Categorie
Befana Dottore Dottore Samuele Finch Jersey Serena Universing

La Morte di Serena

Molti bambini che rubavano vedevano che quelli più ricchi erano i Dottori , persone che curavano i malati da tutte le malattie ma solo se pagavano enormi quantità di soldi oppure loro ti buttavano per le strade in condizioni peggiori di quelli in cui era andato da lui . Spesso se una bella ragazza non poteva pagare , lui diceva – mi puoi pagare in un ‘ altra maniera . Inizialmente la ragazzina non capiva ma poi lui le diceva – mi paghi andando a letto con me . Alcune ragazzine facevano sesso con i dottori per pagare le loro visite e altre invece che non volevano farlo venivano violentata . Anche se loro non volevano secondo loro era essere pagati e per fargli fare tale cose erano pure brutali e davvero molto cattivi . Invece di medici erano dei carnefici pronti a fare di vittime che a salvarle e per questo nessuno era tanto folle da andare da loro e rubare a loro .

Pure i ragazzi più grandi avevano paura , perché molte altre persone hanno provato a rubare ai medici che tutti i bambini di Whitechappel chiamavano i Carnefici , visto che se provavi a rubare da uno di loro ti uccidevano e visto che erano medici loro potevano sempre dire che uno di quei ragazzi era morto per qualunque malattia lui si inventava e visto che le persone che vedevano il corpo non erano degli esperti nel campo della medicina loro non poteva dire niente .

La Befana invece ci voleva provare a fare tale operazione da sola ma ci voleva provare . Quando Jersey incontro la Befana e aveva capito cosa voleva fare e mettendola la mano sul petto e dicendo – non ti lascio andare a fare questa pazzia . La Befana lo guardo negli occhi e negli occhi aveva quel suo fuoco che ardeva tipo per dire “ io vivo per correre rischi . Mi fa sentire viva e vegeta e questo mi permetterà di dare da mangiare a un sacco di persone “ . Jersey ancora davanti alla Befana e le disse con lo sguardo puntato su di lei – io non ti lascio andare . Tu hai dato speranza a molti bambini che non avevano niente , se fai questo tu potresti morire e con te la speranza di molti bambini per favore ripensaci . Da folli quello che vuoi fare tu .

La Befana aveva gli occhi puntati su Jersey disse – se non ti levi ti faccio uno squarcio sulla guancia . Jersey non si levava e cosi lei con un coltello gli fece un segno sulla guancia sinistra e poi disse – decido io cosa fare e cosa non fare e non prendo ordini da te o da altri , sono stata chiara .

L’ unica persona che la voleva aiutare la Befana , lei l’ ha trattata da schifo e secondo lei gli stava di mezzo nel cercare di derubare il Dottor Samuele Finch. Molte bambini che rubavano vedevano che la Befana puntava a quella casa , anche una ragazzina di 10 anni la guardo negli occhi e disse – tu hai portato la speranza a persone come me , per favore non entrare li dentro . Se entri li dentro morirai di sicuro . Serena si era messa davanti alla Befana e lei allora le disse – Senti io so quello che deve fare per sopravvivere e ce la posso fare li dentro . Ora non ti preoccupare per me e cerca di non metterti sulla mia strada Serena .

Nella casa del Dottor non andò per niente come doveva andare e per questo motivo La Befana stava quasi per morire se non fosse stata per Serena . La Befana per entrare aveva scassinato la porta di dietro e con calma e senza farsi vedere da nessuna era arrivata all’ ufficio del Dottore e stava per prendere tutti i soldi ma poi senti un tonfo molto forte e la porta si chiuse e li c’ era il Dottor che vedeva con i propri occhi di una ladra che voleva rubare i soldi .

Il Dottore Samuele Finch la guardo negli occhi e disse – guarda , guarda chi abbiamo qui una ladra che cerca di rubarmi i soldi . La Befana non sapeva dove scappare e stava per buttarsi dalla finestra ma vide che era troppo grande la distanza tra lei e la strada . Il Dottore alla fine si avvicino a lei e la prese per i capelli e disse – per favore mi lasci e il Dottore tenendola ancora più forti con i capelli e disse – puttana ladra ci dovevi pensare prima di entrare . Dal suo camice che indossava , aveva della morfina e cosi la fece cadere in un sonno profondo . La Befana si sveglio con le mani e i piedi legati a un tavolo operatorio che era gelido e freddo e lui li vicino aveva tutti gli strumenti per prendere il suo cuore che pulsava . Serena vedeva che la Befana non tornava e cosi segui le sue impronte e poi entro in casa del Dottore e aveva davvero molto paura , ma per salvare la Befana avrebbe fatto di tutto . Con calma la trovo sul tavolo operatorio nuda di sopra e i suoi vestiti li vicino , Serena prima di entrare li aveva fatto andare li il Dottore nello scantinato e poi lo aveva chiuso dentro o almeno cosi pensava . Serena non pensava adesso al Dottore ma a liberare la sua amica e cosi fece e la aiuto a rivestirsi e poi se ne andarono ma proprio in quel momento il Dottore usci dal scantinato e poi andò verso le ragazze . Mentre la Befana riusci a scappare , Serena le disse mentre la Befana teneva ma porta aperta per permettere pure a Serena di uscire – non pensare a me . Tu vattene , diventa un simbolo di speranza per tutti i bambini , io mi sacrifico per te e per il futuro che tu farai . Serena si diresse verso l’ amica e le fece lasciare la mano dalla porta e la porta si chiuse alle spalle dell’amica .La Befana aveva provato a riaprila ma non c’ era niente da fare e lei sapeva dentro di se che Serena era morta . 

Categorie
Casa del Detective Daniel Saintcall Demoni I Sanguinari Londra Mondo Notizie Notizie dal Mondo Valentina Richardson Veronica Ferlito Visioni Zane Taylor

Scopro che i genitori di Valentina Richardson sono morti

Io da molto tempo mi occupo di Valentina , questa bellissima bambina che un giorno cosi era apparsa nella Casa del Detective , cosi dal nulla . Indagai su di lei , volevo essere sicuro se era buona oppure no e scopri che era gentile , altruista e sempre pronta ad aiutare tutti . Mentre indagavo un giorno vidi un articolo che interessava me , ma anche Valentina cioè la morte dei suoi genitori . Andai li e c’ era Zane Taylor e quando mi vide – che ci fai tu qui ? .

Quelli erano i genitori di Valentina Richardson e visto che lei sta con me , voglio vedere se è omicidio o suicidio – gli dissi al mio capitano . Poi si girò verso e con una espressione tipo per dire “ Speriamo che non sia omicidio o peggio “ . Non volevamo un pazzo o una pazza che avevano portato alla morte di due persone innocenti , ma spesso quello che sembra suicidio per la Polizia . Noi invece riusciamo a vedere cose che gli altri non riescono a vedere e sopratutto io con il mio potere di vedere cosa è successo sulla scena del crimine . Mi avesse chiamato Zane o non mi avesse chiamato ci fossi andato da solo e avrei fatto da solo le mie indagini li in quel luogo e anche se era effrazione con scasso o violazione di domicilio ,io volevo sapere la verità . Prima di dire questa cosa a Valentina volevo essere assolutamente sicuro di qualunque cosa avessi capito li . Durante uno dei miei addestramenti una donna di nome Laura mi disse – Prima Regola quando gli stai per dire qualcosa di negativo o positivo , prima cerca di capire se quello che gli stai dicendo è vero oppure . Cioè in parole povere indaga prima e poi una volta capita la situazione glielo puoi dire “ . Poi mi disse – Daniel ricorda questo non dare mai una falsa speranza a quella persona . Se sai che quella è una bugia allora stai attento , perché se gli dai anche una falsa speranza loro si aggrappano più a quella che a tutte le cose che dirai nel futuro . Quel giorno a Londra imparai molto su come dovevo comportarmi con le persone e cosa gli dovevo dire . Adesso toccava la parte più difficile cioè entrare e capire cosa era successo . Stavo per entrare e mi aspettavo tutto il muro pieno di sangue e i corpi dentro grandi pozzi di sangue . Ma quello che mi trovai li davanti fu una scienza senza traccie di sangue da nessuna parte , toccai a terra con la mia mano sinistra e scatto la visione . Alla porta c’ era una ragazza carina e molto bella e solare , una di quelle ragazze che hanno un bellissimo sorriso sulle labbra e tu vedendo quel sorriso dici di si a ogni cosa . Il nome di questa ragazza venticinquenne era Veronica Ferlito , capelli rossi e raccolti in uno cyghon e i suoi erano blu e sopratutto lei era una dottoressa . Si era spacciata per una dottoressa ma non lo era affatto , lei un demone di una specie rara che credevo fossero estinti eoni fa . Loro era conosciuti come i Sanguinari , questo era il loro nome di battaglia però dove loro arrivavano , due cose erano sicure che c’ erano morte e sangue . Li chiamavano cosi anche per un’ altra cosa in particolare , loro per vivere avevano bisogno di sangue umano fresco e non congelato . Lo volevano fresco e poi nude se lo spalavano su tutte le parti del corpo , se non lo facevano sarebbero morte entro 24 ore . La visione mi che ebbi mi fece vedere che la ragazza prese un coltello da cucina li e uccise i genitori di Valentina e poi chiuse le porte e le finestre a chiave con i suoi poteri demoniaci e poi la stanza si trasformò completamente e li ebbe inizio il suo bagno di sangue . La stanza era rossa come il sangue , un colore che piace ai demoni e il rosso , che non è il colore della passione ma anche il colore del sangue che ai demoni piaceva tanto vedere il sangue uscire dal loro corpo . Veronica prese il sangue di tutte e due le sue vittime e con calma si spoglio completamente e poi nel vaso con cui prima aveva raccolto il sangue se lo butto addosso e quando lo fece senti che lei era come rinata e si sentiva benissimo come non si sentiva da molto tempo . Poi li fece scomparire la stanza e il era rimasto soltanto i due corpi senza vita dei genitori di Valentina Richardson . Lei allora fece questo prese un coltello e lo mise nella mani dell’ uomo e spalmo sulla mano sinistra dell’ uomo il sangue della donna e poi prendono il coltello fece un taglio alla moglie per far sembrare che era omicidio e suicidio . Io usci e dissi al mio capo – Senta ho avuto una visione li dentro e non è omicidio e suicidio e molto peggio . Ho visto un demone che è entrata li e ha ucciso loro due e poi ha preso il loro sangue e se l’ e messo sul suo corpo totalmente nudo .

Zane Taylor voleva tanto che non fosse omicidio e disse – Daniel cerca di scoprire chi è questo mostro e catturarlo , speriamo che non ci siano altre vittime per colpa di questo demone .

Va bene e poi lo dobbiamo anche per la piccola Valentina Richardson – Zane poi mi disse – la piccola sa che i suoi genitori sono morti oppure no ?

No , non lo sa . Zane sapeva che era una cosa difficile e mi disse – Senti Daniel , lo so che non vuoi dirglielo perché è troppo piccola e sarà dura per lei ma glielo devi dire oppure lo farò io . Zane aveva ragione prima o poi glielo avrei dovuto dire e poi dissi a Zane – Ci penso a dirle questa cosa .

Stalle vicino questa cosa sarà molto dura . Povera piccola ha perso i genitori in un modo bruttissimo , spero che riusciamo a uccidere i mostro che ha fatto tutto questo . I corpi furono mandati dal patologo ma a me non serviva andare li per capire come erano stati uccisi . Avevo capito che era un demone perché li c’ era zolfo nella maggior parte della casa , non ci potevo credere che era successo una cosa del genere . Adesso toccava la parte più complessa cioè dire questa a Valentina e sopratutto farle forza per non farle un gesto bruttissimo che ha spezzato due vite solo per sopravvivere grazie al loro sangue che era caldo e buono da prendere . 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Mondo Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico

Faccio il rapporto con Ada Knight

Ada Knight si era svegliata verso le 6 , era molto mattutina e si era già fatta il caffè e una bella doccia calda . Non aveva dovuto aspettare che qualcuno uscisse dal bagno per entrarci con l’ acqua calda che era finita . Lei per tanto tempo era stata per come si può dire un lupo solitario che voleva stare per le sue e alla fine dopo un litigio per un piccolo furto , lei fu prese in adozione da una donna che l’ ha voluto molto bene . Quando lei è morta ha lascia tutto ad Ada e Ada alla fine trasformò la casa di sua madre in un posto migliore da vivere e abitarci . Anche se stava da sola in casa lavava e puliva da casa , perché non sapeva mai se arrivava qualcuno in casa sua e voleva che fosse pulita . Lei verso le 7:30 era già li e pure io era nel mio ufficio e vide quella bella fenice rossa – Mi piacciano molto i murales e questo è davvero molto bello , l’hai fatto tu ? . Si l’ ho fatto io e ci ho messo molto tempo per farlo , adesso però mettiamoci a fare il rapporto di quello che è successo al Manicomio che oggi è stato chiamato SarenStorm Asylum . Iniziammo a scrivere tutto quello che era successo li dentro , cosa era successo agli uomini dentro la cella e come io avevo capito cosa era successo e poi di come lei ha avuto il piano di prenderli alla sprovvista dai condotti di areazione e poi nel mondo in cui qualcuno aveva fatto fuggire il Dottor Saren Selphstom . Io dovevo dire come avevo superato le trappole e lo stesso valeva per Ada Knight , inizia a dire io come avevo superato i gas lacrimogeni che il Dottor Saren aveva piazzato e poi Ada Knight scrisse sul rapporto come aveva superato i cavi elettrici . Dopo aver scritto tutto questo finimmo verso le 10:55 e insieme andammo a dare il rapporto a Zane Taylor . Io andai a prendere due caffè e ne diedi uno molto forte ad Ada tutte quelle scartoffie mettono un po’ sonno dopo tutto . Ada se ne stava tornando a casa – Ada puoi venire un attimo nel mio ufficio .

Ada con un tono un po’ stanco anche se aveva bevuto il suo caffè con calma – Ti devo fare una cosa sola , forse è un po’ dolorosa ma credo che tu lo possa superare .

Ada era un po’ preoccupata e disse – che cosa sarà doloroso ? . Io la guardai con uno sguardo tipo per dire “ti fidi di me “ – ti devo cancellare le impronte delle mani e dei piedi e anche di tutte le scarpe che hai .

Perché devo fare questo ? – Ada lo chiese in modo sfacciato e un po’ arrabbiata

Ora te lo spiego collega , li fuori ci sono persone che contro di noi potrebbero fare di tutto , anche utilizzare le nostre impronte contro di noi . Quindi per favore fatti cancellare le impronte digitali dei mani e dei piedi .

Dopo lungo pensarci Ada decise di farselo fare , io inizia a premere il pulsante rosso e la parte di sopra e di sotto della mia scrivania cambiarono e diventare due cerchi rotondi uno con le impronte delle due mani e l’ altra quello per i piedi . Le mise le mani li sopra e poi i piedi e per lei non fu per niente doloroso , anzi sopporto il dolore e poi io feci comparire con un mio incantesimo tutte le scarpe di Ada Knight nel mio ufficio e le misi su un distruttore di impronte e tolse tutto il calco della scarpa e poi una volta finito di passare tutte le scarpe di Ada , con un ‘ altro incantesimo le rimandai indietro dove stavano e nel loro luogo esatto .

Dopo tutto quel tempo senza mangiare nulla , lo stomaco di Ada stava morendo di fame e io le dissi prendendo il mio giubbotto nero – ci andiamo a prendere un hotdog .

Certo , andiamo e paghi tu visto che hai scelto tu .

Io non potevo dire di no , avevo scelto e io potevo sempre dire di no a quell’ idea ma mi andava di farlo e comprare due hotdog uno per me e uno per lei . Era un modo per conoscere la mia collega senza doverle leggere la mente , non volevo leggerle la mente i suoi pensieri non li volevo sapere e per il momento non volevo sapere nemmeno i suoi segreti . Mi bastava parlare con lei e conoscerla parlando e non leggendole la mente , se l’ avrei fatto sicuramente si sarebbe arrabbiata e forse mi avrebbe dato uno schiaffo per cosa così brutta . Ada mi disse – mi leggerai la mente oppure no ? Lo voglio sapere e non mentire .

Per il momento no , perché ti voglio conoscere parlando e non leggendo la tua mente . Se lo vorrò fare e per sapere qualcosa che mi nascondi o altro , ma adesso no . Ada grazie a questa risposta che le avevo dato lei si poteva fidare di me ceca-mente . Poi andammo a fare il nostro lavoro visto che subito dopo aver mangiato i nostri hotdog ci fu una chiamata e noi visto che eravamo in servizio rispondemmo e andammo con la mia macchina . 

Categorie
2013 Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Racconto

Alyssa ferma uno stupro su una giovane ragazza

Alyssa è andata a lavorare all’ ospedale , perché quel giorno avevo molti pazienti da visiti e da curare . Il primo paziente era un ‘uomo di mezz’età che per il troppo fumo aveva il cancro ai polmoni , quindi mia sorella Alyssa anche un po’ amareggiata non poteva fare niente . L’ unico modo per salvare la vita a quel paziente era mandarlo in chirurgia e farlo operare , se il cancro era molto piccolo c’è la poteva fare se era grande avrebbe avuto il 50% di possibilità di farcela . Il Secondo paziente era una ragazza che non era tanto grave , lei era li solo perché aveva avuto una piccola botta alla spalla ed era li per curarla .La pazienta di nome Sara diceva alla madre che non era niente , ma la madre prudentissima , aveva deciso di portare la figlia all’ospedale Saint Mary . Il Terzo paziente era una ragazzina a cui avevano sparato al cuore ed era andata in coma . Anche se i chirurghi poteva togliere il proiettile dal cuore , per lei non ci sarebbe stata niente da fare . Ma Alyssa avrebbe potuto cambiare la situazione di quella ragazzina e quando nessuno era nella stanza e nessuno poteva vedere Alyssa utilizzare i propri poteri , decise di curare quella ragazzina con i suoi poteri di guarigione . Dopo pochi minuti la ragazzina si riprese e stava benissimo , la madre teneva la mano della figlia e la figlia chiamò la madre . La madre si sveglio e abbraccio la figlia , dopo aver salvato la figlia di quella madre disperata , lei se ne stava andando a casa a riposarsi un po’ . Quando lei verso un bar per prendersi qualcosa da mangiare e ci andò con la sua moto . Una vota preso un cornetto al cioccolato e una bella tazza di caffè non molto bollente , lei senti dietro l’ angolo una ragazzina di nome Laura Russo che sta gridando . Un uomo di 27 anni , capelli neri e lunghi , maglietta nera e pantaloni blu e scarpe nera , lui aveva iniziato a violentare quella giovane donna . Alyssa si precipito li e gridò a lui – Polizia , mani in alto , l’ uomo inizio a scappare ma mia sorella fu più veloce di lui , prese le manette e l’ arresto . Poi andò verso la donna ancora sotto shock , cercò di farla calmare e la portò a casa sua che non era neanche tanto lontano . Prima di arrivare a casa sua , la ragazzina guardò mia sorella negli occhi e disse – Io sono Laura e mia sorella disse a lei – io sono La Dottoressa Alyssa Saintcall . Una volta arrivati a casa sua , la donna ancora in stato di shock , si andò a prendere un po’ d’ acqua . L’ acqua però non la fece calmare , anzi la fece agitare di più e poi dopo quando si mise a sedere e cerco di raccontare come erano andate le cose , inizio ad avere un po’ di confusione . Prima della confusione ,c’ era l’ ansia , inizio ad essere agitato e per questo mia sorella per farla calmare gli fece un po’ di tè . Poi gli chiese a lui – quanto zuccherò vuoi ? , Laura rispose – due zollette di zucchero . Laura inizio a bere con molta calma il tè .Anche se un po’ si è calmata , in lei c’era della confusione , non riusci a raccontare bene le cose a mia sorella , poco dopo qualche minuto senti un po’ di intorpidimento alle mani , le sentiva ma era come se qualcosa le impediva di muoverle . Lo stupro fatto da questa ragazzina non è avvenuto completamente , seno la sua situazione sarebbe stato peggiore . Alyssa decise di rimanere con lei fino a quando lei non si sarebbe calmata un po’ , Senti ho deciso di fare questo , di rimanere con te fino a quando non ti calmi – disse a Laura . Laura disse a lei ancora sempre shoccata disse – va bene .  

Categorie
2012 Accessori Detective Dominatore di Poteri eroi Informazioni Kratos Me Mondi Fantastici Mondo Mutante Pandora Panorama Parlare con Kratos Parlare con Pandora Parlare con Rosa Parlare con Wolverine Persone Polizia Internazionale Racconto Storia supereroi Superpoteri Tempo

Aiuto un mutante vicino casa mia

C’ era un mutante femmina di 19 anni , capelli marroni chiaro , molto bella , alta 1,65 , aveva una maglietta blu e dei pantaloncini corti e sul braccio aveva dei braccialetti . Dalle mani gli usciva il fuoco e non riusciva a fermarsi . Io usci fuori dalla finestra e e la vidi e cercai di intervenire prima che intervenga LRM , prima che sbatta dentro questo mutante dentro una gabbia . Pandora usci dalla finestra con me e vide quella persona con dei poteri e mi chiese < chi è ? > e io risposi < è una persona che ha perso il controllo dei suoi poteri , ora scendiamo e fermiamola . Dopo pochi minuti io e Pandora uscimmo , Kratos senti che stavamo uscendo , io gli spiegai la situazione e uscimmo da casa nostra . Poi mi avvicinai al mutante e gli dissi < adesso ti aiuto > e lei disse < stai lontano potrei farti male > . Mi concentrai e cercai di fermare i suoi poteri e dopo un po’ di tempo ci riusci e la ragazza disse < grazie per avermi fermata , comunque io sono Rosa De Luca > , io mi presentai e dissi < io sono Marcello > poi Pandora si presento e pure Kratos . Poi io dissi a Rosa < vieni dentro che ti vorrei chiedere alcune cose e poi se vuoi ti posso portare in un posto dove aiutano le persone che hanno poteri come i tuoi > e Rosa disse un po’ nervosa , io gli avevo detto quelle cose per farla tranquillizzare un po’ , visto che da poco tempo aveva scoperto che era un mutante , lei sapeva cosa sono i mutanti e che non tutti sono pericolosi . Rosa entrò in casa mia e vide che era molto grande e disse < che bella che hai ? > e io dissi < grazie > . Andammo in cucina e le chiesi gentilmente < vuoi un po’ d’acqua ? > e lei disse < si , grazie > . Presi un bicchiere d’ acqua , versai dentro l’ acqua e poi lo diedi a Rosa e lei disse < grazie Marcello > . Poi io dissi a Rosa < calmati adesso , a tutte le persone che hanno poteri può succedere di perdere il controllo dei loro poteri > e Rosa disse < si , io c’ e l’ io ho da poco tempo > e io dissi a lei < si però ti deve essere successo qualcosa di molto grave perché i tuoi poteri si siano risvegliati > . Rosa non sapeva se parlare o no con me , poi Pandora disse a Rosa < puoi parlare con lui , lui è una persona che sa fare molte cose e ti puoi aiutare > e Rosa alla fine disse < si mi è successo qualcosa di molto grave , una persona ha cercato di stuprarmi e i miei poteri si sono risvegliati , il ragazzo e scappato e ha iniziato a chiamarmi mostro > e io dissi a lei < è stato molto difficile , parlarne , visto che ti sono successe due cose terribili > e Rosa disse < grazie per avermi aiutato a fermare i miei poteri > , io dissi a lei < io sono qui , per aiutarti > . Rosa poi ricordò quello che gli avevo detto io e lei dissi < c’ e davvero un posto dove le persone come me , hanno i poteri e si fanno aiutare > e io dissi < si esiste è si trova al 1407 Graymalkin Lane, Salem Center (parte della città di North Salem) . Li si allenano persone per ottenere il controllo dei loro poteri , vivono li e sopratutto , loro cercano di aiutare il mondo con i loro poteri , cioè vanno in giro a fermare i mutanti più pericolosi > e Rosa disse < quindi se andrò li potrei aiutarli a fare tutto questo > e io dissi < si , però solo quando ti senti pronta , ti manderanno in azione > e Rosa disse < puoi portarmi li > e io dissi < va bene , però penso che prima dovresti avvertire tuo padre e tua madre , di quello che ti è successo > , Rosa però mi disse una cosa che io non sapevo , cioè non significa che solo perché leggo nella mente delle persone , lo faccio con tutti < i miei genitori sono morti , durante un incidente stradale , io mi sono salvata e sono stata adottata da una famiglia in Canada , ma poi mi sono trasferita qui , sono uscita con qualche persona e alcune erano proprie sbagliate e adesso sono qui > e io dissi < adesso ti portiamo li > . Dopo io dissi a Kratos e a Pandora e a Rosa < adesso prendete il mio braccio sinistro che vi teletrasporto li > . Pandora , Kratos e Rosa presero il mio braccio sinistro e ci teletrasportammo al 1407 Graymalkin Lane, Salem Center (parte della città di North Salem) . Li Rosa , Kratos e Pandora videro questa enorme costruzione , i ragazzi che erano li a giocare a lanciarsi il freesby e a fare altri sport alcuni con i loro poteri altri no , invece e loro avevano subito capito che ci eravamo teletrasportati , ma non sapeva da dove . Wolverine , la persona che non si ricordava niente del suo passato o per meglio dire poche cose , tutto il suo corpo era pieno di adamantio . Wolverine ci vide e disse < Che ci fate qui ? > e io dissi < ho aiutato questa mutante e siamo venuti a portala qui , perché so che qui la possano aiutare a controllare i suoi poteri > e Wolverine disse < se siete venuti per questo , allora siete al posto giusto > . Ci presentammo e pure Kratos e Pandora . Wolverine disse < come siete venuti qui ? > e io dissi < siamo venuti qui tramite teletrasporto > e Wolverine disse < quindi tu sei un mutante ? > e io risposi < no , veramente sono un alieno > e Wolverine disse < dici davvero ?> e io risposi < si , Comunque so che avete perso tre persone molto importanti , come il Professor X , Jean Grey e Scott Summers > e Wolverine disse < abbiamo preso tre grandi persone . Comunque la ragazza che sa fare ? > e Rosa disse < mi chiamo Rosa e so lanciare fuco dalle mani , però non so controllare tale cose > e Wolverine disse < non ti preoccupare , qui col tempo ci riuscirai > . Wolverine disse a Rosa < se vuoi ti faccio fare un giro della scuola > e Rosa disse < si > . Poi Rosa mi disse < grazie Marcello , ora se vuoi puoi andare , adesso loro si occuperanno di me > e io dissi a Rosa < non ti cacciare troppo nei guai > e poi diedi a Rosa il mio numero di telefonino e le se lo segno sul suo nokia n 97 e Rosa mi chiese < perché mi hai dato il tuo numero ? > e io risposi < non si sa mai , se hai bisogno di aiuto , chiamami e io ti verrò ad aiutare > . Salutai Wolverine e ce ne tornammo a casa .

Categorie
2012 Aqua Cura della Pelle Curiosità Dominatrice di Poteri Foto Oggetti Pandora Presentazione Racconto Storia

Foto della Crema per le mani utilizzate da Pandora , da Aqua e da mia sorella Alyssa .

Crema nutriente e protettiva per mani e unghie.

Crema nutriente e protettiva per mani e unghie e questo prodotto viene utilizzato da Pandora , da Aqua e da mia sorella Alyssa .

 

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Parlare con Kratos Presentazione Racconto Storia

Spiego a Kratos le dita

Dopo aver detto tutto a Kratos sulle mani e dopo avergli fatto vedere alcune fotografie sulle mani , gli dissi – adesso ti spiego tutto sulle dita e Kratos disse – comincia quando vuoi . Dopo pochi minuti gli dissi tutto sulle dita – Le dita sono le estremità articolari delle mani e dei piedi dell’uomo o degli animali. La presenza delle dita caratterizza la classe dei tetrapodi.

 

 

 

La grammatica italiana impone l’utilizzo della parola “dita” solamente quando si vogliono intendere tutte le estremità di una o più mani. Per intendere una o più estremità viene usata la parola “diti”, che la maggior parte delle volte viene comunque elisa: il [dito] mignolo e i [diti] mignoli, e non le [dita] mignole.

 

 

 

Dita umane

 

 Il dito è composto da falangi, generalmente tre, salvo il pollice e l’alluce che ne hanno due.

 

 

 

Le dita terminano con l’unghia dalla parte del dorso, mentre il polpastrello è la parte superiore di ogni dito dalla parte del palmo.

 

 

 

Le dita della mano nell’uomo sono, nell’ordine:

 

 il pollice

 

 l’indice

 

 il medio

 

 l’anulare

 

 il mignolo.

 

 

 

Il pollice opponibile è essenziale per la prensione. Le dita devono il loro nome: l’indice, alla funzione gestuale di indicare gli oggetti; il medio (il più lungo), alla posizione; l’anulare, all’abitudine di recarvi la fede nuziale; il mignolo (il più breve), alle dimensioni.

 

 

 

Le cinque dita del piede vengono chiamate, per lo più in ambito anatomico e medico, in base alla loro posizione nel piede dall’interno verso l’esterno (senso medio-laterale): alluce, secondo, terzo, quarto, quinto.

 

 

 

Biologia

 

 

 

La formazione delle dita, nello sviluppo del feto, segue l’ordine: anulare, mignolo, medio, indice e, infine, pollice.[senza fonte]

 

 

 

Simbologia

 

 

 

Le dita vengono utilizzate per contare: la mano a pugno chiuso con l’indice esteso indica l’uno, l’indice e il medio estesi il due, e così via. In alcune culture il pollice è il primo dito usato durante un conteggio.

 

 

 

Incrociare le dita (di solito l’indice e il medio: medio sopra, indice sotto) è un gesto scaramantico per attirare la fortuna (incrocio le dita perché tu arrivi).

 

 

 

L’anello nuziale viene portato ancora oggi sul quarto dito della mano sinistra, l’anulare appunto, in quanto secondo un’antica credenza esso era collegato direttamente al cuore da una piccola arteria.

 

 Gestualità

 

 

 

La gestualità delle dita e delle mani costituisce un vero e proprio linguaggio, che affianca quello verbale e che in alcune culture (ad es. quelle latine) appare molto spiccato. Alcuni gesti si ritrovano universalmente, ma più spesso il significato ha un’origine culturale specifica.

 

 

 

Una punizione tradizionale che si ritrova pressoché in tutte le regioni del mondo (Europa, Asia, Africa) consiste nel colpire le dita: il pollice, l’indice e il medio, oppure tutte le dita, devono essere mantenuti estesi e uniti per ricevere i colpi vibrati con una riga, una bacchetta di legno o un bambù. Questo tipo di punizione era utilizzata in particolare in Francia dagli istitutori nella prima metà del XX secolo.

 

 Espressioni utilizzanti la parola dito

 

 Essere a due dita di …: essere molto vicino a un risultato.

 

 Essere un dito al culo: (volgare) essere un fastidio

 

 Farsi bacchettare sulle dita: farsi riprendere.

 

 Girarsi i pollici: non fare niente.

 

 Le dita nel naso: facilmente.

 

 Mettersi il dito nell’occhio : illudersi, sbagliarsi completamente.

 

 Mordersi le dita: dicesi di qualcosa frustrante al punto di -.-

 

 Si contano sulle dita di una mano: dicesi per indicare una quantità ridotta.

 

 Un dito: una piccola quantità

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora le unghia

Dopo aver spiegato a Pandora l’ alluce , gli dissi – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sulle unghia e Pandora disse – ok e se ci sono foto fammele verdere e io dissi – certamente Pandora . Dopo io iniziai a spiegare a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sulle unghia – L’unghia (dal latino ungula, diminutivo di unguis, unghia) è una lamina cornea semitrasparente che ricopre l’estremità delle dita di alcune specie animali, tra cui l’essere umano.

 

Ha come scopo facilitare la prensione, limitando l’affondamento della carne del dito.

 

Unghia umana

 

L’unghia nasce dal periostio, la sua crescita è settimanale per quanto riguarda le mani e mensile per i piedi. Si compone quasi esclusivamente da cheratina e, in percentuali minori, anche da grassi, aminoacidi, acqua, vitamine e minerali.

 

L’unghia protegge il letto ungueale da traumi e infezioni, mantiene la sensibilità tattile, è un’arma di difesa ed ultimamente è un oggetto estetico molto in voga.

 

Per quanto riguarda la sua struttura, l’unghia è costituita da:

 lamina o “corpo ungueale”, che è la parte cornea, composta per la maggior parte da cheratina;

 matrice ungueale, nascosta dalla cuticola, responsabile della crescita dell’unghia;

 letto ungueale, costituisce la base su cui poggia materialmente l’unghia. Un’unghia sana è aderente al letto ungueale;

 lunula, zona prossimale a forma di mezza luna biancastra. Il colore è dato in quanto è il punto di maggiore pressione;

 margine distale, in onicotecnica si intende la parte di unghia che si distacca dal letto ungueale;

 iponichio detto anche “cuticola ungueale”, che ricopre la parte più prossimale dell’unghia e la protegge da agenti esterni;

 eponichio o “cuticola”, è la parte di protezione della pelle che funge da barriera ai batteri;

 perionichio è tutto il perimetro compreso tra iponichio ed eponichio.

 

Unghia animale

 

Nel cavallo, l’unghia ha subìto un adattamento per la funzione di sostegno del corpo e prende il nome di zoccolo. Lo stesso nome è attribuito alle unghie degli animali artiodattili ovvero che poggiano gli arti sulle unghie, più propriamente i due zoccoli dei ruminanti e dei suini sonoi chiamati “unghioni”. In queste specie vi sono anche altre due unghie che tuttavia hanno perso la funzione di sostegno: prendono il nome di “unghielli” e mentre sono ancora ben conformati nel suino, nei ruminanti sono semplici abbozzi conici.

 

Malattie

 

Le malattie dell’unghia si suddividono per forma e colore, struttura, malformazione.

 Per forma e colore

 Muffa è di colore verde, è causata da una scarsa igiene o o dalla presenza di acqua stagnante sotto l’unghia artificiale;

 Micosi è di colore giallo/marrone, porosa e friabile talvolta, occupa tutta l’unghia o una parte è causata da un fungo;

 colore blu/nera se non è un livido causato da trauma potrebbe essere un piccolo melanoma, occorre sottoporsi ad esami del sangue;

 colore bianco chiamato leuconichia, sono piccoli focolai di cheratina causati dalla produzione in eccesso, solitamente cambiano posizione in base alla produzione.