Categorie
Computer Database Halloween Mondo Panorama Parlare con Kratos Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Io , Kratos e Pandora partecipiamo alla nascita di Halloween

Arrivati alle 20:24 io andai in camera di Pandora e vidi Pandora sul suo letto stesa a riposare un po’ , mi avvicinai a lei e gli dissi – senti Pandora ho detto che vi poterò alle notte in cui Halloween si e celebrato la prima volta , ma ti devo dire una cosa forse non ti piacerà quello che vedrai e Pandora disse – in che senso spiegato meglio e io dissi – Halloween inizi analmente era celebrato come u rito fatto dai druidi persone che avevano poteri magici , per preservare il loro raccolto e per farlo sacrificavano animali e Pandora – lo facevano davvero ? e io dissi – si , però ti voglio dire una cosa anche se Halloween tanto tempo fa si festeggiava cosi , nei secoli avvenire è molto cambiato . Cioè quello che ti voglio dire io o tu o un ‘ altra persona non può andare li è distruggere questa festa solo perché non siamo d’ accordo con quello che stanno facendo , lo so che è brutto non ti voglio mentire ma se non lo fanno la festa di Halloween non si farà mai , io amo questa festa quindi ti dico se vedi sangue o animali che vengono sacrificati per le divinità celtiche non devi intervenire . Pandora ascoltando attentamente il mio discorso , mi disse – va bene Marcello non farò nulla e io dissi – grazie . Dopo andai in camera di Kratos e gli dissi le stesse cose che avevo detto a Pandora e lui dissi – va bene non intervengo a questa cerimonia . Poi io dissi a loro –  Adesso vi dico come si svolge questo rito di protezione per gli anni avvenire e Kratos disse – Come avviene ? e io risposi alla sua domanda – Questo rito di protezione si svolge cosi . Allora vanno in un posto molto speciale cioè un Cimitero , li vicino i Druidi creano degli enormi falò dove le persone bruciano i raccolti e sacrificano gli animali alle divinità celtiche . Durante questo rito loro indossano dei costumi fatta dalla testa e dalle pelli degli animali  e raccontano le fortune che le persone hanno . Quando la festa è finita loro riaccendono i fuochi che avevano spento quella sera dal grande falò , per proteggerli dall’ inverno che sarebbe venuto . Dopo aver ascoltato il mio discorso Kratos disse – quindi si faceva cosi Halloween tanto tempo fa e io dissi – si tanto tempo fa , adesso però è molto cambiato questa cosa . Nei nostri tempi i ragazzi fanno cosi girano per le case e chiedono dolcetto o scherzetto , si travestono da molti più costumi e altro ancora , comunque adesso dovete scegliere se andarci o no dopo quello che avuto sapere da me su come tanto tempo fa si celebrava Halloween . Kratos e Pandora insieme mi dissero – certamente , poi io dissi – ok , adesso scegliamo quale animale con cui dobbiamo fare il nostro costume , Kratos disse – io voglio quella di una volpe . Pandora mi disse – io voglio quello di un gatto . Kratos e Pandora mi dissero – tu quale animale hai scelto ? e io dissi – quello di un coyote . Dopo mi concentrai e feci apparire tre costumi fatti con la palle e la testa di un animale , cioè quella di una volpe , quella di un coyote e quella di un gatto . Subito dopo io , Kratos e Pandora ci mettemmo i costumi e andammo al Tardis , entrammo e Kratos disse – ma li dobbiamo parlare in un’altra lingua o altro e io dissi a Kratos e a Pandora – non ce da preoccuparsi il Tardis traduce ogni linguaggio li dentro , cioè se per caso lo parlano un ‘ altra lingua noi parliamo la loro lingua e Kratos disse – ok . Subito dopo mi misi ai comandi e impostai la data per Halloween , prima di uscire io dissi – non dite halloween alle altre persone perché la parola halloween si è sviluppata più in avanti , qui siamo nel IX secolo è la festa si chiama Samhain , Kratos e Pandora dissero – ok . Uscimmo dal Tardis e ci trovammo vicino al cimitero dove si sarebbe fatto questo magnifico evento , presi la chiave e chiusi il Tardis . Poi io vidi da lontano alcuni Druidi che stavano iniziano a creare l’ enorme falò che seriviva per iniziare  il loro rito di protezione , Kratos vide la stessa cosa e mi disse – andiamo . Dopo pochi minuti io , Kratos e Pandora ci incamminammo verso i Druidi e io chiesi – possiamo darvi una mano per fare il falò , il Druido al centro alto un metro e settacincque , di bell’ aspetto e portava un mantello marrone chiaro che gli copriva la testa , ma appena lo vidi in lui percepì qualcosa di magico e molto potente e  disse – Io sono Aaron , vedo che parteciperete al Samhain e io dissi – si , vogliamo partecipare , comunque io sono Marcello , poi io dissi a loro – questi sono i miei amici – Kratos e Pandora . Kratos e Pandora si presentarono ad Aaron e Kratos  disse – se volete posso darvi una mano a creare il falò . Kratos andò nella foresta qui vicino e fece cadere dei tronchi e usando tutta la sua forza portò i tronchi ai druidi . Io presi i tronchi e li alzai e qualcuno aiutava a fare i nodi per tenere fermo il falò . Finalmente la festa inizio e tutti avevano portato il loro racconto e l’ animale da sacrificare e pure noi l’ avevamo portato . Andammo tutti al falò e bruciammo il nostro grano e poi i nostri animali e ci raccontammo le nostre fortune . Il primo a raccontare fu uomo di 35 anni di nome Tom era un monaco calvo , lui era molto cordiale , gentile e altruista e voleva fare questo rito per non perdere la sua fede in Gesù e in tutto quello che aveva creduto in tutti gli anni che aveva passato nella chiesa . Con Tom c’ erano due novizi della chiesa uno di 25 che si chiama John , molto giovane e pure lui molto gentile , John voleva fare questo rito perché aveva perso una persona importate cioè sua moglie e aveva trovato aiuto nella chiesa e voleva che continuasse a essere cosi . L’ altro era Federico pure lui di bell’ aspetto e di 27 anni e ed era pure lui un monaco e voleva fare  questo rito non solo per proteggere lui , ma anche gli altri della chiesa . La festa fini dopo aver riacceso il falò e pregavano gli dei celti che gli avrebbero protetto dal prossimo inverno e dai suoi pericoli . Dopo io , Kratos e Pandora salutammo il Aaron e le tre persone e ce ne tornammo a casa .