Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto

Murdered in the First – Burning Woman

Erich Blunt ha fatto una mossa troppo avventata e in tribunale potrebbe mandare tutto a puttane . Erich Blunt è andato con Ivana West in un folle weekend dove si sarebbe drogato alla grande . Erich ha fatto il contrario di Warren Daniels e adesso tutto il processo potrebbe andare male visto che se ha mentito su questo la giuria e gli altri si chiederanno se ha mentito su altre cose . Un fotografo trova Erich Blunt e gli scatta le foto durante questo suo folle gesto . Hildy per colpa di quella sparatoria potrebbe perdere il suo lavoro e solo perchè una donna deve dire che lei non ha fatto bene . Queste donne sono i cosiddetti cadaveri che camminano , sono talmente assoggettati ai mariti che non dicono niente e anche dopo che lui è morto sono doveti a loro anche se erano li col coltello e stavano per sparargli o con il coltello in mano . Terry cerca di fare tutto il possibile per salvare il posto di Hildy Mulligan .

 

Categorie
2012 Foto Foto del Giono

Foto del Giorno : Uomini che odiano (e uccidono) le donne

(© Amit Dave/Reuters)

Una sposa musulmana sussurra qualcosa a un’altra in attesa del loro turno per le nozze di massa ad Ahmedabad, in India. Non ci è dato sapere se dietro quei veli rosa si nasconda una donna o una bambina, se la scelta di sposarsi è sua o se si tratta di matrimonio combinato, se per lei questo è il giorno più felice della sua vita o l’inizio dell’inferno.
In tutto il mondo, secondo le stime dell’ONU, sono oltre 60 milioni ogni anno le minorenni costrette a sposare uno sconosciuto scelto dai loro genitori e con il quale dovranno adempiere, volenti o nolenti, ai doveri coniugali, anche se ancora bambine. D’altronde, in 141 paesi lo stupro domestico è legale e il matrimonio forzato è giuridicamente considerato una forma di violenza domestica.
Ma la violenza sulle donne non si ferma a questo. Solo in Italia ogni due giorni e mezzo viene commesso un omicidio nei confronti del gentil sesso, tanto da rappresentare la prima causa di morte per le donne tra i 16 e i 44 anni. Sono 115 le vittime dall’inizio dell’anno, di cui 74 per mano di mariti o fidanzati.
Di fronte a questi dati raggelanti, una giornata per dire basta a queste violenze sembra poca cosa, ma le moltissime iniziative organizzate in questa occasione possono aiutare a scardinare le cause culturali e sociali che stanno alla base di questo fenomeno dilagante, fornendo allo stesso tempo strumenti utili per combatterlo.