Categorie
2015 Ada Knight Angela Ferrante Avengers: Age of Ultron Creativi Creativi Principale Daniel Saintcall Dominatore di Poteri New York Oscurità Osservatore Settembre Ultron

Bloodline

MrAngry_grill

Una volta vista la distruzione a New York iniziata da Ultron . Io e Ada li senza un piano adeguato non potevamo fare nulla . Senza gli schemi di Ultron non lo potevamo fermare e senza un genio quei piani erano inutili . Io e Ada tornammo alla mia auto senza farci vedere da nessuno e uscimmo da quel mondo . Una volta usciti io e Ada guardammo quella versione di New York e insieme – torneremo e salveremo New York insieme , uniti come una solo squadra . Angela Ferrante sapeva che noi due eravamo li e gli avevamo mandato un resoconto dettagliato di quello che era successo li dentro e poi del nostro filmato . Adesso Angela aveva saputo di un altro mondo in cui c’ era bisogno di noi . Una nave che era in mare era stata colpita da qualcosa . Io e Ada eravamo vicino alla riva dell’ isola e li vedemmo che dalla nave usciva fuoco . Ada mi indico la nave – andiamo li sopra ci possono essere delle persone . Se la nave esplode nessuno di loro si salva . Settembre non era li vicino a noi ma sopra di noi . Era sulla parte alta della scogliera e quando ci vide ci guardo e basta . Non scesa da noi ma ci fece vedere quella scena e invece di parlare di quella cosa ci mise dei messaggi davanti e diceva ” Non ora . Non potete agire ancora . I Creativi devono devono catturare altre scene in questo mondo ” . Quelle parole le mando in aria e vennero a noi come dei sussurri . Poi appari dietro di noi . Non lo vedemmo nemmeno arrivare e ci disse nell’ orecchio – per vedere cosa succederà qui dovete aspettare parecchio . Io so cosa succederà ma voi dovete aspettare nel mese di Marzo nell’ anno 2015 . Io e Ada ci girammo per dire grazie a Settembre e lui scompari dal nulla . Ada e io trovammo questo loro metodo di dire le cose molto più fastidioso – se prima li odiavo quando ti venivano dietro le spalle e ti dicevano le adesso non mi piace come fanno . Ada inizio a camminare verso la macchina – sono d’accordo con te . Prima si facevano vedere in volto e adesso si sono mossi nell’ oscurità e poi ci ha guardato in modo storto . Spero che cambino di nuovo il loro modo di comunicare le cose . Una volta saliti in auto Settembre appari dentro la mia auto e nel posto dietro di noi e ci sussurro in modo forte ma piano allo stesso tempo – noi non cambieremo modo . Noi agiremo come ci avete fatto vedere oggi . Poi scomparve e non ci diede nemmeno il tempo di dire qualcosa .

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Far Cry 4 Kyrat

Far Cry 4

250px-AidenRender

Io e Ada Knight abbiamo visto il Kyrat . Lo abbiamo nelle varie condizioni meteorologiche  . Lo abbiamo visto quando c’ era l’ alba e li era un evento bellissimo da restare senza parole . Lo abbiamo visto quando nevicava . Ada era andata avanti e io presi una palla di neve e gliela lanciai dritta in faccia . Ada era li con uno sguardo di sfida e uno sorriso del tipo ” tanto vinco io questa battaglia di neve ” – cosa vuoi fare una battaglia di neve . A vincere fu Ada . Io ero li che lanciavo palle di neve e lei uso i suoi poteri . Si divise in due e appari dietro di me con una palla di neve ben fatta e me la lancio in faccia . Ci divertimmo un sacco a fare una bella battaglia di neve . Poi vedemmo la nebbia e noi grazie agli occhi della fenice vedemmo tutto quello che accadeva li . Avevamo visto tutte le condizioni meteorologiche tranne una la pioggia . Eravamo dentro la foresta che era fitta e piena di grandi alberi e mentre ci facevamo strada fino a un luogo – non ti pare strano che non ci sia la pioggia . In ogni posto della terrà dovrebbe piovere e invece qui non piove secondo te come mai . Ada era li e ci stava pensando – forse le forze maligne come noi odiano la pioggia e hanno deciso di fare un incantesimo per non far più piovere . Questa era una delle tante possibilità e noi non sapevamo quale era il motivo – meno male che non piove oppure adesso dovremo correre per non stare dentro a un temporale o sotto altre cose più brutte .

 

 

Categorie
2012 Foto Foto del Giono

Foto del Giorno : Uomini che odiano (e uccidono) le donne

(© Amit Dave/Reuters)

Una sposa musulmana sussurra qualcosa a un’altra in attesa del loro turno per le nozze di massa ad Ahmedabad, in India. Non ci è dato sapere se dietro quei veli rosa si nasconda una donna o una bambina, se la scelta di sposarsi è sua o se si tratta di matrimonio combinato, se per lei questo è il giorno più felice della sua vita o l’inizio dell’inferno.
In tutto il mondo, secondo le stime dell’ONU, sono oltre 60 milioni ogni anno le minorenni costrette a sposare uno sconosciuto scelto dai loro genitori e con il quale dovranno adempiere, volenti o nolenti, ai doveri coniugali, anche se ancora bambine. D’altronde, in 141 paesi lo stupro domestico è legale e il matrimonio forzato è giuridicamente considerato una forma di violenza domestica.
Ma la violenza sulle donne non si ferma a questo. Solo in Italia ogni due giorni e mezzo viene commesso un omicidio nei confronti del gentil sesso, tanto da rappresentare la prima causa di morte per le donne tra i 16 e i 44 anni. Sono 115 le vittime dall’inizio dell’anno, di cui 74 per mano di mariti o fidanzati.
Di fronte a questi dati raggelanti, una giornata per dire basta a queste violenze sembra poca cosa, ma le moltissime iniziative organizzate in questa occasione possono aiutare a scardinare le cause culturali e sociali che stanno alla base di questo fenomeno dilagante, fornendo allo stesso tempo strumenti utili per combatterlo.