Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Angelo Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Karin Night Kay Knight Osservatore Settembre

Kay Knight capisce che vede i demoni

donna-con-una-spada,-guerriera-159366

Dopo aver aspettato un ora riportai indietro nel tempo Ada Knight e iniziammo a seguire sua madre per vedere cosa succedeva . Io non sapevo molto della vita di Kay e nemmeno Ada . Non sapendo niente della sua vita non sapevo che l’ avevo portata in un momento molto importante e molto definitivo per lei . Questo per Kay era il giorno in cui gli occhi della fenice sarebbero andati a lei e le avrebbero permesso di vedere demoni , angeli , lupi mannari , vedere posti incredibili e altro ancora . Io guardavo da lontano Kay e vidi che era molto bella – tua madre è molto bella . Ada era ancora arrabbiata con me e me lo fece capire dandomi un pugno forte ma non troppo . Il suo pugno non mi fece volare da nessuna parte ma mi fece molto male – sono ancora arrabbiato con te . Quindi cerca di stare attento a quello che mi dici e come ti riferisci a mia madre . Kay era a New York e aveva 25 anni e aveva avuto già Ada Knight e Karin Knight . Non le aveva ancora abbandonate . Stava andando verso Central Park per fare un pò di sport tipo jogging per tenersi in forma . Gli Osservatori stavano guardando me e Ada Knight e sapevano che due eravamo li e tenevamo sotto controllo Kay Knight . Settembre arrivo vicino a me ed Ada e ci disse con uno sguardo nullo – voi due non dovreste stare nel presente e non qui nel passato . Ada lo guardo molto arrabbiato – non sono affari tuoi , quindi ora sloggia e vattene da qui . Settembre sapeva che Ada Knight era molto arrabbiata -pensavo che Ada Knight fosse arrabbiata solo con te e con Angela Ferrante ma mi pare ce l’ abbia pure con me . Io sapevo perchè Ada è arrabbiata con Settembre – è arrabbiata con te perchè tu glielo potevi dire e invece non glielo hai detto . Ada Knight sarà arrabbiata con me , con te e con Angela fino a quando non salviamo sua sorella e se non ci riusciamo non credo che finisce bene per noi tre . Settembre se ne andò da li e segui Kay Knight . Ma altre persone stavano vedendo Kay Knight cioè i Dominatori di Poteri . Si erano riuniti in gruppo e avevano formato un cerchio vicino a un altare e li c’ era la foto di Kay Knight . Dopo pochi minuti Kay ottenne gli occhi della fenice e vide una persona che era un uomo di 27 anni , carino , americano , i suoi occhi erano blu ma Kay li vide neri e vide il suo aspetto . Kay vide che il suo aspetto era molto diverso cioè tutto nero , una faccia diabolica e una falce scura in mano . Non era la Morte ma era un demone era un demone minore che aveva preso aspetto umano per portare anime dentro all’ inferno e ce li avrebbe portate con la sua falce . Io e Ada vedemmo quello che vedeva Kay e Settembre ci fermo – qualcuno sta già salvando tua madre ora sta li e osserva senza farti prendere dalla rabbia e uccidere quel demone .

Categorie
Adalind Adalind Shade Mistress of Storm Sasha Storm

Sasha allena Tina

Una volta tornati al rifugio di Sasha che era molto ben nascosto e solo lei sapeva trovarlo ma nel futuro lo sapeva trovare anche Tina . Sasha entro con Tina e andarono nel posto dove Sasha si allenava da sola ma quella volta non era sola era in compagnia . Una volta arrivati Sasha si mise davanti a Tina e a terra cioè in posizione tutta quanta stesa e Tina non capiva cosa fare e cosi si mise come Sasha . Sasha inizio a fare flessioni una dopo l’ altra e inizio a fare lo stesso Tina che era vicino a Sasha cosi poteva vedere passo dopo passo quello che faceva lei e mentre lo faceva chiese a lei – perché stiamo facendo questi esercizi . Sasha mentre teneva alzata la gamba e poi la piego visto che stava facendo stretching alla gamba e poi con la testa che prima era dritta verso la parte alta del muro e la rivolse verso Tina – facciamo questi esercizi per aumentare il tuo fisico e il tuo respiro e cosi tu puoi fare questi esercizi e altre cose sempre di più . Tina visto che le serviva per queste decise di fare come diceva Sasha visto che era molto brava e vedeva che lei non si stancava mai e invece lei dopo neanche cinque minuti era stanca e già non voleva fare più niente . Una volta finito questo stretching iniziarono a fare una jogging da qui al parco che stava li a 250 metri dal rifugio di Sasha e poi tornare qui dentro per riposarsi un po’ . Visto che Sasha sapeva che Tina non era molto allenata e quindi poteva continuare poco si era portata dentro la sua borsa tracolla due bottiglie di energade e poi degli asciugamani per togliere il sudore dalle loro fronti . Una volta iniziato a correre una vicino all’ altro e non molto veloce visto che non era una gara o una sfida tra loro due per sapere chi era il più veloce . Una volta tornati da questa questo jogging e tornati al rifugio di Sasha e li iniziarono a riposarsi visto che erano molto stanche e un po’ di riposo almeno per Tina doveva farlo visto che lei non si era mai allenata in vita sua e per questo si stancava non subito ma dopo due ore di jogging era stanca . Tina era molto stanca e molto sudata su tutto il corpo e Sasha decise di andare da lei e vedeva che l’ asciugamano non era servito a togliere tutto il sudore e per non farla ammalare molto – se sei piena di sudore fatti una buona doccia calda se no ti ammali e non ti puoi più allenare con me oggi se lo vuoi fare più tardi . Tina decise di andare in camera sua e poi dopo essersi tolto tutto si butto sotto la doccia e poi mise qualcosa di non sudato e dopo poco torno ad allenarsi con Sasha ma questa volta su corpo a corpo . Sasha inizio a combattere con Tina ma poi lei ebbe una sorpresa visto che Tina parava tutti i colpi di Sasha e ne rimase sorpresa e mentre Sasha parò il calcio di Tina – mi devi dire qualcosa Tina ? . Sasha aveva gli occhi puntati su Tina che stava nascondendo qualcosa e in quel momento decise di dire tutto a Sasha visto che adesso lei era l’ unica persona che l’ aiutava e decise di dirlo – Ora ti spiego prima che tu aiutassi una volta mi hanno sbattuto di nuovo a terra e stavano per uccidermi visto che avevo provato a fare la Writer li dentro scrivendo sui muri ma quando l’ho fatto su una sedia per lasciare il mio segno uno di loro e mi ha quasi ucciso ma io sono riuscita a difendermi alla grande , mi hanno messo in punizione per cinque mesi . Sasha fece cadere a terra la gamba di Tina ma con calma e senza farla sbattere a terra e poi vide che poteva fare già qualcosa di lei ma qualcosa di semplice e non troppo difficile da fare . 

Categorie
Alice Green Londra Serena Green The District Universing Willard

Alice Green

Alice Green una normale ragazza di 14 anni che vive nella Londra ma non quella che sta in questo universo ma quella che si trova dentro l’ Universing . Dentro questa Londra ci sono persone che hanno dei poteri molto particolari e molte altre persone che sono aliene o che provengono da altri universi . Quando era piccola era molta carina e verso i 7 anni ha ottenuto il potere della rigenerazione cellulare accelerata e questo potere era davvero molto utile . Alice grazie a questo potere poteva essere ferita ma non poteva morire apparte il fatto che se non veniva toccato in quel punto preciso in una parte specifica del suo corpo . Grazie a questo potere la madre era davvero molto felice di sapere che sua figlia non poteva morire e per questo era molto sicura . Il padre di Alice aveva cercato di uccidere la madre di Alice visto che aveva cercato di avere una figlia senza di lui e per questo la voleva uccidere . Nella notte prima della nascita di sua figlia Serena aveva dovuto affrontare suo marito in una notte molto scura e molto profonda e per questo secondo lui era il momento giusto per uccidere e andarsene da li . Serena non ci poteva credere che quell’ uomo che aveva conosciuto ed era un uomo gentile adesso stava cercando di ucciderla . Il padre di Alice aveva un potere molto particolare e che nei momenti di pericolo uno vorrebbe tanto avere cioè poteva trasformare una parte del suo corpo in un spada . Serena aveva cercato di scappare tutto il tempo e alla fine ha deciso di fare una cosa per uccidere suo marito che era divenuto pazzo . Serena si era rifugia in cucina e aveva cercato di fermare suo marito avevo messo il tavolo davanti alle due porta per fermarlo ma non ci riusci visto che trasformo la sua mano in un ascia forte e molto ben affilata e distrusse la porta . Alice non sapeva cose le sarebbe potuto succedere e avevo messo una pistola in un anta della sua cucina . Serena fu spinta dal suo marito verso l’ anta della pistola , decise di prenderla e lo uccise con un colpo al cuore . Serena decise di scomparire e per farlo decise di bruciare il corpo di suo marito con tutta la casa visto che era una cosa molto brutta e non voleva essere accusata di omicidio doveva crescere una figlia e aveva bisogno di aiuto . In quel momento si apri un portale verso l’ Universing era molto bello e luccicante , il portale si era aperto cosi e proprio nel momento più oppurto ma nessuno sapeva chi lo aveva aperto . Dentro l’ Universing Serena con la sua bellissima figlia Alice si era recata a Londra per avere una nuova vita li con sua figlia . Alice andava a scuola in modo molto normale e aveva molte amiche visto che aveva un comportamento molto cordiale e molto socievole e quindi una persona da cui avere delle amiche subito . Tutto stava andando bene troppo bene quando poi arrivo una cosa che la fece spaventare a morte cioè suo marito che pensava che andava all’ inferno ma adesso era tornato e non vedeva l’ ora di fare del male a una donna che le aveva spezzato il cuore due volte . Zane era il suo nome ed era noto come Zane il Principe Infernale dentro l’ Inferno aveva dimostrato li dentro quando era malvagio e decisero di dargli la possibilità di fargli fare la sua vendetta . Zane invece di uccidere sua figlia Alice decise di capire tutto su di lei e poi capì come far soffrire la sua dolce Serena che aveva fatto questa senza di lui . Ci aveva pensato all’ inferno come farla soffrire e un po’ giorno capì come farlo cioè far rapire sua figlia e poi dare un messaggio a Serena . Zane si incontro con Willard in un bar dove tutti potevano vederli , fece vedere la foto della figlia e gli disse in modo molto chiaro – Tu devi rapire questa ragazzina e lo devi fare per far soffrire una persona che ha cercato di fare questa senza di me . Willard prima di dire si vide la foto con molta attenzione per vedere se questa ragazzina era la persona giusta per diventare una bella schiava che avrebbe fatto tutto quello che diceva il suo padrone . Willard vide che la ragazzina aveva le mani forti ed era molto in gamba visto che Zane gli aveva detto che era una ragazza che si allenava e non si fermava davanti a nessuno . Willard decise di accettare perché aveva visto la faccia della ragazzina ed era quello di una persona che aveva tutto dalla vita . Appena vide che questa ragazzina aveva una vita felice e invece Willard non aveva mai avuto una vita felice e decise di distruggere questa sua vita piena di felicità . Era ora che Alice che conosceva il male e non poco ma tutto il dolore per spezzare una volta per tutte il suo futuro che per gli occhi di Willard era glorioso e davvero molto bello . Willard rapì Alice mentre stava andando a scuola visto che ci andava da sola dopo aver fatto un po’ di jogging e una volta rapita tocco al padre di Alice andare da Serena . Serena torno a casa e trovo suo marito in cucina e quando li vide gli venne un colpo e poi disse – tu hai deciso di avere una famiglia senza di me . Adesso io ho fatto qualcosa per distruggere il suo futuro e tu non puoi fare niente visto che se chiama The District dovrai spiegare molte cose e tra le quali il mio corpo bruciato dentro casa tua . Poi se ne andò e prima di andarsene vide sua moglie piangere a terra vicino al portone di ingresso . Alice stava tornando a casa dopo aver fatto jogging ed era tornata per farsi una buona doccia calda visto che era tutta sudata ma non ci arrivo mai visto che Willard si travesti da un uomo che aveva 35 anni e non trovava i suoi occhiali . Alice molto gentile decise di aiutarlo ma nel farlo fu sedata , gli strinse le mani con una cinghia per fermare le mani e poi senza molti problemi li porto nel posto dove avrebbe lavorato per Amelia Strong per sempre . Alice Green era la prima persona che era divenuta schiava nel negozio di vestiti di Amelia Strong e non poteva scappare visto che Amelia l’ avrebbe fatta cadere in un illusione per non farla uscire da li . 

Categorie
Casa del Detective Daniel Saintcall Doccia Dominatore di Poteri Parkour Realta Aumentata Rebecca Russo Universing Universo Valentina Richardson Volpe Rossa Umana

Aiuto Rebecca Russo a controllare i poteri che gli avevo dato

Rebecca Russo una cosa che faceva tutte le mattine cioè si alzava la mattina presto verso le sei , si era messo una bella tuta rossa e poi andava a fare jogging e tutti i giorni si faceva una bellissima corsa per le strade dell’ Universing  , lo faceva per fare ginnastica e questo la aiutava a stendere i nervi . Appena tornava si faceva una buona doccia calda e poi si metteva una bella maglietta nera , pantaloni neri e delle scarpe nere . Una cosa che dovete sapere su Rebecca Russo era che alcune volte gli piace il rosso , alcune volte il rosso e altre volte altri colori e tutto dipende da come sta nel suo umore . Alcune volte il nero perché era arrabbiata oppure quando era felice e quel giorno Rebecca era molto felice , visto che oggi io l’ avrei aiutata a controllare i propri poteri . Rebecca una volta messe tutto quelle cose nere si era messo un braccialetto rosso come il fuoco , glielo aveva fatto Valentina Richardson per scusarsi di quello che aveva fatto nel loro allenamento . Sotto questo braccialetto c’ era un foglio sotto il braccialetto fatto per Rebecca Russo “ Mi dispiace non volevo farti male . Ti ho fatto questo braccialetto per chiederti scusa . Mi dispiace molto Tua figlia Rebecca “ . Quando Rebecca vide il braccialetto era davvero molto felice e quando vide Valentina andò ad abbracciarla e poi le diede un bacio sulla fronte e le disse con tanta felicità – Grazie figlia mia . Rebecca era felice di ottenere quel bellissimo braccialetto rosso fatto con i poteri della Volpe Rossa Umana che Valentina aveva imparato a utilizzare con calma e con quello fece il braccialetto . Rebecca era felice di sapere che sua figlia Valentina le voleva molto bene e aveva una cosa fatta con tutto il suo amore .

Io ero vestito con una maglietta nera con scritto “ Black Storm “ , pantaloni neri e scarpe da ginnastica visto che con quelle cose addosso aveva fatto parkour , un modo veloce e sicuro per arrivare alla Casa del Detective . Presi le chiavi e andai in cucina a prendere l’ acqua e inizia a bere moltissimo , Rebecca mi vide che stavo bevendo e dopo aver visto che avevo finito di bere mi guardo in faccia – mi puoi aiutare a imparare a controllare i miei poteri ? .

Io una volta finito di bere l’ acqua che era fresca e molto gelata ma con la mia invulnerabilità potevo bere tutta l’ energia gelata che volevo , poi senti quello che mi disse Rebecca , mi girai una volta messo l’ acqua a posto e una messo seduto su una delle sedia in cucina – Ok , adesso ti aiuto a controllare i tuoi poteri cosi potrai fare quello che ti serve .

Io e Rebecca insieme andammo nella camera degli allenamenti , io ci entrai prima e poi con un passo lente mi segui Rebecca che era pronta lo potevo vedere nei suoi occhi . Io mi misi accanto a Rebecca , eravamo uno davanti all’ altro e gli misi la mano sulla spalla – ora per far funzionare i tuoi poteri ti devi concentrare sul cuore . Non devi pensare con la testa nel far funzionare i tuoi poteri ma con il cuore , se non lo fai con il cuore non ci riesci . Rebecca provo a controllare il potere della telecinesi e vide che li c’ era un bastone di legno . Smise di pensare con la testa ma con il cuore e riusci ad alzarlo di tre metri e questo fu un grande passo in avanti di prima . Rebecca mi ringrazio per quello che avevo , cioè le aveva detto il metodo giusto per utilizzare i suoi poteri e cosi con calma e con molto allenamento lei poteva fare tutto .Rebecca vide la mia maglietta e non era sudato un po’ , aveva visto della polvere sotto le mie scarpe e però la mia maglietta non era sudata . Rebecca capì che io avevo fatto Parkour , una cosa che Rebecca voleva fare era il Parkour e mi chiese senza nessuna paura – mi impari il Parkour ? . Io ero sempre pronto ad aiutare tutti quanti e pure Rebecca e le disse con molta cortesia e con calma – certo te lo insegno . Mentre eravamo nella Sala degli Addestramenti e pure prima avevo sentito dei passi femminili di una ragazzina ed erano quelli di Valentina Richardson e io dissi ad alta voce – Lo insegno pure a te Valentina . Andai ad aprire la porta e trovai Valentina Richardson che stava origliano la nostra conversazione ed era molto felice di imparare a fare il Parkour . 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Chicago Fire 2×06: anticipazioni, foto e video

Joyriding è il titolo della sesta puntata della seconda stagione della serie televisivaChicago Fire, che andrà in onda sul network americano NBC e della quale vi proponiamo, subito dopo il salto, un breve riassunto, una galleria fotografica ed un video promozionale.

 

In questo episodio, Severide, durante una sessione di jogging, si imbatte in un sito di costruzione isolato dove un ragazzo è rimasto intrappolato e chiede aiuto disperatamente; intanto, Boden e McLeod continuano a scontrarsi sul futuro della caserma e Boden condivide con Casey alcune notizie sul suo futuro.

Infine, durante il giorno delle elezioni, Mouch e Greg Sullivan partecipano ad un dibattito durante la trasmissione di Otis e mentre il futuro del bar Game Day sembra essere compromesso, il dito viene puntato contro il bar di Molly.

Se volete vedere il trailer di Chicago Fire 2×06 : http://www.serietivu.com/chicago-fire-2×06-anticipazioni-foto-e-video-188582.html

 

Categorie
2013 Arresto Daniel Saintcall Distintivo Dominatore di Poteri Felpa Racconto Superpoteri

Investigo un crimine vicino al Parco Serafine

Molto lontano dal luogo da dove io mi alleno c’ e un parco , li ci vanno bambini , anziani che guardano i loro nipotini che giocano tra loro o fanno altre cose . In questi parchi però ci dei ladri che vengono li solo per derubare la gente o peggio ucciderli . Io ero andato li in quel parco , che si chiama Parco di Serafine , quel parco era dato in onore di una persona che anche se non aveva nessun potere ha dato la sua vita per rendere quel parco un posto felice e un posto molto bello dove fare jogging e altre attività fisiche in santa pace senza che nessuna banda o altro venisse li a fare i proprio comodi . Io ero li a fare jogging in santa pace , nella tasca sinistra della felpa nera con sopra scritto Sweet Hearts di colore nero come la felpa , mentro facevo jogging inizai a vedere da lontano le persone che venivano nel parco . Non mi importava cosa facevano alcune persone , visto che ero li solo ad allenarmi , ma poi mentre passavo vicino a una persona che un maschio di 26 anni , capelli neri con un codino dietro la testa , lui stava pensando di uccidere un uomo con un coltello proprio dietro la schiena e poi andarsene come se no fosse mai successo niente . Come se lui non avesse fatto niente , io per il momento non potevo fare niente , anche se sapevo cosa potevo fare , lui no aveva ancora fatto niente , quindi dovevo aspettare che lui facesse quello che voleva fare cioè uccidere quell’ uomo o la persona che voleva uccidere . Cosi decisi di togliermi il capuccio dalla testa e aspettare che l’ uomo o la donna che lui aspettava venisse e sopratutto che lui andasse li a ucciderla davanti agli occhi di tutti . Arrivavano un sacco di persone nel parco , poi solo una aveva messo in agitazione la persona che tenevo d’ occhio da lontano , lui si avvicinò alla donna con passo lento e senza farsi vedere stava per uccidere la donna che era disarmata . Lei quel giorno indossava una felpa rossa , perchè pure lei era andata li a fare jogging , non sapevo per quale motivo lui voleva morta la donna che aveva 35 anni . Decisi di intervenire prima che lui stava per uccidere la donna , io presi il coltello e gielo feci cadere dalla mano , feci apparire delle manette e dissi a lui – Ti dichiaro in arresto per tentato omicidio , adesso ti portò alla centrale della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Arrivarono due poliziotti e chieserò spiegazioni , appena mi tolsi il capuccio capirono chi ero e poi mi chiserò – Daniel si può sapere che ci fai qui ? , io risposi – ogni giorni qui vengo a fare jogging , quando poi ho visto che quest’ uomo voleva uccidere questa donna , cosi sono intervenuto e l’ ho fermato in tempo e prima che potesse togliere la vita a questa donna . Gli agenti preserò in custodia la persona che voleva uccidere la donna , la donna che si chiama Daniela De Vivo , aveva 35 anni e due bambini e spesso viene a fare jogging qui al parco , perchè la fa calmare e sopratutto perchè le piace farlo .

Categorie
1996 2013 Dominatore di Poteri Macchina Mondo Parlare con la Rete Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Racconto Rete supereroi Superpoteri Telefonini

Allenamenti per controllare il potere di parlare con le macchine

Non significa niente se ero o no riuscito a parlare con la Rete , la persone che mi ha aiutato in diverse cose . Per esempio a creare un auricolore di colore giallo come il mio telefonino , lei mi ha detto quali schede dovevo prendere e sopratutto lei mi ha guidato passo dopo passo a collegare i fili senza farmi del male o bruciarmi . Per questo le sono debitrice , ma adesso io dovevo mettermi di impegno , cioè da solo e senza l’ aiuto di nessuno volevo provare a spegnere la città per 5 minuti . 5 minuti mi poteva dare l’ oppurtintà di scomparire in qualunque parte del mondo . Ma non perchè era ricercato dalla polizia , io faccio parte della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e quindi io potevo andare in ogni posto e potevo fare tutte le investigazioni che volevo , ma anche se io  non avevo quel distinitivo facevo comunque indagini . Io sono il Dominatore di Poteri e quindi come compito ho il diritto di progettere le persone non solo dal male normale ma anche dal male più potente , quello che nessuno riesce a vedere , entra dentro di te , si nutre di te e alla fine cerca di prendere il totale controllo del tuo corpo e della tua mente . Lo fa perchè cosi può uccidere chiunque lei vuole fare del male , anche per un nulla lei uccide , lo fa perchè è scritto nel suo DNA . Comunque io era nel magazzino con la Rete che mi osservava da lontano , lei di nascosto aveva messo delle telecamere , però le aveva messe per vedere se ero al sicuro o no . Inizia a esercitarmi a spegnere la città per 5 minuti , il primo tentativo non face nulla , il secondo riusci a spegnere solo una barca a tre chilometri , il terzo nè spensi due . La Rete vide che mi stavo arrendendo e disse – Daniel , tutti quanti facciamo degli errori , ma sono proprio i nostri errori che ci portano a grandi risultati , non ti arrendere continua a provare fino a quando non ci riesci . Cosi mi misi di impegno e provai ogni giorni , fino a quando dopo molto tempo riusci a spegnere la città per 5 minuti . La Rete mi disse – bravo Daniel . Dopo 5 minuti la corrente tornò a tutti quanti e La Rete mi disse – utilizza questa cosa solo in casi estremi , solo quando sei braccato da qualcuno di pericolo , qualcuno di molto pericoloso . Dopo io dissi alla Rete – io vado a fare un pò di jogging , per una persone che ha dei poteri si deve fare anche allenamento se no di potrebbe uscire del sangue se sforzi troppo i tuoi poteri o li usi troppo a lungo . Mi misi un felpa nera con un capuccio che copriva la testa , misi il cellulare nella mia tasca destra e poi l’ auricolare dentro l’ orecchio dentro e iniziai a farlo .

Categorie
2013 Aqua Combattimento Corpo a Corpo Daniel Saintcall Dr Alyssa Saintcall Jogging Kratos Pandora Parlare con Pandora supereroi Superpoteri

Allenamenti di Pandora

Da quando avevo detto a Pandora di allenarsi sia per prendere possesso dei suoi poteri sia del fisico . Lei si è veramente messa d’ impegno , io e gli altri cerchiamo di aiutarla per come possiamo . Io tra le varie cose che avevo detto a Pandora – devi allenarti pure fisicamente e Pandora mi chiese – perché mi devo allenare pure fisicamente e non devo solo allenare i miei poteri . Dopo un pò le dissi – ora ti spiego mano a mano che tu cercherai di utilizzare i tuoi poteri sarà un pò difficile perchè ti devi sforzare moltissimo mentalmente e fisiamente e quindi se non ti alleni fisicamente può succedere che potresti perdere sangue dal naso , prima una goccia e poi se sforzi ancora di più molto sangue . Pandora mi disse con uno sguardo – non voglio perdere sangue , quindi per impedire tale cose dovrò sia mentalmente sia fisicamente . Io la dovevo allenare in diverse cose , anche utilizzare armi da mischia o altro e per questo le avevo creato un bastone di ferro proprio come quello di Robin . Lei lo prese subito in mano e senti che era pesante ma nelle sue mani era leggero visto che era superforte lei lo poteva tenere in mano con un solo dito . Lei inizio a fare i vari esercizi cioè addominali , flessioni e un molto corsa fuori da casa a quando era stanza , poi si riposava un pò e poi iniziava a utilizzare i suoi poteri come il potere del fuoco . Questo tipo di esercizio lo faceva tutti i giorni per tenersi in allenamento e stare sempre in forma . Lei voleva prendere il controllo dei suoi poteri il più presto possibile e per questo alcune volte lei restava fino a tardi nella stanza degli allenamenti che avevo fatto per lei , inizialmente non era cosi , ma poi decise che era arrivato il momnento di fare tale cose . Lei si doveva tenere in forma non solo se doveva combattere contro un nemico ma doveva essere in forma se doveva fare qualche esercizio di ginnastica artistica . Tra le varie persone che aiutavano ad allenarsi come ho detto ero io , Kratos , Pandora , Aqua e alcune volte pure mia sorella Alyssa che aiutava Pandora sia nel combattimento corpo a corpo .

Categorie
2013 Alieni Claire Bennet Dominatore di Poteri Ginnastica Artistica Mondi Fantastici Mondo Nexus Parlare con Angela Persone Racconto

Angela Ferrante parte 2

Quando Angela arrivò a casa di sua madrina Angelica , fu molto difficile perché vivere dentro la casa di Angelica non era come casa sua , perché dentro casa tua ci sono i tuoi ricordi , quelli belli e quelli brutti . Anche se i brutti ricordi cerchi di scordarli con nuovi ricordi più belli , però i brutti ricordi sono li . Angela anche se un po’ gli dispiaceva doveva lasciare sua per sempre e con moltissima tristezza prese con calma tutte le sue cose e con l’ aiuto di Angelica le portò nella sua nuova casa . Certo lo so che i genitori di Angelica non erano i genitori di Angela , però li dentro Angela avrebbe trovato una famiglia pronta ad accoglierla e sopratutto a passare con lei momenti belli e brutti , anche con lei i momenti più difficili e sopratutto anche quelli più dolorosi . Angela molta in fretta conobbe la sua nuova famiglia Laura la madre di Angelica , i suoi capelli neri , una donna molto bella , non era solo bella ma simpatica e subito fece fare un bel sorriso ad Angela visto che lei era molto gentile con Angela . Il giorno in cui conobbe Angela , aveva un bel vestito rosso , orecchini rossi e delle scarpe rosse . Il padre di Angelica che si chiama Zack John Lincol ha 34 anni , è calvo , molto atletico visto che lui faceva il pugile nel passato ed era pure molto bravo . I suoi occhi erano neri e molto profondi e quando Laura si innamorò di Zack , fu colpita dai suoi bei occhi , molto belli e profondi . Angelica anche se non né parlava tanto aveva una sorellina piccola di nome Federica Nami Lincol , lei aveva 18 anni , capelli rosso corvino , molto lunghi e soffici , lei prestava molta attenzione a molte cose tipo alla sua igiene personale e come sua sorella maggiore aiutava le persone nel mondo di Nexus . Anche se lei era molto piccola , però era un po’ come Claire Bennet di Heroes che cresceva molto in fretta e si sapeva adeguare a ogni situazione , anche in quelle più pericolose . Certo nel mondo di Nexus ci sono pericoli e per questo Shadow Black , ha dotato dei poteri a lei per aiutarla contro delle persone pericolose , tipo criminali normali e super-criminali . Angelica quando seppe che sua sorella faceva queste cose fu contenta perché cosi grazie al suo aiuto poteva portare più aiuto in città .

Angela dopo aver conosciuto tutta la sua nuova famiglia , certo non era la sua vecchia famiglia , però ormai doveva stare li seno sarebbe dovuta andare in un luogo cioè in una di quelle case famiglia dove li ci sono moltissimi bambini e bambine tristi . Angela aveva chiesto a Laura e a Zack se poteva mettere in camera sua un ritratto della sua vecchia famiglia , Laura e Zack dissero con molto gentilezza a lei – certo , mettilo pure . Angela non poteva dimenticare quello che era successo , ma doveva andare in avanti e vivere la sua vita , come per esempio essere felici e altri avvenimenti . Angelica sapeva che Angela era triste per quello che era successo alla sua famiglia , cosi andò da lei nella stanza che era molto grande e di colore rosa antico , li dentro aveva una grande scrivania di mogano nera e molto liscia . Sulla scrivania c’ erano tutte le varie cose che le servivano , come penne , quaderni e molte altre cose . Angelica andò sul letto di Angela e la abbraccio e Angela inizio a piangere su Angelica , Angelica per rassicurala disse – stai calma , andrà tutto bene , tu non potevi fare niente per salvare la tua famiglia e Angela disse in maniera molto triste – non lo puoi sapere . Angelica disse ancora per rassicurala – non lo so che stai passando ,però quello che i tuoi genitori vorrebbero è che tu potessi vivere una vita , che se hai questi poteri i tuoi genitori vorrebbero che tu li utilizzi per salvare il mondo e fare grandi cose , viaggiare e salvare persone che nel tempo , nello spazio e nei mondi sono in pericolo . Angela dopo aver sentito il discorso di Angelica disse – grazie Angelica per quello che mi hai detto , da oggi cercherò di utilizzare i miei poteri per fare qualcosa di buono e per salvare le persone che sono in pericolo nel tempo , nello spazio e nei mondi . Shadow Black aveva dato moltissimi poteri ad Angela , cioè come possiamo dire l’ aveva trasformata come me cioè una Dominatrice di Poteri . Angela aveva deciso di trovare un luogo dove allenare i propri poteri e non far male a nessuno , visto che lei non aveva molto il controllo dei suoi poteri . Dopo essere andata a scuola e fare i propri compiti , lei da sola andava in un luogo isolato che conosceva solo lei e si allenava , ma purtroppo riusciva solo a fare casini . Una volta lei senza volerlo brucio moltissime cose , non aveva il controllo di tale cosa e la fiamma stava quasi per ucciderla . Shadow Black sapeva che Angela non aveva il controllo e chiese a me che a quell’ età aveva 17 anni di aiutare Angela a controllare i propri poteri e sopratutto a diventare grandi amici . Come stavo dicendo quella fiamma stava quasi per colpirla la faccia , ma io apparì il più veloce possibile e davanti a lei e a me creai una potente barriera protettiva verde . Angela quando mi vide creare questa barriera protettiva pensò tra se e se “lui è cosi forte , chissà chi sarà mai “ . Angela si stava domandando chi ero io e cosa stessi facendo – Salve Angela io sono Marcello , piacere di conoscerti . Strinsi la mano ad Angela e lei verso di me – Salve Marcello , grazie per avermi salvato , dopo notai Angela e dissi – Shadow Black mi ha detto che hai dei gravi problemi con i poteri che ti ha dato e mi ha detto di venire ad aiutarti ad allenare con i tuoi poteri . Angela fece a me – grazie ne ho bisogno di aiuto per controllare i miei poteri , io feci a lei – allora prima cosa voglio dirti una cosa io non solo qui per aiutarti a far controllare i tuoi poteri , ma anche a insegnarti moltissime cose come per esempio a usare la spada e a fare altre cose . Angela mi guardò e disse in maniera seria – perché dovrei imparare queste cose che dici tu e io a lei – so che grazie ai tuoi poteri vuoi diventare una persona molto importante per questa città , aiutarli ma tu non ti vuoi fermare a questo vorresti andare nei mondi , nei vari tempi e in altre parti dell’ universo e portare giustizia . Se è cosi è meglio se tu impari a combattere non solo con i tuoi poteri , ma anche a utilizzare armi e a fare anche moltissime cose . Angela sempre con il suo sguardo serio che aveva messo prima per parlare con me – va bene , ci sto Marcello . Poi io dissi a lei – senti prima di allenarti con me devi fare diverse cose , prima devi iniziare a fare attività fisiche e a fare una sport che ti dico io , cioè la Ginnastica Artistica . Angela mi chiese – perché devo fare attività fisica e come sport devo praticare la Ginnastica Artistica ? , io risposi – ora ti spiego se non alleni il tuo corpo per esempio quando un esercizio o altro ti potrebbe uscire il sangue dal naso , poi voglio che tu pratichi questo sport perché tale sport ti permette di allenare il tuo equilibrio e sopratutto ti aiuta a fare varie acrobazie . Angela era una persona molto in gamba e seguendo i miei consigli lei sarebbe divenuta una persona molto in gamba , cioè una persona che se la sa cavare in qualunque circostanza . Angela segui il mio consiglio e inizio a fare jogging e poi inizio a fare la ginnastica artistica e inizio a fare molte acrobazie , perché una cosa che non sapevo che lei quando era in camera sua faceva alcune acrobazie . In Nexus esistono moltissimi negozi per pozioni magiche , bacchette magiche e tanti altri . Tra i quali ci sono quelli dei Gunblade , spade che sono sia spade sia pistole e in molte occasioni sono potenti armi , dopo molto tempo avevo deciso di andare insieme ad Angela per comprare il suo Gunblade . Io le dissi – adesso vieni con me e io ti portò in un negozio qui a Nexus dove ci sono spade come la mia e li potrai scegliere quella che preferisci . Una volta arrivati al negozio che dicevo io , Angela inizio a vedere il Gunblade che voleva e alla fine scelse , il Gunblade che scelse ero quello che aveva Lightning in Final Fantasy XII come quello che ho io .

 

Continua .

 

Categorie
2012 Allenamento Bere Bevanda Dialoghi Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Energade Jogging Mondi Fantastici Mondo Notizie dal Mondo Parlare con Alyssa Persone Presentazione Racconto Scheda

Scheda di come ho conosciuto Energade

Energade

Come sono venuto a conoscenza dell’ Energade . Sono venuto a conoscenza dell’ Energade un giorno stavo facendo jogging ed ero stanco e un giorno mia sorella Alyssa mi vede stanco e mi diede questa bevanda e disse – molto buona che cosa è questa bevanda ? e Alyssa mi disse – Energade , è un Energy drink . Poi tornai a fare jogging e mia sorella   inizio a fare jogging visto che lei era vestita con una tuta .

Amici che beve Energade : Io , Sarah la Fenice Rossa e mia sorella Alyssa .