Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Oldboy: featurette in italiano e Spike Lee parla del film e di Park Chan-wook

Disponibile una featurette in italiano per il controverso e atteso Oldboy, rifacimento statunitense di Spike Lee del classico revenge-thriller ispirato alla graphic novel giapponese di Garon Tsuchiya e Nobuaki Minegishi e all’acclamato film coreano di Oldboy: featurette in italiano e Spike Lee parla del film e di Park Chan-wook.

Quella di Lee è un’elegante rivisitazione dell’originale che segue la spirale verso il basso e l’esperienza da incubo di Joe Doucett (Josh Brolin), che una notte ubriaco viene rapito e imprigionato in una sorta di bizzarro hotel senza alcuna idea ne dell’identità ne tantomeno del movente del suo rapitore. Quando viene inspiegabilmente rilasciato 20 anni dopo, Doucett s’imbarca in una missione per scoprire chi ha orchestrato la sua punizione e perché. Il film è interpretato anche da Elizabeth Olsen, Sharlto Copley, Samuel L. Jackson e Michael Imperioli.

Spike Lee in un’intervista ha voluto specificare che per questo rifacimento, che lui definisce “rivisitazione” perché non ama il termine “remake”, non ha fruito di alcuna consulenza da parte del collega Park Chan Wook:

Non ho mai avuto modo di parlare con il signor Park. Sono professore alla New York University e alla Graduate Film School. Sono anche il direttore artistico della scuola e lui ha mostrato “Stoker” una sera in cui stavo insegnando. Lui non parla inglese. Io non parlo coreano. Ma ho ricevuto una e-mail da lui, tradotta da un assistente, in cui diceva che gli era piaciuto il trailer e che non vedeva l’ora di vedere il film. Non credo che lui l’abbia ancora visto. Ma Josh [Brolin] ci è andato. Io non conosco i dettagli specifici, ma ha voluto incontrare Park perché Josh voleva la sua benedizione. Park ha detto: “Io non credo che sia una buona idea se Josh non ha intenzione di fare il film”. Park ha anche detto a Josh: “Guarda, hai la mia benedizione, ma non cercare di ripetere quello che abbiamo fatto. Fai il tuo film”. E questo era il mio pensiero fin dall’inizio. Voglio dire io amo Gus Van Sant (ride), ma perché farlo? [Lee si riferisce al remake di Psycho] Gus è un grande regista, ma questa è solo una cosa che non farei. Ecco il motivo per cui si usa reinterpretazione invece di remake. John Coltrane non ha interpretato la stessa identica cosa che Julie Andrews ha cantato in The Sound of Music. Quanto tempo durava My Favorite Things, sedici minuti?. Voglio dire è una canzone di 3 minuti. Molte persone hanno cantato My Funny Valentine, ma la versione di Miles Davis è diversa. Chissà quante persone hanno cantato The Star-Spangled Banner, ma quando la facevano Jimi Hendrix, Whitney Houston o Marvin Gaye…Questo è stato il nostro approccio: essere consapevole che hai qualcosa di grande e nel pieno rispetto di tale fonte, semplicemente farlo tuo. Quella è la mentalità. Josh ed io abbiamo avuto questa mentalità e sappiamo che Park Chan è grande.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Dwayne Johnson in Not Without Hope; Chris Pratt sostituisce Josh Brolin in Jurassic Park 4?

Nuovo casting confermato via Collider per l’indaffaratissimo Dwayne Johnson alias “The Rock”, l’attore e wrestler sarà nel cast del drammatico Not Without Hope, adattamento dell’omonimo libro di memorie best-seller.

Scritto da Nick Schuyler, il libro racconta di un viaggio del 2009 che vide Schuyler e quattro suoi amici ( tra cui i giocatori della NFL Marquis Cooper e Corey Smith) impegnati in una battuta di pesca nel Golfo del Messico che si trasformò in un disastro quando la loro barca si capovolse lasciandoli alla deriva in mare.

Johnson ha recentemente concluso le riprese dell’action epico Hercules – The Thracian Warscon il regista Brett Ratner, tornerà in Fast & Furious 7, nel l’annunciato sequel G.I. Joe 3 ed ha in ballo una serie di progetti in fase di sviluppo che includono il disaster-movie San Andreas, il remake The Fall Guy, il cinecomic Lore e l’action a sfondo sovrannaturale Seal Team 666.

Il sito The Wrap conferma trattative in corso tra Chris Pratt e Universal, l’attore starebbe pensando si unirsi al cast del quarto capitolo in 3D della serie Jurassic Park che approderà nei cinema il 12 giugno 2015 con il titolo Jurassic World.

A quanto riporta la fonte I colloqui nelle primissime fasi e Pratt sarebbe in trattative per il medesimo ruolo di Josh Brolin, anche quest’ultimo secondo alcuni rumor di recente entrato in trattative con la Universal, trattative che però sino ad ora oltre a non aver dato esito alcuno non sono state ufficializzate.

sempre a quanto riporta la fonte lo studio avrebbe anche l’intenzione di reclutare Irrfan Khan(Vita di Pi) per un ruolo di supporto, senza dimenticare i recenti rumor su un possibile coinvolgimento di Idris Elba. Al momento i casting confermati ed ufficiali sono quelli di Bryce Dallas Howard, Nick Robinson e Ty Simpkins.

 

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Oldboy: due clip, nuove foto e 20 poster del remake di Spike Lee

Corposo aggiornamento per l’atteso remake Oldboy di Spike Lee con due clip, 10 foto e 20 nuovi poster che scandiscono in immagini la prigionia del protagonista.

Lee punta in alto e rischia grosso cercando di aggiornare e soprattutto “occidentalizzare” il cult-revenge coreano diretto nel 2003 da Park Chan-wook, premiato al Festival di Cannes 2004 e lodato dall’allora presidente di giuria Quentin Tarantino.

Ricordiamo che il film originale è tratto dal manga omonimo di Nobuaki Minegishi e Garon Tsuchiya ed è il secondo capitolo di un’ideale trilogia sulla vendetta iniziata da Park Chan-wook nel 2002 con Mr. Vendetta e conclusa nel 2005 con Lady Vendetta.

La trama è oltremodo lineare e parla di un uomo in cerca di vendetta dopo essere stato tenuto prigioniero per venti anni senza un motivo apparente. La forza del film di Park Chan-wook era lo straniamento del protagonista (interpretato da un ispirato Choi Min-sik), inconsapevole di trovarsi ancora prigioniero pur essendo di fatto libero, una punizione costante e reiterata nutrita a massicce dosi di violenza che porterà ad una follia in crescendo e allo scioccante finale, in un coreografico gioco al massacro di rara intensità emotiva.

In questo remake/rivisitazione Josh Brolin è il prigioniero in cerca di vendetta rilasciato da un giorno all’altro senza spiegazione alcuna e Sharlto Copley l’altrettanto vendicativa nemesi che opera dietro le quinte, all’apparenza colui che ha orchestrato sia l’infernale prigionia del protagonista che il purgatorio post-liberazione con tanto di terrificante e sofferente percorso espiatorio. Nel cast ci sono anche Elizabeth Olsen, Samuel L. Jackson, Michael Imperioli e Lance Reddick.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Men, Women and Children: Adam Sandler, Jennifer Garner e Cameron Diaz per il nuovo film di Jason Reitman

In attesa di vedere Labor Day, suo ultimo film con Josh Brolin e Kate Winslet protagonisti,Jason Reitman già pensa al futuro, ovvero al suo prossimo film. Che si occuperà di tramutare in cinema il romanzo di Chad Kultgen ‘Men, Women and Children‘. Protagonisti della pellicola, ad oggi, Adam Sandler, Jennifer Garner, Rosemarie DeWitt e Cameron Diaz.

Dopo aver deragliato con “Young Adult“, titolo che non ha davvero fatto impazzire nessuno, Reitman proverà a risorgere con questa nuova pellicola, che si concentra sulla pornografia digitale in ambito studentesco, andando ad occuparsi di una tipica famiglia americana, tra genitori e figli, apparentemente perfetta ma al ‘buio’ di una camera tutt’altro che puritana.

Attualmente a Toronto per presentare Labor Day, già visto, mezzo stroncato al Telluride e in uscita nei cinema d’America a Natale, Reitman potrebbe partire con la produzione di questo nuovo film nei primi mesi del 2014, con i produttori della Indian Paintbrush nuovamente alle sue spalle. Per il regista, figlio del grande Ivan, sarebbe il 6° film nel giro di 8 anni. Debutto da applausi nel 2006 con Thank You for Smoking; boom spropositato nel 2007 con Juno; trionfo di critica nel 2008 con Up in the Air; prima caduta libera con Young Adult.

Con Labor Day, in Italia a marzo del 2014 e con Gattlin Griffith, James Van Der Beek, Clark Gregg e Tobey Maguire al fianco dei sopra citati Winslet-Brolin, Reitman racconterà la storia di Henry, solitario ragazzino di tredici anni che vive nella cittadina di Holton Mills, New Hampshire, e passa tutto il tempo libero davanti alla tv. Henry vive con la madre Adele, fragile ex ballerina divorziata da tempo. Tutto cambia quando il giorno del Labor Day, quando in un grande magazzino Henry si imbatte in un sconosciuto con i pantaloni macchiati di sangue. Il ragazzo prende l’uomo per mano e lo conduce dalla madre che sta facendo acquisti qualche scaffale più in là e che accetta senza fare domande la sua richiesta di portarlo a casa con loro. In macchina l’uomo, che si chiama Frank, rivela di essere fuggito dall’infermeria del penitenziario. E Adele, invece di spaventarsi, si illumina e lo accoglie in casa sua facendosi più radiosa giorno dopo giorno quando lui si offre di cambiarle le lampadine o si da da fare ai fornelli chiamandola per nome, facendole i complimenti. E Henry sente un’eccitazione mai provata quando Frank gli insegna a fare il suo primo vero lancio o gli spiega come cucinare una perfetta torta ripiena. Mentre fuori si scatena la caccia all’evaso, a casa di Henry la vita riprende a scorrere.

 

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Oldboy: nuove immagini con Josh Brolin del remake di Spike Lee

Spike Lee si è preso una bella gatta da pelare con questo remake di quello che ormai è divenuto un cult internazionale, l’originale del coreano Park Chan-wook toccava vertici di violenza e poesia di raro spessore (l’uso enfatico della musica nel film è strepitoso) con un finale a dir poco agghiacciante, che a quanto ha riferito il nuovo sceneggiatore Mark Protosevich (Io sono leggenda) sarà ancora più dark di quello originale, con diversi cambiamenti in fase di trama che renderanno il film di Lee una sorta di aggiornamento/rivisitazione più che un remake vero e proprio.

Disponibili online 8 nuove immagini tratte dal film che ritraggono Josh Brolin ed Elizabeth Olsen, i due co-protagonisti saranno affiancati da un solido cast di supporto che include anche Sharlto Copley nei panni del villain, Samuel L. Jackson, Michael Imperioli e Lance Reddick.

Oldboy è un provocatorio thriller viscerale che segue la storia di un dirigente pubblicitario (Josh Brolin), che viene improvvisamente rapito e tenuto in ostaggio per 20 anni in una cella di isolamento. Quando egli viene inspiegabilmente rilasciato, si imbarca in una missione ossessiva per scoprire chi ha orchestrato la sua bizzarra e tortuosa punizione solo per scoprire di essere ancora intrappolato in una rete di cospirazione e di tormento.

 

Categorie
1996 2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Jake Gyllenhaal fuori da Into the Woods e possibile protagonista di Everest?

Quella di oggi potremmo definirla la ‘giornata di Jake Gyllenhaal‘. L’attore, 32enne, ha infatti dovuto abbandonare il musical Into the Woods, ritorno al genere di Rob Marshall, per poter prendere parte a Nightcrawler, indie-thriller diretto da Dan Gilroy, co-sceneggiatore di The Bourne Legacy che farà il tanto atteso esordio alla regia.

Una scelta curiosa, visto il peso delle due pellicole, dettata in realtà dal fatto che Gyllenhaal è tra i produttori del film di Gilroy, insieme a Tony Gilroy, Jennifer Fox, Michel Litvak e David Lancaster. 5 le settimane di riprese, che partiranno ad ottobre, andando così ad accavallarsi con il via alle riprese di Into the Woods. Ergo, niente musical per Jake.

Ma non è finita qui. Deadline ha infatti riportato che sarebbero rimasti 4 attori a contendersi il ruolo principale in Everest, film diretto dall’islandese Baltasar Kormakur, ovvero Josh Brolin, John Hawkes, Jason Clarke e proprio Jake Gyllenhaal. Anche qui, incredibile ma vero, ad incidere potrebbero essere i ‘tempi’, visto che il via alle riprese è previsto per novembre. Se la tabella di marcia di Nightcrawler fosse rispettata, Gyllenhaal potrebbe farcela, senza però rifiatare neanche una settimana. Da un set all’altro.

Al centro della trama la vera storia di alcuni alpinisti che provarono a scalare la leggendaria montagna, nel 1996, lasciandosi dietro di se’ 8 morti. Tra i tanti film in programma per l’ex cowboy omosessuale di Brokeback Mountain si segnala Prisoners di Denis Villeneuve, accanto a Hugh Jackman,

 

Categorie
2005 2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo Sin City 2

Sin City – Una donna per cui uccidere 3D posticipato di 10 mesi

Una doccia gelata. Atteso in sala per il 4 ottobre del 2013, tanto da far ipotizzare un possibile sbarco al Festival di Venezia in compagnia di Machete Kills, Sin City: A Dame to Kill (Sin City – Una donna per cui uccidere 3D in italiano) è stato posticipato di ben 10 mesi dalla Dimension Films.

Dopo anni di annunci e di ritardi a dir poco clamorosi, il sequel firmato Robert Rodriguez – Frank Miller aveva finalmente trovato la strada della realizzazione, se non fosse che la fase di post-produzione necessiti di ulteriore tempo per completare l’intera operazione. Il nuovo Sin City sbarcherà quindi al cinema il prossimo 22 agosto del 2014.

Protagonisti della pellicola Josh Brolin, Mickey Rourke, Jessica Alba, Bruce Willis, Rosario Dawson, Jaime King, Joseph Gordon-Levitt, Eva Green, Dennis Haysbert, Christopher Meloni, Jeremy Piven, Jamie Chung, Ray Liotta, Juno Temple, Julia Garner e Stacy Keach.

Fusione di due racconti firmati Frank Miller, Sin City – Una donna per cui uccidere 3D vedrà Dwight braccato dall’unica donna che abbia mai amato, Ava Lord, per poi vedere la propria vita andare dritta all’inferno. Cronologicamente parlando, questa storia si svolge prima di “The Big Fat Kill”, presente nel primo film, e spiegherà il perché Dwight abbia un volto totalmente diverso. Ad indossarne i panni, in Sin City, fu infatti Clive Owen, qui sostituito da Josh Brolin. Contemporaneamente a questi eventi seguiremo la storia di Nancy, e di come abbia affrontato la morte di Hartigan, l’uomo che amava e che le aveva salvato la vita dal “Bastardo giallo”.

Uscito nel lontanissimo 2005, Sin City incassò in tutto il mondo 158,753,820 dollari.

 

Categorie
2013 Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sin City 2

Sin City 2, due nuove immagini dal set con Josh Brolin

Una cosa è certa: il cast di Sin City è davvero ricco e sembra che quasi ogni attore di Hollywood ne faccia parte. Ma oltre a questa informazione, fino a questo momento non abbiamo visto molto del sequel del film Sin City: A Dame to Kill For ma a venirci incontro oggi è proprio il regista del film Robert Rodriguez. Tramite il suo account twitter ha rilasciato due immagini che riguardano Josh Brolin, una prima e una dopo l’utilizzo del green screen. Sin City: A Dame to Kill For è basato sull’omonima graphic novel scritta da Miller nel 1993 (il titolo italiano è Una donna per cui uccidere e il fumetto è edito da Magic Press). Come nel primo capitolo, la storia sarà divisa per episodi. Nel cast Mickey Rourke, Jessica Alba, Bruce Willis, Rosario Dawson, Jaime King, Joseph Gordon-Levitt, Dennis Haysbert,Christopher Meloni, Jeremy Piven, Ray Liotta, Juno Temple, Stacy Keach, Eva Green e Julia Garner.

Sin City: A Dame to Kill For uscirà nelle sale degli Stati Uniti il 4 ottobre 2013.

Guarda le immagini rilasciate dal regista:

Il bad ass Josh Brolin guida un’automobile Rodriguez