Categorie
2013 2014 2015 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Jennifer Avery Pandora Black Poison Ivy T.A.R.D.I.S Universing

Aspetto di Jennifer Avery

Jennifer Avery sia nel mondo normale e sia nell’ Universing è stata di aiuto a un sacco di persone e ha dato un grande contribuito facendo una cosa che nessuno era mai riuscito a fare. Nell’ Universing esiste una villa che era stata abbandonata da molto tempo e nessuno aveva mai avuto il coraggio di usare quella casa per fare grandi cose. Invece Jennifer Avery lo ha fatto e ha dato una mano a molte persone che hanno avuto dei problemi nel controllare i grandi poteri della natura. Noi pensiamo che tutti sono riusciti a controllare subito i poteri della natura ma forse noi sappiamo solo una parte della storia visto che noi andiamo già da quella persona con il pensiero ” io so già tutto di questa persona ” . Ma invece vai a vedere e invece non sai proprio niente visto che lei ha tante storie da raccontare ad esempio noi pensiamo che Poison Ivy abbia imparato a fare tutto quello che sa da sola e se invece lei da sola fosse andata da una persona e lei ha imparato tutto quello che sa da lei cioè da Jennifer Avery. Jennifer Avery ha scoperto i suoi poteri verso i 13 anni e invece di sentirsi spaventata, lei invece è rimasta calma e tranquilla e ha iniziato a fare grandi cose con il suo potere e tra le vari azioni che ha fatto è rendere di nuovo pulito il suo vecchio Parco. Jennifer verso i 11 aveva visto che il suo parco era andato rovinato visto che nessuno si era accorto che li c’ erano problemi idraulici e nessuno aveva fatto niente per riparare tale problemi. Tutti avevano dato la colpa alla natura che secondo loro aveva deciso di far essiccare tali fiori perchè secondo tutti noi non meritavano tale Parco. Jennifer ci mise poco a prendere il totale controllo dei suoi poteri visto che ci mise solo molto calma e una grande gioia nel fare tale gesto. Nessuno la vedeva come un mostro da abbattere, ma tutti la ringraziarono visto che lei era riuscita a fare una cosa che nessuno era riuscito a fare. Durante l’ addestramento con Poison Ivy lei mi disse che una certa Jennifer Avery le ha dato i mezzi per tornare in vita e le ha dato un posto dove poteva usare i suoi poteri e cosi diventare la terrificante e velenosa Poison Ivy o come era conosciuta da tutti visto che lei lo continua a dire ogni volta cioè Madre Natura. Io dopo quell’ addestramento ho viaggiato nel tempo e ho visto Jennifer Avery diventare una persona molto importante non solo per le persone che sono li sulla Terra ma anche per le persone che sono nell’ Universing. Verso i 18 anni quando lei divenne la bellissima donna che potete vedere nella foto lei entrò per sbaglio nell’ Universing e lei lo fece grazie a un portale che trovo al centro del Parco della Vittoria dentro la sua città Orion City. Lei verso i 17 anni dovette confrontarsi con il fatto di diventare sorella maggiore di una ragazzina che era stata abbandonata da sua madre solo perchè lei aveva poteri dedicati alla natura. Jennifer Avery prese Erin sotto la sua ala e loro divennero sorelle per la vita, ma prima di esserlo la fece calmare e fece tornare il parco della vittoria un posto di nuovo bello. Tutti potevano vedere che il dolore di quella dolce e simpatica ragazzina che era cosi carina con quelle trecce rosse, aveva fatto diventare il Parco della Vittoria molto brutto e nessuno poteva usare le giostre o il treno che girava per tutto il parco. Jennifer vide vicino a piedi della ragazzina un foglio e lesse parole di odio e disprezzo verso una cosi dolce ragazzina. Li c’ era scritto – Ti disprezzo, tu non sei più mia figlia. Un mostro ti ha trasformato e adesso non ti voglio più vedere e non voglio vedere nemmeno i tuoi poteri. Erin leggendo quelle parole le cadde il mondo addosso e decise di usare i suoi poteri per il male e non per il bene. Ma Jennifer prese quella lettera e la strappo davanti a Erin e poi la abbraccio molto forte – non pensare più a quelle parole, adesso penso io a te. Te lo giuro. Jennifer si mise a Erin con una sorella che andava li a calmare la sua sorella minore che aveva paura di fare qualcosa di brutto – concentrati e pensa a quello che vuoi fare con i tuoi poteri e ci riesci. Se non ce lai fai subito, fa niente ti guido io nel rimettere le cose a posto. Dopo aver rimesso il Parco della Vittoria come era un tempo Erin abbraccio molto forte Jennifer e Jennifer le diede un bacio sulla fronte. Jennifer Avery adesso ha 25 anni e lei ha fatto una cosa che nessuno si aspettava cioè lei è riuscita a prendere la Casa Infestata sul Colle del Diavolo e a trasformarla in una casa adatta per tutti. All’ inizio abbiamo pensato che era un sogno, ma poi un giorno ci siamo andati e abbiamo trovato lei che stava curando questo fantastico giardino e aveva reso questa casa unica.

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Universing

We Happy Few

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Dopo essere stata nel mondo di The Bing Bang Theory per vedere come era il fratellastro di Wolowitz , io e Ada ce ne andammo nel mondo di We Happy Few . Una volta in quel mondo ci trovammo in città e trovammo un poliziotto con una maschera in faccia . Eravamo li in una piazza e c’ erano delle statue che giravano su se stessi . Dopo essersi allontanato da questo poliziotto andammo in un posto in cui nessun uomo era senza una maschera . Ada aveva visto quelle persone con delle maschere in faccia e vide che erano fissate in faccia . Una volta in un posto dove nessuno ci vedeva Ada mi parlo – quelle maschere sono fissate in faccia . Come se queste persone non fossero reali ma fossero state sostituite  con queste persone che indossano queste maschere in faccia

Una volta andati vicino a una panchina un uomo si alzo e aveva visto che noi non indossavamo una maschera e ci stava per attaccare

Poi non solo lui sulla panchina ma anche le altre persone dentro questa città .

Tutti in questa città avevano preso armi e tutto quello che avevano per uccidere noi e la persona che era qui dentro

Altre invece no . Altre invece facevano solo una cosa e sarebbe a dire vendere a noi della roba

Le stanze che io e Ada abbiamo visitato sono tipo anni 60

Nelle strade abbiamo visto delle bandierine come se oggi fosse un giorno molto importante

In questa città io e Ada non abbiamo potuto bere acqua perchè li dentro c’ era un miscuglio o qualcosa del genere . Ma il nostro protagonista ha iniziato ad armeggiare con alcuni oggetti e stava creando una acqua che si poteva bere senza farti nessun effetto collaterale

 

 

Categorie
Cheeleders Jessica Roberta

Jessica uccide quasi un uccellino

donne-fantasy-7

Jessica e Roberta uscirono dall’ aula e si diressero verso il parco della scuola . La loro scuola aveva un parco molto bello dove c’ erano alberi , siepi , giardini , rose e panchine . Quel posto era chiamato anche ” la Rivelazione ” . Era chiamato cosi perchè se vedevi due persone che si baciavano li dentro significa che avevano deciso di fare il grande passo e sarebbe a dire il fidanzamento tra loro due . Jessica e Roberta non erano andati li per uccidere una persona e cosi distruggere l’ amore di una coppia innamorata . Ma far vedere il suo potere . Roberta entro per prima e si mise seduta su una panchina non occupata e poi vide Jessica sedersi con le gambe una sopra l’ altra e poi si tolse i capelli dal volto . Una volta seduta vicino a Roberta . Roberta subito le chiese – su cosa usi il tuo secondo potere ? . Jessica vedeva che Roberta era troppo ossessiva e non ce la faceva più – se non la smetti di fare le cosi in questo modo lo uso su di te questo mio secondo potere . Roberta si calmo facendo un lungo respiro e poi chiese con più calma – su chi lo utilizzi il tuo secondo potere ? . Jessica sapeva che non lo poteva usare su una persona oppure invece di una dea dentro le Cheerlader sarebbe stata vista come un mostro che tutti avevano paura di toccare . Un uccellino si posò sulla mano di Jessica e lei lo fece rimanere li . Jessica mise l’ altra mano sopra la testa dell’ uccello e da li usci una energia rossa e l’ uccellino inizio a sentirsi molto male . Roberta sentiva quello che diceva l’ uccello – aiutami . aiutami . Roberta guardo Jessica – me lo hai fatto vedere ma adesso salvalo . Jessica si mise a curare l’animale e lo accarezzo e poi lo lascio andare . Prima di andare via Jessica sussurro all’ orecchio di Roberta – tu prova a fare come hai fatto oggi e il dolore che ho fatto provare a questo piccolo uccellino lo sentirai tu ma solo che sara più forte e mi dovrai pregare in ginocchio per non farti uccidere . Roberta decise di tenersi buona Jessica e fece la prima cosa buona – ti posso portare la cartella sorella mia .

 

Categorie
Aurora Holmes First High School Stella Ferrante Stella Ferrari Valentina Guerra Welma Price

Valentina Guerra parla con Welma

Welma dopo che tutti la accusavano con gli occhi se ne usci a fumare una sigaretta . Era andata nel parco che era li vicino . Stella Ferrante lo aveva creato per far svagare gli alunni e cosi non stavano tutto il tempo a lezione . Valentina Guerra ha 15 anni ed è amica di Aurora . Valentina aveva i capelli arancioni di un colore molto acceso ed era molto carina . Lei sapeva richiamare la foresta quando voleva . Quando seppe che Aurora era scomparsa lei non ci credeva che era scomparsa cosi nel nulla e che Welma non nè sapeva niente . Valentina aveva aspettato che Welma non era in classe e che li fuori nel parco . Valentina la vide e le lancio contro una liana e le fece cadere la sigaretta dalla bocca . Welma sapeva chi era – Valentina non è il momento . Ora voglio essere solo lasciata in pace . Mi hanno accusato di aver ucciso Aurora ma io non le ho fatto male . Anche se l’ ho trattata male non trovavo un modo per farmela amica . Valentina non usò il suo potere andò dritto verso Welma in modo molto arrabbiata – sei stata tu a uccidere Aurora oppure le hai fatto qualcosa ? . Welma vedeva che Valentina era li vicino a lei – non lo ho fatto niente . Io ci tengo ad Aurora dopo tutto sono una eroina . Se sapessi qualcosa su Aurora te lo avrei già detto . Davvero non lo so cosa è successo . Io so che non è venuta a scuola . Come sai io e lei arriviamo sempre per primi . Quando stamattina non l’ ho visto ho deciso di aspettare per vedere se arrivava oppure no . Valentina aveva visto Welma aspettare li fuori la scuola e non sapeva il motivo ma adesso lo sapeva – quindi hai aspettato li fuori tutto il tempo per vedere se arrivava oppure Aurora Holmes . Valentina smise di essere arrabbiata e poi tutti e due si andarono a sedere su una panchina – perchè non lo hai detto per prima che Aurora mancava ? . Welma si mise sulla panchina – non l’ ho detto prima perchè sapevo che tutti avrebbero pensato che ero stato io e dicendo che Aurora era scomparsa era un modo per pulire la mia coscienza anche se non le aveva fatto niente . Valentina vide che il colpo che le aveva dato aveva fatto uscire dalle labbra di Welma un pò di sangue . Valentina non lo aveva notato prima e glielo indico con il dito – vedi dalla labbra ti sta uscendo un pò di sangue . Welma se lo tolse con un fazzoletto che prese dalla tasca destra dei suoi pantaloni . Valentina vide che Welma adesso era calma e non aveva quella rabbia che aveva le altre volte – Che ne dici se dopo tu e gli amici di Aurora cerchiamo Aurora . Cosi mi potete aiutare a farmi tornare ad essere una eroina e pure voi lo sarete visto che avete trovato la vostra amica . Valentina vide che la proposta non era male – va bene .

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto

Planes 2 – Missione Antincendio

Dusty voleva essere un grande aereo nelle gare di volo in modo professionali ma dopo che il suo motore è stato danneggiato per colpa di qualcosa non lo fare più . Cosi decide di diventare un aereo che spegne i fuochi dentro il Parco Nazionale di Piston Peak . Dusty si unisce con Blade Ranger che spegne i fuochi . Nella sua squadra ci sono lo scooper Lil Dopper ,il possente elicottero Windlifter e l’ ex trasporto militare Cabbie . Invece sulla Terraferma ci sono gli Smokejumpers . Insieme a loro Dusty affrontare un grosso incendio e li capisce come diventare un grande eroe . Anche se Dusty non può più essere un grande pilota , almeno può preservare questo grande campo da incendi non solo piccoli ma anche grandi . Per fermare quelli grandi ci vuole l’ aiuto di tutti quanti e solo cosi si potrà salvare il Parco Nazionale della Piston Peak .

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Kratos Mondo Pandora Spazio Tempo

Pandora cerca di capire perché vuole diventare Agente della Polizia Internazionale del Tempo , Dello Spazio e Dei Mondi

Pandora aveva deciso lei di diventarlo , non glielo avevo obbligato o l’ avevo spinta io . Era stata lei a voler fare questa cosa , prima di voler fare il colloquio voleva capire perché voleva farlo , questa era una domanda che riguardava solo Pandora e noi l’ unica cosa che potevamo fare era aiutarla a capire perché voleva farlo . Io avevo detto a Pandora , alcune domande che Ada Knight le avrebbe fatto durate il colloquio di lavoro . Per farvi un esempio , Ada Knight le avrebbe chiesto il suo nome e cognome , dove è nata , la sua data di nascita , poi Ada le avrebbe chiesto la cosa più difficile , cioè la domanda che doveva provenire da lei stessa e non da me o da Kratos . Pandora doveva capire da sola , la razza aliena a cui lei appartiene e perché voleva diventare una Poliziotta della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Era davvero sotto-pressione , cosi decise di uscire di casa per farsi una bella camminata cosi nel vedere cosa succede a Bright Falls , lei avrebbe capito perché lei vuole farlo . Inizio a camminare e andò nelle varie strade e vide le persone che erano felici e contenti , proprio mentre stava camminando per le strade vide un ragazzo di 16 anni che rubò la borsa a una persona anziana . Pandora inizio a rincorre il ragazzo e dopo molto correre , lei lo prese e riporto la borsa alla signora anziana . Lei ringrazio Pandora e poi lei continuo a viaggiare , alla fine raggiunse il Parco Vittoria , un luogo davvero molto bello e dove una possa stare tranquillo a pensare . Pandora si mise seduta su una della varie panchine e scelse quella sotto un albero che faceva ombra sia a Pandora sia alla panca . Quando Pandora era nel vaso di Pandora , aveva subito un sacco di torti , li dentro era una prigione buia e dove li poteva sentire solo il dolore . Pandora avrebbe fatto di tutto per non tornarci li dentro , in quel buco pieno di oscurità e pieno di demoni assetati di sangue e morte . Li per tutto il tempo era stata coraggiosa e anche quando usci dal vaso divenne molto più coraggiosa quando era li dentro . Anche quando Zeus l’ aveva rinchiusa dentro la sua gabbia , lei aveva trovato il coraggio grazie a Kratos , anche se li c’ era Kratos lei voleva fare da sola , voleva trovare da sola la risposta giusta perché voleva nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Poi Pandora ci arrivò da sola , in tutto il tempo in cui aveva passato al parco , aveva pensato al suo passato brutto e terribile e alla fine capì che lei voleva diventare Poliziotta della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi perché voleva impedire alle persone malvagie di fare del male agli altri come avevano fatto a lei non solo nel suo vaso , ma anche prima di entrarci . Pandora prima non aveva nessuna speranza contro il male , ma grazie alle parole di Kratos dalle quali lei ha trovato il coraggio di affrontare tutte le paure , lei poteva fare tutto e affrontare tutto anche le prove più difficili . Pandora aveva scelto tale lavoro per un motivo , perché lei con quel lavoro poteva vedere il male , affrontarlo e sbatterlo dentro le gabbie per fare in modo che persone terribili non potessero fare del male ad altri . Pandora era affamata , ore a pensare e non mangiare nulla non è proprio buono , meno male che in quel momento c’ e un venditore di hotdog . Pandora sul suo hotdog ci mise senape e se lo mangio con calma e poi con l’ un euro che aveva nella tasca sinistra dei pantaloni neri pagò hotdog pieno di senape e poi torno a casa pronta ad affrontare il colloquio . Non ci volle molto per Pandora per tornare a casa visto che Parco Vittoria , era proprio vicino a casa mia , non proprio vicino ma ci voleva davvero poco ad arrivarci . In quel luogo io ci sono stato ed è un luogo davvero molto bello , un bel luogo per stare calmi e tranquilli e divertirsi , inoltre li c’ erano gli uccellini e tanti alberi . Pandora quando torno a casa davvero molto felice , in quell’ occasione non ci fu bisogno di dire niente , lo sguardo che aveva Pandora diceva tutto , cioè che lei aveva trovato la risposta alla domanda che gli farà Ada Knight . Per far diventare Pandora un agente della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi era la carta di identità e il suo curriculum vite dove diceva tutta la storia . Visto che non era la polizia normale m, lei in questa tipo di polizia poteva dire tutta la sua storia senza tralasciare niente , se l’ avesse fatto non sarebbe stata entrata . 

Categorie
2013 Arresto Daniel Saintcall Distintivo Dominatore di Poteri Felpa Racconto Superpoteri

Investigo un crimine vicino al Parco Serafine

Molto lontano dal luogo da dove io mi alleno c’ e un parco , li ci vanno bambini , anziani che guardano i loro nipotini che giocano tra loro o fanno altre cose . In questi parchi però ci dei ladri che vengono li solo per derubare la gente o peggio ucciderli . Io ero andato li in quel parco , che si chiama Parco di Serafine , quel parco era dato in onore di una persona che anche se non aveva nessun potere ha dato la sua vita per rendere quel parco un posto felice e un posto molto bello dove fare jogging e altre attività fisiche in santa pace senza che nessuna banda o altro venisse li a fare i proprio comodi . Io ero li a fare jogging in santa pace , nella tasca sinistra della felpa nera con sopra scritto Sweet Hearts di colore nero come la felpa , mentro facevo jogging inizai a vedere da lontano le persone che venivano nel parco . Non mi importava cosa facevano alcune persone , visto che ero li solo ad allenarmi , ma poi mentre passavo vicino a una persona che un maschio di 26 anni , capelli neri con un codino dietro la testa , lui stava pensando di uccidere un uomo con un coltello proprio dietro la schiena e poi andarsene come se no fosse mai successo niente . Come se lui non avesse fatto niente , io per il momento non potevo fare niente , anche se sapevo cosa potevo fare , lui no aveva ancora fatto niente , quindi dovevo aspettare che lui facesse quello che voleva fare cioè uccidere quell’ uomo o la persona che voleva uccidere . Cosi decisi di togliermi il capuccio dalla testa e aspettare che l’ uomo o la donna che lui aspettava venisse e sopratutto che lui andasse li a ucciderla davanti agli occhi di tutti . Arrivavano un sacco di persone nel parco , poi solo una aveva messo in agitazione la persona che tenevo d’ occhio da lontano , lui si avvicinò alla donna con passo lento e senza farsi vedere stava per uccidere la donna che era disarmata . Lei quel giorno indossava una felpa rossa , perchè pure lei era andata li a fare jogging , non sapevo per quale motivo lui voleva morta la donna che aveva 35 anni . Decisi di intervenire prima che lui stava per uccidere la donna , io presi il coltello e gielo feci cadere dalla mano , feci apparire delle manette e dissi a lui – Ti dichiaro in arresto per tentato omicidio , adesso ti portò alla centrale della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Arrivarono due poliziotti e chieserò spiegazioni , appena mi tolsi il capuccio capirono chi ero e poi mi chiserò – Daniel si può sapere che ci fai qui ? , io risposi – ogni giorni qui vengo a fare jogging , quando poi ho visto che quest’ uomo voleva uccidere questa donna , cosi sono intervenuto e l’ ho fermato in tempo e prima che potesse togliere la vita a questa donna . Gli agenti preserò in custodia la persona che voleva uccidere la donna , la donna che si chiama Daniela De Vivo , aveva 35 anni e due bambini e spesso viene a fare jogging qui al parco , perchè la fa calmare e sopratutto perchè le piace farlo .