Categorie
Dana Dana Moretti Lupo Mannaro Rebecca Logan Universing

Rebecca Logan da l’ arco a Dana Moretti

1313485-bigthumbnail

Dana Moretti quando era scesa dal suo lettino che era comodo e delicato si era dimenticato di prendere una cosa molto importante per lei e sarebbe a dire l’ arco . Era li vicino al tavolino e Dana non lo aveva preso . Rebecca lo prese in mano e lo tolse da li sopra prima che un pazzo provasse a fare qualcosa . Noi siamo in un ospedale se uno avesse questo arco in mano potrebbe usarlo per minacciare qualcuno e cosi cercare una persona per farsi trapiantare un organo o un altra parte del corpo . La minaccia sarebbe potuta avvenire ma Rebecca prendendo l’ arco aveva fermato tale evento . Una volta in mensa vide li Dana che era seduta e stava bevendo molto acqua fresca . Rebecca si mise seduta dall’ altra parte del tavolo e poi mise sul tavolo il suo arco – nella fretta di scendere dal letto e venire qui in mensa te ne sei dimenticata del’ tuo arco . Dana non se ne era dimenticata ma non lo voleva – non lo voglio . Con quella ho ucciso una persona e io non la voleva uccidere . Rebecca le diede la mano per cercare di essere forte in questo momento – senti lo so che non ti senti fiera di quello che hai fatto . Ma tu hai ucciso un mostro che aveva ucciso 11 persone . Lo so che non lo vuoi perché con questo hai ucciso una persona . Ma forse nel futuro magari una volta imparato a usare alla perfezione invece di uccidere lo puoi usare per colpire i nemici e fare in modo che siano vivi e vegeti e cosi tu puoi salvare persone senza uccidere nessuno . Dana accetto l’ arco con calma e lo porto sempre con se . Rebecca aveva dato l’ arco a Dana perché sapeva che lei nel futuro poteva fare un sacco di cose buone e non cattive . Dana guardo Rebecca negli occhi – grazie per avermi dato l’ arco . Forse mi ci vuole un po’ per capire come funziona però come dici tu lo posso usare per salvare le persone e non per ucciderle . Grazie dell’ aiuto . Dana prima di lasciar andare via da li Rebecca – cerca di stare attenta con il tuo potere . Se lo usi troppe volte tu ucciderai te stessa . Per favore fa attenzione e cerca di non usarlo sempre oppure non ci rivedremo di nuovo . Rebecca sapeva che Dana aveva ragione ma lo stava facendo per lasciare una traccia in questo ospedale – lo so molto bene . Ma sono capacissima di capire quando mi devo fermare . Rebecca se ne andò a fare un altro turno e anche questa volta avrebbe usato i suoi poteri per fare del bene .

Categorie
Dottor Alex Mercer Ellen Storm Icy Jenna

Robert Foreman porta Icy in Infermeria

Icy era ferita in modo molto grave visto che i suoi occhi di colore viola erano divenuti neri visto che una delle cose che Jenna aveva fatto era dalle un pugno nell’ occhio dopo il pugno nello stomaco . Se Robert non arrivava questa volta per Icy era la fine visto che Jenna non le voleva bruciare la testa ma voleva privare della vista Icy . Se Robert non arrivava Icy sarebbe divenuta una di quelle persone ceche e cosi non poteva più controllare il suo potere che tra pochi giorni sarebbe arrivato a lei . Il pugno nero era per farla stare ferma visto che Icy non stava ferma un solo minuto e le aveva dato un pugno nell’ occhio destro per farla stare ferma come una statua . Jenna non era con le sue amiche e quindi per lei da sola privare della vista Icy era un po’ difficile visto che per non farglielo fare muoveva mani e gambe . Icy colpi al viso Jenna e lei disse nell’ orecchio – questo e stato il tuo ultimo sbaglio puttanella . Icy cercava di scappare da lei ma Jenna la prese per i capelli e la teneva molto stretta con le sue forti dita e poi inizio a bruciare i suoi capelli e fu in quella occasione che Robert entro e vide Icy ridotta molto male e fu quella la goccia che fece traccobare il vaso . Icy dopo alcuni passi e fu sorretta dal suo amico Robert svenne dalla paura e come se aveva paura visto che quello non era stato solo una punizione ma era stata una vera tortura e lo aveva fatto perché era nel suo intento farlo . Insieme a Robert fece alcuni passi ma era difficile visto che era pesante ogni suo passo e fu lui a portarla dentro l’ infermeria visto che era svenuta e lui la porto tra le sue forti braccia . Una volta entrati dentro l’ infermeria li dentro c’ era il Dottor Alex Mercer e li c’ era anche il professore di educazione fisica che era una donna molto in gamba di nome Ellen Storm . Ellen conosceva fondo Jenna e quando vide Icy ridotta in quello stato capì che poteva essere stata solo una persona . Robert decise di non mentire visto che solo la verità avrebbe salvato Icy e cosi si mise seduto su una sedia vicino al lettino dove era stesa Icy – Non so cosa sia successo ma quando sono entrato nel bagno delle ragazze ho visto Jenna che aveva mano piene di fiamme e Icy per terra chiedendo aiuto . Robert fece la cosa giusta cioè racconto tutto alla professoressa che di Jenna non si metteva paura visto che lei aveva il potere di aspirare il fuoco e usarlo contro il suo nemico e per Jenna questo era un problema . Ellen aveva visto un sacco di ragazze menate nello stesso modo di Icy e cosi che era stata solo una persona visto che tutte quante le dissero che avevano parlato con Robert e poi erano state ridotte in quello stato . Ellen capì che far allontanare Jenna dalla scuola era la cosa giusta da fare e sopratutto per far sopravvivere Icy li dentro . Icy riposa sul letto e ce ne era bisogno visto che era ridotto peggio di uno straccio e solo una persona che aveva il potere di curare la gente poteva salvarla e il Dottor Alex Mercer era una di quelle persone che avevano il potere del tocco curativo .  

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Marion Stride T.A.R.D.I.S

Controllo se Marion Stride sta bene

Anche se ero veloce e forse avevo tolto Marion Stride da tutto quello che le persone gli avevano lanciato addosso visto che aveva dato l’ annuncio e anche se non era colpa sua la rabbia aveva preso il controllo su quelle persone e quindi per il momento non era proprio il momento giusto per ragionare con loro su chi era il responsabile . Prima di lasciare andare Marion Stride dove voleva andare lei voleva vedere se aveva qualche graffio e ne aveva parecchi sulla schiena . Non era molto gravi ma se andava da qualche parte e non se li faceva curare con molta attenzione poteva essere pericolosa per lei . La portai in infermeria e lei si mise sul lettino con la schiena totalmente nuda e poi la cura . Una volta curate le ferite sulla schiena mi girai e le  diedi il tempo di mettersi quello che si era tolto cioè il reggiseno e la maglietta la teneva solo alzata  . Una volta curata volevo vedere le altre parti del corpo di Marion Stride per vedere se sul suo corpo c’ erano altre ferite che le potevano provocare dolore e cosi se doveva andare in un luogo e fare qualcosa poteva morire per colpa di quella ferita che non si era fatta curare in tempo da me . Marion alla fine vide che tutto a posto e vide che doveva andare ad annunciare l’ uscita del nuovo mezzo nell’ universo di Destiny .

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall The District

Dico ad Angela Ferrante che io alleno Beatrice

Dopo che avevo visto che Beatrice se stava bene oppure e poi era sotto la protezione di Alyssa e Beatrice era felice di sapere che lei era li . Alyssa si mise sul lettino e Alyssa tocco con calma i capelli rossi e molto ben pettinati e a Beatrice piaceva moltissimo e per questo che li toccava con calma . Alyssa vide che a Beatrice piacevano i suoi capelli e mentre toccava i capelli di Beatrice che erano biondi e spettinati . Mia sorella fece apparire un pettine e mentre pettinava in modo calmo e gentile i capelli di Beatrice e poi mia sorella Alyssa gli sussurro nell’ orecchio – se vuoi ti posso far diventare i tuoi capelli da biondi a rossi soffici come i miei . Beatrice era molto felice di vedere che oltre a sua madre Angela Ferrante che le voleva bene ma c’ era anche Alyssa Saintcall . Beatrice le piaceva il colore rosso e poi si avvicino un a mia sorella Alyssa spostandosi con il corpo e alla fine le disse con molta dolcezza – si li voglio rossi . Mentre mia sorella Alyssa faceva queste cosa molto dolce a Beatrice Ferrante , io andai da Angela Ferrante con il cappuccio addosso e con il modificatore di voce . Andai diretto nel suo ufficio e le disse in modo serio , lei non poteva vedere il mio volto ma poteva capire che ero molto arrabbiato e poi una volta che mi calmai un po’ io dissi a lei con una voce calma ma profonda e davvero molto forte – Da domani io alleno tua figlia Beatrice e cosi se non ci sono io oppure non c’ e nessuno che può aiutarla lei si può difendere da sola .

Angela Ferrante vide che io ero già pronto con una idea geniale per salvare la vita di sua figlia Beatrice e fare in modo che anche in futuro fosse al sicuro – grazie Dominatore di Poteri .

Angela Ferrante si chiese chi si stava occupando adesso di Beatrice in questo momento che era triste ma adesso era felice visto che li c’ero io e c’ era mia sorella Alyssa e Cornelia de Angelis per proteggere Beatrice de Angelis da ulteriori problemi .

Io mentre ero seduto su una sedia con calma , Angela mi chiese diretta – cosa sta facendo tua sorella con mia figlia Beatrice ? , lo voleva sapere visto che voleva sapere se era in pericolo oppure no e io per rassicurarla le dissi – no e al sicuro mia sorella è una dottoressa e se la cava molto con i bambini e in questo momento sta facendo diventare i capelli di Beatrice belli rossi come i suoi e questa è stata una scelta di Beatrice . Io guardai Angela Ferrante che era agitata ed era davvero molto preoccupata per Beatrice Ferrante , io per farla calmare le disse mettendo le mani sulle spalle – devi stare più calma , adesso è al sicuro e nessuno le farà del male , adesso con persone di cui ci fidiamo .

Angela Ferrante grazie a me si calmo e cosi si inizio a sentire più al sicuro visto che era nel suo posto di lavoro e aveva un sacco di agenti di cui si poteva fidare visto che quando sono entrato li ho visto un sacco di facce nuove e anche facce vecchie .