Categorie
Cinema Film Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo

Godzilla – nuovo trailer sottotitolato in italiano e poster del reboot

Come annunciato è approdato online un primo full trailer (che vi proponiamo anche sottotitolato in italiano) accompagnato da un nuovo poster del Godzilla di Gareth Edwards.

Il reboot targato Warner Bros. e Legendary Pictures dopo lo spettacolare Pacific Rim di Guillermo del Toro riporta su grande schermo i Kaiju, gli iconici mostri nipponici e per farlo è stato risvegliato il Kaiju più celebre e leggendario, il “Gojira” della Toho.

Il nuovo trailer ci mostra imponenti e drammatiche sequenze da disaster-movie con un impatto visivo di alto profilo, ma sembra che Edwards voglia tener celato il look del nuovo Godzilla il più a lungo possibile, comunque negli ultimi secondi della clip la silhouette del re dei kaiju fa capolino dietro una coltre di macerie fumanti e da quel che si può scorgere l’aspetto della creatura sembra ispirarsi molto all’originale “made on Japan” distinguendosi da quello del precedente remake anni ‘90 di Roland Emmerich.

Ricordiamo che Edwards si è fatto notare nel 2009 per il notevole Monsters, film fantascientifico a sfondo catastrofico che raccontava di un’America in quarantena invasa da organismi alieni. All’epoca il regista ci stupì con un budget di appena 500.000$ e mostrando su schermo il minimo indispensabile, vedremo come se la sarà cavata ora che ha potuto contare su un cast di volti noti e ben 160 milioni di dollari di budget.

Vi lasciamo al trailer (che trovate anche nella versione senza sottotitoli) e al nuovo poster ispirato alla sequenza iniziale del teaser.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Hot Wheels: le macchinine Mattel arrivano al Cinema

Continua la ‘fusione’ tra mondo dei giocattoli ed Hollywood. Dopo la sfilza di titoli Hasbro visti in sala negli ultimi anni, anche la Mattel è scesa prepotentemente in campo. La Legendary Pictures ha infatti affidato a Simon Crane e allo sceneggiatore Paul Attanasio il compito di dar vita ad un lungometraggio basato sulla linea di giocattoli Hot Wheels. Attanasio sarà chiamato a rimettere mano allo script inizialmente partorito da Art Marcum e Matt Holloway.

Joe Roth, Palak Patel e Sam Mercer della Roth Films produrranno il tutto con la Legendary. Simon Crane è uno dei più autorevoli registi di ’seconda unità’ su piazza in quel di Hollywood. Ha girato World War Z, Salt, Men in Black 3, Quantum of Solace, X-Men – Conflitto finale, Mr. & Mrs. Smith, Troy e Terminator 3 – Le macchine ribelli, così come l’imminente Edge of Tomorrow, fino al debutto in qualità di regista con Echelon, action/adventure in produzione. Paul Attanasio, invece, è stato due volte nominato agli Oscar, per gli script di Quiz Show e di Donnie Brasco. Era da 7 anni che non produceva sceneggiature per il cinema, ovvero dai tempi di Intrigo a Berlino.

Tornando ad Hot Wheels, per chi non lo sapesse questo era il nome di una linea di modellini di automobili lanciata sul mercato nel 1968. All’epoca fu la principale concorrente della Matchbox, fino a quando nel 1996 la Mattel acquisì i diritti dei modellini Matchbox dalla Tyco. Inizialmente queste automobiline in grado di cambiare colore se immerse nell’acqua fredda e/o calda erano in scala 1:64. Praticamente i genitori delle Micro Machines, arrivate solo 25 anni dopo. In seguito furono prodotti anche modellini più grandi, benché la linea rimase principalmente famosa per i modellini di piccole dimensioni di vetture muscle car e hot rod. Con quale credibilità potranno sbarcare in sala? Nessuno può dirlo. Ma presto diverranno realtà.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Film 2014-2015: trovato lo sceneggiatore per The Legend of Conan – Warcraft uscirà il 18 dicembre del 2015

– The Legend of Conan: finalmente qualcosa si muove. Come riportato mesi fa, Arnold Schwarzenegger tornerà a vestire i panni di Conan con l’annunciato e clamoroso The Legend of Conan. Ebbene a detta di Deadline la Universal Pictures ha affidato l’arduo incarico dello script ad Andrea Berloff, in passato tra gli sceneggiatori del dimenticabile World Trade Center firmato Oliver Stone. Berloff dovrà di fatto ‘continuare’ quanto avvenuto nel 1984 con Conan il Barbaro. Ci ritroveremo quindi dinanzi ad un vero e proprio sequel, che ignoreranno gli eventi avvenuti in film come Conan il Distruttore e Conan The Barbarian, fallito remake del 2011 con Jason Momoa mattatore. Inizialmente annunciato in sala nel 2014, è facile pensare che il nuovo Conan possa slittare al 2015. Anche lui, come tanti altri titoli, per un’estate che definire affollata è dire poco.

– I Fantastici 4: qualcosa è andato storto in casa Josh Trank. Perché il reboot dei Fantastici 4, da tempo annunciato, sarebbe dovuto andare incontro alle riprese il mese scorso. Ma così non è stato. E il perché parrebbe essere di scrittura. Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, infatti, Simon Kinberg, penna dell’ultimo X-Men, sarebbe salito a bordo del progetto sia come sceneggiatore che come produttore. Lo script verrà quindi rielaborato, con la precedente sceneggiatura partorita da Seth Grahame-Smith, Michael Green T.S. Nowlin e Jeremy Slater automaticamente ritoccata. Ad oggi, incredibile ma vero, nessun nome del casting è stato ufficializzato, anche se l’uscita in sala, slittamenti permettendo, è datata 6 marzo 2015.

– Warcraft: la Legendary Pictures ha ufficializzato l’uscita in sala di Warcraft, celebre videogioco pronto a diventare lungometraggio con distribuzione Universal Pictures. La pellicola uscirà infatti il 18 dicembre del 2015, con il più che promettente Duncan Jones alla regia e allo script, al fianco di Charles Leavitt. Ad oggi non si conoscono i protagonisti della pellicola, con Colin Farrell e Paula Patton papabili protagonisti. Saga fantasy creata dall’azienda statunitense Blizzard Entertainment, iniziata nel 1993 con la pubblicazione del videogioco strategico in tempo reale Warcraft: Orcs and Humans, Warcraft si è in seguito allargato a macchia d’olio, diventando videogioco, romanzo, fumetti nonché giochi da tavolo e di carte collezionabili. Ed ora cinema.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

World of Warcraft di Duncan Jones: Colin Farrell e Paula Patton nel cast?

Dopo mesi di vicissitudini varie, finalmente per World of Warcraft qualcosa si muove anche sotto l’aspetto del casting. Nomi per i quali i fan del film di Duncan Jones, tratto dall’omonimo videogioco, saranno probabilmente contenti scacciando la paura di vedere qualche attore semisconosciuto nelle parti principali.

Per due dei ruoli di punta di World of Warcraft, Legendary Pictures avrebbe infatti intrapreso le contrattazioni con Colin Farrell e Paula Patton, tentando così di portare entrambi a bordo del progetto. Dei due, secondo Deadline, le possibilità maggiori per un accordo finale le avrebbe al momento la Patton, già in fase avviata di negoziazione dei termini, mentre a Farrell per il momento sarebbe stata solo proposta la parte, per una possibilità di buon fine che lo stesso sito pone al 50%.

Scritto da Charles Leavitt, come ricordato poco sopra il film di World of Warcraft non ha visto una gestazione facile, soprattutto dopo l’abbandono di Sam Raimi che ha successivamente incolpato Activision Blizzard, società videoludica proprietaria del franchise, di ritardare la realizzazione della pellicola.

Duncan Jones, regista di Source Code, potrebbe dunque finalmente ritrovarsi davanti a un progetto avviato, con Colin Farrell e Paula Patton a bordo. Se dovessi azzardare anche un ruolo, immaginerei quello di orco per Farrell e di elfa per la Patton, per una bella storia d’amore tra Orda e Alleanza. Dite di no, eh? Come alternativa allora vi propongo un Farrell draeneo.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

La Warner non distribuirà più Il Settimo Figlio (Seventh Son)

Dopo otto anni segnati da diversi successi, la partnership tra la Warner Bros e la Legendary Pictures si è conclusa e le due case non hanno rinnovato la loro collaborazione. Questo “divorzio” (per quanto pacifico) sta però creando dei riassestamenti per quel che riguarda le distribuzioni di alcune pellicole su cui le due major avevano lavorato insieme fino a ieri.

Diversi progetti che inizialmente dovevano essere distribuiti dalla WB verranno invece proposti alla Universal Pictures, con cui la Legendary ha chiuso questo luglio un importante accordo finanziario e distributivo. Tra questi titoli inizialmente si era parlato di Warcraft, che non era stato proposto alla WB ai tempi della rottura, Hot WheelsMass Effect e il film di Michael MannCyber. Ora si aggiunge anche Il Settimo Figlio (Seventh Son), ossia l’adattamento del romanzo La maledizione del mago di Joseph Delaney: anche questo fantasy con protagonisti  Ben BarnesJeff Bridges e Julianne Moore non sarà infatti più distribuito da Warner bensì da Universal.

Il Settimo Figlio (Seventh Son) segue la storia del il mistico cavaliere Padre Gregory e del suo apprendista Tom Ward: entrambi dovranno vedersela con la terribile e diabolica strega Madre Malkin e i suoi seguaci. Ottimo il cast tra Ben Barnes (il Caspian della saga de Le cronache di Narnia)Jeff Bridges (premio Oscar per Crazy Heart) e Julianne Moore (quest’anno anche in Carrie).

Il film è diretto dal regista russo Sergei Bodrov, che nella sua carriera può vantare due nomination all’Oscar per il Miglio Film Straniero rispettivamente per Mongol e Il prigioniero del Caucaso, mentre le scenografie sono invece curate dal nostro tre volte premio Oscar Dante Ferretti.

La release americana de Il Settimo Figlio (Seventh Son) – che  era stato interamente finanziato dalla Legendary – era già fissata per il 17 gennaio: al momento sembra che il nuovo distributore Universal voglia mantenere questa data.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Pacific Rim 2 torna d’attualità grazie a Cina e Giappone?

Un blockbuster estivo costato 200 milioni di dollari ma ancora fermo agli 87 milioni di dollari d’incasso ‘americani’, potrà mai ambire ad un sequel? In linea teorica no. Sarebbe quasi impossibile. Fino all’arrivo di Pacific Rim.

Il titolo di Guillermo Del Toro è stato infatti tutt’altro che ’sbalorditivo’ in patria (eufemismo), deludendo e non poco tanto il regista quanto la Warner. Grazie ai 140 milioni di dollari incassati nel resto del mondo, la pellicola è arrivata ai 226 milioni di dollari worldwide, totale ad oggi ancora troppo basso per giustificare un capitolo 2, trovandoci dinanzi ad almeno un centinaio di milioni di perdite.

Se non fosse che Pacific Rim sia uscito da 24 ore in Cina, e debba ancora fare vedere in Giappone. Mercati ricchissimi e decisamente ‘legati’ all’opera di Del Toro, volutamente ‘celebrativa’ nei confronti dell’anime e della cultura orientale. Ebbene in sole 24 ore il film sarebbe riuscito ad incassare 9 milioni di dollari nelle sale cinesi, tanto da far ipotizzare un’apertura ‘lunga’ da 40 milioni di dollari. Mai un titolo Warner aveva incassato tanto all’esordio in Cina. Battuti persino tutti i capitoli di Harry Potter, con un incasso superiore del 23%.

Soldi freschi, che a detta di Deadline potrebbero convincere la Legendary Pictures ad andare avanti sulla strada del ‘franchise’, sempre ipotizzata da Travis Beacham, autore dello script, e Guillermo Del Toro, pronto a tornare a bordo dei suoi robottoni per salvare il Pianeta. Box office di Cina e Giappone permettendo…

 

Categorie
2013 2014 2015 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Mia Wasikowsa al posto di Emma Stone in Crimson Peak – Carey Mulligan sarà Hillary Clinton?

– Crimson Peak: persa Emma Stone, ecco arrivare Mia Wasikowsa. Colpo femminile per Guillermo Del Toro e il suo Crimson Peak, con l’attrice pronta ad unirsi al resto del già ricco cast, a causa dell’addio inatteso della Stone, composto da Charlie Hunnam, Benedict Cumberbatch e Jessica Chastain. Un thiller soprannaturale, quello di Del Toro, con la Legendary Pictures in produzione e la Universal dietro le quinte per capire come muoversi. Via alle riprese nel mese di febbraio del 2014, per un titolo che ambisce a ‘riscrivere’ la storia del genere ‘case infestate dai fantasmi’.

– Rodham: abbiamo un nome. Dopo la shortlist pubblicata la scorsa settimana, Rodham, biopic su Hillary Clinton, avrebbe trovato la sua protagonista. Ovvero Carey Mulligan. Secondo quanto riportato dall’Hollywood Reporter, Carey avrebbe sconfitto l’agguerrita concorrenza, finendo in pole position. A dirigere la pellicola James Ponsoldt, per un titolo che si concentrerà soprattutto sui primi anni di vita della futura first lady. Durante lo scandalo Watergate, Hillary Rodham fu l’avvocato più giovane scelto per la Commissione Giustizia alla Camera per mettere sotto torchio Nixon, ma ben presto dovette scegliere tra l’amore nei confronti di Bill Clinton e la carriera politica.

– Il Piccolo Principe: annunciato da tempo, Il Piccolo Principe sbarcherà a breve in sala con l’adattamento cinematografico in versione animata. Se Mark Osborne (Kung Fu Panda) si occuperà della regia, a dar voce ai protagonisti del film saranno James Franco, Rachel McAdams, Jeff Bridges, Marion Cotillard, Benicio Del Toro e Paul Giamatti. Un cast vocale di tutto rispetto, con la sorpresa Del Toro nel mezzo, per un titolo che si rifà ovviamente al capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry. La storia dell’incontro tra un aviatore, costretto da un guasto ad un atterraggio di fortuna nel deserto, e un ragazzino alquanto strano, che gli chiede di disegnargli una pecora. Il bambino viene dallo spazio e ha abbandonato il suo piccolo pianeta perchè si sentiva troppo solo lassù: unica sua compagna era una rosa. Un libro che ha cresciuto intere generazioni, con la Paramount possibile distributrice a livello internazionale.

– A Most Violent Year e Gunman: doppio colpo per Javier Bardem, splendido villain in Skyfall. L’attore prenderà infatti parte sia a A Most Violent Year, nuovo titolo di J.C. Chandor le cui riprese dovrebbero iniziare in autunno, a New York, che a Gunman, ritorno in sala di Pierre Morel. Si sa poco o nulla sul film di Chandor, mentre in quello di Morel Bardem incontrerà Sean Penn. Tratto da un romanzo di Jean-Patrick Manchette, scritto nel 1981, Gunman ruota attorno a Martin Terrier, killer esperto e professionale. Dopo avere assassinato per dieci anni qualsiasi persona per la quale gli venisse offerto un compenso, Martin sta per ritirarsi a vita privata. Ma ecco che a lui si rivolge un’oscura organizzazione spionistica per compiere un lavoro particolarmente difficile e rischioso. Quella che Martin considera un’inezia si rivelerà però una rocambolesca avventura in cui amore e morte, pietà e violenza si intrecciano in un carosello vorticoso, per concludersi in un inaspettato epilogo.

 

Categorie
2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Tom Cruise nello sci-fi Yukikaze – David Koepp per Brilliance – American Hustle per David O. Russell

Yukikaze: prima Oblivion, poi All You Need Is Kill ed ora Yukikaze. Risorgere a 50 anni scoprendosi un divo della fantascienza. Momento d’oro per Tom Cruise, che a detta dell’Hollywood Reporter è stato appena imbarcato dalla Warner Bros. per prendere parte al progetto Yukikaze, libro di Chohei Kambayashi già diventato anime ed ora pronto a diventare cinema. Una sorta di Top Gun fantascientifico, con una forza aliena che attacca la Terra attraverso un passaggio passaggio iperdimensionale improvvisamente apparso sul continente Antartico. Alla FaF, neonata forza di combattimento creata per andare sul Pianeta alieno ed eliminare gli invasori una volta per tutte, il compito di terminare la battaglia. Rei Fukai, sottotenente chiamato a svolgere le sue missioni nei cieli sopra il Pianeta alieno chiamato ‘Fata’, deve raccogliere informazioni sul nemico continuamente. Il suo unico compagno di avventure è il suo aereo da caccia, chiamato Yukikaze.

– Brilliance: la Legendary Pictures ha incaricato David Koepp di sceneggiare Brilliance, romanzo sci-fi di Marcus Sakey. Ancora inedito, il libro supereroistico uscirà il 16 luglio. Joe Roth e Palak Patel, freschi del boom de Il Grande e Potente Oz, si occuperanno della produzione al fianco di Alex Hedlund. La trama? Questa: “Nel Wyoming una bambina legge i più oscuri segreti delle persone dal modo in cui incrociano le braccia; a New York un sensitivo rastrella 300 miliardi di dollari in borsa; a Chicago una donna può diventare invisibile. Si chiamano “brilliants” e dal 1980 l’1% delle persone sono nate con queste caratteristiche. Nick Cooper è uno di loro, è un agente federale. Il suo ultimo obiettivo? Catturare l’uomo più pericoloso al mondo, ovvero un ‘brilliant’ intriso di sangue e intento a provocare una guerra civile. Ma per prenderlo, Cooper dovrà violare tutto ciò in cui crede, e tradire la sua stessa specie“. Tra i tanti script partoriti da David Koepp spiccano Angeli e demoni, l’imminente Rush, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, La Guerra dei Mondi, Spider-Man, Mission: Impossible, Panic Room, Jurassic Park, La Morte ti fa Bella e Carlito’s Way. Praticamente di tutto di più.

– Crash Bandits: finito in galera per un anno, John McTiernan ha perso un treno chiamato Crash Bandits. In sostituzione del regista la Nu Image/Millennium ha infatti ingaggiato Rob Cohen, regista di XXX, The Fast and the Furious e La Mummia: la Tomba dell’Imperatore Dragone. Inizialmente sceneggiato da Michael Stokes, il film verrà ora riscritto dallo stesso Cohen, mentre Hayden Christensen, inizialmente legato al progetto, si è dissolto nel momento stesso in cui McTiernan ha dovuto abbandonare il progetto per varcare le soglie della galera. Al centro della trama la rivalità tra due cacciatori di tesori, specializzati nel saccheggiare aerei precipitati chissà dove. Nel cercare uno di questi, in Amazzonia, si ritroveranno ovviamente l’uno contro l’altro.

– American Hustle: finalmente abbiamo un nome. Pronto a fare incetta di Premi Oscar anche il prossimo anno, è già tornato sul set della sua nuova fatica, che vede nel cast Christian Bale, Bradley Cooper, Jeremy Renner, Amy Adams, Louis C.K., Jennifer Lawrence, Alessandro Nivola, Elisabeth Rohm, Dawn Olivieri, Jack Huston, Michael Pena e Robert De Niro. Un tempo conosciuto come American Bullshit, il film ha finalmente trovato un titolo ufficiale, ovvero American Hustle. Ispirata a fatti realmente accaduti, la pellicola è stata sceneggiata dallo stesso Russell in coppia con Eric Warren Singer. Al centro della trama un’artista delle truffe costretto a lavorare con la sua amata e un agente federale, per vendicarsi di truffatori, politici e delinquenti. Tutto ciò nasce dalla cosiddetta ‘operazione Abscam’, condotta sotto copertura dall’United States Federal Bureau of Investigation (FBI) e portata avanti dalla sede dell’BI di Hauppauge, Long Island, tra la fine degli anni ‘70 e inizio anni ‘80. Un’operazione che inizialmente aveva come obiettivo il traffico di merce rubata, per poi trasformarsi in un’investigazione sulla corruzione pubblica. Un’investigazione che portò alla condanna di un senatore degli Stati Uniti, di 5 membri della Camera dei Rappresentanti, di un membro del Senato del New Jersey, di membri del consiglio cittadino di Philadelphia e di un ispettore del Servizio di Immigrazione e Naturalizzazione.