Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto

Orphan Black

Ero andato nell’ universo di Orphan Black per vedere se c’ erano nuovi eventi li dentro oppure una persona che veniva dal passato oppure no . Una volta arrivato li e non ero in un luogo normale ma in un posto molto diverso degli altri . Li c’ era una vecchia presenza che abbiamo già visto in precedenza Cal il padre di Kira e vecchia fiamma Sarah . Ero in un universo alternativo e quindi non so se Cal si fa vedere nel futuro di questo universo e quindi potrebbe tornare li dentro .

 

Categorie
Elizabeth Storm Erica Storm Foto Katrina Storm

Aspetto di Elizabeth Storm

Elizabeth Storm si prendeva molto cura di sua cugina Erica detto anche Katrina Storm visto che era una grande Writer . Ma quando Elizabeth le ha messo le manette ai polsi come se fosse una criminale qualsiasi ha perso la sua reputazione e l’ha persa ancora di più quando e stata pestata nel suo rifugio segreto . Non so come Kira lo abbia scoperto ma lo aveva fatto e decise di dare il buon esempio alla sua nemica . Elizabeth quando vide sua cugina ridotta in quello stato capì che era stata colpa sua e decise di aiutare sua sorella e mettergli una benda sull’ occhio e poi lasciarla andare almeno per toglierle quel brutto occhio nero che aveva a sinistra . Lo avevano visto pure agli agenti e vide che era stata pestata solo lei e tutti pensavano che era li per fare del male a Elizabeth ma alla fine videro che era sua cugina anche se con quell’ aspetto non lo avevano riconosciuta .

elizabeth-keen

Categorie
Elizabeth Storm Erica Storm Katrina Storm

Elizabeth Storm

 

Elizabeth Storm è una donna molto bella con i capelli marroni chiari e si trova a New York non come normale agente di polizia ma come Capitano . Elizabeth è una di 29 anni e non ha famiglia ma ha una cugina di cui si occupa e cerca di tenerla fuori dai guai ma non ci riesce molto visto che lei vuole fare la Writer a tutti i costi . Anche se il nome e Erica Storm quando va per le strade perde quel nome e utilizza il nome di Katrina Storm . Tutti la chiamano in questo mondo e il suo nome è conosciuto da molti e da altri e molto temuta visto che non si è fatta chiamare Katrina per caso . Ma perché sa combattere molto bene e chi si mette contro di lei e come mettersi come un urgano . Elizabeth si preoccupa davvero molto di Erica e un giorno le fece perdere quasi tutta la sua reputazione e cosi alcuni la chiamarono Toy di Merda . Quando successe una cosa del genere Erica che era ammanetta sputo in faccia di Elizabeth . Elizabeth la guardo storto e decide di chiedere a sua sorella – perché ti hanno chiamato in quel modo ? . Erica decise di dire a sua cugina il motivo di quel nome – per colpa tua ho perso la mia reputazione . L’ ho perso e quando l’ ho persa adesso devo stare molto attenta per colpa tua visto che la prossima volta me lo scriveranno sulla maglietta . Grazie cugina per questo . Elizabeth decise di togliere le manette a sua cugina e poi mentre cercava di farla scendere in un posto dove non poteva essere vista scendere da una macchina della polizia . Erica scese e se ne andò nel suo rifugio dove poteva essere al sicuro ma li trovo il suo più grande nemico che era li per scrivere Toy sulla sua maglietta rosa che portava . Kira era li con i suoi uomini che presero da dietro per i capelli e alcuni la tenevano a terra e poi Kira le tolse la giacca e poi scrisse sul suo petto Toy e poi una bella croce sulla maglietta per indicare lei . Kira prima di andarsene decise di dare un bel ricordo a Katrina e le diede un pugno nello stomaco e poi un bel pugno sull’ occhio destro . Erica decise di andare da sua sorella maggiore per farsi confortare da lei in questa brutta situazione . Una volta arrivata Elizabeth la fece venire nel suo ufficio e già da li vide qualcosa di strano , qualcosa che non aveva mai visto in sua sorella . Elizabeth decise di farle aprire la giacca di sua sorella e vide che c’era scritto Toy sulla sua maglietta rosa e dietro c’ era una croce . Elizabeth decise di abbracciare sua cugina per rassicurarla e per farle capire che adesso andava tutto bene . Erica decise di prendere la maglietta rosa e di buttarla quando usciva da li visto che non voleva una maglietta che le ricordasse questo . Ma poi incontro Trane che le fece capire che non doveva gettarla che anche se era considerata cosi poteva andare in avanti e riprendersi la sua vita da Writer . Cosi decise di rimettersi la maglietta di dosso e cerco di riprendere la sua vita da Writer facendo Murales e cercando di sconfiggere Kira la persona che l’ ha fatta diventare una Toy . Elizabeth dalla finestra vide che sua cugina aveva ripreso il suo coraggio e adesso poteva stare tranquilla , ma era sempre preoccupata per sua sorella visto che poteva morire da un momento all’ altro ma fino a quando non succedeva poteva stare tranquilla per sua cugina visto che dopo questo avvenimento brutto era tutto passato . Elizabeth Storm era una grande capo e se facevi le cose bene era come una sorella e ti aiutava ma se non facevi le cose bene era come una faina che ti veniva addosso e tu non potevi scappare da lei e dalla sua grande furia . Elizabeth Storm ci credeva alle persone con dei superpoteri e ai supereroi visto che aveva visto lo scontro tra queste persone e i Chitauri . Ma aveva visto anche molto altro e una tra questi casi c’ entrava sua cugina , ma non lei ad avere i poteri ma era la sua nemica Kira visto che grazie al potere delle macchine aveva scoperto che lei stava tornando nel suo rifugio e quello era il momento migliore per attaccarla .

 

 

 

Categorie
Angela Neri Daniel Saintcall Demone Demoni

Allenamento Kira King parte 2

Tutti i demoni hanno un arma che gli permette di portare più dolore alle persone e falle soffrire molto di più e cosi rendere la loro vita infernale . Kira visto che dagli altri era considerata una puttanella secondo loro non meritava di avere un arma , visto che Kira non aveva superato il test per essere un vero demone e per questo tutti la consideravano alla stregua di un demone e per questo nessuno le voleva dare un’ arma non solo perché secondo gli altri demoni voleva portare dolore nel mondo ma per difendersi dagli altri demoni che la volavano uccidere per non aver preso la decisione giusta cioè diventare un vero demone e cosi portare morte e dolore ovunque lei andasse . Ma Kira non lo voleva fare cioè uccidere persone , anzi lei voleva tornare nel mondo e fare qualcosa di buono e cosi forse cosi facendo poteva diventare un angelo . Kira aveva iniziato a fare una serie di addominali e poi una di flessioni e dopo averne fatta qualcuno svenne per terra . Io la presi con calma e poi la cura , capì che era svenuta perché lei non aveva mangiato niente per giorni e adesso era arrivato il momento di mangiare qualcosa di buono . Decise di fare le frittelle , erano cosi buone che anche i demoni li fuori sentirono l’ odore che era davvero buono e le volevano pure loro . Angela Neri aveva sentito l’ odore per prima e aveva deciso di andare da me per prenderne qualcuno . Sbatte la porta di ingresso molto forte , io andai a vedere chi era e vidi che era Angela Neri . Io vidi che voleva qualcosa ma ancora non avevo capito e cosi mentre mi misi davanti alla porta – cosa vuoi adesso ? . Angela Neri non mi stava guardando in faccia visto che stava guardando le frittelle che erano nel piatto e poi stava per prendere la sua spada e mettermela vicino al collo e mi disse in tono molto incazzato per dire che voleva quella cosa a tutti i costi e non solo io ma anche gli altri demoni – Non mangio una cosa fatta in casa da tre mesi , quindi ora tu mi dai quello che hai fatto o ti uccido qui seduta stante e ti faccio vedere come me la prendo con le forze . Angela Neri aveva gli occhi stanchi e pure il suo fisico era molto provato visto che li all’inferno non ci sono molte cose commestibili e poi visto che non stava mangiando da molto tempo . Avevo provato a non mangiare niente visto che tutto quello che c’era li in alcuni momenti la faceva vomitare . Angela Neri svenne davanti ai miei occhi e decisi di curarla , la portai dentro e la misi sul divano con le mani legate per fare in modo che non prendesse nessuna delle sue armi . La curai e poi si riprese , alzo la testa con calma visto che era svenuta . Io ero seduto su una sedia e feci alzare ad Angela la testa con molta calma , anche se lo potevo vedere con i miei occhi stavo curando il mio nemico . Dopo che curai Kira le diedi un gancio destro dietro al collo e le tolsi i ricordi di dove io ero e come ci aveva trovato . Una volta finita questa piccola storia , andammo nel nostro campo degli allenamenti e li feci scegliere a Kira la sua arma . Kira ci penso molto bene a quale arma scegliere e alla fine dopo una lunga scelta decise di prendere i Kai visto che all’ apparenza sembrano una cosa banale e che non può fare niente ma quell’ arma se la utilizzi nel mondo giusto puoi fare tutto quello che vuoi anche uccidere un uomo . Kira aveva preso la sua decisione e devo dirlo ha fatto la cosa giusta , certo una spada è meglio ma l’ arma che ha scelto Kira e più facile da prendere e anche se è piccola può essere utilizzata per fare molto male . Penso che quell’ arma rappresenti Kira visto che lei è fragile ma sotto sotto lei è molto forte e cosi sono i Kai nel senso che quando li vedi ti sembrano cose che non possono fare del male ma se li utilizzi bene puoi fare un grande dolore e per questo che Kira ha scelto quell’ arma . Quando era in vita si era documentata su questa arma ma non l’ ha potuta mai prendere visto che non aveva soldi e non sapeva dove andare per prendere questa arma che secondo lei la rispecchiava davvero molto . 

Categorie
Angela Neri Daniel Saintcall Demone Demoni Dominatore di Poteri Kira King

Allenamento Kira King parte 1

Una volta entrati in questa casa sicura non solo per me ma anche per Kira , avere un posto sicuro dove stare era l’ ideale non solo per riposare con tutti e due gli occhi chiusi e non svegliarsi con la paura che da dietro arrivi un demone con machete in mano o con qualcosa di peggio e cosi essere uccisi proprio quando stai dormendo . Adesso Kira poteva dormire con tutti e due gli occhi chiusi , anche io lo potevo fare ma per proteggere meglio Kira rimanevo sveglio e sempre allerta per proteggere meglio la persona che forse con il mio aiuto poteva portare un po’ di luce dentro l’ Inferno . Se avessi detto a qualcuno del mio piano che era cosi folle tutti si sarebbero messi a ridere oppure mi avrebbero subito detto no . Ma anche se tutti mi dicevano che era impossibile ci volevo provare e cosi decisi di farlo visto che poteva essere una grande occasione per me visto che per la prima volta potevo avere un alleato che fosse un demone . La prima cosa che feci fu dare a Kira una tuta che le permettesse di fare tutto quello che dovevamo fare durante il nostro allenamento . Nel nostro allenamento ci dovevamo muovere molto e quindi Kira doveva avere una tuta che era elastica e che non era una tuta che subito si rompeva o che le permetteva di sudare . E cosi decisi di dare a lei una tuta assorbix per fare in modo che lei non sudasse per niente . Visto che il tessuto della tuta poteva assorbire il sudore della persona che la indossa . Con me avevo una borsa e da li presi il metro e misurai il corpo di Kira per capire che taglia avevo . Sapevo già che dovevo fare questa cosa e quindi mi ero portato appreso una di quelle tute oltre alla mia . Io la presi con calma dalla mia borsa e la feci indossare a Kira , quando la mise e ci mise pochi minuti e dopo la tuta inizio a pizzicarle il corpo e poi la tuta si era adatta al suo corpo . Kira dopo pochi minuti vide che la tuta era modellata al suo corpo e vide che la tuta era elastica e quindi grazie a quella poteva fare tutto quello che voleva . Quando torno in salotto non mi trovo e mi chiamo – Daniel dove sei ? , io ero andato dietro la sala da pranzo per metterci il posto in cui io e Kira ci dovevamo allenare . Io vidi che Kira mi stava cercando e per farle capire dove stavo le dissi – sono qui , apri la porta che sta dietro la sala da pranzo . Appena Kira entro vide una grande struttura metallica , da lontano vide che io ero a mettere delle armi che non erano finte ma erano vere e che potevano fare molto male . Le avevo messe per far capire a Kira che noi non stavamo giocando , noi qui stavamo facendo sul serio e se noi avessimo fatto un solo passo sbagliato avremmo perso tutto e anche la possibilità di farla andare li sulla Terra per salvare le persone innocenti da mostri e da creatura che volevano stare li per uccidere le persone per vendetta o solo per divertimento . Visto che i demoni quando sono sulla terra non sanno che fare si divertono facendo del male alle persone , lo trovano di loro gusto farlo e nel farlo si sentono vivi . Dura solo quei pochi minuti ma quando succede il loro corpo si sente vivo dopo tanti anni che non lo era . Kira poteva fermare i demoni ma solo se lei si metteva con impegno e con tutte le sue forze . Kira mi raggiunse con passo lento e io ero vicino a lei a mettere i Kai sul muro . Dopo averli messi a posto con molto cura mi girai verso Kira e le dissi di fare – una serie di addominali e di flessioni . Se lo voleva sconfiggere Angela Neri doveva avere un corpo duro come il marmo e per questo Kira prima di farle mi chiese – a cosa servono le addominali e le flessioni ? . Io ero davanti a lei con la mia tuta nera addosso e poi venni verso di lei – Angela Neri giocherà molto sporco , tipo ti darà un pugno o un calcio nello stomaco ma in modo molto forte e se il tuo corpo non resiste a tale collisione tu non puoi fare niente contro di lei . Grazie agli allenamenti che farai insieme a me tu potrai resistere ai suoi colpi e cosi forse potrai avere una possibilità di batterla . Se vuoi batterla ci devi credere e lo devi fare una ragione giusta . Kira prima di parlare ci penso e poi aveva trovato una cosa giusta e me la disse – Voglio sconfiggere Angela Neri per onorare la morte della mia amica Tamara . Avevo scelto il demone giusto visto che voleva uccidere Angela Neri ma per un motivo logico cioè onorare la morte della sua amica Tamara .

 

 

 

 

Categorie
Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Foto Kyra Saintcall

Aspetto di mia madre Kira

Kira Saintcall vi starete chiedendo che aspetto . Se è bella oppure no adesso vi faccio vedere il suo aspetto , cioè l’ aspetto di mia madre Kira , ecco a voi la foto dell’ aspetto che ancora tuttora visto che lei ha un potere cioè quello di non morire mai ma non solo quel potere ma anche altri poteri adesso non vi dico di più ma forse più tardi nel futuro ve li dico .

SvBluepromoimage23

Categorie
Dana Sherman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte Kyra Saintcall Lazarus Hawking Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall Serena Rafferty

Dana Sherman dice a mia madre Kira Saintcall della morte di Serena Rafferty e degli eventi successi nella scuola

Mia madre Kira sapeva che io e mia sorella Alyssa saremmo tornati verso le 14:30 visto che l’ ultima lezione che avevamo era la lezione con Rain Sheppard ma lei decise di non farla visto che quel giorno erano successe troppe cose e quindi aveva chiesto alla sua amica preside di finire le lezioni per oggi in modo da far calmare l’ animo nella scuola e quello degli studenti . Mia madre Kira non ci aspettava cosi presto e si stupi davvero molto vederci arrivare con la macchina della polizia che non era una macchina normale bianca ma nera e davvero molto ben corazzata un modo per resistere a poteri e sopratutto a proiettili che erano molto forti e forse che erano potenziati con i poteri utilizzati dai criminali . Scendemmo dall’ auto e ce ne stavamo andando ma quando Dana mi tocco capì quello che volevo fare cioè non dire niente a mia madre Kira . Quando mi lascio il braccio Dana mi guardò negli occhi e aveva capito cosa volevo fare e mi disse in modo chiaro – saliamo pure noi . Io andai verso Dana Sherman che era vicina alla macchina e stava vedendo se era tutto a posto nel suo aspetto e una volta vista che i suoi vestiti erano belli e non sgualciti . Dana ci accompagno sopra e poi venne con noi in cucina ed era li per dire a nostra madre Kira quello che era successo alla nostra scuola . Non lo volevo dire a nostra madre Kira per fare in modo che lei non sapeva cosa era successa nella nostra scuola . Kira non sapeva che io avevo salvato due volte Gabriella Roccaforte dalle mani di Lazarus Hawking che le voleva fare davvero molto male prima di ucciderla e io glielo dovevo impedire e cosi ho fatto ma non ho detto niente a mia madre per non farla preoccupare . Non avevo detto niente della morte di Serena Rafferty e dello scontro tra Ronny Watson e la sua collega Dana Sherman . Ma adesso Dana era li davanti a mia madre e non c’ era niente che io potevo fare per non far sapere la verità a mia madre visto che mentre ero li in quella situazione c’ era nella mia mente Sarah Saintcall che mi diceva “ Hai le mani legate adesso . O dici tu a tua madre cosa è successo a scuola oppure lo farà Dana Sherman o peggio tua sorella Alyssa oppure lo faccio io “ . Avevo veramente le mani legate e Dana Sherman mentre io e mia sorella Alyssa eravamo li ad ascoltare quello che Dana Sherman diceva sul nostro . Dana disse a nostra madre tutto quello che avevamo fatto li dentro per proteggere le persone . Negli occhi di mia madre non c’era rabbia ma gioia visto che noi due avevamo salvato una persona ma nonostante i nostri sforzi non siamo riusciti a salvare Serena Rafferty . Dana che era in sala da pranzo seduta accanto a mia madre Kira le disse – Daniel e Alyssa Saintcall ci hanno aiutato tantissimo nelle nostre indagini . Daniel sa già chi è il colpevole e forse grazie a lui lo possiamo mettere dietro le sbarre . Kira dopo aver sentito tutto quelle cose che ci erano successe non ci poteva credere ma dopo un po’ di tempo ci credette . Kira si rivolse a me che ero sul divano che era in sala da pranzo e mi disse con un tono calmo e senza essere arrabbiata nemmeno un po’ , questa domanda non era rivolta solo a me ma anche a mia sorella Alyssa che stava li sul divano vicino a me e aveva capito che dovevamo dire la verità a nostra madre ma adesso lo avrebbe fatto la poliziotta Dana Sherman e lei non avrebbe mancato niente nel suo racconto . – Perché non me l’ hai mai detto ? . Io mentre vedevo mia madre che era calma e pronta ad ascoltare quello che avrei detto io non solo per me ma anche per mia sorella Alyssa – Non te l’ ho detto perché poi ti saresti preoccupata e noi ce la possiamo cavare in questa situazione particolari . Kira dal discorso fatto da Dana aveva capito che a noi erano successe diverse cose e quindi alla fine decise di stare calma anche se avevamo passato momenti brutti e anche pericolosi . Dana tralascio una cosa nel suo racconto e questo me lo doveva per averle salvato la vita da Ronny che era stato manipolato . Non aveva detto che io e Gabriella Roccaforte eravamo stati minacciati di morti e la minaccia era stata scritta con il sangue . Se Dana lo avesse raccontato non sarei uscito dalla mia stanza per molto tempo e invece io dovevo stare fuori visto che io e mia sorella eravamo forse gli unici che potevano fermare Lazarus Hawking . 

Categorie
Angela Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kira Kira King

Distruggo la paura di Kira King

Kira King aveva davvero molto paura dei demoni più forti li dentro e come dargli torto appena li fai qualcosa non la passi liscia e diventi il loro giocatolo . I Demoni più forti fanno del male a demoni più deboli e tra i quali che prendono gioa , onore e altre emozioni belle che le fanno scattare una bella adrenalina che è nel loro corpo e il demone che pesta i demoni più deboli sono Angela Neri . Angela Neri aveva gli occhi di un falco e grazie a questa vista capiva subito chi era una persona debole e aveva puntato i suoi occhi su Kira King e i suoi occhi dava molto paura a tutti quanti nessuno escluso . Kira aveva provato a fare del suo meglio per diventare un demone forte ma lei non voleva uccidere e Angela Neri la prese per i capelli e le disse – se non uccidi tu muori . Il tuo nemico ti uccide e non mostra nessuna pietà ha capito puttanella . Kira guardo Angela Neri e le disse con uno sguardo serio – io non mi chiamo puttanella , hai capito si o no ? . Angela non se ne fregava come si chiamava questa ragazza che le aveva parlato con tanto ardore e le disse sempre tenendo i suoi capelli molto stretto nelle sue mani forti , piene di dolore ed erano state trasformate in un arma – Non mi frega niente come tu ti chiami puttanella , tu adesso verrà chiamato cosi e solo se dimostro il tuo coraggio ti chiameremo con il tuo vero nome . Kira aveva molta paura da quando aveva fatto arrabbiare Angela Neri nel modo più brutto dicendo dietro le spalle “ stronza “ .

Angela Neri aveva sentito tutto e si era molto arrabbiata e cosi la prese per il braccio , Kira inizio a piangere come una fontanella e appena i demoni la vedono tutti i demoni si misero a ridere e Angela Neri le disse – puttanella risparmia le tue lacrime per quando soffri davvero . Kira mentre stava piangendo ancora – non volevo per favore non mi fare niente . Angela le diede uno schiaffo in pieno volto e poi la fece stuprare da alcuni demoni mentre era nuda . Tutto questo aveva provocato una grande paura dentro tutto il corpo nudo di Kira . La sua paura era grande , se prima era piccola adesso era divenuta davvero molto grande . Ogni volta che vedevo Kira lei aveva paura di tutto e tutti e alla fine arrivo il momento in cui dovevo distruggere la sua paura . Un giorno lei stava facendo colazione e io mi misi dietro le sue spalle mi concentrai sulla sua paura che era ovunque . Ogni cosa che succedeva , ogni cosa che si muoveva e ogni cosa che vedeva aveva paura ma per farla diventare una grande guerriera. Concentrai tutta la sua paura in un forma , feci apparire la mia spada e con un colpo ben assistito distrussi la sua paura .

Kira si senti molto meglio e senti tutte le emozioni che aveva nel suo cuore ma era sprofondate li nel fosso dove la paura ha buttato tutte le cose che Kira aveva e li dentro rimase solo una cosa cioè la paura . Alla fine dopo un sacco di tempo senti la felicità e finalmente sul suo bel viso apparve un bel sorriso che era scomparso e adesso grazie a me era riapparso . Kira mi abbraccio e con tutto il suo amore , tutta la sua felicità e tutta le altre emozioni buone mi disse – grazie Daniel , grazie per avermi salvato dalla paura che mi privava di tutto . Io mentre ero nel suo caldo abbraccio le disse – te l’ ho detto pure prima io sono qui per aiutarti e adesso che non hai più paura possiamo cominciare il nostro allenamento . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kira Kira King Seppelitore

Curo le ferite di Kira King

Kira King dal demone Angela Ferrante e stato davvero molto cattiva e crudele e prima di lasciarla li a terra nel Deserto Infernale . Sulla schiena ci sono davvero molto ferite ma ogni volta che ho provato a toccare l’ argomento lei se ne andava . Kira aveva paura e come dare torto , ma io non mi sarei arreso cosi facilmente e entrai in camera sua e le disse – Kira per favore fammi curare le ferite che hai sulla tua schiena . Kira non voleva farsi curare secondo lei le servivano per ricordare il suo passato . Io mi misi su una sedia e lei invece si era stesa sul suo letto e non voleva parlare con me – Senti lo so che non vuoi parlare e non vuoi farti curare le tue ferite ma se non lo fai non possiamo cominciare il tuo allenamento e forse il tuo nome potrebbe apparire sulla “ Lista dei Morti “ del Seppellitore . Lo so che vuoi qualcosa per ricordare il tuo passato ma non è questo il modo , il modo giusto è fare delle buone azioni e che tutti parlano del tuo nome . Kira nelle mie parole si ricordo le parole che aveva detto una sua amica che era successa la stessa cosa e alla fine dopo un po’ di insistenza e un po’ di forza ci riusci a fare questa cosa . Kira si tolse la maglietta che aveva e io feci apparire nella mia mano una siringa e le si mise una fifa nera e disse – che ci vuoi fare con quella ? . Kira mi stava guardando come se volessi ucciderla , ma sorpresi Kira quando mi ficcai la siringa nella vena del mio braccio sinistro e dopo aver preso un po’ del mio sangue . Distrassi Kira facendole vedere una cosa da una parte e con l’ altra mano gli misi la ferita nel braccio sinistro e poi quando si tocco la schiena in un minuto tutte le ferite che aveva erano scomparse . Kira anche se era stata un po’ testarda con me nel conto di curare le ferite sulla sua schiena – grazie Daniel e scusami se sono stata un po’ testarda . Io lascia correre visto che aveva passato molto tempo con delle persone di cui non si fidava e io le

dissi guardandola con occhi pieni di fiducia e speranza – Senti lo so che tu non ti fidi delle persone e quindi hai bisogno di un po’ di tempo per riottene la fiducia negli altri . Ma tu non sei sola , ci sono io e ti aiuto ma tu devi avere fiducia in me e in quello che ti dico io . Kira si morse un po’ la lingua e fece la faccia triste e mi guardo – grazie Daniel e spero che grazie a te io posso riottene la fiducia nelle persone . Il fatto è che qui nell’ inferno ho passato molto tempo e non ci sono state molte persone a cui dare fiducia .

Kira aveva ragione li nell’inferno persone a cui dare fiducia era davvero poche si possono contare sulle dita e quindi era già un miracolo che Kira non avesse perso del tutto il suo coraggio , la sua forza e tutto quello che c’ era nel suo cuore e che doveva ancora scoprire . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kira King Seppelitore

Kira King chiede al Seppellitore se il suo nome appare “ La Lista dei Morti”

Il Seppellitore sa quale nome appare sulla lista che lui stesso ha chiamato “ La Lista dei Morte “ e grazie a quella lista lui sa chi deve morire . Tutti prima di morire o nel fare una missione suicida andava dal Seppellitore con molta forza e davvero molto coraggio perché tutti avevano paura di lui . Aveva un aspetto orribile , davvero molto brutto e cattivo , lui diventava molto cattivo quando qualcuno lo interrompeva mentre fumava una sigaretta . Il Seppellitore quando fumava non voleva essere disturbato , lo faceva diventare davvero molto nervoso e quando era nervoso prendeva il demone lo metteva contro il muro e poi da dietro con le sue mani molto grandi la sua lunga falce demoniaca e diceva al demone con la sigaretta ancora in bocca e con la falce puntata verso la gola del demone – sarà meglio che tu mi abbia disturbato per un buon motivo oppure se dovevi finire sulla mia lista ci finisci per mano mia . Tutti avevano paura di lui e quando uno dei demoni aveva provato a togliere la sigaretta dalla bocca del Seppellitore per fumare , lui uccideva il demone come se fosse niente . Quando lui aveva ucciso il demone sul suo viso non c’ era nessuna espressione di rimorso , nessuna espressione di emozione e quindi tutti ebbero paura di lui e visto che lui in alcuni momenti quando era arrabbiato tagliava ai demoni che non portavano rispetto a lui e al suo lavoro e quindi tutti i demoni lo chiamavano “ Il Tagliatesta “ . Kira anche se aveva paura del Seppellitore con tutte le sue forze ma alla fine decise di andarci per capire se lei sarebbe morta oppure no li nel Colosseo Infernale .

Kira dopo aver seppellito Tamara li vicino al Crinale Infernale proprio dove abitava il Seppellitore . Il Seppellitore aveva visto molte cose li nell’ Inferno ma vide una cosa che non aveva mai visto cioè un demone che piangeva . Nessuno demone aveva pianto ma Kira invece lo aveva fatto e pianse per Tamara dopotutto era una la sua migliore amica . Il Seppellitore sapeva che i demoni che piangono li all’Inferno non durano molto e cosi lui senza farsi vedere da nessuno diede con molta gentilezza un fazzoletto . Il Seppellitore era andato dietro a Kira e gli mise nella mano sinistra il fazzoletto che aveva per se . Nessuno lo doveva vedere mentre faceva quello e nessuno doveva vedere che lui aveva fatto una cosa molto gentile . Il Seppellitore era tornato a casa sua per vedere se c’ era qualche nome nuovo nella sua lista . Kira si fece forza e molto coraggio nel parlare con le persone e dopotutto quello che aveva passato li all’ inferno pensava che aveva perso il suo coraggio e la sua forza ma quando andò a parlare con il Seppellitore per sapere se sulla lista di morti c’ era il suo nome oppure no , riottene il suo coraggio perduto da tempo immemore .

Kira vide che il Seppellitore stava fumando una sigaretta con calma e lei sapeva dalle storie che sono state messe li all’ inferno e che non doveva essere disturbato e quindi aspetto che lui fini la sigaretta . Il Seppellitore vide prima se non c’ era nessun altro e poi guardo Kira negli occhi ed era molto triste e gli disse – ragazzina smetti di piangere e se mi devi chiedere qualcosa , chiedi e basta ? . Kira guardo il Seppellitore con il suo costume nero , occhi che facevano paura a tutti , falce lunga e davvero molto affilata e poi chiese al Seppellitore – io ci sono sulla tua lista oppure no .

Il Seppellitore anche se aveva la sigaretta in bocca e vide che Kira aveva smesso di avere paura e glielo aveva chiesto con tutta la sua forza . Il Seppellitore aveva visto tramite il Crinale Infernale il passato di Kira , il passato di quella ragazzina era stato molto duro e davvero molto brutto e quindi lui decise di aiutarla senza farsi vedere da nessuno . Il Seppellitore decise di vedere la sua lista con molta attenzione e anche quelli del futuro e disse – per il momento non lo vedo ma se c’ e te lo dico .