Categorie
Alieni Alina Conte Cyberman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri

Alina Conte

Skater_girl_by_tatareen

Io non avevo voluto dire tutto sui miei poteri e non glieli avevo mostrato e Alina ci rimase un pò male e lei fece uno sbuffo molto forte e mi inizio a guardare male – perchè non me li vuoi far vedere ? . Io ero li con lei e ci stavamo fermano a uno stop – non te li posso far vedere perchè questo ci mette in pericolo . Alina era li e inizio a tremare un pò – che vuoi dire ? . Io le spiegai meglio la situazione – vedi se uso i miei poteri i Cyberman possono trovarci visto che hanno altri metodi per trovarci . Loro hanno una memoria colletiva e quindi sanno che io ho dei poteri e adesso stanno cercando tutte le segnalazioni di chi usa i poteri e quindi per questo non te li posso far vedere . Io e Alina eravamo ancora li fermi allo Stop e al semaforo rosso . La domanda che mi fece Alina fece diventare l’ aria fredda e poi la luce inizio a sparire da li dentro e tutto divento molto buoi . La domanda che Alina mi fece – parlami di queste creature e voglio sapere la verità . Non voglio sentire bugie oppure tante vale che mi catturino e lo scopra da sola . Decisi di dirle la verità e per farlo mi misi un un posto isolato dove nessuno ci poteva sentire . Eravamo vicino alla strada – adesso te lo dico ma tieniti forte quello che sto per dirti ti farà vomitare e sopratutto farà in  modo che dentro al tuo cuore ci sia una grande disperazione . Ma lei mi disse – sono pronta a saperlo . Io decisi di iniziare – quelle creature si chiamano Cyberman e sono metà parti meccaniche e metà parti umane . Alina non credeva di aver capito e lei mi disse – vuoi dire che mi volevano catturare per trasformarmi in un mostro senza sentimenti e dovevo solo uccidere . Alina non lo trovò forte e poi mi guardo negli occhi con un pò di freddo sulle spalle e dentro al cuore – che cosa mi avrebbero fatto fare dopo avermi trasformato ? . Io non le potevo dire bugie – ti avrebbero fatto uccidere i tuoi genitori e poi tu saresti tu stessa a trasformare le persone come te se fossi stata una Cyberman . Alina vide che stavamo tornando per la strada – mi puoi dire perchè non me lo volevi dire . Io inizia ad andare in avanti – non te lo volevo dire perchè non sapevo come avresti reagito . Cioè incontri me una persona che ti dice una cosa e tu non sai come la prende questa storia . Ho pensato che quando ti avrei detto di come sono fatti i Cyberman tu avresti vomitato da qualche parte e non ti potevo dare torto . Alina Conte capì che io avevo ragione – ti credo ma tra poco quando mi sentirò in vena ti devo dire una cosa . Io ero li che vedevo  che Alina mise come canzone Imagine Dragons – Demons e lo fece per calmarsi un pò visto che era agitata e aveva una grande rabbia dentro di se .

 

 

Categorie
Daniela Michele Neri Omicidio Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Stupro

Michele Neri uccide Daniela

Daniela era tornata a casa sua e Michele Neri da lontano passo dopo passo la stava seguendo ed era li per un solo unico motivo cioè uccidere la donna che lei non era stata capace di uccidere . Michele Neri per colpa di questa faccenda , aveva iniziato a sudare moltissimo e aveva paura di tutto quello che sarebbe successo su questa faccenda . Michele Neri per nascondere per tale motivo, brucio la copia della Gazzetta dell’Universo e fece in modo che sua moglie non doveva leggere il giornale . Daniela era arrivata a casa e prima di aprire la porta vide che nessuno l’ aveva seguito e poi un po con agitazione prese le chiavi e entro dentro la sua casa . Michele Neri stava aspettando che Daniela era al sicuro e stava aspettando che lei era calma e tranquilla . Alla fine entro scassinando la porta e Daniela quando vide Michele con un coltello disse in modo spaventato – che ci fai tu qui ? ,vattene via . Daniela minaccio Michele con un coltello e Michele prese il coltello dalla mano della donna che lo aveva nella mano sinistra però le stava tremando la mano . Michele prese il coltello dalla mano e poi glielo ficco nel cuore e lei era indifesa e non poteva fare niente per salvarsi la vita e lui poi calmo e tutto per lui era tornato alla normalità e lui aveva riottenuto la calma che prima aveva perso . Prima di ucciderla con il colpo al cuore la picchio a sangue e poi la uccise e anche se lei diceva – per favore , non mi uccidere . Lui la uccise lo stesso e senza avere nessuna pietà ,oramai non si poteva fare più niente .

Categorie
Kratos Mercato Pandora Universing Universo

Kratos e Pandora Black – Giovedì-11:36

Kratos e Pandora prima di entrare nell’ Universing volevano vedere se avevano preso tutto quello che serviva , ma io li fermai prima di lasciarli andare li nel mercato e dissi – aspettate , vi devo dare alcune cose . Tornai dal posto dove tenevo tutte le mie armi e dissi tra me e me , è meglio se c’ e l’ ha Kratos la Spada dell’ Olimpo . Tornai con in mano la Spada dell’ Olimpo e Kratos appena la vide in mano mi disse – si può sapere come hai fatto a prenderla . Gli dei dell’ Olimpo erano morti , nessuna la toccava e io ho trovato il posto dove tu ti eri pugnalato con la spada e mi sono detto prendiamola questa spada serve più a Kratos che agli dei Dell’ Olimpo e poi se la prendono loro potrebbero farne un cattivo utilizzo . Poi diedi a Kratos un po’ di Skulls e gli dissi a lui – senti cerca di non andarci troppo forte con i mercanti , se li devi far parlare loro vogliono questi e dipende dalle informazione che hanno tu gli devi dare i soldi . Se non sanno niente te ne vai ma se sanno qualcosa cerca di minacciarli oppure cerca di corromperli con del denaro e forse canteranno qualcosa . Kratos e Pandora uscirono dal T.A.R.D.I.S con molta calma e si ritrovano vicino al’ entrata del mercato dell’ Universing , decisero di stare insieme e di non separarsi mai visto che il posto era molto grande e molto pericoloso . Kratos con accanto Pandora si avvicino a uno dei mercanti e disse – Sai dove posso trovare i Collezionisti , il mercante fece finta di non sapere cosa stava dicendo e Kratos inizio a stritolare la mano del mercante e poi per essere sicuro che lui fosse sincero prese una delle lame dell’ esilio e la stava puntando contro la mano del mercante . Se il mercante non avesse parlato secondo sarebbe finito male , Pandora parò con Kratos e disse dopo aver sentito dove pensava che potevano essere uno dei loro messaggeri – Dovevi per forza utilizzare tutta quella forza e dovevi per forza minacciarlo cosi . Kratos guardò Pandora negli occhi e le disse – Senti Pandora adesso ti dico una cosa , spesso le persone non ti diranno quasi niente e poi io come hai visto glielo ho chiesto prima in modo gentile , poi l’ ho scrutato dentro e mentre gli stritolavo la mano ho visto che i Collezionisti lo avevano comprato alla grande e se io non avessi utilizzato la forza o la spada per minacciarlo lui non avrebbe mai parlato . Quindi vuoi dire che se voglio far parlare questa gente dovrò utilizzare le manieri forti – Pandora aveva capito e Kratos la guardò e disse – si , perché le persone di cui ti vuoi vendicare non si fermeranno , faranno di tutto per cercare di prenderti e quindi noi dobbiamo giocare di astuzia e forse grazie a questo messaggero in combutta con i Collezionisti . Forse avremo una traccia su dove sono e poi voglio sapere come agiscono . Poi Kratos disse questo a Pandora guardandola negli occhi – Questi persone che sono qui sicuramente sono quasi tutti collegati ai Collezionisti , quindi dovremo utilizzare le minacce per ottenere qualche informazione da loro , lo so che tu non vuoi ma alcune volte bisogna utilizzare le manieri forti per ottenere qualcosa . Alla fine decisero di andare con calma li nel luogo doveva aveva detto il mercante perché il messaggero dei Collezionisti sarebbe stato li solo verso le 13:59 e quindi loro dovevano aspettare un po’ di tempo , ma Kratos poteva portare pazienza e anche molta . Kratos era come i Ghosts , loro potevano aspettare il nemico sotto ogni evento meteorologico e sotto ogni evento , Kratos avrebbe aspettato .Pure Pandora era diventata brava ad aspettare tutto il tempo passato nel vaso a combattere i suoi nemici e portare pazienza , l’ avevano fatta diventare una persona molto pazienza e sempre pronta all’ azione e come Kratos poteva aspettare per un sacco di tempo senza lasciare li il posto .