Lisa diventa Annie Prince

Lisa

Lisa aveva troppa paura di tornare a casa dai suoi genitori visto che loro avevano pensato che lei era pazza e che non aveva voluto dire la verità. Lisa non voleva farsi trovare per nulla al mondo e cosi decise di cambiarsi colore dei capelli e di cambiare nome e cognome. Prima trovo una donna di nome Janice Prince che la vide li seduta su una panchina tutta sola. Janice si avvicino a lei con calma – tesoro hai perso la tua mamma ?. Lisa guardo la donna negli occhi – no, lei mi doveva accompagnare a farmi i capelli e invece mi ha dato buca. Ci vorrei andare perché ne ho bisogno. Janice ci stava andando pure del parrucchiere e cosi decise di portare Lisa con lei. Lisa aveva dato inizio al suo grande piano per cambiare identità e diventare Annie Prince. Non voleva vivere con questa donna, lei voleva solo farsi dare una mano a cambiare colore di capelli e grazie a questa cosa poteva trovare una donna che aveva un cognome diverso dal suo e cosi poteva dare inizio alla sua nuova vita li a Milano. Una volta entrati dal parrucchiere Lisa cambio il suo colore di capelli dal rosso fuoco al colore bianco e poi se ne andò via facendo finta che aveva ricevuto una telefonata da sua madre. Prima di andare via da li lascio un messaggio per Janice e diceva “ mi dispiace se me ne sono andata, ma io sono scappata di casa e non voglio essere presa. La mia famiglia mi ha fatto qualcosa di orribile, cioè ha manipolato i miei ricordi o qualcosa del genere. Adesso io non so se sono Lisa o se sono qualcuno altro. Adesso devo fare un viaggio per capire chi sono e sopratutto cosa sono. Mi dispiace ancora Lisa. Lisa se ne andò via da li lasciando quel biglietto e Janice capì che Lisa stava piangendo quando lo scrisse visto che la parte di sopra era un po’ bagnata ma non troppo. Lisa aveva usato Janice per diventare una nuova persona e cosi lei non sarebbe mai stata presa dai genitori e dalla polizia. Lei aveva usato Janice Prince, per essere Annie Prince e cosi lei poteva andare in giro con questo alter-ego senza farsi prendere. Lisa dentro al suo parrucchiere si era messa a pensare alla sua nuova storia, al suo nuovo compleanno, cosa avevano fatto i suoi genitori. Cioè li dentro non solo si cambio colore di capelli, ma si rese un altra persona e cosi diventò Annie Prince. Lisa aveva deciso di usare il parrucchiere per essere un altra persona e cosi scomparire nel nulla. Adesso lei poteva andare in giro senza alcun problema e senza farsi trovare da nessuno. Lisa li dentro aveva deciso di tagliare i ponti con la sua vecchia vita visto che la sua famiglia erano stati dei mostri e invece di crederle e di darle aiuto le hanno detto solo alzando la voce – basta con queste fandonie. Tu non hai la magia e sei solo una pazza. Smettila di dire queste follie, sembri una pazza e non mia figlia. Lisa aveva visto che poi l’ avevano portata da uno strizzacervelli e la sua diventò normale di nuovo, ma i suoi sogni no. Quelli divennero incubi e lei ogni sera ricordava quell’ evento che aveva dimenticato. Lisa si era scocciata di non potersi confidare con la sua famiglia e cosi scappo via e nel farlo imbocco la strada per diventare Annie Prince.

Aspetto di Jennifer Lucas

Jennifer

Questa bellissima ragazza in questa foto è Jennifer Lucas e anche se non si può dire vedendo questa foto lei è una Dottoressa molto seria . Per colpa dei Dalek lei ha perso suo cugino che stava creando una nave per darle una grande e bellissima notizia cioè aveva trovati i genitori di Jennifer . Jennifer li aveva persi durante una gita verso un pianeta e poi non li aveva più trovati , ma li a terra c’ era solo una lettera che diceva ” noi ce ne dobbiamo andare perchè i Dalek ci danno la caccia e se tu sei con noi potresti morire . Noi abbiamo cercato di capire se una stella in modalità supernova poteva essere usata per fare del bene oltre che del male . Ma la spedizione che abbiamo mandato a fare una cosa del genere è stata uccisa o catturata dai Dalek e quindi credo che prima o poi ci verranno a prendere e faranno Sterminare e quindi tu non puoi stare con noi . Ci dispiace se ti abbiamo lasciato qui su questo pianeta , ma lo abbiamo fatto per salvarti . Dopo aver letto la lettera andò in avanti e li vide suo cugino che aveva ricevuto informazioni da sua zia che la sua dolce cugina era li da qualche parte . Anche se le indicazioni erano di portarla a casa e non cercare i suoi genitori . La testa dura di Jennifer fece cambiare idea a suo cugino e cosi insieme si misero a cercarli . Jennifer è una bellissima donna e quindi una bellissima Dottoressa ma quanto ha ha vissuto le ha fatto mettere in secondo piano la sua grande bellezza e il fatto di trovare un uomo . Adesso lei ha un altro scopo cioè salvare le persone che avevano perso tutto per colpa dei Dalek e cosi le persone potevano ancora prosperare anche nel tempo e nello spazio c’ erano i Dalek . Jennifer una volta perduto i suoi genitori una volta per tutte , decise di tornare a casa grazie a suo cugino e poi loro rimasero uniti . Ma mentre Jennifer si deve per vinta , suo cugino Eric non ci passo sopra e cerco di vendicare i suoi genitori . Invece Marina la donna che aveva fatto parte della equipe per catturare una stella in modalità supernova decise di dare una mano a Jennifer e farle vedere che la sua bellezza , la sua mente e le sue mani potevano essere utili non solo per vendicare la morte dei suoi genitori ma anche per salvare persone che avevano perso tutto per colpa dei Dalek . Jennifer prima lo trovava una scocciatura occuparsi di una cosa del genere , ma poi ne fece l’ abitudine e decise di diventare una Dottoressa e cosi salvare le vittime dei Dalek o andare dalle persone che avevano perso qualcuno e dar loro sostegno e cosi farle tornare a una vita normale .

Irisa Prince controlla l’ auto

defiance103-1

Irisa Prince era vicino alla sua Maxda Rx-5 e pensava che era a secco e quindi da li si poteva muovere solo a piedi , invece pensava male . Aveva pensato male dei suoi genitori e sopratutto di quello che avevano fatto per lei . Irisa prima di andare via da li e gridare ai quattro venti quanto erano stati stronzi i suoi genitori cioè Richard e Lorelai Prince , decise di entrare in auto per vedere se li c’ era veramente qualcosa oppure il nulla assoluta e quindi una preda facile per i Cacciatori che poi l’avrebbero trattata come una schiava del sesso con l’ unico di fare figli e servire il suo grande padrone che vivi li nella parte nord del Deserto del Westland . Irisa Prince si mise al posto di guida e mise in moto l’ auto e alla fine dopo tre tentativi si mise in moto e li vide che c’ era tutta la benzina . Irisa vide che dentro la sua auto c’ era il pieno e non sapeva come era successo , ma Irisa lo accetto come un segno che qualcuno era li e la stava aiutando senza farsi vedere . Poi andò a vedere dentro il cruscotto e trovo il diario di suo padre Richard . Quello che Irisa aveva in mano non era un diario normale ma era un modo per far capire a Irisa come era divenuta la sua auto e sopratutto come sarebbe stata molto utile contro i Cacciatori e sopratutto contro le dune del Deserto del Westland e gli uragani che vengono usati da chi fa sandbord nel deserto . Irisa non lo lesse subito visto che non sapeva se leggerlo oppure prenderlo e bruciarlo , ma poi si fermo e vide una lettera dei suoi genitori . Questa era stata scritta da Lorelai e diceva cosi “ Figlia mia , mi dispiace che ti abbiamo abbandonato dentro al Deserto del Westland . Ma lo abbiamo fatto per farti capire quanto duro possa essere questo mondo . Vogliamo che tu stia qui dentro a questo Deserto per farti capire che vita ti aspetti dentro all’ Universing . Li dentro ci sono persone con poteri e quindi il pericolo sarà il tuo pane quotidiano . Quello che io e tuo padre Richard vogliamo dirti . Addio e speriamo che tu riesce a sopravvivere qui dentro e cosi quando sarai dentro l’ Universing tu potrai avere una vita bella . Non distruggere il diario , quello ti serve per capire come funzionano i vari strumenti che sono dentro la tua auto . Io e tuo padre abbiamo dotato la auto delle migliori tecnologie della nostra razza . Le abbiamo date a te , cosi puoi restare viva e vegeta e capire quanto dura possa essere questo mondo . Noi ce ne siamo dovuti andare via da te per farti restare viva e farti avere una tua libertà e non morire in schiavitù . Addio tesoro e tra poco capirai ogni cosa . Irisa aveva letto la lettera e se prima era arrabbiata , adesso non lo era più , adesso era più calma e voleva capire cosa volevano dire i suoi genitori . Irisa decise di leggere il libro di suo padre per capire cosa succedeva in quel mondo e forse li c’erano tutte le spiegazioni . Prima di andare via da li , si mise a controllare il bagaglio e li trovo un sacco di armi tra i quali i coltelli sonici . Irisa li trovo un sacco di armi da taglio e da fuoco e da li capiva che i suoi genitori la volevano fuori da quel posto ad ogni costo .

The Walkers

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

La Famiglia Griffiths da quando una volta erano sulla Terra e avevano salvato alcune persone dentro un palazzo in fiamme , avevano deciso di usare i loro poteri per salvare le persone non solo che erano sulla Terra ma anche sugli altri pianeti e su altri mondi . Dopo quel salvataggio incredibile fatto non solo da soli ma con tutti i membri della famiglia decisero di fare squadra ogni volta. Avevano visto che in gruppo i loro poteri erano migliori e cosi potevano salvare più persone. La Famiglia Griffiths decise di creare questa Organizzazione per salvare tutti non solo quando c’ era la luce o quando c’ era la notte più buia . La Famiglia Griffiths lo fece perché quel giorno avevano trovato uno scopo alla loro vita li nello spazio e come mai avevano i poteri . Molte persone non solo sulla Terra ma anche nello spazio erano felici che c’ era questo gruppo di persone che salvavano le persone ogni volta che era in pericolo . The Walkers all’ inizio non aveva questo nome , all’ inizio non ce lo avevano proprio visto che erano troppo impegnati a salvare le persone nel tempo , nello spazio e nei mondi . Allora ci penso una ragazzina di 14 anni . Lei aveva il potere di teletrasportarsi nel tempo , nello spazio e nei mondi e lei aveva deciso di seguirli in ogni azione che facevano cioè possiamo dire che era una fan . Il suo nome era Raven e una volta visto il loro ultimo salvataggio sul tetto di un palazzo , torno a casa sua . Andò in camera sua , prese un foglio e scrisse una lettera e la mando a loro . Raven la mando sotto la porta e la prese uno del gruppo e la inizio a leggere – Voi siete eroi senza nessuna paura . Per me voi siete i The Walkers . Persone che camminano nel giorno e nella notte per salvare le persone . Non vi mettete paura di nessuno , nemmeno di mostrare i vostri poteri . Per me voi siete i Camminatori che nel giorno più splendente e nella notte più profonda va li senza una maschera e salva le persone con i loro poteri anche se le persone vi possono definire mostri . Per me siete eroi , grazie per quello che fate . Grazie a Raven avevano un nome e una fan .

Raven la vostra più grande fan .

Stalker – A Cry for Help

Due donne sono state attaccate cosi senza un motivo logico . Sono state attaccate nel buoi della notte mentre stavano facendo cose normali tipo la spesa o altro . Questo stalker li ha seguiti ovunque e all’ inizio si pensava a un maschio ma adesso non lo credono più visto che Jack ha una idea e sarebbe a dire che questa potrebbe essere stata fatta da una donna ma non si il perchè . Nessuno può credere che sia una donna e che sia una Stalker . Visto che una donna non colpisce cosi forte e che lo Stalker non attacca vittime casuali . Invece questa lo fa e Beth lo vede con i suoi occhi visto che la donna l’ attacca e lei reagisce . La donna attacca Beth con un calcio ma Beth lo ferma e forse si scontrano molto duramente .

Beth parla con la sua amica per capire cosa ce tra lei e Jack

Beth arriva a casa della prossima vittima e ha la pistola in mano

Beth mette a terra la Stalker a mani nude

Ben arriva da Beth con una busta in mano

Beth , Jack e Janice sono li a discutere di un nuovo caso

Janice e Jack guardano Ben venire verso di loro con una busta

Janice guarda qualcuno in modo molto attento

Jack e Beth sono dentro una stanza e pensano a chi possa essere la Stalker e perchè abbia attaccato queste persone

Pure Ben e Janice pensano a questa cosa

Beth guarda Jack per vedere se ha un idea

Poi punta lo sguardo verso Janice

Jack , Beth , Janice e Ben stavano guardando una cosa

Kay Knight lascia Karin Knight

Kay Knight era la madre di Ada Knight e di Karin e le aveva lasciate tutte e due perché stava combattendo contro dei demoni che volevano uccidere a tutti i costi e perché aveva difeso una donna di nome Aurora Rossi che era stata quasi dominata dall’oscurità e tutto per avere il suo cuore che era pieno di luce . I demoni lo volevano per non far diventare gli angeli più potenti e per questo avevano iniziato a entrare dentro al suo corpo e farle fare cose molto brutte e cattive e cosi il suo cuore sarebbe stato ricolmo di oscurità . Kay aveva liberato quella donna di questi demoni che era davvero molto cattivi e creduli e tutto per far diventare Aurora come loro cioè un mostro difronte a tutti quanti e cosi lei una volta morta non sarebbe mai stata l’ angelo protettivo delle sue figlie ma solo un demone che doveva essere ucciso e basta . I demoni vedevano che Kay era determinata e entrare dentro al suo corpo e facendola diventare malvagia non sarebbe avvenuto visto che lei era troppo pura . Kay sapeva che le sue figlie sarebbero state nei guai e cosi decise di lasciare Ada Knight per le strade dell’ Universing senza un biglietto ma solo una coperta addosso un bacio sulla fronte per farle capire che le voleva bene . Kay adesso invece doveva lasciare andare Karin ed era più difficile visto che era una bambina di cinque mesi . Kay sapeva molto bene che non lasciava andare Karin i demoni potevano prendere il suo corpo e usarlo per fare del male ma decise di farlo . La lascio da Angela Ferrante sopra la sua scrivania . Angela Ferrante era rimasta fuori pochi secondi e li dentro vide una culla e una bellissima bambina . Li dentro c’ era una lettera . Angela Ferrante prese la lettera e l’ apri – Angela Ferrante lei non mi conosce e forse non mi conoscerà mai . Io sono la madre di Karin Knight la sto lasciando a lei perché sono seguita da tre demoni e vogliono uccidermi a tutti i costi . Ma non importa perché me la so cavare . Quello che importa e che tu porti mia figlia Karin nel 2074 e verso la famiglia Black . L’ indirizzo della casa si trova sotto la lettera . Per favore portala li dentro e falla arrivare sana e salva . Una volta letta la lettera Angela Ferrante prese in braccio Karin e la cullo dolcemente la fece dormire dolcemente dentro la culla . Uno degli agenti di polizia entro e vide Angela con una bellissima bambina in braccio – è sua comandante ? . Angela vide l’ agente di polizia Maroni entrare – no , una donna l’ ha lasciata qui dentro il mio ufficio . Mi ha detto che l’ ha dovuta lasciare qui perché c’erano tre demoni che la seguivano mi ha detto anche cosa fare e cosa non fare . Adesso vado nel 2074 e la porto alla sua famiglia . Quindi per molto tempo non ci sarò . Dall’ altra parte c’ era Enrica che era la collega di Moretti entro dentro l’ ufficio di Angela Ferrante e vide questa bellissima bambina dentro la culla . Era molto dolce e carina e Enrica non la disturbo ma la lascio dormire profondamente dentro la culla visto che adesso doveva fare un altro lungo viaggio verso il 2074 e cosi avere una vita nuova e nel futuro sarebbe divenuta una Detective di The District come lo sarebbe stato sua sorella Ada Knight .

Erica chiede ad Abigal delle spiegazioni

 

19669246-

Erica era li davanti alla porta rossa e quando Abigal mise la lettera a terra e busso alla porta si andarono a nascondere nella casa accanto . In un posto oscuro Emily vide una donna molto bella prendere una lettera con calma e vedere se li c’ era qualcuno oppure no . Emily prima di entrare – Abigal so che sei li fuori , per favore esci e torna a casa tua . Non siamo arrabbiati con te , anzi siamo felici perché ci hai fatto tornare in modo normale . Per favore esci e dacci la possibilità di farti vedere che siamo cambiati . Abigal non disse nessuna parola visto che aveva ancora paura di dire loro una semplice parola che poteva mettere quasi tutto apposto . Abigal era li con Erica mano nella mano . Erica prima aveva la mano libera e la mise dentro quella di Abigal visto che aveva sentito le parole di sua madre mentre prendeva la lettera . Erica usci da li dopo che Emily entro in casa non sentendo e non vedendo sua figlia . Erica prima di far andare via la sua amica e sorella Abigal – prima che tu vada via da qui . Voglio delle spiegazioni me le merito . Se siamo ancora sorelle di sangue , voglio sapere perché non vai dai tuoi genitori e gli chiedi scusa . Abigal non voleva parlare in un posto dove la sua famiglia poteva vederla . Li vicino c’ era una casa abbandonata ed entrarono una volta scassinata la serratura della porta . Erica chiuse la porta a chiave e prese la chiave e andò in salotto e si mise una sedia di fronte ad Abigal – noi non ce ne andiamo di qui fino a quando non mi dici quello che hai fatto . Abigal sapeva che almeno a qualcuno la verità la doveva dire ed Erica voleva essere la prima . Abigal si mise seduta su una sedia e a sinistra di Erica . Erica mise la sedia vicino a quella di Abigal . Abigal decise di iniziare il suo racconto da quando era a casa dei suoi genitori – Non te l’ ho mai detto tesoro , ma io capisco cosa significa vivere sotto dei mostri . I miei genitori erano sotto l’ effetto della droga e dell’ alcol e per colpa di questo io venivo picchiata molte volte . Un giorno grazie a tutta la rabbia che avevo mi apparse qualcosa di molto bello . Qualcosa che mi aiuto a fare qualcosa di bello non solo per le strade ma anche per il mondo . Come vedi da quando ci sono io , qui non ci sono né droga e nemmeno rapine o altro . Adesso io ho visto che i miei genitori pensavano di usare la mia fama per avere più droga e più soldi e tutto quello che volevano e cosi ho fatto una cosa di cui non vado fiera . Ho messo i miei genitori dentro un campo di calore e adesso sono sanamente mentali come adesso . Ma adesso io ho paura di andare li e chiedere scusa a loro e cosi ho scritto una lettera per far capire cosa sto passando e forse mi possono perdonare per quello che ho fatto . Erica aveva sentito la storia di Abigal e vide che la sua vita era stata molto dura e adesso da li e passata ad essere una persona che fa finta di essere una bulla per poi la sera era la persona che toglie la droga e l’ alcol da tutte le strade . Anche se faceva vedere il suo viso cosi se qualcuno la poteva aiutare , la poteva aiutare anche quando non faceva il supereroe di sera . La polizia invece di arrestarla ma le dava delle dritte sui metodi da fare e cosi essere una eroina e cosi dare speranza non solo per tutti . Erica mise la mano su quella di Abigal – secondo me dovresti andare da loro e chiedere scusa di persona . Certo sarà una cosa molto dura da fare ma se lo fai , dimostri di essere una grande eroina . Tutti gli eroi possono avere un momento difficile e se tu superi il tuo potrai essere una vera grande eroina . Ci sarò io accanto a te , anche se non sono veramente tua sorella però ti voglio aiutare . Ogni eroina deve avere un compagno che lo aiuti e io sono il tuo sorella . Abigal decise di farlo anche se aveva paura , ma con Erica smise di avere paura visto che era molto felice di avere una persona che la aiutava a mostrare un grande coraggio e affrontare i suoi genitori faccia a faccia .

 

Abigal Walker scrive una lettera ai suoi genitori

 

Anche se Abigal ha dato inizio alla nuova vita dei suoi genitori , secondo lei non doveva farne parte visto che aveva chiuso dentro la loro stessa casa e li aveva messi in un campo di calore . Anche se adesso avevano ripreso la razionalità di un tempo e adesso potevano vedere il mondo con gli occhi di un tempo . Abigal non voleva andare da loro e dire – mi dispiace . Per lei era troppo visto che era una cosa molto dura da fare . Anche se Abigal nel quartiere era molto temuta , ma adesso ad avere paura era lei stessa . Abigal cercava di non farlo vedere questa sua paura seno gli altri ne avrebbero approfittato . Abigal non ce la faceva a tornare a casa sua e vedere in faccia sua madre Emily e suo padre Jacob . Anche se adesso erano guariti , lei aveva una grande paura andare li e dirgli qualcosa di persona . Abigal decise di andare in un posto isolato dove nessuno veniva mai . Prima di andare in questa casa abbandonata prese un foglio e una penna e decise di andare li e scrivere una lettera per dire ai suoi genitori quanto gli dispiaceva per quello che aveva fatto . Nella casa non ci abitava più nessuno da 2 anni e nessuno ci voleva andare a vivere perché era infestata da uno spirito . Abigal non si mise nessuna paura e ci entro senza nessun timore . Una volta entrato andò in salotto e si mise sul tavolo dove li c’ era delle sedie molto comode e molto belle . Una delle sedie era per terra visto che tutto il terrore di quella famiglia inizio da li . Ad Abigal non interessava sapere cosa era successo la dentro . Si inizio a sedere su una sedie e inizio a scrivere la lettera come se avesse il cuore in mano . Non poteva usare gesti o usi inappropriati visto che stava parlando con la sua famiglia . Anche se nel passato sono stati violenti con lei , adesso volevano la stessa cosa di Abigal cioè trovare una causa comune per ricominciare a vivere insieme . Abigal voleva tornare da loro , ma doveva fare una grande e dura scelta e sarebbe a dire “ Tornare a vivere per strada ed essere accudita da delle persone che le vogliono bene oppure tornare dai suoi genitori che forse da un momento all’ altro potevano tornare sotto l’ effetto dell’ alcol e delle droghe . “ Anche se era dura ci doveva provare almeno a chiedere scusa ai suoi genitori . Abigal ci doveva almeno provare a dire ai suoi genitori quello che provava visto che stava soffrendo davvero molto per aver fatto soffrire i suoi genitori . Abigal ci mise poco a trovare le parole giuste visto che era molto brava a capire cosa dire alle persone e in che modo dirlo . Abigal senti dei passi dentro il salotto e decise di scappare visto che pensava che era uno dei suoi nemici che erano pronti a farle un pestaggio oppure farle qualcosa di peggio . Abigal era pronta in tutte le circostanze e decise di andarsene da li . Non voleva scontrarsi con nessuno visto che voleva mettere di persone davanti alla porta la sua lettera e non si sarebbe fatta mettere i piedi in testa da nessuno . Abigal aveva sentito dei passi ed era andata via da li in fretta e furia . Cosi pensava il nemico e lo prese all’ indietro . Abigal era dietro al suo nemico che era Erica una ragazzina di 9 anni che era amica di Abigal . Abigal vide Erica – non dovresti stare qui Erica ? . Erica si giro e vide Abigal che era un po’ arrabbiata con lei – ti ho vista entrare e voleva vedere che cosa combini . Erica era molto curiosa e si metteva in parecchi guai . Abigal e Erica uscirono insieme – senti tesoro , torna a casa . Io mi devo occupare di una cosa molto importante per me . Erica non se ne andò via da li – no , voglio fare con te questa cosa . Vedo che stai soffrendo , anche se lo nascondi bene . So che stai soffrendo , per favore fammi venire con te e cosi ti aiuto a fare questa cosa e a cercare di farti smettere di soffrire . Abigal e Erica andarono a casa di Abigal . Abigal lascio per pochi minuti la mano di Erica e mise la lettera vicino alla porta rossa . Abigal busso e Emily andò a vedere chi era e vide per terra che c’ era una lettera indirizzata a loro due . Abigal e Erica si erano nascoste dentro un luogo per vedere cosa faceva la madre di Abigal .

 

Registratore Vocale di Anna Conte

Avevo visto cosa sarebbe successo ad Anna Conte e decisi di darle una cosa che nel futuro l’ avrebbe aiutata a tenere lontano Daniela Ferrari . Decisi di ad Anna un registratore vocale che proviene dall’ anno 2013 . Entra di notte in casa sua e glielo misi sulla sua scrivania e sotto ci misi pure una lettera . Anna quando si sveglio verso le 7:00 a. m vide il registratore e poi lesse il mio messaggio – Salve Anna io e te non ci conosciamo , ma sono un tuo amico . Ti ho dato questo registratore vocale perchè è una cosa utile nel tuo futuro . Se vedi dietro al foglio ci sono delle istruzioni . Non ti posso dire con certazza cosa fare di questo registratore ma quando andrai alla New York University capirai a cosa ti può servire . Spero che ti possa essere di aiuto . Cordiali saluti Daniel Saintcall .

registratore-vocale-300x300

Penny Dreadful: 1.05 Closer Than Sisters

Vanessa e Mina non erano solo amiche ma il loro legame era molto più forte , possiamo dire che erano come due sorelle che si vogliono bene l’ un l’ altra . Con Ada ho visto quello che ha passato Vanessa . Vanessa è stata in un ospedale psichiatrico e ha quasi ucciso un uomo non so bene chi . Vanessa era li e stava scrivendo una lettera a Mina . Non lo so se l’ ha mai ricevuta . Non so cosa bene cosi sia successo , ma sembra che Vanessa sia stata sotto la pioggia visto che i suoi capelli sono bagnati e poi parla con Malcom forse per sapere di più sulla sparizione di Mina o di qualcosa che lui tiene nascosto . Quando tieni nascosto molte cose non ti aspettare che le persone lo accettano , anzi lo odiano e forse adesso Malcom deve dire tutta la verità a Vanessa .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: