Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Hawaii Five-0 4×03: anticipazioni, foto e video

Ritornano oggi sulla CBS con un nuovo animato appuntamento, le indagini, i rischi e le identità segrete di Hawaii Five-0, con una strana caccia al tesoro. Continuate a leggere dopo il salto per le anticipazioni, le foto e il video promozionale.

Ka ‘oia’i’o ma loko si intitola il terzo episodio della quarta stagione della serie. Unostrampalato e poco credibile teorico della cospirazione finisce per aiutare i Five-0 quando un artefatto mancante è la chiave per risolvere un intricato caso che implica un misterioso ed inspiegabile duplice omicidio. A seguire vi lasciamo con il video promozionale e la galleria fotografica.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

NCIS 11×03: anticipazioni, foto e video

Terzo appuntamento per l’undicesima stagione di NCIS, dopo l’addio di Ziva, i nostri continuano a indagare su omicidi che riguardano la marina militare statunitense. Il terzo episodio si intitola Under The Radar. Dopo il salto, anticipazioni, foto e video.

La squadra di Gibbs deve chiedere una mano a Twitter per risolvere il caso della scomparsa di un marine. Tutto ciò senza che Gibbs ( Di Nozzo, intanto, è tornato dall’Israele, ma non è riuscito a convincere Ziva a ritornare fra gli NCIS. Nel frattempo, McGee scambia il suo badge e trattiene alcune informazione a Gibbs e alle altre autorità.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Notizie Notizie dal Mondo Serie Tv

Hostages 1×03: anticipazioni, foto e video

Inizia una nuova settimana e tra i tanti nuovi appuntamenti, vi proponiamo Hostages, il nuovo drama politico che andrà in onda sul network americano CBS. Continuate a leggere per le anticipazioni, le foto ed il video promozionale.

Power of Persuasion si intitola il terzo episodio della prima stagione della serie. Duncan (Dylan McDermott) minaccia Ellen (Toni Collette) che deve convincere il Presidente a tenerla come suo chirurgo dopo che lui decide di volersi rivolgere ad un altro medico, o ci saranno notevoli conseguenze per lei. Inoltre, Ellen incontra la figlia di Duncan e acquista uno sguardo più interno nella sua vita.

 

Categorie
2013 Melissa Mcarthur Osservatore Settembre Uccidere

Melissa Mcarthur parte 1

Gli osservatori sono quelle persone che grazie a un duro insegnamento sono riuscite a seppellire dentro di loro le loro emozioni . Il duro addestramento era quello di far vedere a loro scene che facevano paura o da quali si provavano emozioni felice , il risultato della prova era non fare niente , restare a guardare senza la più minima emozione . Quello era la prova che tutti le persone devono fare per diventare un Osservatore . Melissa era una donna di 25 anni , una poliziotta della omicidi , molto decisa e sempre pronta a fare tutto . Lei era quella che stava più tempo a leggere le scartoffie per fare in modo che i suoi nemici andassero in galera , ma poi le successe qualcosa di inaspettato , qualcosa che lei non seppe spiegare nemmeno a suoi genitori o alle persone che conosceva . Cioè vide un Osservatore che aveva la testa rasata senza capelli , con un abito molto bello ed elegante ed era nero e aveva pure un cappello nero . Lui sapeva già il nemico che stava cacciando dove era , cosa faceva , cosa diceva , per l’ Osservatore il nemico era un libro aperto . Si erano fermati in un vicolo e L’ Osservatore aveva preso la sua pistola a impulsi sonici e uccise la donna davanti a lei . L’ osservatore sapeva che lei era li e disse – Melissa puoi venire fuori da dietro il bidone . Chi sei ? , Come fai a sapere il mio nome , dentro la testa di Melissa era pervenute moltissime domande , chi era lui , come sapeva il mio nome e sopratutto chi era la persona che aveva ucciso . Non ti deve importare chi sono io – e Melissa prese la pistola e si identifico e all’ unisono , come nello stesso momento – ti dichiaro in arresto per l’ omicidio ti questa persona , qualunque cosa dirai sarà usata contro di te , se non hai un avvocato te ne sarà dato uno di ufficio . L’ osservatore non doveva essere arrestato , visto che sapeva già cosa fare , non uccise Melissa ma la mise fuori combattimento . L’ osservatore scappò via e se andò al ristorante dove si erano messi gli altri Osservatori .Settembre lo guardo in faccia , ma rimase per tutto il senza nessuna emozioni in faccia e poi disse – L’ hai uccisa ? . Lui guardando il suo capo Settembre senza nessuna emozione – si , ho ucciso Kara King .La donna che era stato uccisa , era una pericolo pubblico per gli Osservatori sapevano chi erano , dove abitavano e sopratutto avevano tantissime informazioni su di loro . Avevano foto , audio di loro conversazione , indirizzi e moltissime altre cose su di loro . Il nome di questa persone era Kara King , niente a che fare con Stephen King , però lei sapeva tantissime cose su di loro . Cosi gli osservatori mandarono due loro osservatori a fare due cose a uno a ucciderla , l’ altra ad andare in casa sua a prendere tutto quello che c’ era li e brucialo . La persone che avevano mandato a casa di Kara , entro scassinando la porta , vide che tutta la stanza era piena di loro informazioni , prese il cestino della spazzatura , lo mise al centro della stanza . Inizio a prendere tutti i vari documenti , gli audio e molto altro , mise tutto dentro cestino della spazzatura . Prese il suo accendino lo inizio a mettere contro dei documenti che aveva in mano . I documenti iniziarono a bruciare , poi li lascio cadere dentro il cestino della spazzatura e tutto brucio . Quando fini di bruciare , L’ osservatore spense l’ incendio e prese quello che era rimasto e fece la cosa più logica da fare cioè gettare tutto dentro l’ acqua . Le cose che impediscono agli agenti di polizia o altre forze dell’ ordine di andare in avanti con il loro lavoro era l’ acqua e il fuoco . Melissa si risveglio ore dopo , ma sopratutto grazie alla radio della polizia che aveva intorno alla cinture dei pantaloni . L’ osservatore aveva portato via il corpo di Kara King , ma con la fretta aveva fatto cadere il comunicatore con il quale tutti gli osservatori comunicano . Lui non se ne era accorto e neanche gli altri se ne fossero accorti . Melissa torno al commissariato e andò dalla sua amica dottoressa Lara che vide che subito che Melissa era stata attaccata e disse – stenditi un attimo , voglio vedere cosa ti ha fatto . Melissa la guardò e disse – sto bene , non ti preoccupare , mi riprendo subito io . Lara era la migliore amica di Melissa e si preoccupava moltissimo , era come una piccola sorellina . Lara però come posso dire si preoccupava anche troppo e disse – per favore fammi dare un ‘ occhiata . Melissa dopo molto tempo si fece dare un ‘ occhiata e disse – non è niente di grave , mettici solo un po’ di ghiaccio e tutto passerà. Gli Osservatori possono scegliere chiunque sia uomo o donna , non importa di che età sia , per loro era solo importante avere nuovi membri da far diventare come loro . Se avrebbero mostrato un po’ di emozioni , uno di loro ti avrebbe tolto i poteri e tutte le informazioni che loro ti avevano dato sarebbero state uniti , visto che loro avrebbero coperto subito le sue traccie . Lara lo stesso disse molto preoccupata – non è niente di grave , mettici del ghiaccio , ma come amica ti voglio chiedere di stare più attenta e torna a casa . Melissa non era quel tipo di persona che ascolta gli altri , ma alcune volte lo faceva . Quando stava per tornare a casa , il capo la fermo e disse – Melissa , devi andare all’ appartamento di Kara King , i suoi amici dicono che è da 3 giorni che non la sentono e sono molto preoccupati , quindi vai a controllare se + scomparsa veramente oppure è soltanto andare a bere qualcosa . Melissa prese la sua macchina e con molta calma all’ appartamento di Kara . Melissa quando vide , era come spoglio , vuoto , come se quasi non ci abitasse li dentro . Tutto era scomparso li dentro , li dentro non avrebbero trovato niente perché quando un Osservatore fa un lavoro , lo fa in modo molto accurato e preciso . Non avrebbero lasciato niente di intentato e niente se non lo volevano loro . Melissa inizio a frugare nei cassetti , nei risposti o in qualche altro posto ,ma non trovo niente . Poi la cosa che suscito più interesse a Melissa , improvvisamente la donna che era morta per colpa di quell’ Osservatore torno a casa . Entro si tolse il capotto rosso e Melissa andò in cucina e disse – lei chi è ? . Io sono Kara King , lei chi è ? . Melissa spiego la situazione a Kara e Kara disse a Melissa – ero andata per qualche giorno in America . Melissa noto che lei era andata in America senza bagagli e disse – come mai non ha portato bagagli con se . Kara le chiese – sono sospettata di qualcosa agente ? . No , non è sospettata di niente , grazie per aver risposto alle mie domande , ora vado se ha bisogno di aiuto o di altro mi chiami , questo è il mio biglietto da visita . Kara prese il biglietto da visita e lo mise nei suoi pantaloni corti e poi disse – non c’ e di che , se ho bisogno la chiamo . Melissa torno al commissariato e disse al suo capo – Kara era andata in America , non era scomparsa o altro . Melissa alla fine decise di tonare a casa e di studiare l’ oggetto per utilizzavano gli osservatori per comunicare tra di loro , voleva vedere se riuscire a capirne il funzionamento . Non disse niente né al suo capo , né ai suoi collegi non disse niente seno l’ avrebbero presa per pazza e non avrebbe fatto più niente . Cioè voglio dire che con sua volontà o l’ avrebbero trascinata a forza e l’ avrebbero messa su una macchina e l’ avrebbero portata a casa . Melissa mentre era casa , aveva un sacco di domande , chi era la persona nel vicolo ? , chi ha ucciso nel vicolo ? , moltissime domande aveva ma nessuna delle quali potevano essere risposte perché senza un corpo o senza una traccia lei non poteva fare niente.

 

Continua … 

Categorie
2013 Arresto Daniel Saintcall Distintivo Dominatore di Poteri Felpa Racconto Superpoteri

Investigo un crimine vicino al Parco Serafine

Molto lontano dal luogo da dove io mi alleno c’ e un parco , li ci vanno bambini , anziani che guardano i loro nipotini che giocano tra loro o fanno altre cose . In questi parchi però ci dei ladri che vengono li solo per derubare la gente o peggio ucciderli . Io ero andato li in quel parco , che si chiama Parco di Serafine , quel parco era dato in onore di una persona che anche se non aveva nessun potere ha dato la sua vita per rendere quel parco un posto felice e un posto molto bello dove fare jogging e altre attività fisiche in santa pace senza che nessuna banda o altro venisse li a fare i proprio comodi . Io ero li a fare jogging in santa pace , nella tasca sinistra della felpa nera con sopra scritto Sweet Hearts di colore nero come la felpa , mentro facevo jogging inizai a vedere da lontano le persone che venivano nel parco . Non mi importava cosa facevano alcune persone , visto che ero li solo ad allenarmi , ma poi mentre passavo vicino a una persona che un maschio di 26 anni , capelli neri con un codino dietro la testa , lui stava pensando di uccidere un uomo con un coltello proprio dietro la schiena e poi andarsene come se no fosse mai successo niente . Come se lui non avesse fatto niente , io per il momento non potevo fare niente , anche se sapevo cosa potevo fare , lui no aveva ancora fatto niente , quindi dovevo aspettare che lui facesse quello che voleva fare cioè uccidere quell’ uomo o la persona che voleva uccidere . Cosi decisi di togliermi il capuccio dalla testa e aspettare che l’ uomo o la donna che lui aspettava venisse e sopratutto che lui andasse li a ucciderla davanti agli occhi di tutti . Arrivavano un sacco di persone nel parco , poi solo una aveva messo in agitazione la persona che tenevo d’ occhio da lontano , lui si avvicinò alla donna con passo lento e senza farsi vedere stava per uccidere la donna che era disarmata . Lei quel giorno indossava una felpa rossa , perchè pure lei era andata li a fare jogging , non sapevo per quale motivo lui voleva morta la donna che aveva 35 anni . Decisi di intervenire prima che lui stava per uccidere la donna , io presi il coltello e gielo feci cadere dalla mano , feci apparire delle manette e dissi a lui – Ti dichiaro in arresto per tentato omicidio , adesso ti portò alla centrale della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Arrivarono due poliziotti e chieserò spiegazioni , appena mi tolsi il capuccio capirono chi ero e poi mi chiserò – Daniel si può sapere che ci fai qui ? , io risposi – ogni giorni qui vengo a fare jogging , quando poi ho visto che quest’ uomo voleva uccidere questa donna , cosi sono intervenuto e l’ ho fermato in tempo e prima che potesse togliere la vita a questa donna . Gli agenti preserò in custodia la persona che voleva uccidere la donna , la donna che si chiama Daniela De Vivo , aveva 35 anni e due bambini e spesso viene a fare jogging qui al parco , perchè la fa calmare e sopratutto perchè le piace farlo .

Categorie
2013 Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Videogiochi Xbox 360

Team Bondi a rischio chiusura, non ha trovato un publisher per il suo nuovo progetto

Sappiamo bene quanti e quali problemi Team Bondi abbia dovuto affrontare dopo la realizzazione di L.A. Noire, ma pare che la sfortuna continui a perseguitare il talentuoso team australiano.

Non è infatti stato trovato un publisher per Whore of the Orient, il nuovo progetto in cantiere, un’avventura thriller ambientata nel 1936 e basata su di un gameplay simile a quello del titolo sviluppato per Rockstar Games, dunque con una serie di indagini, raccolta di indizi e interrogatori.

Questo nuovo scoglio potrebbe costringere Team Bondi alla chiusura, anche se Doug Mitchell assicura che lo studio non vuole ancora arrendersi e che Whore of the Orient ha delle enormi possibilità, tali da non poter essere ignorate da un investitore dotato di un minimo di lungimiranza.

 

Categorie
2013 Angela Ferrante Angelica J. Lincol Claire Petrelli Dominatore di Poteri Jane Powell Me Mondi Fantastici Mondo Nexus Omicidio Shadow Black

Angela Ferrante parte 1

Angela Ferrante nata il 23/12/90 da una famiglia benestante , molto ricca ed erano conosciuti in tutta Nexus per loro opere benefiche e per i loro contributi storici . Quando loro ebbero una figlia furono molto felici tanto che quel giorno fecero una festa e invitarono tutti i loro amici e i loro parenti più stretti e i suoi futuri cugini e cugine . Tra le varie persone che erano state invitate alla festa della nascita della figlia c’ era anche il sindaco di Nexus , Zack J . Lincol lui tra il suo albero genealogico aveva Abramo Lincol e forse molte persone importanti che adesso non ricordo . Comunque lui quel giorno non poté venire e cosi mando almeno sua figlia maggiore che molto spesso aiutava la famiglia Ferrara in molte cose . Quando alla festa della nascita di Angela videro Alice e non suo padre , gli chiesero – perché tuo padre non è potuto venire ? , Alice rispose – non è potuto venire perché doveva far iniziare i lavori della Scuola Materna e altre strutture che possono essere utili . I genitori di Angela abbracciarono Angelica e dissero in maniera molto felice – siamo contenti che tu sia potuta venire . Angelica pure lei era felice di stare li , perché si scocciava di stare a sua senza fare niente , sapendo che suo padre non poteva andarci , ci andò lei . Angelica sarà pure la figlia del presidente di Nexus , però suo padre non gli ha dato tutto subito lei come noi si è guadagnato quello che ha come il suo telefonino e molte altre cose . I genitori di Angela erano felici di vedere Angelica per un motivo perché volevano chiedere a suo padre o a lei se poteva diventare la madrina di Angela . Angelica era molto responsabile , aiutava tutti quanti con i suoi poteri e sopratutto non era viziata come alcune persone che stanno in questo mondo . I Genitori di Angela si misero sulle scale e dissero ad alta voce – potete prestare attenzione a una cosa importante , vorremo chiedere ad Angelica se vuole diventare la madrina di nostra figlia Angela . Angelica quando senti questo annuncio rimase un po’ sorpresa ma lei si avvicino a genitori di Angela e accetto questa cosa . Dopo tutti quanti iniziarono ad applaudire e si congratularono con Angelica per essere divenuta madrina di Angela . Negli anni quando Angela doveva andare a scuola e alcune volte i genitori non poteva prendere loro figlia , allora chiedevano ad Angelica di poter prendere Angela e di portarla a casa oppure se per caso loro si mettevano d’ accordo e andavano a casa di Angelica a fare le cose loro o a giocare tra loro .

Purtroppo nel mondo non esiste solo il bene ma anche il male , che in alcuni momenti è molto brutto e che può uccidere tutti e tutto . Molte persone utilizzano i loro poteri , coltelli e molto altre armi normali o armi magiche o altre cose .

Cose brutte succedono in ogni parte del mondo , ma spesso anche negli altri universi , era un giorno come un ‘ altro e i genitori di Angela non erano usciti , erano rimasti a casa perché volevano stare un po’ in pace e in tranquillità .

Una cosa voglio dire più una famiglia diventa importante e più dietro di se ha dei nemici , persone che all’ inizio non sembrano persone piene d’ odio , ma sotto odiano quelle persone con tutte loro stelle e farebbero di tutto per uccidere le persone che odiano tanto , anche fare una strage .

Quando lei aveva 11 anni lei era a scuola per un progetto scolastico che durava fino alle 16:30 di pomeriggio . I genitori di Angela erano rimasti a casa fino a quando non andavano a prendere la loro preziosa figlia da scuola . La famiglia Ferrante ha molti nemici , tra i quali criminali che alcune volte avevano fatto minacce a loro e alle persone ricche . Tra le varie persone pericolose c’ era Jane Powell , una donna di 27 anni , aveva una figlia dell’ età di Angela , lei aveva perso sua figlia quando lei non aveva prestato attenzione alla strade e ebbe un incidente stradale e cosi perse sua figlia . Inoltre lei ebbe dei problemi mentali e ogni bambina che vedeva , vedeva sua figlia di 11 .

Un giorno si era avvicinato alla casa della famiglia Ferrante e quando vide la loro figlia Angela giocare , non vide Angela ma vide sua figlia . Quando i genitori gli impedirono di toccare quella che pensasse sua figlia fu come una cosa come non si poteva descrivere . Però quella non era sua figlia , era la figlia della famiglia Ferrante , allora chiamarono la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi per farla allontanare da casa loro . La polizia internazionale del tempo , dello spazio e dei mondi vederò che la donna aveva problemi mentali per aver perso sua figlia in un incidente stradale . Lei fino a quando la ragazzina non ebbe 11 anni , lei rimase in istituto psichiatrico , poi lei decise di andare a scusarsi per aver fatto questa cosa . Ma lei aveva un’ altra cosa in mente , di uccidere le persone che le avevano impedito di abbracciare sua figlia . Lei andò con una pistola a casa della famiglia Ferrante e prima gli sparo e poi con tutta la furia prese il coltello gli fece moltissime ferite . Quando fini il progetto , lei pensava di vedere i suoi genitori prenderla e portarla a casa sua , tutti quanti se ne erano andati a casa tranne lei . La professoressa di Matematica , che erano diventate amiche e cosi lei decise di accompagnarla a casa . Il suo portico era molto grande pieno di piante e vicino li un bel prato pieno di belle piante , ma quella era una giornata di sole , ma dopo usci la pioggia . Ad Angela non gli piaceva la pioggia , alcune volte mi diceva che quando pioveva il mondo diventata buio e quando piove succedevano cose molto brutte . Quel giorno successe una cosa molto brutta , quando Angela prese la chiave da sotto la pianta della rosa rossa amata dalla madre . Apri la porta con la chiave e davanti lei vide una scena che nessuna ragazzina dell’ età di 11 anni non dovrebbe mai vedere . I corpi dei genitori senza vita con molte ferite , Angela si mise vicino al corpo dei genitori e inizio a piangere tantissimo . La professoressa di matematica prese il telefono e chiamo la polizia internazionale del tempo , dello spazio e dei mondi per denunciare un crimine . Dopo aver chiamato la polizia internazionale del tempo , dello spazio e dei mondi , prese Angela a se , anche se con molta forza cercava di stare vicino al corpo di suoi padre . La professoressa di matematica la prese a se e la strinse a se e inizio a piangere sulla sua professoressa . La professoressa per far calmare Angela disse – va tutto bene , adesso ci sono e tra poco ci sarà la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi arrivò e con loro anche Angelica che alcune volte lavorava per loro . La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi arrivò , si avvicino e bussarono alla porta . La professoressa li fece entrare e appena entrati videro una scena straziante , una di quelle scene che nessuno dovrebbe vedere nemmeno una ragazzina di 11 anni . Angelica entrò e disse alla professoressa – dov’è Angela cerco di farle passare questo bruttissimo momento . La Professoressa di Matematica cioè Jane Foster disse ad Angelica , lei sapeva che era amica di Angela varie volte veniva a prendere lei Angela se c’ erano problemi . Possiamo dire che Angela e Angelica erano come due sorelle , chi può risollevare il molare di una persona , la tua migliore amica . Jane disse ad Angelica – lei è in camera sua ed è sotto shock , Angelica arrivò in camera di Angela , busso alla sua porta e disse – Angela sono io posso entrare . Angela aprì la porta ad Angelica e poi Angela andò ad abbracciare la sua migliore che era quasi una sorella maggiore per lei . Angela inizio a piangere sulla sua migliore amica e Angelica disse per rassicurarla – adesso ci sono , non c’ e più niente di cui preoccuparsi . Angela molto triste – i miei genitori sono morti , non puoi fare niente proprio per salvarsi . Angelica sentendo quello che disse la sua amica – mi dispiace , ma non posso fare niente , Angela continuò a piangere . Angelica prese uno dei tovaglioli e tolse tutte le lacrime di Angela , poi con il cuore in mano disse – se vuoi puoi venire a casa mia e da li in poi sarà li casa tua e cosi se avrai problemi o altri problemi e molte altre cose io ci sarò sempre . La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi cercarono Angelica e poi Jane disse a loro – Angelica è andata risollevare il morale che a terra di Angela . La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi andarono in camera di Angela e li videro una scena molto bella sopratutto la poliziotta .

Una tra le varie poliziotte che rimasero commosse dalla scena che viderò quella scena , era Claire Petrelli . Un agente di polizia molto bella , molto atletica visto che va in palestra due volte a settimana , capelli rossi e molto lisci . Lei era una donna un po’ dura , però alcune volte era tanto gentile sopratutto con i ragazzi e lei con i ragazzi ci sa fare nel senso che lei sa come compitarsi , riesce a rassicurali e li ascolta e li protegge . Angelica insieme ad Angela usci da quella stanza , Angelica si fermo davanti a Claire Petrelli e disse con tono deciso – vorrei che Angela potesse abitare a casa mia e me ne prenderò cura io come se fosse mia sorella . Certo lo puoi fare , so che tu hai già trattato come Angela come se fosse tua sorella , quindi io dico che puoi farlo , ma prima che tu possa portare Angela a casa tua , devi firmare delle carte che dicono che adesso tu ti occuperai di Angela .

Claire sotto sotto era tanto che felice che Angela avesse trovato una persona che si poteva fidare e sopratutto un posto dove andare . Angelica è da sempre stata considerata da tutti nel mondo di Nexus una persona responsabile , lei molte cose se l’ e guadagnate facendo la babysitter e salvando moltissime persone in città grazie ai poteri che ottenne con il tempo . Angela anche si era trasferita a casa di Angelica e grazie a lei aveva trovato una figura di sorella maggiore in Angelica , lei molto triste ancora per il fatto dei suoi genitori morti . La persone che aveva ucciso i suoi genitori era ancora in libertà e chissà dove era in questo momento .

Un giorno successe una cosa molto strana , non so perché successe ad Angela , però qualcuno vide che lei poteva prendere due strade . La strada del bene era molto lunga e quella del male anche quella molto lunga , Shadow Black aveva fatto molte cose nel mondo , aiutava le persone se non sapevano cosa fare e se vedeva che loro erano buone , forti e trovava grandi qualità in loro dava i poteri a loro e a farli diventare gli eroi che nel futuro lui poteva vedere . Shadow Black è un’ ombra nessuno sa chi è , come viaggia e altre cose , lui è uno dei grandi misteri dell’ universo , una volta ho provato a svelare la sua identità o a seguirlo . Dopo poco tempo lui mi ha scoperto che lo seguivo ed scomparso nelle tenebre e non l’ ho più visto , ho provato pure con tutti i miei poteri ma niente era totalmente scomparso nel nulla . Comunque lui entrò nella mente di Angela e disse – non ti preoccupare Angela , io ti voglio aiutare a superare il dolore della morte dei tuoi genitori e farti iniziare il cammino verso il tuo glorioso futuro . Angela era un po’ preoccupata per Shadow Black e disse – quindi se vuoi aiutarmi , fammi diventare più forte , voglio diventare una persona molto forte , con molti poteri . Voglio avere questi poteri per poter aiutare le persone come me e altre persone che non hanno difesa contro i criminali e contro persone terribili e senza scrupoli , mentre diceva questo discorso fatto con molto coraggio , cercava di guardarlo negli occhi . Shadow Black guardo Angela nei suoi occhi blu e quello che ci vide era la speranza , ma sopratutto un fuoco che non si spegne mai , lei era forte e decisa e pronta a fare tutto . Angela non sapeva se era riuscita a convincere Shadow Black a fare questa cosa , lo guardava nel tentativo di capire le sue intenzioni . Ti darò i poteri e ti darò anche una persona che ti permetterà di farti capire come devi utilizzare i tuoi poteri , come deve essere un eroe e sopratutto ti farò avere un grande addestramento . Angela era felice , e poi disse a Shadow Black – chi sarà la persona che mi aiuterà a diventare questo grande eroe ? , Shadow Black guardo Angela negli occhi e disse in maniera molto sincera – l’ hai già incontrata , la tua amica Angelica , è molto brava sia nel campo dell’ uso dei poteri e di molte altre cose . Quando ti sveglierai fai il mio nome ad Angelica e digli del nostro incontro e lei ti iniziare all’ addestramento sia dei poteri che di moltissime cose . Angela aveva un po’ timore per Shadow Black , ma si fidava anche di lui , Angela era cosi si fida e non si fida , però lei era pronta a tutto se per caso Shadow Black cercava di uccidere lei o persone a sua care . Perché quando Angelica era via o quando non c’ era nessuno a controllare Angela e lei si metteva a imparare da sola , alcune cose che potevano proteggere lei e la sua nuova famiglia .

Angela si era svegliata e si era ricordata quello che era successo nel suo sogno , il fatto che aveva parlato con Shadow Black e del fatto che gli avrebbe dato i poteri . Angela quando aveva parlato con Shadow Black lo aveva fatto nella sua mente e poi lui fece ritornare Angela al suo sogno e mentre lei sognava , i suoi iniziarono ad entrare dentro di lei dalla sua mente fino alla più piccola parte del suo corpo e renderla una persona con super-poteri. Angela dopo essersi svegliata alle 6 di mattina , entro in camera di Angelica e racconto quello che le era successo , del suo incontro con Shadow Black e quello che gli aveva detto .

Dopo aver pensato un po’ , Angelica decise di allenare Angela con i poteri che gli aveva dato Shadow Black , posso capire Angelica doveva sia aiutare la città ma doveva anche allenare Angela . Angelica aiutò con moltissimo impegno ad Angela , come se fosse sua sorella , come prima cose era capire quali poteri aveva ottenuto da Shadow Black .

 

Shadow Black aveva dato ad Angela poteri come viaggiare nel tempo e nello spazio , il potere dell’ elettricità , il potere di controllare gli elementi e altri poteri che per il momento non sapeva di usare e non sapeva di avere . Angela aveva capito queste cosa e poi capì che era divenuta una persona con moltissimi poteri come un po’ Peter Petrelli . Angelica allora inizio ad allenare Angela con i poteri che lei sapeva utilizzare , tipo elettricità , piegare il tempo e lo spazio e altri poteri . Ma Angelica non voglio dire proprio che non sa fare queste cose , cioè se la cava con molti poteri , io invece sono molto più bravo non solo nell’ allenare i poteri e sopratutto a far evolvere questi poteri . Shadow Black aveva scelto Angelica per aiutare Angela a diventare una grande eroina che aveva visto , perché Angelica è molto brava in moltissime cose , non solo a controllare i poteri ma anche di altre cose come vari sport e moltissime cose che Angela deve imparare . Tra le varie cose che Angela deve imparare a prendersi cura di se e moltissime cose .

 

Categorie
2013 Abbigliamento Accappatoio Ada Knight Alieni Dialoghi Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall Lingue Lingue Aliene Me Mio Capo Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Ada Knight Parlare con Angela Parlare con Pandora Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Presentazione Racconto Spazio Storia Tempo

Faccio conoscere il mio capo a Pandora

Pandora vuole grandi cose , scoprire cose nuove e fare molto altro , ma tra le varie cose che vuole fare è diventare un agente di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio . Le ho fatto vedere dal vivo com’è fare il mio mestiere , togliendo dalla cattiva strada Zane , il ragazzo che rubava grazie al potere di attraversare le pareti . Durante una simulazione le ho fatto vedere la durezza del mondo , che il mondo può essere un mondo sia bello sia brutto e se prendi la decisione sbagliata la vita ti schiaccia e può mandare all’ aria tutti i tuoi piani .Io so che Pandora vuole fare tutte queste cose e l’ aiuto , lei vuole diventare agente della Polizia Internazionale del Tempo , Spazio e dei Mondi e per questo oggi ho deciso di farle conoscere il mio capo . Io andai da Pandora , bussai alla sua porta con calma . Pandora mi aprì e disse – cosa c’ e Marcello ? , io risposi – fammi entrare e te lo dico , Pandora mi fece entrare e vidi che le era in pigiama molto bello con delle stelle . Io dissi a lei – se ti fai una doccia e ti vesti come ti sei vestita ieri , ti voglio far conoscere il mio capo , Pandora disse – perché mi vuoi far conoscere il tuo capo ? , io risposi – ti voglio far conoscere il mio capo cosi tu potrai conoscerlo e sopratutto gli puoi fare tutte le domande che vuoi sul lavoro e sopratutto potrai dire direttamente a lui che vuoi diventare un agente del suo dipartimento . Pandora mi disse in maniera molto sincera e gentile – va bene , se mi aspetti in camera mia ci metto cinque minuti e sono da te . Pandora inizio a farsi la doccia calda , dopo poco torno in camera sua con l’ asciugamano rosso , io mi girai e non sbirciai e lei si inizio a vestire con reggiseno , mutandine , camicia e pantaloni . Dopo poco era pronta , ma prima di dire pronta voleva fare una cosa ai capelli , lunghi gli piacevano ma alcune volte andavano sopra gli occhi e a lei questo non piaceva . Allora prese dal suo cassetto sinistro delle forcine per capelli e un elastico e inizio a mettersi mettersele . Poi inizio con l’ elastico e cosi le aveva i capelli a coda di cavallo , questa cosa l’ha imparata da mia sorella Alyssa che molte volte pure lei li tiene in questo modo . Io e Pandora salimmo sulla mia BMW , io iniziai a guidare dove lavoro e Pandora mi chiese – quando mi insegnerai a guidare la macchina ? . Adesso no , perché oggi devi chiedere questa cosa al mio capo e poi sopratutto oggi devo vedere alcune cose come del tipo se ci sono casi aperti che posso risolvere oppure andare su qualche pianeta o altro . Pandora disse in maniera un po’ imbronciata – quindi oggi pomeriggio se non hai niente da fare , mi puoi insegnare a guidare l’ auto . Io guardando Pandora – si , se non niente da fare , io stavo facendo il trucco guardo Pandora negli occhi e guidavo . Con calma arrivammo al commissariato di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , superammo quelli della sicurezza e ci dirigemmo verso l’ ufficio del mio capo di nome Angela Ferrara , lei non aveva mai conosciuta Pandora . Pandora guardò il mio capo che quel giorno porta una bella camicia bianca , molto bianca visto che l’ aveva lavata molto bene , pantaloni blu e molto elettrici e quello che indossa quel giorno gli sta molto bene . Pandora disse al mio capo – io sono Pandora , piacere di conoscerla , piacere di conoscerti Pandora . Loro si strinsero la mano e poi Pandora guardando il mio capo negli occhi – voglio diventare un agente del Tempo , dello Spazio e dei Mondi , Marcello mi ha fatto vedere un po’ in cosa consiste il vostro lavoro e l’ altra volta ho aiutato Marcello in un caso . Il mio capo Angelica vide che Pandora ha un grande coraggio e nei suoi occhi vide quel fuoco che serve per lavorare qui dentro . Angela vide che Pandora era convinta , decisa e nelle sue vide quello che vide in me , cioè una persona che non si sarebbe fermata davanti a niente e che avrebbe fatto di tutto per aiutare chiunque anche infrangere leggi o altro . Angela guardò negli occhi Pandora e – sei vuoi diventarlo devi solo fare un colloquio con Ada Knight . Io dissi al mio capo – non posso farlo io visto che ho aiutato Pandora in tutto questo tempo , Pandora pensava me lo fa Marcello mi potrebbe aiutare per alcune cose .Il mio capo mi guardò e disse – no , Marcello tu domani segui un caso di omicidio invece Pandora si fa il colloquio con Ada . Angela fece venire Ada dentro il suo ufficio e dice – tu farai il colloquio a Pandora e non potrai aiutare Marcello a seguire il caso di omicidio . Ada vide Pandora un po’ preoccupata e per rassicurarla disse – ti devo chiedere solo poche cose , tipo il nome , il cognome , se hai problemi di salute o altro . Pandora sapendo queste cose si rassicurò un po’ e decise con molta convinzione di voler superare il colloquio di lavoro con Ada Knight . Angela il mio capo disse a Pandora – non oggi , domani lo farai , Pandora disse – non vedo l’ ora di farlo .

Categorie
2012 Allenamento Dominatore di Poteri Ispezioni Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Pandora Persone Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Racconto Signori del Tempo Storia Tempo

Insegno a Pandora come investigare

Una cosa che Pandora non mi aveva detto non solo per quale motivo forse perché era aveva un paura a chiedermelo o per altre motivazioni . Pandora sapeva già da molto tempo che io faccio parte della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Questa polizia è sempre collegata alle altre polizia che ci sono sulla Terra e quindi questa polizia è un po’ come quella sulla Terra , però le persone che né fanno parte sono molto brave a investigare e sopratutto ognuno di loro o è un alieno oppure è una persona che ha poteri magici oppure è una creatura magica . Pandora alla fine prese il coraggio , usci dalla sua stanza ed entro in camera mia e mi chiese – Marcello vorrei entrare nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Io dissi a Pandora – certo , ma prima di fare questa cosa io ti devo allenare su una cosa o per meglio dire ti devo insegnare a investigare , a guardare le piste da seguire e molto altro . Pandora si avvicino a me e chiese – insegnami queste cose che dici tu e io – certo Pandora , adesso ti insegno queste cose . Pandora era molto contenta di essere insegnato qualcosa da me o da qualcuno , perché lei voleva sempre vedere o fare qualcosa . Andammo insieme al Campo delle Simulazione che era dentro la biblioteca in camera mia . Misi la mano e il computer riconobbe le mie impronte digitale e fece entrare me e Pandora . Entrammo e io dissi a P.R.O.F.E.T – simulazione per diventare agente di polizia internazionale del tempo , dello spazio e dei mondi . La stanza inizio a cambiare è si trasformò in una stradina buia con tutte le cose che c’ erano tutti i giorni . I barboni che chiedevano i soldi , bidoni della spazzatura e carte per terra come era normale , Pandora vide la scena con i suoi occhi , poi guardò me e disse – è davvero cosi il mondo . Io dissi a Pandora – il punto che il mondo non è tutto rosa e fiori , il mondo è un posto molto brutto , pregare non serve a niente . L’ unico modo per cambiare le cose in questo brutto mondo è lottare con tutte le forze . Poi Pandora mi fece la domanda che voleva farmi già da un po’ – che cosa ci facciamo qui in questo posto e io indicai a Pandora un palazzo che era qui vicino e dissi a lei – qui in questo posto e in quel condominio ti insegno a investigare . Il posto dove si svolgeva la simulazione era un vicolo della 18° strada di New York , il posto in cui dovevo insegnare a Pandora a investigare in un appartamento di un criminale molto cattivo e credule . Però questa era solo una simulazione e lui per scappare dalla polizia lascio tutto li dentro senza potersi portare via tutte le sue prove o altre prove che potevano incastrarlo in omicidio . La sua stanza era la 305 una stanza né molto accogliente visto che era di un assassino , una persona non molto sana di mente . Ci dirigemmo verso il suo appartamento , io in mano avevo il mio kit di analisi , li avevo tutto l’ occorrente per analizzare la scena del crimine e sopratutto per non contaminarla . Pandora mentre ci stavamo avvicinando al’ appartamento vide che io nella mano sinistra avevo una scatola metallica e mi chiese – cosa c’ e li dentro e a cosa ti serve ? , io risposi – li dentro ci saranno impronte digitali e prove che ha lasciato il serial killer e qui in questo kit io ho tutto l’ occorrente per non contaminare la scena del crimine . Appena ti insegno l’ investigazione e appena sarai entrata nella Polizia Internazionale del Tempo , Dello Spazio e dei Mondi io ti farò dare un kit del genere e Pandora in modo molto triste , perché lei lo voleva subito . Lo so che lei lo voleva subito però ho fatto bene a non darglielo subito perché prima deve imparare a usare ogni oggetto e sopratutto deve fare ancora molta pratica . Con molta calma eravamo arrivati all’ appartamento , dopo entrammo e io presi dal mio kit due paia di guanti una per me e una per Pandora . Glieli diedi e dissi -indossali e Pandora mentre li inizio a mettere con molta calma e quasi subito – perché li devo mettere e io – te li devi mettere perché questa è la casa del killer , quindi qui ci possiamo trovare impronte digitali e prove per dimostrare la sua colpevolezza e poi sopratutto noi cosi non possiamo contaminare la scena . Pandora capì subito quello che avevo detto , io l’ ho sempre detto che Pandora è molto brava e se messa sulla strada giusta sarebbe diventata una grande Signora del Tempo . I guanti se li era messi subito e io dissi a lei – investigare significa cercare ovunque , in qualunque parte della casa e trovare tutte le prove che ti servono e Pandora voleva essere spiegata questa cosa – in che senso prove ? , io allora – prove nel senso un coltello insanguinato , una lettera o un ‘ altre cose che provano sia stato lui a fare queste cose brutte . Io dissi a Pandora – ora siedi un attimo sulla sedia e io adesso ti dirò tutto quello che c’ e in un kit di analisi , Pandora si inizio a sedere e mise le gamba accavalcate . Io a Pandora che avevo quasi vicinia – nel kit di analisi ci sono vari oggetti che ti possono servire per trovare le impronte digitali , una pinzetta perché diciamo che non puoi usare i tuoi guanti perché sono macchiati di sangue o altro , tu puoi utilizzare la pinzetta li dentro e poi metti quello che hai trovato dentro uno dei sacchetti . Né presi uno dal kit per mostrarlo a Pandora e lei aveva capito . Dopo aver mostrato a Pandora qualche altro strumento di analisi , io dissi a lei – dividiamoci io cerco nella sua stanza e tu cerca in bagno . Pandora inizio ad entrare in bagno e seguendo i miei consigli si mise subito a cercare nei cassetti e tra le varie ante , ma tutto quello che riusci a trovare furono delle medicine . Era un flacone nuovo e senza etichetta , Pandora prese uno dei vari strumenti nel kit di analisi e vide che c’ era un impronta . Pandora mise il flacone centro una delle buste perché io non gli ho ancora mostrato come far vedere le impronte digitali . Prima di andare a cercare in un altra stanza cioè in salotto , forse nei cassetti ci sarebbe stata qualche lettera . Pandora si inizio a dirigere verso un piccolo tavolino dove c’ erano due cassetti , inizio ad aprire il primo e vide che c’ erano molte lettere e tutte quante erano della moglie . Pandora aprì la prima lettera e inizio a leggerla e diceva :

 

Il Nostro Matrimonio non funziona più , da quando è morta nostra figlia Sandy di 18 anni , io non ce la faccio più ad andare in avanti . Da quando nostra figlia è morta tu non sei più a casa , non ce la fai ad accettare che lei è morta quel giorno e io devo andare in avanti .

 

Tua moglie Sandra

 

Pandora inizio a capire perché aveva iniziato a rapire le persone , perché per lui sembravano sua figlia , la sua figlia perduta e lui non poteva andare in avanti e sopratutto la morte della figlia aveva distrutto il loro matrimonio e non funzionava più . Pandora vide che c’ erano tante altre lettere , tra le quali una in cui c’ era scritto Carte del Divorzio . Vedendo quello Pandora capii ancora di più , già lui non riusciva ad andare in avanti per la morte della figlia e lui era divenuto un po’ pazzo perché lui non pensava ancora che la loro figlia era lì fuori ancora da qualche parte e ogni persona femminile le sembrava lei , poi il suo matrimonio distrutto e sua moglie che lo lascio . Lui allora divento disperato e si rifugio sempre più nella sua follia . Io avevo iniziato a controllare camera sua , lui aveva nascosto tutti i suoi attrezzi del mestiere come coltelli e altre cose . Io iniziai a cercare ovunque e alla fine le trovai nel suo ripostiglio , per non far vedere i suoi artigli lui aveva una stanza segreta da cui si poteva accedere dietro la libreria in camera sua un come Batman . Appena entrai vidi il suo tavolo da lavoro , i suoi armi e molte cose , con il mio kit di analisi presi tutti gli attrezzi e li misi nelle buste perché forse li avremmo trovato almeno una impronta digitale o una schizzo di sangue della vittima o dell’ assassino ancora fresco e vedere se era la persona che avevamo catturato . Io e Pandora tornammo in salotto e mettemmo tutto quello che c’ era dentro le buste nel kit di analisi . Poi dissi a Pandora – brava , adesso questa simulazione è finita , però più tardi ti faccio vedere come si prendono le impronte e altro . 

Categorie
2012 Foto Foto del Giono

Foto del Giorno : Uomini che odiano (e uccidono) le donne

(© Amit Dave/Reuters)

Una sposa musulmana sussurra qualcosa a un’altra in attesa del loro turno per le nozze di massa ad Ahmedabad, in India. Non ci è dato sapere se dietro quei veli rosa si nasconda una donna o una bambina, se la scelta di sposarsi è sua o se si tratta di matrimonio combinato, se per lei questo è il giorno più felice della sua vita o l’inizio dell’inferno.
In tutto il mondo, secondo le stime dell’ONU, sono oltre 60 milioni ogni anno le minorenni costrette a sposare uno sconosciuto scelto dai loro genitori e con il quale dovranno adempiere, volenti o nolenti, ai doveri coniugali, anche se ancora bambine. D’altronde, in 141 paesi lo stupro domestico è legale e il matrimonio forzato è giuridicamente considerato una forma di violenza domestica.
Ma la violenza sulle donne non si ferma a questo. Solo in Italia ogni due giorni e mezzo viene commesso un omicidio nei confronti del gentil sesso, tanto da rappresentare la prima causa di morte per le donne tra i 16 e i 44 anni. Sono 115 le vittime dall’inizio dell’anno, di cui 74 per mano di mariti o fidanzati.
Di fronte a questi dati raggelanti, una giornata per dire basta a queste violenze sembra poca cosa, ma le moltissime iniziative organizzate in questa occasione possono aiutare a scardinare le cause culturali e sociali che stanno alla base di questo fenomeno dilagante, fornendo allo stesso tempo strumenti utili per combatterlo.