a terra e vide che solo teschio e ossa visto che era li da molto tempo . Nessuno si era preoccupato di togliere i corpi da li visto che secondo loro tutto questo avrebbe dovuto mettere paura a tutti . Alice visto che era un agente di The District non si metteva nessuna paura visto che aveva visto persone morte con ferite da superpoteri e quindi un suicidio non gli faceva nessuna paura . The Watcher era fuori con un quaderno in mano visto che stava scrivendo che era fattibile trasformare la vecchia torre dell’ orologio in un rifugio per Alice . Alice capì che quelle persone erano morte per suicidio e nessuno aveva capito il perché . Alice una volta esplorato il posto sapeva già quello che voleva fare Alice cioè fare in modo che il posto fosse un posto dove lei ci poteva abitare e sopratutto un rifugio dove vivere . The Watcher voleva fare che il primo piano era con gli scheletri per dare quel senso di paura e sopra fare tutto quello che serve per rendere il posto abitabile per Alice . 

Categorie
Alice Alice Miller Jenna Jenna Milton The Watcher

Alice Milton scappa dal rogo

Alice sapeva già come procedere ma prima di farlo doveva entrare nel rogo visto che tempo fa aveva scoperto che tale abilità che voleva fare si doveva fare solo quando si entra nel fuoco . Alice lo aveva scoperto nella quinta settimana che stava provando a fare l’ abilità che aveva chiamata lei stessa L’ Illusione del Fumo . Nella quinta settimana dentro un magazzino abbandonato al porto di proprietà di The Watcher . Aveva deciso di andare li a farlo visto che era un luogo isolato e nessuno ci poteva entrare visto che li c’ era un codice con combinazione numerica e solo The Watcher e Alice sapeva quale era il codice . Per un sacco di tempo ci aveva provato ma niente e alla fine quando entro nel fuoco successe cosi all’ improvviso e comparve davanti a lei una sua versione uguale a lei . Da li capì che per fare tale abilita doveva entrare nel fuoco . Nelle settimane successive mise in pratica quello che aveva imparato per caso . Alice lo aveva fatto per caso ma ci era riuscita e adesso ci doveva riprovare a farlo visto che questa abilità che aveva la sua unica possibilità per cogliere di sorpresa i nemici oppure se sua sorella minore fosse stata in pericolo con quella abilità la poteva salvare . Alice quando trovo Jenna in una strada che era piena di gente e tutti la stavano chiamando mostro e da li decise di salvare sua sorella minore . Anche se l’ altra volta era arrabbiata con sua sorella minore visto il mondo in cui se è ne andata dalla sua macchina . Jenna aveva sbattuto la portiera della macchina e da li era scomparsa nel nulla visto che se lei non voleva farsi trovare nessuno la trovava . Ma quella volta fu diverso visto che dovevano colpire un uomo e da li sarebbe potuto scatenare qualunque cosa e per questo lascio dei graffiti per tutta la città . Jenna nel mondo del Writer era conosciuta come Alice e da li sua sorella capì che era sua sorellina ed era nei guai e che solo lei poteva tirarla fuori dai casini . Quando decise di andare lei nel rogo invece di mandare sua sorella minore il suo cuore le batteva sempre più forte passo dopo passo . Mentre andava li dentro capì che quello era il momento giusto per fare la sua mossa che aveva provato per un sacco di tempo . Una volta entrata dentro al fuoco chiuse gli occhi e fece l’ Illusione del Fumo e mentre tutti vedevano che lei stare li e bruciare a morte . Ma Alice non era li dentro era sul tetto di un palazzo ed era già lontana ma poi quando la visione fini quello che era avvenuto al suo corpo dentro l’ illusione successe anche al suo vero corpo . Alice si fermo e vide che i suoi vestiti erano mezzi bruciati , vicino all’ ombelico c’ era scritto mostro visto che una delle persone li presenti era un Writer e con la sua bomboletta spray nera ci scrisse quella frase . Alice da tutta quella folla era considerata una bioterrorista e nessuno poteva dire o fare niente . Tutto quello che era successo li dentro era storia e oramai Alice era morta per tutti . Alice decise di fare il simbolo per andare nell’ Universing e cosi andare nel suo Universing visto che l’ ultimo messaggio di The Watcher era – Alice il rifugio e pronto . Appena hai salvato tua sorella da quell’ inferno ci puoi andare . Buona Fortuna e forse un giorno ci potremo incontrare quando nessuno ci vede e nemmeno tua sorella minore . Alice non disse niente ma fu felice di sapere che aveva ancora un amico e che era pronto ad aiutarlo . 

Categorie
Alice Miller Foto Ghost Fire Jenna Jenna Milton

Aspetto di Ghost Fire

Alice Miller nella notte profonda e oscura muore e torna a vivere il Ghost Fire . Ghost Fire questo e il suo nome da battaglia e anche se sembra folle lo ha trovato durante la morte il suo nome da battaglia . Da quando era andata via da li con i suoi vestiti se ne era andata in uno dei suoi rifugi segreti che non posso dirvi dove sta visto che si arrabbia ve lo dico e non mi piacerebbe averla come nemica ma la voglio come alleata . Una volta arrivata si dovette tre dolce calde e utilizzare molte saponette e dovette strofinarle sul suo corpo nudo sotto la doccia visto che le aveva scritto molte volte scritto sul corpo Mostro . Aveva visto cosa sapevano fare cioè aveva visto la Rabbia del Fuoco che aveva provocato una grande esplosione e cosi per salvare sua sorella minore si sacrifico lei e quando fece finta di morire dovette stare li a terra per molto tempo senza muovere un muscolo e non fare nessun rumore oppure sarebbe morta per sempre . Era stata Jenna a farlo ma Alice si sacrifico per salvare lei da quella furia impazzita .

Crucible

Categorie
Alice Miller Jenna Jenna Milton

Alice Miller

Alice Miller era un agente di The District da molto tempo ed è morta a 26 anni , però e morta con onore visto che lo ha fatto per salvare la sua dolce sorellina Jenna . Alice era molto protettiva con sua sorella minore che combinava problemi uno dopo l’ altro visto che imbrattava i muri e per questo Alice non era felice di sbattere dentro sua sorella per vandalismo . Alice aveva la sua vita da poliziotta e doveva togliere di mezzo le persone con i poteri che sono molto pericolose e cosi salvare la vita di Jenna facendo questo lavoro . Alice cercava sempre di togliere sua sorella minore dai casini in cui si buttava senza riflettere e per questo tutti la chiamavano Testa Calda . Jenna si metteva in ogni casini , se c’ era una rissa lei era li in mezzo e nessuno la fermava apparte sua sorella maggiore che la arrestava e poi quando tornava a casa oppure dentro la sua auto di servizio le diceva che era molto brutto mettere dentro sua sorella un giorno si e altro ancora . Alice scopri i suoi poteri a 13 anni e la differenza tra lei e Jenna e che lei capi subito come controllare i suoi poteri del fumo . Quando scopri la prima volto ci fu un po’ di agitazione visto che aveva paura ma poi dentro di se arrivo una strana calma e da li prese il controllo di quei suoi poteri . Alice aveva i poteri ma si fece uccidere al posto della sorella Jenna che pure lei aveva i poteri ma non li sapeva controllare ancora e non sapeva come usarli . Alice invece ce li aveva e sapeva far uscire i suoi doni quando voleva e in quell’ occasione decise di non fare niente contro la gente e si fece uccidere visto che volevano dare la colpa a una persona e decise che era con lei che se la dovevano prendere e con Jenna . Quando Alice cerco di aiutare Jenna a prendere il controllo dei suoi poteri non si fece aiutare da lei visto che voleva farlo da sola . Jenna si era scocciata di avere sua sorella sempre con lei e cosi se ne andò visto che disse dentro la sua macchina – Se ti da tanto fastidio avermi come sorella me ne vado . Non cercarmi perché non mi troverai . Da li Jenna cerco di controllare i suoi poteri da sola e non se la cavo male visto che aveva visto la sorella maggiore allenarsi e se lo era scritto su un quaderno e poi decise di fare tutto come faceva sua sorella e con il tempo miglioro . Dopo due anni Alice ritrovo sua sorella Jenna e quando la incontro dentro una folla che le gridava mostro da tutte le parti . Jenna si girava in ogni angolo e vedeva sguardi di una grande rabbia e dicevano solo una cosa quegli sguardi cioè facciamo un linciaggio . Alice le venne incontro e la prima cosa che fece quando incontro sua sorella che era molto grande le diede uno schiaffo in faccia – tu prova di nuovo a scappare ti do tanti quei schiaffi che avrai la faccia rossa . Jenna che era abbracciata a sua sorella Alice e vedeva che tutti non erano felici che li in mezzo c’ era un mostro e cosi vennero incontro ad Alice che la buttarono a terra e avevano prese Jenna . Una delle persone la stava per mettere nuda e poi bruciarla dentro un rogo fatto apposta per lei ma non successe niente del genere . Jenna vide a terra sua sorella e si arrabbio davvero molto che fece uscire la rabbia del fuoco da dentro il suo corpo e poi da li Jenna svenne a terra . Alice andò verso sua sorella che era a terra e poi l’ uomo che stava per mettere al rogo Jenna di nuovo visto che si era alzato da terra e non era molto ferito visto che si era protetto dietro un grande muro . Alice lo fermo con queste parole mentre si metteva nuda – non e stata lei a fare questa distruzione sono stata io . Fatemi andare a me dentro al rogo . La folla non fece nessuna differenza e fece uccidere Alice ma prima andò verso sua sorellina e le diede un bacio in fronte e poi dentro l borsa a tracolla ci mise il suo telefonino . Jenna piangeva a dirotto e mentre stava vicino al corpo nudo di sua sorella maggiore – sono stata io a fare questo disastro . Ci devo andare io sul rogo non tu . Alice le accarezzo i capelli e poi le tolse le lacrime dagli occhi – lo faccio per te . Io sono tua sorella e ti devo proteggere e se tu muori per colpa di questa cosa senza che io faccia niente mi sentirò in colpa per sempre . Quindi ci devo andare io e adesso vai e non voltarti indietro e non vedere quello che mi succede . Alice le diede un altro bacio sulla fronte e poi se ne andò dentro al rogo che era pronto ad accoglierla . 

Categorie
Delondry Bates Jenna Jenna Milton Telefonini Zane Taylor

Foto del telefonino di Jenna Milton

Anche se il telefonino di Jenna Milton era una prova lei riusci in qualche modo di prenderlo . Andò nelle sale prove e decise di sedurre la persona che stava li e ci riusci alla grande visto che poi con un gioco di mano prese il suo telefonino e lo scambio con uno clonato uguale a quello che aveva lei e per farlo sembrare quello che aveva ci mise un sacco di prove . The Watcher aveva clonato il cellulare , ci aveva messo le impronte digitali di Jenna Milton visto che per fare questa operazione fu presente anche Jenna e poi le andò nella sala prove . Andò vicino alla guardia e disse – se mi lasci vedere le prove senza che tu veda vengo a letto con te . Quando Jenna si senti dire quelle parole si sentiva sporca dentro e alla fine riusci a fare lo scambio . Quando la guardia torno voleva ottenere quello che aveva promesso ma Delondry non voleva e alla fine urlo il più forte possibile e cosi delle guardie fermarono il loro compagno che aveva ammanettato Delondry da una parte per farla stare ferma e poi le stava per togliere da dosso tutto . Ma lo fermarono e l’ agente delle prove fu accusato di tentato stupro . Jenna era riuscita a prendere il suo telefonino e poi racconto tutto e fu tanto credibile – io ero venuta qui perchè quando ho portato le prove mi sono dimenticata il mio telefonino e lui mi ha aggredito e stava per violentarmi . Zane la mando a casa visto che le talecamere di sicurezza li dentro era rotta e cosi dovette credere più a lei che a lui visto che lo aveva colto sul fatto e questa era una prova molto schiacciante . Quel telefonino era importante per lei visto che era l’ ultima cosa che le aveva dato sua sorella Alice Miller prima di morire . Quando le consegno il telefonino le diede un bacio sulla fronte e poi senza essere vista da nessuno le aveva messo il suo cellulare nella borsa .

 

Categorie
Delondry Bates Foto Jenna Milton Zane Taylor

Zane Taylor non si fida di Delondry Bates

Dopo che aveva visto questo nuovo agente fin dall’ inizio sapeva che lei non era chi diceva di essere . Dentro di se e anche i suoi sensi dicevano lei e non l’ agente Delondry Bates e aveva ragione ma questo lo capì solo quando arriva nel luogo della morte di Jenna Milton . Zane Taylor quando era arrivato al suo distretto e aveva visto la nuova poliziotta che era nel suo ufficio e si era presentata a lui con tanta felicità e con tanta calma anzi troppa visto che era fredda come il ghiaccio e pure i suoi occhi ma non li faceva vedere visto indossava occhiali da sole . Delondry strinse la mano a Zane che non aveva il potere di conoscere la storia delle persone ma anche se aveva tale potere non poteva fare niente visto che per dire che lei non era il vero agente Delondry Bates doveva avere delle prove . Delondry stringeva la mano di Zane e non fu razzista visto che aveva molti amici di colore e – Piacere di conoscerla io sono l’ agente Delondry Bates spero che possiamo andare d’accordo . Zane Taylor sapeva che l’ agente Delondry Bates aveva detto che aveva cambiato colore di pelle ma per questo non fece lo schizzinoso ma fu molto cordiale e neanche troppo serio – Piacere di conoscerla Delondry , io sono Zane Taylor se fa bene il suo lavoro per le strade noi due andremo d’ accordo . Delondry e Zane erano partiti con il piede giusto ma questo non significava niente visto che Zane sospettava che lei non era chi diceva di essere . Dopo che Delondry era uscita , Zane si mise comoda sulla sua poltrona e prese il telefono per chiamare Lazarus Jones . Lazarus andò verso l’ ufficio del suo capo e voleva sapere di cosa voleva parlare con lui visto che durante la loro piccola conversazione al telefono Zane non aveva detto niente . Zane fece accomodare il suo amico e poi gli disse dopo aver visto se non era sentito da nessuno – Allora ascoltami bene e dire niente a nessuno . Lazarus era un uomo di fiducia e quando Zane aveva bisogno di aiuto chiedeva a lui e disse all amico che aveva un dubbio – cosa ti preoccupa Zane ? . Zane sapeva di potersi fidare di Lazarus – Io penso che Delondry Bates non sia la vera Delondry Bates e penso che quella sia Jenna Milton . Lazarus sapeva che si fidava del suo amico e se aveva ragione , aveva ragione e cosi decise di muoversi sotto la sua copertura cioè l’ uomo nero . Lazarus era conosciuto come L’ Uomo Nero e se avevi bisogno di aiuto nel trovare qualcosa nella notte più profonda potevi contare su di lui . Lazarus sapeva già come procedere e sarebbe a dire entrare dentro il sistema della scuola e cosi scoprire il volto di Jenna Milton . Visto che li sopra c’ era già il volto di Jenna Milton non poteva cambiare il suo volto e se qualcuno faceva tale cosa se ne sarebbe accorto visto che tutti dentro la Spirit Academy sapevano che aspetto ha Jenna . Zane Taylor anche se aveva quella foto e cosi poteva dire a tutti che quella era Jenna Milton e per farlo doveva trovare una prova ma non si poteva fare più niente visto che il corpo era stato sepolto e poi era tutto fatto di cenere . Un solo tocco e tutto sarebbe stato polvere e per questo dovevano trovare un modo e cosi decise di utilizzare Lazarus Jones per cercarla mentre utilizzava i suoi poteri . Jenna aveva sbagliato una cosa nella sua copertura e sarebbe che Delondry Bates era un agente normale e non aveva nessun potere e se invece vedevano lei utilizzare i suoi poteri avevano tutte le prove per dire a tutti che quella era Jenna Milton e non Delondry Bates . 

Categorie
Alaina Delondry Bates Icy Jenna Jenna Milton Robert Foreman

Jenna grazie a The Watcher scopra che Alaina ha un appuntamento con Robert

Jenna Milton aveva molti contatti sul suo vecchio telefonino e meno male prima di chiamare i suoi collegi e fingersi una volta per tutte Delondry Bates prese tutto grazie a un amico cioè The Watcher . Jenna sapeva anche lei prima le cose sopratutto grazie a una persona nota a tutti come The Watcher e fu proprio lei a togliere tutto quello che aveva sul telefonino di Jenna e cancellare tutto e rendere impossibile a tutti a ottenere qualche informazione li sopra . Jenna per non dimenticare il numero di questa persona che era molto importante per lei se lo era scritta sul suo corpo . Ce lo aveva scritta sul braccio destro e all’ altra parte e cosi il numero era diviso a meta e cosi solo Jenna capiva cosa significava . Jenna mentre era in servizio non lo faceva vedere mai per fare in modo che nessuno potesse capire chi era quella persona . The Watcher era davvero un grande hacker grazie al fatto che poteva parlare con le macchine e cosi renderlo la persona migliore in assoluto in informatica . Grazie a questo in ogni parte dove andava Jenna erano i suoi occhi e le sue orecchie visto che dentro l’ orecchie aveva un auricolare nero che proprio The Watcher aveva fatto . Appena ebbe un po’ di tempo Jenna entro dentro al suo ufficio e si chiuse a chiave e cosi inizio a parlare con The Watcher – Sono io , non sono morta e sono viva e vegeta . The Watcher non credeva alle sue orecchie e per essere sicuro disse – Come è il tempo a Verona ? . Questo era un test che aveva fatto con Jenna e fare in modo che non stesse parlando con una spia – Non sono mai stata a Verona ma mi hanno detto che fa schifo . Alla fine The Watcher vide nello schermo del suo computer e disse in modo un po’ shoccato – sei nella centrare di polizia . Che ci fai li ? . Jenna decise di dare una lunga spiegazione – Mi sono arrabbiata e ho ucciso Alaina e per non finire dentro ho ucciso un agente di polizia di nome Delondry Bates e ho preso la sua identità e cosi mentre mi fingo un agente cerco di uccidere Icy e sopratutto Alaina . The Watcher vide che Jenna seguendo le sue lezioni di informatica aveva fatto tutto quello che le aveva detto e cosi si era creata una copertura molto ben organizzata – Tu sei pazza amica mia . Cerca sola di stare attenta li dentro visto che se ti scoprono vai a finire sotto lo Sguardo della Penitenza e da quello sguardo nessuno e mai scappato quindi sta attenta . Jenna lo aveva contatto il giorno dopo del suo primo giorno e poi lo chiamo dopo il funerale . Jenna chiamo The Watcher e gli chiese – mi puoi dire cosa sta facendo Robert e Alaina ? , The Watcher decise di soddisfare la sua grande curiosità – vedo che il tuo fidanzato di ha dimenticato molto presto . Jenna era con il suo telefonino in mano e chiese a The Watcher – senza giri di parole dimmi che sta facendo Robert ? . The Watcher senti dal tono di voce che Jenna era arrabbiata e stava per fargli una bella e forte minaccia e poi parlo – Stanno uscendo insieme e vedo che tra loro sta scoppiando l’ amore . Jenna chiuse la telefonata e cerco di stare la più calma possibile visto che era in servizio e non poteva muoversi da li e decise di occuparsene dopo aver lavorato a un caso . Jenna dentro di lei sapeva come procedere cioè uccidere Alaina cosi tante volte che questa volta sarebbe morta per sempre . 

Categorie
Alaina Icy Robert Foreman

Aspetto di Alaina Roberts

Alaina Robets dopo aver litigato con Icy si fece una bella doccia calda e poi si inizio a vestire per fare in modo che potesse andare a un appuntamento con Robert Foreman . Prima che Icy venisse li a casa sua era al telefonino con Robert – ti va di andare a mangiare una pizza e un bere una coca cola insieme e poi se il nostro primo appuntamento va bene ce ne possono essere altri . Robert anche se era sconvolto dalla morta di Jenna decise di uscire con Alaina – si mi va . Può essere che questa nostra relazione possa andare bene e forse grazie a te posso andare in avanti e cosi lasciarmi alle spalle Jenna .

the-100-11

Categorie
Alaina Delondry Bates Fenice Fenix Icy Jenna Jenna Milton

Icy litiga con Alaina

Alaina aveva avuto un debole per Robert ma se lo era preso prima Jenna e in palestra ci aveva soltanto parlato e quel giorno fu una delle sue morti . Alaina sapeva che adesso che Jenna era morta poteva avere Robert tutto per se e visto che non c’ era questa pazza che l’ aveva uccisa con quel cerchio di fuoco . Anche se Alaina era una fenice ma molte delle cose che sapevano fare questa magnifica razza non le sapeva fare . Tutte le abilità e tutte le varie conoscenze le doveva capire quando era su Fenix ma adesso era tardi e forse un giorno le avrebbe imparato da qualcuno che era di originario li . Icy dopo aver parlato con il suo amico Robert ma ci litigo e cosi la loro amicizia si spezzo . Icy pensava che il suo migliore amico le avrebbero creduto e invece non le aveva creduto e per questo Icy decise di non essere più suo amico . La loro amicizia era finita per sempre , anche se nonostante tutto quello che avevano passato . Icy era una grande detective e se qualcuno sapeva qualcosa prima di tutti quella era lei e Robert credeva sempre a lei . Ma quella volta Robert non ci credette forse perché secondo lui stava giocando con i suoi sentimenti o altro . Icy decise di provarci con Alaina e pensava che almeno lei ci avrebbe creduto a questa storia cioè del fatto che Jenna era viva ed era un pericolo . Jenna andò a casa di Alaina e busso alla sua porta e la madre di Alaina fece entrare Icy e la porto in camera di sua figlia . Dopo che se ne andò la madre , Icy si mise seduta su una sedia mentre cercava di capire come dire ad Alaina quello che stava per dire e fare in modo che non si arrabbiasse . Icy capì che non c’ era un modo giusto e cosi glielo disse e basta – Jenna Milton e viva . L’ ho vista al funerale . Alaina non ci credette visto che aveva visto il telegiornale e poi lei non pensava più a lei ma pensava a cercare di far diventare Robert il suo nuovo fidanzato . Alaina guardo Icy e capì che stava dicendo la verità ma nemmeno questo la fermo – Devi smetterla di dire questa cosa . Jenna e morta e tu devi fartene una ragione . Maggior parte della scuola ti crede pazza . Basta devi smetterla di dire che Jenna e viva oppure nessuno più ti rivolge la parole adesso te ne puoi andare . Icy vide che Alaina si stava vestendo per uscire la fermo mettendosi davanti a lei – per favore devi ascoltarmi . Te lo giuro Jenna Milton e viva , credimi . Io sono una tua amica , credimi almeno tu . Alaina si arrabbio e la guardo con uno sguardo di rabbia – NON TI CREDO . JENNA MILTON E MORTA E TU SE CONTINUI COSI NON SEI Più MIA AMICA . NON VOGLIO ESSERE AMICA DI UNA PERSONA CHE GIOCA SULLA VITA O SULLA MORTE . QUINDI ORA VATTENE E NON TORNARE Più QUI FINO A QUANDO NON AVRAI CAPITO CHE JENNA E MORTA . Icy se ne andò da li e poi se ne torno a casa visto che adesso era rimasta sola e il piano di Jenna stava funzionando come voleva lei . Jenna vedeva che Icy stava facendo tutto lei , stava vedendo da lontano che si stava distruggendo da sola e aveva dovuto fare solo una cosa cioè apparire al suo funerale . Icy se ne torno in camera sua e capì che doveva fare tutto da sola e li dentro si senti arrabbiata ma molto arrabbiata e non solo poco ma molto visto che nessuno le aveva creduto e adesso decise di usare la rabbia contro Jenna . Icy avrebbe usato tutta la sua furia contro di lei e visto che dentro al suo corpo ne aveva davvero molta . Prima era calma e non era arrabbiata ma adesso lo era e voleva scatenare tutta questa rabbia contro Jenna che le aveva fatto spezzare due amicizie e l’ aveva isolata da tutti nella sua scuola .