Ginnastica, Mondiali 2013 da RECORD! Le statistiche UFFICIALI della FIG

La Federazione Internazionale della Ginnastica ha diffuso una serie di dati statistici sui Mondiali di Anversa 2013. Un’infinità di numeri che ci aiuta a misurare il valore e lo spettacolo della rassegna iridata. Una novità quasi assoluta per il Mondo della Polvere di Magnesio, poco avvezzo alle statistiche e a classificare tutto con record e migliori prestazioni, come invece sono abituati volley, atletica e basket.

 

Siete curiosi di sapere quante sono le ginnaste che hanno partecipato ai Mondiali di Anversa 2013 e quale è la loro età media? Volete sapere qual’è stato il continente più medagliato? Siete interessati a scoprire  quali sono stati i punteggi più alti, ma anche i peggioriDiamo un po’ di numeri (ci limitiamo al settore femminile).

 

Le ginnaste che hanno partecipato agli ultimi Mondiali sono state ben 134! Di queste il 57.1% proviene dall’Europa, sono 21.4% quelle provenienti dal continente Americano17.9% le Asiatiche e le native in Oceania, solo il 3.6% sono di origine africana.

 

Il continente che ha guadagnato più medaglie è stato quello americano che vanta ben 8 medaglie (3 ori, 4 argenti e un bronzo), tutte conquistate dagli Stati Uniti.

L’Europa conta un oro, un argento (della nostra Vanessa Ferrari) e tre bronzi. In totale cinque medaglie. Il continente Africano è tornato a casa a mani vuote, mentre l’Asia soltanto due medaglie: un oro a parallele e un bronzo al volteggio.

 

L’età media al femminile è 19 anni.  La maggior parte delle ginnaste sono del 1996 (sono in 32, 23%) e del ’95 (sono in 23, 17%). La ginnasta più giovane è del ’97 mentre la più anziana ha 38 anni. Parliamo ovviamente della leggendaria Okasana Chusovitina.

 

Anno di nascita-numero di ginnaste-percentuale

1975 1 1%

1984 2 1%

1986 2 1%

1987 2 1%

1988 5 4%

1989 3 2%

1990 5 4%

1991 7 5%

1992 9 6%

1993 4 3%

1994 21 15%

1995 23 17%

1996 32 23%

1997 23 17%

 

Il punteggio più alto in assoluto è il 15.900 al volteggio, mentre il più basso è  8.066 a trave(senza contare uno 0.0 al volteggio).

 

Ora vediamo i punteggi più alti e più bassi in relativi ai 4 attrezzi:9

VOLTEGGIO

Punteggio più alto: 15.900 di Biles Simone (USA)

D-score più alto: 7.000 di Pena Abreu Yamilet (Repubblica Dominicana)

E-score più alto: 9.600 di Simone Biles (USA)

 

PARALLELE ASIMMETRICHE

Punteggio più alto: 15.433 di Yao Jinnan (Cina)

D-score più alto: 6.700 di Yao Jinnan (Cina)

E-score più alto: 8.800 di Simone Biles (USA)

 

TRAVE

Punteggio più alto: 15.266 di Larisa Iordache (Romania)

D-score più alto: 6.500 di Zeng Siqi (Cina)

E-Score più alto: 8.866 di Larisa Iordache (Romania)

 

CORPO LIBERO

Punteggio più alto: 15.033 di Simone Biles (USA)

D-Score più alto: 6.500 di Simone Biles (USA)

E-Score più alto: 8.633 di Kyla Ross (USA)

 

La ginnasta che ha raggiunto più record è stata Simone Biles. Non solo è stata la più medagliatacon due ori, un argento e un bronzo, ma ha anche battuto il record del punteggio più alto ed è quella che ha esibito il programma più difficile tra le partecipanti.  Inoltre è stata una delleginnaste più giovani della competizione e ha eseguito un elemento mai fatto prima che adesso porta il suo nome.

 

Anversa 2013: gli ordini di rotazione e gli orari (seconda giornata)

Seconda giornata di qualificazioni ai Mondiali di ginnastica artistica. Tre suddivisioni al femminile per decretare quali saranno le finaliste nel concorso generale e nelle quattro specialità.

Questi gli ordini di rotazioni in programma e i relativi orari: si parte alle 13.30 per finire addirittura alle 20.30, senza un attimo di sosta. Per l’Italia, Carlotta Ferlito e Vanessa Ferrari.

Terza suddivisione: 13.30-15.30

Seconda suddivisione: 16.00-18.00

Terza suddivisione: 18.30-20.30

 

TERZA SUDDIVISIONE – Prima rotazione (ore 13.30)

Volteggio:

Valentine Sabatou (Francia)

Paula Plichta (Polonia)

Noel Van Klaveren (Paesi Bassi)

Laura Svilpaite (Lituania)

 

Parallele asimmetriche:

Yu Chun Chen (Taipei)

Mariana Sanchez (Costa Rica)

Tatiana Nabieva (Russia)

Simone Biles (USA)

Yan Yin Ng (Hong Kong)

 

Trave:

Wei Heem Lim (Singapore)

Carlotta Ferlito (Italia)

Marisa Dick (Trinidad & Tobago)

Ivet Rojas (Venezuela)

Barbora Mokosova (Slovacchia)

Ekaterina Kislinskaya (Portogallo)

Ilaria Kaeslin (Svizzera)

 

Corpo libero:

Aruna Budda Reddy (India)

Chunsong Shang (Cina)

Norma Robertsdottir (Islanda)

Emma Lunn (Irlanda)

Kristyna Palesova (Repubblica Ceca)

 

TERZA SUDDIVISIONE – Seconda rotazione (ore 14.00)

Volteggio:

Thi Ha Thanh Phan (Vietnam)

Chunsong Shang (Cina)

Norma Robertsdottir (Islanda)

Oksana Chusovitina (Uzbekistan)

Kristyna Palesova (Repubblica Ceca)

Rucha Divekar (India)

 

Parallele asimmetriche:

Valentine Sabatou (Francia)

Noel Van Klaveren (Paesi Bassi)

Laura Svilpaite (Lituania)

Ginna Escobar (Colombia)

 

Trave:

Marlana Sanchez (Costa Rica)

Tatiana Nabieva (Russia)

Simone Biles (USA)

Yan Yin Ng (Hong Kong)

Krystyna Sankova (Ucraina)

Yu Chun Chen (Taipei)

 

Corpo libero:

Carlotta Ferlito (Italia)

Marisa Dick (Trinidad & Tobago)

Ivet Rojas (Venezuela)

Barbora Mokosova (Slovacchia)

Ilaria Kaeslin (Svizzera)

Heem Wei Lim (Singapore)

 

TERZA SUDDIVISIONE – Terza rotazione (ore 14.30)

Volteggio:

Marisa Dick (Trinidad & Tobago)

Ivet Rojas (Venezuela)

Barbora Mokosova (Slovacchia)

Ilaria Kaeslin (Svizzera)

Heem Wei Lim (Singapore)

Carlotta Ferlito (Italia)

 

Parallele asimmetriche:

Chunsong Shang (Cina)

Norma Robertsdottir (Islanda)

Kristyna Palesova (Repubblica Ceca)

Vandita Raval (India)

 

Trave:

Paula Plichta (Polonia)

Noel Van Klaveren (Paesi Bassi)

Laura Svilpaite (Lituania)

Ginna Escobar (Colombia)

Valentine Sabatou (Francia)

 

Corpo libero:

Tatiana Nabieva (Russia)

Simone Biles (USA)

Yan Yin Ng (Hong Kong)

Krystyna Sankova (Ucraina)

Yu Chun Chen (Taipei)

Marlana Sanchez (Costa Rica)

 

TERZA SUDDIVISIONE – Quarta rotazione (ore 15.00)

Volteggio:

Simone Biles (USA)

Yan Yin Ng (Hong Kong)

Yu Chun Chen (Taipei)

Marlana Sanchez (Costa Rica)

Tatiana Nabieva (Russia)

 

Parallele asimmetriche:

Ivet Rojas (Venezuela)

Barbora Mokosova (Slovacchia)

Ekaterina Kislinsaya (Portogallo)

Ilaria Kaeslin (Svizzera)

Heem Wei Lim (Singapore)

Carlotta Ferlito (Italia)

Marisa Dick (Trinidad & Tobago)

 

Trave:

Norma Robertsdottir (Islanda)

Kristyna Palesova (Repubblica Ceca)

Vandita Raval (India)

Chunsong Shang (Cina)

 

Corpo libero:

Noel Van Klaveren (Paesi Bassi)

Laura Svilpaite (Lituania)

Valentine Sabatou (Francia)

Paula Plichta (Polonia)

 

QUARTA SUDDIVISONE – Prima rotazione (ore 16.00):

Volteggio:

Teja Belak (Slovenia)

Aruna Budda (India)

Roxana Popa (Spagna)

Daria Matveieva (Ucraina)

Noemi Makra (Ungheria)

Pauline Schaefer (Germania)

 

Parallele asimmetriche:

Larisa Iordache (Romania)

Vanessa Ferrari (Italia)

Natsumi Sasada (Giappone)

Elisa Haemmerle (Austria)

Daniele Hypolito (Brasile)

 

Trave:

Toni Williams (Giamaica)

Aliya Mustafina (Russia)

Nancy Taman (Egitto)

Claudia Cummins (Sudafrica)

Elisabeth Black (Canada)

Nicole Mawhinney (Irlanda)

 

Corpo libero:

Nicolette Lim (Singapore)

Ruby Harrodl (Gran Bretagna)

Agnes Suto (Islanda)

Zhanerke Duisek (Kazakhstan)

Matte Hulgaard (Danimarca)

McKayla Maroney (USA)

 

QUARTA SUDDIVISIONE – Seconda rotazione (ore 16.30):

Volteggio:

Ruby Harrold (Gran Bretagna)

Agnes Suto (Islanda)

Zhanerke Duisek (Kazakhstan)

Matte Hulgaard (Danimarca)

McKayla Maroney (USA)

Nicolette Lim (Singapore)

 

Parallele asimmetriche:

Teja Belak (Slovenia)

Dipa Karmakar (India)

Roxana Popa (Spagna)

Daria Matveieva (Ucraina)

Noemi Makra (Ungheria)

Pauline Schaefer (Germania)

 

Trave:

Vanessa Ferrari (Italia)

Natsumi Sasada (Giappone)

Elisa Haemmerle (Austria)

Daniele Hypolito (Brasile)

Larisa Iordache (Romania)

 

Corpo libero:

Aliya Mustafina (Russia)

Claudia Cummins (Sudafrica)

Elisabeth Black (Canada)

Nicole Mawhinney (Irlanda)

Toni Williams (Giamaica)

 

QUARTA SUDDIVISIONE – Terza rotazione (ore 17.00):

Volteggio:

Claudia Cummins (Sudafrica)

Elisabeth Black (Canada)

Nicole Mawhinney (Irlanda)

Toni Williams (Giamaica)

Aliya Mustafina (Russia)

 

Parallele asimmetriche:

Agnes Suto (Islanda)

Zhanerke Duisek (Kazakhstan)

Matte Hulgaard (Danimarca)

McKayla Maroney (USA)

Nicolette Lim (Singapore)

Ruby Harrold (Gran Bretagna)

 

Trave:

Rucha Divekar (India)

Roxana Popa (Spagna)

Daria Matveieva (Ucraina)

Noemi Makra (Ungheria)

Cagla Akyol (Germania)

Teja Belak (Slovenia)

 

Corpo libero:

Vanessa Ferrari (Italia)

Natsumi Sasada (Giappone)

Elisa Haemmerle (Austria)

Larisa Iordache (Romania)

 

QUARTA SUDDIVISIONE – Quarta rotazione (ore 17.30):

Volteggio:
Natsumi Sasada (Giappone)

Elisa Haemmerle (Austria)

Larisa Iordache (Romania)

Vanessa Ferrari (Italia)

 

Parallele asimmetriche:

Claudia Cummins (Sudafrica)

Elisabeth Black (Canada)

Nicole Mawhinney (Irlanda)

Toni Williams (Giamaica)

Aliya Mustafina (Russia)

 

Trave:

Zhanerke Duisek (Kazakhstan)

Matte Hulgaard (Danimarca)

McKayla Maroney (USA)

Nicolette Lim (Singapore)

Ruby Harrold (Gran Bretagna)

Agnes Suto (Islanda)

 

Corpo libero:

Roxana Popa (Spagna)

Daria Matveieva (Ucraina)

Noemi Makra (Ungheria)

Cagla Akyol (Germania)

Teja Belak (Slovenia)

Rucha Divekar (India)

 

 

QUINTA SUDDIVISIONE – Prima rotazione (ore 18.00)

Volteggio:

Yamilet Pena Abreu (Repubblica Dominicana)

Kirsten Beckett (Sudafrca)

Hiu Wong (Hong Kong)

Valentina Rashkova (Bulgaria)

Silvia Colussi (Spagna)

Vasiliki Millousi (Grecia)

 

Parallele asimmetriche:

Giulia Steingruber (Svizzera)

Angelina Kysla (Ucraina)

Ana Martins (Portogallo)

Asuka Teramoto (Giappone)

Chantysha Netteb (Paesi Bassi)

 

Trave:

Jasmin Mader (Austria)

Mathilde Kirk (Danimarca)

Dinoza Abdusalimova (Uzbekistan)

Gaelle Mys (Belgio)

Marta Pihan-Kulesza (Polonia)

Fadwa Mahmoud (Egitto)

Tinna Odinsdottir (Islanda)

 

Corpo libero:

Shaden Wohdan (Qatar)

Sandra Izbasa (Romania)

Rosanna Ojala (Finlandia)

Catalina Escobar (Colombia)

Hannah Whelan (Gran Bretagna)

Victoria Moors (Canada)

Dipa Karmakar (India)

 

QUINTA SUDDIVISIONE – Seconda (rotazione, ore 19.00)

Volteggio.
Rosanna Ojala (Finlandia)

Catalina Escobar (Colombia)

Victoria Moors (Canada)

Dipa Karmakar (India)

Shaden Wohdan (Qatar)

 

Parallele asimmetriche:

Kirsten Beckett (Sudafrca)

Valentina Rashkova (Bulgaria)

Silvia Colussi (Spagna)

Vasiliki Millousi (Grecia)

Yamilet Pena Abreu (Repubblica Dominicana)

 

Trave:

Giulia Steingruber (Svizzera)

Angelina Kysla (Ucraina)

Ana Martins (Portogallo)

Asuka Teramoto (Giappone)

Chantysha Netteb (Paesi Bassi)

 

Corpo libero:

Mathilde Kirk (Danimarca)

Dinoza Abdusalimova (Uzbekistan)

Gaelle Mys (Belgio)

Marta Pihan-Kulesza (Polonia)

Jasmin Mader (Austria)

 

QUINTA SUDDIVISIONE – Terza rotazione (ore 19.30):

Volteggio:

Dinoza Abdusalimova (Uzbekistan)

Gaelle Mys (Belgio)

Marta Pihan-Kulesza (Polonia)

Jasmin Mader (Austria)

Mathilde Kirk (Danimarca)

 

Parallele asimmetriche:

Rosanna Ojala (Finlandia)

Catalina Escobar (Colombia)

Rebecca Downie (Gran Bretagna)

Victoria Moors (Canada)

 

Trave:

Valentina Rashkova (Bulgaria)

Silvia Colussi (Spagna)

Vasiliki Millousi (Grecia)

Yamilet Pena Abreu (Repubblica Dominicana)

Kirsten Beckett (Sudafrica)

 

Corpo libero:

Angelina Kysla (Ucraina)

Ana Martins (Portogallo)

Asuka Teramoto (Giappone)

Chantysha Netteb (Paesi Bassi)

Giulia Steingruber (Svizzera)

 

QUINTA SUDDIVISIONE – Quarta rotazione (ore 20.00).

Volteggio:
Ana Martins (Portogallo)

Asuka Teramoto (Giappone)

Chantysha Netteb (Paesi Bassi)

Giulia Steingruber (Svizzera)

Angelina Kysla (Ucraina)

 

Parallele asimmetriche:

Gaelle Mys (Belgio)

Marta Pihan-Kulesza (Polonia)

Mai Ahmes Saad (Egitto)

Tinna Odinsdottir (Islanda)

Jasmin Mader (Austria)

Mathilde Kirk (Danimarca)

Dinoza Abdusalimova (Uzbekistan)

 

Trave:

Catalina Escobar (Colombia)

Rebecca Downie (Gran Bretagna)

Victoria Moors (Canada)

Dipa Karmakar (India)

Shaden Wohdan (Qatar)

Rosanna Ojala (Finlandia)

 

Trave:

Valentina Rashkova (Bulgaria)

Silvia Colussi (Spagna)

Vasiliki Millousi (Grecia)

Yamilet Pena Abreu (Repubblica Dominicana)

Kirsten Beckett (Sudafrica)

Ginnastica, Mondiali: gli ordini di rotazione di oggi e gli orari

Prima giornata di gare femminili ad Anversa dove si stanno disputando i Mondiali di ginnastica artistica. Q

Di seguito gli ordini di rotazione delle prime due suddivisioni di qualificazione e i relativi orari. Tra le big Kyla Ross, Yao Jinnan, Anna Rodionova; per l’Italia Francesca Deagostini e Alessia Leolini.

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Prima rotazione (ore 14.00):

 

Volteggio:

Lisa Verschueren (Belgio)

Nicolle Vazquez (Porto Rico)

Nadia Muelhauser (Svizzera)

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

 

Parallele asimmetriche:

Dorina Boczogo (Ungheria)

Kaitlyn Hofland (Canada)

Michelle Lauritsen (Danimarca)

Karina Hube Lopez (Cile)

Sophie Scheder (Germania)

 

Trave:

Jisoo Park (Corea del Sud)

Siqi Zeng (Cina)

Ida Gustaffsson (Svezia)

Sanne Wevers (Paesi Bassi)

Mira Boumeimajen (Francia)

 

Corpo libero:

Anna Geidt (Kazakhsan)

Leticia Lima (Brasile)

India Mc Peak (Irlanda)

Alina Stanila (Romania)

Alexandra Choon (Portogallo)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Seconda rotazione (ore 14.30):

 

Volteggio:

Leticia Lima (Brasile)

India Mc Peak (Irlanda)

Valerija Grisane (Lettonia)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

Anna Geidt (Kazkhstan)

 

Parallele asimmetriche:

Nadia Muelhauser (Austria)

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

Lisa Verschueren (Belgio)

 

Trave:

Kaitlyn Hofland (Canada)

Sarah El Dabagh (Danimarca)

Eliana Gonzalez (Venezuela)

Martina Castro (Cile)

Sophie Scheder (Germania)

Dorina Boczogo (Ungheria)

 

Corpo libero:

Ida Gustafsson (Svezia)

Vera Van Pol (Paesi Bassi)

Mira Boumejmajen (Francia)

Jisoo Park (Corea del Sud)

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Terza rotazione (ore 15.00):

 

Volteggio:

Ida Gustafsson (Svezia)

Mira Boumejmajen (Francia)

Jisoo Park (Corea del Sud)

 

Parallele asimmetriche:

India Mc Peak (Irlanda)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

Inna Vassilyeva (Kazakhstan)

Leticia Stephanie

 

Trave:

Nadia Muelhauser (Svizzera)

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

Lisa Verschueren (Belgio)

 

Corpo libero:

Sarah El Dabagh (Danimarca)

Jong Un Jong (Corea del Nord)

Eliana Gonzalez (Venezuela)

Martina Castro (Cile)

Sopgie Scheder (Germania)

Dorina Boczogo (Ungheria)

Maegan Chant (Canada)

 

PRIMA SUDDIVISIONE – Quarta rotazione (ore 15.30)

 

Volteggio:

Un Jong Hong (Corea del Nord)

Eliana Gonzalez (Venezuela)

Martina Castro (Cile)

Sophie Scheder (Germania)

Dorina Boczogo (Ungheria)

Maegan Chant (Canada)

Michelle Lauritsen (Danimarca)

 

Parallele asimmetriche:

Vera Van Pol (Paesi Bassi)

Mira Boumejmajen (Francia)

Jisoo Park (Corea del Sud)

Huidan Huang (Cina)

Ida Gustafsson (Svezia)

 

Trave:

Alina Stanila (Romania)

Alexandra Choon (Portogallo)

Valerija Grisane (Lettonia)

Alice Janova (Repubblica Ceca)

Inna Vassilyeva (Kazakhstan)

Leticia Lima (Brasile)

India Mc Peak (Irlanda)

 

Corpo libero:

Kyla Ross (USA)

Ayana Lee (Giamaica)

Shaked Malec (Israele)

Lisa Vershueren (Belgio)

Nicolle Vazquez (Porto Rico)

Nadia Muelhauser (Svizzera)

 

SECONDA SUDDIVISIONE – Prima rotazione (ore 16.30)

 

Volteggio:

Yu Ju Lo (Taipei)

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

Brizeida Lopez (Venezuela)

Demet Mutlu (Turchia)

Yao Jinnan (Cina)

 

Parallele asimmetriche:

Ahmed Farida Shokry (Egitto)

Elisabeth Seitz (Germania)

Melany Cabrera (Cile)

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Rudy Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

 

Trave:

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

Francesca Deagostini (Italia)

 

Corpo libero:

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

Karina Regidor (Costa Rica)

Karla Torres (Messico)

Haldis Naerum (Norvegia)

Mai Murakami (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anna Rodionova (Russia)

 

SECONDA SUDDIVISIONE – Seconda rotazione (ore 17.00)

 

Volteggio:

Karina Regidor (Costa Rica)

Karla Torres (Messico)

Haldis Naerum (Norvegia)

Mai Murakami (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anna Rodionova (Russia)

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

 

Parallele asimmetriche:

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

Jessica Lopez (Venezuela)

Demet Mutlu (Turchia)

Evangelia Plyta (Grecia)

Yao Jinnan (Cina)

Lo Yu Ju (Taipei)

 

Trave:

Elisabeth Seitz (Germania)

Melany Cabrera (Cile)

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Rudy Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

Farida Shokry (Egitto)

 

Corpo libero:

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

Alessia Leolini (Italia)

Paula Mejias (Porto Rico)

 

SECONDA SUDDIVISONE – Terza rotazione (ore 17.30)

 

Volteggio:

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

Alessia Leolini (Italia)

Paula Mejias (Porto Rico)

Ofir Nezer (Israele)

 

Parallele asimmetriche:

Karla Torres (Messico)

Haldis Naerum (Norvegia)

Yu Minobe (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anna Rodionova (Russia)

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

Karina Regidor (Costa Rica)

 

Trave:

Jessica Lopez (Venezuela)

Demet Mutlu (Turchia)

Evangelia Plyta (Grecia)

Yao Jinnan (Cina)

Lo Yu Ju (Taipei)

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

 

Corpo libero:

Makarena Pinto (Cile)

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Marcela Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

Farida Shokry (Egitto)

Elisabeth Seitz (Germania)

 

SECONDA SUDDIVISIONE – Quarta rotazione (ore 18.00)

 

Volteggio:

Cintia Rodriguez (Spagna)

Laura Waem (Belgio)

Rudy Sandoval (Colombia)

Nicole Szabo (Sudafrica)

Farida Shokry (Egitto)

Elisabeth Seitz (Germania)

Makarena Pinto (Cile)

 

Parallele asimmetriche:

Alessia Leolini (Italia)

Sung Ji Hye (Corea del Sud)

 

Trave:

Haldis Naerum (Norvegia)

Yu Minobe (Giappone)

Lisa Ecker (Austria)

Anastasiya Miklashevich (Bielorussia)

Karina Regidor (Costa Rica)

Karla Torres (Messico)

 

Corpo libero:

Demet Mutlu (Turchia)

Yao Jinnan (Cina)

Lo Yu Ju (Taipei)

Rebecca Tunney (Gran Bretagna)

Jessica Lopez (Venezuela)

Ginnastica, Mondiali -4: i Campioni in carica! Si confermeranno?

Tra quattro giorni scatteranno i Mondiali di ginnastica artistica. Dopo la pausa del 2012 per lasciare spazio alle Olimpiadi, la rassegna iridata torna nel calendario internazionali.

Di seguito tutti i Campioni in carica. In quanti riusciranno a difendere la loro supremazia ad Anversa?

 

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE (femminile):

Jordyn Wieber (Stati Uniti d’America)

 

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE (maschile):

Kohei Uchimura (Giappone)

 

VOLTEGGIO (femminile):

McKayla Maroney (Stati Uniti d’America)

PARALLELE ASIMMETRICHE:

Viktoria Komova (Russia)

TRAVE:

Lu Sui (Cina)

CORPO LIBERO (femminile):

Kseniia Afanaseva (Russia)

 

CORPO LIBERO (maschile):

Kohei Uchimura (Giappone)

CAVALLO CON MANIGLIE:

Krisztian Berki (Ungheria)

ANELLI:

Yibing Chen (Cina)

VOLTEGGIO (maschile):

Hak Seon Yang (Corea del Sud)

PARALLELE PARI:

Danell Leyva (Stati Uniti d’America)

SBARRA:

Kai Zou (Cina)

 

Ovviamente Jordyn Wieber non potrà incoronarsi di nuovo reginetta: ha preso una pausa dall’agonismo e quindi lo scettro avrà una nuova padrona.

Uchimura rimane il super favorito tra gli uomini e ha serie possibilità di realizzare un fantastico poker di successi.

La Maroney dovrebbe riconfermarsi al volteggio. Afanaseva, Komova e Sui Lu sono out quindi i titoli al corpo libero, alla trave e alla parallele troveranno un nuovo degno proprietario.

Al maschile i detentori partono con i favori del pronostico, tranne piccoli aggiustamenti.

 

Ginnastica, Giorgia Campana si rompe un gomito! Addio Mondiali!

Una brutta tegola si abbatte sulla ginnastica artistica italiana. Giorgia Campana si è rotta un gomito durante un allenamento e non potrà partecipare agli imminenti Mondiali di Anversa.

La 18enne romana stava provando lo Jaeger alle parallele asimmetriche, uno dei suoi elementi preferiti sul suo attrezzo di punta, quando è caduta. Purtroppo il gomito sinistro le ha presentato il conto.

 

L’olimpica di Londra 2012, quinta nella finale di specialità agli ultimi Europei, si è subito recata in ospedale. Indispensabile l’ingessatura che, in questi casi, si tiene solitamente per 2-3 settimane abbondanti. L’addio alla rassegna iridata, in programma dal 30 settembre al 6 ottobre prossimi, è quindi matematico.

Un vero peccato perché la Campana aveva disputato fin qui una grandissima stagione, rivelandosi addirittura l’italiana più in forma in questo 2013. Un grandissimo in bocca al lupo e speriamo di rivederla in Serie A: appuntamento l’8 febbraio 2014 a Firenze.

Ora le scelte di Enrico Casella si complicano ulteriormente in vista della rassegna iridata: è venuta a mancare una delle pedine più importanti e ora la formazione sarà tutta da riscrivere. Dopo l’incontro di Vigevano contro la Germania (14 settembre) ne sapremo di più.

 

Ginnastica, cosa ci aspetta nei prossimi mesi? Il calendario!

Il mese di luglio è quello in cui le ginnaste staccano un attimo dagli allenamenti (non più di due settimane), per poi preparare al meglio il rush finale che porta all’appuntamento clou: i Mondiali di Anversa (30 settembre – 6 ottobre), dove non vedremo la competizione a squadre.

 

Ora le nostre eroine sono praticamente tutte tornate in palestra (o stanno per farlo) pronte ad affrontare le competizioni dei prossimi quattro mesi.

Le prime a tornare in pedana saranno le statunitensi, con il loro campionato nazionale: a Ferragosto ci sarà l’attesissimo P&G di Hartford (Connecticut) dove Martha Karolyi selezionerà la formazione che parteciperà alla rassegna iridata. Preceduto dal Classics in programma sabato.

L’Italia scoprirà le carte nell’incontro internazionale del 14 settembre contro la Germania. A Vigevano, Enrico Casella farà l’ultima valutazione prima di rendere noti i quattro fatidici nomi, aiutatoanche da quanto avrà visto durante il collegiale a Brescia (12-17 agosto).

Il calendario internazionale, però, prevede anche altri appuntamenti, utili proprio in preparazione al Mondiale.

 

Dopo il Mondiale il calendario, però, non si ferma e prevede i classici gala tra cui spicca il nostro Grand Prix in programma a Modena il 9 novembre. Il calendario italiano ha in serbo anche il campionato di serie C (dedicato alle allieve), i campionati di categoria e di specialità. Quello internazionale invece si concentrerà sulle prime due tappe della Coppa del Mondo 2013/2014: Stoccarda e Glasgow le sedi, come ormai da tradizione.

Ma per le juniores il clou della stagione sarà a dicembre con le Gymnasiadi!

Tutte, invece, dovranno puntare un occhio su quanto succederà alle varie riunioni della Federazione Internazionale: in ballo il futuro delle parallele asimmetriche (potrebbero essere alzate di 10 centimetri) e del sistema di qualificazione ai Giochi Olimpici.

 

Di seguito tutto il calendario dettagliato (internazionale e nazionale).

DATA

LOCALITA’

EVENTO

27 luglio

Chicago (USA)

US Classics

8-11 agosto San Juan (Portorico) Pan-American Senior Cup
15-18 agosto Hartford (USA) P&G USA Gymnastics Championship (Trials)
23-24 agosto Mogilev (Bielorussia) Scherbo Cup
31 agosto Alphen (Paesi Bassi) The Dutch Invitational
6-8 settembre Szombothely (Ungheria) Grand Prix di Ungheria
13-15 settembre Osijek (Croazia) Coppa del Mondo di specialità 2013 – Ultima tappa
14 settembre Vigevano (Italia) Incontro Internazionale Italia – Germania
30 settembre – 6 ottobre Anversa (Belgio) XLIV Campionati del Mondo
30 ottobre Morges (Svizzera) XXX Memorial Gander
1-3 novembre Liberec (Rep. Ceca) The Olympic Hope’s Cup
9 novembre Modena (Italia) Grand Prix
16-17 novembre Sedi varie Interregionali Serie C
20-21 novembre Symposium della Federazione Internazionale
23-24 novembre Mortara (Italia) Campionato Nazionale di categoria (maschile)
23-24 novembre Biella (Italia) Campionato Nazionale di categoria (femminile)
26-30 novembre Acapulco (Messico) III Abierto Mexicano
27 novembre – 4 dicembre Brasilia (Brasile) XV Gymnasiadi
30 novembre – 1° dicembre Stoccarda (Germania) Coppa del Mondo generale 2013/2014 – Prima tappa
30 novembre – 1° dicembre Jesolo (Italia) Finale Nazionale Serie C
7 dicembre Glasgow (Scozia) Coppa del Mondo generale 2013/2014 – II tappa
7-8 dicembre Civitavecchia (Italia) Campionato Nazionale di Specialità (maschile)
7-8 dicembre Mortara (Italia) Campionato Nazionale di Specialità (femminile)

Ginnastica, EYOF 2013: tutte le qualificate per le finali

Ieri pomeriggio una super Russia (parallele escluse) vinceva il concorso a squadre agli EYOF 2013. A Utrecht (Paesi Bassi) la competizione valeva anche come qualificazione per le finali individuali.

Ecco il quadro completo delle ragazze che rivedremo oggi pomeriggio (all-around, in diretta streaming sul sito ufficiale della competizione a partire dalle ore 17.00) e venerdì (finali di specialità).

 

Per quanto riguarda l’Italia: Tea Ugrin e Lara Mori entrano col decimo e undicesimo posto nell’all-around; al corpo libero la campionessa italiana è in ottava posizione, mentre è quarta alle parallele asimmetriche dove parteciperà insieme a Martina Rizzelli (quinta). La comasca parteciperà anche all’atto conclusivo del volteggio. Lara seconda riserva alla trave.

 

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE:

1.         Tyesha Mattis (Gran Bretagna)          54.700

2.         Maria Kharenkova (Russia)                54.600

3.         Laura Jurca (Romania)                       54.400

4.         Elissa Downie (Gran Bretagna)         54.300

5.         Louise Vanhille (Francia)                   54.200

6.         Maria Bondareva (Russia)                  53.850

7.         Kim Janas (Germania)                       53.450

8.         Emma Larsson (Svezia)                     53.200

9.         Claire Martin (Francia)                      53.150

10.       Lara Mori (Italia)                            52.950

11.        Tea Ugrin (Italia)                            52.950

12.       Eythora Thorsdottir (Paesi Bassi)      52.350

13.       Kim Singmuang (Svezia)                    52.300

14.       Dayana Hryhoryeva (Bielorussia)       51.850

15.       Berengere Fransolet (Belgio)              51.650

16.       Cindy Vandenhole (Belgio)                51.200

17.       Argyro Afrati (Grecia)                          51.150

18.       Leah Griesser (Germania)                  51.100

19.       Tutya Yilmaz (Turchia)                      51.050

20.       Yana Fedorova (Ucraina)                   50.300

21.       Dana De Groot (Paesi Bassi)             49.750

22.       Natalia Ros (Spagna)                          49.300

23.       Laura Gamell Villa (Spagna)              49.050

 

Martina Rizzelli (12esima, 52.900), la britannica Amy Tinkler (13esima, 52.450), la belga Rune Hermans (50.65, 22esima), la francese Laura Longueville (50.500, 23esima), la tedesca Nadja Schulze (49.750, 26esima) non potranno partecipare alla finale per la regola dei passaporti.

 

TRAVE:

1.         Maria Kharenkova (Russia)    15.050

2.         Maria Bondareva (Russia)      14.850

3.         Andreea Iridon (Romania)      14.550

4.         Kim Janas (Germania)             14.450

5.         Eythora Thorsdottir (Paesi Bassi)      14.150

6.         Claire Martin (Francia)            13.950

7.         Louise Vanhille (Francia)       13.900

9.         Tyesha Mattis (Gran Bretagna)          13.850

Lara Mori seconda riserva (13.600)

 

CORPO LIBERO:

1.         Maria Kharenkova (Russia)    13.850

2.         Kim Janas (Germania)            13.700

3.         Silvia Zarzu (Romania)          13.600

4.         Andreea Iridon (Romania)      13.550

5.         Amy Tinkler (Gran Bretagna) 13.400

6.         Mara Titarsolej (Paesi Bassi)  13.350

7          Emma Larsson (Svezia)          13.300

8.         Maria Bondareva (Russia)      13.200

8.         Tea Ugrin (Italia)                13.200

Martina Rizzelli seconda riserva (13.100)

 

PARALLELE ASIMMETRICHE:

1.         Louise Vanhille (Francia)                 13.600

1.         Victoria Kuzmina (Russia)                13.600

3.         Tyesha Mattis (Gran Bretagna)        13.400

4.         Tea Ugrin (Italia)                          13.300

5.         Martina Rizzelli (Italia)              13.250

6.         Elissa Downie (Gran Bretagna)         13.100

6.         Emma Larsson (Svezia)                      13.100

6.         Dayana Hryhoryeva (Bielorussia)     13.100

 

VOLTEGGIO:

1.         Elissa Downie (Gran Bretagna)         14.500 (media: 14.800 e 14.200)

2.         Tyesha Mattis (Gran Bretagna)        14.375 (media: 14.750 e 14.000)

3.         Laura Jurca (Romania)                     14.225 (media: 14.500 e 13.950)

4.         Emma Larsson (Svezia)                     13.950 (media: 14.150 e 13.750)

5.         Ana Derek (Croazia)                          13.950 (media: 14.000 e 13.900)

6.         Kim Janas (Germania)                      13.925 (media: 14.000 e 13.850)

7.         Martina Rizzelli (Italia)              13.850 (media: 13.900 e 13.800)

8.         Yana Fedorova (Ucraina)                   13.800 (media: 14.050 e 13.550)

 

Ginnastica, Universiadi 2013: che finali di specialità!

Giornata dedicata alle finali di specialità alle Universiadi 2013. A Kazan, Mustafina brilla ancora, anche se non al 100%: conquista le solite amate parallele con un eccellente 6.3 di D Score, poi prende un comunque buon argento alla trave ma manca al corpo libero.

Al quadrato magico sbaglia di tutto, esce due volte di pedana e non presenta diverse difficoltà: addirittura ultima (12.875)! Non può ambire alla terza medaglia di giornata, la quarta dopo il titolo all-around di ieri. Al corpo libero, dunque, l’oro va a Kseniia Afanaseva come largamente previsto, nonostante un paio di gravi errori (penalità 0.40).

La nordcoreana Jong Un Hong esibisce due ottimi volteggi per difficoltà e vince l’oro di specialità insieme proprio a Kseniia (a sorpresa e con ottime esecuzioni).

La trave è della cinese Zhang, non certamente una prima linea. Stecca la Dementeva, dopo una spettacolare qualifica.

 

Al maschile brillano i campioni olimpici: Zanetti agli anelli e Yang al volteggio. Kuksenkov, fresco del titolo generale, si prende il cavallo; Garibov le amate parallele. Stepko e Beliyavskiy vanno via senza ori!Paolo Principi, unico italiano in gara, chiude al settimo posto nella finale alla sbarra.

Dieci finali, solo Garibov e Afanaseva fanno doppietta.

 

Di seguito tutti i podi e i punteggi dettagliati:

VOLTEGGIO (femminile):

1.         Jong Un Hong (Corea del Nord)         15.125

2.         Kseniia Afanaseva (Russia)                15.125

3.         Maria Paseka (Russia)                        14.950

 

PARALLELE ASIMMETRICHE:

1.         Aliya Mustafina (Russia)                    15.200

2.         Tatiana Nabieva (Russia)                   14.525

3.         Lisa Hill (Germania)                          14.500

 

TRAVE:

1.         Yelinzi Zhang (Cina)                          15.150

2.         Aliya Mustafina (Russia)                    14.525

3.         Elisabeth Black (Canada)                   14.400

5.         Anna Dementeva (Russia)                 13.725

 

VOLTEGGIO (maschile):

1.         Hak Seon Yang (Corea del Sud)         15.787

2.         Denis Ablyazin (Russia)                     15.350

3.         Igor Radivilov (Ucraina)                    15.237

 

CORPO LIBERO (femminile):

1.         Kseniia Afanaseva (Russia)                14.350

2.         Elisabeth Black (Canada)                   13.750

3.         Elsa Garcia (Messico)                        13.750

 

CAVALLO CON MANIGLIE:

1.         Nikolai Kuksenkov (Russia)              15.050

2.         Daniel Corral (Messico)                      14.975

3.         Oleg Stepko (Ucraina)                       14.850

 

CORPO LIBERO (maschile):

1.         Ryohei Kato (Giappone)                    15.450

2.         Fabian Hambuechen (Germania)       15.275

3.         David Belyavskiy (Russia)                 15.250

 

ANELLI:

1.         Arthur Zanetti (Brasile)                      15.875

2.         Denis Ablyazin (Russia)                     15.550

3.         Igor Radivilov (Ucraina)                     15.525

 

PARALLELE PARI:

1.         Emin Garibov (Russia)                      15.875

2.         David Belyavskiy (Russia)                 15.625

3.         Oleg Verniaiev (Ucraina)                   15.575

 

SBARRA:

1.          Emin Garibov (Russia)                   16.025

2.          Yusuke Tanake (Giappone)           15.550

3.          Ryohei Kato (Giappone)                15.275

7.          Paolo Principi (Italia)                     14.575

 

Ginnastica, Universiadi -4: il programma. Dove vedere le gare?

Ieri abbiamo presentato le Universiadi, la competizione multi sportiva che inizierà sabato 6 luglio. Vi abbiamo spiegato cosa siano, come si sviluppa la competizione e vi abbiamo nominato le grandi ginnaste che vi parteciperanno (cliccate qui per leggere l’articolo).

Oggi vi regaliamo il programma dettagliato della ginnastica artistica. Gli orari sono italiani, ricordandovi che a Kazan (Russia) sono due ore avanti a noi. Le gare saranno visibili su Eurosport (canali 211 e 212 della piattaforma Sky), ma dovrebbero essere trasmette anche in streaming sul canale Youtube a questo link. http://www.youtube.com/watch?v=X6L897FkwN8

 

DOMENICA 7 LUGLIO:

12.00   Concorso a squadre femminile – Prima Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

13.30   Concorso a squadre femminile – Seconda Suddivisione (valido come qualifica individuale)

16.00   Concorso a squadre femminile – Terza Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

17.30   Concorso a squadre femminile – Quarta Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

 

LUNEDÌ 8 LUGLIO:

08.00   Concorso a squadre maschile – Prima Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

09.40   Concorso a squadre maschile – Seconda Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

13.00   Concorso a squadre maschile – Terza Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

14.40   Concorso a squadre maschile – Quarta Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

16.20   Concorso a squadre maschile – Quinta Suddivisione (valido anche come qualifica individuale)

 

MARTEDÌ 9 LUGLIO:

13.00   Finale concorso generale individuale (femminile)

17.00   Finale concorso generale individuale (maschile)

 

MERCOLEDÌ 10 LUGLIO:

13.30   Finale parallele asimmetriche

13.30   Finale corpo libero (maschile)

13.30   Finale cavallo con maniglie

13.30   Finale volteggio (femminile)

13.30   Finale anelli

17.00   Finale volteggio (maschile)

17.00   Finale parallele pari

17.00   Finale sbarra

17.00   Finale trave

17.00   Finale corpo libero (femminile)

 

Ginnastica, Mersin 2013: sorprendente Gandolfi! Oro alle parallele

Le sorprese non finisco mai. A Mersin, dove sono in corso le finali di specialità ai Giochi el Mediterraneo, Chiara Gandolfi si regala la giornata più bella della sua giovane carriera e conquista uno spettacolare oro alle parallele asimmetriche. La romana, tornata in Nazionale dopo i Mondiali di Tokyo 2011, vola sugli amati staggi e conquista un ottimo 14.200 che le vale il gradino più alto del podio.

La 17enne sovverte il pronostico che sulla carta la dava solo secondo. Sì, perché Giorgia Campana,favorita numero 1 e campionessa italiana in carica, commette degli errori e si deve fermare a un deludente 13.700 che le vale solo il bronzo

In precedenza il nostro Paolo Ottavi si era classificato settimo agli anelli (14.766) a un solo decimo dal bronzo dello spagnolo Javier Gomez. Oro al greco Eleftherios Petrounias (15.700), argento al turco Ibrahim Colak (15.133).

Saliamo così a quota due medaglie dopo il bronzo di Giulia Leni.

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: