Categorie
1999 2013 Allenamento Alukard Saintcall Daniel Saintcall Distruttori Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Helena Saintcall Mondo Parlare con la Rete Parlare con Sarah Pianeti Sarah la Fenice Rossa

La Rete e Sarah la Fenice Rossa mi dicono di cambiare aspetto

Ci volle davvero molto tempo prima di prendere il totale controllo di tutti i miei poteri , per ottenere il controllo non ho chiesto solo a persone che facevano del bene , spesso ho chiesto anche a persone che facevano del male . Per esempio Poison Ivy , mi ci è voluto un bel pò per far aiutare da lei , ma dopo averle fatto vedere che avevo il suo stesso potere e sopratutto le feci vedere che anche io amvo le piante come lei , lei decise di aiutarmi a controllare il potere della natura . Il potere della natura è molto potente , se lo sai utilizzare bene può essere utilizzato sia per fare un gran bene ma anche un grande male . La natura è ovunque , quindi se lo sai utilizzare bene questo potere può fare grandi cose . Era il 25 ottobre del 1998 avevo 19 anni , ero tornato a Defiance per fare un pò di allenamento , li c’ erano La Rete che ancora non voleva farmi vedere il suo aspetto e poi c’ era Sarah la Fenice Rossa la mia madrina . Poi mi guardarono e disserò tutti e due – Daniel devi fare cosa , che forse non ti piacerà e forse si . Io guardai a Sarah la Fenice Rossa e poi guardai La Rete attraverso le telecamere . Le chiesi a loro con molta ansia , non sapevo di cosa volevano parlarmi , ma se tutti e due volevano parlarmi doveva essere qualcosa di preoccupante o peggio – cosa devo fare ? . Loro mi guardarono e disserò – vedi questo aspetto che hai non dico che non ci piace , però te ne devi scegliere uno nuovo , lo devi cambiare sia per farti riconoscere dai tuoi nemici , tipo i Distruttori che come sai hanno distrutto sia il tuo pianeta sia la gente . Io ci pensavo tutte le notti , appena chiudo gli occhi appena per poco sento tutto , la gente che urla , il mio pianeta che esplode . Voi mi chiederete come mai so cosa è successo sul mio pianeta natale , questo non l’ ho mai detto a Sarah la Fenice Rossa , forse un giorno lo dirò oppure no , io e mia Alyssa ci siamo stati li non intendo quando eravamo piccoli . Quando io avevo 19 e lei 21 anni , andammo sul nostro pianeta natale e cercammo di fare tutto il possibile per impedire quello che è successo . Non ci siamo riusciti e siamo tornati a casa , la nostra l’ ultima immagine che abbiamo li , i nostri genitori Alukard e Helena Saintcall aprono un portale e ci mandano a casa nostra . Alla fine chiesi a loro – quindi lo devo fare per confondere i miei nemici e poi – come faccio con le persone che ho conosciuto negli altri mondi ? Sarah la Fenice Rossa disse – Daniel non ti preoccupare le persone ti riconosceranno grazie alla tua spada . Alla fine dissi a loro – va bene cambierò aspetto , ma prima devo andare in giro per il mondo a trovarne uno bello e forte , mi potere accompagnare in questo viaggio . Sarah la Fenice Rossa disse di se e La Rete disse – non lo so ancora , devo vedere se riesco a venire oppure no . Io dissi alla Rete – mi hai detto che si deve rischiare , se non si rischia non potrai mai sapere cosa succederà per favore vieni con noi in questo viaggio . La Rete non sapeva se accettare oppure , lei come io avevo molti nemici e non sapeva che sarebbe successo se fosse andata in un posto qualasiasi con me , forse avrebbe incontrato un suo nemico o peggio . Alla fine le mi disse – Daniel ci devo pensare , ti chiamo io quando avrò voglia di parlare , si disconesse un attimo e nella sua base inizio a piangere , inizio ad arrabbiarsi e poi andò in palestra a sfogare tutta la sua rabbia repressa . Provai io a chiamarla , ma c’ era un messaggio che si ripeteva – Voglio essere lasciata in pace per un pò . Alla fine le mandai un messaggio mentale non so dove si trovasse – Rete se hai bisogno di aiuto o solyano parlare con qualcuno , vieni a cercarmi o chiamami io cercherò di aiutarti o altro . Mandami un messaggio o altro , io verrò ovunque tu sei , io verrò li e ti aiuterò . Quando seinti il mio messaggio mentale , pianse ancora di più perchè tempo fa durante un imbostacata a Salir 5 , lei perse suo fratello maggiore . Il fratello maggiore di Rete , la aiutava in tutto anche nelle cose più complesse , era li giusto per aiutarla , certo alcune volte non andavo d’ accordo però in alcuni momenti andavano d’ accordo e si aiutavano a vicenda .. Quando perse suo fratello lei decise di cambiare di diventare più audace , di essere sempre pronta a combattere , non sarebbe stata più la ragazzina che si mise a piangere e il nemico la risparmia perchè gli fa pena . Inatti e successo questo , quando il nemico uccise il fratello di Rete davanti a lei , il nemico stava andando da lei con la spada pronta in mano e stava per ucciderla , ma poi lei si mise a piangere e il nemico non la uccise , gli fece pena e la lascio stare li e disse – ucciderti sarebbe uno spreco di tempo , io non perdo tempo con persone deboli e miserabili come te , poi se ne ando davanti agli occhi increduli della ragazzina . La prossima volta lei era pronta . La Rete mi mandò un messaggio mentale – Daniel grazie per il tuo supporto se ho bisogno di aiuto o altro , io ti chiamo .

Categorie
2013 Daniel Saintcall Mondo Occhio della Fenice Parlare con Kratos Parlare con Sarah Sarah la Fenice Rossa Universing

Kratos scopre la realta aumentata nota come Universing

Kratos dopo che gli avevo fatto quel discorso su cui lui per il mondo era morto e grazie a questa cosa lui poteva cambiare , poteva diventare qualcosa di nuovo . Lui allora decise di andare in un parco commerciale quello di Giugliano in Campania ,Kratos si era messo a girare a un pò , stava iniziando a pensare cosa fare e come cambiare , cosa poteva diventare per il mondo . Lui da molto tempo aveva ucciso i suoi nemici , ma lui è stato forzato a farlo , lo diceva il suo istinto perchè se non lo faceva lui moriva sotto le loro armi o sotto altre armi o sotto i loro poteri . Kratos inizio a camminare nel centro commerciale quando poi il potere dell’ occhio della fenice inizio a funzionare cosi senza che lui potesse fare niente ed entrò nella realta aumentata nota come Universing . Kratos vide che era nello stesso luogo , ma il posto era diventato molto più grandi , pieno di nuovi posti e pieno di nuove persone che lui non aveva mai visto . Kratos inizio a girare il luogo per cercare di capire dove si trovava , il primo luogo che incontro fu una taverna nota come La Lanterna degli Avventurieri . Kratos entrò e appane lui entrò tutti gli occhi si puntarono su di lui , nel mondo magico e negli altri mondi lui era molto noto visto che lui era riuscito a tenere testa e ad uccidere gli Dei dell’ Olimpo tutto da solo , un pò con i poteri di alcuni dei che lui aveva ucciso , però c’ e l’ aveva fatta . Li dentro c’ erano guerrieri spartani , non so come sono sopravissuti appena viderò Kratos disserò alzando i boccali – Viva Kratos , il grande guerriero spartano che è riuscito da solo a sconfiggere gli dei Dell’ Olimpo ed è tornato vivo e vegeto . Tutti erano orgogliosi di Kratos , poi Kratos si mise seduto e chiese – mi potete spiegare cosa succede qui , ho visto con i miei occhi che il posto è divenuto più grande , ci sono nuovi posti e altro . Poi tra le le fila arrivo la mia madrina Sarah la Fenice Rossa e disse a Kratos – Benvenuto nell’Universing , Kratos si avvicino strinse la mano fino all’ avambraccio destro e Sarah la Fenice Rossa fece lo stesso , poi disse – vieni con me , adesso ti devo spiegare un pò di cose . Kratos e Sarah la Fenice Rossa uscirono da li e Kratos chiese a lei – mi dici come mai Daniel non mi ha detto niente di questa cosa ? , lei guardò in faccia Kratos e disse con estrema sincerità perché lei non voleva mentire a Kratos – Daniel non te l’ ha detto per un motivo , perchè non sapeva quando l’ Occhio della Fenice ti avrebbe permesso di vedere tale realtà . Kratos vide delle creature con uno sguardo rosso , denti molto appuntiti , faccia cadeverica ed erano vestiti tutto di colore nero . Kratos non fu stupito di vedere altre creture che non sapeva nemmono l’ esistenza e poi disse a Sarah la Fenice – mi puoi dire che creatura era quella che mi ha guardato in modo strano . Sarah la Fenice disse in modo serio – quelli sono dei Vampiri , comunque come ti stavo dicendo questa è una realta aumentata . Kratos disse – realta aumentata ? . Sarah la Fenice Rossa disse a Kratos con sguardo serio e disse – Questa realtà può essere vista da parecchie persone che hanno poteri , grazie a questa realtà i posti diventano più grandi e puoi trovare posti nuovi , creature che non hai mai visto e puoi trovare tantissime cose . Però qui devi stare attento , le creature in questo posto non sono sempre amichevoli , alcune volte cercheranno di ucciderti . Kratos non era proprio preoccupato e disse – se una di questa creature proverà a farmi del male , la farò diventare io amichevole . Dopo aver parlato con Sarah la Fenice si fece un giro di quel luogo sia per penare al proprio futuro sia per vedere questo luogo come era grande dentro la realta aumentata .

Categorie
2000 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Me New York Parlare con Alyssa Parlare con Sarah Posti Incredibili Realta Aumentata Sorella Universing

Il Risveglio dell’ Occhio della Fenice

Fino ai 13 anni io avevo gli occhi neri , quelli erano il colore naturale dei miei occhi . I miei occhi divennerò rossi perchè quel giorno ottenni gli occhi della fenice , la famosa abilità oculare scomparsa . Solo i Dominatori di Poteri avevano tale abilità , quando mi sveglai verso le 6 del mattino , andai in bagno e mi vidi allo specchio i miei occhi erano diventati di colpo rossi . Rossi come il sangue , mi stavo domandando cosa mi era successo agli occhi , ma poi mi ricordai quello che un giorno mi aveva detto Sarah la Fenice Rossa – Tutti i Dominatori di Poteri all’ età di 13 anni ottengono il potere dell’ occhio della fenice , quando otterai questa abilità oculare riuscirai a vedere tutto . Io le chiesi – in che senso ? , lei disse – il punto che se non lo vedi , non posso dirtelo e sopratutto non ti voglio togliere tutta la parte più bella e meravigliosa . Quando vedrai sarà bellissimo . Andai in cucina e li c’ era mia sorella che vide i miei occhi e capi che si era risvegliato il potere dell’ occhio della fenice . Sarah la Fenice Rossa aveva detto a mia sorella di non dirmi niente , lei voleva che scoprissi tutto da solo . Iniziai ad aprire le finestre e mentre le aprivo vidi una cosa strana , cioè riuscivo a vedere la temperatura in grandi caratteri “Temperatura 22°” , Alyssa mi vide con lo sguardo un pò strano , tipo per dire l’ ho visto veramente e mia sorella mi fece – si hai vesto veramente quello che hai visto cioè la temperatura in grandi caratteri . Pure a me successo questa cosa quando l’ ho ottenuto il potere dell’ occhio della fenice . Io dissi a mia sorella – dimmi cosa riesco a fare con questa vista e quali poteri ho risvegliato , ma mia sorella mi fece segno con la mano che lei aveva la bocca chiusa e non mi avrebbe detto niente . Io ci provavo a farmi dire qualcosa ma niente , lei non voleva dirmi niente . Alla fine presi un pò d’ acqua e vidi la temperatura dell’ acqua , poi riusci a vedere gli spiriti dei morti che andavano in giro non solo per casa mia ma anche fuori . Loro stavano venendo vicino a me , all’ inizio non capivo quello che dicevano ma poi li senti e tutti disserò tutti insieme – aiutaci , aiutaci . Poi io dissi a loro – vi aiuto tutti quanti dopo , dopo tutti gli spiriti dei morti che ai miei occhi non sembravano solo degli spiriti , ma erano come persone reali davanti a me . Poi guardai di nuovo mia sorella e mi fece segno con la testa che quello che avevo visto era vero , poi mia sorella non ce la fece più e mi disse – Daniel con questo potere puoi vedere tutto , i fantasmi , quello che vedono i fantasmi e tantissime cose che ti sorprendono tutte quante . Io dissi ad Alyssa – quindi grazie a questo potere posso vedere tutto anche cose che gli altri non vedono e Alyssa disse – si con questo potere puoi vedere tutto , se vieni con me ti faccio vedere . Ci vestimmo e andammo a New York , Alyssa mi portò in un negozio cioè in di quei centri commerciale . Inizialmente sembrava un nuormale centro commerciale , ma poi riusci a vedere che era grande , ma era molto più grande . Agli occhi dei mortali il posto era grande , ma per i miei occhi il luogo all’ interno e all’ esterno era molto più grande del normale . Il posto mi sembrava uno dei quei universi che erano grandi , quasi infiniti che non finivano mai . Io chiesi spiegazioni ad Alyssa – come mai ai miei occhi il luogo sembra più grande , invece agli occhi dei mortali sembra grandi ma non come lo percepisco io . Questo cosa che percepisci è la realta aumentata nota come Universing , solo chi è alieno o chi ha dei superpoteri possono entrare in questo realtà aumentata . Li dentro potevo vedere tutto , tutto quello che non vedevo prima li era tanto reale e sopratutto magnifico , Alyssa poi disse – sarà pure bello come dici tu però devi capire che anche qui ci sono dei pericoli , mostri che voglioono ucciderti senza nessuno scrupolo . Io dissi in modo sfrontato – ce la faccio contro questi nemici . Alyssa disse in modo preoccupato per me – lo so che sei forte , però mi devi prommettere che starai attento quando entrarai in questo luogo cosi grande , perchè in ogni angolo , ogni zona ci sono nemici che vogliono ucciderti e io o Sarah la Fenice Rossa non ci saremo a proteggerti . Poi lei continuò – adesso che vedi tutto , io e Sarah la Fenice Rossa ti portiamo in vari posti e ti alleneremo per farti diventare bravissimo a combattere e solo che sarai diventato il migliore potrai tornarare qui ci siamo capiti . Alyssa mi guardo con uno sguardo serio e io poi le dissi – ok , però io in questo posto ci voglio andare . Alyssa mi disse – a una condizione  e io dissi – quale ? e Alyssa disse – solo con me ci potrai venire e quando sarai divenuto bravo e difenderti da solo potrai venire da solo qui . Io ero piccolo avevo 13 anni , mia sorella nè aveva 15 e Sarah la Fenice Rossa era la mia madrina , quindi in quella situazione non avevo scelto dovevo fare come dicevano loro . Loro erano più grandi e io ero più piccolo e quindi per il momento dovevo fare come dicevano loro , alla fine dissi a con lo sguardo per dire “avete vinto voi ” mia sorella – ok , va bene . Dopo mi fece vedere le varie cose che c’ erano in questa realtà aumentata .