Categorie
Elizabeth Storm Erica Storm Foto Katrina Storm

Aspetto di Elizabeth Storm

Elizabeth Storm si prendeva molto cura di sua cugina Erica detto anche Katrina Storm visto che era una grande Writer . Ma quando Elizabeth le ha messo le manette ai polsi come se fosse una criminale qualsiasi ha perso la sua reputazione e l’ha persa ancora di più quando e stata pestata nel suo rifugio segreto . Non so come Kira lo abbia scoperto ma lo aveva fatto e decise di dare il buon esempio alla sua nemica . Elizabeth quando vide sua cugina ridotta in quello stato capì che era stata colpa sua e decise di aiutare sua sorella e mettergli una benda sull’ occhio e poi lasciarla andare almeno per toglierle quel brutto occhio nero che aveva a sinistra . Lo avevano visto pure agli agenti e vide che era stata pestata solo lei e tutti pensavano che era li per fare del male a Elizabeth ma alla fine videro che era sua cugina anche se con quell’ aspetto non lo avevano riconosciuta .

elizabeth-keen

Categorie
Elizabeth Storm Erica Storm Katrina Storm

Elizabeth Storm

 

Elizabeth Storm è una donna molto bella con i capelli marroni chiari e si trova a New York non come normale agente di polizia ma come Capitano . Elizabeth è una di 29 anni e non ha famiglia ma ha una cugina di cui si occupa e cerca di tenerla fuori dai guai ma non ci riesce molto visto che lei vuole fare la Writer a tutti i costi . Anche se il nome e Erica Storm quando va per le strade perde quel nome e utilizza il nome di Katrina Storm . Tutti la chiamano in questo mondo e il suo nome è conosciuto da molti e da altri e molto temuta visto che non si è fatta chiamare Katrina per caso . Ma perché sa combattere molto bene e chi si mette contro di lei e come mettersi come un urgano . Elizabeth si preoccupa davvero molto di Erica e un giorno le fece perdere quasi tutta la sua reputazione e cosi alcuni la chiamarono Toy di Merda . Quando successe una cosa del genere Erica che era ammanetta sputo in faccia di Elizabeth . Elizabeth la guardo storto e decide di chiedere a sua sorella – perché ti hanno chiamato in quel modo ? . Erica decise di dire a sua cugina il motivo di quel nome – per colpa tua ho perso la mia reputazione . L’ ho perso e quando l’ ho persa adesso devo stare molto attenta per colpa tua visto che la prossima volta me lo scriveranno sulla maglietta . Grazie cugina per questo . Elizabeth decise di togliere le manette a sua cugina e poi mentre cercava di farla scendere in un posto dove non poteva essere vista scendere da una macchina della polizia . Erica scese e se ne andò nel suo rifugio dove poteva essere al sicuro ma li trovo il suo più grande nemico che era li per scrivere Toy sulla sua maglietta rosa che portava . Kira era li con i suoi uomini che presero da dietro per i capelli e alcuni la tenevano a terra e poi Kira le tolse la giacca e poi scrisse sul suo petto Toy e poi una bella croce sulla maglietta per indicare lei . Kira prima di andarsene decise di dare un bel ricordo a Katrina e le diede un pugno nello stomaco e poi un bel pugno sull’ occhio destro . Erica decise di andare da sua sorella maggiore per farsi confortare da lei in questa brutta situazione . Una volta arrivata Elizabeth la fece venire nel suo ufficio e già da li vide qualcosa di strano , qualcosa che non aveva mai visto in sua sorella . Elizabeth decise di farle aprire la giacca di sua sorella e vide che c’era scritto Toy sulla sua maglietta rosa e dietro c’ era una croce . Elizabeth decise di abbracciare sua cugina per rassicurarla e per farle capire che adesso andava tutto bene . Erica decise di prendere la maglietta rosa e di buttarla quando usciva da li visto che non voleva una maglietta che le ricordasse questo . Ma poi incontro Trane che le fece capire che non doveva gettarla che anche se era considerata cosi poteva andare in avanti e riprendersi la sua vita da Writer . Cosi decise di rimettersi la maglietta di dosso e cerco di riprendere la sua vita da Writer facendo Murales e cercando di sconfiggere Kira la persona che l’ ha fatta diventare una Toy . Elizabeth dalla finestra vide che sua cugina aveva ripreso il suo coraggio e adesso poteva stare tranquilla , ma era sempre preoccupata per sua sorella visto che poteva morire da un momento all’ altro ma fino a quando non succedeva poteva stare tranquilla per sua cugina visto che dopo questo avvenimento brutto era tutto passato . Elizabeth Storm era una grande capo e se facevi le cose bene era come una sorella e ti aiutava ma se non facevi le cose bene era come una faina che ti veniva addosso e tu non potevi scappare da lei e dalla sua grande furia . Elizabeth Storm ci credeva alle persone con dei superpoteri e ai supereroi visto che aveva visto lo scontro tra queste persone e i Chitauri . Ma aveva visto anche molto altro e una tra questi casi c’ entrava sua cugina , ma non lei ad avere i poteri ma era la sua nemica Kira visto che grazie al potere delle macchine aveva scoperto che lei stava tornando nel suo rifugio e quello era il momento migliore per attaccarla .

 

 

 

Categorie
Angeli Angelo Cassandra Dana Demone Demoni Safira Samuele

Samuele decide di parlare con Cassandra da sola

Samuele dopo che aveva visto con i suoi neri il passato davvero molto brutto dell’angelo Cassandra che aveva incontrato nel bar e poi nel negozio di Francesca . Francesca aveva trattato Dana e Cassandra come figlie sue e Samuele aveva visto i suoi occhi ed erano occhi di una persona che credeva a Demoni , Angeli e cose incredibili che agli altri umani non avrebbe accettato . Samuele torno nel negozio di Francesca e apparve a Cassandra proprio mentre stava facendo la doccia e mentre si copriva il suo corpo nuda e Samuele si giro per non vedere e Cassandra gli disse molto arrabbiata – puoi aspettare che io mi vesta . Samuele girato disse – certo , ti do tutto il tempo . Scusami se mi sono presentato mentre facevi la donna . Cassandra entro in camera sua chiuse a chiave e si mise una maglietta rosa con un stella , pantaloni rosa e delle scarpe rosa . Aveva scelto un look davvero molto bello e Samuele la guardo e disse – mi spiace non ho visto niente .Ma volevo dirti che ho deciso che nessuno toccherà tua sorella minore Dana , ho fatto vedere agli altri quello che hai passato e sopratutto quello che ha fatto tua sorella ,ha sfidato tua madre e tuo padre e ti ha liberato dalle catene cercando le chiavi e ti ha fatto ottenere la libertà e una persona buona e gentile che ti vuole bene cioè Francesca e Cassandra era felice di sentire e questo e disse in maniera molto gentile e con uno sguardo non spento ma felice come non mai . Se Dana avesse visto Cassandra sorridere in quel modo capiva che in quel momento non era stata felice come era stata in quella casa di Demoni che la trattava non come un essere un umano ma come un mostro . Cassandra con una voce gentile e con le lacrime agli occhi disse – grazie per questa cosa . Samuele la guardo negli occhi e disse – questo te lo sei guadagnato dopo tutto il male che hai subito meriti un po’ di felicità . Samuele tolse le lacrime dal viso di Cassandra e poi disse – goditi questo regalo e continua ad essere un bravissimo angelo come sei stata fino ad esso . Cassandra lo guardo e disse a lui – grazie per questo regalo e come dici tu io continuerò ad essere un angelo migliore e lo sarò sempre . La prossima volta non venire quando sto facendo la doccia o la prossima volta ti do uno schiaffo e non mi piace essere sorpresa , mi da fastidio . Samuele alla fine rise e disse – a me invece mi piace prenderti alla sprovvista e lo farò di nuovo e una mia abitudine e poi mi piace molto farlo . Samuele se ne andò e se ne torno a Safira e disse a se e se “ Cassandra ha un bel caratterino “ .

Categorie
Computer Database Mondo Oggetti Panorama Parlare con Kratos Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Dico una cosa a Kratos e lo faccio vedere a Pandora vestito con i nuovi abiti .

Io dissi a Kratos – adesso riposiamoci un po’ e domani mattina ti spiego altre cose e Kratos disse – si infatti , io però dissi – prima di riposarci un po’ fatti vedere da Pandora , cosi vestito sei bellissimo e Kratos – si infatti . Kratos chiamò Pandora  – Pandora vieni ti voglio far vedere un attimo una cosa , Pandora arrivo in camera e vide suo zio Kratos vestito con una bella maglietta rossa , con dei pantaloni marroni e delle scarpe rosse e dopo disse – zio stai benissimo e Kratos disse – be grazie .