Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Il pianeta delle scimmie: Revolution – poster italiano del sequel di Matt Reeves

In attesa di un primo trailer previsto per il 18 dicembre, sono disponibili una prima locandina italiana e alcuni poster internazionali per Il pianeta delle scimmie: Revolution, sequel deL’alba del pianeta delle scimmie, il sorprendente reboot del regista Rupert Wyatt, che ricordiamo ha abbandonato il sequel in fase di sviluppo lasciando il posto al collega Matt Reeves (Blood Story).

Il film vedrà nel cast la new entry Gary Oldman e il ritorno di Andy Serkis che come per il Gollum de Il signore degli anelli, ha prestato voce, espressione e movenze al carismatico Ceasar, scimpanzé geneticamente modificato leader della spettacolare rivolta delle scimmie vista nel film originale.

Il resto del cast include Jason Clarke (Zero Dark Thirty), Gary Oldman (Il cavaliere oscuro – il ritorno), Keri Russell (Mission Impossible 3), Toby Kebbell (La furia dei titani), Kodi Smit-McPhee (Blood Story), Enrique Murciano (Traffic), Kirk Acevedo (La sottile linea rossa) e Judy Greer (Paradiso Amaro).

I dettagli sulla trama di questo sequel sono scarsi, ma si sa che il materiale d’origine sarà ancora  la serie classica Il pianeta delle scimmie, che ci saranno molte più scimmie parlanti e che al centro della trama ci sarà la crescente nazione delle scimmie guidata da Caesar, che si troverà  minacciata da una banda di umani sopravvissuti al devastante virus diffuso dieci anni prima. Raggiunta una fragile pace, essa sarà molto breve, ed entrambe le parti si troveranno sul’orlo di una guerra che deciderà quale sarà la specie dominante sulla Terra.

Categorie
2013 2014 Cinema Film Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Dawn of the Planet of the Apes: nuova immagine ufficiale con Caesar e sito virale

I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su Dawn of the Planet of the Apes, il sequel che uscirà in America il 18 luglio 2014.

 

Dopo il panel al Comic-Con 2013 ci giunge una prima foto ufficiale per il Caesar di Andy serkisalla guida del suo esercito di scimmie e la notizia del lancio di un sito virale dedicato al sequel del notevole L’alba del pianeta delle scimmie, che stavolta vede al timone il Matt Reeves del remake Blood Story.

Il sito virale (Simianflu.com) si occupa di un pericoloso virus noto come influenza Simian:

Chi è a rischio?

La velocità con cui i sintomi dell’influenza Simian simanifestano dipende dalla vostra salute, livello di esposizione e di età. Se vedete qualcuno che mostra segni di malattia, è meglio stare alla larga.

Possiamo Contenere un’epidemia?

Stiamo lavorando per una politica internazionale per difendersi da un focolaio. Gli studi suggeriscono che la densità di popolazione, la distanza dagli aeroporti, le pratiche di controllo delle infezioni e la geografia influenzano la diffusione di malattie infettive. Questi e altri fattori devono essere affrontate dai governi a livello globale.

Conoscere i sintomi

La velocità dei sintomi può variare, ma in genere 48 ore dopo l’infezione di una persona sperimenterà forte mal di testa, mal di gola, debolezza, febbre, dolori articolari. Dopo 96 ore i sintomi includono nausea, vomito, occhi arrossati, rash cutaneo, dolore al petto e tosse. Dopo sette giorni i sintomi degenerano rapidamente con mal di stomaco, grave perdita di peso e sanguinamento dal naso, bocca e occhi.

L’impegno dell’OPHA (Office of Public Healt and Wareness)

OPHA si impegna a controllare e ridurre la diffusione dell’influenza Simian. Offriamo al pubblico informazioni generali, la registrazione per i vaccini e contatti di emergenza per coloro che sospettano di essere venuti a contatto con l’influenza Simian.

Un crescente popolo di scimmie geneticamente evolute guidati da Cesare è minacciato da una banda di umani sopravvissuti al devastante virus scatenato un decennio prima. Raggiungono una pace fragile, ma si rivela di breve durata, in quanto entrambe le parti sono spinte sull’orlo di una guerra che determinerà chi emergerà come specie dominante del pianeta.

Il cast del film include anche Jason Clarke, Gary Oldman, Keri Russell, Toby Kebbell, Kodi Smit-McPhee, Enrique Murciano, Kirk Acevedo e Karin Konoval.

Categorie
2013 2014 2015 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Philip Seymour Hoffman in Child 44 – è caccia al protagonista di The Giver – il Donatore

– Kill the Messenger: sarà Paz Vega la star femminile di Kill the Messenger, adattamento di un non-romanzo scritto da Nick Schou. Diretto da Michael Cuesta, il film avrà Jeremy Renner mattatore assoluto, con la Vega al suo fianco. Un film che vedrà l’attore vestire i panni del giornalista premio Pulitzer Gary Webb, suicida per colpa di alcune pressioni CIA legate ad un traffico di cocaina, nel 2004. La Vega, secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, sarà una benestante commerciante a cui si rivolgerà Webb per chiedere aiuto.

– Child 44: dopo Tom Hardy, Noomi Rapace, Joel Kinnaman e Gary Oldman, un altro colpaccio, ovvero Philip Seymour Hoffman. News in arrivo dal cast di Child 44, attesa trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Tom Rob Smith. Diretto da Daniel Espinosa (Safe House), il film ci porterà nell’Unione Sovietica del 1953. Il regime di Stalin è al vertice, con l’entusiastica collaborazione del Ministero della Sicurezza e dell’MGB (precursore del nefando KGB), l’organismo di polizia segreta la cui brutalità e la continua pratica di torture non sono un segreto. La popolazione è costretta a credere che il crimine è stato debellato in tutto il paese, che tutti sono felici e che il governo rappresenta il punto di riferimento e di ispirazione morale per ogni cittadino modello. Quando tuttavia il cadavere di un ragazzino viene ritrovato sui binari di un treno, l’ufficiale dell’MGB Leo Demidov si sorprende che i genitori del piccolo morto siano convinti si tratti di omicidio. I superiori di Leo gli ordinano di non indagare né su questa morte né sulle altre che seguiranno. Leo obbedisce, anche se sospetta che qualcuno di molto importante possa essere implicato. Smetterà di obbedire nel momento in cui alla giovane moglie Raisa arriveranno minacce affinchè diventi lei stessa garante e spia dell’operato di Leo. Da agente inquisitore allineato con i diktat governativi, Leo diventerà un nemico pubblico da snidare, inquisire e sicuramente eliminare. Costretti a fingere di non amarsi per non nuocersi a vicenda, Leo e Raisa, dovranno proteggersi dal nemico ufficiale e potentissimo, e dai tanti nell’ombra di cui ignorano l’identità.

– The Giver – il Donatore: per ora di certo c’è solo Jeff Bridges, ma i produttori di The Giver – il Donatore, trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Lois Lowry, sarebbero al lavoro per trovare il giovane protagonista. In The Giver tutto ruota attorno a Jonas, che ha dodici anni e vive in un mondo perfetto. Nella sua Comunità non esistono più guerre, differenze sociali o sofferenze. Tutto quello che può causare dolore o disturbo è stato abolito, compresi gli impulsi sessuali, le stagioni e i colori. Le regole da rispettare sono ferree ma tutti i membri della Comunità si adeguano al modello di controllo governativo che non lascia spazio a scelte o profondità emotive, ma neppure a incertezze o rischi. Ogni unità familiare è formata da un uomo e una donna a cui vengono assegnati un figlio maschio e una femmina. Ogni membro della Comunità svolge la professione che gli viene affidata dal Consiglio degli Anziani nella Cerimonia annuale di dicembre. E per Jonas quel momento sta arrivando. Ebbene a detta di The Wrap per il ruolo di Jonas sarebbero stati provinati Nick Robinson (The Kings of Summer), Tye Sheridan (Mud), Kodi Smit-McPhee (Let Me In), Dylan Minnette (Let Me In) e Brenton Thwaites (Blue Lagoon: The Awakening). Chi riuscirà a far sua l’agognata parte?

– Camp X-Ray: sarà Peyman Moaadi (A Separation) a recitare al fianco di Kristen Stewart nel titolo low budget Camp X-Ray, film che segnerà il debutto alla regia di Peter Sattler (graphic artist di Star Trek). Se la Stewart sarà una giovane soldatessa assegnata a Guantanamo Bay, Moadi interpreterà un uomo che ha trascorso gli ultimi 8 anni della propria esistenza proprio nel tristemente celebre campo di detenzione. I due, ovviamente, faranno amicizia. Via alle riprese a fine mese, a Los Angeles.

– Alexander and the Terrible, Horrible, No Good, Very Bad Day: dopo Steve Carell e Jennifer Garner, anche Ed Oxenbould si è unito al cast del film di Lisa Chodolenko, tratto dall’omonimo romanzo di Judith Viorst, pubblicato negli anni 70. Co-sceneggiato dalla Chodolenko e da Rob Lieber, il film ruoterà attorno ad una giornata orribile del piccolo Alexander, andato a dormire con una gomma da masticare tra i denti e risvegliatosi con la stessa gomma nei capelli. Peccato che i guai di una lunghissima giornata siano solo all’inizio

– American Heist: non solo Hayden Christensen, tra le altre cose anche produttore, ma da oggi Adrien Brody e Jordana Brewster. News dal cast di American Heist, action thriller che riporterà in sala Gli occhi del testimone, titolo diretto nel lontano 1959 da Charles Guggenheim e John Stix. Una pellicola ispirata all’epoca a fatti realmente accaduti, e avvenuti all’inizio degli anni 50, con due fratelli impegnati in una rapina in banca, finita in un bagno di sangue a causa dell’uccisione della fidanzata di uno dei due. Riprese al via a New Orleans, con Sarik Andreasyan alla regia.