Doctor Who: 8.10 In The Forest of the Night

Il Dottore ha portato con se Clara per vedere come mai nel nulla è apparsa una foresta e dentro quella foresta c’ e una ragazzina . Clara esce per prima dal T.A.R.D.I.S e davanti a se c’ e questa enorme foresta

Dopo che Clara ha visto la foresta esce pure il Dottore e vede con i suoi occhi

Sembra che la ragazzina stava con il Dottore e con Clara e poi è scappata nella foresta . Stava li a disegnare

Sembra che stiamo in una gita scolastica fatta da Danny Pink . Adesso lui sta vedendo la bussola di un ragazzo per capire dove andare

Mimetizzano il T.A.R.D.I.S con delle piante e vanno avanti nel loro viaggio

La bambina agita le mani forse per tenere lontano le zanzare e il Dottore invece sta li cerca di capire cosa fa la ragazzina

Il Dottore parla alla ragazzina

Tutti si sono messi in viaggio invece la ragazzina va in avanti e fa come il dottore corre

Danny Pink si mette davanti ai ragazzi e cerca di vedere davanti cosa c’ e di tanto pericoloso

Il Dottore si mette davanti al gruppo e inizia a correre forse perchè ha sentito gridare qualcuno e insieme a lui pure gli altri corrono per vedere cosa è successo

Il Dottore prima di far uscire tutti vede per prima cosa succede li

Sembra che dentro questa terra piena di piante ci sia un vulcano attivo ed è proprio li che si mettono a fare una pausa

Prima di fare questo folle viaggio con il Dottore stavano con Danny dentro a un museo

Clara con una ragazzina sta vicino a un grande pezzo di legno e la ragazzina lo tocca

 

 

Una Notte al Museo 3 : Il Secreto della Tomba

Il 19 Dicembre si sarebbe aperto un nuovo universo che non solo a me ma anche ad Ada Knight piace e stiamo parlando di Una Notte al Museo . Adesso vi dico il titolo ufficiale della prossima avventure del nostro guardiano notturno Larry Daley . Questa volta lui dovrà scoprire una cosa molto segreta e non vedo l’ ora di vedere cosa accadrà . Ma torniamo al succo del discorso . Il titolo di questo nuovo universo si chiama Una Notte al Museo 3 – Il segreto della Tomba . Chissà cosa ci sarà in questa tomba che Larry deve scoprire , ma mi domanda dove troverà questa tomba cosi misteriosa e che Larry deve svelarne i misteri .Pure Ada quando ebbe saputo il titolo di questo universo . Ada era entrata con me nel mio T.A.R.D.I.S e disse – dove andiamo oggi ? . Io la guardai negli occhi che erano molto curiosi e io dissi a lei in modo molto calmo e mentre Ada chiudeva la porta – Oggi ti porto nell’ universo di Una Notte al Museo 3 . Ada venne verso di me e io mi aiuto a mettere in moto il T.A.R.D.I.S . Una volta arrivati li in quell’ universo vedemmo solo una piccola foto con scritta Una Notte al Museo 3 . Anche se non era cosa cosi bella visto che la foto ufficiale non era ancora uscita e Ada mi guardo e disse – per il momento non c’ e nulla . Io non lo sapeva perchè tutto era ancora da sviluppare e ci voleva ancora un bel pò , ma almeno erano già pronti a fare qualcosa . Tutti e due non vedevamo l’ ora di entrare in questo universo e cosi scoprire tutto , quali personaggi storici potremo incontrare qui dentro o quali persone umane da conoscere . Li altri due universi di Una Notte al Museo furono bellissimi e non solo io ma anche tutti gli altri che avessero saputo che stavano per fare un altro universo su questa saga e non vedevano l’ ora di vedere se fosse bellissimo come gli altri due .

 

Edge of Tomorrow – Situazione a Parigi

Come nelle altre parti del mondo nemmeno Parigi sta bene . Ci sono un sacco di morti pure li e la cosa che ha subito più colpi e il museo del Louvre . Ci siamo andati io e Ada per vedere come era la situazione li e possiamo dirvi che la situazione non è delle migliori . Ci sono un fuoco e fiamme sopra il museo del Luovre . Una parte del Louvre e in fiamme e poi ci sono del soldati che sono pronti a fermare questi mostri che vogliono distruggere tutto e anche il museo più importante di Parigi . Molte cose sono state distrutte e Luovre pure sta per fare una dolorosa fine visto che non so quante persone ci sono all’ interno e alcune persone per colpa dei Mimics possono morire tra le fiamme o mentre cercano un riparo , se almeno c’ e dentro questo enorme museo . Vicino al museo del Luovre ci sono due auto della polizia che sono indenni e mi chiedo come è possibile . Cioè il Luovre e stato quasi distrutto e quelle auto di polizia sono integre e non hanno nemmeno un piccolo graffio o un pò di fumo che esce dal radiatore .

 

Sarah la Fenice Rossa mi porta nel mondo di Nexus .

Nel mondo di Nexus ci sono venuto la prima volta con Sarah la Fenice Rossa , i miei poteri si erano rivelati e io non le avevo detto niente , volevo provare da solo a controllare i miei poteri . Vi chiedete come Sarah la Fenice Rossa abbia scoperto questa cosa , devo ringraziare un Osservatore di nome Ottobre , che senza che io lo sapessi mi stava osservando già da un bel po’ di tempo . Ottobre andò cercare Sarah la Fenice Rossa che era in un posto molto lontano , per essere più precisi a Nexus . Ottobre la trovò li mentre era un po’ in giro a vedere se poteva trovare qualcosa da fare . L’ osservatore si avvicino a lei e Sarah lo guardò e disse – cosa posso fare per te Osservatore ? , Ottobre mantenendo il suo sangue freddo e non facendo uscire nemmeno una emozione – Daniel Saintcall , cioè L’ Ultimo Dominatore di Poteri , sta cercando di controllare da solo i suoi poteri , senza dirti niente . Sarah rimase un po’ stupita da questa cosa e guardò l’ Ottobre e gli chiese – puoi dirmi dove si trova . Ottobre sapeva che sarebbe dovuta andare , prima di prendere quella decisione , aveva visto tutto quello succedeva negli altri universi e poi gli diede il luogo . Dove mi stavo allenando io era un capanno abbandonato , un luogo completamente abbandonato , un luogo dove io non potevo far del male a nessuno . Sarah la Fenice Rossa arrivò dietro le mie spalle – Daniel perché non mi hai detto niente di quello che stai facendo qui dentro ? , io risposi – volevo provare da solo , cercare di controllare da solo i miei poteri , cercare di fare da solo . Certo lo so che tu sei qui e c’ e pure mia sorella Alyssa , però volevo provare a fare da solo . Sarah la Fenice Rossa mi guardo e disse – non sono arrabbiata , però volevo solo sapere dove eri andato e cosa stavi facendo , non lo dovevo sapere da un Osservatore . Dopo Sarah mi disse – se vuoi puoi continuare con me allenamento in un posto migliore, io la guarda in faccia e dissi – si , vengo con te . Quel posto abbandonato dove ero andato era il posto giusto come dicevo , però li era pericoloso , perché se le persone avrebbero scoperto che io mi allenavo li , mi avrebbero potuto scambiare per un mutante o qualcosa di peggio . Prendimi la mano- io feci come diceva lei e ci teletrasportammo nel mondo di Nexus , proprio nella città di Raven City . Questa città è molto grande e molto bella , le case per ognuno che ci abitava era diversa ed molto bella e alcune facevano venire i brividi e alcune erano talmente fatte bene che facevano veramente paura . Maghi e Streghe vivano li pacificamente , ma in quella città che era molto grande non c’ erano solo maghi , streghe , ma c’ erano anche moltissime creature . Sarah mi disse – Daniel , benvenuto in Raven City , questa città ospita tantissime persone come maghi , streghe , lupi mannari , Wendigo , Hexenbiest , Alieni e molte altre creature . Raven City è vicino a una montagna , che era davvero molto paurosa è alta 7 metri e 20 . Il nome di questa montagna si chiama ancora tuttora La Montagna del Terrore , si chiama cosi perché quando porti i tuoi occhi a vedere tale montagna , il cielo diventa nero e arrivano fulmini e tuoni e sembra quasi che la montagna si anima e da lei inizia a uscire una faccia malefica , tanto che ti fa davvero venire paura . Raven City è una città davvero molto bella e molto popolare , Sarah la Fenice Rossa si girò verso di me e mi disse – ora ascoltami, ti dirò un po’ di cose su Raven City , tiene le orecchie aperte . Io ero pronto ad ascoltarla visto che lei né sapeva molto di più di questa città – Raven City è città molto grande e molto popolare , molte persone famose sono venuti qui anche alieni . Io chiesi a lei perché ero curioso di sapere qualcosa sui i miei veri genitori – Pure i miei genitori venivano qui , ed erano famosi in questa città oppure no . Sarah la Fenice Rossa si volto e mi guardò nei miei occhi che volevano sapere se i miei genitori che erano morti su Maraxus erano noti qui oppure no . Sarah alla fine disse – si , loro erano molto conosciuti in questa città , ma non solo in questa ma anche nel tempo , nello spazio e nei mondi . Adesso ti faccio vedere una cosa , la Stanza degli Eroi dove vengono fatte statue di cera degli eroi che sono ancora vivi , ma anche di eroi che sono deceduti nel tempo , nello spazio e nei mondi . Sarah la Fenice Rossa mi portò nella stanza degli eroi che era accanto al Museo Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi dove li c’ erano tutte le storie passate degli eroi passati e degli eroi che sono venuti nel mondo e sopratutto delle invenzioni tecnologiche . Sarah la Fenice Rossa mi portò li dentro e andammo verso le statue degli eroi caduti e tra le persone più importanti c’ erano i miei genitori che erano morti sul pianeta Maraxus , sotto la loro statua c’ era scritto Alukard e Helena Saintcall , Dominatore e Dominatrice di Poteri e degli Elementi , Eroi degli Eroi di Nexus . Vederli da cosi lontano mi fece un po’ soffrire , ma dovevo pur conoscere la verità sui miei veri genitori e se erano noti li oppure . Dopo avermi fatto vedere quel posto , noi uscimmo con molta calma e ci dirigemmo dove eravamo diretti , cioè il campo base di Sarah la Fenice Rossa . Sarah la Fenice Rossa aveva creato quel posto per essere al sicuro , un posto da chiamare casa anche se non lo era , però se era in pericolo o doveva fare altre cose andava li . Prima di andare nel suo campo base , si girò verso di me e mi parlò delle due cose che si occupano di portare giustizia e leggi nel mondo di Nexus e in altre parti dell’ Universo – Qui a Raven City ci sono due cose che portano giustizia e leggi nel mondo di Nexus e in altre parti del mondo , del tempo e dello Spazio , cioè il Ministero della Magia e La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Adesso ti spiego la differenza tra questa due . La Differenza tra queste due e che Il Mistero della Magia non può attuare leggi ad alieni e altre creature invece , io intervenni io – Invece la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi può intervenire sia su maghi , streghe , lupi mannari e altre creature e dare leggi pure a loro . Prima di portarmi nella sua casa che lei aveva l’ aveva decorata come il suo pianeta natale Fenix , su questo pianeta lei era la regina del suo popolo . Ma i Distruttori vennero li e distrussero interamente il suo pianeta , tutti quanti combatterono e cercavano di mettere al sicuro i più piccoli , ma niente solo Sarah la Fenice Rossa sopravvisse a questa terribile tragedia . Come stavo dicendo lei mi portò nel Bar Luna Rossa , li ci potevano stare 200 o 300 persone al massimo . In quel bar si poteva bere , si poteva mangiare , si poteva giocare a diversi sport e fare scommesse sportive su qualsiasi gioco anche poker . Dopo lei mi portò a casa sua che era davvero molto grande , lei in verità ci stava molto poco , visto che li dentro era da sola anche se in diverse occasioni veniva qualcuno li sia per allenarsi , sia perché aveva causato qualche problema e li aiutava . Adesso Sarah la Fenice Rossa doveva aiutare me a diventare il Dominatore di Poteri e degli Elementi , cioè l’ eroe che avrebbe sostituito i miei genitori . Loro non famosi e conosciuti solo nel mondo di Nexus , loro erano conosciuti in tutti gli universi , i tutti i mondi e conoscevano moltissime persone . Quando morirono , tutti quanti nella città di Raven City , chi riusciva a vedere il bene , adesso vedeva solo il male , non tantissimo ma poco . Alcuni eroi resistevano , ma i puoi forti erano i miei genitori , adesso toccava a me fare qualcosa , diventare il Dominatore di Poteri e degli Elementi e essere un grande eroe . Alla fine Sarah la Fenice Rossa mi portò a casa sua , mi fece fare un giro , iniziammo prima dalla cucina e poi dalle altre parti e poi ci dirigemmo verso la Stanza degli Allenamenti , dove li mi potevo allenare sia con i miei poteri che senza e potevo usarla quando volevo . Visto che ero li in quel posto , decisi di iniziare ad allenarmi con la superforza e altri superpoteri , Sarah la Fenice Rossa vide che io mi ero già messo a fare allenamento per controllare tutti i miei poteri e tutti gli elementi .

Foto del Museo visto da Kratos e da Pandora

Spiego a Kratos e a Pandora il Museo

Dopo aver detto sia a Kratos sia a Pandora tutto sulla Cariatide e dopo avergli fatto vedere alcune foto , io dissi a loro – adesso vi spiego tutto sul Museo e Kratos disse – comincia quando vuoi . Dopo pochi minuti io dissi a loro tutto sul Museo – Il museo è una raccolta, pubblica o privata, di oggetti relativi ad uno o più settori della cultura (tra cui in particolare, per tradizione, l’arte), della scienza e della tecnica. Lo statuto dell’International Council of Museums lo definisce un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo. È aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali e immateriali dell’umanità e del suo ambiente; le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto.

 

Con riferimento all’Italia e limitatamente ad uno dei numerosi ambiti cui il museo può riferirsi, l’articolo 101 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (d.lgs. 42/2004), lo definisce come «struttura permanente che acquisisce, cataloga, conserva, ordina ed espone beni culturali per finalità di educazione e di studio».

 

Etimologia

 

Il termine museo deriva dal greco antico mouseion, luogo sacro alle Muse, figlie di Zeus e protettrici delle arti e delle scienze, patronate da Apollo.

 Origini e storia del museo

 

Il Museo di Alessandria, sorto in età ellenistica, fu il primo museo della storia. Venne istituito dal re Tolomeo I: esso era un luogo di culto che ospitava una comunità scientifica e letteraria, la quale svolgeva le proprie attività consacrandole alle Muse. Secondo Timone di Fliunte gli studiosi che vi vivevano erano alienati dalla realtà ed estremamente litigiosi, mentre Callimaco narra che vi fossero continue gelosie.

 

La direzione del Museo era affidata ad un εлιστάτης: la stessa funzione era attribuita al cosiddetto scolarca del Peripato (il Liceo fondato da Aristotele).

 

In tempi più recenti, a Roma sotto il pontificato di Clemente XII nel 1734 fu aperta la collezione dei Musei Capitolini, il primo vero museo aperto al pubblico come oggi lo intendiamo noi.

 Tipi di musei

 

I tipi di musei variano, da quelli di maggiore dimensioni spesso situati nelle grandi città, a quelli di più piccole dimensioni.

 

Sono presenti numerosissime tipologie di musei: arti figurative, arti applicate, artigianato, archeologia, antropologia e etnologia, storia, storia militare, scienze, tecnologia, museo dei bambini, storia naturale, numismatica, giardini botanici e zoologici e filatelia.

 

All’interno di queste tipologie, molti musei si specializzano ulteriormente: come ad esempio i musei d’arte moderna, storia locale, storia dell’aviazione, agricoltura o geologia. Le collezioni presenti all’interno di un museo sono spesso registrati e catalogati permettendo al visitatore di conoscere l’anno di datazione, la provenienza e l’autore degli artefatti. I responsabili che si occupano delle collezioni o mostre vengono chiamati curatori.

 

Museo archeologico

 

Per museo archeologico si intende una struttura di tipo museale la cui vocazione è improntata sull’esposizione di collezioni di manufatti di epoca antica, comprendente in generale i reperti dalla preistoria all’età classica, sebbene spesso comprenda anche esposizioni relative a manufatti ed opere che coprano produzioni fino alla fine del XVIII secolo e talvolta anche oltre.

 

Museo d’arte

 

Un museo d’arte, o anche galleria d’arte, è una struttura che spazia dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alla videoarte, dalle installazioni artistiche ad elementi di design (arredamento, abbigliamento), una galleria d’arte può presentare opere di un singolo artista oppure di vari autori. Le opere d’arte ivi esposte possono essere frutto di: acquisti, prestito per esposizione, donazioni.

 

Musei all’aperto

 

Un museo all’aperto è un particolare tipo di museo, le cui opere sono raccolte in ambienti all’aperto. I primi musei all’aperto sono stati istituiti in Scandinavia verso le fine del XIX secolo, ma presto l’idea si è diffusa nel resto d’Europa e del Nord America.

 

I musei all’aperto possono essere musei-villaggi, musei-fattoria, musei viventi di storia, e musei di costume. Recentemente, in Francia è stato creato anche l’ecomuseo.

 

Museo marittimo o oceanografico

 

I musei marittimi sono specializzati nella visualizzazione di oggetti relativi a navi e viaggi su mari, laghi o fiumi. Essi possono includere una nave storica (o una replica), diventando così una nave-museo.

 

Mentre i musei oceanografici, oltre ai reperti di interesse marittimo, possono contenere anche acquari.

 

Acquario

 

Un acquario è quel luogo deputato alla conservazione e allo studio degli ambienti e delle forme di vita acquatiche, siano essi pesci, invertebrati, anfibi, rettili o piante. Esso è sostanzialmente analogo ad uno zoo per le specie ittiche e rappresenta quindi un vero e proprio museo vivente.

 Musei militari o di guerra

 

I musei militari o di guerra sono spesso associati ai musei storici. In essi, ingenerale, sono conservati armi, altre attrezzature militari, uniformi, manifesti di propaganda bellica o mostre sulla vita dei civili in tempo di guerra.

 Musei scientifici

 

I Musei scientifici o tecnologici si basano sui successi scientifici, per spiegare le invenzioni usano una combinazione di manifestazioni, programmi interattivi che possono essere utilizzati da tutti. Alcuni musei hanno temi come: computer, aviazione, ferrovie, fisica, astronomia o regno animale.

 

Questi musei posso ospitare planetari o sale IMAX anche per la visione di film o cortometraggi in 3D.

 Musei di storia naturale o di scienze naturali

 

I musei di storia naturale o scienze naturali mostrano il mondo naturale. All’interno di essi possiamo trovare ossa o scheletri di animali estinti, come i dinosauri, animali impagliati, educarci su questioni ambientali, come i mutamenti climatici, la biodiversità, l’evoluzione dell’uomo .

 

Museo storico

 

I musei storici hanno il compito di conservare la conoscenza della storia per capire il presente e futuro. Alcuni musei trattano di storia locale, altri invece di storie che hanno avuto rilevanza nazionale o internazionale, come il Risorgimento per l’Italia, Guerra di secessione per gli Stati Uniti d’America o come le due grandi guerre per il mondo.

 

Un altro tipo di museo storico è quello dedicato ad un grande personaggio, di enorme spicco per la società locale o nazionale, che spesso troviamo in case dove essi sono nati, cresciuti, vissuti o morti.

 

Anche dei siti storici possono diventare dei musei, come il Tuol Sleng Genocide Museum o come il campo di concentramento di Auschwitz.

 

Musei virtuali

 

Il museo virtuale è una delle forme più esplicite con cui un museo cerca di promuoversi e rinnovare l’interesse per le opere d’arte poste al suo interno, in un contesto sempre più competitivo e sempre più difficile per la sua affermazione.

 Parchi zoologici e giardini botanici [modifica] Per approfondire, vedi le voci giardino zoologico e giardini botanici.

 

Il giardino zoologico o parco zoologico, più comunemente chiamato zoo, è il luogo dove vengono esposti al pubblico animali. Essi possono essere locali o esotici. Generalmente considerati importanti luoghi ricreativi, specialmente per le famiglie, i maggiori giardini zoologici svolgono una importante funzione nel campo dell’educazione naturalistica ed ambientale, nella ricerca scientifica e nella conservazione della biodiversità.

 

L’Orto botanico, o giardino botanico, è un ambiente naturale ricreato artificialmente che raccoglie una grande varietà di piante categorizzate per scopi scientifici e per l’educazione dei visitatori. Spesso associato ad esso vi sono una biblioteca ed un erbario per lo studio e la catalogazione delle specie.

 Musei famosi

 

Uno dei musei più conosciuti al mondo è sicuramente il Museo del Louvre di Parigi, così come la Galleria degli Uffizi di Firenze (il museo d’arte italiano più visitato), il British Museum di Londra, il Museo del Prado di Madrid, i Musei Vaticani a Roma, o la catena di musei Smithsonian a Washington DC.

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Dopo un po’ impari che il sole scotta, se ne prendi troppo. Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori. E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte, e che vali davvero. E impari e impari e impari. Con ogni addio impari. (V. Shoffstall)

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: