Categorie
Ada Knight Alice Olivieri Arya Strong Carmilla Olivieri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Dico a Carmilla di dirci tutto di lei

 

Anche se parlato con Carmilla , sapevo che non voleva dire la verità . Non ci voleva dire niente visto che secondo lei era una questione personale . Si poteva capire da alcune cose , per esempio il modo in cui ci guardava . Ci guardava come quegli occhi rossi e pronti a dirci sempre che noi non ci dovevamo interessare in questa storia e che ne dovevamo restare fuori . Ma eravamo li e li rimanevamo visto che dovevamo aiutare una ragazzina di 11 e fino a quando non era al sicuro non ce ne andavamo . Carmilla era nella stanza di Roberta con noi e poi ci lancio uno sguardo molto brutto ed era lo stesso degli altri . I nostri occhi rossi si incrociavano ed erano fissi come quelli di due cowboy ed quel momento in cui tutti rimane in silenzio . Non c’ e fiato , non c’ e parole , non c’ e nessun rumore solo noi e i nostri sguardi . Carmilla con passo lento e deciso venne verso di me che ero vicino alla porta per uscire e invece Ada era vicina a Roberta che stava dormendo con quell’ aria calma e davvero molto soffice . Carmilla una volta vicina a me , mi stava ancora vedendo con quello sguardo e poi mi disse con un piccolo sussurro e fece in modo che sua sorella Roberta non poteva sentire – tu e Ada potete venire fuori . Io feci con la testa ad Ada di uscire e dopo aver le dato un caldo bacio sulla fronte venne verso di noi e andammo verso l’ uscita della stanza di Roberta . Io la stavo guardando con uno sguardo meno brutto e la teneva fissa ancora visto che non sapevo cosa voleva fare . Carmilla si fermo vicino alla macchinetta del caffè e ci disse – ve ne dovete andare . Di mia sorella Roberta e della mia nemica , mi posso occupare io da sola . Io avevo sentito il nome di Mononoke e sapevo che se lasciavo da sola Carmilla non viveva più di un giorno anche se era stata allenata da lei – non ce la potrai mai fare da sola e poi io ti stavo guardando storto e anche Ada perché sappiamo che tu non hai detto tutta la verità . Mentre dicevi quelle cose ho sentito dei suoni e quando li sento , so che quella persona mi sta dicendo delle stronzante . So benissimo che non vuoi far soffrire tua sorella , ma come tutti lei merita la verità . Siamo qui fuori per convincerti a dire tutta la verità . La verità che tua madre ti ha detto quando eri li a casa sua un anno prima di essere uccisa e poi devi dire tutto su questo demone a tua sorella . So che forse una volta sentita può cambiare opinione su di te , ma la verità ti potrà togliere un peso dal cuore . Carmilla sapeva che io avevo ragione e decise di dire tutto a sua sorella Roberta – ho deciso gliela dirò . Gli dirò tutta la verità a mia sorella . Carmilla con passo lento e deciso e con noi dietro tornammo in camera di Roberta dove li c’ era Arya che vedeva se c’ era qualche demone oppure no . Arya era li per salvare Roberta ma voleva anche sapere di più su questo demone , visto che come noi sentiva che Carmilla non aveva detto tutto non solo a lei ma anche agli altri . Una volta tornati in stanza Carmilla prese una sedia e si avvicino al letto di Roberta . Roberta si sveglio e vide che li c’ era Carmilla che aveva la mano dentro la sua mano e quando la vide sveglia – sono cosi contenta che tu sei qui . Carmilla si alzo dalla sedia con calma e tolse i capelli dalla fronte e cosi fargli vedere pure dall’ altro occhio – io sono sarò sempre qui . Ma adesso tocca a me fare qualcosa per te . Roberta non capiva quello che diceva sua sorella e una volta messa con la schiena dritta e una volta alzata la parte superiore del letto chiese alla sorella con uno sguardo un po’ serio e un po’ deciso – che vuoi dire ? Di che cosa stai parlando ? . Carmilla si mise sulla sedia con le gambe una sopra l’ altra e sapeva che questo momento sarebbe arrivato da un momento all’ altro e decise di farlo visto che dentro di se sentiva un peso e per andare in avanti e superarlo doveva dire tutta la verità a sua sorella – Ho deciso che è arrivato il momento in cui ti devo raccontare tutto . Tutta la verità e anche se è molto brutta la devi sentire visto che è successo veramente . Roberta e non solo lei ma anche noi decidemmo di ascoltare la sua storia che era molto brutta , ma era una storia vera e non inventata .