Wayward Pines

Questa città è molto strana e davvero strana come se qualcuno stesse facendo un grande gioco con te . Ethan Burke è un agente segreto e da li tutti credono che sia pazzo . In questa città una volta che ci sei entrato non nè più uscire . Ethan era al lavoro con la sua collega Kate Hewson . Tutti sono preoccupati per i due agenti scomparsi . Tutti credono che lui sia pazzo e nessuno crede che lui sia un agente del governo . Tutti cercano di impedire a Ethan di andare via da questa città . La moglie e il figlio decidono di cercare Ethan per loro conto visto che nessuno sa niente di lui . Forse da soli ci riescono oppure no . Ethan deve cercare di stare qui dentro e non impazzire visto che lui è veramente chi dice di essere .

 

 

Batman: Arkham Knight

Dovevo andare nell’ universo di Batman Arkham Knight e ci stavo andando con Ada Knight , con Pandora Black e con Marion Stride e pure Kratos Black . Una volta arrivati li vedemmo la Batmobile entrare dentro un tunnel e da li capi che stava andando ad affrontare una delle sfide dell’ Enigmista . Batman per superare le difficili sfide dell’ Enigmista deve pure usare la Batmobile

Dopo aver visto quella scena che era magnifica e feci fare una foto a Pandora Black . Io feci la foto in cui Batman era in volo e mise a terra tre uomini con i suoi accessori

I nemici non aspettano che un poliziotto esca fuori , ma vanno loro a prenderlo e a fargli del male . Batman sta li a vedere il modo giusto per mettere a terra tutti questi nemici

Pure i nostri nemici hanno delle potente armi e noi abbiamo la nostra Batmobile con delle armi davvero molto forti

Ecco che facciamo vedere il nostro arsenale e forse se ne vanno a gambe levate

Visto che non se ne vanno , facciamo parlare le nostre armi

Batman sta sul tetto di un palazzo e vede cosa sta succedendo giù

I nostri nemici non si arrenderanno subito . Come si vede da qui per ucciderci faranno di tutto

A capeggiare tutto questo c’ e il nostro nemico di cui per il momento non sappiamo niente . Ma posso ben dire che lui non è il Joker visto che non ha detto battute , non ride come lui e sopratutto avrebbe agito come un vero e autentico pazzo

Reign – No Exit

17/04/2014

Inganni . Gli inganni ci sono ovunque , non si vedono visto che sono nascosti in bella vista , ma se fai attenzione li puoi vedere tutti quanti . Come io riesco a vedere quello che stanno facendo contro la futura regina Mary Stuart . Stanno facendo a tutti i costi tutto quello che hanno nelle loro tasche per uccidere Mary e prendere il suo trono . Proveranno di tutto per non far salire al trono Mary visto che secondo loro sarebbe un danno visto che avrebbe un grandissimo potere . Per il potere tutti cercano di uccidere o fanno di tutto per ottenerlo come la Regina Catherine che per ottenere il potere tutto quanto per se ha fatto diventare pazzo il suo unico marito . James il fratello di Mary decide di venire in Francia per non farla restare più li ma cerca in tutti i modi per farla tornare in Scozia . Tutto questo è stato fatto contro il futuro di Mary e dobbiamo vedere cosa accadrà a lei oppure morirà provando a diventare la futura regina .

Pure Ada pensa la stessa cosa che tutto questo si un modo per ostacolare il futuro di Mary visto che sembra tutto fatto per caso ma quanto abbiamo scoperto noi . Non crediamo più che sia stato fatto per caso ma credo che sia stato fatto con un piano ben creato .

Esploro l’ universo di The Vanishing of Ethan Carter

Dentro questo universo ci apparve un cimitero con delle bare . Davanti a noi c’ erano quattro bare e forse dentro questo posto abbandonato si trova Ethan Carter . Qui davanti a noi c’ e una casa con più piani e una grande torre dell’ orologio e forse e in questi due posti Ethan Carter . Non si sa dove sia e se sia qui dentro ma in qualunque luogo sia bisogna stare molto attenti visto che potrebbe essere ovunque come dentro una di queste tombe e noi non lo sentiamo visto che lui e in profondità .

Questo posto ti trasmette un sacco di paura visto che in cimitero non sai mai cosa possa accedere del tipo possa venire il custode e scopri che lui e un pazzo o peggio . Tutto e rilevante per trovare una persona scomparsa e fino quando qualcuno la crede viva allora tutto va bene ma appena qualcuno smette di credere che sia viva allora nulla va più bene visto che per tutti e come se fosse morte e se tu hai la più minima speranza loro te la fanno perdere visto che dicono se non ci sono riuscito io a fare niente figuriamoci lui .

Almost Human – Disrupt

Nel 2048 le case intelligenti sono una cosa come l’ altra e per tutti quanti sono divenute una cosa normale e per questo nessuno si stupisce ma quando una casa intelligente viene manipolata e resa una cosa per fare un omicidio quello si che stupisce tutti quanti . Per colpa di un pazzo che ha preso il controllo di una casa intelligente Detective Kennex e Dorian devono impedire a questo pazzo che mentre stanno nella casa comunica in forma di ologramma . Io sapevo che nell’ universo di Almost Human c’ era una nuova storia e andai nel T.A.R.D.I.S dove la mia collega Ada era pronta a sapere dove dovevamo andare oggi dopo aver visitato l’ universo di Star Crossed . Io ero pronto a dirlo e alla fine glielo dissi – noi oggi andiamo nell’ universo di Almost Human una casa intelligente è stata utilizzata per uccidere una persona e adesso noi dobbiamo andare li per vedere se tutto va bene e per fare foto e video . Prendemmo tutto quello che ci poteva essere utile alla fine andammo in quell’ universo con il mio T.A.R.D.I.S e alla fine iniziammo a fare foto e video di quel luogo e senza essere scoperti da nessuno .

 

Faccio una chiacchierata con Ada Knight e parliamo con Angela Ferrante della nostra decisione

Dopo aver parlato con The Justice , vidi Ada verso di me e le dissi – ti devo dire una cosa nel mio ufficio e Ada disse – non me la puoi dire qui ? e io le risposi con uno sguardo serio – no , te la devo dire la . Andammo nel mio ufficio e io chiusi la porta – ti voglio chiedere una cosa , so che sarà una follia oppure no , ma te lo devo chiedere lo stesso . Ada non capiva cosa gli volevo chiedere e disse – che follia mi vuoi chiedere ? , io la guardai negli occhi e la sparai – ti va di andartene dalla Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e invece di seguire delle leggi che non rispetta nessuno e vuoi viaggiare nel tempo , nello spazio e nei mondi e dovunque andiamo e a salvare miliardi di persone e quando lo vogliamo noi . Ada ci penso un secondo alla giornata di oggi e vide che non siamo riusciti a salvare delle vite e penso se facciamo da soli e fare tutto da soli noi ne possiamo salvare miliardi . Ada alla fine dopo averci pensato un po disse – si , mi va tantissimo .

Insieme andammo a parlare con Angela Ferrante , una volta entrati io chiusi la porta e io dissi a lei – Angela ti dobbiamo dire delle cose . Angela voleva sapere cosa le volevamo dire e parlo Ada e in modo molto schietto – io e Daniel ce ne vogliamo andare dalla Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi per poter andare da soli e cosi salvare un sacco di persone . Angela non era arrabbiata e disse – se lo fate per salvare un sacco di persone allora si , ma cercate di non causare troppi problemi . Io e Ada stavamo per dare i nostri distintivi ma Angela ci fermo e disse – teneteli , cosi se siete in qualche problema voi potete andare da tutte le parti senza che nessuno faccia delle domande . Ma fate attenzione e sopratutto anche se voi non siete agenti della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi qualcuno mi farà delle domande e voi fate qualcosa in modo sbagliato con quelli e mi faranno un sacco di  domande . Quindi Daniel te lo chiedo come amica , non come tuo capo visto che non lo sono più cerca di non causare troppi danni e proteggi Ada Knight e io dissi con assoluta certezza – va bene ,lo farò . Ada mi chiese – Daniel ma adesso io dove vado ad abitare , la casa che mi hanno dato era per Detective e visto che non lo sono più adesso non so più dove abitare e io dissi a lei – No problemo , tu aspettami li e io ti vengo a prendere con il T.A.R.D.I.S e Ada disse – vale a dire che io adesso viaggio con te e abiterò li nel T.A.R.D.I.S e Ada era felicissima di fare questa cosa con me .

Torno a parlare con Tituba

Ero ritornato a Salem un ‘ altra volta e io tornai nella sua cella e la guardai mi guardo e mi disse – se vuoi che me vado mi devi dare dei soldi o non me ne vado . Quando vuoi ? . Io gli diedi maggior parte dei miei soldi e poi andai a parlare con Tituba e lei mi disse – Daniel ti aveva detto che tu non devi venire qui , anche se tu sei il Dominatore di Poteri . Questa cosa di venirmi a vedere due volte e da pazzi .

Io guardai Tituba e dissi a lei – Questa non è la prima volta che uno mi dice che io sto facendo una pazzia . Pazzia o meno ti dovevo chiedere una cosa . Tituba mi lesse nel pensiero e disse – non mi vuoi aiutare e io ti devo dare il mio ricettacolo dei miei incantesimi . Tituba mi stava guardando in faccia e stava pensando che avevo una faccia di bronzo a presentarmi , non la volevo aiutare e lei mi doveva dare il suo libro dell’ incantesimi e Tituba mi disse – Te l’ ha mai detto qualcuno che hai una bella faccia di bronzo . Io le dissi – Contando questa sono a 9 le persone che me l’ hanno detto . Lo so che visto che non ti aiuto non me lo merito però ne ho bisogno per fare gli altri incantesimi . Tituba alla fine mi disse – Allora il mio libro degli incantesimi si trova vicino a una quercia che sta casa mia . Una volta trovato non perderlo e sopratutto non fare in modo che cada in mani sbagliate , oppure in un modo o nell’ altro ti uccido . Senza farmi vedere e sopratutto e senza farmi scoprire trovai il libro e me ne andai da li e tornai a casa mia .

Vulkanus Villengard

Vulkanus Villengard aveva 21 anni ed era il fratello più piccolo di Max Villengard , secondo lui la Fucina di Villangard doveva andare a lui e non a suo fratello Max . Vulkanus aveva avuto molti pretendenti risse nei bar di quasi tutto l’ universo ,molestie e molti altri reati ma poi un giorno decise di cambiare di non fare più quelle cose . Voleva veramente cambiare e voleva dimostrare a suo padre che si poteva tenere una ragazza . Con lei lui si era dimostrato calmo , gentile un po come tutti i fidanzati ma poi quando lei decise di voler fare altro e che non voleva più stare con lui . Lei voleva fare la modella e lui non lo accettava secondo lui era l’ uomo che doveva portare i soldi non la donna . Questo non lo poteva accettare , lei le aveva mancato di rispetto e fece quello che andava fatto cioè uccise la donna che lo aveva scaricato e poi aveva buttato il corpo nell’ acido . Tra le varie cose in cui Vulkanus era in gamba la meccanica spaziale e la chimica . Non rimse niente di lei , i suoi bellissimi capelli rossi . la sua pelle delicata come quella di una bambina . I suo occhi neri e misteriosi , queste cose avevano attratto Vulkanus ma quando le aveva mancato di rispetto lui dovette fare quella cosa . Da quel giorno da lui era scattato qualcosa di nuovo , qualcosa che lui non aveva mai provato e sopratutto a lui piaceva e mentre vedeva la donna morire dentro l’ acido lo se godeva fino all’ ultimo minuto di sofferenza della donna . Era se stesse guardando un film e lui era lo spettatore che si stava guardando il suo film e non voleva essere disturbato . Durante tutta la lotta lei non voleva morire e perché lei mostrava tanta ostinazione e davvero molto coraggio . La donna lo picchio al volto , quella fu la goccia che fece traboccare il vaso e far scatenare la sua potente ira nascosto dentro lui . Vulkanus picchio al volto la donna molto più forte e poi prese una bella sedia e la lego e poi sedo la donna . Lui si era portato i suoi mezzi aveva creato una droga che veniva utilizzata nell’ intero Universo . La droga si chiama Spirit e non fa aumentare la tua forza anzi ti fa cadere in un sonno profondo di beatitudine e lui la inietto vicino al collo e la donna cadde in un sonno profondo . Lui ebbe tutto il tempo per creare acido solforico e alla lui uccise la donna e lei non pote nè urlare nè muoversi per colpa della droga . Vulkanus sapeva che la donna avrebbe lottato , la cosa più strana e che lui aspetto che l’ effetto della droga fini e poi la slego e poi la prese per i capelli e inizio a colpirla sempre più forte e poi quando non ebbe più la forza di muoversi prese la provetta dove c’ era l’ acido e glielo verso addosso e poi lui se ne andò da li . Per quel reato lui non fu mai accusato e per questo lui ne era molto felice non voleva andare in galera per una stronza che le aveva mancato di rispetto . Anche altre donne lo avevano rifiutato e lui aveva utilizzato la sua terribile follia per uccidere tali donne . Le aveva uccise non solo per questo , ma anche perché vedeva che usciva moltissimo e tornava molto tardi e lui dentro la sua mente da pazzo pensava ” La Donna mi sta tradendo , si vede con un ‘ altro uomo . Se non posso averla io non la può avere nessuno dell’ universo ” . Le donne dicevano che non avevano altri uomini e lui le picchiava in modo forte e troppo violento e poi le prendeva per i capelli e teneva una stretta dannatamente forte e disse – tu di una sola parola agli sbirri o ad altre persone e io strapperò il cuore alle persone che tu ami ,ma prima di farlo le farò soffrire come dei cani e farò in modo che tu guardi le loro sofferenze e solo quando mi sarà bastato li finirò di colpirli .

Adesso vi dico un ‘ altro evento , quando una delle sue donne lo aveva tradito e umiliato lui fece questo strappo il cuore di uomo e poi obbligo la donna a mangiarlo e se ne sputava un solo pezzo lui le avrebbe ficcato un coltello nel cuore . Invece se lei ne sputava un pezzo o tutto il cuore lui le avrebbe legato le mani e le gambe e le avrebbe strappato il cuore mentre era ancora viva e poi le avrebbe slegato le mani e glielo avrebbe messo sulle sue mani piene di sangue e solo le chiedeva scusa lui avrebbe fatto qualcosa . Per questo motivo Vulkanus Villengard era noto come ” Il Mostro dell’ Universo ” . Lui non aveva impronte digitali e sopratutto lui era super-curato ogni cosa che lui faceva era calcolata e sopratutto lui bruciava tutto corpi , vittime e tutto quello che c’ era da bruciare e sopratutto nessuno era vivo dopo il suo operato e nessuno lo aveva mai visto in faccia e lui era brava in informatica e avrebbe cancellato tutte le sue traccie . Quando nel 51 secolo scoppio la Fucina di Villengard tutti capirono che era stato Il Mostro dell’ Universo tutti iniziarono ad avere paura , se era riuscito a distruggere tale posto da solo figuriamoci cosa avrebbe fatto in futuro . Alcuni invece aspettavano solo uno dei suoi atti di distruzione e sopratutto gli volevano chiedere se potevano unirsi a lui e cosi aiutarlo nelle sue grandi opere .

Cerco di salvare la Fucina di Villengard

Nel 51 secolo esiste una fucina dove c’ erano moltissime armi soniche , armi incredibili venivano da li . Alcune era legali e altre un po meno legali ma la Fucina di Villengard è era il posto perfetto per chiunque , chi lo voleva un arma doveva andar e li e trovare quella che era giusta per lei o per lui . Se volevi un arma quello era il posto migliore dove trovarla e comprarla . Molte persone che provenivano da diversi pianeti ,di diversi universi e sopratutto in diversi parti del tempo venivano li . Per esempio il Dottore e Jack Harkness e poi pure io . Il giorno in cui esplose io ero li e stavo cercando in tutti i modi per non farla bruciare , ma non ci riusci . Io arrivai li verso le 8:40 di mattina e iniziai a cercare con con calma il motivo per cui sarebbe stata esplosa ma anche con la mia vista non trovai niente ed ero andato dappertutto ma non trovai niente . Sarah la Fenice Rossa era alla mia ricerca e mi trovò nella Fucina di Villengard e mi vide su un tetto di un palazzo a vedere qualcosa che stava in basso . Lei apparve dietro di me e disse – Daniel che stai facendo qui ? , io non ero sorpreso che era riuscita a trovarmi e io le dissi – Ho avuto una visione . Oggi la Fucina di Villengard verrà distrutta e io sono venuto qui sopra e grazie alla mia occhio della fenice sto cercando di capire cosa può succedere e se qualcuno vuole provare a distruggerla ma per il momento niente . Mi puoi dare una mano copriamo più fronti e cosi insieme cerchiamo di impedire che questa fabbrica e i suoi ospiti muoiono . Sarah capì’ che io avevo ragione e disse – certo ti aiuto . Lei e io non volevamo essere responsabili di tutte quelle persone . Non avevo capito la causa ma avevo visto esplosioni e alcune morte anche se non era successo ma grazie ai miei occhi io li potevo vedere . La Fucina era gestita dal suo illustre proprietario cioè Max Villengard , lui era il proprietario di questa fucina e lui si occupava di tutto , anche delle cose più piccole ma un giorno arrivò il fratello di Max cioè Vulkanus Villengard . Vulkanus era davvero molto arrabbiato con il padre e con il fratello , secondo Vulkanus , il padre doveva dare la fucina di famiglia a lui e non a Max . Vulkanus era furbo e astuto ma sopratutto lui era molto vendicativo ed era un pazzo e dentro di lui scorreva questa idea per tutto “ Se non posso averla io , non la deve avere nessuno “ e cosi chiese a dei teppisti di distruggere le turbine della fornace e fare in modo che quando la fornace inizio a funzionare esplose tutto . Io lo sapevo perché avevo trovato i teppisti che erano andati verso le turbine con spranghe di ferro e tutto quello che serviva per fermare le turbine e non farle più partire . Però io non riusci a fermarli non perché non volevo ma perché il posto era molto grande e loro erano stati fatti entrare e io invece non potevo perché non sapevo dove erano le turbine e cosi potei fare niente . In quel momento nella fucina iniziarono i prima problemi , perché nell’ aria senti odore di bruciato lo sentivo io e Sarah . Io dissi a Sarah – Senti andiamo a parlare con Max e diciamo quello che sta succedendo e facciamo in modo di far andare via questa gente . Andai io e Sarah era vicino a me e Max era al bancone , io andai da lui e dissi – Ascoltami attentamente io sono Daniel Saintcall e ti voglio informare che tra pochi minuti la tua fornace esploderà , quindi di a tutti di andare via il più presto possibile . Pure Il Dottore aveva provato a riparare le turbine ma non ci era riuscito e cosi era andato al centro di comando che trovò subito al cacciavite sonico che ha . Si era fatto strada tra moltissime gente e poi aveva provato a salvare la fornace ma non ci era riuscito . Max dopo pochi minuti rispose al telefonino e la chiamata proveniva dalla fornace e disse – Muoviti fa uscire tutti ,la fornace esploderà tra 6 minuti , fa uscire tutti da li adesso e muoviti . Sotto il suo bancone Max aveva messo un pulsante di emergenza , lo premette con un pugno e il messaggio arrivo a tutti e tutti se ne andarono alle loro astronavi . Alla fine pure io e Sarah la Fenice Rossa ce ne andammo da li e per l’ ultimo il Dottore che ci stava provando ancora ma per tutto il tempo non ci era riuscito e dovette abbandonare la Fucina con tutti gli altri . Io avevo salvato moltissime persone e tutti mi ringraziarono per mio aiuto , se non li avvisavo in tempo tutti sarebbero morti . Sarah Saintcall mi una volta a casa mi guardò con uno sguardo fiero e disse – Bravissimo , anche se non sei riuscito a salvare la Fucina di Villengard però sei riuscito a salvare moltissimi alieni e moltissime persone che erano li . Non potevo fare niente , se io avrei voluto salvare la Fucina avrei dovuto avere delle turbine nuove e tre ore , visto che dovevo togliere le vecchie e metterne delle nuove e tutto sarebbe stato molto difficile e se sbagliavo un cavo o un filo tutto sarebbe stato distrutto . Oramai era fatta e nessuna delle armi si era salvata ma almeno Max era sano e salvo non aveva più la Fucina ma era vivo . Quando era sulla sua astronave ricevette una chiamata di suo padre proprio quando seppe che la sua Fucina era stata distrutta non era molto preoccupata per essa ma per suo figlio e disse – tu stai bene ? .

Si , sto bene e anche tutte le persone che erano li , sono state evacuate prima dell’ esplosione sopratutto grazie a un uomo di nome Daniel Saintcall . Quando il padre senti il nome e pensò a una cosa e disse – Meno male che si sono salvati tutti quanti e la persona che hai incontrata e uno dei figli di Alukard e Helena Saintcall . Max chiese al padre – ma i Dominatori di Poteri non erano morti tutti nella Guerra dell’ Universo .

Pare di no e meno male che oggi c’ e stato lui , seno sarebbero morte un sacco di gente . Certo abbiamo perso la Fucina ma almeno tutte le persone che erano li sono vive , questo è l’ importante . La Fucina era stata distrutta dal fratello per vendetta e non si poteva dire che era stato Vulkanus perché lui aveva fatto sparire tutte le tracce del suo passaggio e aveva ucciso le persone che erano nella fornace .Una volta distrutta la turbina , lui chiuse a chiave la porta della fucina e li lascio li a morire per la prima esplosione , io non li potevo salvare perché per loro era troppo tardi ed erano già morti . La Fucina di Villengard è stata distrutta per vendetta , solo questo e niente altro . 

La Rete mi aiuta a costruire un auricolare

Il Posto in cui ero andato per parlare con la Rete era un vecchio magazzino , li c’ erano tantissime cose . Cose che a persone non servivono cosi dicevamo ma se uno vedeva bene ed era bravo a cercare i pezzi giusti tali potevano essere utilizzati per rendere migliori le cose avevano gettato li per fare spazio a nuove cose che con il tempo avrebbero avuto . Io andai li e parlai mentalmente con la Rete – Rete mi puoi aiutare a fare un progetto ? . La Rete curiosa di sapere – voglio che mi aiuti a creare un auricolare per il mio nokia lumia 920 . La Rete disse – perché lo vuoi creare ? , io risposi – ascoltami attentamente , se io mi trovassi in un mondo magico , sarebbe completamente diverso uno non mi guarderebbe come una persona stramba o una persona pazza . Invece io mi trovo sulla Terra e se le persone vedono che muovo la testa o faccio altre cose come comunicare con te , pensano che io sia pazzo . Invece se tu mi aiuti a creare un auricolare per il mio nokia lumia 920 . Io posso comunicare con te e tutti quanti invece guardano che nell’ orecchio ho un auricolare e noi due possiamo comunicare senza nessuna preoccupazione . La Rete capì la situazione e disse – hai ragione , poi inizio a scrivere sul mio telefonino tutti i pezzi di cui avevo bisogno per fare tale cosa . Io iniziai a vedere la lista e dissi a lei – non so dove procurarmi tali cose . C’ e una cosa che non sapevo Sarah la Fenice Rossa aveva imparato da Aiden Pearce come clonare il cellulare , poi entrò dentro la fabbrica e disse – tu non lo sai , ma lo so Daniel . Io dissi a lei – che ci fai tu ? e Sarah la Fenice Rossa mi disse – ti potrei fare la stessa domanda , ma a vedere dalla lista dei componenti , stai cercando di creare un auricolare per il tuo nokia lumia 920 per poter parlare con la Rete senza che la gente ti prenda per pazzo , giusto. Io la guardai negli occhi e dissi a lei – si , voglio fare questo , puoi aiutare me e la Rete a fare questa cosa . Sarah la Fenice Rossa mi guardò negli occhi e disse – certo , dopo andammo in giro per i vari paesi come Tokyo , New York , Parigi e altre città . Ci volle molto tempo per cercare tutte le varie cose , perché non dovevamo trovare solo i pezzi che mi avevo detto La Rete ma avete un martello , una fiamma ossidrica , u cacciavite e altri oggetti utili per fare tale progetto . Una volta presi tutti i vari oggetti e li Sarah la Fenice Rossa mi portò un monospalla nero con lo stemma dei Dominatori di Poteri -tieni Daniel questo è per te , cosi se ci devi mettere qualcosa , la metti qui dentro . Io la ringrai e le dissi – mi aiuti , cosi mettiamo i pezzi qui dentro , Sarah la Fenice Rossa lo tenne aperto e io misi tutti i vari pezzi e attrezzi li dentro , tra le varie cose avevamo preso anche una maschera per proteggere il mio volto quando utilizzavo la fiamma ossidrica . Tornammo al magazzino e con l’ aiuto sia di Sarah la Fenice Rossa che inizio a far apparire un tavolo grande dove io potessi lavorare e un ‘ altro dove io mettevo i vari attrezzi . Invece la Rete mi guidava nel costruire l’ auricolare colore giallo per il nokia lumia 920 , quello mi serviva sia per comunicare con la Rete , ma anche per comunicare con gli altri senza che io dovessi mettere il telefonino vicino all’ orecchio . Una volta preso lo misi nell’ orecchio sinistro , io feci una chiamata alla Rete , perchè una volta aveva comunicato con il mio telefinino e io avevo il suo numero . Mi senti Rete – Rete rispose – ci sei riuscito , bravo Daniel . La Rete disse – quindi adesso se ti chiamo dal tuo nokia , tu mi rispondi e possiamo comunicare in qualunque luogo e io risposi – si è cosi .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: