Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dr Alyssa Saintcall Kratos Spazio Tempo Universo

Pandora con mia sorella Alyssa trova gli abiti giusti per essere presentabile e professionale al colloquio per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi .

Pandora anche se aveva trovato la risposta alla domanda che gli avrebbe fatto Ada Knight , lei non ci voleva andare cosi con una maglietta e dei pantaloni e qualcosa messo cosi per fare buona figura . Pandora quando arrivava li , voleva dare una bellissima figura di lei , secondo lei i vestiti che voleva doveva dare un messaggio del tipo “ Io non mi arrendo e proverò a fare di tutto per salvare me e i miei compagni “ . Questo era il messaggio che Pandora voleva trasmettere , grazie all’ ISM aveva fatto delle ricerche e capì che la prima impressione è quella che conta . Pandora decise di fare questo , prese tutto quello che aveva trovato e andò da mia sorella . Pandora vide che la porta era chiusa , busso – posso entrare Alyssa , ho bisogno del tuo aiuto per una cosa . Alyssa apri la porta e vide che la camera sua era più grande e sopratutto si era trasformato in un posto dove non c’ era solo poche cose , ma molte cose e tutte erano utili per i suoi lavori . Pandora entrò e Alyssa la fece accomodare sul letto , invece lei si mise a sedere sul letto davanti a lei . Mia sorella era pronta ad ascoltare e Pandora le disse – ho bisogno del tuo aiuto per il Colloqui per la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . In che senso vuoi il mio aiuto ? – Alyssa chiese a Pandora . Vorrei che tu mi aiutassi a trovare un look giusto per fare in modo giusto e dare cosi una buona prima impressione al Colloquio . Alyssa pure in queste cose era brava , all’ inizio non lo era ma grazie alla sua insuperabile curiosità , non ci molto a capire e a ricordare tutto quello che aveva imparato sulla moda . Alyssa accetto e disse a Pandora in modo gentile – vuoi modificare anche i tuoi capelli , perché se vuoi ti aiuto a farlo . Pandora si fidava di mia sorella Alyssa e disse – mi affido alle tue mani , lei andò in bagno che stava proprio nella camera di mia sorella . Prese la sedia e fece sedere Pandora li sopra , prima di iniziare disse – hai qualche preferenza della tua nuova capigliatura . Non troppo corti e vorrei dipinti di rosso come il fuoco e non li voglio troppo corti . Alyssa prese delle forbici e inizio a tagliare i capelli di Pandora , nella giusta misura che aveva detto Pandora , poi utilizzo i suoi poteri e fece diventare i capelli di Pandora da neri a rossi . Alyssa aveva fatto chiudere gli occhi a Pandora e gli aveva detto prima di iniziare – fidati di me , chiudi gli occhi e aprili solo alla fine del lavoro . Una volta finto il lavoro mia sorella Alyssa disse a Pandora – adesso apri gli occhi , Pandora con calma apri gli occhi e i suoi capelli rossi erano lunghi e bellissimi e poi Alyssa prese una spazzola e inizio a passarla dolcemente nei bellissimi capelli di Pandora . Adesso quello che a Pandora serviva erano dei nuovi abiti , Alyssa prese le misure del corpo di Pandora , pure delle mani e delle altre parti del corpo . Alyssa nel fare vestiti era la migliore , la sua fama di disegnatrice di vestiti era conosciuta in tutto l’ universo , tanto brava che lei ha creato i vestiti degli abitanti di Neo-Parigi nell’ anno 2058 . Quindi i vestiti che indossava Nilin Cartier Wells li ha creati mia sorella , una volta presa le misure del corpo di Pandora , Alyssa fece vedere a Pandora i vari vestiti che lei aveva fatto . Tra i vari vestiti che c’ era il vestito intero di Nilin Cartier Wells , appena Pandora lo vide se ne innamoro e disse – voglio questo . Alyssa vide che quei vestiti erano troppo grandi per Pandora , cosi si mise a lavoro e creo tramite le misure di Pandora la versione di questi vestiti adatti al suo corpo . Alyssa per farli ci mise due ore , lei lo fece a mano ma non perché non si fidava delle sue arti magiche ma perché era una sua abitudine fare vestiti a mano , Alyssa l’ ha sempre fatto e per questo lo farà sempre . Una volta fatti , Pandora si sentiva un po’ in imbarazzo a togliersi i vestiti davanti a lei , ma Alyssa la rassicurò e disse – non ti devi preoccupare , adesso mi giro tu ti togli i vestiti e ti metti quelli nuovi . Pandora con calma si tolse i vestiti che aveva addosso e poi si mise quelli nuovi che erano bellissimi e davvero molto comodi . Pandora si guardò nello specchio e vide che era bellissima con questo nuovo look , Alyssa appena la vide disse – Pandora sei bellissima , adesso vieni che facciamo vedere pure a Daniel e a Kratos . Andammo in cucina dove stavo parlando a Kratos del fatto che pure lui voleva entrare nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , poi Kratos vide Pandora con questi capelli rossi , maglietta marrone chiaro , giubbotto bianco e pantaloni neri e tutto gli stava benissimo . Kratos si avvicino a Pandora e disse – sei bellissima , pure io la guardai negli occhi e dissi – sei bellissima , adesso si che sei pronta per fare il colloquio . Pandora disse – si sono pronta , ma prima di farlo voglio fare una cosa ? . Cosa altro vuoi aggiungere al tuo nuovo look ? – disse Kratos e Pandora disse – vorrei farmi dei tatuaggi . Io dissi a lei – ok , se vuoi ti aiuto a farli e Kratos che era pronto pure lui – ti posso aiutare pure io a farli , chiedi e noi ti aiutiamo a farli . Pandora non sapeva come farli e alla fine chiese a noi aiuto per farli e noi eravamo pronti per farlo . 

Categorie
Alukard Saintcall Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dishnored Dr Alyssa Saintcall Superpoteri

Allenamento tra me e Delilah Cooperspoon parte 1

Dopo il discorso tra mio padre Alukard e Delilah Cooperspoon nella lettera interdimensionale , tornai a casa mia e iniziai a preparare tutto quello che poteva servirmi li . Una volta preparato , mia sorella Alyssa mi vide che stavo andando in un posto e mi fermò subito e disse – Daniel , dove stai andando ? ,io allora le dissi in maniera gentile – ho incontrato Alukard , nostro padre e abbiamo iniziato a parlare chi mi deve insegnare a utilizzare la magia . Alyssa voleva saperlo in ogni modo e disse in modo ripetitivo – Chi è ? , Chi è? , dopo un bel po’ di tempo alla fine dovetti fare una cosa sola , cioè dire a mia sorella chi era – Delilah Cooperspoon . Quando mia sorella Alyssa senti il suo nome il suo sguardo divenne preoccupato e non mi piace quando mia sorella è preoccupata , né agitata . Lei sempre con quello sguardo preoccupato – ci andrai , giusto ? , io invece con uno sguardo che con teme niente – ci devo andare , anche se è cattiva da lei potrei imparare davvero moltissimo . Lo sguardo di mia sorella da preoccupato divenne felice , perché sapeva il pericolo che io correvo , ma io avevo i miei superpoteri quindi se Delilah Cooperspoon cercava di farmi del male oppure faceva del male a un civile o altro io avrei fatto di tutto a impedire a lei di farlo che fossi o non fossi presente . Una volta arrivato al luogo , anche se avevo il mio amato T.A.R.D.I.S decisi di non portalo con me questa missione poteva essere pericolosa . Se Delilah Cooperspoon è veramente malvagia figuriamoci se metti le sue mani piene di oscurità su questo oggetto che se utilizzato nel male potrebbe cambiare il mondo intero per sempre . Gli alleati Delilah mi fecero passare e mi scortarono dalla loro padrona , neanche mi fece entrare e iniziammo e lei mi lancio una palla di fuoco . La scansai e con i miei occhi memorizzai l’ incantesimo e glielo rilancia contro di lei e pure lei lo scanso , Delilah con gli incantesimi era sicuramente molto in gamba . Dopo aver scansato il mio attacco sparì davanti a me e si teletrasporto dietro di me , io mi girai e le sferrerai un incantesimo che si chiama Fors Morte . L’ incantesimo era davvero molto potente e solo i migliori potevano fare quell’ incantesimo , io non sapevo come farlo , però in un modo o nell’ altro ci riusci . Quando stavo per lanciarlo inizia a sudare , poi i miei occhi divennero bianchi proprio quando stavo per avere una visione o stavo per dipingerla su tela e l’ incantesimo si lancio . L’ incantesimo era circondato da una potente aura di luce e ombra ed era tanto forte , Delilah aveva visto quell’ incantesimo farlo solo da una persona cioè da mio padre Alukard . L’ unico modo per scansarlo era aprire un portale e mandarlo altrove , ci mise poco a farlo , poi si diresse verso di me arrabbiata come un demonio e disse – la prossima volta sta attento quando lanci quell’ incantesimo , saremmo potuto morire sia io sia te . Ti do cinque e poi riprendiamo il nostro allenamento – , Delilah andò in camera sua e prese la lettera da parte da Alukard , lei entrò li dentro . Quando entro nella lettera e vide mio padre disse – tuo figlio è molto potente , lo devo ammettere ma deve fare ancora molta pratica . Alukard guardò Delilah Cooperspoon ed era un po’ preoccupata e disse – che vuoi dire ? . E riuscito a lanciare l’ incantesimo Fors Morte , uno dei moltissimi incantesimi che tu sai fare , certo ha perso un po’ il controllo , ma lo è riuscito a farlo alla perfezione . Alukard capì che voleva dire Delilah , anche lui quando inizialmente ha provato a fare tale incantesimo le prima volte . Iniziava a sudare , poi i suoi occhi da neri diventavano bianchi e poi lui lanciava l’ incantesimo . Alukard dopo aver pensato un po’ e disse – Senti Delilah fai allenare mio figlio con altri incantesimi , non su questi tipi di incantesimi , nel futuro glielo farai fare ma adesso no . Delilah una volta uscito , tornò nella stanza che noi utilizzavamo per il nostro allenamento , vicino alle finestre ci sono tende nere , pure i mobili erano neri e la stanza era davvero molto spaziosa . Lei per non bruciare nessuna cosa li dentro aveva spostato tutto , anche l’ oggetto più piccolo . Lei si avvicinò me e disse in modo serio – Per il momento quell’ incantesimo non lo utilizzare , lo imparerai a utilizzarlo dopo , adesso pensiamo a imparare incantesimi meno potenti e poi impari quelli più potenti . Decisi di fare come dissi lei , ero un po’ dispiaciuto del fatto che non dovevo fare quell’ incantesimo ma vidi io stesso che mi consumava molto energia e sopratutto per il nemico era un incantesimo un po’ troppo da fare . Cosi per la sicurezza sia mia sia di Delilah Cooperspoon e dei civili di non utilizzare questo potente incantesimo fino a quando non riusci a controllarlo alla perfezione . Se lo utilizzavo e perdevo il controllo uccidevo un sacco di civili e invece del fare del bene , facevo del male a molte persone . Io avevo promesso a Delilah Cooperspoon che non le avrei fatto del male a nessun innocente , ma quello che so fare io è una mia responsabilità , se utilizzo i miei poteri per il male , non posso incolpare nessuno cioè posso solo incolpare me stesso è basta . Dopo ricominciammo il nostro allenamento e lei mi insegno a usare i vari elementi : il fuoco , il ghiaccio , il tuono , la foresta e molti altri elementi . Con il fuoco mi insegno a fare moltissime cose per esempio : fruste di fuoco , lance di fuoco , incantesimi di protezione con il fuoco . Vedere lei fare quegli incantesimi , era davvero bellissimo li eseguiva alla perfezione , sul suo conto avevo sentito cose malvagie , ma se uno diceva chi era bravo a utilizzare i poteri e gli elementi quella era Delilah Cooperspoon , capo delle famose Streghe di Brighmore . 

Categorie
2000 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Me New York Parlare con Alyssa Parlare con Sarah Posti Incredibili Realta Aumentata Sorella Universing

Il Risveglio dell’ Occhio della Fenice

Fino ai 13 anni io avevo gli occhi neri , quelli erano il colore naturale dei miei occhi . I miei occhi divennerò rossi perchè quel giorno ottenni gli occhi della fenice , la famosa abilità oculare scomparsa . Solo i Dominatori di Poteri avevano tale abilità , quando mi sveglai verso le 6 del mattino , andai in bagno e mi vidi allo specchio i miei occhi erano diventati di colpo rossi . Rossi come il sangue , mi stavo domandando cosa mi era successo agli occhi , ma poi mi ricordai quello che un giorno mi aveva detto Sarah la Fenice Rossa – Tutti i Dominatori di Poteri all’ età di 13 anni ottengono il potere dell’ occhio della fenice , quando otterai questa abilità oculare riuscirai a vedere tutto . Io le chiesi – in che senso ? , lei disse – il punto che se non lo vedi , non posso dirtelo e sopratutto non ti voglio togliere tutta la parte più bella e meravigliosa . Quando vedrai sarà bellissimo . Andai in cucina e li c’ era mia sorella che vide i miei occhi e capi che si era risvegliato il potere dell’ occhio della fenice . Sarah la Fenice Rossa aveva detto a mia sorella di non dirmi niente , lei voleva che scoprissi tutto da solo . Iniziai ad aprire le finestre e mentre le aprivo vidi una cosa strana , cioè riuscivo a vedere la temperatura in grandi caratteri “Temperatura 22°” , Alyssa mi vide con lo sguardo un pò strano , tipo per dire l’ ho visto veramente e mia sorella mi fece – si hai vesto veramente quello che hai visto cioè la temperatura in grandi caratteri . Pure a me successo questa cosa quando l’ ho ottenuto il potere dell’ occhio della fenice . Io dissi a mia sorella – dimmi cosa riesco a fare con questa vista e quali poteri ho risvegliato , ma mia sorella mi fece segno con la mano che lei aveva la bocca chiusa e non mi avrebbe detto niente . Io ci provavo a farmi dire qualcosa ma niente , lei non voleva dirmi niente . Alla fine presi un pò d’ acqua e vidi la temperatura dell’ acqua , poi riusci a vedere gli spiriti dei morti che andavano in giro non solo per casa mia ma anche fuori . Loro stavano venendo vicino a me , all’ inizio non capivo quello che dicevano ma poi li senti e tutti disserò tutti insieme – aiutaci , aiutaci . Poi io dissi a loro – vi aiuto tutti quanti dopo , dopo tutti gli spiriti dei morti che ai miei occhi non sembravano solo degli spiriti , ma erano come persone reali davanti a me . Poi guardai di nuovo mia sorella e mi fece segno con la testa che quello che avevo visto era vero , poi mia sorella non ce la fece più e mi disse – Daniel con questo potere puoi vedere tutto , i fantasmi , quello che vedono i fantasmi e tantissime cose che ti sorprendono tutte quante . Io dissi ad Alyssa – quindi grazie a questo potere posso vedere tutto anche cose che gli altri non vedono e Alyssa disse – si con questo potere puoi vedere tutto , se vieni con me ti faccio vedere . Ci vestimmo e andammo a New York , Alyssa mi portò in un negozio cioè in di quei centri commerciale . Inizialmente sembrava un nuormale centro commerciale , ma poi riusci a vedere che era grande , ma era molto più grande . Agli occhi dei mortali il posto era grande , ma per i miei occhi il luogo all’ interno e all’ esterno era molto più grande del normale . Il posto mi sembrava uno dei quei universi che erano grandi , quasi infiniti che non finivano mai . Io chiesi spiegazioni ad Alyssa – come mai ai miei occhi il luogo sembra più grande , invece agli occhi dei mortali sembra grandi ma non come lo percepisco io . Questo cosa che percepisci è la realta aumentata nota come Universing , solo chi è alieno o chi ha dei superpoteri possono entrare in questo realtà aumentata . Li dentro potevo vedere tutto , tutto quello che non vedevo prima li era tanto reale e sopratutto magnifico , Alyssa poi disse – sarà pure bello come dici tu però devi capire che anche qui ci sono dei pericoli , mostri che voglioono ucciderti senza nessuno scrupolo . Io dissi in modo sfrontato – ce la faccio contro questi nemici . Alyssa disse in modo preoccupato per me – lo so che sei forte , però mi devi prommettere che starai attento quando entrarai in questo luogo cosi grande , perchè in ogni angolo , ogni zona ci sono nemici che vogliono ucciderti e io o Sarah la Fenice Rossa non ci saremo a proteggerti . Poi lei continuò – adesso che vedi tutto , io e Sarah la Fenice Rossa ti portiamo in vari posti e ti alleneremo per farti diventare bravissimo a combattere e solo che sarai diventato il migliore potrai tornarare qui ci siamo capiti . Alyssa mi guardo con uno sguardo serio e io poi le dissi – ok , però io in questo posto ci voglio andare . Alyssa mi disse – a una condizione  e io dissi – quale ? e Alyssa disse – solo con me ci potrai venire e quando sarai divenuto bravo e difenderti da solo potrai venire da solo qui . Io ero piccolo avevo 13 anni , mia sorella nè aveva 15 e Sarah la Fenice Rossa era la mia madrina , quindi in quella situazione non avevo scelto dovevo fare come dicevano loro . Loro erano più grandi e io ero più piccolo e quindi per il momento dovevo fare come dicevano loro , alla fine dissi a con lo sguardo per dire “avete vinto voi ” mia sorella – ok , va bene . Dopo mi fece vedere le varie cose che c’ erano in questa realtà aumentata .

 

Categorie
1996 2013 Mondi Fantastici Mondo Nexus Racconto Raven City

Una lettera per me e mia sorella Alyssa

Alcune volte quando non ho niente da fare vado a nel mondo di Nexus , sopratutto nella città di Raven City . Come vi ho già detto Raven City è un luogo pericoloso e spesso maggior parte delle persone vengono aggredite oppure uccise . Questa gente vive nella paura e per questo loro fanno finta di non aver visto niente e non dicono niente , perché hanno paura e come dargli torto . Se parlano per loro è peggio , perché vengono trovate da criminali con superpoteri e li uccidono in modi che preferisco non dire . Io spesso vado nella Sala degli Eroi che si trova nella parte alta di Raven City , li tra le varie statue c’ e quella dei miei genitori . Un giorno più precisamente il 25 novembre 1996 io e mia sorella andammo a vedere la statua dei nostri genitori Alukard e Helena Saintcall , Dominatore e Dominatrice di Poteri e degli Elementi , Eroi degli Eroi di Nexus . I nostri genitori erano geniali e come ultima disposizione avevano deciso di fare una cosa , cioè mettere un messaggio sotto la loro statua . Noi non l’ avevamo mai notata , ma poi io guardai con la vista a raggi x e notai che sotto la statua c’ era un messaggio , era un foglio vuoto . Comunque io guardai mia sorella negli occhi e le dissi in modo serio – senti ho visto che sotto la statua dei nostri genitori , c’ e qualcosa . Alyssa mi guardò in modo molto serio e disse – dici davvero , io la guardai nei suoi occhi che erano colmi di speranza , forse in quella cosa sotto la statua dei nostri genitori potevamo avere qualche risposta o altro ancora . Io volevo prenderla , cosi mi concentrai e cosi con la mia mano potevo attraversare le pareti , iniziai con calma e presi il foglio che era sotto la statua dei nostri genitori . Quando le persone mi guardarono fare questa cosa non rimasero stupiti , ma quando videro che avevo trovato un foglio sotto la statua dei genitori miei e di mia sorella Alyssa rimasero un po’ sorpresi . Il Direttore della Stanza degli Eroi si avvicino a me , il Direttore era una persona alta , pochi capelli in testa , un vestito molto elegante non aveva neanche un po’ di sporco su quel vestito . Si avvicino a me , mi guardò negli occhi e con sguardo serio – dove hai preso quel foglio ? , io lo guardai negli occhi e dissi – l’ ho preso sotto la statua dei miei genitori . Il Direttore all’ inizio non capì chi ero , ma poi riconobbe alcune somiglianze , i capelli neri , gli occhi rossi , stesso vestito di Alukard , poi guardò mia sorella Alyssa . In lei vide tutte le somiglianze di mia madre Helena , capelli rossi , occhi rossi e la sua bellezza, il direttore aveva capito chi era , invece di gridare ai quattro venti chi eravamo noi due . Si avvicinò a noi e disse in modo serio e guardandoci tutte e due negli occhi – venite con me , con molta calma e senza attirare l’attenzione di nessuno . Noi eravamo molto bravi a non farci vedere ad attirare l’ attenzione su di noi , seguimmo il Direttore , il nome del direttore era Francesco aveva 27 anni . Francesco ci portò nella stanza degli studi , li voleva vedere il foglio che avevamo preso sotto la statua di Alukard e Helena Saintcall . Una volta arrivati , li era grandissimo e c’ erano infiniti documenti e moltissime cose , li c’ era anche un grande tavolo in cui accanto c’ erano gli Studiosi che studiavano e traducevano ogni documento . Io e Alyssa ci avvicinammo al tavolo e diedi il documento a Francesco , appena vide quel foglio capì tutto . C’ e una cosa vi devo di Alukard e Helena , loro non comunicavano con lettere normali , loro comunicavano con lettere interdimensionali , erano lettere con un segnale che poteva essere toccato da una persona o due persone e dentro c’ era un messaggio . In questo particolare caso il messaggio poteva essere aperto solo da me e da mia sorella Alyssa . Francesco aveva visto in noi i dettagli dei nostri genitori , perché era il suo compito analizzare e osservare , capire se un oggetto era vero oppure un falso e se vedeva dei dettagli uguali a quelle delle statue nelle persone che incontrava capiva subito chi era . Francesco appena vide la lettera capi cosa era subito , anche se tale cosa non lo vedeva da tantissimo tempo , vide subito che era una lettera interdimensionale . Francesco con sguardo incredulo disse – questa è una lettera interdimensionale ed è destinata a voi due ? . Noi lo guardammo con uno sguardo tipo per dire che cosa sono queste lettere interdimensionali . Francesco allora ci guardò e disse – queste lettere sono state create dai vostri genitori , un modo per comunicare con le altre persone in qualunque parte del mondo o altre parti . Queste lettere possono essere lette soltanto a cui destinata la lettera , in questo caso particolare questa è destinata a voi due e soltanto voi potete aprirla . Noi lo guardammo e dicemmo insieme – come si attiva ? , Francesco disse – si attiva mettendo la mano sul foglio , visto che destinata a voi due , la dovete mettere insieme e dovete essere sincronizzati . Francesco mise il foglio sul lungo tavolo , io e mia sorella Alyssa mettemmo la mano nello stesso momento , il foglio che sembrava un semplice foglio si trasformò in un portale che si portava chissà dove . L’ unico modo per saperlo era entrare e capire da soli dove eravamo , entrammo nel portale . Il mondo in cui entrammo era come un mondo vuoto e inizialmente senza nessuno , ma poi apparirono i nostri genitori . Alukard alto 1.85 , capelli lunghi neri e un aspetto bellissimo , i suoi occhi erano rossi , lui portava degli abiti davvero bellissimi . Invece mia madre Helena alta 1.65 , capelli rossi e molto lunghi , lei li aveva cosi perché lei li utilizzava come armi , i suoi occhi erano rossi . Subito ci riconobbero e inizio mio padre e con sguardo serio disse a noi – Benvenuti figli nostri , avete trovato la nostra lettera che abbiamo lasciato sotto la nostra statua , ci dispiace non essere li a vedere tutto quello che vi succede ed aiutarvi a risolvere tali problemi e situazioni , però noi siamo qui per dirvi una cosa . Noi siamo stati uccisi da una razza che si chiamano i Distruttori , sono molto potenti e cercheranno di uccidervi tutti e due . Poi si avvicino a me e mi disse guardandomi negli occhi – Quindi tu e tua sorella cercate di fare attenzione , possono essere in qualunque parte del mondo o altro , quindi prestate molto attenzione . Alyssa andò ad abbracciare mia madre e disse in molto felice – quanta ti sei fatta grande , mia sorella si imbarazzo un po’ e disse in maniera molto felice – sono molto felice di vederti . Mia madre disse a lei , mentre la teneva abbracciata – Ti sarò sempre accanto , figlia mia , anche nei momenti più brutti pensa a me e io verrò a te . Ora però ti dico ti stare attenta , la fuori ci sono molto pericoli , ma ci sono i Distruttori e tu e tuo fratello dovete stare molto attenti . Dopo aver parlato con mio padre , andai da mia madre anche se ero cosi cambiato lei mi guardava ancora come se fossi quel piccolo bambino che si allenava con i suoi poteri .Mi avvicinai a mia madre e mi abbraccio con tutto il suo affetto e disse – Sono tanto contenta di incontrati Daniel , è da tantissimo tempo che non ci vediamo , ci dispiace che non siamo stati con te . Io poi dissi a lei – vedervi adesso già è una grande soddisfazione . Poi Alukard mi guardò e disse – ora dovete andare , tornate nel vostro mondo e continuate a fare del bene . Dopo tornammo nella stanza e raccontammo tutto a Francesco , quello esperienza fu talmente tanto bella e ci rese felice , avevamo incontrati i nostri genitori , anche solo per qualche minuto , ma ci bastava . 

Categorie
2013 Abbigliamento Aqua Kratos Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Aqua Parlare con Kratos Parlare con Pandora Sport Sport nel Mondo Tardis

Porto Pandora , Kratos e Aqua a comprasi delle tute per allenarsi

Negli ultimi mesi il tempo non è stato il tempo che ci possiamo aspettare per la primavera o anche se non era primavera il tempo è stato peggio lo stesso . Finalmente dopo tanto tempo è arrivato il mese di Maggio e inizia il caldo , quel cado né troppo afoso né troppo bollente , cioè il caldo giusto da poter stare con le cose leggere . Per esempio prendi Pandora , visto che iniziava a sentire caldo anche la sera , avendo il potere dell’ incensurabilità non solo ledi , ma noi lei non sentiva freddo e grazie a questa grande caratteristica lei quando andava a letto e visto che lei non poteva sentire né freddo , né caldo lei si toglieva maglietta e pantaloni e restava soltanto con reggiseno e mutandine . Io non le poteva dire niente visto che anche mia sorella Alyssa e Aqua deciderò di dormire allo stesso modo. Alla fine quando Kratos capì che iniziava a fare caldo , decise pure lui di fare la stessa cosa e tutti quanti dormivamo con molta calma e sopratutto senza preoccuparci né del freddo , né del caldo . Dopo molto tempo avevo deciso di allenare Kratos , Pandora e Aqua in alcune cose , se volevano aiutarmi nelle mie avventure nel tempo , nello spazio e nei mondi loro dovevano sapere diverse cosette e inoltre allenarsi a utilizzare diverse e sopratutto fare diverse cose . Quel giorno Pandora e Aqua si svegliarono verso le 7 di mattina e Kratos verso le 7 e mezza e io mi svegliai alla stessa di Aqua e Pandora . Dopo aver fatto colazione , io dissi a loro – ascoltatemi , io adesso vi voglio portare da una parte a comprare delle tute per allenarvi , dopo che vi avrò spiegato diverse cose e sopratutto avrò allenato voi in queste cose . Noi faremo questo poterete tutte le vostre cose nel T.A.R.D.I.S e da li viaggeremo nel tempo , nello spazio e nei mondi e andremo a risolvere casi e sopratutto a fare tutto quello che vogliamo e aiutare chiunque . Kratos , Pandora e Aqua ascoltarono il mio discorso e poi mi guardarono con uno sguardo serio – Va bene e Aqua mi guardò e chiese – verrà anche tua sorella Alyssa e tuo fratello con noi oppure no ? , io le risposi con tutta sincerità , perché non sapevo ancora le loro risposte , mi avrebbero potuto dire si oppure mi avrebbero potuto dire no – Non lo so ancora non l’ ho chiesto ancora a nessuno dei due , sperò che accettino . Pandora mi guardò e disse – spero che venga tua sorella e anche tuo fratello con noi , io poi dissi a loro – se vi vestite , andiamo a comprare le tute e cosi iniziamo il nostro addestramento . Kratos , Pandora e Aqua decisero di andare nei loro rispettivi bagni e farvi una bella doccia calda e poi mettersi addosso qualcosa di non molto pesante visto che era una bellissima giornata di sole . Dopo pochi minuti salimmo sulla mia bellissima macchina della quale mi prendo molto cura e se c’ era qualche problema io lo aggiustavo . La macchina che avevo scelto la Shelby Mustang Gt500 Kr , macchina bellissima e velocissima , era talmente veloce che arriva da zero a cento in 5 secondi .Io mi misi al posto di giuda , Kratos vicino a me e Pandora e Aqua al posto di dietro , prima di partire vidi se era tutto apposto e poi dissi a loro – allacciatevi le cinture di sicurezza , tutti mi guardarono un po’ sorpresi e dissero – cosa sono queste cinture di sicurezze ? , io risposi – servono a proteggere le persone che sono in una macchina e si trovino vicino a voi . Tutti e tre le misero e poi partimmo e andammo a comprare le tute , sapevo già quale negozio era giusto , cioè Decathlon . Il luogo perfetto per chi vuole fare sport o vuole trovare attrezzi sportivi per quel determinato sport o vuole trovare tute per allenarsi . Azionai la mia macchina e arrivammo a Decathlon dopo molto tempo nel viaggio dentro la mia macchina e nel viaggio intrapreso faceva caldo e per questo Kratos , Pandora e Aqua aprirono i finestrini per far passare il fresco . Anche se in quella giornata loro si erano vestiti in molto molto leggere , Pandora con una maglietta nera a mezze maniche e dei pantaloni lunghi ma leggeri e delle scarpe estive . Aqua era vestita con una maglietta blu a maniche corte e una gonna che non coprivano non tutte le gambe di Acqua e delle scarpe nere . Kratos invece pure lui con una maglietta nera e pantaloni neri e corti e scarpe nere giuste per l’ estate . Noi quando arrivammo , scendemmo dalla macchina e ci dirigemmo dentro e con calma iniziammo a vedere dove c’ erano le tute , non molto pesanti ma leggere . Volevamo che siano leggere per allenarci , anche se a noi non importava del troppo sole , però comunque volevamo delle tute leggere . Dopo molto cercare trovammo il reparto delle tute e ce ne erano un infinità , davvero moltissime e di tutti i colori . Pandora cercava una tuta rosa , cosi inizio a cercarla con molta calma e con molta attenzione e alla fine la riusci a trovare , vide un camerino , entrò e provò la tuta , anche se nel camerino c’ era quella poco luce , Pandora dopo piccoli problemi riusci a mettersi la tuta . Come mi sta ? – chiese a me , Kratos ed Aqua e noi rispondemmo – ti sta perfettamente , Kratos cercava una tuta rossa e molto leggera , alla fine la trovò dopo molto tempo , se la provo in un camerino . Kratos quando entrò nel camerino per provarsi la tuta , vide che non c’ era tanta luce , quanto pensava che c’ era , però lui ci riusci a infilarsi quella tuta rossa e ci chiese a noi in molto serio come ci chiedeva qualsiasi cosa che ci chiedeva – Come mi sta ? – Io , Aqua e Pandora guardammo con sguardo serio e senza ridere Kratos con questa tuta rossa , molto bella e leggera e giusta per i suoi allenamenti , adesso l’ unica tuta che dovevamo comprare era la tuta per Aqua . Aqua cercava come noi una tuta blu , il suo colore preferito e gli piaceva moltissimo , anche gli occhi di Aqua sono blu . Aqua girava e guardava , ma sembrava non trovare la tuta che desiderava , poi io , Kratos e Aqua dicemmo ad Aqua con molto gentilezza e con molta serietà – se vuoi ti aiutiamo a trovare una tuta . Si aiutatemi , insieme la troviamo più in fretta , ci mettemmo alla ricerca di una tuta blu e dopo tanto cercare trovammo la tuta blu per Aqua . Era la tuta giusta per Aqua , del suo colore preferito , leggera e piaceva ad Aqua , se la andò a provare nel camerino che era dietro di lei . Il camerino non aveva molta luce , ma si vedeva quel tanto che bastava per vedere qualcosa e cambiarsi gli abiti . Aqua usci con la tuta blu , ci guardò in faccia in modo serio e ci chiese – come mi sta ? , io e gli altri le dicemmo con molta serietà e guardandola negli occhi – ti sta benissimo e inoltre si abbina al colore dei tuoi occhi . Dopo io dissi a loro con molto garbo e con molta calma – adesso tornate nei camerini e toglietevi le tute , perché adesso dobbiamo andare a pagare queste tute . Kratos , Pandora e Aqua rientrarono nei loro camerini e ci dirigemmo a una cassa vuota , pagammo le tute e ce ne tornammo a casa . Ci volle un po’ però noi adesso potevamo iniziare il nostro addestramento e sopratutto potevo iniziare a spiegare alcune a Kratos , a Pandora ed Aqua . 

Categorie
2013 Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Racconto

Alyssa ferma uno stupro su una giovane ragazza

Alyssa è andata a lavorare all’ ospedale , perché quel giorno avevo molti pazienti da visiti e da curare . Il primo paziente era un ‘uomo di mezz’età che per il troppo fumo aveva il cancro ai polmoni , quindi mia sorella Alyssa anche un po’ amareggiata non poteva fare niente . L’ unico modo per salvare la vita a quel paziente era mandarlo in chirurgia e farlo operare , se il cancro era molto piccolo c’è la poteva fare se era grande avrebbe avuto il 50% di possibilità di farcela . Il Secondo paziente era una ragazza che non era tanto grave , lei era li solo perché aveva avuto una piccola botta alla spalla ed era li per curarla .La pazienta di nome Sara diceva alla madre che non era niente , ma la madre prudentissima , aveva deciso di portare la figlia all’ospedale Saint Mary . Il Terzo paziente era una ragazzina a cui avevano sparato al cuore ed era andata in coma . Anche se i chirurghi poteva togliere il proiettile dal cuore , per lei non ci sarebbe stata niente da fare . Ma Alyssa avrebbe potuto cambiare la situazione di quella ragazzina e quando nessuno era nella stanza e nessuno poteva vedere Alyssa utilizzare i propri poteri , decise di curare quella ragazzina con i suoi poteri di guarigione . Dopo pochi minuti la ragazzina si riprese e stava benissimo , la madre teneva la mano della figlia e la figlia chiamò la madre . La madre si sveglio e abbraccio la figlia , dopo aver salvato la figlia di quella madre disperata , lei se ne stava andando a casa a riposarsi un po’ . Quando lei verso un bar per prendersi qualcosa da mangiare e ci andò con la sua moto . Una vota preso un cornetto al cioccolato e una bella tazza di caffè non molto bollente , lei senti dietro l’ angolo una ragazzina di nome Laura Russo che sta gridando . Un uomo di 27 anni , capelli neri e lunghi , maglietta nera e pantaloni blu e scarpe nera , lui aveva iniziato a violentare quella giovane donna . Alyssa si precipito li e gridò a lui – Polizia , mani in alto , l’ uomo inizio a scappare ma mia sorella fu più veloce di lui , prese le manette e l’ arresto . Poi andò verso la donna ancora sotto shock , cercò di farla calmare e la portò a casa sua che non era neanche tanto lontano . Prima di arrivare a casa sua , la ragazzina guardò mia sorella negli occhi e disse – Io sono Laura e mia sorella disse a lei – io sono La Dottoressa Alyssa Saintcall . Una volta arrivati a casa sua , la donna ancora in stato di shock , si andò a prendere un po’ d’ acqua . L’ acqua però non la fece calmare , anzi la fece agitare di più e poi dopo quando si mise a sedere e cerco di raccontare come erano andate le cose , inizio ad avere un po’ di confusione . Prima della confusione ,c’ era l’ ansia , inizio ad essere agitato e per questo mia sorella per farla calmare gli fece un po’ di tè . Poi gli chiese a lui – quanto zuccherò vuoi ? , Laura rispose – due zollette di zucchero . Laura inizio a bere con molta calma il tè .Anche se un po’ si è calmata , in lei c’era della confusione , non riusci a raccontare bene le cose a mia sorella , poco dopo qualche minuto senti un po’ di intorpidimento alle mani , le sentiva ma era come se qualcosa le impediva di muoverle . Lo stupro fatto da questa ragazzina non è avvenuto completamente , seno la sua situazione sarebbe stato peggiore . Alyssa decise di rimanere con lei fino a quando lei non si sarebbe calmata un po’ , Senti ho deciso di fare questo , di rimanere con te fino a quando non ti calmi – disse a Laura . Laura disse a lei ancora sempre shoccata disse – va bene .  

Categorie
2013 Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Me Mondi Fantastici Mondo Racconto Sarah la Fenice Rossa

Costruisco una stanza dove mettere i dipinti e i quaderni sul futuro di me e mia sorella .

Io e mia sorella già da molto tempo abbiamo il potere di vedere eventi futuri come per esempio la morte di Jessica , la fidanzata di Sam Winchester e moltissimi altri eventi . Io ebbi questo potere a 13 anni , un giorno stavo in camera mia e stavo in pigiama e con me c’era Sarah la Fenice Rossa , mi guardava e mi aiutava . Poi non so cosa ma improvvisamente feci apparire dalla mia mano un pennello e poi dei pennelli , poi i miei occhi divennero bianchi , non solo mi era scomparso l’ iride dell’ occhio o solo una parte , ma tutto l’ occhio . Poi iniziai a dipingere un evento passato , ma non evento normale come tutti o un ‘ evento che non centrava con me , ma io senza saperlo dipinsi la distruzione del mio pianeta natale Maraxus . Quando alla fine di dipingere in quello stato di trance in cui ero entrato , mi resi conto solo dopo di quello che avevo fatto e Sarah guardò il dipinto sul muro e come poteva non riconoscere il luogo dove era scappata con me . Io chiesi a Sarah la Fenice Rossa – quale pianeta era ? , Sarah si rivolse a me e mi disse – Daniel quello che hai dipinto senza rendertene conto è il tuo pianeta natale che è stato distrutto . Il giorno in cui scopri il potere di dipingere il futuro , fu anche il più doloroso perché quel giorno avevo scoperto cosa era successo al mio pianeta natale . Pure mia sorella Alyssa dipinse il futuro , ma molto più tardi , cioè quando lei ebbe 15 anni , fece apparire dal nulla un pennello e la pittura di vari colori e lei come avevo fatto io dipinsi il futuro sul muro ed era il nostro pianeta natale . Come era successo a me i suoi occhi erano divenuti completamente bianchi , dopo essersi ripresa Sarah la Fenice Rossa con molta calma disse a mia sorella – quello che hai dipinto è il tuo pianeta natale distrutto . Anche per mia sorella Alyssa fu molto triste saputa la notizia che il suo pianeta era stato distrutto . Negli anni cercammo di controllare questo potere , con molta pratica e con molta concentrazione ci riuscimmo , inoltre le visioni che non riuscivamo a dipingere venivano nei nostri sogni e grazie al potere di ricordare tutto , ricordavamo tutte le nostre visioni e iniziammo a scrivere tutte queste visioni su quaderni a righi . Con gli anni ne mettemmo molti , alcuni li mettemmo nella mia stanza e altri nella sua stanza . Dopo averci pensato molto , decisi di costruire una stanza per contenere tutte queste cose , mi misi a cercare il punto giusto , alla fine lo trovai , misi le mani sul punto giusto mi concentrai e feci una stanza vuota , completamente vuota e poi feci apparire tutti gli oggetti che mi servivano per mettere quadri e altro . Andai a prendere tutti i miei quadri e i quadri sul futuro di mia sorella Alyssa , una volta presi , iniziai ad appenderli sul muro . Poi andai a prendere i miei quaderni e poi quelli di mia sorella e li portai dentro quella stanza . I quaderni che riguardano il futuro li misi dentro quella stanza , in una stanza con la password e senza password non si poteva entrare . Alyssa vide la stanza e disse – quindi in questa stanza ci sono tutte le cose che riguardano il futuro e io dissi – si , i tuoi e i miei quaderni sul futuro sono dentro quella stanza e dopo con calma ti darò la password per entrare . Alyssa pure lei voleva un posto dove mettere i nostri quaderni e i nostri quaderni che riguardavano il futuro , perché tutti quanti potevano entrare nelle nostre stanze e prenderli e per questo non erano al sicuro .  

Categorie
2013 Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Mondi Fantastici Mondo Nexus Notizie Notizie dal Mondo Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Racconto

Numero Identifcativo del Distivo della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e Dei Mondi di mia sorella Alyssa

Salve a tutti adesso vi voglio dire qual’ è il numero idencativo del Distivo della Polizia Internazione del Tempo , dello Spazio e dei Mondi di mia sorella Alyssa . Il numerò del distintivo è 13-29 , ci volle molto tempo prima di dare a mia sorella quel numero , perchè lei doveva aspettare come tutte le altre persone , anche se lei andava per la città e salvava persone e le salvava anche all’ ospedale dove lavoro .Lei però voleva fare molte cose e grazie ai suoi superpoteri poteva farcela a fare tutto . Prima di lei c’ erano moltissime persone , non so cosa sapesserò fare o per cosa era divenuti speciali . Ma mia sorella non si sentiva speciale , nel senso che lei voleva aiutare le persone con i suoi poteri e fare parte della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi poteva essere un modo per aiutare di più . Come ho detto in precendenza Nexus è un posto buio e che alcune volte fa paura , tanto da farti accapponare la pelle , ma alcune volte non è neanche tanto terribile .Comunque dopo molto tempo che mia sorella aspetto fuori su una sedia con tutti gli candidati , le diederò il suo distintivo e il suo numero indenticativo .

Categorie
2013 Dr Alyssa Saintcall Foto Mondi Fantastici Mondo Moto Notizie Notizie dal Mondo Sorella Storia Tempo

Moto di mia sorella Alyssa

Io decido di spostarmi in macchina , invece mia sorella Alyssa alcune volte decide di spostarsi con la sua moto che si è comprata da sola . La moto di mia sorella è una moto della Yamaha R1 di colore blu , come il colore preferito di mia sorella .

Moto di mia sorella
Categorie
2013 Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Foto Mondi Fantastici Mondo Stemma Storia Tempo

Stemma dei Dominatori di Poteri

Lo Stemma dei Dominatori di Poteri era la galassia con alcuni pianeti e moltissime stelle sia vicine sia lontane . Adesso vi faccio vedere lo stemma che poi è passato a me e a mia sorella Alyssa .

Stemma dei Dominatori di Poteri