Categorie
2011 2012 2013 Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Mondiali di Scherma Budapest 2013: programma, orari e italiani in gara giovedì 8 agosto

Oggi a Budapest si assegnano le medaglie della spada individuale sia maschile sia femminile. Vedremo se gli azzurri di quest’arma sapranno fare meglio di quelli che hanno gareggiato ieri, giornata in cui l’Italia ha raccolto l’oro di Arianna Errigo e il bronzo di Elisa Di Francisca nel fioretto femminile. Gli sciabolatori si sono tutti fermati prima delle semifinali, il numero uno del mondo Diego Occhiuzzi addirittura ai sedicesimi, il campione del mondo del 2011 Aldo Montano e Luigi Samele agli ottavi e il giovane Enrico Berrè, bronzo agli Europei di Zagabria 2013, ai quarti. Nella sciabola maschile paralimpica, invece, Alessio Sarri, bronzo alle Paralimpiadi di Londra 2012, ieri si è laureato campione del mondo dominando il torneo.

Questa mattina i primi a salire in pedana saranno i ragazzi della spada maschilePaolo Pizzo, campione del mondo uscente, gareggerà alle 8:30 con l’ungherese Imre, Enrico Garozzo alle 8:50 con l’ucraino Herey e Matteo Tagliariol, campione olimpico a Pechino 2008, se la vedrà con il bielorusso Sokolovski alle 9:10. In mattinata si andrà avanti fino ai quarti di finale.

Alle 13:30 entreranno in scena le ragazze, Mara Navarria, neomamma passata dalle qualificazioni, se la vedrà con la lussemburghese Fautsch, alle 13:50 Francesca Quondamcarlo, anch’ella qualificata nonostante l’argento europeo, tirerà contro la romena Pop, poi alle 14:10 tocca a Bianca Del Carretto contro la cinse Sun e a Rossella Fiamingo contro la coreana Choi. Nel pomeriggio si disputeranno le gare fino ai quarti di finale.

Nel pomeriggio, dalle 18, si procederà con le semifinali maschili, poi con quelle femminili, infine con le finali.

Oggi si disputano anche le gare di spada maschile paralimpica, categoria A, con Matteo BettiAndrea Macrì, di categoria C con William Russo e di spata femminile categoria A conMarcella Li Brizzi.

In tv, su RaiSport ed Eurosport, saranno trasmesse le semifinali e finali dalle ore 18 in poi. Fin dalla mattina si possono seguire tutti gli assalti in diretta streaming sul canale Youtube della Fie.

Mondiali Scherma Budapest 2013: azzurri in gara giovedì 8 agosto

Spada Maschile
Tabellone dei 64
ore 8,30: Pizzo – Imre (Hun)
ore 8,50 Garozzo – Herey (Ukr)
ore 9,10: Tagliariol – Sokolovski (Blr)

A seguire sedicesimi, ottavi e quarti di finale, dalle 18 semifinali e finale

Spada Femminile
Tabellone delle 64
ore 13,30: Navarria – Fautsch (Lux)
ore 13,50: Quondamcarlo – Pop (Rou)
ore 14,10: Del Carretto – Sun (Chn)
ore 14,10: Fiamingo – Choi (Kor)

A seguire sedicesimi, ottavi e quarti di finale, dalle 18 semifinali e finale

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

CLAMOROSO Chellsie Memmel: “Ritorno in palestra! Ma…”

Clamoroso annuncio dagli Stati Uniti d’America.

Chellsie Memmel torna in palestra! E presto la rivedremo anche in gara.

La campionessa del Mondo 2005 (la riconferma nel 2006 le sfuggì per un infortunio patito durante la finale a squadre lasciando così via libera a una leggendaria Vanessa Ferrari) è una delle grandi icone dell’artistica a stelle e strisce: è stata la terza nella storia del suo Paese a salire sul tetto del Mondo nel concorso generale (dopo due miti come Kim Zmeskal e Shannon Miller) e ha vinto l’argento a squadre alle Olimpiadi di Pechino 2008.

 

La venticinquenne, una delle più influenti dell’ultimo decennio, non si cimenterà però  con trave, parallele e compagnia, ma con il tumbling, in sostanza il trampolino elastico.

È lei stessa ad annunciarlo sulla sua pagina Facebook: “Sono tornata ad allenarmi con l’obiettivo di far parte del Team USA che competerà alla Coppa del Mondo e al Mondiale questo autunnoNon avrei mai immaginato di tornare a competere a venticinque anni, soprattutto non sul trampolino, ma sono estasiata da tutto questo”.

Ricordiamo che la Memmel aveva annunciato ufficialmente il suo ritiro dalla ginnastica artistica lo scorso novembre. E chissà che ora non abbia nel mirino le Olimpiadi di Rio de Janeiro, questa volta in tutta un’altra veste.