Categorie
Brighmore Damon Saintcall Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall

Una Lettera per Delilah Cooperspoon

La lettera che avevo scritto per Delilah Cooperspoon , l’ avevo scritta qualche giorno prima che succedesse tutta la storia dello scontro tra noi due . Mi ero messo in camera mia e l’ avevo iniziata a scrivere , volevo essere sicura che c’ ero solo io nella stanza e nessun ‘ altro .Era una cosa privata per il momento e che poi sarebbe divenuta una cosa pubblica solo per Delilah Cooperspoon . Dopo il nostro scontro lei si risveglio nel suo letto e senti un forte dolore al collo , da uno dei suoi uomini si fece portare del ghiaccio e lo mise sul collo . Mentre stava andando via da camera sua , vide una lettera sulla porta di camera sua ed era scritta da me . Lei prese la lettera e la mise sulla sua scrivania , non sapeva se leggerla oppure incendiarla . Ma dopo averci pensato un po’ apri la lettera . “ Mi dispiace per il dolore al collo , anche tu e i tuoi uomini avete cercato di uccidermi , io non ti ho voluto uccidere solo perché non volevo diventare come te , ma anche per un altro motivo e questo te lo dire assolutamente . Questo fa parte della storia , io so chi ti ucciderà nel futuro . Prima che tu mi facessi attaccare dai tuoi uomini ho avuto una visione di un uomo noto come Daud che ti uccideva . Forse conosci già questo nome e non mi sorprende , lui è il responsabile della morte dell’ imperatrice di Dunwall . Non so se leggerai la lettera o no , anche se tu hai provato a uccidermi e a prendere i miei occhi della fenice per entrare nell’ Universing per uccidere un sacco di persone e portare il male in quel mondo . Ti voglio dire stai molto attenta , anche se sei molto potente , cerca di non farti uccidere da lui . Cerca di sopravvivere in un modo o nell’ altro , tu sei forte . Mentre ero li ti ho studiata e sei molto potente e se vuoi puoi fare , quindi anche cercare di riscrivere il tuo destino . Cordiali saluti da Daniel Saintcall Il Dominatore di Poteri .” Sotto avevo scritto “ PS grazie per avermi aiutato a diventare un grande mago e cerca d sopravvivere , cosi forse un giorno potremmo aggiustare il nostro rapporto e da nemici ad amici “ . Delilah prese la lettera e la mise tra le sue missive , voleva che quella lettera non doveva essere letta da nessuno neanche dalle sue guardie . Delilah pensò molto a quello che le avevo detto e non sapeva cosa fare , ma per il momento quello che lei doveva fare era essere pronta a incontrare il suo prossimo nemico cioè Daud l’ assassino dell ‘ Imperatrice di Dunwall . Non sapeva quando sarebbe arrivato , non sapeva cosa avrebbe fatto , ma se in pochi giorni ho conosciuto Delilah Cooperspoon lei era pronta a fare di tutto per sopravvivere contro di lui . Il dolore al collo che le avevo fatto io duro tre giorni , il colpo era molto forte , ma ho dovuto fare cosi invece di ucciderla pugnalandola al cuore con un coltello o con la mia spada . Ma se l’ avessi uccisa ci sarebbe stato un pezzo mancante nella storia di una persona cioè Daud . Io guardo e osservo il tempo , lo spazio e i mondi e vedo attraverso le mie visioni del futuro cosa possa succedere a loro . Nella mia visione del futuro su Daud avevo visto che lui uccideva Delilah Cooperspoon , quindi se l’ avessi uccisa io , avrei fatto un grave danno non solo al tempo ma anche allo spazio . Cioè si sarebbe creata una realtà alternativa e questo non era nei miei piani , il mio piano era li e imparare a utilizzare la magia , anche lo scontro c’ era ma ucciderla non faceva parte del mio piano . Delilah decise di fare questo un piano malvagio , molto malvagio con me è stata buona e forse un po’ dura . Ma con Daud non si sarebbe risparmiata , avrebbe utilizzato tutte le sue streghe , avrebbe messo trappole e le sue statue che nel mondo reale potevano solo parlare , ma nell’ Oblio potevano fare tutto e quindi diventavano da cose quasi inutili a potenti risorse . Delilah con me non aveva fatto nessun male a nessuno , perché sapeva che io mi sarei intromesso , ma adesso visto che non c’ ero io o nessun’ altro a fermare il suo piano . Lei decise di agire con il suo grande piano malvagio . Anche io quando ero la vidi che Villa Brighmore era un rudere e tutte le persone li dentro si lamentavano di stare qui , pure io mi lamentavo che questo posto era bruttissimo . Delilah pure lei voleva stare bene , vivere in un posto migliore e avere tutto il potere per se . Il suo grande piano era quello di prendere possesso della giovane Emily Kaldwin , la figlia dell’ Imperatrice Jessamine Kaldwin . Lo voleva a ogni costo e ci sarebbe riuscita . Delilah voleva utilizzare Emily per diventare Imperatrice Delilah I , se ci sarebbe riuscita lei avrebbe fatto diventare Dunwall un posto molto più brutto e terrificante . Dunwall era riuscita a riprendesi non solo dalla peste , ma anche dalla morte della sua amata Imperatrice . Se il piano di Delilah fosse riuscito , Dunwall forse non sarebbe mai più un posto bello da vivere , ma sarebbe divenuto un posto dove né gli Aristocratici e persone normali dovevano guardarsi le spalle e vedere davanti se una delle Streghe di Brighmore avesse ucciso loro o avesse fatto qualcosa di peggio .