Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps Vita Ps3

Videogiochi in uscita dal 29 luglio al 4 agosto: CastleStorm, Rise of the Triad, Take on Mars

Salve a tutti e bentornati alla nostra consueta rubrica del lunedì dedicata ai titoli e ai maggiori contenuti aggiuntivi previsti in uscita sulle più importanti piattaforme fisse e portatili da qui sino a domenica prossima. Senza indugiare oltre, quindi, partiamo subito con la lista (comprensiva delle piattaforme e della data di lancio) dei tre titoli più attesi che verranno commercializzati entro il 4 agosto:

  • CastleStorm (29 luglio, PC) – realizzata per bissare il successo di pubblico e di critica conseguito su Xbox Live, la versione PC dello strategico degli Zen Studiossi approda su Steam per permettere agli appassionati di titoli “castle Vs castle” di cimentarsi in una battaglia all’ultimo assedio attraverso la costruzione e la gestione delle difese e delle unità da contrapporre ai feudi guidati dal nemico, sia esso rappresentato dalla CPU o da un giocatore in carne, catapulte ed ossa
  • Rise of the Triad (26 luglio, PC) – rifacimento indipendente del frenetico sparatutto dato alle stampe nel 1994 dagli Apogee Software (ex 3D Realms), la nuova fatica degli Interceptor Software si propone agli appassionati di lungo corso con una veste grafica completamente nuova e un impianto di gioco praticamente immutato
  • Take on Mars (1 agosto, PC) – il nuovo videogioco simulativo degli esperti studios polacchi di Bohemia Interactive promette di farci vivere un’esperienza unica catapultandoci virtualmente sul Pianeta Rosso per permetterci di guidare sulla nuda roccia del nostro vicino interplanetario una flotta di robot automatizzati ispirata alle sonde lanciate dalla NASA e dall’ESA negli ultimi anni

Qui di seguito potete scorrere la lista dei restanti titoli e dei DLC attesi al lancio nel periodo compreso tra il 29 luglio e il 4 agosto:

  • PixelJunk Monsters: Ultimate HD (31 luglio, PS Vita)
  • Realms of Arkania: Blade of Destiny (30 luglio, PC)
  • Superfrog HD (31 luglio, PS3, PS Vita)

Vi ringraziamo per averci seguito e vi diamo appuntamento alla prossima settimana!

 

Categorie
2013 Curiosità Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Mondo Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico

Prima Curiosità su di me

C’e una cosa curiosita che vi dico , io Daniel Saintcall non ho impronte digitale . Vi direte come mai non ho impronte digitali , non c’ e l’ ho per un motivo . Quando la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi ti fanno diventare loro detective cancellano le tue impronte digitali e fanno questo , cioè mettono la tua identita in ogni database . in quello federela , in qualunque governo e altro . Normalmente solo diverse persone possono sapere informazioni su di me o sulla persona che sta cercando di avere informazioni su di me e sulle altre persone che sono nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Cioè voglio dire che se per esempio se l’ agente migliore la dentro o no , loro metteranno delle striscie nere per impedire a qualcuno di leggere il tuo fascicolo , per impedire a qualcuno di sapere troppo su di te .

Categorie
2013 After Earth Cinema Film Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Storia Tempo Terra

After Earth: Will Smith parla in streaming del futuro della Terra. Segui qui lo streaming e partecipa in diretta!

Se avete sempre sognato di discutere del futuro della Terra conWill e Jaden Smith, be’, tra pochi minuti sarete accontentati: alle 18 in punto, infatti, i protagonisti di After Earth, la nuova apocalittica pellicola di M. Night Shyamalan, si incontreranno con alcune delle menti più illuminate del pianeta per un “Google+ Hangout”, una discussione in diretta nella quale confrontarsi su un argomento leggero e facile da sviscerare quale il destino della Terra. Oltre ai due attori, parteciperanno alla discussione Ray Kurzweil, direttore del reparto di ingegneristica di Google, Elon Musk, fondatore dello Space X e cofondatore di Telsla Motors e di PayPall’esploratrice e filmmaker Alexandra Cousteau (nipote di Jacques-Yves) e Sunita Williams, astronauta della NASA che detiene il record del più lungo viaggio spaziale intrapreso da una donna. Una riunione di cervelli che potete seguire in diretta qui sotto o sul canale Youtube ufficiale di After Earth, e alla quale potete partecipare inviando le domande a questo indirizzo, oppure su Twitter tramite l’hashtag #AfterEarth.

Categorie
2012 Foto Foto del Giono

Foto del Giorno : Ritratto di spirale

Nella costellazione dell’Idra, sullo sfondo di lontane galassie, Hubble ha catturato un’immagine molto dettagliata della galassia a spirale ESO 499-G37. Immortalata dal telescopio spaziale di NASA e ESA con una forte angolazione, il suo ritratto mette ben in evidenza la sua natura a spirale.
Innanzitutto si vedono chiaramente i bracci, individuabili come strutture azzurrine che girano intorno al nucleo. Questa sfumatura bluastra proviene da stelle calde e giovani localizzate proprio nei bracci della spirale, solitamente costituiti da grandi quantità di polvere e gas in cui si formano in continuazione nuove stelle.
Nel centro della galassia si nota il caratteristico nucleo luminoso allungato, contenente la più alta densità di stelle e che normalmente ospita una popolazione stellare fredda e antica racchiusa in una regione sferoidale.
Infine, la barra che ne attraversa il centro, una caratteristica comune a molte galassie a spirale che consente al gas di muoversi dai bracci verso il centro, alimentando la formazione stellare.

Categorie
2012 Foto Foto del Giono

Foto del Giorno: L’aerosol che fa male al mondo

(© William Putman, NASA/Goddard)

Se dai più viene considerato un toccasana contro i malanni di stagione, così non è per il gigantesco aerosol ritratto in questa incredibile immagine della NASA.
Questo planisfero colorato, infatti, rappresenta i flussi di particelle sospese nell’atmosfera del nostro pianeta, evidenziate in diversi colori: rosso per la polvere, blu per il sale marino, verde per il fumo e bianco per i fosfati.
Il preziosissimo modello ad alta risoluzione della nostra atmosfera è stato realizzato dal supercomputer Discover della NASA nel centro per la simulazione climatica del Goddard Space Flight Center nel Maryland (USA) e rappresenta uno strumento fondamentale per studiale ruolo delle condizioni meteo nella situazione climatica mondiale.

Categorie
2012 Foto Foto del Giono Galassia Pianeti Presentazione Racconto Spazio

Foto del Giorno . Serpente Marziano

(NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona ).

Cosa ci fa un serpente su Marte? Devono esserselo chiesto gli scienziati della NASA che per primi hanno visto queste spettacolari immagini riprese dalla telecamera ad alta risoluzione HiRISE (High Resolution Imaging Science Experiment) della Mars Recoinnaissance Orbiter. In realtà quello che sembra un serpente è l’ombra proiettata sulla superficie del pianeta rosso da un immenso vortice di polvere alto circa 800 metri e largo 30.
I turbini di vento, noti anche come Dust Devils, non sono rari su Marte, ma quello ripreso dall’Obiter della NASA nella regione Amazonis Planitia, emisfero nord del pianeta, è davvero gigantesco: guardalo in questo incredibile video della NASA.

Era il 16 febbraio scorso, nel periodo dell’anno in cui Marte è più lontano dalla nostra stella, eppure nonostante l’esposizione ai raggi solari tenda a diminuire (come sulla Terra, i venti sono alimentati dal riscaldamento del Sole), i vortici di polvere continuano a spazzare il pianeta lasciando dietro di sé lunghe striature sulla sua superficie polverosa (guarda il suolo di Marte visto da Spirit, il rover della NASA).

 

Categorie
2012 Foto Foto del Giono Me NASA Presentazione Racconto Spazio Storia Universo

Foto del Giorno : il guanto che venne dallo spazio

Nell’anniversario del primo uomo nello spazio, mentre Robonaut 2 mette a frutto il proprio bagaglio tecnologico a bordo della ISS, sulla Terra i suoi inventori NASA e General Motors studiano insieme come sviluppare nuovi prototipi partendo proprio da queste tecnologie.
I due colossi, dopo aver mandato in orbita il primo umanoide spaziale a sostegno degli astronauti della ISS nel 2011, hanno ben pensato di sfruttare il più possibile le conoscenze sviluppate per realizzare questo progetto. E proprio prendendo spunto dalla caratteristica peculiare di R2, ossia la sua incredibile abilità manuale che gli permette di compiere molte attività normalmente svolte da un astronauta in carne e ossa, stanno mettendo a punto un innovativo guanto robotico degno di Iron Man.
Chiamato ufficialmente Human Grasp Assist, o più semplicemente K-Glove o Robo-Glove, il nuovo guanto è stato pensato non solo per gli astronauti, ma anche per i lavoratori dell’automotive, con lo scopo di facilitare il lavoro di chi lo indossa aumentandone la forza della presa. Secondo gli studi effettuati, tenere in mano un attrezzo per un certo periodo di tempo o compiendo movimenti ripetitivi provoca un rapido affaticamento dei muscoli della mano, mentre i test effettuati con il Robo-Glove indicano che chi lo indossa riesce a mantenere la presa più a lungo e in modo più confortevole.
Ma come funziona questo guanto spaziale? Ispirato alla mano robotica di R2, gli attuatori sono incorporati nella parte superiore del guanto, per fornire supporto alle dita umane nella presa. I sensori di pressione invece, simili a quelli che permettono a R2 di “toccare”, si trovano in corrispondenza dei polpastrelli. Quando chi lo indossa afferra un attrezzo, i tendini sintetici si contraggono automaticamente, mettendo in posizione le dita robotiche e mantenendole così fino a quando i sensori vengono rilasciati.