Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

VIDEO – Ginnastica, corpo libero di Vanessa Ferrari: punteggio RECORD

Ieri pomeriggio nella tappa di Coppa del Mondo a Stoccarda, Vanessa Ferrari esibiva un corpo libero magistrale.

Lo stesso esercizio che le ha regalato il fantastico argento ai Mondiali, ma questa volta la Cannibale di Orzinuovi si è spinta a un fantasmagorico 14.833, il terzo punteggio mondiale della stagione (dietro solo ai picchi di Simone Biles e al 15.100 della Izbasa, ma ai campionati rumeni), eseguendo tutte le diagonali alla perfezione e ancora più in sintonia con la sua base musicale.

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

VIDEO – Vanessa Ferrari scintilla a Lione! Jubilée Cucherat

Vanessa Ferrari non si ferma più e dopo il favoloso argento mondiale al corpo libero sta girando mezza Europa a suon di esibizioni.

Ancora la Francia la meta della bresciana. Dopo il Trofeo di Schiltigheim (clicca qui per vederla in azione), il Cannibale di Orzinuovi questa volta ha fatto tappa a Lione, invitata allo Jubilée di Yann Cucherat (campione europeo alla parallele a Milano 2009, argento mondiale alla sbarra a Melbourne 2005), il Galà in cui il grande atleta transalpino dava l’addio alla ginnastica artistica.

Super Vany ha incantato il palazzetto prima con la sua fantastica esibizione al quadrato magico e poi con un bellissimo esercizio alla trave. Gustiamocela insieme.

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Buon Compleanno Vanessa Ferrari

Diamo gli auguri di Compleanno alla nostra campionessa italiana Vanessa Ferrari nata a Orzinuovi il 10 Novembre del 1990 . Oggi compie 23 anni .

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Vanessa Ferrari e un (quasi) RECORD DEL MONDO!

Vanessa Ferrari, due domeniche fa, è entrata nella storia della ginnastica artistica. Non solo perché ha vinto una favolosa medaglia d’argento al corpo libero ai Mondiali di Anversa (clicca qui per leggere della sua impresa), ma perché con quel successo ha realizzato un (quasi) RECORD DEL MONDO.

 

La Cannibale di Orzinuovi è tornata sul podio iridato addirittura sette anni dopo dall’ultima volta (il bronzo al quadrato magico nell’indimenticabile Aarhus 2006, che la incoronò Reginetta).

Ed è proprio questo il primato ottenuto dalla bresciana. Solo altre tre ginnaste hanno conquistato un medaglia mondiale a così tanti anni di distanza (oltre i sette, appunto) dalla loro prima volta.

 

Al primo posto, ovviamente, l’eterna Oksana Chusovitina che vinse il primo alloro a Indianapolis 1991 (l’oro a squadre e al corpo libero, l’argento al volteggio) addirittura col body dell’Unione Sovietica per poi replicarsi a Tokyo 2011 (vent’anni dopo, con una maternità alle spalle) conquistando l’argento alla tavola con il body della Germania (in mezzo una vita con la Russia, un’Olimpiade col CSI, ora tornata all’Uzbekistan).

 

Al secondo posto la magica Svetlana Khorkina, forse la ginnasta più forte di tutti i tempi (sarà sempre un bel match con la Comaneci). L’unica donna a vincere tre titoli mondiali nel concorso generale, conquistò la prima medaglia iridata a Brisbane 1994 (argento al volteggio). Nove anni dopo, ad Anaheim 2003, è tornata sul tetto del Mondo: Reginetta negli Stati Uniti, di fronte agli storici nemici, con l’oro nell’all-around.

 

Al terzo posto un’accoppiata della ginnastica degli albori, dei primi campionati aperti alle donne. Eva Bosakova e Tamara Manina hanno vinto a otto anni di distanza dal battesimo iridato: la ceca si mise al collo tre argenti a Roma 1954 e a Praga 1962 divenne Campionessa alla trave; la sovietica fu Campionessa al volteggio e al corpo libero a Roma 1954 e a Praga 1962 vinse l’argento alla tavola. Ma erano altri tempi, di ginnaste che rimanevano a lungo in attività, con esercizi abbastanza semplici (rivisti coi nostri occhi degli anni 2000) e con i Mondiali che venivano disputati ogni quattro anni.

 

Un indice di longevità, un riconoscimento alla classe infinita di Vanessa, un sigillo a una carriera indimenticabile. Non batterà, ovviamente, la Chusovitina ma la aspettiamo a Glasgow 2015 per agguantare il secondo posto della Khorkina e prepararsi al meglio alle Olimpiadi 2016: a Rio de Janeiro cercherà l’assalto alla medaglia che le manca e che la incoronerebbe definitivamente.

 

Va aggiunto, per dovere di cronaca, che altre due ginnaste sarebbero davanti a Vanessa in questa speciale classifica ma il loro record è dovuto a delle medaglie conquistate con la squadra.

La sovietica Larisa Latynina, la donna in assoluto più medagliata alle Olimpiadi, vinse l’oro a squadre a Roma 1954 e l’argento a squadre a Dortmund 1966: dodici anni dopo, ma appoggiandosi appunto con la grande Armata Russa, non a livello individuale.

Stesso discorso per la ceca Vera Caslavska: argento a squadre a Mosca 1958 e poi plurimedagliata nel 1966.

 

Categorie
2005 2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Mersin 2013 da record: Vanessa oro al libero

La giornata si è definitivamente rilevata campale. L’Italia conquista un altro oro e un altro bronzo al femminile e chiude la spedizione femminile di Mersin con 5 ori e 4 bronzi! Per la quinta volta nella nostra storia andiamo a medaglia in tutte le gare disputate (dopo Smirne 1971, Algeri 1975, Spalato 1979 e Almeria 2005), per la terza volta nella nostra storia ai Giochi del Mediterraneo conquistiamo cinque ori (successe proprio a Smirne 1971 e ad Almeria 2005 grazie a una scatenata Vanessa Ferrari). Con nove medaglie è la seconda miglior spedizione di sempre, dietro solo a Smirne 1971 (dieci allori).

Dopo l’oro a squadre, quello nell’all-around grazie alla Ferrari, quello alle parallele con la Gandolfi e quello alla trave con la Campana, è ancora la Cannibale di Orzinuovi a mettere il sigillo finale. Primo posto al corpo libero con un non eccellente 13.900, ma che basta per primeggiare a questo livello. La bresciana chiude così i suoi Giochi con 3 ori (squadra, individuale, corpo libero) oltre al bronzo alla trave: non sarà l’enplein di Almeria ma è un’ottima iniezione di fiducia!

Terza Elisabetta Preziosa (13.166) che non riesce a confermare il titolo conquistato quattro anni fa a Pescara.

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Giochi del Mediterraneo -3: ragazze, che squadra!

La nostra Nazionale di ginnastica artistica è finalmente arrivata a Mersin, dove da giovedì scatteranno i Giochi del Mediterraneo. Un viaggio lunghissimo da Milano verso la località turca, attraversando zone che ultimamente sono in preda alla protesta contro il governo locale. Fortunatamente tutto è andato per il meglio.

Enrico Casella ha convocato una grandissima squadra capitana da un’infinita Vanessa Ferrari, che ha voluto dare l’ennesima zampata della campionessa, cercando il filo conduttore con la rassegna del Mare Nostrum che la lanciò nel 2005. Affianco a lei altre due olimpiche (Giorgia Campana ed Elisabetta Preziosa), Chiara Gandolfi che torna a vestire meritatamente il body azzurro dopo un periodo poco brillante, Giulia Leni alla prima vera uscita internazionale da senior col tricolore.

Di seguito abbiamo voluto regalarvi delle autobiografie delle nostre cinque eroine in gara: tutte le curiosità su di loro sotto forma di carta d’identità, seguite da un paio di righe discorsive di presentazione. Eccole, rigorosamente in ordine alfabetico.

 

GIORGIA CAMPANA:

Luogo e data di nascita: Roma, 16 maggio 1995

Attrezzo preferito. Parallele asimmetriche.

Altezza. 151cm

Squadra: Nuova Tor Sapienza.

Miglior piazzamento in carriera (individuale). Quinta alle parallele asimmetriche – Europei 2013.

Miglior piazzamento in carriera (a squadre). Settima alle Olimpiadi di Londra 2012.

Miglior piazzamento stagionale. Quinta alle parallele asimmetriche – Europei 2013; Undicesima nel concorso generale – Europei 2013; Campionessa italiana alle parallele – Assoluti.

Precedenti ai Giochi del Mediterraneo. Al debutto.

Ultimo body azzurro: Europei di Mosca 2013.

La fresca diciottenne chiude un semestre intentissimo: è l’italiana che ha gareggiato di più. Non ha mancato mai un’occasione e, dopo aver ben figurato ovunque, cercherà medaglie pesanti.

 

VANESSA FERRARI:

Luogo e data di nascita: Orzinuovi (Brescia), 10 novembre 1990

Attrezzo preferito. Corpo Libero.

Squadra: Esercito Italiano/Brixia Brescia.

Altezza: 146cm

Miglior piazzamento in carriera (individuale). Campionessa del Mondo 2006

Miglior piazzamento in carriera (a squadre). Oro agli Europei 2006

Miglior piazzamento dell’anno. Primo posto nel concorso generale virtuale – Prima tappa Serie A1

Precedenti ai Giochi del Mediterraneo. Sei medaglie ad Almeria 2005. Oro a squadre, nell’all-around, al volteggio, al corpo libero, alla trave; argento alle parallele asimmetriche.

Ultimo body azzurro: Europei di Mosca 2013.

La Leonessa torna ai Giochi del Mediterraneo dopo otto anni dall’indimenticabile Almeria che segnò la strada verso i grandissimi successi del 2006-2007. Questa volta ci torna dopo l’infortunio di Jesolo che l’ha costretta a un Europeo in rimessa: l’occasione di riscatto, per far incetta di ori.

 

CHIARA GANDOLFI:

Luogo e data di nascita: Roma, 28 ottobre 1995

Attrezzo preferito. Parallele asimmetriche.

Squadra: Olos Gym 2000.

Altezza: 160cm

Miglior piazzamento in carriera (individuale): Medaglia d’argento alle parallele – Campionati Italiani Assoluti

Miglior piazzamento in carriera (squadre). Primo posto al Test Event 2012; Nono posto ai Mondiali 2011.

Miglior piazzamento stagionale. Medaglia d’argento alle parallele – Campionati Italiani Assoluti.

Precedenti ai Giochi del Mediterraneo. Al debutto.

Ultimo body azzurro. Test Event2012. In precedenza Mondiali 2011 (senza considerare l’Abierto Mexicano 2012).

Arriva una grande soddisfazione per la giovane romana, dopo un 2013 che l’ha vista al terzo posto finale con la Olos Gym 2000 e vicecampionessa italiana sugli staggi. Torna in azzurro, in una competizione internazionale di prima fascia, dopo due anni: avrà voglia di mettersi in mostra.

 

GIULIA LENI:

Luogo e data di nascita: Siena, 4 maggio 1995.

Attrezzo preferito. Parallele asimmetriche.

Squadra: Mens Sana Siena.

Miglior piazzamento in carriera (individuale). A livello juniores, l’argento alle Gymnasiadi 2009. Tra le seniores, i quattro bronzi ai Campionati Assoluti Italiani (parallele nel 2012; corpo libero, parallele e volteggio nel 2013).

Miglior piazzamento in carriera (squadre). A livello juniores, il bronzo agli Europei del 2010. Tra le seniores, i podi con la Brixia Brescia in Serie A1.

Miglior piazzamento stagionale. Bronzo a parallele, corpo libero, volteggio – Campionati Italiani Assoluti.

Precedenti ai Giochi del Mediterraneo. Al debutto.

Ultimo body azzurro: Trofeo Internazionale di Jesolo 2012 (unico della carriera da senior).

Convocazione meritatissima dopo un campionato Assoluto favoloso. Dal ritiro annunciato, a vestire il primo vero body italiano senior. A Mersin si gioca parecchio: personalmente l’aspetto al volteggio.

 

ELISABETTA PREZIOSA:

Luogo e data di nascita: Tradate (Varese), 21 settembre 1993.

Attrezzo preferito. Trave.

Squadra: Esercito Italiano/Gal Lissone.

Altezza. 155cm

Miglior piazzamento in carriera (individuale). Medaglia di bronzo alla trave – Europei 2011

Miglior piazzamento in carriera (a squadre). Settima alle Olimpiadi di Londra 2012.

Miglior piazzamento stagionale. Campionessa Italiana alla trave – Assoluti.

Precedenti ai Giochi del Mediterraneo. Quattro medaglie a Pescara 2009. Oro al corpo libero, argento a squadre e nel concorso generale, bronzo alla trave.

Ultimo body azzurro: Trofeo Internazionale di Jesolo2013. In precedenza: Giochi Olimpici 2012.

Dopo l’amarezza per la mancata convocazione agli Europei di Mosca, la tenace 19enne torna in pista. Speriamo con le dovute convinzioni. La sua tecnica dovrebbe portarla a ripetere i bei podi del 2009, se non a migliorarli.

 

Appuntamento a domani con un nuovo approfondimento: quali sono le ambizioni dell’Italia?

 

Categorie
2012 Aguri Buon Compleanno

Buon Compleanno Vanessa Ferrari

Vanessa alle Olimpiadi di Londra 2012

Oggi 10 novembre 2012 è il compleanno della campionessa italiana Vanessa Ferrari . Auguriamole un buon compleanno .