Categorie
Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4 Sony Xbox One

Call of Duty: Ghosts a 1080p su PlayStation 4, solo 720p per Xbox One

La notizia è naturalmente di quelle destinate a rilanciare alla grande la console war di prossima generazione. Call of Duty: Ghosts girerà infatti a una risoluzione di 1080p su PlayStation 4, lasciando invece che la versione Xbox One poggi le sue fondamenta su una risoluzione 720p in upscaling a 1080p su Xbox One. La conferma arriva direttamente da Mark Rubin, executive producer della serie Call of Duty presso Infinity Ward, che si è espresso in questo modo via Twitter:

“Sono stato in giro per un paio di settimane e non ho avuto modo di dare aggiornamenti, ma voglio confermare che su Xbox One abbiamo 1080p in upscaling da 720p. Abbiamo invece 1080p nativi su PlayStation 4. Abbiamo ottimizzato le due console per raggiungere i 60 FPS e il gioco ha una grande grafica su entrambe. Sono ancora in giro, ma sono felice della reazione a Extinction. Non vedo l’ora del lancio della prossima settimana.”

A quanto pare dunque, la decisione di adottare i 720p in upscaling sarebbe stata presa da Infinity Ward per garantire i 60 frame al secondo sulla console Microsoft, provvedimento non necessario invece su quella Sony.

 

Categorie
Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Sony Wiiu Xbox 360 Xbox One

Call of Duty: Ghosts – nuovo video sulla gestione dei Clan

Dopo aver annunciato la presenza della famosa attrice Anita Caprioli nel cast dei doppiatori diCall of Duty: Ghosts, i boss di Activision ridanno la parola agli studios losangelini di Infinity Ward per permettergli di mostrarci un interessante video-diario di sviluppo incentrato sui Clan, sulla loro gestione e sulle inedite possibilità garantite a chi deciderà di immergersi nelle arene multiplayer del loro atteso sparatutto indossando i colori di una squadra.

Stando a quanto descrittoci dal team capitanato da Mark Rubin, nella dimensione online di Ghosts l’appartenenza a un clan garantirà agli utenti la possibilità di ottenere ricompense uniche per il proprio alter-ego digitale e punti esperienza specifici per la propria crew che, sommati ai punti degli altri membri della famiglia, permetteranno al clan di sbloccare nuovi elementi di personalizzazione, con quest’ultima che, altrà novità, potrà avvenire anche attraverso l’impiego di SmartGlass e dell’apposita applicazione per tablet e smartphone che gli Infinity Ward provvederanno a pubblicare nei giorni immediatamente precedenti al lancio del gioco.

Le altre caratteristiche legate ai Clan di CoD Ghosts riguardano le modalità apposite che andranno a integrarsi nelle sfide multiplayer “classiche” e nel nuovo modulo Squadre e, soprattutto, lo sblocco dell’opzione cross-platform per trasformare i Clan in “luoghi virtuali” completamente indipendenti dalle piattaforme e dalle console su cui gli iscritti decideranno di giocare.

Senza indugiare oltre, quindi, vi lasciamo ricordando a chi ci segue e a tutti gli interessati che Call of Duty: Ghosts sarà disponibile a partire dal 5 novembre su PC, Wii U, PlayStation 3 e Xbox 360. La doppia versione da destinare all’utenza futura di Xbox One e PlayStation 4, invece, verrà commercializzata in concomitanza con il sempre più imminente lancio delle prossime console casalinghe di Microsoft (22 novembre) e Sony (29 dello stesso mese).

 

Categorie
Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Sony Wiiu Xbox 360 Xbox One

Call of Duty: Ghosts – nuovi chiarimenti sulle differenze grafiche tra le versioni current e next-gen

Dopo essere sopravvissuto al fuoco incrociato delle critiche piovutegli addosso dai futuri acquirenti di Xbox One e PlayStation 4 per le dichiarazioni rilasciate di fresco in merito allasuperiorità grafica della versione PC di Call of Duty: Ghosts, il produttore esecutivo di Infinity Ward, Mark Rubin, tenta di “scusarsi” concedendosi ai microfoni di Eurogamer per illustrare, sin nei minimi particolari, le differenze sussistenti tra le edizioni current e next-gen del suo prossimo sparatutto in prima persona.

“Le differenze ci saranno, e saranno piuttosto pronunciate. Tra le distinzioni più evidenti ci saranno quelle legate all’illuminazione dinamica: su console next-gen si può ottenere un’illuminazione dinamica irraggiungibile sulle attuali piattaforme. C’è poi la questione relativa al displacement mapping: sulle console di oggi chi crea un muro di mattoni lo rende prevalentemente pianeggiante e non c’è mai qualche sbalzo o imperfezione, ma su next-gen è possibile creare muri realistici, con mattoni che sembrano fisicamente lì dove dovrebbero essere, con un livello di geometrie adeguato a dare alla scena una sua fedeltà visiva. Volendo semplificare le cose, quindi, le differenze tra le due generazioni si riducono essenzialmente al livello dei modelli geometrici e all’illuminazione: tutto questo sarà sensibilmente migliore su next-gen.”

Nell’attesa di ricevere dagli Infinity Ward delle ulteriori informazioni sul titolo in diretta dalla GamesCom di Colonia, chiudiamo il pezzo ricordando a chi ci segue e a tutti gli appassionati di sparatutto che la commercializzazione di Call of Duty: Ghosts è prevista per il 5 novembre su PC, Wii U, PlayStation 3 e Xbox 360, oltreché su PlayStation 4 e Xbox One per quando saranno disponibili le due console next-gen di Microsoft e Sony.

Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Wiiu Xbox 360 Xbox One

Call of Duty: Ghosts – nella trama molta attenzione agli aspetti emotivi

Call of Duty: Ghosts avrà una forte componente emozionale. A rivelarlo è Mark Rubin di Infinity Ward, che spiega come sia stato ingaggiato uno sceneggiatore hollywoodiano del calibro di Stephen Gaghan per creare una trama che coinvolga maggiormente gli utenti.

Dalle pagine di GI International (via VG247), Rubin ha dichiarato:

«Stephen sta veramente lavorando al gioco in un modo che non ho mai visto fare a uno sceneggiatore di Hollywood. Vede il poter scrivere la trama di un gioco come un’occasione straordinaria e una sfida unica a livello artistico. Una delle cose che ci ha detto è stata ‘Come sceneggiatore, lavorare su Ghosts è come un film d’arte. Basilarmente, se ci pensate, il personaggio principale, la stella del film, non si vede mai e non parla mai. E quindi devi inventarti una storia che tiene conto di queste particolarità’»

E continua approfondendo l’argomento:

«Pensateci. Se prendete il nostro gioco e lo mettete su di un film dove il protagonista non parla mai e non lo vedete mai, sarebbe come uno di quei folli film francesi in bianco e nero. Quindi Stephen ama veramente questa sfida, ed è molto emozionato per ogni cosa. L’industria dei videogiochi e Hollywood parlano due lingue diverse. E in passato non hanno mai comunicato un granché bene. Ma credo che questo stia cambiando.»

Ricordiamo a tutti i nostri lettori che la commercializzazione di Call of Duty: Ghosts è prevista per il 5 novembre 2013 su PC, PlayStation 3, Xbox 360 e Wii U. Il gioco approderà poi anche sulle nuove PlayStation 4 e Xbox One, una volta che le due console di prossima generazione next-gen saranno disponibili sul mercato.